Sei sulla pagina 1di 19

Terapia del ginocchio

Terapia del ginocchio con sistema.

Da sapere.
Il ginocchio una delle articolazioni maggiori e pi complesse del corpo. Nelle pagine seguenti proveremo a trasmetterVi il know-how pi importante relativo a tale tema. In qualit di uno dei produttori leader nellambito dei bendaggi e delle ortesi, abbiamo molto da dire relativamente alla funzionalit, al mantenimento in salute, all allenamento, alle affezioni, ai metodi diagnostici e tipi di trattamento dellarticolazione del ginocchio. Per facilitare la comprensione di questo tema piuttosto complesso, sul lato pieghevole si trovano degli schizzi relativi agli elementi principali dellarticolazione del ginocchio. Durante la lettura si consiglia di lasciare aperta questa parte, accanto al testo. Nel caso insorgessero domande, consultando i siti internet si pu accedere ad ulteriori informazioni.

Bauerfeind GmbH & Co. Filiale Italiana Via Po, 9 I-20059 Vimercate MI Phone +39 0396 08 12 52 Fax +39 0396 08 26 68 E-Mail info@bauerfeind.it Bauerfeind AG Vorderi Bde 5 CH-5452 Oberrohrdorf Phone +41 (0) 56 4858242 Fax +41 (0) 56 4858259 E-Mail info@bauerfeind.ch

www.bauerfeind.com
Rev. 0 - 06/07 19001060455104

MEDICAL
ORTHOPEDICS

LINE

Bauerfeind AG Business unit Orthopedics Triebeser Strasse 16 07937 Zeulenroda-Triebes Germany Phone +49 (0) 36628-66-40 00 Fax +49 (0) 36628-66-44 99 www.bauerfeind.com

Osso femorale (femore) Muscolo della coscia (m. quadricipite femorale) Patella Legamento crociato anteriore Menisco laterale Legamento crociato posteriore Menisco mediale Legamento laterale interno Legamento della patella (l. patellare) Legamento laterale esterno Osso della gamba inferiore, perone Osso della gamba inferiore, tibia

Larticolazione del ginocchio

ammessa Unica ortesi no alla pallama

Quello che avreste sempre voluto sapere sul ginocchio.

SofTec Ortesi multifunzionali Grazie alle loro articolazioni intelligenti, provviste di un campione motorio regolabile in modo personalizzato, queste ortesi high-tech possono sostenere o sostituire efficacemente le funzioni del ginocchio. La maglia ad orientamento vettoriale non riduce lattivit muscolare. Esse mantengono la mobilit anche nel caso di gravi disturbi funzionali e sono adatte al trattamento di articolazioni del ginocchio instabili oppure che hanno subito interventi chirurgici complessi e lesioni.

SofTec Genu

SecuTec Ortesi funzionali Grazie alle loro caratteristiche di vestibilit ottimali, le ortesi funzionali sono adatte a terapie di lunga durata relative a disturbi funzionali di tipo individuale. Diversi modelli e modalit di regolazione consentono un trattamento a misura del paziente.

Visione frontale del ginocchio


Muscolo della coscia (m. quadricipite)

Osso femorale (femore)

Patella

In questo capitolo verr illustrato come funziona larticolazione del ginocchio. Per facilitarne la comprensione allegata una descrizione del ginocchio visto frontalmente e lateralmente sul lato interno ripiegabile del frontespizio. Nellarticolazione del ginocchio sia losso femorale che non la tibia (gamba inferiore) sono ricoperti di cartilagine sulla loro superficie articolare. Tramite due parti finali a forma di cerniera, losso femorale ha contatto internamente ed esternamente con il ripiano della tibia. Le due parti articolari sono provviste ciascuna di un disco cartilagineo a mezzaluna: il menisco mediale e quello laterale. Esse si propendono in forma sferoidale nellarticolazione, aumentando in tal modo la superficie di contatto.

Legamento laterale interno

19 SecuTec Genu MOS Genu

Menisco mediale

Legamento della patella (l. patellare)

Osso della gamba inferiore, tibia

Visione laterale del ginocchio

Osso femorale (femore) Muscolo della coscia (m. quadricipite femorale) Patella Legamento crociato anteriore Menisco laterale Legamento crociato posteriore Menisco mediale Legamento laterale interno Legamento della patella (l. patellare) Legamento laterale esterno Osso della gamba inferiore, perone Osso della gamba inferiore, tibia

Larticolazione del ginocchio

ammessa Unica ortesi no alla pallama

Quello che avreste sempre voluto sapere sul ginocchio.

SofTec Ortesi multifunzionali Grazie alle loro articolazioni intelligenti, provviste di un campione motorio regolabile in modo personalizzato, queste ortesi high-tech possono sostenere o sostituire efficacemente le funzioni del ginocchio. La maglia ad orientamento vettoriale non riduce lattivit muscolare. Esse mantengono la mobilit anche nel caso di gravi disturbi funzionali e sono adatte al trattamento di articolazioni del ginocchio instabili oppure che hanno subito interventi chirurgici complessi e lesioni.

SofTec Genu

SecuTec Ortesi funzionali Grazie alle loro caratteristiche di vestibilit ottimali, le ortesi funzionali sono adatte a terapie di lunga durata relative a disturbi funzionali di tipo individuale. Diversi modelli e modalit di regolazione consentono un trattamento a misura del paziente.

Visione frontale del ginocchio


Muscolo della coscia (m. quadricipite)

Osso femorale (femore)

Patella

In questo capitolo verr illustrato come funziona larticolazione del ginocchio. Per facilitarne la comprensione allegata una descrizione del ginocchio visto frontalmente e lateralmente sul lato interno ripiegabile del frontespizio. Nellarticolazione del ginocchio sia losso femorale che non la tibia (gamba inferiore) sono ricoperti di cartilagine sulla loro superficie articolare. Tramite due parti finali a forma di cerniera, losso femorale ha contatto internamente ed esternamente con il ripiano della tibia. Le due parti articolari sono provviste ciascuna di un disco cartilagineo a mezzaluna: il menisco mediale e quello laterale. Esse si propendono in forma sferoidale nellarticolazione, aumentando in tal modo la superficie di contatto.

Legamento laterale interno

19 SecuTec Genu MOS Genu

Menisco mediale

Legamento della patella (l. patellare)

Osso della gamba inferiore, tibia

Visione laterale del ginocchio

La rotula, con la sua superficie articolare rispetto all'osso femorale, forma una ulteriore parte di articolazione. Essa immessa nei tendini del muscolo estensore della coscia. Dalla sua punta inferiore parte un legamento verso lo spigolo tibiale. Diversi legamenti (p.e. i legamenti laterali ed incrociati), posti tra l'osso femorale e quello della gamba inferiore sostengono la guida e la stabilizzazione dell'articolazione del ginocchio. Tuttavia per la guida ed il sostegno nell'articolazione del ginocchio risulta particolarmente importante una muscolatura robusta e che lavori in modo corretto. Partendo dalla distensione completa, una articolazione del ginocchio sana pu essere piegata in modo tale che la gamba e la coscia possono trovarsi una sopra l'altra. Inoltre con il ginocchio piegato possibile girare la gamba inferiore rispetto alla coscia e pi precisamente verso l'esterno circa il doppio che non verso l'interno. Sedetevi sul bordo di un tavolo e lasciate le gambe penzoloni: in tal modo possibile verificare come la gamba inferiore (posizione del piede) gira a livello del ginocchio rispetto alla coscia. Quali siano le cause possibili nel caso che l'articolazione del ginocchio improvvisamente presenti dei problemi, verr illustrato nel seguente capitolo.
3

Disturbi funzionali

Se all'improvviso l'articolazione del ginocchio presenta dei problemi.

Quando i nostri antenati incominciarono a camminare su due gambe, questo comport non solo problemi alla colonna vertebrale, bens anche alle articolazioni del ginocchio, che da quel momento, vennero caricate in modo maggiore. Esse infatti dovettero portare l'intero peso corporeo dell'uomo. In una articolazione cos impegnata, una sollecitazione errata (p.e. causata da una disfunzione muscolare, dei legamenti e della forma articolare) pu portare a manifestazioni di usura precoci.
4

Nel prossimo capitolo verranno trattate le lesioni e le malattie dell'articolazione del ginocchio pi ricorrenti. Ovviamente questo opuscolo pu illustrare solo brevemente i legami pi importanti ed in nessun caso pu sostituire una visita dal proprio medico nel caso di malattia. Nel caso si presentino ripetutamente dei dolori nella zona del ginocchio, non esitate ad andare dal medico. Egli Vi visiter in modo competente ed avvier un trattamento conforme alla diagnosi espressa.

Lesioni

Le lesioni e le affezioni pi frequenti dell'articolazione del ginocchio.


Distorsione Si tratta di una distorsione eccessiva nell'articolazione del ginocchio, che porta alla stiramento dei legamenti e delle parti della capsula articolare. Spesso si riscontra tra gli sciatori. Se la forza incidente supera una certa misura, i legamenti e le parti capsulari sovraccaricati, si lacerano. Mentre il legamento esterno ed interno per lo pi guariscono senza operazione seguendo una terapia adeguata, la ricostruzione di un legamento crociato completamente lacerato, necessita di un intervento. In base alla situazione personale del paziente, il legamento crociato viene sostituito in modo operatorio tramite tessuto tendineo proprio, anche se bisogna precisare che solo una parte della funzione del legamento crociato pu essere ripristinata.

Lesioni al menisco Le lesioni al menisco ci sono note quali conseguenze di incidenti sportivi. Per lo pi succedono quando il corpo viene girato a ginocchio leggermente flesso ed il piede contemporaneamente rimane ben fissato a terra; in modo particolare quando si effettua un movimento improvviso e repentino sovraccaricando la guida muscolare e la sicurezza dell'articolazione del ginocchio.

Lussazione In questo caso si tratta di una dislocazione di una parte dell'articolazione. Nell'articolazione del ginocchio questo colpisce nella maggior parte dei casi la patella, che normalmente scivola fuori dalla sua guida verso l'esterno. In tal modo possono subire lesioni le parti capsulari, quelle della cartilagine oppure anche dell'osso. Sindrome dolorosa femore-patellare Questa definizione indica dolori nella zona della patella. Le cause possono essere una postura erronea dell'asse dell'arto inferiore, un sovraccarico dell'articolazione del ginocchio oppure anche una capacit di stabilizzazione ridotta della muscolatura della coscia. Poliartrite cronica Per questa malattia si tende ad usare popolarmente in linea generale, il termine "reumatismo". Spesso oltre alle altre articolazioni, sono colpite anche quelle del ginocchio.

Responsabile di tale affezione il proprio sistema immunitario. Processi infiammatori distruggono le articolazioni e presentano decorsi della malattia del tutto diversi. Artrosi L'artrosi l'affezione di usura dell'articolazioni. Durante il decorso della malattia la cartilagine dell'articolazione viene distrutta in maniera crescente, fino a che l'osso frega sull'osso. Questo processo spesso accompagnato da infiammazioni dolorose dell'articolazione.

Metodi diagnostici

In tal modo il medico risale ai disturbi al ginocchio.

Il medico ricava informazioni importanti in base ai dati forniti dal paziente (origine, decorso e tipo di disturbi) e dalla visita medica. Oltre alla radiografie ed alla analisi del sangue altri procedimenti possono fornire indicazioni importanti per arrivare ad una diagnosi corretta.

Sonografia Servendosi di un ultrasuono, si possono raffigurare tessuti, p.e. muscoli, tendini ed ossa anche durante il movimento.

Tomografia a risonanza magnetica nucleare (RMN = risonanza magnetica nucleare) Le onde elettromagnetiche, che il tessuto invia dopo essere stato stimolato, vengono misurate e trasformate dal computer in tomografie. Il paziente non viene esposto alle irradiazioni x, come ad esempio nella tomografia assiale computerizzata (TAC).

La terapia

Ci sono molte possibilit di trattare in modo appropriato l'articolazione del ginocchio.


La terapia Le conseguenze delle lesioni e delle affezioni dell'articolazione del ginocchio, qui trattate brevemente, richiedono un modo di procedere terapeutico e estremamente diverso e specifico per ogni tipo di paziente. Metodi terapeutici Nel trattamento di disturbi al ginocchio si differenzia tra il metodo conservativo e quello operativo. Interventi conservativi sono p.e. il mettere a riposo temporaneo l'articolazione del ginocchio, le fasciature con unguenti, i farmaci, la fisioterapia (p.e. massaggi, idroterapia, termoterapia oppure elettroterapia e cinesiterapia). Particolarmente efficaci si sono dimostrati i moderni bendaggi per l'articolazione del ginocchio in tessuto a maglia anatomico. La guida muscolare attiva dell'articolazione ed il metabolismo tissutale locale vengono migliorati e la guarigione viene accelerata.

10

Metodo operativo Una operazione risulta necessaria qualora i metodi conservativi non hanno portato al desiderato successo terapeutico oppure nel caso che il quadro clinico richieda questo tipo di intervento sin dall'inizio. Artroscopia Delle ottiche speciali consentono di guardare nell'articolazione, accedendovi effettuando delle piccolissime incisioni. Quindi tramite una ulteriore incisione e servendosi di strumenti di dimensioni ridotte, possono essere eseguiti diversi interventi. Tuttavia ancora oggi molte operazioni si procede a cielo aperto, cio con una apertura relativamente ampia dell'articolazione del ginocchio (p.e. nel caso di protesi articolari). Il proprio medico l'operatore informer precedentemente il paziente relativamente all'intervento programmato, spiegando dettagliatamente il tipo di intervento previsto.

bene sapere che

Questo affatica il ginocchio.


Sovrappeso Sia che si cammini, si corra o si salti, il ginocchio pu dover sopportare un carico multiplo del proprio peso corporeo. Per questo motivo bisogna fare attenzione al peso individuale. Poich ogni chilo di troppo significa contemporaneamente un serio rischio per l'articolazione del ginocchio. Tacchi alti L'intero carico fisico viene scaricato dai piedi al terreno. Qualsiasi mutamento in questo ambito influisce la statica dell'intero apparato motorio. Il ginocchio una delle prime articolazioni che deve compensare cambiamenti non fisiologici causati dai tacchi alti e che ne viene particolarmente caricato. Movimenti gravosi Articolazioni del ginocchio con una compromissione preesistente, presentano una resistenza minore rispetto a movimenti rotatori nell'articolazione del ginocchio. Per questo motivo si dovrebbero evitare tipi di sport in cui si hanno rapidi cambiamenti di direzione e arresti repentini, come p.e. calcio oppure squash.

12

Come mantenere in forma il ginocchio.


Movimento Chi si ferma perduto! Questo proverbio acquista un particolare significato per tutte le articolazioni. In quanto o scarso movimento pu portare nel tempo a danni notevoli. Per tale motivo persino le articolazioni del ginocchio con una compromissione preesistente, devono essere allenate regolarmente. Tuttavia in questa situazione l'articolazione deve essere caricata in misura minima. Si consigliano tipi di sport quali andare in bicicletta, sci di fondo, nuotare a stile libero oppure fare ginnastica. Dispositivi medicali Si cerchi se possibile, di non caricare troppo il ginocchio durante la vita quotidiana. P.e. comprando prodotti pesanti unicamente in piccole quantit, posizionando oggetti pesanti o che si usano spesso a portata di mano in modo tale da evitare di piegarsi o di accovacciarsi inutilmente. Oppure durante le escursioni, specialmente in montagna, si consiglia di usare gli specifici bastoncini da sport che scaricano l'articolazione del ginocchio. Bendaggi Persino i pi piccoli danni nell'articolazione del ginocchio possono influenzare negativamente il controllo della muscolatura e farsi notare trasmettendo un senso di insicurezza. Il rischio di subire per questo ulteriori danni relativamente grande. Bendaggi speciali possono compensare questo deficit e possono migliorare persino in ginocchia sane il rendimento e di conseguenza fungere da profilassi. Inoltre accelerano il processo di guarigione nel caso di fenomeni di stimolazione come artrosi oppure sovraccarico sportivo.

13

5 Esercizi*

Quello che consiglia il medico Allenarsi tre volte al giorno.

Con i seguenti esercizi si possono rafforzare e distendere i muscoli pi importanti, che sono responsabili della funzionalit dellarticolazione del ginocchio. Un allenamento costante di questo gruppo muscolare previene lesioni ed aiuta a tenere in forma a lungo la propria articolazione del ginocchio.

Esercizio a terra distesi


Esercizio 1 Stendersi sul dorso. Le braccia sono distese a lato del tronco, le gambe sono piegate e poggiano a terra. Sollevare le gambe da terra ed eseguire un movimento simile a quando si va in bicicletta. Non distendere completamente le ginocchia. Fare attenzione che non si formi una lordosi lombare nella zona della colonna vertebrale lombare. Questo esercizio mobilizza le articolazioni del ginocchio e le prepara ad esercizi di consolidamento e di distensione.

14

* Si prega di chiarire con il proprio medico se tali esercizi siano appropriati al proprio quadro terapeutico.

Esercizio 2 Stendersi sul dorso con il bacino vicino ad una parete. Distendere le gambe verso il soffitto, toccando la parete con i talloni. In questo esercizio non si devono tendere troppo le articolazioni del ginocchio. Le braccia si trovano a fianco del tronco. Mettere le mani sul lato interno delle cosce e spingere le gambe verso lesterno, fino a sentire un leggero tirare nel lato interno delle cosce. Fare attenzione che non si formi una lordosi lombare nella zona della colonna vertebrale lombare. Questo esercizio distende la muscolatura del lato interno delle cosce, che fa riunire le gambe.

Esercizio 3 Mettersi di lato e portare la gamba sotto piegata davanti al corpo. Appoggiare la testa sul braccio che si trova sotto oppure su di un cuscino. Piegare la gamba che si trova sopra allaltezza dellarticolazione del ginocchio e prendere con la mano del braccio libero larticolazione del piede. Per proteggere la colonna vertebrale bisogna fare attenzione a che il corpo formi una linea a partire dalla testa fino al ginocchio che si trova sopra e che la colonna vertebrale non venga storta. Tirare il piede verso il bacino fino a che non si senta un leggero tirare sul lato anteriore della coscia. Non portare il ginocchio verso lalto e prestare attenzione a che non si formi una lordosi lombare nella zona della colonna vertebrale lombare. Quindi ripetere lesercizio con laltra gamba. 15 Questo esercizio distende la muscolatura del lato anteriore della coscia, che distende la gamba nellarticolazione del ginocchio e piega larticolazione coxofemorale.

Esercizio 4 Stendersi sul dorso con il bacino vicino ad una parete. Le braccia si trovano a fianco del tronco, le gambe sono piegate ed i piedi si trovano lontani luno dallaltro quanto la larghezza del bacino. Prestare attenzione che anche le ginocchia sia altrettanto distanti. Stendere una gamba e toccare la parete con il tallone. Non stendere troppo larticolazione del ginocchio. Portare lentamente laltro piede verso il ginocchio della gamba tesa fino a sentire un leggero tirare nel lato posteriore della coscia. Quindi portare lentamente il piede nella posizione di partenza e ripetere lesercizio. Poi cambiare gamba e ripetere il tutto. Questo esercizio espande la muscolatura del lato posteriore della coscia che piega larticolazione del ginocchio e la muscolatura del polpaccio che preme il piede verso il basso.

16

Esercizio da seduti
Esercizio 5 Sedersi a busto eretto su di una sedia. Piegare le gambe fino a formare con larticolazione delle ginocchia e quella dellanca un angolo di 90 gradi. Sollevare appena una gamba appoggiandosi con entrambe le mani lateralmente alla coscia, facilitandone cos il movimento. Tirare verso lalto in modo attivo la punta del piede della gamba sollevata. Stendere la gamba sollevata allaltezza del ginocchio, interrompendo tuttavia prima che il polpaccio abbia raggiunto la posizione orizzontale. Ora stendere larticolazione del ginocchio unicamente fino a che si possa mantenere la schiena eretta. La punta del piede deve essere tirata durante tutto lesercizio in direzione del ginocchio. Ripiegare la gamba nella posizione di partenza e ripetere lesercizio. Quindi cambiare gamba e procedere allo stesso modo. Questo esercizio rafforza contemporaneamente la muscolatura del lato anteriore della coscia che tende larticolazione del ginocchio e la muscolatura tibiale anteriore, che solleva il piede.

17

Bauerfeind Ginocchio: massima competenza.


Bauerfeind offre un sistema di prodotti di sperimentata efficacia per il trattamento mirato di disturbi al ginocchio - con ottime possibilit per la terapia e la riabilitazione. Un effetto eccellente viene garantito dagli standard di qualit di massima affidabilit della Bauerfeind. La lavorazione di prestigio priva di cuciture fastidiose ed i materiali dermocompatibili a traspirazione attiva offrono un eccezionale comfort di vestibilit. Il medico Vi consiglier il tipo di prodotto e la terapia ottimale conformemente al proprio quadro terapeutico. Nel caso insorgano domande o problemi si prega di rivolgersi al proprio medico oppure alla sanitaria di competenza.

Train Bendaggi attivi

GenuTrain

I bendaggi in tessuto a maglia di forma anatomica con inserti profilati in viscoelastico sono efficaci in particolar modo durante lattivit fisica. Essi procurano una stabilizzazione muscolare e ne facilitano la guarigione grazie ad un effetto simile ad un massaggio. Dopo aver subito lesioni oppure una operazione o nel caso di sovraccarico tali bendaggi mantengono il ginocchio mobile oppure lo rimettono in forma.

NUOVO
GenuTrain P3 GenuTrain A3