Sei sulla pagina 1di 4

BIcarbonato al posto del lievito La ragazza di cui ti parlavo dice che, la tradizione antica :P che vuole che il bicarbonato

venga sciolto nel succo di limone accelera la liberazione del biossido di carbonio a freddo (la schiumetta che si vede quando si fa questa operazione), lo stesso biossido che deve far lievitare gli impasti (che in questo modo svanisce per met il suo potere). Dice che il bicarbonato si pu mescolare con la farina e poi unire al resto degli ingredienti liquidi. Se la ricetta prevede gi luso di un ingrediente acido (limone, panna), il tempo tra laggiunta del bicarbonato e la messa in forno non deve superare i 5 minuti. La mia cucina Rispondi citando 23/09/2008 10:14 #18

Adriana

Visualizza il profilo Visualizza i suoi messaggi Visit Homepage

Signora delle Doppie Registrazione 26/03/2002 Ubicazione ai piedi del monte Messaggi 11,040 Inviato da dollysister Sarebbe interessante conoscere le proporzioni : bicarbonato/succo di limone per la quantit di farina. Crostatina tienici informate sui tuoi esperimenti!! Forse anche il nostro chimico pu esserci di aiuto!!! Buona giornata. Sempre a quei tempi le dosi erano espresse in cucchiai e cucchiaini. Indicativamente un cucchiaino di bicarbonato dovrebbe essere sufficiente per 34 etti di farina. Di succo ce ne vuole veramente pochino, direi un cucchiaio. Qualsiasi ricetta pu essere adattata sostituendo semplicemente la bustina di lievito per dolci con un cucchiaino di bicarbonato. Ultima modifica di Adriana : 23/09/2008 10:18 La mia cucina Rispondi citando

23/09/2008 10:23 #19

ziacrostatina

Visualizza il profilo Visualizza i suoi messaggi

Coquinario Registrazione 10/05/2007 Ubicazione ROMA Messaggi 5,203 Adriana in effetti nelle poche ricette che ho con solo bicarbonato,non devo scioglierlo prima,l'importante che sia presente un agente acido nell'impasto. Questo fine settimana a casa in montagna sistemando ho ritrovato un libro dell'Artusi e.....sapete che l si usa o lievito di birra o bicarbonato o cremor tartaro ,nelle ricette non c' traccia di bustine per dolci !!! Poi come riferimento ho anche il dolce di Chocolate creame cake di Moka... Insomma sono certa che riuscir a tirare fuori qualcosa e.... dollysister riferir ! PS_l'Artusi cita ingredienti che necessitano di traduzione

Il decalogo dell'intollerante
Riunisco in questo post dei trucchi, delle regole per rendere la vita degli intolleranti pi semplice e felice Sono ben accette correzioni e aggiunte. DECALOGO PER L'INTOLLERANTE 1. Intolleranza al lattosio: Nelle ricette in cui viene indicata la presenza di latte, questo pu essere sostituito con latte di soia, di riso, di mandorle e di avena (ndr. che non concessa ai celiaci), con acqua, e solo nelle ricette dolci, con spremuta di limone o di arancia in pari quantit.

Nelle ricette in cui viene indicata la presenza di burro fuso, questo pu essere sostituito o con margarina fusa (non contenente grassi idrogenati please ), o con olio di oliva o di semi, in una quantit pari al 20% in meno rispetto al burro perch il burro, a differenza dell'olio, contiene una parte di acqua che in cottura poi evapora. Nelle ricette in cui viene indicata la presenza di burro morbido, questo pu essere sostituito o da margarina morbida (ndr. sempre senza grassi idrogenati) e in alcune preparazioni, come crostate o biscotti, dallo strutto. Nelle ricette in cui viene indicata la presenza della panna, questa pu essere sostituita solo da panna di soia. Fate attenzione, per, se siete celiaci, perch solitamente contengono glutine. Nelle ricette in cui viene indicata la presenza di yogurt, questo pu essere sostituito da yogurt di soia. In questo caso per, vi devo dire che ci sono molti pareri discordanti su questo alimento; infatti la maggior parte dei dottori, considera gli yogurt e i formaggi molto stagionati come il grana e il parmigiano, privi di lattosio. In ogni caso, informatevi dal vostro medico curante prima di assumerlo. 2. Intolleranza alle uova: Nelle ricette in cui viene indicata la presenza di uova, queste potranno essere sostituite da: mezza banana schiacciata per ogni uovo, oppure un mix (insegnatomi da Rino ) fatto di 1 cucchiaio di mainzena e 1 di acqua sempre per ogni uovo, o ancora da sciroppo di acero, che tra l'altro ha anche un forte potere dolcificante. Non ci credete??? Provate a vedere questo fantastico Plum cake senza uova di Akane nel forum Angolo delle Delizie . 3. Intolleranza al lievito: Sempre pi spesso si sente di persone intolleranti al lievito, specie quello chimico. Il lievito chimico pu essere sostituito dal lievito antico, quello che facevano le nostre nonne, composto da cremor tartaro e bicarbonato, in questa proporzione: 1 parte di bicarbonato (solitamente 1 cucchiaino) e 2 parti di cremore (2 cucchiaini). Soprattutto con i dolci, avrete degli ottimi risultati. Nel caso per che vi siano vietati i lieviti perch provocano fermentazione, anche questo tipo di lievito vi vietato, cos come altri alimenti. 4. Come sostituire lo zucchero:

La nostra cultura moderna ci porta ad assumere quotidianamente e ad abusare addirittura di cibi raffinati, col risultato che aumentano allergie e intolleranze. E' il caso dello zucchero bianco che spesso pu causare problemi. Lo zucchero bianco pu essere sostituito da zucchero di canna integrale tipo Dulcita in pari quantita, dal miele che ha un potere dolcificante di molto maggiore rispetto allo zucchero ed un antibiotico naturale, dal fruttosio consigliato anche a chi affetto da patologie quali il diabete e agli sportivi perch composto da zuccheri naturali derivati dalla frutta facilmente assimilabili e con un potere dolcificante pari al 20% in pi (ma secondo me ancora superiore) rispetto allo zucchero normale, dal malto estratto da vari cereali, quali il riso, il mais, l'orzo, ecc., simile al miele, molto utilizzato anche nella panificazione per dare un colore dorato al pane, lo sciroppo di acero e il succo di mela. Sia il malto, che lo sciroppo d'acero hanno un potere dolcificante superiore allo zucchero. Il succo di mela pu essere utilizzato con ottimi risultati nella pasticceria, e permette di diminuire la quantit di zucchero nella ricetta. Gata