Sei sulla pagina 1di 2

Alcuni edifici storici di Gualdo (Macerata) La Torre venne costruita nel 1316 per volont di Rinaldo il Giovane, signore

del castello che confinava con il territorio dei Varano di Camerino, come punto di avvistamento per le incursioni nemiche. La costruzione aveva la forma di un parallelepipedo con base quadrata, alta oltre trenta metri, con mura spesse tre metri. La Torre era collegata con le mura del castello e divenne il simbolo di Gualdo. Purtroppo Il 9 febbraio 1972, Mercoled, qualche minuto prima delle ore 19 si sent un fortissimo boato, ... Tremendi scricchiolii sibilarono sinistramente nell'aria ... Vi fu il crollo di una parte del Torrione e di tre abitazioni adiacenti e con esse il palazzo patrizio e la casa parrocchiale! Solo per un miracolo l'antica chiesa di San Savino e decine di altre abitazioni si sono salvate ... Rimase soltanto un troncone ! La torre venne ricostruita in cemento armato con copertura in pietra ed adibita a serbatoio idrico. Al primo e secondo piano viene utilizzata per mostre ed esposizioni. S.Savino La chiesa di S.Savino fu costruita nel 1300 dai signori Azzolini, Amatori e Vittori di Fermo, al centro di abitazioni che gravavano attomo al castello e alla Torre del Cassero. Oggi la chiesa l al centro della piazza del paese mostrando le sue linee architettoniche molto sobrie e nel tempo stesso tra loro armoniose. La chiesa venne ristrutturata una prima volta nel 1601, e una seconda volta nell' 800 ad opera dell'architetto Fontana con delle innovazioni. Lo stile risente fortemente i motivi rinascimentali e nel suo interno la chiesa presenta ornamenti e stucchi di indubbio stile barocco. Nel 1945 la chiesa venne decorata completamente dal pittore Ciarlantini Gugliemo di S.Ginesio. La Chiesa di stile neo-classico-ionico a croce greca con

cupola centrale che si regge su quattro grandi piloni formati da otto pilastri; la cupola divisa in quattro parti: al centro una raggiera che illumina i simboli della Trinit. I pinnacoli che si innalzano dai quattro piloni che sostengono la cupola sono decorati su fondo oro; si ammirano anche i quattro medaglioni simboleggianti i quattro evangelisti. Nell'altar maggiore vi un quadro con pittura antica in tela
colleffige di San Savino vestito alla pontificale, San Giovanni Battista e mezzo da capo la Beata Vergine con intorno alcuni Angeli ed in cornu evangeli in detto coro in un nicchio fatto in quadro v leffige di San Nicol di Bari dipinto nel muro. Sulla seconda navata vi un altare con al di sopra un quadro rappresentante la cena di Ges Cristo con i Santi Apostoli con cornice e cappella di legno indorata.