Sei sulla pagina 1di 12

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI PISTOIA SCUOLA PRIMARIA RENATO FUCINI ANNO SCOLASTICO 2006/2007

Drammatizzazione inventata dalla classe IV con linsegnante Paola Mei

La virgola capricciosa Presentazione


Partendo dal concetto che tutti hanno diritto ad acquisire competenze matematiche di base, occorre far s che ogni bambino possa essere messo in grado di capire la matematica: affinch ci si verifichi necessario attivare esperienze significative sia dal punto di vista cognitivo che dal punto di vista affettivo. E esattamente su queste convinzioni che si poggia il percorso didattico affrontato dalla classe IV R. Fucini dell Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Pistoia con linsegnante Paola Mei, improntato sulla ricerca di unesperienza forte e globale della matematica. Litinerario didattico che segue ha preso forma lentamente dopo che la classe ha assistito alla rappresentazione teatrale Lelefante scureggione, portato in scena da Silvia Martini, attrice e formatrice in Globalit dei linguaggi secondo il metodo di Stefania Guerra Lisi. Questa esperienza non stata semplicemente quella di andare a teatro, ma stata quella di entrare in un linguaggio diverso da quello usuale; un linguaggio che ci ha permesso di esprimere in modo semplice e chiaro un concetto un po complicato della matematica: la virgola nei numeri necessaria! Dopo aver affrontato il discorso sui numeri decimali, infatti, abbiamo intrapreso un percorso parallelo allargomento stesso ma, il cui linguaggio, quello drammatico-espressivo, lo ha integrato, consolidato, in un certo qual senso, lo ha compenetrato e, pur nella semplicit dello svolgimento, ha reso condiviso e definitivamente acquisito il senso e il valore della storia narrata. OBIETTIVI FORMATIVI - Acquisire gli strumenti utili a leggere i diversi tipi di linguaggio. - Saper usufruire dei diversi tipi di linguaggio. FASE 1 L'insegnante, dopo aver introdotto i numeri decimali, chiede ai bambini di rappresentare sotto forma di storia o di disegno l'impressione che deriva loro dalla riflessione sulluso della virgola in matematica. L'insegnante osserva: i bambini si impegnano molto a costruire una storia o un fumetto; dai loro prodotti si nota che hanno cercato di far parlare la virgola. Si tratta di lavori fantasiosi e interessanti ma ancora vicini al linguaggio matematico usuale.

FASE 2

Visione della rappresentazione teatrale L' elefante scureggione. A scuola l'insegnante propone una riflessione su quanto visto e, insieme ai bambini, comincia a configurarsi l'idea di poter utilizzare un linguaggio diverso da quello matematico-numerico, pur esprimendo cose matematiche. L'insegnante inizia a lavorare sul testo, seguendo la traccia della rappresentazione vista, e propone ai bambini di cambiare il protagonista, poi l'ambientazione, poi i personaggi e cos via FASE 3 Si fa spazio l'idea di una virgola noiosa, invadente che divide i numeri tra loro e crea delle barriere. Prende forma il copione che i bambini decidono di realizzare in rima. Linsegnante lascia che i bambini costruiscano spontaneamente la storia, eventualmente suggerisce il modo di procedere affinch sia armonico e lineare. FASE 4 Drammatizzazione del copione: recitazione, mimica, movimento. L'insegnante inserisce alcune parti musicali correlate da movimenti ritmici; i bambini cominciano a vedere il risultato del loro lavoro e sono pi entusiasti che mai. Per loro divertente la scoperta di una matematica mimata e movimentata.

IL COPIONE

1 Narratore

Virgola

La virgola capricciosa e viziata viveva felicemente nel supermercato pi bello della citt. Era sempre vissuta l, esposta in bella mostra sotto gli occhi di tutti i clienti. Sono la virgola, eccomi qua, sono importante questo lo so sono la virgola eccomi qua, cambiare i prezzi io potr.

2 Narratore

La virgola era capricciosa e comandava numeri e prodotti a bacchetta. Disponeva oggetti e prezzi e determinava lesposizione delle merci. No, proprio non era simpatica Sono la virgola capricciosa sono bella e son golosa, tutti ai miei ordini devono stare senza troppo brontolare. Posso io che son buona e desiderata da tutti finir nel posto dei brutti, con questa virgola volgare che mi fa sempre vergognare? Via, via, via

Virgola

Cioccolata

Pizza

Son la pizza tonda e bella al pomodoro e mozzarella. Oh, perdincibacco , son sempre stesa come un biacco, ma adesso arrivi tu e ti lancio fin laggi!

Patatine

1 Patatina con Kecth up, bambini stend up, ma tu vai via che ci rovini lallegria. 2 Io son patatina con maionese, ma tu la virgola maldestra, ci rovini sempre la festa!

3 Tu del supermercato vuoi essere la regina, NOma con le patatine vai a finire in cantina NONOnon NO-NO importante tu non sei.

Pizza cioccolata e patatine

Virgola qui non sei gradita, lascia in pace la nostra vita. Se non vai subito fuori ti cacciamo dai nostri cuori. La virgola se ne and davvero, ma cominciarono per i guai. Il chiccaio Gianduia per esempio disperato I prezzi son cambiati ed io son disperato senza la virgola son rovinato.

3 Narratore

Chiccaio

Lecca lecca

Son dolce e zuccheroso bello e colorato, ma con questo prezzo nessuno mi ha comprato.

Numero 2 Numero Numero 5 Numero 4

Siam messi fuori posto Il chiccaio disperato :e nessuno ci ha notato!

Lecca lecca E possibile che tre cifre messe in modo Numero 2 scomposto Numero 5 e facciano andare il mondo fuori costo? Numero 4

3 Narratore

famoso Anche il giocattolaio Giacomino, famoso per le sue bambole, nella sua bottega in fondo al vicolo non vende neanche un palloncino. In tanti anni di carriera senza un euro chiudo la sera.

Giacomino

1 Bambola Guardate come siamo vestite 2 Bambola Guardate come siamo truccate

3 Bambola Guardate come siamo pettinate Ma da quando la virgola se ne andata la nostra vita rovinata! (3 vv)

Virgola

Son la virgola capricciosa, ma anchio servir a qualcosa (3vv) chiede La virgola ora stata cacciata e si chiede a cosa pu servire.Ma cammina , cammina incontra lo zero, proprio cos lo zero! Io sono lo zero e per i bambini sono un numero nero, sono come spazzatura, ma sono importante addirittura. Perci, dai virgola non ti disperare grande sei un pezzo grande e non puoi mancare. Non rinunciare alla tua ironia cos alla gente andrai in simpatia.

4 Narratore

Zero

5 Narratore

Virgola e zero sono difficili davvero. Tutti ne abbiamo bisogno altrimenti la vita Non pi un sogno. novit, 6Narratore Non abbiate paura della novit, perch belle cose porter. Ritorna cara virgola nel supermercato e perdonaci davvero se ti abbiamo scacciato. Torna pure col tuo zero che pi importante di Calimero. (Tutti insieme 2 vv)

7 Narratore