Sei sulla pagina 1di 5

allenatore sul campo

allenatore sul campo

l allenatore

Siena: la cultura del lavoro


di Maurizio Viscidi e Massimo Lucchesi*
Val dElsa ed ha a disposizione un campo di allenamento in erba ed o staff tecnico del Siena, una palestra. Al momento della guidato da mister Marco nostra visita, la squadra, dopo tre Giampaolo, si avvale di Farisultati utili consecutivi, reduce bio Micarelli, viceallenatore e pridalla sconfitta patita nei confronti mo collaboratore del tecnico biandellUdinese di Marino e deve preconero. Giorgio DUrbano e Roparare latteso incontro casalingo berto Peressutti svolgono le mancon la Roma di Spalletti allo staMarco Giampaolo (nato a Bellin- dio Franchi, domenica 5 ottobre. sioni di preparatore atletico e vengono coadiuvati da Giovanni Sara- zona), dopo essersi fatto apprezzare La settimana che precede linconcini. A Emilio Tuccella deputato ad Ascoli e Cagliari, lallenatore tro coi giallorossi pu definirsi un del Siena dalla corrente stagione. il ruolo di preparatore dei portieri e microciclo standard, anche se il Roberto Bosco funge da collaboratore tecnico. Il fatto di aver giocato tre gare negli otto giorni preSiena si allena nel nuovo polo sportivo di Colle cedenti impone allo staff alcuni aggiustamenti.

l allenatore

Dettaglio delle esercitazioni tecnico-tattiche Possesso 4vs4 con sponde

INTRODUZIONE

cano di rubare la palla e portare la stessa, al fine di mantenerne il possesso, nella propria met campo. La traslocazione viene effettuata tenendo conto della regola del fuorigioco, per cui non corretto che un giocatore oltrepassi la zona franca centrale prima ancora di aver ricevuto la stessa e comunque attendendo il passaggio nella propria met campo. Lesercitazione viene svolta a tocco libero. Partita 4vs4 con cross

In questa situazione uno dei centrocampisti entra palla al piede e si gioca 5 contro 4 a favore degli attaccanri. In un quadrato di m 25x25 4 giocatori per squadra cercano di mantenere il possesso palla coadiuvati da due compagni, posti ciascuno su un lato, che fungono da sponda. Ai difensori concesso solo lintercettamento. Lesercitazione viene dapprima svolta a 3 tocchi, poi a 2 e infine a 1 tocco. Possesso 6vs6 con traslocazione Mini partita 4 contro 4 su spazio doppio di unarea di rigore. I giocatori jolly allesterno sono deputati al cross, se riceve palla il jolly basso, si appoggia sul compagno alto e va in sovrapposizione. In un rettangolo di m 33x40 (lo spazio doppio rispetto allarea di rigore) 4 giocatori per squadra hanno lobiettivo di fare goal utilizzando i giocatori jolly che stazionano ai lati del campo e che hanno il compito di crossare per i giocatori della squadra che attacca. Nel caso lapertura sia appannaggio del jolly basso costui si appoggia sullesterno alto e dopo sovrapposizione va al cross. Nel caso invece in cui, dallinterno, venga servito il jolly alto, costui scarica sullesterno basso che va al cross. Partita di hockey

LA SETTIMANA DEL SIENA Marted 30 settembre pomeriggio


Allenamento di ripresa dopo la partita disputata dal Siena a Udine. Dopo una prima parte di lavoro generale, conclusa con una esercitazione tecnica (possesso palla) che ha lobiettivo di completare tecnicamente la fase di messa in azione per il
Lavoro svolto da tutti i giocatori 6' 4' 8' 10' Corsa continua Stretching dinamico e mobilizzazione Esercitazioni preatletiche, coordinative, progressioni Possesso 4vs4 con sponde Lavoro per coloro che non hanno giocato Possesso 6vs6 con traslocazione Corsa intermittente su un anello di 300 m: 50 m in allungo a velocit +40% rispetto a S4 e 50 m lenti di recupero (S4 -30%) Corsa. Velocit tra la S3 e la S4. Pausa di 3' sia tra 3x3' le due serie che al termine del lavoro Corsa intermittente su un anello di 300 m: 100 m in allungo a velocit +30% rispetto a S4 e 100 8' m lenti di recupero

gruppo di giocatori non impiegati contro lUdinese e di aumentare il volume di lavoro a bassa intensit per coloro che invece hanno giocato, la squadra viene divisa in due gruppi a seconda di chi stato o meno impegnato contro lUdinese.

Lavoro per coloro che hanno giocato a Udine 2x4' 8'

Coloro che hanno giocato contro lUdinese hanno svolto 8' una seduta di circa 60' a bassa intensit che mira a completare il recupero dalla gara domenicale (e per altro la 8' settimana precedente ha visto il Siena disputare tre gare in otto giorni di cui due in trasferte piuttosto disagevoli) 15'

Partita 4vs4 con cross Partita di hockey Partita 6vs6 su campo di m 42x40

Quasta situazione serve per allenare la risalita della linea difensiva a seguito di un retropassaggio di scarico e/o al cross. In un rettangolo di m 60x40, con una zona franca centrale di 6 m, 6 giocatori per squadra cer-

Nello spazio come in figura si gioca una minipartita 6 contro 6 il gol valido in entrambi i sensi di port (sia davanti che dietro).

allenatore sul campo

allenatore sul campo

l allenatore

l allenatore

In un rettangolo di m 66x40 viene disputata una partita 6vs6 con porte piccole. Il goal valido se effettuato sia davanti che dietro la porta. Le porte sono disposte 10 m allinterno della linea di fondo. Lesercitazione viene svolta a tocco libero. Lo scopo quello di proporre ai giocatori che

non sono stati impiegati nel match domenicale un lavoro che per volume ed intensit possa surrogare la partita che non hanno giocato, sollecitando il meccanismo aerobico con stimoli non solamente atletici (vedi blocco di corsa intermittente), ma anche di tipo tecnico attraverso esercitazioni e partite tecniche che hanno una valenza fisica.

Mercoled 1 ottobre mattina


Il Siena solito effettuare la doppia seduta al mercoled. Il fatto di aver disputato tre incontri nella settimana precedente ha modificato il programma usualmente proposto, con i giocatori impegnati nella sola seduta mattutina. Dopo un lavoro specifico in palestra, la squadra viene divi40' 10' 10' 10' 30' Lavoro in palestra Lavoro misto per attaccanti e centrocampisti 20' 5' 5' Potenza lattacida Partita a porte piccole 5vs5 Partita a bersaglio 5vs5 Situazione 4vs4 Situazione 4vs5 Situazione 4vs4/5 5' Lavoro tattico per i difensori

sa in due gruppi. Giampaolo fa svolgere al gruppo dei difensori (e qualche elemento aggiuntivo) un lavoro prettamente tattico ad altra intensit. Il gruppo composto da centrocampisti e attaccanti effettua, con i preparatori, un lavoro di potenza lattacida a cui seguono due partite

Lesercitazione mutuata dalla precedente. In questo caso uno dei centrocampisti impegnati a scambiarsi la palla nei pressi del cerchio di centrocampo effettua una breve percussione in verticale creando una situazione di 5vs4. Lobiettivo per i possessori e quello di finalizzare lazione mentre il reparto difensivo ha il compito di neutralizzare lattacco, rimanendo stretto e compatto, inducendo gli avversari a scaricare fuori. Situazione 4vs4/5

Partita bersaglio 5vs5

Normale mini partita 5 contro 5 con porta piccola, inoltre si sono dei paletti da colpire con un passaggio di precisione che danno al gol ancora pi valore. In un rettangolo di m 30x25, 5 giocatori per squadra hanno lobiettivo di fare goal in una porta dalle dimensioni ridotte o di colpire uno dei quattro paletti posti agli angoli dello spazio di gioco. In questultimo caso il goal vale doppio. Lesercitazione viene svolta prima a 3 tocchi e poi a tocco libero; obbligatorio giocare rasoterra e il goal nella porticina valido solo se il tiro effettuato di prima.

Partita 11vs11, disputata su tre quarti del campo, senza vincoli (tocco libero, vale il fuorigioco)

Dettaglio delle esercitazioni tecnico-tattiche Situazione 4vs4

palla che gioca per il goal ed i difensori per la riconquista. Lobiettivo dellesercitazione quello di focalizzare lattenzione dei difensori sulla differenza di posizionamento che il reparto deve tenere quando a ricevere un esterno stretto piuttosto che quello largo. Situazione 4vs5

Questa situazione serve per allenare la risalita della linea difensiva a seguito di un retropassaggio di carico e/o al cross. In questo caso vi , centralmente, un solo riferimento basso che ha il compito di indirizzare il gioco verso uno degli esterni alti. Costui pu andare al cross o scaricare dietro a favore dellesterno basso che, a sua volta, effettua il traversone. A seconda della scelta effettuata dallesterno alto il reparto difensivo deve: difendere in area sui 2 attaccanti nel caso di cross di questultimo; essere rapido a risalire nel caso di retropassaggio a favore dellesterno basso; scappare e togliere profondit agli avanti avversari quando lesterno basso ha ricevuto ed nelle condizioni di palla aperta. A seguire, lesercitazione vede lesterno basso sovrapporsi obbligatoriamente allesterno alto in possesso con il reparto difensivo impegnato a tamponare la sovrapposizione avversaria.

In questa situazione i difensori devono rinconoscere la differenza di un esterno stretto da quella di un esterno largo. 3 giocatori disposti a triangolo nei pressi del cerchio di centrocampo si scambiano la palla, prima di girarsi e imbeccare uno dei 4 compagni disposti come nella figura. A seguire si viene creare una situazione di 4vs4, con la squadra in possesso

Una fase di allenamento 5 contro 5 sul terreno del nuovo polo sportivo del Siena Calcio a Colle Val dElsa.

Dettaglio delle esercitazioni atletiche Lavoro in palestra Riscaldamento generale in circuito con preatletici e coordinativi (propedeutico per la seduta di forza).

In questa situazione uno dei centrocampisti entra con la palla al piede e si gioca 5 contro 4 a favore degli attaccanti.

allenatore sul campo

allenatore sul campo

l allenatore

l allenatore

Il lavoro di forza prevede un canovaccio generale che tuttavia soggetto a innumerevoli personalizzazioni che per taluni soggetti arrivano a stravolgere il canovaccio stesso. Il tema principale la personalizzazione del lavoro! Circuito di forza in tre serie: preparazione con esercizio di addominali o core stability della durata di 30'' 15'' di isometria al multipower con bilanciere di 20+20 kg (la sbarra 17 kg) 6 riprese per gamba alla leg extension in modalit eccentrica con carico di 40/50 kg leg press in modalit isotonica e bipodalica prima serie 8x250 kg seconda serie 6x265 kg terza serie 6x280 kg Lavoro sul campo Esempio 1. Viene tracciato sul campo un percorso a Z di 21 m complessivi (ogni tratto misura 7 m). Gli atleti eseguono tre ripetizioni recuperando per 40''. Distanza totale percorsa 63 m, 9 ACC. 6 CDD. Esempio 2. Latleta percorre un tratto di 10 m per poi ruotare di 90 gradi e raggiungere un paletto posto a 5 m di distanza. Senza interruzione latleta effettua un cambio di direzione a 45, per raggiungere un nuovo paletto posto 2 m oltre il precedente punto di svolta. A seguire, latleta torna alla posizione di partenza percorrendo lultimo tratto che misura 12 m. Gli atleti eseguono due ripetizioni re-

cuperando per 40''. Distanza totale percorsa 64 m, 8 ACC. 6 CDD. Esempio 3. Latleta percorre una navetta di m 20 + 20. Gli atleti eseguono tre ripetizioni recuperando per 20''. Distanza totale percorsa 120 m, 6 ACC. 3 CDD. Esempio 4. Gli atleti percorrono un tratto rettilineo di 10 m per poi effettuare un cambio di direzione a 180 e uno sprint di 5 m, quindi altro cambio di direzione di 180 e 10 m di corsa rettilinea, con la stessa dinamica precedente, inversione di marcia e 5 m di sprint, infine unaltra inversione di marcia e 10 m di corsa rettilinea. Il totale del percorso 40 m: gli atleti eseguono tre ripetizioni recuperando per 20''. Distanza totale percorsa 120 m, 10 ACC. 8 CDD.
N.B. in ogni esercitazione viene posta lattenzione necessaria affinch il numero dei cambi di direzione sia pi o meno lo stesso per entrambi gli arti inferiori.

Carico totale della seduta: 367 m, 33 23 CDD.

ACC.

I giocatori del Siena in due fasi del torello.

Dettaglio delle esercitazioni tecnico-tattiche Partita tattica 11vs11 filtro e riparto

dai cinesini e di rubar palla agli avversari per contrattaccare (ripartenza lanciata) nello spazio. La squadra bianca non pu rubar palla, oltre la linea tratteggiata nella met campo offensiva, n difendere oltre la linea tratteggiata nella met campo difensiva. Lobiettivo quello di allenare lorientamento palla/porta. I due attaccanti bianchi non sono chiamati a difendere (in pratica la squadra filtra con i reparti di difesa e centrocampo), ma eseguono solo opera di disturbo e soprattutto debbono farsi trovare pronti nel momento in cui i compagni rubano la palla (lidea di Giampaolo, in considerazione del fatto che la Roma spesso attacca con entrambi i laterali di difesa, quella di sfruttare il 2 contro 2 che pu venirsi a creare nei confronti dei difensori centrali romanisti). La squadra rossa dispone invece di un giocatore-sponda che posizionato oltre la linea dei 22 m e che deve essere servito con una palla filtrante dai compagni, che a seguire possono inserirsi oltre la linea tratteggiata e concludere in porta senza opposizione avversaria, avendo un solo tocco a disposizione. Per stimolare la squadra rossa a ripartire, Giampaolo introduce sul campo un nuovo pallone nel momento in cui i rossi si inseriscono oltre la linea tratteggiata per concludere. Partita tattica 11vs11 accorcio e presso

Gioved 2 ottobre pomeriggio


La squadra, dopo una riunione tattica in spogliatoio nella quale il mister Giampaolo ha evidenziato gli accorgimenti tattici e le linee-guida
Lavoro svolto da tutti i giocatori 10' 10' 20' Esercitazione torello con 8 elementi sullanello + 1 interno vs 3 intercettatori Stretching e allunghi liberi di 7/8'' Partita tattica 11vs11 filtro e riparto Partita tattica 11vs11 accorcio e presso Partita 11vs11 su campo di m 68x64 tocco libero una squadra ricalca il modulo della Roma

utili per affrontare la Roma di Spalletti, si ritrova sul campo per il riscaldamento e una serie di esercitazioni tecnico-tattiche propedeutiche al match.

10

20' 20'

Lesercitazione viene svolta su un campo regolamentare. Allinterno del campo, con dei cinesini, vengono tracciate due linee orizzontali. Una prima linea posta nella met campo offensiva, allaltezza del cerchio di centrocampo. La seconda linea posta allinterno della met campo difensiva, a 22 m dalla linea di fondocampo. Lobiettivo della squadra bianca quello di schierarsi allinterno del quadrato evidenziato

Si nota nel grafico lo schieramento tattico; i bianchi con il a-3-1-2 e i rossi con il 4-2-3-1. Lesercitazione viene svolta su un campo di m 68x64. Entrambe le squadre giocano per il gol.

11

allenatore sul campo

allenatore sul campo

l allenatore

l allenatore

Lobiettivo della squadra bianca (schierata con il 4-3-1-2) quello di mettere grande pressione sulla squadra rossa (schierata con il 4-2-3-1) sin nella met campo offensiva, per rubar palla e sviluppare dei contrattacchi corti.

Vincoli: i rossi devono obbligatoriamente giocare palla a terra. I bianchi, se recuperano palla oltre la linea di centrocampo, debbono obbligatoriamente verticalizzare mediante un pallone aereo per le punte e accorciare in avanti.

A seguire 8' di esercizi di coordinazione, rapidit, sprint (scaletta, cerchi, over.). Dettaglio delle esercitazioni tecnico-tattiche Gioco ombra 11vs0 per lo sviluppo della fase di impostazione

In particolare Giampaolo, sul movimento di apertura del mediano, chiede alla mezzala, in situazione dinferiorit numerica, di temporeggiare e non aggredire alto. Il difensore esterno, sul movimento corto-lungo dellattaccante laterale rosso, deve invece accompagnare, lasciare sfilare in fuorigioco lavversario e risalire. Esercitazioni attacco vs difesa

Gioco ombra schierati 4-3-1-2 con lallenatore che da inizio allazione offensiva. Nota, non c la porta dove tirare ma solo la linea da raggiungere. La squadra, schierata con il 4-3-1-2 sviluppa azioni offensive arrivando nei pressi dei margini del rettangolo di gioco senza concludere. Esercitazioni attacco vs difesa

Situazione difensiva contro 3 punte strette +2 esterni bassi. 1. Il blocco composto dai 4 difensori e dai 3 centrocampisti centrali impegnato a difendere contro 3 punte centrali, 2 ali e 2 difensori laterali. 2. Il blocco composto dai 4 difensori e dai 3 centrocampisti centrali impegnato a risalire su una percussione dellala, a cui seguono lo scarico e lo scappare nuovamente con palla aperta del centrocampista centrale che ha ricevuto lo scarico. Esercitazione per la transizione positiva

Da centrocampo parte il lancio per la punta, palla a terra, nel dolce scenario delle colline toscane.

Venerd 3 ottobre pomeriggio


La squadra viene divisa in due gruppi: un gruppo lavora in campo da un punto di vista tattico con lallenatore Giampaolo. Laltro
Lavoro tattico 15' 10' 20' 10' Gioco ombra 11vs0 per lo sviluppo della fase di impostazione Esercitazione per la contrapposizione tattica Esercitazioni attacco vs difesa Esercitazione per la transizione positiva Lavoro svolto da tutta la squadra

gruppo, invece, lavora in palestra coi preparatori atletici. Quindi i gruppi si invertono.

Dettaglio delle esercitazioni in palestra 10' di riscaldamento propedeutico al lavoro di forza che segue: tecnica a coppie Breve richiamo di forza: 3 serie alla leg press in bipodalico con angoli di lavoro maggiori di 120, rispettivamente di 10-6-6 ripetizioni, e 2 ostacoli da 60 cm con

sprint in uscita, oppure balzi su 2 cubi da 80 cm e sprint in uscita. Alcuni giocatori eseguono, come sempre avviene in occasione dei lavori di forza (e atletici in generale), delle sessioni personalizzate, seguiti da DUrbano e Andorlini (che in particolare segue i lavori relativi alla core stability e la rieducazione/riatletizzazione dopo gli infortuni).

Il mister gioca la palla sul terzino avversario, questo gioca lungo linea corto o lungo. Il terzino deve accompagnare ed eventualmente lasciare andare in fuorigioco lala avversaria. Lallenatore gioca palla verso il laterale difensivo della squadra schierata con il modulo 4-2-31 e evidenzia le scalature da effettuare da parte dei centrocampisti. Obbiettivo: riconquista della palla e transizione immediata sulle 2 punte + trequartista che vanno rapidamente a concludere senza opposizione.

12

13

allenatore sul campo

allenatore sul campo

l allenatore

l allenatore

La squadra, schierata con il 4-3-1-2, difende con 8 giocatori ed appena recupera la sfera verticalizza per le 2 punte che, assistite dal trequartista e dagli interni, possono scaricare e dare il via allazio-

ne dattacco che si sviluppa senza alcuna opposizione. Il tema : verticalizzazione immediata per le punte (palla avanti), scarico sul sostegno (palla dietro), giocata nello spazio (palla in profondit).

hanno dapprima il vincolo dei 3 tocchi e a seguire giocano liberamente.

Schieramento 4-3-1-2 contro 4-3-1-2 tre tronchi e successivamente gioco libero.


Una fase di attacco nellallenamento preparatorio per la sfida contro la Roma. Il tecnico osserva la dinamica di unazione sottoporta.

Sabato mattina: il lavoro settimanale si conclude con la rifinitura delle situazioni di palla inattiva a favore, calci piazzati con sagome e corner.

Domenica 5 ottobre, ore 15. Stadio Artemio Franchi, Siena. Siena-Roma 1-0
Siena (4-3-1-2): Curci; Rossettini, Ficagna, Portanova, Del Grosso; Vergassola, Codrea (Coppola dal 31 pt), Galloppa; Kharja; Frick (Ghezzal dal 18 st), Maccarone (Calai dal 40 st). A disposizione: Jaakkola, Zuninga, Rossi, Jarolim. Allenatore: Giampaolo. Roma (4-2-3-1): Doni; Cicinho, Panucci, Mexes, Riise; De Rossi, Aquilani; Taddei (Brighi dal 33 st), Perrotta (Juan dal 33 st), Menez (Okaka dal 26 st); Baptista. A disposizione: Artur, Juan, Loria, Virga, Brighi, Montella. Allenatore: Spalletti. Arbitro: De Marco. Marcatore: Frick al 46 pt

Sabato 4 ottobre mattina


Lallenamento di rifinitura, prettamente tattico, vede la squadra interpretare gli sviluppi di gioco (offensivi/difensivi) provati durante la setLavoro svolto da tutta la squadra 30' 15' 25' Contrapposizione e sviluppi tattici Partita 11vs11 Palle inattive: angoli e punizioni

timana. La seduta si conclude con lallenamento delle situazioni di palla inattiva a favore (punizioni/corner).

Contrapposizione e sviluppi tattici

La squadra schierata con il 4-2-3-1 (Roma) muove la palla mentre i giocatori schierati con il 4-3-1-2 (Siena) effettuano movimenti di scalatura e chiusura. A seguire, nel momento in cui la squadra schierata col 4-3-1-2 ruba palla, c lobbligo di verticalizzare e ripartire immediatamente sui due riferimenti avanzati. Infine, la squadra schierata con il 4-2-3-1 imbastisce una serie di azioni con partenza dal portiere, mentre la squadra schierata con il 4-3-1-2 ha lobiettivo dinterdire e, una volta riconquistata la palla, segnare il goal dovendo superare lopposizione del solo reparto difensivo avversario. Partita 11vs11. Su campo di m 68x64 si affrontano due squadre: una squadra schierata con il 4-3-1-2 (Siena) e laltra con il 4-2-3-1 (Roma). I giocatori

Massimo Maccarone salta Philippe Mexes in una fase dattacco di Siena-Roma del 5 ottobre scorso, terminata 1-0 per i bianconeri della Robur con rete di Mario Frick. La Roma ha chiuso in nove: oltre allo stesso Mexes, larbitro De Marco ha espulso anche Panucci.

Maurizio Viscidi - Allenatore professionista di prima categoria Massimo Lucchesi - Tecnico UEFA di seconda categoria

14

La Roma in rosso muove la palla, il Siena in bianco fa i movimenti differenti di chiusura, successivamente il gioco diviene reale e una volta rubata la palla c la transizione positiva.

* Un sincero ringraziamento per la qualit del lavoro proposto sul campo e per la gentilezza e la disponibilit dimostrateci da Marco Giampaolo e dal suo staff: stato veramente un piacere assistere agli allenamenti del Siena e approfondire le metodologie di lavoro di uno dei tecnici pi apprezzati dagli addetti ai lavori.

15