Sei sulla pagina 1di 3

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO _________

Gruppo Consiliare Lega Nord Trentino

ILL. MO BRUNO DORIGATTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE PALAZZO TRENTINI

Trento, 15 ottobre 2012

INTERROGAZIONE n.

ZF

DI ARCO: QUALE LA SITUAZIONE?

SI CONFERMA O SMENTISCE LA MESSA IN MOBILITA DEI LAVORATORI?


Veniamo a conoscenza del comunicato sotto riportato che testualmente recita: COMUNICATO Oggi 15 ottobre 2012 alle ore 11,30 nella sede di ZF Padova S.r.l. stato comunicato alle rappresentanze sindacali di Padova e Arco e alle OO.SS. Provinciali la preventiva apertura della procedura di mobilit. Inoltre hanno dichiarato lintenzione di mettere in discussione la contrattazione di 2 livello con preciso riferimento alla parte economica contrattata I termini e i modi usati non si sono mai visti nella storia delle relazioni industriali in ZF e non solo, senza lasciare spazio a nessuna trattativa.
38100 Trento - Via delle Orne, 32

I lavoratori coinvolti nella procedura di mobilit tra Padova ed Arco sono 96 tra operai e impiegati. Le RSU ZF di Padova e Arco unitamente alle OO.SS. Provinciali respingono con forza questo atto di arroganza e il piano industriale nei confronti dei lavoratori, da subito proclamano lo stato di mobilitazione. RSU ZF PADOVA RSU ZF ARCO FIM FIOM PADOVA FIM FIOM UIL TRENTO Caselle di Selvazzano 15 ottobre 2012

Questo, quanto sarebbe improvvisamente comunicato ai lavoratori e immediatamente, siamo a chiedere conferma della fondatezza di quanto sopra riportato, poich, nel caso, la situazione sarebbe gravissima, nella forma e nella sostanza. Ad Arco, la comunicazione sarebbe arrivata nel pomeriggio e riguarderebbe un numero importante di dipendenti, nonostante solo qualche mese fa, le rassicurazioni ad ogni livello, sarebbero state copiose, corpose e di alto livello, sia politico, sia aziendale. Tutto ci, nonostante lazienda, per la sede di Arco, sembra avesse avuto accesso a facilitazioni consistenti, che qui vorremo chiarire e circostanziare. Codesto atto ispettivo, dunque, nellindefinitezza della situazione e nella necessit di dare allazienda la possibilit di chiarire, confermando o smentendo, la situazione, mette tutti gli attori del sistema, nella possibilit di essere informati, nel modo corretto, sul futuro dellazienda e dei lavoratori. Tutto ci premesso

si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

38100 Trento - Via delle Orne, 32

corrisponde al vero, la situazione relativa alla ZF che ha sede anche ad Arco, che, dalle notizie raccolte, avrebbe messo in mobilit tutti i dipendenti, compresi i dipendenti dello stabilimento di arco. nel caso di conferma e nella speranza di una secca smentita, quali le cause allorigine di tale eventuale scelta e quali le conseguenze della stessa? per notizia e conoscenza, quali e quanti contributi, sovvenzioni, interventi o sostegni, a qualsiasi titolo, sono stati riconosciuti allazienda negli ultimi dieci anni, con quali motivazioni, con quali accordi, con quali impegni e, nel caso, vi stata una concessione in lease back a sostegno della liquidit? dalleventuale concessione di sostegni concessi a qualsiasi titolo, quali contatti/controlli sono stati effettuati, da chi, con che continuit e, nel malaugurato caso si confermasse la procedura di messa in liquidit, quali informazioni aveva, sul tema, lassessorato provinciale e quali incontri e ipotesi sono state vagliate? nel caso si confermasse la situazione di crisi,in merito agli eventuali contributi e supporti a qualsiasi titolo concessi, quale la verifica dellattuazione degli accordi e quali le conseguenze di eventuali recuperi o penali? nel caso di conferma, quali strumenti di supporto ai dipendenti e alle famiglie interessate dalla traumatica crisi e quali immediati incontri con lazienda stessa. A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta. Cons. Claudio Civettini Lega Nord Trentino __________________________

38100 Trento - Via delle Orne, 32