Sei sulla pagina 1di 7

Manifesto degli studi A.A.

2012-2013
(Approvato dal Consiglio di Dipartimento in data 11 aprile 2012)

Il Direttore ricorda che, ai sensi dellart. 15 del nuovo Regolamento Didattico di Ateneo, il Senato Accademico approva, annualmente, entro il 31 maggio, il Manifesto degli Studi, recante linsieme coordinato dei Manifesti degli studi di tutti i corsi di laurea dellAteneo. A tal proposito il Direttore ricorda che il Consiglio di Dipartimento nelladunanza del 13 marzo 2012 ha deliberato lOfferta Formativa 2012/13 proponendo lattivazione del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (sede Catania). Pertanto, per l A.A. 2012/13 il Manifesto degli studi sar esclusivamente composto dal Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (sede Catania). Il Consiglio, dopo ampia discussione, visto lalto numero di iscritti, la necessit di garantire loro spazi didattici adeguati nonch la possibilit di fruire di posti di studio personalizzati e per assicurare le finalit formative espresse nellordinamento del Corso di Studio, tenuto conto delle risorse effettivamente disponibili ed utilizzabili dal Dipartimento che non risulterebbero sufficienti per numeri pi elevati, ai sensi dellart. 2, comma 1, lettera a) legge 264/99 propone quale numero di utenza sostenibile 1000, da intendersi quale numero massimo di studenti iscrivibili e quale proposta di programmazione locale degli accessi. Il Direttore ricorda che sar somministrato, a chi intende iscriversi al I anno del corso di Laurea Magistrale, un Test di ammissione e di verifica della preparazione; la sottoposizione a tale test obbligatoria ed ha valore selettivo. Sar consentita liscrizione a coloro che risulteranno occupare, nella graduatoria che sar formata con i risultati del test, i primi 1000 posti utili (comprensivi di quelli riservati a studenti extracomunitari residenti allestero e contingente Marco Polo). Saranno ammessi alliscrizione, nellordine, e fino al numero massimo di posti disponibili, anche coloro la cui prova evidenzier carenze nella formazione e/o debiti formativi. In questultima ipotesi lo studente sar tenuto a frequentare attivit di recupero che saranno organizzate dal Dipartimento su proposta della Commissione Paritetica Dipartimentale. LAteneo pubblicher un bando con indicata la data della prova e le modalit di accesso. La struttura del Manifesto sar la medesima dello scorso anno, salve le modifiche inerenti: - Il cambiamento di Settore scientifico disciplinare dellInsegnamento di Diritto bancario inquadrandolo allinterno del S.S.D. IUS/05 Diritto dellEconomia affinch sia pi coerente alla sua collocazione scientifica i cui studi attengono in particolare agli ordinamenti settoriali dellattivit bancaria. - la divisione del Diritto amministrativo in I e II cos come stato per la maggior parte della storia di questinsegnamento che sempre stato composto da 2 parti: una sostanziale ed una processuale, ed in modo da consentire una migliore organizzazione didattica. Detta variazione si applicher anche agli studenti gi iscritti al corso di laurea sempre che la accettino. Il Direttore, a questo punto, invita il Consiglio a deliberare il Manifesto degli Studi per la.a. 2012/13 con le precedenti modifiche approvate. Il Consiglio, approva - come di seguito meglio si specifica - il Manifesto degli Studi per la.a. 2012/13, i piani degli insegnamenti, i relativi s.s.d., i crediti, le ore e la tipologia di attivit formativa, rinviando ad una prossima adunanza lindividuazione del ciclo nel quale verranno impartiti:

CORSO DI LAUREA IN MAGISTRALE, CLASSE DELLE LAUREE N. LMG/01sede Catania I anno Diritto costituzionale A/C Diritto costituzionale D/L Diritto costituzionale M/Q Diritto costituzionale R/Z Filosofia del diritto A/C **** Filosofia del diritto D/L **** Filosofia del diritto M/Q **** Filosofia del diritto R/Z **** Istituzioni di diritto privato I A/C Istituzioni di diritto privato I D/L Istituzioni di diritto privato I M/Q Istituzioni di diritto privato I R/Z Istituzioni di diritto privato II A/C Istituzioni di diritto privato II D/L Istituzioni di diritto privato II M/Q Istituzioni di diritto privato II R/Z Istituzioni di diritto romano A/C Istituzioni di diritto romano D/L Istituzioni di diritto romano M/Q Istituzioni di diritto romano R/Z S. S. D. Crediti IUS/08 IUS/08 IUS/08 IUS/08 IUS/20 IUS/20 IUS/20 IUS/20 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/01 IUS/18 IUS/18 IUS/18 IUS/18 12 12 12 12 10 10 10 10 9 9 9 9 9 9 9 9 10 10 10 10 ore Att.Form. 72 72 72 72 60 60 60 60 54 54 54 54 54 54 54 54 60 60 60 60 BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A BASE-A

**** comprensiva di Sociologia giuridica e informatica giuridica II anno Diritto del lavoro A/L ** Diritto del lavoro M/Z ** Diritto dellUnione Europea A/L Diritto dellUnione Europea M/Z Economia politica A/L Economia politica M/Z Diritto internazionale A/L Diritto internazionale M/Z Storia del dir. medievale e mod. A/L Storia del dir. medievale e mod. M/Z S. S. D. Crediti IUS/07 IUS/07 IUS/14 IUS/14 SECS/P-01 SECS/P-01 IUS/13 IUS/13 IUS/19 IUS/19 15 15 9 9 9 9 9 9 10 10 ore Att.Form. 90 90 54 54 54 54 54 54 60 60 CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B BASE-A BASE-A

**materie bisemestrali con accertamento in itinere

1 insegnamento opzionale professionalizzante o non professionalizzante (vedi elenchi)

(7 CFU)

42

Ulteriori conoscenze linguistiche, abilit informatiche e relazionali, tirocini, etc.

7 cfu

Tali attivit sono costituite da corsi di lezioni, seminari, esercitazioni in laboratorio e/o biblioteca, esercitazioni di pratica testuale, esercitazioni di informatica e altre tipologie di insegnamento; ulteriori conoscenze linguistiche, abilit informatiche e telematiche, relazionali o comunque utili per linserimento nel mondo del lavoro; nonch attivit formative volte ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio pu dare accesso - tra cui i tirocini formativi ritenute idonee al conseguimento degli obiettivi formativi del Corso e deliberate dal Consiglio di Dipartimento.

Al fine di poter acquisire crediti il Dipartimento propone sin dora la seguente offerta formativa: Lo spazio penale europeo dopo Lisbona: nuove competenze dellUnione europea, nuovi strumenti, nuovi equilibri tra esigenze di repressione e tutela dei diritti fondamentali. (finanziato allinterno del Jean Monnet Project) Processo simulato in materia di lavoro Processo simulato in materia internazionalistica Partecipazione ad unudienza presso la Corte europea (nellambito del Diritto dellUE); Vengono riconosciuti: 1) insegnamenti opzionali ulteriori (oltre a quelli previsti dal piano formativo) per un numero di crediti pari a quello riconosciuto al singolo insegnamento, nel rispetto del totale dei crediti assegnati alle suddette attivit. 2) Stages e tirocini formativi approvati dal Dipartimento per un numero di crediti deliberato di volta in volta, sulla base di una valutazione attenta e comunque nel rispetto della coerenza con il percorso formativo e secondo la misura convenzionale di 25 ore di lavoro per un credito (art. 5 comma 1 D.M. 270/04). 3) Corsi appositamente organizzati dal Dipartimento o approvati dallo stesso, sulla base di richiesta degli organizzatori e di specifica delibera relativa al valore da assegnare ai suddetti corsi sempre nella misura convenzionale di 25 ore di lavoro per un credito (art. 5 comma 1 D.M. 270/04). Attivit atipiche che lo studente ritiene possano costituire credito formativo devono essere previamente autorizzate dallapposita Commissione; il riconoscimento di crediti avverr nel rispetto della coerenza con il percorso formativo e secondo la misura convenzionale di 25 ore di lavoro per 1 credito (art. 5 c.1 DM 270/04). Tutte le attivit dovranno essere adeguatamente certificate attraverso apposita documentazione. 4) Un ulteriore corso di lingua straniera. Il Direttore precisa che sono pervenute ulteriori richieste di attivazione di corsi o seminari da riconoscere quali ulteriori attivit formative che saranno approfondite in una prossima adunanza. III anno Diritto processuale civile * A/L ** Diritto processuale civile * M/Z** Diritto commerciale A/L ** S. S. D. Crediti IUS/15 IUS/15 IUS/04 ore 15 15 17 Att.Form. 90 90 102 CAR-B CAR-B CAR-B 4 crediti UAF-F 4 crediti UAF-F 5 crediti UAF-F 5 crediti UAF-F

Diritto commerciale M/Z Diritto penale I A/L Diritto penale I M/Z Diritto penale II A/L Diritto penale II M/Z

**

IUS/04 IUS/17 IUS/17 IUS/17 IUS/17

17 9 9 8 8

102 54 54 48 48

CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B

* comprensivi di istituzione e organizzazione degli ordinamenti giudiziari **materie bisemestrali con accertamento in itinere Lingua straniera giuridica inglese o francese Lingua straniera giuridica inglese A-L Lingua straniera giuridica inglese M-Z 7 7 42 42 CON-E CON-E

Lingua straniera giuridica francese IV anno Diritto amministrativo A/L Diritto amministrativo A/L Diritto amministrativo M/Z Diritto amministrativo M/Z Diritto civile A/L Diritto civile M/Z 1 insegnamento a scelta tra: Giustizia costituzionale Diritto ecclesiastico 1 insegnamento a scelta tra: Diritto romano Storia del diritto moderno e contemp. 1 insegnamento a scelta tra: Biogiuridica *** Teoria generale del diritto ***** *** comprensivo di Deontologia professionale IUS/20 IUS/20 IUS/18 IUS/19 IUS/08 IUS/11 I II I II S. S. D. Crediti IUS/10 IUS/10 IUS/10 IUS/10 IUS/01 IUS/01

7 ore 9 9 9 9 10 10

42

CON-E

Att.Form. 54 54 54 54 60 60 CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B BASE-A BASE-A

8 8

48 48

BASE-A BASE-A

8 8

48 48

BASE-A BASE-A

7 7

42 42

BASE-A BASE-A

***** comprensivo di Logica ed argomentazione giuridica e forense 1 insegnamento opzionale professionalizzante o non professionalizzante (vedi elenchi) V anno Diritto processuale penale * A/L ** Diritto processuale penale * M/Z ** Diritto tributario A/L Diritto tributario M/Z S. S. D. Crediti IUS/16 IUS/16 IUS/12 IUS/12 15 15 9 9 ore Att.Form. 90 90 54 54 CAR-B CAR-B CAR-B CAR-B (7 CFU) 42

* comprensivi di istituzione e organizzazione degli ordinamenti giudiziari **materie bimestrali con accertamento in itinere

1 insegnamento a scelta tra: Diritto privato comparato Diritto costituzionale comparato IUS/02 IUS/21 9 9 (7 CFU) 54 54 CAR-B CAR-B 42

3 Insegnamenti opzionali professionalizzanti o non professionalizzanti (vedi elenchi)

Con riferimento agli insegnamenti opzionali, il Consiglio delibera la seguente composizione dellofferta: A) Insegnamenti opzionali non professionalizzanti S. S. D. Crediti Biodiritto Diritto canonico Diritto comune Esegesi delle fonti del diritto romano Medicina legale Politica economica Procedure penali della cooperazione giudiziaria internazionale ed europea Scienza delle finanze Storia del diritto romano IUS/16 SECS P/03 IUS/18 7 7 7 42 42 42 scel stu-D scel stu-D scel stu-D IUS/01 IUS/11 IUS/19 IUS/18 MED/43 SECS-P/02 7 7 7 7 7 7 ore Att.Form. 42 42 42 42 42 42 scel stu-D scel stu-D scel stu-D scel stu-D scel stu-D scel stu-D

Il Consiglio delibera che lattivazione dei seguenti corsi avvenga a condizione che ciascuno sia stato scelto da almeno uno studente. Il Consiglio ribadisce che restano fermi i vincoli determinati dalle propedeuticit previste dallart. 7 del Regolamento del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza deliberato dal Consiglio di Facolt del 11 ottobre 2010. B) Il Consiglio, cos come deliberato lo scorso anno, delibera di attivare i seguenti insegnamenti opzionali non professionalizzanti da impartirsi in lingua inglese al fine di costruire lofferta formativa anche guardando allinteresse degli studenti provenienti da paesi partners in seno al Programma Socrates.

Poich i seguenti insegnamenti sono compresi nel numero degli insegnamenti opzionali non professionalizzanti, il Consiglio ritiene opportuno precisare che ciascuno studente non potr scegliere pi di due insegnamenti impartiti in lingua inglese. Insegn. opzionali non profession. in lingua inglese Soveregnity in Roman Law Public Policies Selected Topics in Public International Law Legal Theory S.S.D. IUS/18 SECS-P/01 IUS/13 IUS/20 Crediti 7 7 7 7 Ore 42 42 42 42 Att.Form. scel stu-D scel stu-D scel stu-D scel stu-D

Comparative Criminal Procedure

IUS/16 IUS/16

7 7 7 7 7

42

scel stu-D 42 scel stu-D

Internat. Judicial Cooperation in Criminal Matters Selected Topics in International Criminal Law IUS/17 European Contract Law European Intellectual Property Law: IUS/01 IUS/04

42 42 42

scel stu-D scel stu-D scel stu-D

Il Consiglio, altres, delibera che lattivazione dei seguenti corsi avvenga a condizione che ciascuno sia stato scelto da almeno tre studenti.

C) Il Consiglio delibera, inoltre, lattivazione dei seguenti Insegnamenti opzionali vincolati professionalizzanti:S.S.D. Diritto bancario Diritto dei nuovi contratti Diritto del lavoro delle Pubbl. Amm. Diritto del lavoro nellUnione Europea Diritto dellesecuzione civile Diritto di famiglia Diritto industriale Diritto penale delleconomia Diritto penale europeo Diritto penitenziario Diritto processuale penale comparato Diritto fallimentare Diritto internazionale privato Legislazione minorile Crediti Ore IUS/05 IUS/01 IUS/07 IUS/07 IUS/15 IUS/01 IUS/04 IUS/17 IUS/17 IUS/16 IUS/16 IUS/04 IUS/13 IUS/16 Att.Form. 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 42 42 42 42 42 42 42 42 42 42 42 42 42 42 AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R AFF-R

Il Consiglio delibera che lattivazione dei seguenti corsi avvenga a condizione che ciascuno sia stato scelto da almeno uno studente. Il Consiglio, altres, in riferimento alla scelta degli insegnamenti opzionali, professionalizzanti e non professionalizzanti, per i vari anni del corso, ricorda che almeno 3 dei 5 insegnamenti opzionali previsti nel piano formativo devono essere scelti tra quelli professionalizzanti. Lo studente dovr altres scegliere tali insegnamenti opzionali nel rispetto delle propedeuticit previste nel del Regolamento del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza.

Il Direttore ricorda altres che lo studente dovr indicare gli insegnamenti a scelta vincolata e gli insegnamenti opzionali, professionalizzanti o non professionalizzanti, che intende sostenere in quellanno, ricorda altres che la Commissione didattica, nelladunanza dello scorso anno del 4 aprile 2011, con riferimento alla scelta degli insegnamenti opzionali, professionalizzanti e non professionalizzanti, tenuto conto dei ritardi registratisi, aveva proposto di posticipare il termine entro il quale consentire la scelta delle opzionali fino a 10 giorni dopo il termine ultimo valido per le iscrizioni. Il Consiglio, preso atto, anche per questanno approva quanto deliberato lo scorso anno.

Il Direttore ricorda infine che lo studente potr scegliere liberamente la copertura dei 14 crediti a scelta (scelta stu-D), spendibili per discipline opzionali non professionalizzanti, mediante insegnamenti attivati nellAteneo, purch coerenti con il progetto formativo, fino ad un massimo di 14 crediti. La coerenza con il progetto formativo, che si riferisce al singolo piano di studio presentato, verr valutata dalla Commissione paritetica Dipartimentale, riconoscendola nel caso degli insegnamenti a scelta attivati dalla Facolt.