Sei sulla pagina 1di 3

CONCORDANZE

1
Paolo apostolo, scrittore di epistole
Il vocabolario
In parte soltanto, esaminiamo, nelle 13 lettere le occorrenze di tre parole: "scrivo" (grápho),
"epistola" (epistolé), "Paolo" (Paûlos). Lavoriamo sul testo greco del GNT (Nestle-Aland, 27
edizione, riveduta). La traduzione è delle Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo.

Romani 1,1 Paolo, servo di Gesù Cristo, chiamato apostolo, consacrato al vangelo di Dio -- |
15,4 Infatti tutto quanto è stato scritto prima, è stato scritto per nostro ammaestramento, in
modo che per mezzo della costanza e della consolazione che ci vengono dalla Scrittura, noi
abbiamo la speranza. | 15 Nonostante ciò vi ho scritto con una certa audacia, in parte per
richiamarvi alla mente ciò che già sapete: l'ho fatto in forza della benevolenza riversata su di
me da Dio, | 16,22 Vi saluto nel Signore, io, Terzo, che ho scritto la lettera.

1 Corinti 1,1 Paolo, chiamato per volontà di Dio apostolo di Cristo Gesù, e il fratello Sostene,
| 12 Mi riferisco al fatto che ciascuno di voi dice: «Io sono di Paolo», «Io invece sono di
Apollo», «E io di Cefa», «E io di Cristo»! | 13 Ma Cristo è diviso? Forseché Paolo è stato
crocifisso per voi, o è nel nome di Paolo che siete stati battezzati? | 3,4 Quando uno dice: «Io
5
sono di Paolo», e l'altro: «Io di Apollo», non vi dimostrate semplici uomini? | Ma chi è
Apollo, chi è Paolo? Ministri attraverso i quali siete venuti alla fede, ciascuno secondo che il
Signore gli ha dato. | 22 perché tutto è vostro, e Paolo, e Apollo, e Cefa, e il mondo, e la vita,
e la morte, e il presente, e il futuro: tutto è vostro! | 4,6 Queste cose, o fratelli, le ho
applicate a me e ad Apollo per vostro profitto, affinché in noi apprendiate a «non andare oltre
quello che sta scritto» e non continuiate a gonfiarvi in favore dell'uno contro l'altro. | 14 Non
per farvi arrossire vi scrivo questo, ma per ammonirvi, come miei figli carissimi. | 5,9 Vi ho
11
scritto nella lettera di non immischiarvi con gli impudichi. | Ma ora vi scrivo di non
immischiarvi con chi si dice fratello, ed è impudico, o cupido, o idolatra, o blasfemo, o
ubriacone, o ladro: con questi tali non dovete neanche mettervi a mensa. | 7,1 Riguardo poi
alle cose di cui mi avete scritto: è cosa buona per l'uomo non avere contatti con donna; |
9,15 Ma io non mi sono avvalso di nessuno di questi diritti, né ve ne scrivo perché ci si regoli
in tal modo con me. Preferirei piuttosto morire che... Nessuno mi toglierà questo vanto! |
10,11 Ora tutte queste cose accaddero a loro in figura e sono state scritte per ammonimento
nostro, di noi per i quali è giunta la fine dei tempi. | 14,37 Chi ritiene di essere profeta o
dotato di doni dello Spirito, deve riconoscere che quello che scrivo è precetto del Signore. |
16,3 Quando verrò, manderò con una mia lettera quelli che voi avrete scelto per portare il
dono della vostra benevolenza a Gerusalemme. | 21 Il saluto è di mia mano, di Paolo.

2 Corinti 1,1 Paolo, apostolo di Gesù Cristo per volontà di Dio, e il fratello Timoteo, alla chiesa
13
di Dio che è a Corinto, e a tutti i santi dell'intera Acaia: | Né vi scriviamo in maniera
diversa da quello che potete leggere e comprendere; e spero che comprenderete fino in fondo,
| 2,3 Perciò vi ho scritto in quei termini, per non dover poi essere rattristato alla mia venuta
da quelli che dovrebbero rendermi lieto, persuaso come sono, riguardo a tutti voi, che la mia
gioia è la vostra. | 4 Vi ho scritto invero in grande afflizione e col cuore angosciato, tra molte
lacrime, non per rattristarvi, ma per farvi conoscere l'affetto immenso che vi porto. | 9 Anche
per questo vi ho scritto, per vedere alla prova la vostra virtù, se siete ubbidienti in tutto. | 3,1
Cominciamo di nuovo a raccomandare noi stessi? O forse abbiamo bisogno, come altri, di
lettere commendatizie per voi o da parte vostra? | 2 La nostra lettera siete voi, lettera scritta
3
nei nostri cuori, conosciuta e letta da tutti gli uomini; | poiché è noto che voi siete una
lettera di Cristo redatta da noi, vergata non con inchiostro, ma con lo spirito del Dio vivo, non
su tavole di pietra, ma su tavole che sono cuori di carne. | 6 ma la nostra capacità viene da
Dio che ci ha resi ministri idonei della nuova alleanza, non della lettera ma dello Spirito; la
lettera uccide, lo Spirito vivifica. | 7 E se il ministero della morte, inciso in lettere su pietre,
era così glorioso al punto che i figli di Israele non potevano fissare il volto di Mosè a motivo
della gloria, che pure svaniva, del suo volto, | 4,13 Animati tuttavia da quello spirito di fede di 2
cui sta scritto: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo e perciò parliamo, | 7,8 Ché
se vi ho rattristato con quella lettera, non me ne rincresce. E se me ne è dispiaciuto -- vedo
infatti che quella lettera, anche se per breve tempo soltanto, vi ha contristati -- | 12 Ché se vi
ho scritto non fu tanto a motivo dell'offensore e dell'offeso, ma affinché divenisse manifesta tra
voi, dinanzi a Dio, la vostra sollecitudine verso di noi. | 9,1 Riguardo poi a questo servizio in
favore dei santi, è superfluo che ve ne scriva. | 10,1 Sono io, Paolo, che vi esorto con la
dolcezza e la mansuetudine di Cristo, io che in presenza sarei umile, ma di lontano prepotente
con voi. | 9 Dico questo per non sembrare di volervi spaventare con le lettere! | 10 Perché
«le lettere -- si dice -- sono dure e forti, ma la sua presenza fisica è debole e la parola
dimessa». | 11 Sappia costui che quali siamo a parole per lettera, assenti, tali anche saremo a
fatti, di presenza. | 13,10 E vi scrivo queste cose da lontano per non dovere poi, di presenza,
agire severamente con il potere che il Signore mi ha dato per edificare, non per distruggere.

Galati 1,1 Paolo, apostolo non da uomini né in virtù di un uomo, ma in virtù di Gesù Cristo e
20
di Dio Padre che lo risuscitò da morte, | Queste cose scrivo a voi: ecco, davanti a Dio
attesto che non mentisco. | 5,2 Ecco sono io, Paolo, che ve lo dico: se vi lasciate circoncidere,
Cristo non vi sarà di utilità alcuna. | 6,11 Notate con che grossi caratteri vi scrivo di mia
mano.

Efesini 1,1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, ai santi e fedeli in Cristo Gesù. |
3,1 Per questo motivo io, Paolo, il prigioniero di Cristo Gesù a vostro favore, o gentili...

Filippesi 1,1 Paolo e Timoteo, servi di Cristo Gesù, a tutti i santi in Cristo Gesù che sono a
Filippi, con gli episcopi e i diaconi. | 3,1 Infine, fratelli miei, rallegratevi nel Signore. Scrivervi
gli stessi avvertimenti a me non dà fastidio, mentre a voi dà sicurezza.
23
Colossesi 1,1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volere di Dio, e il fratello Timoteo, |
purché perseveriate saldamente fondati sulla fede e irremovibili nella speranza del vangelo che
avete udito, il quale è predicato a ogni creatura che è sotto il cielo e del quale io, Paolo, sono
divenuto ministro. | 4,16 Quando avrete letto questa lettera, fatela leggere anche nella chiesa
18
di Laodicea; anche voi leggete quella che riceverete da Laodicea. | Il saluto è di mia
propria mano, di me, Paolo. Ricordatevi delle mie catene. La grazia sia con voi.

1 Tessalonicesi 1,1 Paolo, Silvano e Timoteo alla chiesa dei Tessalonicesi, in Dio Padre e nel
Signore Gesù Cristo, grazia a voi e pace. | 2,18 Proprio per questo avevamo deciso di venire
da voi, io Paolo una prima e una seconda volta, ma Satana ce lo ha impedito. | 4,9 Quanto
all'amore fraterno non avete bisogno che ve ne scriviamo, perché voi stessi avete imparato da
Dio ad amarvi scambievolmente, | 5,1 Circa il tempo e l'ora, o fratelli, non avete bisogno che
ve ne scriviamo. | 27 Vi scongiuro nel Signore che questa lettera sia letta a tutti i fratelli.

2 Tessalonicesi 1,1 Paolo, Silvano e Timoteo alla chiesa dei Tessalonicesi, in Dio nostro Padre
e nel Signore Gesù Cristo: | 2,2 a non lasciarvi agitare così facilmente nel vostro animo né
spaventare da oracoli dello Spirito, da parola o da lettera come spedita da noi, quasi che il
giorno del Signore sia imminente. | 15 Pertanto, fratelli, state forti e conservate le tradizioni
nelle quali siete stati istruiti, sia per mezzo della nostra viva voce, sia per mezzo della nostra
lettera. | 3,14 Se qualcuno non ubbidisce alle ingiunzioni di questa nostra lettera, notatelo e
non conversate più con lui, affinché si vergogni. | 17 Il saluto è di mia mano, di Paolo; questo
è il sigillo di tutte le lettere. Così io scrivo.

1 Timoteo 1,1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per comando di Dio, nostro Salvatore e di Gesù
Cristo, nostra speranza, a Timoteo, figliolo verace nella fede: | 3,14 Pur sperando di venire da
te quanto prima, ti scrivo queste cose

2 Timoteo 1,1 Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, secondo la promessa di vita
che è in Cristo Gesù, | 3,15 e che fin da bambino conosci le sacre Lettere: esse possono
procurarti la sapienza che conduce alla salvezza per mezzo della fede in Cristo Gesù.
Tito 1,1 Paolo, servo di Dio, apostolo di Gesù Cristo in favore della fede degli eletti di Dio e 3
della conoscenza della verità conforme alla pietà,

Filemone 1,1 Paolo, prigioniero di Cristo Gesù, e il fratello Timoteo, al diletto Filemone e
nostro collaboratore, | 9 ti supplico piuttosto in nome dell'amore, io Paolo, vecchio e per di
più, ora, prigioniero di Cristo Gesù, | 19 Io, Paolo, scrivo ciò di mio proprio pugno: pagherò io
personalmente. Ma non ti dico che devi a me anche te stesso. | 21 Ti scrivo perché ho fiducia
nella tua docilità, sapendo che farai più di quanto chiedo. |

Risultati (minimi)
a) Paolo non scrive di suo pugno, alcuna espistola per intero - b) Paolo esercita il suo
apostolato, insieme ad altri, anche con l'espistolario - c) Col, 2Ts e 1Tm, risultano
esplicitamente, al pari di altre epistole, anch'esse scritte e spedite da Paolo - d) Esiste un
corpus o epistolario paolino, trattato come le altre Scritture (AT) già al tempo di 2Pt ("Reputate
un'occasione di salvezza la longanimità del Signore nostro, come anche vi scrisse il nostro
amato fratello Paolo, secondo la sapienza che gli era stata data: così egli fa in tutte le lettere,
in cui tratta di queste cose. In esse ci sono alcune cose difficili da comprendere e gli ignoranti e
gli instabili le travisano, al pari delle altre Scritture, per loro propria rovina."). In Atti, invece,
Paolo non risulta essere uno scrittore (cfr., Atti 9,2; 15,30; 22,5; 23,5; 23,33: in questi passi,
le epistole che circolano non hanno Paolo come mittente). Il termine "epistola" ricorre nel NT
ancora soltanto in 2Pt 3,1.