Sei sulla pagina 1di 1

___documento disponibile sul sito www.BrindisiBeneComune.

it_______________
ELENCO IMPIANTI IMPATTANTI PRESENTI NEL TERRITORIO DI BRINDISI
ENEL BRINDISI SUD CERANO
CENTRALE TERMOELETTRICA A CARBONE E OLIO DENSO - 4 gruppi in funzione per un totale di 2640 MEGAWATT
Divieto di coltivazione agricola. (Ordinanza del Sindaco del 20-Giugno-2007) vale per una fascia di metri 500 lungo tutto il Nastro Trasportatore Carbone ENEL (12 Km. sino a Cerano) ed intorno alla centrale

LNG (ex BRITISH GAS) - RIGASSIFICATORE GAS METANO - STOCCAGGIO MC. 320.000 di GAS METANO IMMISSIONE IN RETE FINO A 8 MILIARDI DI MC. ANNUI. Sito (ricavato da un colmamento di specchio dacqua di circa 15 ettari) attualmente sotto sequestro per questioni giudiziarie in corso

POLO PETROLCHIMICO ENI - Ditte insediate : POLIMERI EUROPA BASELL- ENIPOWER SYNDIAL - CHEMGAS
Soc. ex MICOROSA
DISCARICA RIFIUTI INDUSTRIALI PERICOLOSI E SOSTANZE CHIMICE ALTAMENTE NOCIVE - 50 ETTARI Divieto assoluto di accesso al Sito Inquinato. Divieto di Caccia e Pesca per le aree limitrofe fino a 300 metri (Ordinanza del Sindaco del 22-Febbraio-2011)

S.F.I.R. ZUCCHERIFICIO - PRODUZIONE DI ZUCCHERO E CENTRALE


TERMOELETTRICA BIOMASSE (rifiuti agricoli dedicati) 39 MEGAWATT

TERMOMECCANICA SPA VEOLIA SPA


DISCARICA RIFIUTI PERICOLOSI E NOCIVI PIATTAFORMA TRATTAMENTO RIFIUTI PERICOLOSI INCENERITORE RIFIUTI INDUSTRIALI ED OSPEDALIERI
(35.000 T/annue Energia Termica prodotta 1,4 MW) Impianto di propriet del Consorzio S.I.S.R.I. attualmente fermo a seguito di questioni giudiziarie

ENIPOWER
CENTRALE TERMOELETTRICA A CICLO COMBINATO - GAS METANO + VAPORE - 1170 MW

Vincoli Ambientali gravanti sul territorio di Brindisi:


vale per tutto il Comprensorio ed altri Comuni limitrofi: (Legge 349/1986 e successiva dichiarazione specifica con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30-giugno-1990) Area ad elevato Rischio di Crisi Ambientale, caratterizzata da gravi alterazioni degli equilibri ambientali, nellatmosfera, nel suolo, nei corpi idrici, che comportano rischio per lambiente e per la salute della gente. vale per quasi tutta lArea Industriale fino a Cerano: Area S.I.N. (Legge 426/1998 e successiva perimetrazione con Decreto del Ministero dellAmbiente del 10-01-2000) Sito di Interesse Nazionale per le Bonifiche, area soggetta, per quantit e pericolosit degli inquinanti presenti, a rilevante impatto ambientale in termini di rischio sanitario ed ecologico, nonch a pregiudizio per i beni culturali ed ambientali. vale per diversi Impianti Industriali esistenti in Area Industriale: (Decreto Legislativo 334/1999: legge Seveso, D.M. 9-5-2001, D.Lgs.238/2005-Soggetti a Rischio di Incidente Rilevante industrie che possono causare eventi di grande entit (emissioni in atmosfera, incendi , esplosioni) dovuti a sviluppi incontrollati che possono dar luogo a pericolo grave, immediato o differito nel tempo, per la salute umana e per lambiente, sia allinterno che allesterno dell industria.Soggetti a Rischio di Incidente Rilevante derivante dalle attivit svolte nell Area Portuale ... individuazione del possibile grappolo di effetti (effetto domino) di un incidente e conseguenze dirette ed indirette prestando particolare attenzione al rischio di perdite umane.

EDIPOWER BRINDISI NORD (ex ENEL)


CENTRALE TERMOELETTRICA A CARBONE
2 gruppi in funzione per un totale di 640 MEGAWATT (autorizzata alla riconversione a gas metano degli altri 2 gruppi per altri 430 MW totale complessivo potenziale 1070 MW)

SANOFI AVENTIS -

(EX LEPETIT) INDUSTRIA CHIMICA FARMACEUTICA

DEPOSITO COSTIERO ADRIATICO - ex IPEM 1 e IPEM 2 DEPOSITO STOCCAGGIO DI OLTRE 20.000 Tonnellate di GPL (Gas Propano Liquido di petrolio liquefatto)

www.pierpaolopetrosillo.blogspot.com