Sei sulla pagina 1di 75

-Torchia-->Cap.

1,3,4,5,ultimo capitolo + Letture obbligatorie -Seminari aggiuntivi-->nozioni fondamentali (28-29 febb, 6-7 marzo, 13-14 marzo, 20-21 marzo, 27 marzo--> A101, 18,00 - 19,30 + A210, 18,30 - 20,00 )-->PRINCIP COST+ MODELLI DI ORG + CAR FOND DELL'AZ AMMIN (Funione amm + pot amm + discrez ammin + procedim ammin) + PATOLOGIA DEGLI ATT AMMIN (VIZI) + PRINCIP FOND IN TUTELA GIURISDIZ -Appelli 13/6 ore 9.00 27/6 ore 9.00 17/7 ore 9.00 -->indirizzo giursidzioneale-->norma positivia -Dir Amm Porgr / Introduzione -->il dir ammin trattato in un modo diverso da come lo si tratta nel triennio-->impianto gen dir ammin + storia del dir ammin + quadro costituz del dir ammin + elementi fondamentali del dir ammin (nozione di PA + aspetti della nozione-->concetto di funzione ammin =scopo che viene perseugito dall'az della PA + concetto di org ammin = asstto conrco,org assetto uffici ed enti + az ammin = modo con cui l'ammin agisce + procedim ammin = quadro in cui si snoda l'attivit ammin + giustizia ammin = problemi della tutela giudiziaria delel pretese del citt nei cfr della PA) -->su questioni da porsi in alcuni grandi profili problematici-->corso per problemi, per questioni, pi all'attenz degli studiosi e dei cittadini (il dir ammin ha questo di estr impegnativo --> dir che rig la modernit, la contemporaneit-_>gov, funz del gov e rapp con l'amministrazione-->sono distintisperati,in continuit, l'ammin deve essere al serv del gov o essere indip dal gov, perseguirei lsuo indirizz pol o l'interesse dei citt = come utenti del servizio) -->non pi fatto per concetti astratti e per istituti gnerali (proc + provv + org ammin gius ammin)-->2 profili pfondamentali-->contano le questioni,come detto, ma anche i sogg che si imbattono in queste questioni--> questioni che emergono comeeveneienze di criticit del dir ammin + i sogg siamo tutti noi, come interpreti o come ascoltatori +++++++++++++ dir ammin = termometro del cambiamento della conteoraniet-->luogo che costitusice il terr di emers e registraz delle trasf che si realizz nell'ordinamento e nella vita --> le trasf spesso non vengono percepite immedi, il dir ammin aiuta all'opposto-->trasf = organizz della vita quotidiana, modo concreto di porre in essere i rapporti fra citt e pot pubblici-->-->al centro del dir ammin relaz fond e anche qotudiana (non solo nelle grandi manfi di interesse o nelle grandi manif culturali) = autorit di chi detiene il pot pubblico, di chi pu incidere anche sulle posiz gi sogg dei citt,dei priv <---> lib di cittad garantita da eccessi di questo potere --> il dir ammin = limite eccesso del potere del sovrano -->sottopsozione alal legge come regola comune a un potere che si affermava come assoluto--> l'intersez tra potere dell'amm e libert del citt (lib di determinrsi di essere centro di interessi e dir fondamentali-->possib di fare qualcosa + dr della persona-->presenti nelle costituzioni e nei trattati europei)--> il dir cost improtnate (quadro dei principi della convivenza civile)--> il diritto costituzione del quotidiano dato dal dir ammin ,da come in concreto si realizz i rapp tra citt , titolari di diritti, e i pubblici funz, che pogono in ess atti di esercizio della funz pubblica --> modo come l'aut pubblica si rapp nei cfr dei sogg utenti --> tereno trasf sociali e politiche vissute = dir ammin-->trasf epocali nel dir ammin, nel modo tradiz di vivere, nel modo di rapportarsi a cosa pubblica e poteri pubblici-->un temp osi pensava che il dir ammin = esclusiv statale,-->Dogma della completezza dell'ordinamento giuridico, Stato (oggi tributiario di altri interessi e di altre fonti, non in passato) nazionale monopolista della legge e della possib di adottare norme riguardanti i rapp con i cittadini < > oggi non pi cosi, ordinamenti nazionali che si intersecano tra loro (come in et medioevali-->dir romano di disciplina generale + dir tribali e locali nascenti dalal formaz della civ barbariche),e non si parla solo di Stato ma anche di altri sogg pubblici, come le Regioni-->soggetti sub-statali,diversi dallo Stato con un rapp con un terr + limitato-->tra questi anche le Province, Comuni, Citt Metropolitane<--identificaz di spazi pi grandi della sola citt, a cui si rif pol pubbliche che non possono non riferirsi a questi spazi, pi grandi delle citt, previste nell'art. 114 e ss., identiifcate ma non concretamente costituite (che approfittano di spazi e ambiti di libert concessi dal legisl statale, nella cornice e inaccordo con i princpi costituzionali e sovracostituzionali, come il TUE<--ripartizione art.117) +++++ soggetti/enti, che indirett adottano norme indir o dir di cui lo St naz deve tener conto-->-->CRISI

DELLO STATO<--c' oggi continuit tra attiv ammin posta in un terr naz e quella posta in altri paesi?-->si-->ci sono ammin eur che agiscono in maniera transaz, agendo soprattutto indirettamente,per il tramite delel ammin naz che comunque agiscono su input di queste ammin -->oggi ordinam plurale,che non si esaurisce in un solo soggetto -->il paradigm fond del dir ammin, fra autorit/libert < > paradigma che non comrp + l'attiv ammin->perch in una logica per cui questo rapp fond-->e ci che rig lo strum fond per intervenire il provvedimento di autorizz =rimozione di un limite all'es di un dir da parte di un cittadino (serve a garanzia dei diritti dei terzi-->per mezzo di un controllo di autorit)<--per costituz--dir di scelta propria attivit professionale <<<>>>modello recessivo, perhc l'ammin non agisce pi con strum utorizzativi, abiltiaz, nulla osta, iscrizioni , ma agisce normalmente anche mediante altri strum che non rgi il sig caso concreto, ma una certa cerchia di casi + generali-->agisce atrav l'esercizio di poteri di regolazione-->attrav la regolaz non si dicplina il singolo caso, ma diversi casi comuni, e questi pot reg sono quelli che pi spesso intervengono nelle questioni pi importanti--> poteri regolatori sono quelli delle cossidette autorit amministrativi indipendenti + poteri esercitati dall'autorit dell'energia elettrica e del gas (riguarda un segmento dove il mercato non c'-->c'era lo org pubb di dir ammin = ente pubblico <--> org pu essere possed dallo stato ma anche essere societ per azioni =societ per azioni in mano pubblica), che mimano il mercato,inserendo condizioni che rendono il mercato come se ci fosse, promuovendone il fondarsi concreto (dov <-apprtenenza un eur + concorrenza-->vantaggi per i cittadini, nel soddisfacimento dei loro diritti)->servizio migliore al prezzo pi favorevole,incrementando le sue possibilit e opportunit-->speraz gest servizio e titolarit della rete) + altre possibili regolaz-->autorit per i trasporti -->cambia l'org ammin--> i sogg emergenti hanno org diversa, ispirata al principio di autonomia->cambia i lreg giuridico-->org di dir pubblic + org di dir privato (disciplina del codice civile)-->c'era la sola forma statale in passato-->a livello transazionale e globale ci sono fenomeni che coinvoglno il dir ammin-->Cassese: importanza del dir ammin globale = insieme di prescrizioni non coincidenti con norme di legge o csotituz,ma prescir pattizie,convenzionali, nascenti da accorid,da trattati,sulal base anche di indicazioni di istituzioni sovranazionali, e che in qualche modo condiz in modo determinate la vita e le roganzz delle collettivit nazionali , nonc le loro legislazioni e i loro ordinamenti giuridici-->es: prescizioni del WTO e cambiamento costituzionale in Cina, per cui in Cina si pratica un socialismo di mercato per entrarvi, riferimento alla lib dei mercati + es: ptorocolli internaz sulla sicurezza e la prevenzione degli attentati terroristici -->rag comune del corso-->titolo-->la legalit nel dir ammin che cambia-->la legalit che cambia nel dir ammin<--camb del principio di legalit-->rapp tra ammin <-->sist delle regole che intervengono per disicplinare l'azione amministrativa-->moduli 1-principio di legalit (il potere sovrano non pu essere considerato sciolto dalla legge, e svolge solo i compiti attribuiti dalla legge e solo per i fini che la legge indica--> potere tipico, prevedibil ex ante e controllabile ex-post)-->il suo singfiicato, come opera, dove si registrano criticit e mutamenti in questo principio -->1) in che modo si pu parlare di dir ammin + 2) perch sono importanti i principi gen del dir ammin?-->1) il dir ammin, di cui si ha conoscenza implciita senza che sia chiara la conoscenza diretta della disciplina giuridica , investendo la nostra sit giu soggettiva , con porfili che appartengono al dir amministrativo (disitrub funz pubb e amministrati fra div liv di gov, anche fra societ e servizio pubblico<--art.118)-->rapp trachi ha il potere e ne il destinatario + pot pubb amplativo o restrttivo risp alla sf giuridicia + esp / sogg destinatario potere--> il cittad non suddito, ma prtoagonsitaaz ammin-->destinario e che da leg democratic i sogg dell'az ammin -->meerita una protez giuridica accordata dall'ord nei cfr del pot pubblico--> art.24-->tutti i cittad posso agire in giu per tutela propri diritti e int legittimi (sit soggettive che il citt vanta nei cfr della PA, pot pubblico)-->principio dell'azionabilit della prot giu che gar al citt di non essere succubo -->in cosa consiste il principio (connesso con divisione dei poteri e garanzia libert individuali-->di limitazione della sovranit)--> per parlarne, e delcinarlo in modi diversi<-- parliamo prima dei principi che riguardano l'attivit amministrativa-->ci sigifica parlare di principi che hanno un rango diverso, perch alcuni principi generali trovano copertura in norme costituzionali, e possiamo indicarli come pr cost dell'att amm + altri sono richiamati in disposizioni di legge ordinarie, o tratte dalla giursiprudenza, o introdotti dalla disciplina comunitaria-->cosa sono i principi generali?Qual' la diff

tra un principio e norma di legge?Cosa succ quando una norma o una legge enuncia un principio?->Principio= questioni che attengono a profili generalissimi, che rig l'attiv ammin o l'org ammin nel suo complesso e non questo o quell'asp specifico dell'org ammin..>ono disposizio che servono a compelt l'ord giu e a indicarne o le linee di itendenza che deve ispirare l'az ammin nel suo sovilgm, o che serve a complet l'ord, nel senso che quando l'ord non ha una norma positiva che risolve il probl in modo puntuale, il probl va risolto alla luce del principio gen ricavabile dal sistema --> i principi funzionano o come linea di direz dell'az ammin e dello sv della lsesgil ammin o come elementi di chisuura che forniscono la disposiz che serve a ris una questione cocnreta quando manca la norma cocnreta che disciplina la fattispecia-->valore direttivo + valore conclusivo dei principi -->-->-->-->se questi sono i principi generali, nel dir ammin, troviamo pr gen che son o contemplati nella cost e principi gen che trovano in loro posto in leggi ordinari, in discpline comuntiarie o frutto della giruspudenza (ci non deve sorprendere -->si pensa che prima viene la legge,poi va esegutia ed applicata, semmai qualcuno giudicat sull'esattezza dell'applicazione della legge producente controversie-->schema corretto in in linea astratta < > nella sto del dir ammin le cose vanno diversam ,e l'ammin pi complci di come smebra-->in realt il dir ammin un dir a formazione evidentmente giurisprudeziale-->le sue norme erano molto scarse al'jnziino e abbastanza imprecise, succedeva che non discplinanvano tutte le quest o le ipotesi portate all'att del giudice-->soluz ricavate dala giursiudenza, che offriva la soluz concreta di quel caso--> sto i principi sono frutto di elab giursp che, alla luce di fatti, li precede e li mette a regime-->quando arriva l'elaboraz giursprudenziale (prodotto esercizio pot giudiziario che emana sentenze ris il caso concreto, ma in qualche modo indica una direz evidenziando che si verificher un caso simile a quello, si decider in quel modo-->il cinv della giurspurdenza non interessa oltre le parti e loro aventi causa, ma indica un precedente-->se ci sono sentenze conformi in breve tempo), arriva, e si forma, e pur riferendosi al singolo caso l'ammin la legge, sa come il giudice decider se investito da controversie simili, e si comporter in conformit ai contenuti dell'aelabroazione, al pari delle parti->es + recente con la leggi 142/90 sulle aut locali, ripresa al TU sugli Enti Locali + 241/90 sul proc ammin, che in sostanza mette a regime, opera una sistemaz con legge di principi prima di sola affermaz giursprudenziale, da copertura legislativa a principi affermati dalla giurispurdenza->obbligo dell motivazione , perch assenza,insufficienza,contraddittoriet della motivaz = sintomo di essistenza di una illegittimit , data dall'eccesso di potere a partire dalla discrezionalit amministrativa +++++ i principi hanno questo tipo di elab ee hanno questa particolare interesse per il dir ammin -->-->fra questi principi-->quelli rich in costituz e quelli che non lo sono, anche se il confine moltoo labile-->--> art.97-->I pubblici uffici (sembra che la norma si limiti all'org , alle strutture della PA, enon una norma che rigi le funz dell'ammin, i compiti che ogni sing ammin deve raggiungere < > interpretazione, chella lcue della I Parte non limitativa, estendndoli anche a tutta la mat dell'ammin, a tutti gli elem che rientrano nella nozione di ammin pubblica a tutti gli elem che sponno esere partecipi di questa realt-->innanzitutto le funzioni - i compiti, le finalit da realizzare, e queste funz devono essere attributie per legge-->realizz del principio democratico - + l'attivit, gli atti ammin + le ris ammin + il personale con le ris umane<--D.L. 165/2001 riguardantiren ome gen su rapp di pubb impiego con le PA , rapp dei dipendip delle ammin con le ammin stesse, organizzazione dei contratti ) sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e limparzialit dellamministrazione (che sigfica che sono assicurati secondo disp di legge-->isngfiica che la ris di legge non deve essere ritenuta assoluta ma relativa-->es dei ministeri-->forza e valore di legge<--d.lgs. con principi generali e nroem di org rilasciate a reg gov o reg ministeriali <--------> realizzaz contestuale di principi che nel loro complesso disclinano l'attiv dell'amministrazione) +++++++++++++++ art.98--> I pubblici impiegati sono al servizio esclusivo della Nazione + Se sono membri del Parlamento, non possono conseguire promozioni se non per anzianit -->snono queste le uniche norme costituz che contengono princ che irg l'ammin o ci sono altri principi che merit di ess ricordati perch rig l'attiv della PA?-->Sono molti di pi,anche se quei principi costitusicono il canone tradiz dei principi che rig la PA < > bisgona fare rif a diverse disposiz della costituz-->se si guarda la cost nel suo complesso, molto altri principi enunziati nel quadro costituzionale--> Art.1 (Ita re dem-->pprinc demo costitutivo dell'intera repubblica, insieem dell'org del paese e dei suoi val, quindi anche l'ammin deve essere ispirata al principio democratico-->2 applicaz-->una con rif alla parte che rig Reg,Prov,Com nel pluralismo

autonomsitico= esist di org amministrativi plurali che ric la loro leegittimaz e i cui org di gov e che ricevono la loro investitura per via elettorale + una sec applicazione la si trova negli itituti di dem amministrativa, nelle forme della partecip all'az ammin<--la legge 241/90 da questo pdv, dsicplina i dir di part dei citt nei cfr del pot pubblico, che si esprime anche forme in cui con la'mmin si provvede a forme di attivit non autoritative ma convenzionali, d'accordo -->-->-->-->-->--->--> nrome che rigu lo statu odel citt nei cfr della PA (presenti per noi nella Legge 241/90) +++++++++++ Art.5 --> la rep, una e indivsib, ric (non le fonda, ma sono precedenti-->il nuovo ordin repubblicano, assumee come val fondam quelle aut locali che gi esistevano) e romuovere le aut local (solo le Rge vengono fondate), e attuqa nei serfv che dip dallo stato il pi amppio dec ammin adegua i princip ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dellautonomia e del decentramento<--sistemaz in sede periferica di un ufficio statale, del centro (norma che configura l'aut come metaprincipio, l'esig dell'aut = regola che informa anche i principi ulteriori-->principio di org gen di rispetto della dim dell'aut dei sogg istituzionali presenti nel territorio) +++++ Art.114,117 norme sul pluralism oautonomsitico, che ric che l'org istituz e ammin del paese non monolitica o plurale, ma con pluralit di forme e di soggetti -->l'espr + evid ed estrema di questa autonomi-->Art.114 +++++ Art.118--> pri di sussidiariet (<--dalal legilaz europea che lo elab in circ siverse da quelle che hanno introodotto nell'art118, dove c' l'idea di icnrem il ruolo e il protagonismo degli enti locali < > esigenza di prpoteggere i singoli paesi dall'invadenza dell'ammin e della burocrazia europea) verticale(crterio di allocaz, deel funz dello stato dec pubbliche ammin adottate in un certo momento, pi vicine al cittadino, amacneh sulla base dei pr di differenz e adeguatezza < > esigenze unitarie da interpetare razionalmente ) orizzontale + pr di adeguatezza (le funz ammin devono essere adeguate ed avere il sist di ris adeguate per ragg i propri effetti) + pr di differenziazione (non tutti i sogg devono avere le stesse funz vano allocate al livello in cui servono + alcuen funzioni, per la loro complessit, vanno attributie a org con massa critica superiore rispetto ad altri-->su funzioni ad area vasta, che superano le dim del singolo comune--> 303/99 C.Cost.) ++++altre norme con rilievo ignfic per quanto riguarda la PA --> I parte dei pr fondamentali, che ci dann oindicaz imp su come deve essere inf il sistema ammin del paese-->art.32-->tutela salute come fonam dir dell'in e int della collettivgit, garantendo cure gartuite agli indigeenti -->lo St deve assumere come sua funz quella di assic la salute dei citt-->per assumjere quella funz deve presentare un'org ammin generale, anche pubblica, che consenta i citt di accedere agli strum di tutla della salute-->Art.3 = norma cstituz sulla PA + 33 (Larte e la scienza sono libere e libero ne linsegnamento +La Repubblica detta le norme generali sullistruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. + Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.+ La Repubblica detta le norme generali sullistruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi + La legge, nel fissare i diritti e gli obblighi delle scuole non statali che chiedono la parit, deve assicurare ad esse piena libert e ai loro alunni un trattamento scolastico equipollente a quello degli alunni di scuole statali.La Repubblica detta le norme generali sullistruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. + Dir di assistenza e previdenza sociale-->art.38 + Norme che dsciplinano il gov (<--prdc e cdm, cosa fanno i ministri-->pdcm: dirige la pol gen del gov e ne i lresponaible nantnreod un'unit di indirizzo pol e amministrativo-->amm =ammin complessiv legata ma indipendente dal gov + resp colleg degli atti del cdm, e individualmente, resp degli atti dei loro ministeir-->questi responsabilit ministeriale, di fronte al Parlalemto, a cu irisdnno degli atti compiuti dir o indirett-->mmin verticistica, rimadie perch il min pu risp di questi atti<-modello westminster,p erchp nelparl ingelse i min responsabili degli adella loro della loro attivit) e i cittad<--art.95 -Sto Ammin -->versante-->di tipo eur continentale-->di tipo franco-tedesco-->ha al centro l'esp dello st assoluto, l'esp del re del sovrano-->sistema dell'autorit < > sistema della partecipazione<--l'esp del parlamento, dell'autonomia delle contee<--versante anglosassone -Attenzione a norme costituz che hanno una caratteristica-->art.16 (Ogni cittadino pu circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale - per categorie di cittadini - per motivi di sanit o di sicurezza pubblica, dello Stato < > Nessuna restrizione pu essere determinata da ragioni politiche) + art.17 (I cittadini

hanno diritto di riunirsi pacificamente e senzarmi + Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non richiesto preavviso.+ delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorit, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumit pubblica-->serve una legge che predetermini i casi, secondo l'orientamento della corte costituzionale)+ art.18 (I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale + Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare) + art.23 Nessuna prestazione personale o patrimoniale pu essere imposta se non in base alla legge-->norma ritguardante i sistema tribuitrio,con tasse,tariffe, inposte, limitando la discrz ammin per essere garnazia dei diritti di lib del cittad)+ Art.25 (giu naturale, precost per legge) + art.41 + art.42 -->viene in ogni caso richiamata la legge in qualche modo -->l' operatiiv del princ di legalit --1)riserva assoluta di legge (se non per legge)-->deve ess la legge a porre tutti gli elem della fattispecie + 2) riserva relativa di legge (in base alla legge)-->la legge pu limitarsi a porre una parte della fattisp o indicaz della fastispeice,,entre in parte attuativa si pu attingere ad altre fonti -2 principi che osono sost indicati nell'art.97 (dir non si dirntifica con norme ma suppone anche l'sistenza delle norme)-->i pubb uff sono org secon disp di legge in modo che (ifnalit a cui tende l'applic del principio e modalit in cui deve essere applicato) siano assicur il buon and e l'imparzialit dell'ammin-->b and e imaprz = frutto di un'org secondo il principio di legalit cose un p pi complesse di come sono desumibili da questo tipo di esposizione-->perch innanzitutto la norma non per una tradiz interperetativa che risale all'inizio dell'esperienza costituzionale, non tesa a indicare soltanto il principio di legalit, ma 3 principi fondamentali di attivit e organizzazione amministrativa-->LEGALITA' , BUON AND E IMPARZ dell'Ammin-->cosa si intende per imparzialit -->imparzialit-->imparziale suppone la parole parte-->si imparziali quando non s parte che parziale-->la parte inoltre parte di un tutto (parti del tutto processuale = due o pi contendenti il bene della vita = il valore che sotteso alla loro contesa-->convenuto = attori + giudice tale perch non parte-->essere parte singifica essere un sogg che fa parte del tutto contorversia, ma che si identifica soltanto con una parte di questo tutto, non con l'insieme)-->principio che dice che l'ammin deve essere in qualche modo, nelle pro decisioni,valutazioni e procedim che utilizzato per far svolg l'att ammin, libero da un rapporto nei cfr delle parti-->libero = non deve partegg per l'una o per l'altra-->si potrebbe dire che deve essere indip dalle parti < > anche se la parola imparzialit ha un signifc ancora pi specific risp all'indip-->perch indip presuppone semplicemente che la fonte decisi sia posto separatamente rispetto ad una parte-->imparzi invece comprende anche la presenza di un obiettivo ulteriore e duplice-->1) sia negativo, di idivieto di favoritisimi = astensione soggettiv (-->soggetiva perch-->se si ha una ragione di legame con un soggetto--> ma proprio per questo ci si astiene dal prendere parte al procedimento) oppure oggettiva (-->sulla base di norme per il buon ed esatto svolgim della macchina ammin + e che rig soggetto o persone div da quelle che svolge l'attiv ammin, con base in principi generali-->divieto di discriminaz per razza,sesso o nazionalit, appa locale o regionale) da certi comportamenti ++++++++ principio di imp = elemento di neutralit rispetto alla potenziale politicit dell'ammin, principio che serve a mitigarla<--esiste un rapp tra pol e ammin-->al vetice della str ammin spess posto un'aut politica con ivnestitura elettorale diretta a volte-->questo ha storic provocato problemi di indipendenza dell'ammin, perch c' stato il tentativo e c' il tentativo di utilizz l'ammin non solo come strum tecnico per la realizz di un programma politico, (l'ammin si occupa anche di dir dei citt), ma per la unfiromaz ideologica della stessa a soggetti favorevoli nella composizi dell'ammin (es. IV sez del Consiglio di Stato<-eco che ebbe un famoso discorso di un giurista italiana, Silvio Svapento-->discorso di bergamo->appello per superare la politicit dell'ammin-->rcih di org che garantissero la non dipendenza dalla pol e venissero annullate o poste nel nulla quelle determ dell'ammin basate su un indirizzo poltico)--> il princ di imparzialit obbedisce alal scopo di controll in senso lato la politicit dell'ammin ed evitare che questa politcit condizioni in senso determin i provvedim adottati nell'esercizio delle pubbliche funzioni +++++++++ ineleggibilit + incompatibilit + confl d'int (risp a ci che deve provvedere) 2) sia positivo-->il princ di imparz obbliga a fare delle cose, oltre a porre obblighi di non fare oltre a divieti-->-->-->-->pone anche obblighi di fare-->cosa va fatto per adempiere alle necessit legate al principio di imparzialit?-->2.1) procedere con la correz di un certo numero di temi iin un concorso, prima della prova orale-->stabilire dei criteri preventivi alla stregua dei quali verr svolta l'operaz di correzione + stabilire i criteri di massima che serviranno a indirizzare la

correzione-->ex post sono intuili,perch non palesi prima, e prendono comnque atto della coorzione, ma non la determinano, sono la sintesi della correzione gi fatta, non un suo elemento di indirizzo, applicando regole e criteri diversi a soggettivi diversi<--le reg di legge sono generalissime e non stabilis nel conreto le situazioni + es degli incentivi per stabilim indituraili, da stanziare e da assegnare--> tutti gli asp devono essere tratt alllo stesso modo<--stabilire preliminarm dei crit alla stregua dei quali verrano valutate le domande di contributo-->PREVEDERE CRITERI DI MASSIMA CONOSCIBILI DA TUTTI I PARTECIPANTI A UN PROCEDIMENTO, PRIMA DI PROCEDERE<--CON UN'ATTIVITA' PREVENTIVA RISP ALLO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA' AMMINISTRATIVA + 2.2) Obbligo di esaminarei n modo accurato e completo (non sommario, dunque parziale) tutti gli elementi di una fattispecie<--evitare che la parte di cui stata omessa l'ipotesi si lamenti + 2.3) Obbligo di esamin tutte le alternative progettuali possibili che vengono prospettate in un procedim dalle parti che, per determin un certo ris, prospettano alternative progettuali diverse-->l'ammin deve considerarle tutte e motivar e sul fatto di averne scelta una + 2.4) Obbligo, una volta rispettate dalle parti i criteri di massima, di procedere ad un esame comparativo delle attitudini --> degli interessi, tutte le opportunit, tutte le alternative prospettate dalle parti -->per stabilirne quale sia la migliore (es. incarichi direttivi in magistratura) ++++++ Spoil System-->metodo partic di recultuamento dellla dirigenza pubblica-->nasce nei sistemi anglosassone-->sistema delle spoglie-->perch larg approvato in questi paesi?Perhc in questi non c' la tradiz che c' nei paesi continentali del rapporto di impego stabile e professionale con le PA->quando si verifica la vittoria di una parte pol, e viene el il Pres, si provoca un cambio dei responsabili degli org di vertice del sistema + cambi in tutta la str di supporto dell'attiv del Presidente = l'amministraz-->questi dip non sono dip professionali ma hanno un rapp di lav di diritto privato e spesso sono dip di lav a termine + dip vicini alle posiz cult e pol del Preisdente <---> sistema pol americano di pesi e contrappesi-->potere enorme del Presid degli USA (gov non org colleg con dignfit autonoma presieduto dal PDCM <--> organo di collaboratori del Presidente) < > potere del Parlamento, con potere id vigilanza e di veto su questioni fra cui la pol estera o l'economia <<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>><sist di tradiz eur-continetale, in cui l'ammin e gli amministratori dirigenti proevnivano dall'assunzione per concorso--> dimensione della carriera pubblica all'interno dell'ammin < > non sistema indip dall pol, perch ai concorsi si entrava come funz, poi per concorsi interni a primo dirige e primo drigi superiore, poi dirig generali = posti a capo di organizz complessi che si occupa di una certa attivit<--chi era competente a queste nomina era il consiglio dei ministri, formalmente il presid della repubblica, con indicaz di carattere politico del consiglio dei ministri ++++ brevit dei governi-->codniz paradsollare che i dirig generali = reclutati anche in consideraz delle loro convinzioni politiche, anche rispetto alla friabilit dei ministri, che non avevano il tempo per porre in essere tutti gli atti necessari all'esplicaz del proprio indirizzo-->situaz che non permetteva di sfrutt profess esterne alla PA con approccio imprenditoriale, men burcoratico e pratico < > scelts SS =strum di scelta dei dirigenti-->gi esistevano prima dello SS elementi fiduciari all'interno del sistema, legati alla fiducia-->esistevano in due carriere e in un'amminsitrazione-->interno ed esteri-->interno per i prefetti (che il gov pu cambiare da u mom all'altro senza nessun preavviso -->essen il prof = rappres del gov nella sua interezza in un ambito territoriale, deve essereci rapp di fiducia) + esteri con gli ambasciatori (corrispondenti ai prefetti oltre i confini del territorio nazionale, godendo quidi della fiducia del governo in carica) +++++ in un'amministrazione-->Legge 400/88 sulla Presdi del consig dei misnit (struttura a servizio della capacit d'indirizzo pol <--> struttura servizio dei cittadini con prestazioni date nei cfr dei citttadini) -->cap dipartimenti<--sosttuzi da parte del gov entro un certo termine dal suo insediamento, ma anche con sogg estranei all'ammin ,pur avendo requisiti specifici-->-->ARRIVO DELLO SPOIL SYSTEM (con legame a 20-30 posizioni dirigenziali generali in posiz di intersez)-->Capi di Stato Maggiore + Segre Gen Presidenza del Consiglio + Capi Diartim del tes o Ragioniere generale dello Stato-->si intendeva attuare un programa di rif ammin proposto dal nuovo parl e dai nuovi gov->necessit di personalit che interpetass fav l'applicaz di queste disposizioni --> 1996-2001 < > 2001- gov di cd che intervenne estendendo lo spoil system estendendolo a tutti i dirigenti generali,favorendo l'ingresso di personalit dall'esterno -->-->norme pi volte andate alla Corte Costituzionale-->2 critiche--> princpio SS < > Imparzialit (per la cc-->pu essere coerente se il sogg nominato ha quei req di profess e adeguatezza tecnica rich dall'jncarico che gli viene offerta) +++ corte cost che invece intervenne su quegi interventi che prevedono che la revoca dei dirig

esistenti potesse avvenire per mer volont (ad nutum) dell'autorit politica, senza che venisse contestata una mancanza, un venir meno di un obbligo di correttzza o per un risultato insoddisfacente per la gestione precedente del dirigente-->-->in questo quadro lo SS costituzionale--> CRITICITA' --> il valore dell'imparzialit del pubblico dipendente pu essere pregiudicato <-- norme per increm dell'indip del dirigente e la della sua capacit di avere un'attiudine tecnica importante ++++ problema della provvista esterna in rapporto alla provvista professionale in quote -->buon andamento-->principio con terminologia antica,+ delcinato in chiave pi moderna---> buon andamento nella costituz indica che al'ammin devve procoedere con un andamen regolare per prserguire i propri obiettivi e risultati --> questa via interpretativa tipica del cod civ(obbligaz va asunta con l'attenz del buon padre di famiglia = espr gergale di una dirigenza media--> buon andmaneto = livello di andamento pi che sufficiente)-->nel rapp tra risorse investite e risultati ottenuti-->declinazione pi moderna (prima fatta dalal giurdispdenza, poi dalla legge-->241/90 art.1 che si ispira alla regola del proc--> 1)economicit azione ammin + 2)efficienza + 3)efficacia +++ aspetto conseguente del carico ammin = ammin non deve essere eccesiv pesante nelle sua articolazione, provocando un carico eccessivo nei cfr dei cittadini ( < > norme sull'autocertificazione, con cui il cittadino certific da s presenza di propri stati e qualit) -->principio di legalit, enunciato nella prima parte dell'art.97 della Costituzione-->i pubb uff sono org secon disp di legge in modo che (fnalit a cui tende l'applic del principio e modalit in cui deve essere applicato) siano assicur il buon and e l'imparzialit dell'ammin (non riferisce soltanto all'org, ma tutt gli elem-->indicaz delel funzioni e dei poteri dell'aut ammin, e modalit di svolgimk attivit ammin-->funz ammin* (assegnaz funzioni e compiti) + org ammin** + risorsa amministrativa, finanziaria o umana (la loro assegnazione + lo stato giuridico del personale e forme di personale)**** + tutto ci che attiene all'attivit ammin***, sull'azione del porre in essere gli atti per l'esercizio della funzione <---> tutti i provv,atti posti in essere per realizz la funzione) *-->finalit che dalla legge sono persueguite attrav lo strum che dato dalla PA + fini isitituzionali sostanz attrbuiti dalla legge all'amministrazione e che l'mministrazione non pu attribuirsi da s **-->la parola utilizzata non la legge det l'org della PA-->ma i pubb uffici sono organizzati sec disp di legge(-->norma che pone una riserva relativa e non assoluta di legge-->assoluta = quella in base al quale soltanto la legge pu determinare le condiz per raggiungere un certo tipo di obiettivo <---> parte di dicplina con legge, altra parte ocn indicazione di tipo diverso sul piano delle fonti sul piano normativo) ***-->in 2 sensi-->la legge dice quali sono i tipi di provvedim,gli atti (contenuto e forma d'atto) da adottare per realizz una finalit della PA (diff con l'attivit privata,senza modelli di corrispondenza-> unici limiti per esempio nei fini dei contratti sono l' ordine pubblico, violazione buon costume, illecito nella finalit < > attivit tipica, corrispondente a un modello astratto previsto dalla legge + funzionalizzata, con obiettivi fissati dalla legge) ++++ quali sono le modalit di sercizio dell'attivit , del pot pubblico-->regole determinate in via gen dalla legge ****-->fissate con la legge di bilancio + leggi finanziare, che autorizz per alcuni grandi ocm le spese efetuabili ++++++++++++++ regole fondamentali che discplinano il rapporto d'impiego pubblico con Stato ed Enti pubblici + distinzioni fra aut pol e aut amministrativa-->a partire dagli anni'90 introodtte discpline legislative che conflusino onel D.LGS 165/01 = dispcina gen in materia di pubb impiegho nel rapp di lav con le Pubbliche mmin-->prima integralm pubblico, poi con concotnratti collettivi con sindcatai ma resi erga omnes mediante l'adoz di regolamenti + privatizzazione delle forme contrattuali + giudice privato come giudice dirimente ( < > forze dell'ordine,prefetti,ambasciatori,prof universitari) -->distinguiamo 2 grandi nozioni del princ di legalit 1-legalit indirizzo (direttiva dell'att amm)-->i grandi compiti pubblici assegnati all'ammin lo sono mediante legge, la quale indica sostanz questi grandi ob che l'ammin deve seguire-->esplicaz del princi di leg indirizzo-->la legge indica i termini,gli obiettivi a cui deve obbedire la PA --> nel fare ci ,la legge deve individuare quali sono gli interessi pubblici (normalmente sono anche generali, ma non tutti--> generali non ritenuti tali da essere asunti come pubblici con leggi espr dell'inz pol

genrrali) che sono coinvolti, anche senza indicare i modi con cui gli interessi devono essere tutelati 2-legalit garanzia (limite nell'uso del pot pubblico e spazio dell'az della PA a garniza dei citt affinch non ne siano vessati nelle sue ricadute)-->la legge indica le forme tipiche di provvedimento con cui pu agire la PA + modalit attrav cui l'ammin deve gire + i limiti posti all'esercizio dell'attiv ammin + presupposti per l'esercizio dell'attiv amministrativa-->garantire il dest di quel potere dall'abuso di quel potere che pu fare l'ammin -la PA era nata in stato assoluto = re era il titolare di tutti i poteri delegati a fiduciari-->non c'ra norma attributiva del potere, norme che limitavan, modalit presupposti,forme di eserciio del potere-->tema importante per le dem moderne, con la quest della dif del cittad da forme di esercizio eccesivo del potere pubblico<--sistema di garzie che funzionino come discplina che facciano s che il pot ammin non superi limiti-->alcuni pot ammin <-- limitati anche da ris di giurisdizione (atto provienente dall'autorit giudiziario,soggi ndip div dalla PA preposta alla tutela dell'ordine pubblico->privazione libert personale o di custodia cautelare del soggetto) non solo limitati dalla ris di legge -Tipticit dei poteri amministrativi e nominatiivit degli atti amministrativi (elem che fanno si che il pot ammin sia un pot in una certa misura predetermin dala lelgge che agisce come strum di predeterminaz e di conosc del poter, prima che lo stesso verr esercitato-->questo il sale della garanzia da interventi impropri<--Nomre I Parte della Costituz-->gar per le lib fondamentali-->pesi imposti al cittad se non in base a norme di legge con funz di intermediazione < > stato assoluto = sovr che pu imorre pesi che ritiene opportuni, proprio perch pot-->non sottopsoto alla legge + esente da un riscontro di legittimit) -->tipicit = corrispondenza poteri esercitati dalla PA con tipo di potere indicato dalla legge (potere = elem attrav cui si esercita la funz pubblica --> il pot ammin = quello attributio all'ammin per la finalit indicata dalla legge) -->nominativit = fatto che nell'ambito dei poteri tipici assegnati dalal legge, l'ammin pu soltanto adottare quei provvedimenti nominati espresamente dalla legge (traslativa di un potere/diritto di cui titolare l'ammin, per un periodo di tempo determinato<--concessione-->costituvia creatrice di un potere/diritto che pu avvenire se non attrav un provvedimento dell'amministrazione,er un periodo di tempo determinato + autorizzazione-->rimozione di un limite all'esercizio di un diritto/potere da parte del cittadino, gi nella sua sf giuridica ma non lo pu esercitare per la limitazione) -Spazio amministrativo (dell'az della PA + dell'esercizio del potere pubblico) eterodeterminato (legge esterna all'amministrazione che ne delimita lo spazio di azione --> finalit di int generale <--funzionalizz delle procdure): determinato da una fonte diversa dell stessa ammiistrazione <--------> Spazio privato autodterminato (dall'autonomia dei privati-->attiv libera nei fini da perseguire, purhc non siano illecite o contrari a vincoli di ordine pubblico e buon costume) < > l'attiv ammin di dir priv (con atti di diritto privato) ha assunto aspetti che assomigliano all'attiv ammin pubb provvedimentale (per finalit che incombono, anche sull'attiv privata) + nella legge sul proc ammin, sono entrati, nelle mod di conclus di procedim, accanto agli atti ammin tradiz autoritativi, anche quelli convenzionali,consesnuali,di accordo nella determinazione dell'attivit amministrativa -Momenti di crisi del principio di legalit (principio che per un verso sembra che oggi presenti alcunie contraddizioni, apori nella sua configurazione + esistono dall'altra elementi che possono metterei n crisi piena applic del pricpione, e chiedono di recuperare un senso diverso dell'applciazione del principio --> problemi conseguenti) -->2 consideraz di car gen da fare a propr del pirncipio di leg 1-certe volte si ha una concez libresca e manualistica , non concreta pratica del principio di legal o del rapporto tra legge e PA-->bbiamo detto chei lpot pubb attrib dalal legge e int pubblico stab dalal legge < > ma il pot amm mera esecuzione del comando legislativo?Il pot ammin si risolve in un 'attiv meramente applic delle indicaz che vengono dalla legge, senza elementi di creativit o responsabilit?O la la realt ci dice che le cose vanno in modo diverso?E' occrretta una rappres meccanica dell'ammin come esecuzione di legge (ruotismo amministrativo-->ingranaggio senza scarti<--definiz classica del pot ammin<--tripartizione dei poteri<--pot giu + pt legisl + pot esecutivo = mera esecuzione della legge) < > punti di crisi di questo elemento-->innanzitutto dal pdv sogg->oggi il pot ammin era tradiz considerato esecuz della legge sttale-->ogi siamo in una condiz di

moltiplicazione delle fonti e delle sovrapposizioni nel sistema delle fonti-->non solo legge statale ma anche leggi regionali, norme dell'ordinamento comuniartio (alcune delle quali auto-esecutive, creano vincoli obbligatori immediati fra cittdaini e poteri ubblici degli Stati Membri) -->quindi una legalit tradiz no nbasta pi a spiegare l'eerciz del pot ammin e la sua dimensione --> oggi vi sono pi sedi che pongono norme --> LEGALITA' ORDINARIA (COSTITUZIONALE-->Non entra in crisi con il quadro costituz se non viene espress dich la incostituzionalit della norma-->da applicare fino a quando la corte non la dichiara tale, a seguito di un giudizio<-accesso diretto, nnei conflitti tra poteri + incidentale, per non manifesta infondatezza di una questione, per norme che stanno a fondamento del provvedimento che si sta applicando-->sentenza con effetto di annullamento) <-------------> LEGALITA' COMUNITARIA (norma naz in contrasto ccon quella com-->viene disapplicata da subito, se contraria a principio, disposizione,sentenza dell'ordinamento comunitario) + norme del considdeto diritto globale, in ogr internazionali preosscch ecumeniche, che per ravvicnamento e vincolativit degli ordinamenti hnno capacit che altre org non hanno + risultanti di abritrati internazionali e trattati internazionali 2- emersione forte della dsicrez forte della PA-->la discrez della PA =cuore del pot ammin, che soprattutto un potere di scelta-->il pot ammin potra essere sindacato e controllato elle modalit con cui viene esercitato, ma non nei suoi contenuti-->succede speso che la normea di legge pont il fondamento per l'esercizio del potere, ma non determina le modalit o il contesto gen in cui quel potere deve essere esefcitato-->lo spazio per possibilit di scelta c'-->anche a fronte di una previsione legislativa c' spazio di discrez ampio-->a questo punto le regole della legge sono insuffici a determin legittimit e illeggititmti degli altri-->occorre trarre regole da determinaz ulteriori-->i principi formatisi attraverso il sindacato giurdiprudenziale e la prassi giuridicointerpretativa precedente, per contrastare il vizio funz di potere --> contraddittoriet con prec manifestazioni dell'ammin < > cambiamenti sit di fatto, o nuove norme, ma di questa situaz di sda ocntezza nella motivazione < > servono criteri per ocntrollare la discrezionalit in sti ulteriori e diverse da quelle prebiste dalla legge-->si trovano nella giurisprudenza -->l'Ammin nellsa sua attiv va ben oltre un operaz di mera esecuz delle regoe-->vanno ricorstruite,individuate, poi applicate-->la prima pfase richiamata una situaz che in qualche modo comporta un esercizio di una discrez = scelta fra due o pi interpretaz possibili, e orientamento in un sens piuttosto ce in un altro -Altro elem che rende compelsso il rapp fra legalit amm e attivit ammin<--crescita esponenziale delle esig di garanzia del citt priv-->fino a quando questi era il termine esterno,destinatario passivo dell'az ammin senza discuterla era pi semplice-->nel gi ultim ianni, ocn norme di cop costituzi, sinosono riconosciuti dir dei citt nei cfr dell'ammin pubblic e che pongono per al'aammin vincoli di acr procedurale, facnedo s che l'ammin proceda i u modo piuuttosto che in un altro<--la legege 241/90 = esplicaz chiara di questa tendenza, su tutti i procedimenti amministrativi e le loro leggi istituive (ricordiamo che il DA = legislaz speciale <--non c' un codice -quadro, ma varie leggi che discplinano vari aspetti-->esporiri,urbanistica,tutela beni culturali,tutela paesaggio, valutaz im p ambientale)-->partecip = possib per priv citt coinvolti e tutti i sogg interessati connessi di dire la loro -> per il cittadino non si pu disporre di una cosa sua senza sneitre il su podv + fare in modo che tutti gl iint coinvolti non vengano tralasciati e vengano fatti emergere prima i decidere < > non i modi in cui poter bilanciarli <--det da altre leggi o da indicaz che provengono dal concorso di int diversi-->nella compl essit dell'attiv ammin moderna abbiamo dequotazione legalit formale e un incremento di importanza della legalit procedimentale, prodcedurale,properche atteva la leg procedurale, consentita l'emersione e la tutela di quegli interessi che potrebbero essere perduti e utili ai fini della decisione<--partecipazione al procedimento amministrativo .-Esame di casi in cui sembra che l questione del princ di legalit entri in crisi o si manifesti con pi di difficolt -->uno dei temi pi rilev quello riguardante il problema dei cosiddetti poteri impliciti (competenze non scritte)-->fino ad ora stato detto che in base al pr di leg la legge che deve attributire ilpo all'ammin, e che ,senza l'attrib i un pot all'ammin, non si pu parlare di esercizio corretto di quel potere, addirittura c'e una carneza assoluta di eserciz di potere< > l'esperienza comparata con paesi anglosx nell'UE pone la quest di quei poteri chen on sono previsti da espresse e putnali indic

normative, ma sono dedotti o ddudivibli in modo implicito dalle norme che regolano l'attivit->problem:modo con cui la legge che si occopua dell'ammin pone le leggi-->la legge deve stab poteri + modalit di esercizio + provvedim che secondo quelle mod possono essere adottati + effetti che verrebbero provocati-->ma in molti casi la legge no nfa un o'oerazione cos capillare, ma si limita a indicare obiettivi e mezzi hce l'ammin ha per realizzarli-->-->domanda:come si pu esercitare un potere senza riferimenti? Questi poteri lo sono = occupando fascia intermedia fra incettezza prev di legge e concreto raggiungimento del risultato --> conc su un autorit un ismeie di poteri per regolare tipi di fenomeni<--tendenza nel diritto anglosassone + tematica emersa con aut ammin dip, perch spesso l legislaz che rig le aut mmin indipe non pone indicaz di procedimenti ,ma obiettivi da raggiungere, senza mezzi e strumenti -->ajudication = funzioni paradiguridszionali, rivolte verso ci che avventuo + regulation = funzion idi regolaz, di un esercizo di un potere del futuro -Stato della girudipeusenza con riferim ai poteri impliciti -->bisogna distinguere diversi tipi di poteri impliciti <--di natura normativa--> <--di natura non normativa o provvedimentale-->percorso di delegificazione --> sono ammissibili questi -->la dottrina prevalente nel senso di una prudentissima ammissione, con limti indiciati jn modo singificatvo-->1) bisogna essere di fronte anzitutto a un modo di legifrare per obiettivi + 2) i pot impliciti devono essere pot che accopamgnano la pres di altri poteri attributi esplciitamente + 3) quando considerato necessario i lricorso a competenze tecniche e specialistiche di cui non l'ammin non in possesso (aut ammin indip sono quelle che esercitano di pi un pot tecnico-->hano bisogno di accertam tecnici per cu iricorrono a istituti specializzati) --> Decis VI sez cosigli odi stato + diminuisce la quotida di determinatezza della legge (- tax di leg formale) aumeta il tax di legalit procedurale, perch con l'icnremnto della consultazion in procedura, si diffonde la possib di garantire il soggetto interessato (ANR-->possib delel nchieste pubbliche = procedure inf apertre a cui partecip i cittad, sottoponendo ance inf tecniche) -Pricn di legalit che muta in relaz a mutam del regime giuridico che riguarda, incidendo su soggetti destinatari e la loro sfera giuridica -->Sent VI Sez CdS n1617/2004--> (pur nel principio di libert delle forme-->valutazione dei soggetti interessati preservandone le garanzie-->affinch essi possano esprimere la propria opinione)-->l'adoz di strum di dir priv non pu prevedere rinuncia agranzie legate all'esercizio di quel potere ocn strum pubblicistic --> principio di egalit sostanziale<--applic legalit procedruale anche e sia pure nelle form di dir privato (ex infromata coscientii) + principio del'eff utile, l'attiv ammin si caratterizz non perch confeorme a un certo modello, ma raggiunge un certo effetto , che in questo caso caso corrisponde alla partecipazione dei privati -Altro caso in cui si realizza una crisi del principio di legalit-->casi delle leggi -provvedimento -->si sa che in linea di principio, in base al principio di sep dei poteri il pot legisla (adozione di atti legisl che hanno nat gen astratto) < > pot esecut (attuazione di provv puntuali e cocnreti che riguardano i singoli, non la generalit dei cittadini) <<< >>> cso dell'esistenza di iniziative legilsative che, anzich contenere norme generali, sia pure per un gruppo limtiato di soggetti, contengono norme talmente particolari da fotografare una determinata situazione + leggi no ndi portata generale ma che pongono misure --> crisi del princ di legalit, perch la legalit che prevevde preidp di criteri gen e astratti viene utilizzata in modalit puntuali e concreti-_>questioen portata all'attenz della C.Cost. -->ci sono 2 principi violati -->principio di legalit gen (la leggep u fare solo norme gen e astratte) + art.97 (violata la riserva di ammin = l'ambito de poteri che la legge attrib all'ammin veniva limtiato se non assunto dal legislatore) < > ammissibilit con lasentenza del '95--> non c' nessuna norma costituzionale che dica che la legge deve avere necessariam ampia configurazione nel suo campo di copertura disciplinare + non configurabile allo stato della costituzione una sorta di riserva di amministraz, nel senso che non ci sono pteri che non possono essere incisi dal legisl e che la cost riserva all'ammin, -->il pirnc di legalit prevede sempre che il Parl fissi norme genrrali e ambiti di esercizio dei poteri ammin + la norma che viene adottata per non deve essere irragionevole o arbitraria, o talemtne poco ragionevolcda essere arbitraria

-Esempio di potenz dequotaz princ di legalit formale-->introduz modifiche nella legge sul proc ammin 2241/90,che prevede la partecip dei cittad e degli interss al procedimento + necessario invio di preavviso ai cittadini e quant'altro --> si posto il problema se i provv ammin potessero essere annullati per violaz formali sulla legge del procediemnt o(no avviso + no conocenza dell'inzio del proc -->col rischio che per ragioni formali venissero intaccate esig sostanziali della PA)-->con la legge 15/2005-->introduz modifiche che, ferma restando l'obbligo del'invio di avviso di procedim o di rigetto del proc, l'annull del provvedim non pu essere rporncunaito quando lesito del procedimento teva essere diverso da come in concreto si realizzato-->ci si sposta da un piano formale a un piano sostanziale,concretoconteustico < > chi lo poteva stabilrie che non pteva essere raggiunto altro risuoltato?L'ultima parola spetter al giudice eventualmente adito dalla parte che ritenenva il provvedim illegittimo. -->C' una declinaz diversa del pric di legalit che dipende dal ruol odiverso della legge (determina soltanto biettivi e non pi modalit e contenti) + ruolo diverso dell'ammin (essendo cos amplaito l'ambito della dscrezionalit ammin occorre trovare in essa criteri per limitarla-->il princ di legalit non assicurato soltanto col risp di norme di legge ma con l'eblorazione di parametri normativi dati da atti ammin generali che rientrano nella predeteminaz di criteri da parte dell'ammin) presenza di elementi di democraticit dell'ammin (dal pricnipio di legittimaz dem-->deriva la nec che i cittad abbiano presenza pi forte nella formazione della volotn ammin-->questa presenza pi forte, viene normalmente realizz ocn gli strumenti della partecipazione-->estensione dei mecc di partecipazione<--pricnipio di partecipazi procedimentlae) -->non conta tanto la fotne della norma, la struttura della norma, il modo come fatto e il tipo di adempimanti, sia che vegna da legge stat o altri fonti, impone alla PA -->la nuova fonrtiera del princ della legalit non stan nel rapp con la legge, na nel rapp con standards, e con principi che consentano il dinscato dell'attiv dell'ammin. <<>> in passato concenzione meccanicsitica, positivistixa che, per la necessit di ricondurd il pot amministrativem parte della sovranit a una regola ordinatrice, questa regola per tempo = legge , legge dello Stato, senza altre fonti di idiritto o canoni di azione--> principio di legalit = riserva di legge--> ammin = mera esecutrice della legge --> legge gravata di un compito immenso, disciplinando tutto ci che l'ammin potrebbe e dovrebbe fare in ogni possibile circostanza il fenomeno ammin, come attivit, organizzazione e ruolo aveva una ricchezza superiore a quella che il dato normativo poteva esprimere, la norma pu definire fondamento, fine, anche modalit ,ma non tutti i possibili contenti e le possib interazioni che il potere stringe con questi <--Fattori di cambaimento 1-->cambia il ruolo della legge, come funzione (da meccanismo di selez degli interessi meritevolei + posizione di obblighi gen ed astratti-->--> strumento per riconoscere diritti ed interessi costituz richiamati o richiamati dalla giusridpurdenza, anche fra loro confliggenti, mentre la scelta su quale interesse debba prevalere in concreto se ne occupa l'ammin attuatrice della legge con margine di discrez ampio e non pi facilm controllabile con il richiamao alla legge + posizione di regole disciplinari per microsistemi) e come collocazione

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------2-rapporto tra sistema politico e sistema di governo-->i tentativi di modernizz dell'ammin italiana-->i mutam dell'org ammin, dello Stato, ma anche delle reg e degli enti locali<--insieme di leggi che hanno mdfic str presid cons min + str dei ministeri + riunione/accorp min, mettendo ins div organizzazioni + cambiamento ass int in ministeri dividendoli in moduli,dir gen, dipartimenti->perch importante questo rapporto e questi mutamenti-->perch cocneronon anche il principio di legalit, e rig il rapporto con il sist pol-->l'org ammin devev tener conto del modo con cui avviene la dec pol-->tale dec pu avvenire in modo iversi-->i iscogliogi distugono una democrazia di tipo pattizio,convenzionale,basata sull'arrocorod interpatitico,sulla coalizionee <--> dell'alternanza/concorrenziale, basata su concorrenza di partiti e div forze partitiche -->-->-->il ruolo dell'ammin cambia perch in un sist bipolare l'ammin deve essere pi tanto oggetto di una

coalizione, ogg di unaccordo ma deve essere cpace di rendere un serv ai citt in linea con il programma politico della coalizione vincente-->es.: di riflesso: l'asp dell'organizzazione per ministeri (ministero =articolaz del gov-->gov e ammin =eseguire indicaz e direttive di governo in passato->con sv della cultura dei serv pubblici-->nasce l'idea per cui l'ammin non sia tuta identificata con il gov, soprattutto nell'org degli uffici,apparati e funzioni-->Titolo III,Sez I Gov-->Consiglio de Min e Minsitri, Sez II Ammin (insieme reg cost che riguardano gli apparati), distinta ma non separata->attenzione maggiore sui sogg destinatari del potere e dell'az ammin, i terminali dell'azione ->terminale che subisce l'az quando imposta con la forza -->potere che si impone ma che anche al servizio del cittadino (autorizzazioni)-->sogg non passivo, ma che deve partecipare-->perch se la dem appartiene al popolo, chiaro che il cittad protagonsita della vincenda amminsitrativa->sviluppo istituti di dem amminsitrativa = partecip al procedim amministrativo, come interessato al co-esercizio dei poteri +++++++++++++++++++++llegame col principio di legalit-->perch -->nell'art.97-->i pubb uffici org secondo disp di legge in modo che siano assicurati buon andamento e imparzialit dell'ammin -->perch lo detta la legge, l'atto gen provieneite dal Parl che rappres il popolo che emana indcaz gen dell'organizzazione -Modernizz sist ita di ammin e di org ammin (-->capitolo impegnativo che si car per 2 profili--> 1) la connessione con il tema del princ di legalit-->le quest che rig la mod dell'ammin ita hano a che fare con il principio di legalit + 2) sistema politico e sist di governo--> sist pol, della decis politica <--> sist di governo-->premessa che dice che c' un rapporto, e che poi a sua volta c' un rappotra gov e ammin--->indir ci pu essere un rapp indir tra sist pol e ammin-->il sist della dec pol influenza il modo di essere del sist di gov e del sistema dell'ammin che ha rapporti col governo) -->politica =luogo delle scelte fond conscrate nella costituzione 1) --> la risposta difficile (perch una risp artic esigerebbe un esame puntuale di tutti i profili in cui si articolata la modernizz del sist italiano) e facile (si visto come il princ di leg sia un princ fond per i ldir ammin e il protagonista fodn del dir ammin , l'org pubblica-->attraverso la legge, lo strum in cuisi invera la legge, si assegnano finalit e compiti dell'ammin-->un mutamento dei compiti indica una div declinazione del principio di legalit, con condizioni istituz e politiche e storiche diverse->prsuppsoto,condizionali,modalit limiti esercizio az ammin e ssalvaguarda il cittad dal potere dell'esecutivo<--il tutto dipende da modi diveris di interpetare e quindi di delinare il princ di legalit->da stagione di dominio, di padronanza della legge a stagione in cui emerge il pot regolamentare -->ris di legge = soprattutto relativa negli anni'90) al tempo stesso -->momento di affermazione della legalit procedurale =forme di leg basate su una specificazione delel fasi procedimentali i cui si artic l'esercizio delle leggi--> + diminuisce la chiarezza del precetto legislativo, indicando un oggetto sufficientmente definito --> maggiore esigenza di procedimentalizzazione e partecipazione per la ricerca dell'oggetto (diritto =schema concettuale storico da adattare con l'interpretazione di situazioni anche molto diverse) -->cambiamenti presenti perch la stessa cost che pu essendo rigida , tuttavia sogg all'interpretaz con i ldecorso nel temp-->nei rapp tra gov e ammin ci sono principi cost importanti, con interptazione e attuazione tardiva nel tempo-->alcuni cambiamenti dovut alla div dei tempi con cui sono stati attuati questi principi-->-->QUALI SONO I PRINCIPI COST CHE CI DICONO QUALCSA SU GOV E AMMIN?QUAL' STATA L'ATTUAZ DI QUESTI PRINCIPI? QUALI LE DIVERSE FASI DEL RAPP TRA GOV E AMMIN, da fase di momentanea stabilit a fase di novit negli ultimi 20 anni -Cosa ci dice la cost su rapp tra gov e ammin -->Titolo III sul Governo-->Sez. I Consiglio dei Min e Sez. II la PA-->due conseguenze-->da un lato lato la trattaz sui princip dell'ammin ricompresa nel capitolo della cost dedicato al governo <--> dall'altro all'interno dello stesso titolo dedic al gov, il costituente ha intenso distinguere ci che gov in senso proprio da ci che ammin -->di qui la div concettuale tra gov e ammin e il rapporto tra gov e ammin --> nonostqante la tradiz tripartizione dei poteri, con pot esecutivo < > il pot esecutivo, tradiz identific con il gov, non in realt un pot che si didentifica totcon il gov-->il pot esecutivo cocnepisce l'ammin come mera esecuzione del comando legislativo-->in realt il gov ha una realz con la'mmin ma distinto-->perch il gov attiene alla resp degli indirizzi generali della PA,alla responsabilit degli idirizzi politici generalei <----->l'ammin attiene all'attuaz di questi indirizzi, alla realizz nel concreto di questi con strumnti ammin, l'attiv ammin, l'org ammin - min,

l'attivit di dir privato-->l'ammin inoltre corrisponde a prestaz/servizi che sono richiesti dai cittadini-> le PA servono anche ad attuare i grandi dir fond dei cittadini--> QUINDI --> se per un verso attua dir politiche, ha un rapp dir con i cittadini, perch risp alle prestaz in senso proprie, i citt vantano delle asp che hanno la consistenza di diritti -->c' comunque tra Gov e Ammin --> una relazione di continuigt o di relativa sperazione o di relativa distnzione (<--scelte politche e legislative degli anni '90-->soprattutto usl piano delle responsabilit) -->-->vediamo i modelli di org ammin e i principi che rilevano ai fini di questa panoramica-->--> -Quanti modelli di org ammin esistono nella costituzione?--> 3 tipi di modelli di org ammin 1- ministeriale (organizz per ministeri,tradizionale dell'ammin statale-->orgaqnizz complesse di uffici in relaz all'esercizio di grandi funzioni) (UNITARIO E COMPLESSIVO) <--art.92 (Il Governo della Repubblica composto del Presidente del Consiglio, coordinatore az di governo e dei ministri (< > in USA unico organo di gov il Presidente, tutti gli altri collaboratori senza rabgo dal pdv costituzionale politico) , che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri = organo collegiale pi rilevam in cui si forma la dec gov nella sua completezza<-- composto da organi monocratici -->--> al vertice pi alto di ciascun Ministero, strutture dicasteriali di cui Ministri sono posti all'apice - "in apicibus")+ art.95 ( Il Presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del Governo e ne responsabile. Mantiene lunit di indirizzo politico ed amministrativo, promovendo e coordinando lattivit dei ministri--> / direzione o indirizzo e coordinamento per arrivare a unificaz attivit dei singoli ministri - nei grandi obiettivi e nelle sc strum di az e org per realizz quegli obiettivi rendendo l'Ammin un grande servizio pubblico- non primato che si realizza con forma autoritarie--> un ruolo che si realizza nella forma degli atti di indirizzo, gli atti coord, facendo fun insieme l'attiv di min diversi +++++ non resp dell'attiv del singolo ministero/ + I ministri sono responsabili collegialmente degli atti del Consiglio dei ministri, e individualmente degli atti dei loro dicasteri, con org centrale o periferica con direz regionali / responsabilit duplice-->di fronte a chi sono sono resp questi min? C' un org mamin che favorisce questa responsabilit riportandola al vertice? Mod Ammin Westminster, con responsabilit politica di fronte al Parlamento < > con org gerarchica, primadiale, monistica, che fa corpo col ministro, per cui tutti gli atti d'inriizzo pol e ammin adottati dal ministero, riportati dal singolo tutti al vertice politico che possa risponderne al Parlamento)--> 2- del pluralismo autonomistico --> amministrativamente pluralista <--art. 5 --> La Repubblica -->una e indivisibile (8 ric delle aut locali non pu portare alal framm della Rep e perdita di appartenenza all'unica compagine nazionale), riconosce (non fonda, non crea-->ma riconosce come essitenti il valore dei Com come enti esponenz delle comunit territoriali, e come fonti originari di cu increm qualit e autonomia) e promuove le autonomie locali (Comuni e le Province) (Rep plurale nel contesto nazionale) -->attua nei servizi che dipendono dallo Stato il pi ampio decentramento amministrativo (si occua dello Stato con linea direttiva, estesa anche ai Gov e dei Parl) --> Ammin che rimane statale che anzich risiede nl centro geografico, risiede nella periferia, favorendo il rinvio alla sede periferica di grandi scelte nell'ord ammin -->adegua i princip ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dellautonomia e del decentramento (la cui diff concettuale chiara-->llinee direttrici funzione legislativa di DDL e delle PDL-->per molti nni direttia inapplicata e disattesa) <--art.114 -->La Repubblica --> costituita dai Comuni, dalle Province (<--o ridurre il numero o trasformarle da enti rappresentativi , facendone un orrganismo secondo grado eletto ma non dir dai cittad, ma dai Consigli comunali all'interno del teritoo provinciale +++++ luogo che is occupa di scelte che rig grandi servizi che devono superare l'amito comunale) o accorpare province o abolire leggi istitutive di Nuove Pronvince-->modo per promuvere economei dei territori, modalit d cura migliroe dei territori ++++++++++++ che non--->LA PRONVICA NASCE COME AMBITO DI ESPSNZIONE

DELLO STATO --> FORMAZ NEL TEMPO DI COMUNTIA' AUTONOME RISPETTARE), dalle Citt metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato ( si identifica con la Repubblica)-->senza questi soggetti la Repubblica non sarebbe completa nella sua piena articolazione ( < > norma letta all'inizio che reallizzava l'equiordinazione dei soggetti costitutivi dello Stato, con eminenza del Comune, in base all'art. 118,1, nel principio di sussidiariet verticale < > Sent C.C. -->se tutti questi elem sono manif della Rep, non detto che tutte queste abbiano gli stessi compiiti--> le funz di ind gn e coord gen, di int gen a livello Statale-_>Pronuncia su leggi reg dichiarate incostituzionali chiamando Parlamenti i Consigli-->Assemb sovrana cdhe riguarda l'interno paese) --> le Regioni --> non pi Enti autonomi costituti da norme-->Articolaz naturali del territorio della Repubblica 3- dell'ammin indip o dell'ammin neutrale (espressione neutrale-->risale all'esperienza della creaz distretti ammin a sostegno di autorit del paese--> ammin brucratiche del Parl e del Quirinale, che non svolgono compiti di governo) --> in cui assente un car fond prsente in 1,2 --> diendenza dall'indirizzo politico con sggo pol che sta al vertice dell'organizzazione (Ministri, Presidente del Consiglio, Sindaci, Presidenti di Provncia, Governatore ) < > indirizzi dato dalal legge in un rapporto di applicazione --> modello dell'ammin indipdente e nutrale-->indip dal gov <--effetto disciplina comunitaria + lib che( ha il giu rispetto alla legge, senza assumerne direttive -->Aut gar della con e del merc + Aut en el e del gas + Aut garante per le com + Aut gar per la privacy + Comm naz societ quotate in borsa + Istitiuto Vigilanza Assicuraz Private -->-->Interza trai modelli pu giustificare e spiegare la dialettica che ha portato alle rforme amminsitrative --> dono attuazione di alcunq esigenze gi presenti nei principi costituzionali ricordati -Suggestioni delle norme che rig l'org ammin ministeriali --> utili per capire come il mod ammin dell'org ammin min si storicam evoluto --> attenzione al 95,3--> La legge provvede allordinamento della Presidenza del Consiglio (la nroma costituz esigeva la'pprov di una legge du org e funz della PDCM--> assunt per la prima con la Legge 400/88 in parte modificata dai D.Lgs. 303/99 da Legge delega 59/97) e determina il numero, le attribuzioni e lorganizzazione dei ministeri (--> torna a fagiolo il riferimento al principio di legalit gi ricordato --> esiste una ris di legge con rif all'organizz, numero e attribuzioni- funzioni + compiti - dei ministeri<--con legge generale dello Stato < > non c' stata nessuna legge dello st che fissava il numero dei ministeri o nessuna legge gen sui ministeri-->il primo provvedim di rango legislativo che le fissa il D.L. 300/99-->D.Lgs.da Legge delega 59/97) -->-->La norma costituz sembra suggerire l'idea che a tutto questo si debba provvedere contestualmente, perch in questo modo vi sia una corretta rappres compless, coesa e coerente degli apparati di gov, con raccordi istituzionaali necessari come un complesso comunicante e che si organizza attorno alla PDCM, posto che sia l'organismo che supporta,sostiene l'attivit e di coord del PdC < > Non che in passato mancassero le leggi, ma c'eran singole leggi per ciascun Ministero in una cocnez sparata degli apparati Ministeriali, un oseparato dall'altro e che solo liv di funz voeva incontrare gli altri , senza regole e modelli di funz comuni <--idea mutuata dall'idea di Parl diviso in Comm Parl, or tendenzialmente per materia--> i Ministeri seguivano tale criterio -->Riforma = questione privata di ciascun Ministero e ciascuna Commissione Prl, senza disegno gnerale che interessasse il gov nel suo complesso con logica unitaria <-- stagione pol-istituz in cui esistevano coal frammentate di gov in cui ciascun partito si riteneva titolare di un segm di ammin < > idea dell'alternanza, del biplorismo in una dim complessiva --> attenzione al 92,1 --> --> il PdC non pu revocare il Ministro il cui nome stto proposto al PdR per la nomina -->ggaranzia della posiziojne del Ministro nei confronti del Capo del Governo->garanzia di pluralismo per la suddivsione delle responsabilit --> attenzione al'art.94, che disciplina il rapporto tra Governo e Parlamento--> fiducia (una volta costituito) in entrambe le Camere -->

--> attenzione all'art.97,3-->agli impeghi nnele PA si accede mediante concorso, salvi i casi stabiltii dalla legge-->garantire professionalit e imparzalit dell'Ammin --> attenzione all'art.98--< i pubblici mpeigati sono al servizio esclusivo della nazione--> attenzione su due elementi --> due elementi --> 1) evocata la nozione di nazione (per stabilrie l'unit complessiva del paese-->i pubblici dip non sono dip nei cfr di questa o quella arte politic,a neanche dalla loro Ammin ma al servizio complessivo del bene pubblico dei cittadini + 2) la meritocrazia in funzione dell'assicurazione di un miglior servizio alla nazionale e ai cittadini-->la sc meritorcratica costituz perch gar meglio il raggiugn di obiettivi di int pubblico connessi al servizio dei cittadini -Buona part dei itnentivi di mdoernizz del sist ammin sono apssati atatrv interventi che hanno riguardato questi tre elementi-->esig di mdoernizz legata non solo al cambiamtno della societ nei modi di concepire l'az e l'int dell'ammin nuovo valutazione dell'importanza del fatt ammin nelle pol pubbliche + lo scenario costituz descritto dalle norme ma che attende di essere attuato-->la modernizzaz = tentativo di dare att a norme cost hce nel tempo erano presenti ma avevano trovato parzialoe attuazionee o nessuna attuazione nel concreto attraverso scelte puntuali e legislative (Scuola, insegnanti di sostegno + TAR-->Legge 1034/71 + Enti locali da riconoscere --> Legge 142/90) -->impegno che cambia via via che si affinano le tecniche di interpr della cost-->pi diventa peentrante e puntuale, pi sono le esigenze che si fanno derivare --> La modernizz corrisp in parte alal nedc di adegu al sist ammin a camb intervenuti nella societ+ + necessit della dimensione strica del diritto + necessi di adegu in modo sempre pi puntuale un sistema di scelte costituzionali affinch diventino ordinmento positivo e norme di legge ordinaria Primo periodo--> situazione simile a quella precedente rispeetto a quella precostituz->metabolizzare le nuove disposizioni e attendere che le maturino le condizioni per oprerare cocnretamente (1948-Anni'80)-->ci sono ragioni-->1) ffetto che verific quando entrao in vig le cost --> c' un ordinamento di dir pos e di legislaz ordinaria da verificare, che continua a regolare l'azione amministrtiva + c' una stabilit di rappprto tra governo e ammin-->gli app ammin sono in qualche modo pi legati a qualcosa di diverso dal servizio al cittadino, o meglio i lvertice dell'indirizzo politico + la stessa resp min a li di gov nei primi anni di gov rep si vede poco, ed anancquata nella resp collegiale del governo, ma la resp dei singoli ministri ha attuazione modesta-->non ci sono casi di fidcia per un sng ministro, ma con rif all'intera compagine governativa ( < > Caso Mancuso, 1995, Gov Dini, Min di Graiza ella Giustizia-->resp delle iniziative e prassi di un singoli ministro-->si modficarono i reg della Camera per introdurre la sf inddivduale non prevista)-->la resp pers anestetizzata nella resp colleg del gov + attuazione di altre norme costituz (art.95,3--> la legge determin ord e funz PDCM e numero,org,attribuz dei ministeri--> serve una legge generale--> non se ne parla, ma di rif l'ammin , odi modificare singoli ministeri--> prevale un 'idea per cui l'org di ciscun minsitero riguarda il singolo min competente, ma no nrig l'intero gov nella collegialit + scarsi i processi di decentramento e di autnomia (ammin che rimane concentrata al centro = ammin che provvede per le esig di tutto il territorio stando al centro con uffici statali, e avendo una percezione delel quest delle sing parti del territorio meno apprfondita e autentica, nonch le loro situaioni di sviluppo storico e culturale--> si dislocano le ocmpetenze/funzioni pubbliche a strutture che, pur essendo nel territorio, ma la cui legittimaz e ivnestitura e statale , non regionale,locle, territoriale, espressione dei territori < > 1972 e 1976 processi di trasf di funz e compiti da Stato a Regioni ed Enti Locali conformemente al quadro costituzionali --> Regioni = az ammin gestionale e di prrogrammazione degli interventi , agendo anche attraverso l'operato di un soggetto diverso = avvalimnto) ++++++ tit indirzzo pol e preposto a sturtu ammin-->situazione di rapp stabile tra pol e ammin->l'ammin cosiderata come attuativa dinrizzi pol e no nriveneidca un grandee portagosnita rispetto alla politica--> al ministro l'indirizzo considerato al vertice dell'ammin, ch per rischia di cambiare ogni anno-->la capacit di decdere nel coconcreto nella contenuit vieen rappresentata dalle direzioni generali, che irmanevano iveri protagonsiti della vita ammin quotidiana (si realizza una sorta d di stabilit atr ammin centrali,o. nessuna distinzionee tra attivit di gestione e di idnirizzo - strum e risorse da utilizzare-->quest del contratto tratta dirett da ministri imp ec e pol dal ministro , titol dell'indirizzo pol nell'attiv gestionale--

>D.Lgs 29/93--> cambiamento per la dingit dell'ammin + conseguenza a di un perido con forte compormiss della pol con l'attiviti contrattuale +++++ stabilit della bucroazia-->inifluenza (no speraz tra attiv di gest e indirizzo anche se continut data dall'ammin) + presso i ministeri esistevan organismi "CdA"presieduto da Min o Settesegre del Minsitro o DG deleg da ministri composto da tutti i dirigenti-->promoznio, assunzioni assunte in base al merito e indirizzo politico-->sint in cui cogestione tra pol e ammin)+ le crriere dei statale si differenziano per incrementare la quota di resp dei dirigenti (DPR 748/72-->istituzione figure dirigenziali<---prima carriera esecutiva delgi impiegait+ direttiva, dei dip pubblici hce prendev dec in mbito limitato + ministeriale-->--> primo dirig<--dopo carriera direttiva, nominati con delibera del CdA dopo tempo, quindi nominati dirig gnerali, di competenza del Consiglio dei Ministri + dirig superiore + dirig ministeriale) <-- gov di coalizione, con DG tecnici ma facenti capo ad una delle opzioni politiche , rirprducendo la dim pol coalizzone nella str dei dirigenti generali, nonsotante procedure concorsuali + capo del governo = mediatore fra i confilitti dei partiti + incarichi esterni,partecipaz i professionalit esterne all'ammin molti limitiati ->AMMIN CRESCE MA A UN RITMO MDERATO (c' ancora vicinanza e sovrappsiz di funz tra resp indirizzo pol e resp indirizzo ammin) Secondo periodo (Anni'80-)--> movimento con fortissimo riformismo amminsitrativo-->intercciarsi continuo di riforme singific e radicali per la PA-->la PA diventa oggetto di interventi sempre pi puntuali,precisi,complessivi, che prend in consideraz l'ammin come organizz + come organizz plurale (decentramento, trasf di compiti amministrativi) + nel rapp col governo + nella responsabilit dei suoi rami alti, dei soggetti di vertice della ua burcorazia (dirigenza) + nel modo di considerare i poteri del giu ammin + nella fase della tutela delle posiz sogg dei citt nei cfr del pot pubbli + nei controlli necessari per indirizz meglio l'azione amministrativa --> ADEGUAMENTO ATTUATIVO DELLA COSTITUZIONE + RENDERE L'AMMIN PIU' COERENTE NEL RAPP CON LA SOCIETA' E CAPACE DI ADEGUARSI MEGLIO RISP ALLA RAPPRESENTANZA POLITICA (PIANO IN CUI SI AFFERMA IL BIPLOARMSI-->DUE GRANDI POLI CHE SI ALTERNANO SECONDO LA LEGITTIMAZ ELETT NELLA GESTIONE DEL POTERE) (Next Steps, Better Regulation, GB + Creative Government, USA) -->Tante riforme, che si sussuegono e sovrappongono <--la quest ammin entra nei gov perch ciascun gov vuole arrogarsi il merito di aver adottato riforme, che si pogno anche in contraddizione o mutare aspc singificativi -->Cambiamenti anche perhc muta il sist pol-->da i Rep a II Rep->sist elett basato sul sist proporz (l'elezione tende a fotografare la sit esistente, rappresntando nel Parl una fotografia dellae quote di consenso presenti nel paese-->a seconda degli esiti, csi creano e coaliz) a un sist el maggioritario (si occregge l'eff rappresentativo, con mecanismi che consentano di governare, meccanismi premiali per chi risulta vincotre dell'eelz per assicurargli una maggioranza stabile-, con premi di maggioranza o collegi uninominali- con correazioni porporzionali nel Mattarellum->si dichiarano prima le scelte di overno-->forme di dem concorrenziale-->il citt da il premio attrav il voto) -->Cambiamenti il modo stesso di porgersi dell'ammin-->se il sist pol un sist tendenz bipolare, il cfr avviene sul programma di governo sul piano sitituzionale--> quando una coali o forza pol vince, sngifica che il consenso pop ha premiato un programma risp all'altro -->serve lo strum per attuare il programma di gov-->serve un 'ammin separata dalla pol, ha resp div della pol, ma deve eservire all'attuaz di quel programma di governo-->si accentura la fig dell'ammin come attuatrice del programma di gov-->vengono scelti dai gov quei grandi dirig gen che per l'esperinza possono meglio attuare le premesse di quel programma di governo -->Camibamenti dell'ammin = centro di una linea con una parte = il vertice pol e con l'altra = il sistema dei cittad, che influenza il vertice pol col voto --> l'ammin, quindi, oltre a essere strumento ha una sua digniti, perch essenz pee l'attuaz dei diritti di cittadinanza dei cittadini + non solo esctrice di input dell'indirizzo pol ma soddisfa anche dirett e autonomamente sul piano della responsabilit una risposta del cittadino (partecipaz non pi solo garanzia da consegunze negative eventuali del provvedimento ma rappresentanza degli interessi) -->Cambiamenti nella societ-->l'ammin si sente investita dirett di un ruolo di incremento del servizio al cittadini-->aumtano gli sittuti di dem amministrativa-->il cittad, attrav gli strum di partecip = sogg titolare del potere di disporre dell'ammin -->Reg Parl-->resp ind dei singoli ministri-->Il Senato ritiene ammissibile 1984, Delibera conf dei capgruppo ++++++ Moz di sf individuale, modific regolamentare del 1986

-Panoramica gen sui cambiamenti intervenuti, tutti integrati --> uno di questi = sull'org min e sulla Presidenza del Consiglio -->su rapp del citt con PA e con pot pubblico-->Legg 241/90 del 7/8/1990 (Senato-->Camera (alcune modfche,che non convisero comiss aff costituz-->audizione min funz pubblica, consapevole di questi difetti, resentando osservazioni dai ministeri e da suo dipartimento-->timore di rinvii->Senato che approva-->-->-->-->sul proc ammin<--2 disegn di legge sul proc e sul dir d'accesso, poi unificati in un 'uncia iniz legsialtiva e pprovai unitamente + capitlizz gli studi della Commissione Nigro) --> conclude un processo di vent'anni di studio e approfondimento-->introduce 2 cambiamenti-->1) legge gnerale sul proc ammin, una legge che disciplina per tutte le ammin e per tute le mat come deve solgersi il proc amminm la sequenza di atti che caratt l'intero procedimento ammin <---in passato non essisteva legge generale, ma singole leggi speciali urbanistica, espropriazioni, imposizioni di vincolo di partici nteress storicoe artistico e archologico + 2) disciplinato il rapporto fra tempo e azione amministrativa < > CdS inventava in via giursiprudenziale applic art 5 T.U. Com-Prov del 1934-->siitituto silenziorifiuto (dopo una diffida dell'ammin) = rifiuto di provvedere posibile da sincarsi presso un giudice, poteva accertare la legittimit e l'illegittimit del silenzio ma non ptoeva ssotiturisi all'ammin nel decidere + 3) eleme di certezza-->fas di inzi/porposta,istruttoria/acq pareri necessari, decisione, esecu della decisione/integrativa dell'efficacia -->--> 3) Reps dell'Ammin-->Responsabile del procedimento = organizza gli elem perch il procedim vada temepstiv a buon fine-->obbligo di un termine, escludendo la necessit della diffida per far valere il ricorso <--dies interpellat pro homini + 4)Possib del cittad di essere protagonsita della vicenda ammin + 5) Forme di concl del procediment non autoritativ,ema concordato ocn il cittadino-->determinativi del ctn o sostituivi del provvedimento + 5)Norme sull'accesso agli atti del procedimento e dell'amministrazione <--Prima in passato riservatezza, a meno che l'Ammin non volesse la pubblicit -->su attuazione costituz del principio di autonomia-->Legge 142/90 (sull'ord degli enti locali)->Camb nel rapp tra Ammin e sua pluralizzazione-->non solo democratizz dell'Ammin con forme procedim, partecip ,d'accesso ++++ moltiplicaz dim plurale dell'ammin valorizzando e riconoscendo il principi costituz dell' autonomia locale -->sull'organizzazione dei ministeri-->art.95,3 (la legge provv all'ordinam della PdCM<-- ris di legge relativa +++ la legge detemina numero,attribuz e organizz dei ministeri)-->norma che solo al finire degli anni'80 trova attuazione (non esistia legge organica che ocrrrispodnesse alle esigenze dell'art. 95,3-->in passato leggi che riguardavano solo singoli ministeri-->sing ammin prorpeitarie della questione della propria organizzazione-->siituazione paradossale-->si erano moltiplcate le leggi dei min, e con essi il loro numero, non essendoci un ministero predetermianto per legge, con spacchettamenti ,accorpamenti, soppressioni e istituzioni-->riguardanti i Min con portafoglio = min per cui essitono attribuz stab lper legge, e in corelaz a tali attribuzioni, vi sono ris strutturaliorganizz-amministrativi e finanziarie previste per esercitare quelle funzz e raggiungere gli obiettivi < > non i Min senza portafoglio = delegati dal PdCM,che assicura l'indiriz pol-ammin e dirige la pol gen del gov-->questa funz di coord pu essere delegata per un complesso di funzioni-->Min senza portafoglio= delrgato dal PdCM con scelta politica a esercitare funz di coordinam in un determinato settore-->affidamnto di un dipartimento della PdCM < > limite ai min e sottosgretari nel 2008 ai componenti del governtivi, senza superare le 60 unit +++++++++++ Legge cavour sull'ord dei minsiteri 25/3/1853 n.1843 del Regno di Sardegna-->GI dopo l'unit e prima della Cost Repubblicana, vengono realizz tentativi per rif l'org dei ministeri-->nessua va a buon fine, commissioni che ciuhofono con documenti di studio-->D.D.L. per l'attuazioni, na n approvati nn presentati perch i gov non avenvano foroza per portare avanti questi D.D.L*.) -->Legge sulla Presid del Consiglio (non un ministero) 400/88-->disicplina il funz dell'ord della Pres del Consiglio senza letture meccaniche disicplina pot d'indirizzo e coord del PdC + disciplina l'es del pot regolamentare da parte del Gov, della PdC e dei singoli Ministri (in passato legge 100/24 + leggi di settore in precedenza) + intervneie sul sistema dei cedreti legge (eliminazio controllo Corte dei Conti) e sul sistema della legislaz ordinaria + introduce un'org della struttura della pres del cons prendendo come cirtierio quello dipartimentale, a seconda dei div compiti attributi al PdC <---Fin

oad allora la PDCM disciplinata da poche norme -->ufficio,rande gabinetto, uffficio personale,senza personale di ruolo, ma comandato alla PDCM in occasione della PDCM, licenziati alla sua fine < > intorudzione ruolo organico (PDCM = org che non adotta soltanto atti amministrativi, non detta osltanto le linee di policies con attuazione da parte di ev ministri dipartimentali) *-->tentativi di riforma dal 1918 al 1992 1- Commissione Forti (importante studiiso del dir ammin-->Ugo Forti)--> Commiss per la rif dell'amministrazione-->istituita dalla PdCM con Decreto dellla PdCM 11/10/1944-->composta da prof univ + masigtrati del CdS +magistrati corte dei conti + magistr ordinari e dirig gnerali (non tanti tra questi)--> dal 1944 al 1946--> oggetto dei lavori : defascisitizzare l'organizzazione + pervenire au nradic rinnov nel campo degli sititui girudici + elab un piano organico di rfi ammin che rispona ai principi di uno stato ordinato su basi democratiche --> cosa produssse?Iniziative riguardanti alcun grandi leggi-->Relazioni Finali su settori (legge gen sulla PA + legge sul'org ammin dello Stato + legge sull'org ammin degli Enti Pubblici + legge sulla giutistizia amministrativa, sulla tutela elle sit sogg nei cfr della PA) , cooredate da schemi di D.D.L. --> su PA in gen + stato girudico ed ec degli imeig + trattamento di quiscenza,assisitenza e previdnea + nomina dei consiglier CdS + isituzone Consulta regionale + istituzione delle Regioni + giusridizione amministrativa 2- Commissione Forti/2 (studi attinenti a riorganizz dello Stato)--> l'autorit che lo csotituisce il Min per la Costtuente, che si occupava di promuvoere iniz per formaz ed elez AC--> dal 11/45 al 30/6/46-->ricacla molte delle prospote fatte con la prima commissione-->di interessante en uovo c' il fatto che tra le proposte di Massimo Severo Giannini-->abbandonare un'org rigidia, caratterizz da una rigidit organica, basata su snorme di legge-->per una improtanta alla rigidit di servizi e funzioni fondam, mentre rimaneva impergiudicata, e stabilita con atti diversi, quale doveva essere l'organizz con cui si doveva determinare la strumentaz con cui quei servizi dovevano essere realizzati, le strutture che servono per per assolvere servizi e le funzioni fondamentali (D.Lgs. 300/99) 3- PdCM che sititusice un ufficio per la rif dell'ammin-->periodo Lucifredi, dal nome del sottosgretario alla PdCM,-->Dpr 27/7/1951 con nomine di Piccioni (VicePresid del Cosniglio) + Lucifredi (Sottosgre alla PdCM)-->possib rif dell'ammin e agisce come stimolo -->si articola in 2 sottocommiss --> sottocommiss per studio per legge gen sulla PA + sottocommissione per un progetto di legge sull'istituzione dei TAR 4- Iniz legislativa-->Petrilli (Presid Commiss)-->DDL sul governo e sulla PdCM 5- Rapporto Giannini sullo st dell'ammn pubblica--> Gianni Min per la funz pubblica (1979-1980)->si compone di diversi sottorapporti facenti capo a div commiss-->risutruttraz dello Stato (Potoshkining) + (Taradel) studio problemi inerenti la produttivit della PA el a sua misuraz in termini di effic + (Pastori) coordinamento az autonome + per i contratti dello stato (Capaccioli) + pr i controlli (Petriccione, consigliere di stato) + revisione organizz degli enti pubblici ed enti pubblici di ricerca dello stato (Merusi) + per il ridorinamento della PdCM (Amato) + per la semplific dlle prodcedure, flessibilti e applciabilit delle leggi (Barentoni Arlei) + (Piga) risitrutturaz dei poteri centrali (Santaniello) pubblicit atti ammin e legisativi + sui profili della quiescienza + per i rapporti statoregioni (Bassanini)+ dir di sc nei servizi pubb essenziali + difensore civico -->Istituz sistema regionale ee prim itrasferim di funz e comp ammin alle Regioni tra il 1972 e il 1976 (Dpr 616/77-->che attuava le indic Legge di delega 382/75 < > Giannini, grande timidezza perch lo st centrale aveva paura, che cedendo le funzioni, si perdesse la sua rilevanza)<--previste per Costituz Reg a statuto ordinario o a st speciale, per esercitare compiti pubblici realizzati dallo Stato-->problema di trqasf queel funz che in base al nuvov sist reg e loc devono esercit dagli enti locali e non pi dall Staot->problema del confeimento delel funz e dei compiti ammin dallo Stato--> ++++ costruzione delle Regioni nel mloro modello roganizzativi (Enti che gestiano o che indrizzavano, org simile allo Stato o no--> in origine enti di programmaz, atti e progorammi gen, con gestioen dei singoli affari per gli Enti Locali < > articolaz strutturale e gestione diretta di compiti->Grande Comune)--> -->Regionalismo e Autonomismo = modo per superare un certo monolitismo politico degli assetti centrali, non solo di colore, ma anche di elefantiasi dell'organizzazione dello Stato stesso (smantellare suoi orrganismi periferici), che deve adattasrsi alle nuove funzioni -->Inizia ann'90 doc programmatico, vera e propria agenda delle rif possibili in una legge dello Stato->Legge

537/93* legge finanziaria Ciampi con Cassese min funz pubblica (tradiz a legge finanz preparata dal Min del Tesoro rag generale dello stato + ora direzione delle operazioni a Cassese, per stendere lo scema dei DDL-->perch in quell'esperienza di gov ci intuizione improtante-->realz tra org ammin dello Stato e bilancio dello Stato-->relaz imp tra str e org dei ministeri ed eccesso nella spesa pubblica-->se si pu ridurre,trasf,seplifc le org min e i procedim ammin si realizzano rispsarmi di spesa-->la rif della PA si conigua eslcitiamente con la quest della riforma della spesa pubblica-->la realizz della rif ammin pu migliorare e selezionare la spesa pubblica-->rif ammin concepita com moddo di migliorare pi qualitativa la spesa-->ancora oggi commiss incaricati i modi onccui le ammin spendono, verficiando comaptib tra assetto org delle strutture e le ragioni della spesa)-->preussposto, assuto fodnamentale della legge -->riducend,miglriando e raz l'rganizzaz si pu miglirare la qualit dell spesa + diverse deleghe, tra cui rif dei minsiteri-->non attuate +++++++ +++++++++++++++++++++ pacchetto di mis riformatirci con logica comune--> collegam tra quest finanziaria e quest delel riforme-->migl sist ammin = modo per migliroare la sepsa pubblica, elimin spese inutili dovute alla brucoratizz e complic del sist, eliminando le sovrapposiz per cui per esercit una funz ammin vi sono due o pi strutture, duplicando le fonti di spesa +++ idea della semplifcaz ammin e di rilancio di alcuen grandi autonomie presenti nel sistema, non intese come autonome locali, come luoghi come grandi caratteristiche dell'ammin --> norm su semplific ammin (riduz procedim ammin-->sostituendo org collegiali con org monocratici oppure intervendo modoficando la sqeunza procedruale delel fasi del proc, eliminando fasi lunghe,inutili, o dannose<--regolamento di delegificazione ++++++ riduz e sopprrss enti pubblici + riforma dei ministeri-->delega per la riforma e l'accorpamento dei minsiteri--> accorpato lper legge il min dei trasp a quello della marina mercantile ++++ idea di occuparsi delle grandi aree di funzioni-->4 grandi aree-->1)istruzione, informaz, spettacolo 2)economia 3)terr ambiente<--ambiente,trasposrti, navig e mar merc,lav pubblici 4) grandi servizi alla persona < > delega non portata a compimento per interruzione della legislatura ++++++++++++++++ universit e scuola-->norme sull'autonmia scol e unviersitaria,su quei plessi dell'org statale che pi di ogni altra devono sesere ispiraqti al principio dell'autonmia<-lib di insegnamento e di apprendimento<--in un sist di libert non si pu ammettere una struttura legata all'indic di una linea di tendenza proveneinte dall'alto, ma in base a orientamenti che si voglino dare alla propria esistenza-->il min dell'istruzione, non pi educazione nazionale ++++++++ + sistema dei contratti-->revis dei contratti pubblici-->chiarezza nell'assunz delle decisi con rif ai contratti<--diff funz di indirizzo pol e funz di gestione) --> Processo di delegificazione (sottrazione alal fonte legislativa di una materia fino ad allora discplinata dalla legge ma non soggetta a riserva assoluta di legge)--> reg fonte migliore = modificabile in ogni momento (riforme recenti con il sistema dei regolamenti delegati <-- chiesto il parere del Parlamento, obblig ma non vincolante)-->ruol odel gov + importante--> ruol odell'ammin pi importante --> In ossqeuio al principi di decentramento-->studi presso la PdCM e il dp dell funz pubblica->Legge delega 15/3/97 n. 59/97* delle Riforme Bassanini ,omnicompresiva, che contiene l'intero programma di rif ammin nei suoi profili pi importanti (rispensamento intero apparatot ammin del paese--> inttervento su tutto il sist ammin, non per segmenti parziali, per settori parziali che gli interessati considerano comee dominio riservato, per contenere meno elementi di contraddizione, discontinuti ,e di difficolt ,senza rispondere a un disegno comune-->-->--> contiene delega per->realizzare riforma pres del cons dei min + realizz la riforma dei minsiteri - anche il ministero della giustizia - con riduzione e accorpamento dei minsiteri + per attuazione delle forme pi alte di autonomia (deconcentrazione) per il trasf di unfz e compiti ammin dal sist statale al sist reg e locale (con D.Lgs. 112/98 di federalismo amministrativo, a costituzione invariata-->sopr in materia scolastica e universitaria<---lib del'istruzione e della cultura--> rapporto di tipo orizz, il min del'istruz indica biettiv,progorammi<-->le singole scuole o le scuole associate in reti di scuole, che si proeccpuano di raggiungere questi obiettivi) + messa al regime del sistema delle conferenze (prima esisteva la conf st-reg<-- DPdCm, disicplinantel a conf stato citt --> organi in cui probl di int comune vengono esaminati che vede insiemei i rappres dell'autonomie e i rappres dell'ammin statale = definizione delle conferenze-->di cui racc parere obblig per provvedim in mat sanitaria, di legge comunitaria per recepim direttive, legge finanziaria) + riforma in chiave semplificativa dei procedimenti ammin + legge annuale di semplificaz, che indichi i procedimenti da semplificare +

per realizz la privatizz del rapp di lavoro pubblico che fann odv di dir privato il rapp di lav con lo Stato ad eccezione di categ partic di dip pubblici per eserci di funz pubbliche rilevanti: magistrati, ordinari ammi ncotnabili, avvoc stato, ambasciatori, prof universit, prefetti, forze dell'ordine, militari, dip dei serv segreti --> in gen il rapprto non pi disciplinato dalla legge ma dalle norme del contr ind, norme del contr collettivo, norme sulla funz legislativa +++++++++++++++ norme sul sistema processuale per risolvere controversie dei rapp di lavoro-->giudice ordinario del lavoro (GIUDICE DEL RAPP DI LAVORO COMUNE) + su girudiszione giudice amministrativo esclusiva, in ampliamento-->urbanistica,edilizia e servizi pubblici --> scambio fra giudice ord e giu ammin +++++ +++++++++++++++ norme per riforma dei controlli sulla PA-->riduzione massiccia dei controlli di legittimit (si proseguir con la rif del Titolo V<--ingerenza dello Stato su Enti di pari dignit) e abolizione dei controlli gestione (che vengono mutati dall'esperienza dell'az privata sui prodotti->prima il controllo ammin avveniva sul sindacato di un atto, da parte della Corte dei Conti < > controllo in ottica colalborativa, evidenziando quei mec che impediscono a un certo segm di un az di far si che vengano poste in essere iniz affinc il prodotto migliori nel'interesse dei consumatori->CONTROLLI INTERNI E NON PIU' DI VALORE INQUISITORIO-INVASIVO) o controlli sul livello della prestazione <--D.Lgs. 29/93) --> Elementi quadro fondamentali (17.26)--> pluralismo ammin (ammin statale,regionale,prov locale) + sistema dele dec pubbliche devev ess disitbuito fra i sogg del sist ammin + l'az ammin deve essere efficace, capace di ragg risultati per migliram qualit sistema dell'az + tutela giurisdizionale, migliorarlo per garantire magg i diritti del cittadino -->-->->--->-->-->-->-->--> sui ministeri**-->D.Lgs. 300/99 e 303/99 (rif Pres del Consiglio)-->Profili->ripresa del dalvore costituzionale dell'ammin (ammin legata al gov in precedenza < > strum di modulazione del paese e dei dritti economici e di cittadinanza sociwl e di libert ec dei cittadini) + Modifica Titolo V con L.Cost 3/2001(ispirato a forte attuaz del princ di autonomia rilancio funz enti locali e reg + potesta legislativa al sistema reg con inversione della clauusola legislativa enumerativa-->competenza legislativa statale limitata + competenza concorrente + competenza residuae delle regioni)--> proposte di riforma con clausola di supremazia + clausola di concorrenza (per rag legate a interesse naz, unit giu ed ec, lo st pu prendere inzi legislative su qualunque materia) --> < > idea di Rami bassi e rami alti dell'ord (ammin < > parl,ogv) -->elaz fondamentale tra sist regionale ed enti locali, con rilanciio trasf compiti e funzioni + riorganizzazione degli apparati centrali dello stato del governo, con decentramento pi completo--> paso ulteriore D.Lgs. 112/98, dopo i primi del '72 e del '76-->trasf che furono fatti, ma le scatole, le organizzazioni min erano rimaste invariate-->questo passo di riforma viene fatto con il D.Lgs. 112/98-->identificaz funzioni prioritaria rispetto alla definizione delle organizzazioni<--Nesso tra trsferim delle funz e riforma,riassetto, riordino delle organizzazioni per la Legge 59/97-->riassetto dei ministeri, anche coronlgic, rispetto al trasferimento delle funzioni<--Art.1 della Legge->inddividuaz funz trasf all regioni ed enti locali + Art.3-->individuaz tassativa funzzioni dello Stato, con clausola residuale per regioni ed enti locali + Art.3,1, let d)-->sorrprese,strasformate, accorpate strutture perfieriche dello stato che si occupano di quelle funzioni ora riallocate trasferite alle regioni + Art.7--> ai fini dell'attuaz dei decr legislatii che trasf quelle funzioni al sist delel reg e degli enti locali, si provvede alla putnuale idnviduz dei beni e delle ris finanz, umane, strumentali e organizzativi da rasf alle reg, alla loro ripartz tra reg ed enti loc, e ai trasf conseguenti<--tutto questo con Decr PdCM sentit i ministri interessati + previo parere Conf St-Reg e St-Citt-->65mld di vecchie lire trasferimte) *-->elementi in comune -->entrmabe hanno l'asp a present un pacch di rif complessive,che non rig un sing sett dell'ammin ma che rig pi settoril, concepend in un dis unitario dell'ammin **<--Art.11,1,let.a Legge 59/97--> emenanre entro il 31/7/99 per raz l'ordinam della res del cons dei min e dei minsietri, anche attrav il ridorino,la soress e la fusione dei min-->Attuaz. Art. 95,3 cost.++ +++++ Crtieri di delega da seguire con i ministeri --> Art. 12 --> nell'Attuaz della delega,si dovranno seguire i seguenti criteri e principi direttivi-->assic il cooleg funz e operativo (pratico,attuativo) della pdcm con le ammin itneress (ministeri-->strutture distinte per logiche ed esgienze-->min = uffici in dicasteri per ragg ob fin dati loro dalle leggi <-----> PDCM =obbedisce a un compito diverso-->--> regole diverse per funzioni di direz della pol gen e assic l'unit di inrizzo politico-->non gestinone immediata e prpruoa, ma funz di coord e di indirizzo,raz l'attivit degli altri ministri, dando direttive,cucire l'attiv autonoma di un minsitero con l'altro < > mediatore tra ministri rappresentanti i

partiti di litigiose coalizioni < > ministeri senza portafoglio, con dipartimenti, attivando una concorrenza) e potenziando le autonome funz di implsuo indirizzo e coord del pdcm con elimin ,riallocaz, trasf funz e ris ocncenrenti compiti op e gest in det settori (poch la pdcm l'organismo di supp del pdc, e poich il pdcm non amminsitra dirett,ma da indirizzi e coordi, non servono strutture che abbiano compiti operativi e gestionali, che devono essere svolti da soggetti che invece non sono i min senza portafoglio compet per area funz) ++ let b-->trasferim a enti,minsiteri,org autonomi (agenzie) compiti non riconsudcibili a funz di ind,impulso <--criteri di omogeneit ed efficienza gstionale + trasf alla Pdcm per eventuale affid alla resp di min senza portafoglio di funz con esist di leggi (sua la discrezionalit per la riattribuz a questi)-->3--> min per la funz pubb + min per il mezz + min per la protezione civile + let.f-->procoedere alla razionalizz e redisitirbuz competenze tra i min tenendo conto delle esigenze derivanti dall'appartenenza dello Stato all'UE (l'org del gov non indiff al sistema com, ma deve tenevi conto si un sist multivello, con liv centrale,perfierico ed europeo-->org centrale = livi ntermdio che serve per far assumere le decisioni con incidenza unitaria magg, assicu il colleg tra liv perifoce delle autonomia liv europeo dell'unione-->il PdCM oggi con str burocratiche della PdCM, dip per gli aff regionali, dip per le politiche comunitarie, lo fa, e due ministri senza portafoglio), con decorrenza diferita al'nizio della nuova legislatura + let.g-->elin le duplic organizz e funz sia all'int di ciasucna ammin sia fra di esse, sia tra organi ammin e tecnici, con trasf,elimin,fusione-->ridisegnare le str di primo livello anche con l'istituz di dipartimeni,amministraz di ordinamento autonomo,agenzie (strutture poste al di fuori dell'org formale dei min ma ahce cosno vigilate da un min che risponde dei loro atti presso il Parlamento < > Diff con i dipartimenti -->si occupano di attivit di car tecnico, non attiv di natura burcoratica e possono operare, pur essendo vigilate dal min di settore che resposnabile, a servizio di pi livelli di governo + nelle agenzie vi sono strutture che hanno statuto particolare-->le ag fiscali, enti pubblici economici, perch dovevano avere un approccio di tipo imprenditoriale per le risorse che gestivano) risultanti di aggregaz di uffici di diverse ammin sulla base di criteri di omogeneit, di complementariet e di organicit --> STRUTTURE RISULTANTI: Dir Gen = aggregaz di uffici per scopo comune, ma per natura meramente funzionale, non gestionale <--dir gen degli affari generali che si occupa di alloc ris e pers +++++++ Dip = mette insieme uffici sia per i compiti finali sia i compiti strumentali<--perferiti dai min con aree di intervento ampio <-----> Fig del segre gen del ministero, per il D.Lgs. 300/99-->supplendo al capo dipartimento, viene dalll burocrazia ma sceto dall'aut politica affinch occupi quel liv di cooord, assicurando che l'ind pol che si persegue di distirubisca uniformemnte -->---> vertice politico + apparati di supporto all'inzi pol del min (uffici di diretta collabo) + strutture di primo livello (Dip o Dir Gen) + strutture est all'ammin min ma collegate con il vertice pol, sottopsoto al pot di indirizzo e coord (Agenzie) --> per la PdCM ala struttura prescelta dalla legge 400/88 e confermata dal D.Lgs. 303/99 -->struttura articolata per dip in relaz ai grandi compiti attrib alla PdCM -->Figure internazionale Clinton + Al Gore-->presidenza commissione dal titolo che evocava un ostudio di qualche anno prima-->reinventing government -->mutam sist pol e ist-->ingresso nella sec rep (dalla prevelzna del principio prozporz-->principio magg con correttivi, provando a dare magg stab e magg cap al gov di dare decisioni->sottolineatura della qualit della questione del governo) -->efficienza,resp,autonomia,delegificazione (sottraz alla sf della legge di ambiti materiali prima discip con legge e poi affid al potere reg del gov e a fonti sub-regolm), deregolamentazione (liberaz da un sist di regole eccessiv frammentato e confuso, dettato da fonti diverse, con strum di semplificaz-->fra questi-->T.U. + Codici di Settore + Leggi di semplificazione + Semplificazioni dei procedimenti, tirandone fuori una dispclina pi chiara e pi semplici, meno spezzettati + Semplificaz organizzativi, da org collegiali a monocratici), liberalizzazione (un attivit passa da un regime autorizzativo a un regime libero, in cui si pu agire senza un certo tipo di autorizzazione < > privatizzazione--> 1) in senso sostanz-->non muta soltanto il regime giuridico, ma mautra la propriet, l'appartenenza quando un bene viene sttoratta alla sf, mano pubb per essere affidato alla mano privata-->Societ Autostrade, costruita dal Min delle Partecip Statali, ceduta a privati che hanno pagato un corrispettivo, cassumendosi obblighi di int pubblico, sostanz di investimento + 2) in senso formale--> fenomeno di sottraz al regime giuridico pubblicistico di una realt che per rimane di una certa natura di propriet e di appartenenza-->da ministeri e az autonome a societ in

house, per azioni-->Ferrovie dello Stato, az autonoma-->ente-->societ), semplificazione (attivit di resa pi semplcie,unitaria, un certo sist di regole)-->parol d'ordine del cambiamento ++ Le rif che riguardano i beni pubblici-->rid sf pubblica per rid efficienza, autorevolezza, qualit-->ha capacit di incidere molto pi forte ALTRI FENOMENI DI RIFORMA -aboliz di controlli di merito ed eccis invasivi su enti locali e regioni-->modifica art.125-130 -aboliz controlli preventivi (prima chei l provvedim inizi ad operare e diventi efficace) -->camio nel modo di conferire gli incarichi dirig con lo SP -SYST --> separaz tra fun di indirizzo pol e funz di ammin e di gestione (di pertinenza del solo Dirigente Generale-->gli uffici di gagbinetto non solo di granazia del min dall'attivi delle Dri Gen,che rientrano nelle resp di questa-->ma dievono diventare uffici che devono realizz la diretta collab del ministro-->permettere di tradurre dir politiva in dir organizzativa e amministrativa)-->nuova disciplian degli uffici di diretta collaborazione (prima uffici di gabinetto-->il gabinetto = ufficio privato del ministro, inventati da Giolitti perch erano uff che dovevano difendere o coadiuvarei l min risp all'attivit delle direz generali dell'ammin-->il dir gen invianvano i docu alla firma del min->ma chi diceva che era legittimo? Il DG? Gli uff del gabinetti che serivviano a coaduvi il min con una funz di garanzia del ministro rispetto all'attivit delle direzioni generali<--attivit direttivo-organizzativa + attivit di gestione delle deicisioni)<--art. 4,1-2 D.Lgs. 165/2001 -->privatizz del rapp di lavo con lo Stato (da pubblico a privato, disciplinato dal dir privato, contratto coll + contratto individuale < > rapp non contrattualizzato per cateogir-->magistrati,prof univ ambasciatorik militari, forze dell'ordine) -->incremento autorit indipenndenti -->esplosione ed espansione della amministrazione emergenziale -->-->sist ammin che no n pu essere descritto complessivamente, ma settorialmente-->RIF ORGANIZZ MINSITERI (DEI MINISTERI) E PRESID DEL CDM--> gi evocati in precedenza -D.lgs 300/99 (Sui ministeri-->prima 18 + Ministri senza port con uffici della PdCM alle loro dipendenze-->12-->riduzi per profli organizz, di spesa, di funzionalit complessiva delle strutture + possibilit di forme di semplificaz di tipo politico e non legislativo, che riguardano la titolarit in capo a quel min di certi ministeri-->nel gov attuale c' un solo min per 2 ministeri-_>forma di unione che non da luogo a un soggetto, ma con un solo vertice er questi due soggetti, coordinando meglio le politiche affini che essi svolgono) -->successiv a questo un Minist stato aggiunto, il Min delle Telecomunicazioni --> caratteri che i min dveono presentare-->4--> 1) tutte le org min previste nel decr presentano strutture di primo livello (strutture fondam, pi importanti = possono essere dipartimenti oppure direzioni generali, perch nell'ambito di una disc comune il decreto da la possibilit di optare per un modello dipartimentale oppure a direz generali) + nel+ uffici di dir collab, che coaduviano il min nella sua attivit di indirizzo --> Art.1,1 --> detta norme per la razionalizzazione, il riordino, la soppressione e la fusione di ministeri, l'istituzione di agenzie, il riordino dell'amministrazione periferica dello Stato --> nel decr sono indc norme che favoriranno questi procssi spiegandone le modalit -->Clsuola di salvaguardia delle fun trasferite a regioni ed enti locali -->Art. 1,2 -->In nessun caso le norme del presente decreto legislativo possono essere interpretate nel senso della attribuzione allo Stato, alle sue amministrazioni o ad enti pubblici nazionali, di funzioni e compiti trasferiti, delegati o comunque attribuiti alle regioni, agli enti locali -->Art.2,2--> I ministeri svolgono, per mezzo della propria organizzazione, nonche' per mezzo delle agenzie disciplinate dal presente decreto legislativo, le funzioni di spettanza statale nelle materie e secondo le aree funzionali indicate per ciascuna amministrazione dal presente decreto, nel rispetto degli obblighi derivanti dall'appartenenza all'Unione europea -->svolgono compiti di competenza statale, nelle aree funzionali -->Art.2,1--> Im in sono i seguenti (il gov inteso come app ammin del gov unitario che si ripartisce in pi min < > logica opposta che c'era prima della riforma-->ogni min sembrava org a parte e indifferente risp al resto delle altre org, disicplinate da autonome disp legislative e che non avevano

rapporti tra di loro) -->Aff Est, Interno,Giustizia, Difesa (Ministeri d'ordine) + Ec e Fin, Svi Ec (Area dei Min economici), Pol Agric,Alim e Forest + Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio + Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (competenze di 3 min--> trasporti,lavori pubblici, marina mercantile) + Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali + Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca + Ministero per i beni e le attivita' culturali -->Art.3-->sull'org del ministero--> strutture di primo livello--> Dipartimenti (assetti organizz che si occupano di quella che un'area funzionale molto vasta-->raccolg insieme i compiti riferiti a un'area funz vasta-->hanno lo scopo di assicu esercizio ecooeso,organico,ingrato delle funzioni riguardanti quell'area + a ciascun dip dovrebbe essere attribuito sia funz finali = funz che corrisp ai compiti finali che quel min ha <-----> funz strumentali= funz che TTENGONO all'uso e al godimento delle ris e degli strum necessari per raggiungere le finalit-->politiche riguardanti i beni strum,le risorse finanziarie, le risorse umane di personale-->---> Queste funzioni sono presenti in strutture di cui il capo ha il gov delle funzioni sia il gov dei mezzi necessari per assolvere quelle funzioni -->--> preidisposizione di una catola rigida con indiff dei compiti = vincolo per l'attribu della responsabilit, a cui gerarchicamente sottostanno i dipartimenti <--la egge det org e compiti del min<--art.95<--I dipartimenti sono costituiti per assicurare l'esercizio organico ed integrato delle funzioni del ministero. Ai dipartimenti sono attribuiti compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e i relativi compiti strumentali, ivi compresi quelli di indirizzo e coordinamento delle unita' di gestione in cui si articolano i dipartimenti stessi, quelli di organizzazione e quelli di gestione delle risorse strumentali, finanziarie ed umane ad essi attribuite<--Art.5,1 < > operazione non riuscita in diversi casi) --> organizz rigida e legificata, apparentmente compatta ma frammentata a un org pi flessibile --> la preocpaz cheil legilsaz ha di diassicurare 2 esigenze diverse-->da una parte un'esigez di avere un minimo denomin com di una disc unitaria <--> esig di assic adeguata differenziazione, per cui questa disc com non impiedisca di ad l'org alle esig di ciascun ministero->la tensione fr unit e differenz sciolta attraverso la possibilit di prevedere forme organizz diverse, quelle come detto per Dip e quelle per Direz Gen ++++ C' un capo dipartimento a capo <--Art.6 <---------------------------------------------> Direzioni Generali --> istituzione figura SG , soppresso nei Dipartimenti --> Art. 6--> questo perch? ---> perch nelle un di prim liv con str dip il coord avviene attrav le funz del Capo Dipartimento e con les dei compiti fin e strum attributi al dipartimento < > essendoci Dir Gen = resp del ragg degli ob che rig la sua direz generale--> intervenire la fig del SG per coordinamento) --> mentre il Cap Dir ha compiti ammin ,di direz, di coord, e di controllo degli uffici, un funz di liv dirigenziale geenrrale, e risp dv al min dei ris che raggiunge negli uffici che sono lui attirubt, ha poteri di programmaz, pianfic, allocaz delel risore e gestione delle risorse < > rappres del min, parrtecipe del pot del min, hha valore politico, esercita poteri delegati dal min per assic coord dell'az ammin-->il SG fig pi politica <----DA COSA DIPENDE LA SCELTA DEL MODELLO?--> dipende dalla complicaz e vastita delle arre funz attrib a ciascun ministero (se vaste e complesse vengono scelti i dip < > se identificate e semplice scelte le dir gen)--> in quest'ottica il ruolo importante svolto dal Cap Dir = compiti stabilit da art.5,3--> Il capo del dipartimento svolge compiti di coordinamento, direzione e controllo degli uffici di livello dirigenziale generale compresi nel dipartimento stesso, al fine di assicurare la continuita' delle funzioni dell'amministrazione ed e' responsabile dei risultati complessivamente raggiunti dagli uffici da esso dipendenti, in attuazione degli indirizzi del ministro ++++ Art.5,5 specifica ulteriormente i compiti-->a) determina i programmi per dare attuazione agli indirizzi del ministro; b) alloca le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili per l'attuazione dei programmi secondo principi di economicita', efficacia ed efficienza, nonche' di rispondenza del servizio al pubblico interesse + c) svolge funzioni di propulsione, di coordinamento di controllo e di vigilanza nei confronti degli uffici del dipartimento + d) promuove e mantiene relazioni con gli organi competenti dell'Unione europea per la trattazione di questioni e problemi attinenti al proprio dipartimento + e) adotta gli atti per l'utilizzazione ottimale del personale secondo criteri di efficienza, disponendo gli opportuni trasferimenti di personale all'interno del dipartimento + f) e' sentito dal ministro ai fini dell'esercizio del potere di proposta per il conferimento degli incarichi di direzione degli uffici di livello dirigenziale generale, ai sensi dell'articolo 19, comma 4, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 (non ha compiti di avocaz, chiamare a s come le Dri Gen ++ n compiti di sostituz, a garanzia dell'operato altrui) + g) puo' proporre al ministro l'adozione dei provvedimenti di revoca degli incarichi di direzione degli uffici di livello dirigenziale generale, ai sensi dell'articolo 19, comma 7, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e, comunque, viene sentito nel relativo

procedimento + h) e' sentito dal ministro per l'esercizio delle attribuzioni a questi conferite dall'articolo 14, comma 1, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 +++ Norma che rig il segr generale--> Art.6 -->Il segretario generale, ove prestio, opera alle dirette dipendenze del ministro (non proiettato nell'attivit). Assicura il coordinamento dell'azione amministrativa + provvede all'istruttoria per l'elaborazione degli indirizzi e dei programmi di competenza del ministro + coordina gli uffici e le attivita' del ministero + vigila sulla loro efficienza e rendimento e ne riferisce periodicamente al ministro. ++++ Uffici di dir collab (di sostegno all'atvi di ind pol del min e sostituscono i vecchi uffici di gabinetto che ancora oggi in alcuni casi sono previsti per qualche min<--art.7) -->anche le agenzie fanno parte latu senso dell'org del gov < > sono poste in senso stretto al di fuori dell'organizz ministeriale -->Art.8 --> Le agenzie sono strutture che, secondo le previsioni del presente decreto legislativo, svolgono attivita' a carattere tecnico-operativo (non attiv prevalentmente amministrativo) di interesse nazionale, in atto esercitate da ministeri ed enti pubblici. Esse operano al servizio delle amministrazioni pubbliche, comprese anche quelle regionali e locali (non operanno soltanto per il min, ma al servizio di pu ammin pubbliche, e al servizio di pi livelli di governo e pi interessi pubblici)--> Hanno Pres+DG+Cda--> Le agenzie hanno piena autonomia nei limiti stabiliti dalla legge e sono sottoposte al controllo della Corte dei conti + Esse sono sottoposte ai poteri di indirizzo e di vigilanza di un ministro 2) sul sist delle fonti (fonti di produzione giuridica = fonti che osno autorizz a immett norme nell'ord giuridico, a innovare nell'ord giuridico, immattendo disp nuove che non c'erano rinnovando l'aspetto complessivo dell'ordinamento < > fonti di cognizione giuridica = documento in cui le disposizioni sono contenute) --> c' una riserva di legge all'art.95 (num e attrbiuz determinate con legge) + sec ris di legge data dall' art.97 (la organizz dei pubb ufici discip secondo disp di legge)-->entrambe queste riserve interpretate dalla dottrina e giurisprod costituz come riserve di legge relativa (sufficiente che legge indichi quadro ordin generale di principi, con il completam di fonti di rago inferiore)--> ci sono per tutte norme di valor prim contenute nl d.lgs che danno arch generale + altri atti di organizz di tipo secondario, posti con regolam gov (adottati secon disp di legge) e reg ministeriali + atti organizz non regolam (Decr.Ministeriali) se org dei serviz e del lav dei diendenti (atti di natura privata) < > Circolari, non sono fonti, neanche direttive (atti ammin che vincola sui risultati ma non su modalit di raggiungimento-->i min fissano ogni anno con dir gli ob che i dirig devono raggiungerem attrbuendo le rsorrse necessarie), non atto con ctn nromativo, ma atto che da interpretaz di una norma, anche se alcune mmin ne fanno uso, o la prassi ritenuta pi coerente rispetto alla norma 3) sottolineatura singificativa del porifilo funzionale--> nella distinz tra i vari elem del'amministrazione-->il primo la funzione o le funzioni-->cosa sono?--> sono le missioni, i compiti pubblici che la legge attrib all'ammin min e che dev essere ragg affinch l'int pubb legato alla'rgo e alla strutturaz di quel ministero possa trovare soddisfazione-->qual' la car fond delle ammin?Che avevano una max organizz e una sostanz indifferenza risp al profilo funzionale-->preccupati di disporre macchine organizzative per venire incontro a dirig e dipendenti, si perdeva il tipo di funz che quel tipo di org doveva avere-->c'erano duplicazioni organizzative e funzionali (uno dei criteri di delega della Legge 59/97), con increm di spesa pubblica e confusuione nell'azione-->pi uffici per una funzione o una funzione dispersa in pi uffici-->PER OGNI MIN VENGONO INDIC NELLE SING NORME CHE LO RIG, LE FUNZIONI A CUI QUEL MIN DEVE ATTENDERE,non dicati con elencaz di tipo analitico-tassativo, ma con elencaz di aree di intervento -->--> L'org dipende dalla funzione--> non si pu fare dell'org min la variabil indip rispetto agli scopi che a quel min sono attributi--> Bisogna vaere org coerente con le funion ida svolgere, adeg alle funz e non sovrarappres risp alle funz da svolgere--> con la sottolineatura si possono fare scelte pi appropriate quando ci si occupa dell'organizzazione 4) ridefiniz della noz di segretario generale (solo qulli che non hanno org dip) ++++++ -D.Lgs. 303/99-->PdCM =oggetto misterioso-->ministero? , ma infl dai min con cui ha rapporti

continui + Ambiguit incrementata da 2 fattori-->1) vaghezza norme costituz parlando del PdCM , ma non la definisce --> la legge provvede soltanto al suo ordinamento + 3) Nella question si incorciano e si interscano i profili del rapp tra sist pol (sistema attrav cui avviene la decisione politica-_>quel sistema che pu essere parlamentare, o presidenziale, basato sul meccanismo elettorale) e sist di gov /sist ammin 8circ che rig tutti i sogg che partecip alla dec pubblica e contribuscono a formal-->il PdCM e i ministri partecipano come decisori di governo, ma partecipano anche i soggetti investiti da legittimaz e resp politica) --> il modo con cui org il sist pol tende a priettarsi sulle modalit di org del sist di decisione pubblica (ci sono 2 modi di concepi le democrazie--> in modo consensuale, in cui il patto di gov raggiunto con un accordo fra diff forze pol che includa qualc ed eslcuda qualce altro ma che base del sist di governo<--sistema di coalizione, accordo, che esprim sul piano dell'org di gov l'acc che si trovato a liv pol, e il sist ammin tiene conto di questo profilo <---------------------> competitivo,bip,magg--> due forze o due blocchi pol competono per raggiungere la capacit di og,v chi vince la raggiunge-->questi soggetti non hanno logica consensuale ma competitiva -->il sist di ogv assume un org eslcudente, perch conseguenza della vittoria del partito o del cartello che ha vinto)<-- il PdCM dirige la pol gen del gov, ne resp ,manitne l'un di indirizzo pol e ammin ma si svolgono in modalit diverse (1 caso--> primus inter pares, mediatore fra i conflitti che sorono nella coalizione, non un capo ma un gestore del passaggio della parola da l'uno all'altro-->massima rappresentanza ma anche paralisi di funzionamento--> i partti della coaliz tendono a comport come proprietari del pezzo di gov che gli stato attribuito <------> 2 caso--> capo,decisore) < > incapcit di far venir meno la framm pol delle coalizioni, con forze che hanno usato potere di veto nei cfr delle pol di governo ++++++++ i rapporti tra org del PdCM e org dei ministri (non un min ma ha rapporti con questi-->tanto pi vero se il potere di coordinam del PdCM ha potere di emanare atti ammin, tipico dei ministri di gestione -->il PdCM non si limita alle policies = grandi indirizzi di pol pubbliche che si realizzano nell'amministrazione con atti adottati da soggetti diversi + ha bisogno di funz,dirigenti,impiegati che pognano in essere atti ammin-->L'AMBIGUITA' HA PRODOTTO FASI DIVERSI -->I fase (Et Giolittiana e Mussoliniana + Primi governi repubblicani) -->str che si sviluppa all'ombra dei grandi ministeri --> opera attrav grandi ministeri--> all'inizio della PdCM = poco opi di un gabinetto , con diretti collaboratori, e il PdC non un soggetto che in sostanza ha solo quell'incarico, ma ha anche incarico ministeriale --> il PdC era spesso il min dell'intrno = perch attrav il sistema delle prefett presenti su tutto il terr per ogn prov italiana, si poteva avere un margine di controllo dell'attiv delle singole ocmunit --> LA BUROCRAZIA CHE C'E' ALLA PDCM VIENE DAI MINISTERI, E IN PARTIC DAL MIN DELL'INTERNO -->I fase/2--> a partire dagli anni'60--> la PdC continua a operare all'ombra, ma si appoggia a un min diverso da quello dell'interno (che ha perduto rilievo), che quello del Tesoro (Min della spesa, da riperatire compatibilm con gli acc di coalizione)--> il momento in cui parte quest'operazione quando il PdC nomina capo di gab della Presid il Ragioneiere Gen dello Stato = autorit abi ad aprire e chiudere il rubinetto della spesa pubblica --> LA BUROCRAZIA INCLUDE CENTRI INDIPENDENTI ATTORNO ALLA PDCM, CENTRI DI ORG BURCORATICA AUTONOMI ,con Consiglieri di Stato, Consiglieri della corte dei conti, Dirigenti e Ragionieri della Rgaioneria Gen dello Stato -->II fase-->si tende a divenire un'ammin centrale (Seconda met anni'60 - Prima mt anni '80)-->il governo un governo per ministeri--> governo caratt non dal primato delle politiche gen del gov e dell'ind pol, ma dal primato delle politiche di settore sulle politiche generali-->pol di settore pi rilevanti-->pol quelle dei lav pubblici--> la PDCM, dovendo assistere un PDC che deve interlocu con ministri di settor,e ed essendo a cpo di un ogv dove sono priroitarie le pol di settor,e deve porre atti amministrativi che rientrino in queste politiche--> Nascono i Ministri Senza Portafoglio, che hanno il coord delle pol di settore, assistiti da strutture che si specializzano in quel campo--> Giovent,Aree Urbane--> PDMC =grande ammin generale --> Il PDC comincia a dotarsi di una str pi tecnica che lo porta a fare cose simili a quelle che fano i min di settore -->III fase->si assume la consistenza di un'ammin centrale, pur avendo un ordin diverso dai ministri (approv. Legge 400/88)--> la PDCM acquista fisionomia specifica--> Legge 400/88 sul'ord della PDCM-->questa legge la PDCM viene considerata un p come ordinamento (risolvendo questioni sui rapporti fra i diversi organi della PDCM-->tra PDCM e sottosreg alla Presidenza, Min senza Portafoglio, Comm Staordinari + norme su attivit normativa del governo, esercizio pot regolam,

decretaz d'urgenza, abolendo il visto della corte dei conti su decr legge e decreti legislativi), un p come organizzazione --> Tra grande gabinetto (uff personale del PDC) e grande ammunistrazione --> Presid-gabinetto (rimangono le caratteristiche di organizzazionje che comunque tende ad assistere il PDC nell'es delle sue funz di indirizzo politico) e Presid-dicastero (modello somgliante a quello dei ministeri) --> PDCM =apparato diverso dall'ammin ministeriale e separato dalle org ministeriali + la Legge si occupa delle funz del, traducendoli in attivit amminstrativi necessarie per esercitare quelle funzioni, che vengono attribuite al SG + strutturaz di un mecc di moltiplicaz delle strutture-->disciplina per cui se viene ist un Min senza portaf pu essere istitutio un dipartimento della PDCM che rimane anche se il Min non viene pi nominato--> il PDC nomina il SG con rapp diretto fiduciario + Dirigenti = con poteri delegati dal SG + la PDCM =organzzazione in dipartimenti (c' diff tra funz finali e tra funz strumentali + presenza di grandi aree funzionaali) -->IV fase-->riitorno al primato di funz coordin e indirizzo pol sulle funzioni gestionali (< > un p in crisi)--> D.Lgs. 303/99 -->-->manittiene str per diprtimenti, ma da definiz di PDCM e poi mette l'accento sulle funzioni del PDC -->-->art.1-->a) "Presidente" il Presidente del Consiglio dei Ministri e "Presidenza" la Presidenza del Consiglio dei Ministri + b) "Segretariato generale", "Segretario generale" e "Vicesegretario generale": rispettivamente, il Segretariato generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Vicesegretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri + c) "Dipartimenti": le strutture di livello dirigenziale generale in cui si articola il Segretariato generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, comprensive di una pluralita' di uffici accomunati da omogeneita' funzionale + d) "uffici": strutture di livello dirigenziale generale collocate all'interno di strutture dipartimentali ovvero in posizione di autonomia funzionale, equiparabile a quella dei Dipartimenti + e) "servizi": unita' operative di base di livello dirigenziale. -->-->art.2-->Il presente decreto legislativo disciplina l'ordinamento, l'organizzazione e le funzioni della Presidenza, della cui attivita' il Presidente si avvale per l'esercizio delle autonome funzioni di impulso, indirizzo e coordinamento attribuitegli dalla Costituzione e dalle leggi della Repubblica (DEFINIZIONE PDCM). L'organizzazione della Presidenza tiene conto, in particolare, della esigenza di assicurare, anche attraverso il collegamento funzionale con le altre amministrazioni interessate, l'unita' di indirizzo politico ed amministrativo del Governo, ai sensi dell'articolo 95 della Costituzione. (PDCM non pi separata dai min ma deve assicu il collegam funz e operativo tra i min-->solo cos possib assicurare l'unit di indirizz politico e ammin) -->-->identificaz autonome funz di impulso, indirizzo e coordin-->Art.2,2-->Il Presidente si avvale della Presidenza, in particolare, per l'esercizio, in forma organica e integrata, delle seguenti funzioni--> a) la direzione ed i rapporti con l'organo collegiale di governo (ufficio del consiglio dei min) ; + b) i rapporti del Governo con il Parlamento e con altri organi costituzionali (dip dei rapp col parl con Min senza portaf) + c) i rapporti del Governo con le istituzioni europee + d) i rapporti del Governo con il sistema delle autonomie + e) i rapporti del Governo con le confessioni religiose, ai sensi degli articoli 7 e 8, ultimo comma, della Costituzione + f) la progettazione delle politiche generali e le decisioni di indirizzo politico generale + g) il coordinamento dell'attivita' normativa del Governo + h) il coordinamento dell'attivita' amministrativa del Governo e della funzionalita' dei sistemi di controllo interno + i) la promozione e il coordinamento delle politiche di pari opportunita' e delle azioni di Governo volte a prevenire e rimuovere le discriminazioni + l) il coordinamento delle attivita' di comunicazione istituzionale + m) la promozione e verifica dell'innovazione nel settore pubblico ed il coordinamento in materia di lavoro pubblico + n) il coordinamento di particolari politiche di settore considerate strategiche dal programma di Governo + o) il monitoraggio dello stato di attuazione del programma di Governo e delle politiche settoriali -->AD GNI FUNZIONE CORRISPODONO STRUTTURE c)-->dip delle pol europee, a cui preposto un min senza portaf d)-->dip degli aff reg, a cui spesso preposto un min senza portaf e)-->le cura dir il Presid f)-->le cura dir il Presid con propri dip e str di supp g)-->il diot reg ddl--> realizz il dip aff giu e legisl della PDCM che deve assicurar il coord att norm uff legisl del gov

h)--> dip del coordinam ammin i)-->dip delle pari opportunit, a cui viene preposto un min senza portafoglio l)-->dip dell'inf e dell'editoria m)-->dip della funzione pubblica, a cui viene spesso preposto un min senza portafoglio o)-->min attuaz del programma senza portafoglio <-- dip per l'attuaz del programma -->disciplina dei settori definiti negli articoli successivi + Trasf compiti op e gest dalla PDCM o presso agenzie o presso altri ministeri < > tendenza di ritorno-->funz di protezione civili-->prima ag indip poi tornate a formare un dip presso la PDCM = alla prot civile (oggi per le ordinanze non pi sottoposte rag gen stato e corte dei conti)<--valutazione di car comunicativo, non essendoci attivit pi operativa -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------3-il governo dell'emergenza-->strutture del'emergenza e procedure di decisione-->per disastri calamit<--inter str speci ammin statale-->protez civile-->str che pone il prb del gov del'emergenza-->cos' le'emrgnez,a come vi si fa fronte, chi ha il pot di gov l'emergenza, quali sono le reg dell'emergenza, sono le stesse del'az ordinaria o entrano in vig reg straordinarie????Il principio di legalit importante perch, a fronte di sit particolari, scatta un sist di reg diverso da quello ordinario ++++ chi stabilisce lo stato di crisi--> sovrano =colui che stbaalisce st di emergenza (Karl Schmitt)-->quando si attenua il principio di legalit, la crisi pu diventare sistemica (Negli USA idbattiti, anche a fronte della guerrra al terrorisimo-->legittimaz del'emergenza, come giusitifica a incidere su diritti fondamentali-->Bruce Hackerman-->il ricorso all'emergenza, qualcosa che diminuusice la lib del singolo e del cittadino) -Problema del potere tsaoridn e del gov dell'emergenza -->cosa singifica emergenza?Quando di individua questo profilo? -->se il problm dell'emerg e del gov riguarda il solo paese ma si pone per tutti i aesi occidentali? -->se gli sitituti della prot civ sono gli unici che si occupano di emergenza + figure di diritto dell'emergenza ricondubiili a quest'area -->problema dal pdv del dir ammin-->sulle funzioni di emergenza-->le fonti che disciplinano l'emergenza (che per definiz si risolvei n una sit eccez o particolare che non pu essere predtermin dall'inizia-->si sa che si sar eccezionale, ma non si sa quali sarannno le sue caratteristiche--> principio di conf a legge dell'attiv ammin + legge che determ uqalit e quantita di poteri da attrbituire all'ammin = principio di leg -->come si adatta con una situazione in cui i poteri peer dfinizione non possono essere pretipizzabili + sit con poteri eccezionali e che comportano possib di deroga, dando nizio a un regime div da quello ordinario che viene sospeso su un oggetto specifico-->le norme di dir ordinario non sono cancellate ma sono sospese) -Emergenza (far fronte quando c' prevenire che ci sia-->attivit di intervento e di prevenzione) <-Incertezza-->stuidosi della globalizz della modernit - Bauman, La coiet dell'incertezza--> nella soc della glbo l'incertezza cdestinata ad uamentare-->nella soci n cui si mettono assieme esperienze diverse per accomunrle, l'icnertezza destinata ad umentare-->nell'incertenzza chi ha invito o ci ha perduto non lo ha fatto per sempre-->aumenta la paura per il cambiamento del proprio status-->guardando all'esp quotidiana il tema dell'inc continuamente emerge e viene declinato i nvari settori del diritto-->ci incrina il valore anche percettivo della sicurezza, presente nelle agende politiche di molti governi che incrementano misure (sicurezza dal terrorisimo + sic urbana)->sentimento sociale che provoca politiche pubbliche per icnrementare la sicurezza, non solo pubblica sicurezza repressiva nei cfr dei reati che attentano al patrimonio e alla vita + la sicurezza alimntare+ sicurezza sociale con il welfare state + cisurezza esterna (di tipo militare nei cfr di attentati o attacchi esterni) + sicurezza interna + sic economica o dei mercati ++++++ il prbl della sicurezza che anche gli ordinam pi risalenti si pnevano questo problema-->p roblema del rischio nel diritto romano (rischio per cui i commerci non vadano a buon fine-->come ammortizzarlo per l'investitore di capitali) -->Ememetgenza, perch si collega a questo sistema concettuale = pu essere conseguenza di un rischio che un soggetto oppure l'ordin si assunto, con il passaggio

oppure il determinarsi di una condizione situazionale indip dalla volont soggettiva oppure ordinamentale -Rischio-->possib prevedibile di subire un danno o o di sub un evento negativo come conseg o di proprio comportamento o di difficolt oggettive indip dal comportamento--> non irrilevante il modo con cui ci approccia al rischio (per impreidre che si verifichi l'ev negativo o se ne diminuisca la portata) -Emergzna-->diffic improvvisa,una circostanza imprevista talvolta anche imprevedibile + situaz che impone un intervento diverso da quello che si realizza con i mezzi dell'intervento ordinario + risultato di un'attivi che comporta un rischio anche se questa autorizata dalla pubblica amministrazione -Il problema del rischio e dell'emergenza ha dato vita a numerosi istituti-->anche perch il rischio e l'emergenza pu essere connesso a eventu naturali,storici,culturali -->stato di guerra, stato d'assedio, emergenza sanitaria per epidemie al fine di circoscriverle +++++istitutiti molto diffusi e comuni nell'ordinamento-->decretazione d'urgenza a cui il gov pu ricorrere in casi di nec e di urgenza,assum temproaneamente i pot legisilativi, con provv da convertire in leggi di 60 giorni +++ +++ diritto civile-->nel contratto di assicurazione (neturalizz il rischio nell'attivit contrattuale) + alea contrttuale (rischio che l'attiv contrattuale non vada a buon fine) + stato di necessit (che fa venir meno il nesso di causalit) +++++ diritto penale-->scriminanti, cose che eliminano la capacit di rimuovere norme incirminatrici, come la legittima difesa <-- uso forza proproz all'offesa eccetera-->-->++++ da che punto di vista il ddiritto ammin sii occupa dell'emergenza?-->il primo uso quello + importante, nell'uso dei poteri speciali (-->assegnazione di poteri speciali-->quali sono le fonti di questi poteri, i presupposti, i limiti per questi poteri), poi il profilo del rischio dell'attivit che essa stessa come ammin ha autorizzato , quindi quello delle forme organizzative dell'emergenza (posto che il dir ammin si occupa di pot speciali-->esistenza di un organizz seciale per esercitare i poteri speciali, con strutture speciali-->-->-->-->-->--> problema tormentato, erch la PC ha continutamente cambiato modello organizzativo, perch questo trovava una serie di lati positiv ma anche negativi--> monista o plualista?Chi intervenie comanda, o tiene conto del fatto che, potendo avvenire ovunque, pu avenire anche con territorio in cui ci sono poteri locali?Quale rapprot tra int straordin e poteri locali?-->Risposta del sistema, mettendon insieme poteri naz,regionali e locali+++ ++++Profilo della partecipazione dei cittadini,seguendo lo schema dell'art.118-->problema del volontariato++++ utilit che stia presso un ammin tradizionale o presso una struttura ammin diversa, e el primo caso, stanno in un ministero che pu intervenire, o presso la presidenza del cosiglio dei ministri? Prima dipartim prresso la Presidenza del Consiglio con un Ministro senza Portafoglio--> poi, con i provvedim di rif dei min e della PdCM-->la PC =compito gestionale, e non di coordinamento-->creazione di un'Agenzia per la PC = struttura non minsiteriale, ma autonoma, posta sotto la vigilanza di un Ministro --> pii abolzi dell'Agenzia, riportando le funz a un Dip della PdCM -->--> ultima riforma che evienzia il ruoo del Capo dipartimento con funzioni prima assegnate all'autorit politica<--<--2 ragioni per questi ultim iinterventi-->-->1)le funz di PC suppogono un luogo centr di coord di int diversi, e da questo pdv la PdCM poteva essere sede utile, ma anche autorevole, con il PdC o chi direttam delegato + 2) ragione di visibilit politica--> le str della PC nel loro intervento meglio percepibili in termini di consenso-->--> Oggi c un Dip per la PC piuttosto depotenziato, senza quei poteri straoridnari (fra cui possib di individu autonomam le ris necessarie per l'interventii-->controllo del Min dell'Eco e della Ragioneria Gen dello Stato) -Quali valori vengono in discussione nel tema dell'emergenza? -->autorit dello Stato e sogg che es i poteri di PC < > sistema dei diritti di libert dei cittadini (limitati seppur temporaneamente)--> soprattutto nella seconda met del '900-->prroblema dei diritti alla sicurezza dei cittadini --> sist dei poteri straordinari che pu per rag di int gen pu non solo limitare ma anche assicurare diritti quali quello della sicurezza , lla salute, a godere in modo pacifico dei propri beni -->il diffondersi delle ammin delle emergenza-->idea quotidiana dell'emergenza = non pi rischi o massimo o sconvolgimento terribile, spesso pi settoriali e circoscritte (emergenze straordinare, ed emergenze normali ++++++++due tipi di emergenze-->ememrgenze costituzionali = quelle sit di emerg che mett in disc in cris l'assetto dei pot dello Stato<---> emergenze amministrative = sit di

cui il dir ammin e che riguardano la possib di adottare provv ammin derogatori risp alla legge ord in pres di sit straord non gestibili con i poteri ordinari < > questa distinzione che sepraando in modo cosi categorico le due sit, rischia di no nfar cap che anche el emerg di sec tipo possono mett in disc i poteri dello Stato, come nel caso della decretaz d'urgenza che svuota la naturale attivit del Prlamento, oppure nell ordinanze d'urgenza che ntroduconi i regimi derogatori portano a situaz straord che se si prolungano nel tempo portano a una messa in sic l'assetto delle funz costituzionali dello Stato)-->Art. 50 T.U. su Enti Locali = sindaco pu,per rag di incolumit pubblica, pu adottare probl contingibili e urgenti -->--> Ci sono emergenze di tipo classico o legate all'assetto dei pot dello Stato (rottura del sist pol, guerra, stato d'assedio, o colpo di Stato) <---> Emrgenze dichiarate amministrativamente, pur intorudcendo regimi derogatori, servono per far funzionare il sistema, assicurando la sua continuit di un sistema che deve garantire diritti ai cittadini -Chiedersi se la costituzione dica qualcosa sull'emergenza, se ci sono disposzi che in qualch mod ricordan l'emergenza -->art.77,2-->Quando, in casi straordinari di necessit e durgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilit, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni. + I decreti perdono efficacia sin dallinizio, se non sono convertiti in legge entro sessanta giorni dalla loro pubblicazione. -->EMERGENZA AMMINISTRATIVA E LEGISL-->pot straord del gov per adott provv con forza di legge finch sono cvertiti -->art.78 + art.87-->Le Camere deliberano lo stato di guerra e conferiscono al Governo i poteri necessari + il PdR ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere. -->POTERI SOSTITUVI (esercitati nell'inerzia di colui il quale titolare di quel potere)-->art.120,2->Il Governo pu sostituirsi a organi delle Regioni, delle Citt metropolitane, delle Province e dei Comuni nel caso di mancato rispetto di norme e trattati internazionali o della normativa comunitaria oppure di pericolo grave per lincolumit e la sicurezza pubblica, ovvero quando lo richiedono la tutela dellunit giuridica o dellunit economica e in particolare la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, prescindendo dai confini territoriali dei governi locali. La legge definisce le procedure atte a garantire che i poteri sostitutivi siano esercitati nel rispetto del principio di sussidiariet e del principio di leale collaborazione +++++++ art.126-->Con decreto motivato del Presidente della Repubblica sono disposti lo scioglimento del Consiglio regionale e la rimozione del Presidente della Giunta che abbiano compiuto atti contrari alla Costituzione o gravi violazioni di legge. Lo scioglimento e la rimozione possono altres essere disposti per ragioni di sicurezza nazionale. Il decreto adottato sentita una Commissione di deputati e senatori costituita, per le questioni regionali, nei modi stabiliti con legge della Repubblica < > Presenza dei poteri straordinari all'int dell'ammmin* *-->cosa sono e comee possono essere catalogati?-->Serve prima parlare del regime giuridico che titolare di questi poteri-->i cittad hanno poteri i diritto privato, ponendo in essere ngozi giuridic che hanno efficacio per l'ord generale (capacit giuridica e capacit di agire) --> ma anche gl ienti pubblici hanno una capacit di diritto comune,possono ocmprare,alienare, vendere,accett donaz, accett eredit,porrei n essere validi per il dir privato-->ma i pot ammin possono essere posti con questa capacit di diritto privato? No, perch a capacit di dir privati fa sfociare in atti di dir privato, non per incidere isngificativ sulla sf giurdica dei cittadini consociati -->serve una capacit speciale di dirirtto pubblico, data dalle norme attributive dei poteri amministrativi (Sul princ di legalit utile considerazione--> il prin di leg esige che sia la legge ad attirbuire i pot all'ammin , le fin di intreresse pubblico perseguibili alla sing ammin)-->Qula' la fonte che pu attrib questi poteri nello specifoc? Soltanto la legge o anche fonti diverse dalla legge?-->La risposta no sulla base del pricn di legalit, ma dobb anche ricord che quando si parla di attrbi di legge, se vogliam ogu dal pdv dell'ammin che si interfaccia con la norma, questa diventa riserva di legge-->la ris di legge pu essere assoluta o relativa-->la legge c', ma cambia a seconda della materia su cui intervengono i poteri-->Nell'ordinamento quasi tutta l'attiv ammin procedimentalizzata (la garanzia del procedimento ,anche nell'attivit ammin con esercizio di pot straordinari e speciali)-->-->-->->Quale deve ess la discplina minima che deve essere contenuta nel provvedimento che pu fondare un pot ammin? -->Gli obiettivi, le finalit, Interesse pubb specifico perseguito +

Presupposti, sit che stannao bae dell'eserciizo del potere + Modalit procedimentali di esercizio + I soggetti abilitati + Atti,strumenti con cui si realizza -I pot ammin posono eessere -->ordinari -->straordinari (furoi dall'ordine normale delle competenze)-->che stanno furio dall'ordinee normale delle competenze + pu essere considerato straordin da div pdov-->dal soggetto che lo esercito,dell'organo che li pone in essere (che pu anche porre in essere poteri ordinari con modalit non ordinarie che accompagnano l'esercizio del potere<--urgenza = nec di provvedere immediatamente + circostanza non prevista o non prevedibile = contingibilit + necessit di farvi fronte con quei poteri e non altri-->sit no nrisolvibile con eserciziio del potere ordinario)--> si possono anche prredeterminare poteri straordinari in situazioni straordinarie --> si possono quindi anche disicplinare poteri in situazioni derogatorie, straordinarie-->poteri che quindi divengono ordinari (limiti con clausole nel loro raggio d'azione) < > pot straordinari in senso proprio, peer situaz oggettiv straordinarie e non prevedibili tali a stabilire la rottura dell'ordine delle ocmpetenze per un assetto amministrativo + poteri che devono rifersi a sit asu cui non si pu intervenire con poteri ordinari + poteri che necessitano di deroghe alla disciplina vigente [-->poteri ordinari in org straordinari + poteri che divengono ordinari in sit straord] < > questo dei costituz-->se si intervenire con norme derogtorie, non si esercita alla fine pot legislative, con un atto legislativo?Se si interveniene nell'ordine delle copetenze, stabilendo pur in maniera temporanea e derogatorio una competenza, si sta intrvenendo nell'ord delle ocmpetenzlegisl previsto, e non con uno strum legislativo <<<<>>>> contrappreso della temporaneit + compatibilit con l'ordine costituito -Ipoteri di PC particolari < > di ordinanza (attrib a diaco e prefetto) -Il governo dell'emergenza e l'organizz dell'emergenza (Capo Dipartim Protezione Civile, Corrado Gabrielli, Prefetto) (rapporto funzione ed organizzazione-->l funzioni determinano l'organizz-->in situaz che deve avere una prevenzione e un recupero) -->sovrano colui che stabilisce lo stato di eccezione-->Karl schmitt-->una certa eccez anche costituz anche compatibile con i l quadro costituzionale -->Ser Naz di Prot Civile-->segmento che occupa un ruolo fond anell'ammini strazione dello Stato -Introduzione -->il gov dell'eemrg ha impatto incidenza una visibilit maggiore rispetto ad altri momenti-->Prot civile = struttura,persona, con errore di antopromfizzazione?la Prot Cvivile non un'amministrazione , ma non neanche una funz, ma un complesso di funzioni-->la straord dell'ev del nostro sistema = aver compreso che la PC qualcosa che deve essere gesitito non da sing ammin nelle rispett competenze, ma deve essere gestito per funz, e in queste funzi, le ammin , ai liv dati, vi concorrono -->prima vocazione post-emergenziale-->primo contributo normativo (normativa antisismica, sulle case, aborgate quelle degli altri stati preunitari, mentre non esisteva nel regno di sardegna essendo a sismico) --> 1919 = primo tentativo di dare normazione rispetto alla realt del soccorso (prima non era messo i ncapo a org statuale,ma sorta di pia funz che atteneva lle organizzazioni private)-->con plesso organizzativo strutturato presso il Ministero dei Lavori Pubblici (in funzione della ricostruz, della fase post-emergenziale) < > sonolo nel 1970, esito di due grandi eventi calamitosi (All Firenze del '66 + 1968, in Belice, terremoto)-->il Parl con legge 996, individua nel Min dell'Interno (perch si spsota l'attenz dalla ricostruzione al soccorso) come org statuale (che ha diramaz organizz delle prefetture ma ha alle sue dipendenze il corpo di vigili del fuoco) di ambito d' azione + apre per la prima volta al volontariato di portezione civile (attrav il CNVF si immagina di formare,istruie il cittadino per ess funzionale alle attivit di soccorso) < > regolamenti del 1981 (nel frattempo Firuli e Irpinia sismi + 1981, fatto di Alfredino Rampi-->comune denomin della disorganizzazione-->da quel mom nasce un percorso con due date fondamentali*<--CONCETTI PORTANTI) *-->1982-->istituz dip della PC presso la PDCM **-->legge 225/92-->istituzione SNPC -->legge con gestazione di 10 anni, che individua nl PDCM il

dominus (art.1,2-->il PDCM, promuove e coord le attiv delle ammiinsitrazio, e di ogni altra org pubblica e privata) della politica di PC -->la PC non solo sccoroso, ma previsione,prevenzione, soccorso,mitigaz del rischi postemergenziale-->sistema complesso policentrico coordinato (che nella sua evoluzione ha subito una serie di interventi di corniche che ne hanno differenziato il suo essere coordinato a liv diversificati->c' un coord che di car comunale, perch l'unica vera autorit di PC non il Pref ma il Sindaco come aut di portez civile + c' un liv pronvinciale,perch il nostro sist di org dello Stato, ha una sua organizz pronviciale, tutte le articolaz dello Stato sono organizz su base pronviciale < > qui situaz di non detto-->perch quando la legge fu fatta, si era in presenza di un organizz diversa per attrib di materia diversa, pre Titolo V, con cui la PC diventata materia concorrente-->Regioni che possono superare la legge 112/98 che definiva le competenze-->si ha un art.14 della 225 che mette in capo al Pref funzioni , ma c' un ev della normativa non pi aderente a questa allocazione + coord a liv reg-->con 112/98, con 401/2001, con Rif Titolo V-->vengono poste ad essere il vero interloc dello Stato nella gestione della materia PC-->la legge del 1992)-->la PC intesa come funzione non espressione di un'ammin, ma il coord di pi ammin che attengono a pi funzioni (lgge 225/92 parla di componenti della PC,Stato,Regioni,Enti Locali,privati, forntiori si srv essenziali ++++ struttu operative-->CNVF, componente essenziale + Fo Arm Fo di Polizia + Coro Forestale, che per legge 121/81-->forza di Polizia <--art.11 + CRI + Corpo alpino e spoelogico + comunit scientiffica->queste strutture, unitam alle componenti, coordinate dal Capo del Dip Protezione Civile-->il Capo della PC =PdCdM, che si avvale del Dipartim della PC inserito nell'ambito della PDCM) -->art.2-->vivo gestione emergenza-->3 momenti-->eventi di tipo A (ev calamitosi,di natura naturale atnrpica per cui pssooib interv e gestire con strum ordin che fanno riferim a singoli enti e amministrazioni-->su base comunale) -->qualorea si incorra in eventi di tipo B (fanno riferimeto a pi enti e amministrazioni) --> di tipo C (emergenze nazionali, eventi calamitosi,catastrofi naturali o antropcihe che non poss ess gestie oncpoter ordin, ma necessitano pot straordinari) -->art.5,2-->strumento i ncapo al dominus-->Per l'attuazione degli interventi di emergenza conseguenti alla dichiarazione di cui al comma 1, si provvede, nel quadro di quanto previsto dagli articoli 12, 13, 14, 15 e 16, anche a mezzo di ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente (parole dell'inizio della fine-->procedure ordinarie ocmplicate e dilatate, con essenza normativa abnorme-->idea nel 2001-->se si trasferisce quest'arma in ambiti che sono al di fuori dell'int emergenziale si ha uno strum formdabile-->legge 401/201, art. 5-bis, quinto comma, abrogato nel 2011-->aggancio a strum ordinanza con grandi eventi-->tutte le volte che lo Sto ha bisogno di realizz eventi di certo tipo), e nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento giuridico. + Decreto 195/2009, del 30/12, convertito in L.26 del 2/10--> il 10/2 scoppia lo scandalo G8,La Maddalea-->PC SPA.-->struttua = general contraqctor di tute le attiv pubblice o di lav pubblici con gli strum eccezionali di cui all'art. 5-bis, quinto comma-->negl i ultimi anni il gov dell'em attrav gli strum di cui alla L.225 vengno utilizz per ogv l'emergenza ma anche l'ordinario, e in questi anni si realizza uno scontro tra Pal Chigi, depositario della strum ,e il Min dell'Ec, che cerca di mettere i paletti-->legge 10/11, del 26/2, Decreto Milleproroghe --> il min dell'ec manda avanti il descreto in maniera ordinaria, oi in sede d conversione emendam che stabilisce 2 pinrcipi che ocmplcia la vita-->le ord di PC,nel sec comma dell'art.5, sono emanate di concreto, negli asp di finanziari, con il Min dell'Ec + ttuti gli atti a valle devono avere il visto preventivo della Corte dei Conti (in emerg la tempstica di intervento viene riannodata a un percorso ordinario < > -->-->ora il gov da qualche mese ha deciso di mettere mano alla legge 10/2011, per poi riformare una parte della Legge 225/92)-->Qual lo scenario che si prospetta, anche alla Conf Unificata Rg,Com,Provine?->ancora una logica che tiene all'asp ec-->siccome pi oggi , stante la condiz delle casse dello stato-_>limitare ogni int straord, sia in quantit che in tempistica-->il gov ha immaginato di itnrodurre limite temp molto stretto (il pirnc che governava la 225 era che l'emerg no aveva definizione temporale predefinita-->limite variabile perch il comma quinto ,art. 3, fin oa quando non viene ripristinata la normalit--> Il superamento dell'emergenza consiste unicamente nell'attuazione, coordinata con gli organi istituzionali competenti,delle iniziative necessarie ed indilazionabili volte a rimuovere gli ostacoli alla ripresa delle normali condizioni di vita) addirittua 100 giorni (lo schema di provvedimento che il gov ha messo all'attenz delle Rg preve 60 gg + 40gg per necessit-->in questo ambito le ordinanze non le fa pi il PdC ma le fa il Capo Dip della PC su

delega del PDCM o su delega del Min dell'Interno < > la legge del 92 gi prevedeva la delga al Min per il coord delal PC, poi al Min dell'Interno, poi dal 2005 a un qualsiasi ministro--> uesta rforma stata immaginata come PDCM che titolare, ma pu delegare al solo Min dell'Interno-->in questa prosp il PDCM , nel mm in cui viene l'emergenza, delega il Capo Dipartimento , che diventa esclusivo delg rispetto alla redaz delle ordinanze e diventa unico attuatore delle ordinanze< > problema-->proprio per i limiti di ifn pubblica, e porpri perch il gov pensa che una dialitaz delle rodinanza ha imaptto su fin pubblica-->al 101 giorno il gov immagina che la gestioen delle code dell'emergenza deve essere rimessa nelle ammin ordinarie < > ma con quali strum e ris il tit della gest ordinaria post-emergenziale +++ inoltre 3 azioni-->socc tecnico urgente + assistenza alla pop + interventi provvisioniali urgenti nell'ambito del tempo in cui si dispiegano gli eff dello st emerenziale < > no ricorstruzione, no risarcimenti-->l'uncia rispsota l'assicurazione obbligatoria, oggi, come in Francia-->->-ci possono essere emergenze che godo di maggiore attenzione e altre meno) -->da una condiz di diffic che si pativa a seguto dell'introduz della legge 10/11 e che aveva messo in piedi una sorta di lacci e lacciuoli con ntervento appesantit, irmette in gioco il gov dell'emergenza < > al 101 (il Capo dip 10 gg prima emana un provvedimento con cui l'autorit ordinaria deve attendere ad attivit ordinarie contando su strutture r risorse di cui dispone, e unica cosa che la PC di contributo pu dare sar che solo per 6 esi pu consetire all'autorit di usare le deroghe solo in materia di lav pubblici ma comunque a invarianza di spesa pubblica) +++++++ Comunicazione ed emergenza (sempre nell'ambito del territorio e dell'ambiente-->quando si parla d terr e ambiente uno degli aspetti su cui la legislazione e l'ammin si concentrata e si deve concentrare in sede di tutela-->prevenzione di catastrofi e rischi ambientali - sia prodotti da agenti inquinanti sia da eventi calamitosi) -->Ruolo del sistema della protezione civile (dipartimento che fa riferimento alla Presidenza del Consiglio) nella transizione dal modello di ammin bipolare,gerarchica,soncividia al modello sussidiario e circolare fondato sulla comunicazione (il sistema della prevenzione del rischio si fonda sulla premessa della gestione collaborativa dei problemi,attenuandone le conseguenze dannose)->nell'arco di quasi 60 anni, soprattutto negli ultimi 30 anni (nascita del modello dell'ammin condivisa dell'emergenza), con mautrazione negli anni'90 -->il contesto in cui nasce--> Modello bipolare--> legge 473/25--> soccoroso delle pop colpite da eventi calamitosi viene deleg al minsitero dei lvaori pubblici, ed al suo braccio operativo rappresentato dal Genio Civile (corpo di ingegneri), con il concorso delle strutture sanitarie -->--> legge 996/70 --> norme sul soccoroso e l'asssitenza delle popolazioni colpie da calami = dispsizioni di carattere enerale che prevedono un'articolat organizzazione di protezionale civile < > non si parla di previsione e prevenzione < > idea dei centri di soccorso immediato = soggetti che dovevan oimmediatam intervenire in ipotesi di calamit, su predisposizione da parte del prefetto = artic territoriale dello Stato-->in una pirma fase con attuazi dell'amm regionale non era avanzata,era il fulcro del sistema) < > 1976, sisma del Friuli e nel 1980 quello della Campanai e della Basiliacarra > il governo per far fronte all'emergenza nomina un Commissario Strarodinario (il sistema ordinario di protez civile e soccorsi non ha funzionato bene) Giuseppe Zamebrletti = padre fondatore del moderno sistema di Protezione Civile + discorsi di Pertini-->colui che ha determinato la nascita del sistema (non ttuati i regolamenti di esecuzione della legge del '70 + l'elemento prepronderante della solidariet + uso di una strategia comunicativa alternativa, di trasparenza e di chiareza sulla necessit di ifnromare per mobilitare + prima istituzione che vuole e ci tiene a comunicare) -->pressione sul Parl e sul Gov + nell'82 tragedia di dimensioni ridotte sul piano del sacrificio umano, m altro mom in cui emerge la necess di un sist naz coordinato per gestire le emergenze, manca l'elemento umano (collaborazione civica) e il coordinamento di pi professionalit (geologi o speleologi)-->strututra che metta a sistema partecipativo tutte le competenze pubbliche e tutte le conoscenze, con una vissone d'insieme e razionale , facendo sentire le istituzioni vicine ai cittadini --> Pertini in questa seconda pressione mediatica spinge il Parl ad attuare le norem necessarie per un nuovo modello-->errori co nAlfredino --> errore dei vig del fuoco che calarono la tavoletta spessa due centrimetri e che a dieci metri dalla superficie si blocco ++++ realizz di un pozzo parallelo senza l'analisi di un geologo--> allagamento all'inrweno swl pozzo ove era finito il picolo, con fango e smottamenti che lo fecero sprofondare a 60 metri + le persone presenti attorno al buco faceva cadere terra nella cavit -->--> Pertini decise di sitituire un

ministero della Protezione Civile che avesse l capacit di combinare risorse e competenze esistenti nello Stato e nella societchde intervenivan ma non dialogavano --> D.L. 57 del 27/2/82 conv in legge n.187 del 1982, Zamberletti nominato Capo del Nuovo Min per il Coordinamento della Protezione Civile, che nella sua attivit si avvarr del Dipartimento della Prot Civile, istituito con DPCM del 22 giugno 1982, con a capo Elveno Pastorelli, capo dei vigli del fuoco di Roma + la legge 225 el 24/2/92 fa nascere il Servizio Nazinale della Ptrotezione Civile (che fa reggere il sistema)* *--> Secondo la'rt .11 costtuscono str op naz del SNPC --> Corpo Nazionale dei vigili del fuoco quale componente donamentale della protezione civile + forze armate + forze di polizia + corpo forestale dello stato + servizi tecnici nazionali + gruppi nazio di ricerca scientifica + istituto naz di geofisica + istituzioni di ricerca + croce rossa italiana + strutture del SSN + organizzazioni di volontariato + crpo nazionale soccorso alpino --> Inoltre per il DPR 194/2001 considerata org vi volontariato di protez civile ogni organismo liberamente ocstitut senza fini di lucro, ivi icnlusi i gruppi comunali di prot civile che svoge o promuove , avvalendosi parelvlanemtnet delle prestaz personali, volontarie e gratuire dei propri aderenti, attivit di previsione,prevenzione e soccorso in vesita o in occasione di eventi calamitosi (per il Comm Straord per la gest dell'emergenza, poteri di ordinanza di necessit e di urgenza, anche in deroga di norme di legge, conferisiti da un DPCM -->messa a disp di suoli per allogiamento di tende + oppure deroga in norme in materia di contratti pubblici, senza porc di evid pubblica per il contractor privati) --> nel 2009 questi 2 elementi che dovevano trovare un bilanciamento non sono riusciti a farlo --> tendenza alla privatizz del Dipartimento in S.p.a. (in radice laegaz del cotrobituo dei cittadini-->ispria una fiducia minore nel cittad nella gest condivisa del problema emergenziale di interesse generale +++++ obbedendo a norme di dir priv del codice civile e del diritto commerciale = obiettivo di remunerare il capitale investito) < > Art.18 sul volontariato --> IL SNPC assicura la pi ampia partecip dei citt,delle organizzazione di volontariato di protez civ all'attivit di previsizione,prevenzione e ossccoros,in vista o in occasione di calamit naturali, catastrofi o eventi di cui alla presente (prima il solo mom patologico del soccoroso-->posi consapevolzzza di agire in maniera preventiva) ++++++ Il servizio riconosce e stimola le iniziative di volontariato civile e ne assicura il coordinamento --> Con D.P.R. si definiscono i modi e le forme di partecip delle org di volont nelle attiv di protezione civile, con l'osservanza di criteri quali--> 1) previsisone di procedure per la concessione alle org di contributo per il potenziamento delle attrezzature e il miglioramento della preparazione tecnica + 2) previsione delle procedure per assicurare la partecipazione delle organizz all'attivit di predisposizione ed attuazione di piani di protezione civile + 3) i criteri stabiliti dall'ordinanza n.675/FPC 30 Marzo 1989. +++++++++++++++ Ai volontiari aderenti ad org di vol inserite nell'elenco dei sogg accreditati, impiegtati in attiv di soccorso ed assisitenza in vista o in occasione degli eventi, impiegati su richiesta del sindaco o altra autirt di protezione vengono garantiti, entro i limiti delle disp di bilancio esistenti, relativ al periodo effettifoco impiego che il datore di lavoro tenuto a consentire, per un periodo non superiore a 30 giorni continuativi e fino a 90 giorni nell'anno (elevati fino a 60 giorni continuativi e fino a 180 giorni nell'anno in caso di stato di emergenza nazionale): il mantmentimo del posto di lavoro pubblico o privato + il mantneimento del trattam ecobomico e previdenziale da parte del datore di lavoro pubblico o privato + la copertura a ssicurativa ++++++ Agli aderenti alle rog di vol impegnati in attivit di pianfiicazione,di simulazione di emergenza, e di formazione teorico-pratica, compresa quella destinata ai cittadini, e autorizzate preventivamente,sulla base della segnalazione dell'utorit di protezione civile competente i beneifici di cui soprasi applicano per un periodo complessivo non pseruorie a 10 giorni continuativi e fino a un massimo di 30 giorni all'anno ++++++++++++++++ MIC = cabina di rregia comunaria degli interventi di prot civile-->ogni paese depositario e gestore del singolo apparato, ma opera attrav il sistema dei moduli registrati a liv comunitario che agiscono su consenso degli stati membri ++++++++++++++++ RIFLESSIONI CONCLUSIVE -se non ci fossero questi pot non si potrebbe far fronte a tali situaz-->improtante per stab condiz e

limiti d'esercizio-->p di eq-->identificare con chiarezza le condiz che legittim dich st d'emergenza + stabilrie limiti temporali, limiti di oggetto, repsupposti deroghe-->pi indeterminati i limit, maggiore il rischio di abuso -non tutti gli eventi starod postulano l'esistenza di poteri di emergenza o devono essere fronteggiato con sturmenti dell'ammin di emergenza-->esiste una vasta area di intereventi che pur ess carattarezzati dalla straordin, possono essere in qualche modo adottati con strumenti di ammin ordinaria < > solo in casi di emergenza grave ed estesa si adottano poteri straordinari -la PC all'inizio sul piano organizzativo non era collegata con amministraz di car straordinaria + i suoi poteri non venivano considerati come poteri d'insieme ma come parcellizati in ciascuna ammin <-- simili a quelli previsti T.U. di Pubb Sic 1931-->che fa dell'emergenza = questione di ordine pubblico e di sicurezza pubblica -legge di creazione del Dip Prto Civile 225/92, che fun anche di istituzione dell figura di Min senza portf per la Prot Civile, dipartimento della PDCM, struttura che assiste il PDCM nell'asolvim di certi compiti in una certa materia + str che assiste il min snza portaf quando il PDCM non trattiene per se queste responsabilit, e competenze e le attribuisce a un Min senza Portafoglio -riforma della PC approvata qualche giorno fa dal CdM-->(dubbi su esistenza costituzionalit qualora venisse presentata con Decreto Legge) --> perch normalmente in materia organizz esistono una serie adempimenti legati all'attuaz di discipline regolamentari che escludono l'urgenza, avendo la necessit di un certo periodo di tempo-->es. = norma tributaria che deve entrare in vigtore per evitare evasione fiscale ++++ altra perplessit: potere di pronunciare le oridnanze in deroga non pi al PdCm, Min int o Min delegato al Capo DIp della PC<--due ragioni<-ragione costituzionale + ragione sistematica e attinente alla responsab politica generale --> 1) una parte imp della dottrina costituz, anche se non preval, ritiene che i pot di ordinanza in deroga dovrebbero essere adottati solo con atto con forza di legge (decreto legge) perch questa norma, intervenedo sull applicabilit e validit di norme di legge, non pu che essere un'altra norma di legge-->questa tesi non condivisa da C.Cost. e CdS (l'argomento espressa-->la fonte pu non essere legislativa perch questa stessa non vuole implicare una cessazione dell'efficacia di quelle norme e una loro abrogazione, ma solo una deroga temporanea < > l'eff di derog temporaneam, ma vero che questo effetto normalmente, risp ad atto di legislaz prim affid a un altro atto di legislaz primaria-->un regime derogatorio normalmente previsto da una norma di legge--> semmai volendo forzare, -->la deroga gi presente nella norma della legge 225 che atorizza i poteri derogatori, la norma questa ,il provv si limita a identifica gli ambiti di questa deroga gi stab dalla legge) -->se si dubita che questo eff derog possaessere acquisito con un atto ammin, sia pure aodtt dal PDCM o dal suo delegato, il dubbio diventa pi grosso se l'atto viene adottato non da aut pol ma da un aut tecnica, perch queste non possono assumere responsabilit a liv pol -->--> 2) siccome l'eff derogatorio tale da sospend sempre e comunque una norma di legge, il fatto che la deorga sia adott dal PDCM fa si che il soggetto che l'adotta abbia , attrav la fiducia del parl al suo gov, legittimit sul piano del consenso-->se questo potere viene data a un sogg che non ha rapp fiduciario, questo profilo della legittim pol compless rischia di essere stravolto POTERI DI ORDINANZA (Contenuto dell'organizzazione)-->potere di ordinanza in deorga-->cos ' e se ci sono altr norme che lo prevedono + le sue car fondamentali + limiti di questo potere cos cme precisati da IV Sez CdS n.6050/2011 del 16/11/2011**che ha annulllato i provv di PC che erano stati adott per l'eemrgenza ROM a Roma (poteri di identificaz dei soggetti approvando misure di schedatura, ecc.-->dec importante perch ci riassume caratt e limiti entro cui il pot pu essere ritenuto legittimamente esercitabile , e che danno corp all'applicaz del princ di legalit in una materia per sua stessa natura indefitinia ++ essendo caduti questi provvedimenti con eff ex-tunc, sono divenuti illegittimi tutti gli atti mediotempo assunti-->problema di permanenza della legittimit degli atti nel frattempo assunti (norma di legga che facesse salvi gli effetti?) **-->rsi ricavano preusspsoto per esercizio conf a legge del pot derogatorio a legge delle orrdinanze di protez civile -->si era dich lo st d'eemtrg in relaz a sit ROM a Roma< > il CdS-->appello incidentale (fondazione sui diritti umani) su cond gen dell'emergenza-->fa un quadro dei repsupp per l'esercizio dich st d'emerg-->principali approdi giruspirudenzia du natura,ampiezza, portatw per legge 225/92 e sindacabilit in sede giursdizionale-->apprezzamento situaz di fatto e degli eventi che protano alla'emtgenza rientra nella discrezionalit-->l'ampimezza del ptere singifica che sottratto a un

sindcato?No, per con la girusudenza -->discrez non si tramuta in assoluta insindacabilit delle detemrin assunte non essendosi mai affermato che sono dich affermate di nat pol, ma tecnica + misura costruita maif come derog eccezz rispetto a ord assetto ocmpetenze e poteri pubblici + sssitenza di specific presupposti, di fatti ndi dalla norma in modo preiso e puntuale-->il dsindacato girudizionale si pu spiegare in realz alal attenbilit e congruit dell'istootria e motivaz sulal declaratoria del'ergenza(congrue,logiche,sufficienti)<--apprezzam intensit ed esentsione situaz e indivduaz esistenza di sit ed evento con tali caratteristiche-->c si ricava dala girspudenza che, pur non escludendo che l'ev che crea l'emergenza sia , ha comunque un carattere effettivo e oggettivo, precpeibile con chiarezza nella sua oggettivir, non solo apprezz sogg dell'autorit che procede, + no nha semplice attitudine a spiegare effetti, ma li splica in concreto --> (presenza di cittadini in un territorio-->certa e adeguata presenza irregolare ma non rovato e cccertato con istrutt e adegauta che questa situazione provochi un emergenza + non ci sono precisi dati fattuali-->nesso di casualit fra insitenza sul territ di insedimenti nomadi e turbativa ordine e sicurezza pubblica nelle areee interessatye)-_>avanza il sindacato del giudice confermemente alla costituzione-->princ di legalit con previs legislative e con dinscato del giudice su esistenza di presupposti per procedere in deroga all'ordinamento giuridico CONCETTO DI STRAORDINARIETA' -->starodinariet pu ess riferita ad ambiti circoscritti (nomina commiss straord per eserc ad alcuni compiti-->straord che si limita a competenza perch il comm straord un org strad dell'ammin che sospede le competenze di ammin ordinarie ma non eserc poteri diversi da quelle che le sototuite amministrerebbero)-->nel processo ammin giudizio di ottemperanza, che rig la esecuz o l'adeguam alle sentenze da parte dell'ammin-->se non si adegua, su istanza parte int, il CdS pu ordin all'ammin di seguire la sentenza, e pu aggiungere la clausola per cui se non si ottempera entro un termine, si nomina il comm straord che adottera al posto dell'ammin straord il provvedimento in caso di inerzia -->strardo che pu attenere alle modalit con cui si manifesta, si presenta l'oggetto intorno al quale si deve provvedere-->modalit che attenngono alla loror imprevedibilit-->l'ogg che si verifica = ev imprevedibile-->la sua imprevedib giustifica la sussitenza della necessit di provvedere con l'urgenza<--casi in cui le norme di legge prevedono gi di per s che in una sit particolare venga meno una certa discplina generale e si provveda in diverso modo-->es.: primo provvedimento di un un procedim che deve contenere motivazione sul mancato avviso di comunicaz di avvio edel prociiedimento, se non stata data perch non era possibile -->straoridnaiet del potere in senso proprio,potere previsto per far fronte a situazioni che in quanto straordin,sono non prevedibili tali per romepre l'ord stabilito delle competenze, e giustificando un intervento non nelle forme dell'rdinaria ammin<--quali sono i caratteri che devono accompagnare questo tipo di provvedimento?Deve esserci una norma di legge che preveda che questi poteri siano conferiti ad una determin autorit-->quindi il principio di legalit esige che per un verso la legge espressam atrribuisca la possibilit di procedere in via straord ed espress indichi quale aut pu procedre in via straord + questo conferimento dei pot pu avvn o con norma generale che indichi nei casi di necess e urgenza o nei casi in cui si manfi sit imprevedibili trasferisce questi poteri, in relaz a specifiche sitiuazioni (-->utile per cap la distinz --> pot di ordinanza attributo in via generale, attributi per frontegg sit non previste < > pot di PC attributi in relaz a categ specifica, eventi emergenziali di tipo C, non localizzabili, e che non possono essere frontegg con l'attiv di una sola amministrazione) + questi poteri hanno ctn determinato o indeterminato? Contenuto indeterminato->la indeterminatezza una conseguenza della imprevedibilit--> indetermiantezza del potere + sufficiente che la circ sia imprevedibile, o deve esistere qualche altra conseguenza?Altra conseguenza, occorre che ci sia una presa d'atto del fatto che pur stroardinaria non pu essere affrontata con pot ordinari + sono neccessarie deroghe a legislaz vigente perch questi nuovi pot sono derogatori, autorizzano in agione delle necessit, dell'imrpevedib e dell'urgenza a trattare diversamente, in modo derogatorio quel tipo di fattispecie --> in questo modo, i sogg titolari di poteri hanno una capacit i dir pubblico--> sono chiamati a esrcitare nelle circostanze a esercitare poteri necessari per far fronte alla sti strardo--> la riccorrenza delle condizioni = preuspposti di leggitmit di quel potere-->essendo poi questi pot ammin e sindacabili dal giu ammin, in caso di ricorso sar il giu ammin stabilir se i presupposti esistevano o no + poteri che gi devono esistere nell'ordinamento, previsti in via ammin ed esecrit in via straordinaria, e previsti nell'ordinamento +

poich questi pot sono di tipo derog, poteri con cui di deroga alle deisicpline sostanz prevista ai poteri sing presi i nordine alle competenze -->deroghe innominati e gisutifcate da stretta coorelaz con sit che si ha di front NELL'ORDINAMENTO 2 GRANDI TIPI DI POTERI STRAORDINARI 1) poteri di ordinanza-->primo pot di ord previsto dal T.U. di PS.S. del 1931 attributi al Pref per rag di ordine e sic pubblica o di integrit legata alla sicurezza (poteri generali,innominati, non indic specificam) + poteri attualmente previsit da art. 54 T.U. Enti Locali n.267/00, attributi al Sindaco quale ufficiale di governo (a partire da due anni l'art.54 modificato e ai tradiz poteri di ordinanza in materia di incolumit pubblica e salute pubblica attributi al sindico dal vecchio T.UET, osono stati intorodtti i poteri di adottare provv contobignabili,rugenti,derogatori in via straordinariai n amteria di sicurezza urbana e sanit-->previsione che hanno innescato questioni che verranno trattate nel modulo sulla sicurezza<--norma che aveva equivoco-->la previs di modifica diceva che al Sindaco in mat di sic urbana pot "anche" contingibili-->busillis nella parola anche = se il sindaco ha poteri di ordinanza, contiginibili e urgenti di fronte a sit urgenti, ha anche poteri ordinari-->si ritenuto che il sindac avesse pot ordinari di disciplinare,adott norm gen in mat di sic urbana-->norma con gravi perpelssit-->la C.Cost ha fatto proprie le indicaz e ha ritenuto illegittima la oncifugteazione di un potere ordinario < > ordinanze che prevedevano sanzioni --> una volta che il pot di ordinanza caduto, la sanz illegittim data--> ma pu essere impugnata, nulla o annullabile? Se annullabile, andava impugn nei termini di decadente, se nulla poteva essere eccepita in ogni tempo nella sua nullit + Limtie dell'operativit delle dich di incostiruzionalit ,che operano con effetto ex-tunc col limite dei rapporti esauriti < > la quest della nullit pone una quest improtante-->se nulla, la nullit deve essere dedotta in un temrine di 180 ma pu essere eccepita in ogni tempo) -->sono pot ammin in senso formale e sostanziale-->la loro adoz ai sensi dell'art. 2 del TUPS e dell'art.54 TUEL non implcia l'esercizio di poteri di normazione-->sono poteri ammin anche se talvolta queste prescrizi date con tali atti hanno il car delle generalit<--queste misure poi per essere legittim adottate-->devono essere limitate nel tempo, perch altrimenti non si avrebbe l'effetto della deroga = limitata non applicabilit di una disciplinata certa, altrimenti equivarebbe a nu nvuo regime ermanente + legame con la straord della situazione (condizione che la c.costituzionale ha individuato) ++++ limitati nello spazio, non ponno andare oltre l'ambito territo d'ufficio dell'autorit che provvede ++++ i provvedimenti che seguno sono vincolati dai presupposti che sono rich dall'ord giuridico--> provv che e deve tener conto dei presupposti necessari-->la girusrud la C.C.ost li ha indivduati in via generali-->i provv non possono derog ai principi gen dell'ordinamento < > capire quali siano --> hanno protata ababstanzai ndeterminata-->problema di stabilirli --> 2 sentenze 1955-1956 e 1961--> reqisiti di ordine generale-->temporaneit della misura, stretto legame con necessit di provvedere, impossibilit di derog ai princ gen dell'ord giuridico-->sono principi generali o costituzionali? Principi costituzionali--> 2 fondamentali-->art.24, nessun pu sub un provvedim senza essere sentito + princi di coop tra div liv di governo, quando il provv fa si che un'aut di un determin liv, statale, intervenga su codnzi di esercizio di poteri che dovrebbe essere esercitati a liv di gov diversi<--Sent. 127/95, 201/1987 2) poteri di protez civile (poteri di ord partic qualificati in realzl a circ di tipo particolare-->previsti dalal legge 225/92 -->poteri superstraordinari,che risp ai pot straord , sono pot di dir ammin speciale, perch legati alla dichiaraz dello stato di emergenza -->poteri che consistono innanzitutto nella possib da parte del gov di dich con eff specifici lo st di emergenza in relaz a det circostanza (< >non c' un autorit che dich stato d'emergenz,a c' valutaz dell'autorit che adotta il provv di essere in una sit di emerg che giu l'esercizio pot ordinario), aodttato dal CdM-->incoseugneza di questa dich, la possib di esercit poteri straord dal PDCM o dai soggetti da questo delgato +++++++++++++++ nella pssib di adottare ordianze i nderoga ad ogn idisp vigente, ricordando il vincolo delle sentenze 1956 e 1961 nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento + art. 5 il CdM, su prorposta del PDCDM, o delegando Min del coord dlla Prto Civ ,dichiara lo Sto d'emergenza-->determian durata ed estensione temporale (Limiti ricordati dalal corte costituzionale), in stretto riferimento a qualit e natura degli eventi (atti ammin impugnati davanti al giu ammin)<--Art.5,1 Legge 225/92-->orme derogatorie, non itepretabil

ianalogicamente, ma fac rif al signific letterale delle parole ++++++++++++ Art.5,2-->strum per attuare lo stato d'emergenza ichciarato --> anche a mezzo di ordinanza in deroga ad ogni disp vigente e nelo risp dei princ gen dell'ord giuridico (ordinanze di prot civile-->il loro ctn) (tra gli strum-->ci sono non solo ordinanze, ma anche con ordinanze che non siano derogatorio)--> D.Legge 5/2011-->ordinanze emanate di cocnerto, con asp di car finanz, con Min ec e finanze +++ +++++++++++++++++++++ Art.5,5--> contenere indicaz principali nroem a cui derogare e devono essere motivate (norma abigua-->perch una locuz pi specifica sarebbe stata sulle norme a cui si intende derogare, specifiche -->la norma pone un probl di aderenza al princ di legalit-->se non si introducono deroghe previste dir o indir dalal legge, si usa in bianco non solo il pot derogatorio, non solo con rfierimento alal circ ma anche con rif all'oggetto della deroga) +++ Intorduzione con riforma-->obbligo di rendonto dei commiss e titolari delgati alal ocntabili speciale entro 40 gg adalal chisura dell'esercizia e al termine della gestione del loro incarico -->deve ess previsto limitie temporale dell'ordinanza in deroga-->fen reiteraz ordinanze d'urgenza (esempio sbarchi con dip che aiutavano questore per esamine per messi di sogg+ presidi territ sugli sbarchi uso della guarda di finanza) < > nuova iniza legisl di rif prevede un tempo che non pu sup 100 gg per oridnanze (60gg+ 40gg) -->attrav un sist di pot di questo genere interi sett di ammin la cui gesto complessa e diffic viene assogett una gestione speciale e straord, au ndir speciale la cui discplina in cocnreto, sia pur in base a norma di legge, ma non vene psota dalal legge, bensi dal gov attrav un atto non legisl ma ammin che cidhc stato d'emergenza e lo applica con norme derogatore -->il mod di az della PC presenta caratteristice interessanti e garantistiche, perch risp alle oordinanze normali il modello si presenta con qualche gar in pi perchp un proc pi compelsso e un'assunz di sp a liv governativo nella sua collegialit +++++ sottratti alambito ordinario di competenza ma anche dalla'mbito ordinario della discplina-->sorgono rapp giuridici in relaz a questa disciplina derogatoria -->tipi di eventi = calamit di tipo naturale o dovuto all'uomo ma sconvolgenti, stato di belligeranza + fatti di amministraz compelssa, per cui il provved i nvia ammin era talm complesso che si pensava di derogare alle leggi ordinarie (< > l'ammin complessa fronteggiata gi dal tempo che si ha a disposizione) + fatti di disfuzione ammin -->presuppsto-->impossib porvvedere con pot ordinari (soprattutto con calamit naturali) < > per sit di patologia dell'ammin possibile per un tempo limitato si pu modificare la situaz dell'idadempiamente affinch provveda in via ordinaria POTERI DI ORDINANZA IN GENERE -->sono pot ammin atipici (perch non sono pot che poss descriv nel concreto i sig poteri che vengono attirubie) -->le norme attribitive conferscono alle aut di ord la capacit di individuare di ovlta in volta situaz che dev essere frontegg con questi poteri -->conforme a costituz a certe condiz--> necessario che siano ai casi di ass necessit + la situaz sia passeggera + le deroghe al regim ordinari deve esse contenuto al necess per far fronte all'emergenz,a conformementne ai princi genr e ai principi di proprozionalit e ragionevolezza dell'att ammin (pot detgo legittimo se esercitato regionevolm e se esercitato in maniera adeguata alla sit da fronteggiare, non esentodis oltre la qualit e quantit di situaz che si intende fronteggiare) + la legittimaz non sta solo nella legislaz d'urgenza, nei decr legge--> fonte primarie + +++ -->affidati sia a disc speciale sia a org straord come commissari straordinari < > in futuro innominabili, se non limitatam al tempo necessario -->le deroghe legislative-->evitare a ogni nroma costitz, princ gen di dir int, ma anche dell'ordinamento europeo-->spesso le ord di PC non hanno rispettato -->impattano con poteri riconosciuti a regioni ed enti locali-->rec sent della CC che ha dich illegittima norma di legge reg che aveva id nella provcina come aut di prot civile-->pi si acc pi il pot di ordinanza, il pt derog, pi si giutsitifca un interv di tipo centrale, anche se la se la PC vuoel ess un sist adeguato senza comprendere pi attori istituzionali -->rapporto tra pot del gov di adott dich d'emergenza e le sing ordinanze di PC--> tip idi probemi->mancanza di presupposto manc dich di emerg si riflette su ordinanze di PC (con illegititmi deriv dall'atto preosussposto), ma pu accadere che non sia legittima la cocnreta ordinnza di PC che

supera i limiti per non certe o determianti gli ambiti delel deroghe stabilite con questi provvedimenti -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------4-due questioni emerse in introduzione-->questione delle autorit indipendenti =abrtiri dei mercati-->aut ammin iindip, molte di esse, servono a fare da abritri nei mercati, a regolarli-->studio delle aut indip,quali sono, come agiscono, come si svolge il potere di regolaz da parte delle aut indip-->capire come stanno, se ci sono prospettive di riforma-->l'az di regolaz obbedisce a logiche div risp all'obblig tradiz del princi di legalit-->nell'attiv amm indip aumentano gli spazi di lib dell'ammin e diminuisce la portata stringente del principio di legalit-->si supplisce allora con forme di legalit procedurali, o processuali, non sostanziali, per prevenire sopraffazion irispetto ai diritti dei cittadini INTRODUZIONE -Ragioni er l'attenzione alle AAI (ISVAP,AGCOM,AGCM,AGen En El e Gas, Garante della Privacy, COVISOC) (su campi con focus limitato, settoriali, specifici* ma impotanti e trasversali per le ammin che coinvolgono) -->il fenomeno delle AAI estrem rilevante per gli ultimi 20 anni del dir ammin-->rioev anche in una prosp europea perch il fenomno delle AAI stato importato dall'Italai, ed oggi diffuso nei sist dell'UE-->ogggi esiste un reitoclo di istituzioni indipendenti nel sistema dell'UE che comunica al porpio interno e costituisce un sistema di cui anche i sist naz debbono tener conto -->rgione legata al titolo del corso--> ragione giutificatrice che tiene insieme gli argom che compogono il corso-->la legalit nel dir ammin che cambia--> nelle AAI il principio di legalit trova una forma di applic particolare -->questione delle AAI che sollevano interrogativi-->sono indipendenti-->perch c' la necessit di segnalare questo tratto come costituvo?In cosa consiste l'indiepndenza?++++ sono amministrative-->come snon indipendenti, perch la fig d'indip paradgimatica quella del giudice, soggetto soltanto alla legge-->in che senso le aut indip sono mmin, non costitusicono org girudiszionali, non fanno parte dell'ordinamento giudiziario?-->Sembra di parlare di una terra di mezzo,di nessuno,con soggetti che nesno sono n giudici n amministratori in senso tradizionale->fanno dell'indip il tratto fondamentale ma sono enti o sogg che in qualche modo introducono una funzione diversa -Le AAI pur costituendo una categ generale di amministraz, costituscono tanti elementi singoli>eventuale possib di una legge generale delle autorit indipendenti ( i francesi da sempre contrari a legge gener su auti indip-->perch queste nascono in relazione a un'esigenza specifica, in relaz a un problema specifico da risolvere, non risp a un problema general-->se si introducesse una legge gen, il ris sarebbe di far passare sotto silenzio quella novit). *-->natura storica, circostanziale, m con elementi comuni-->metterli a fattore comunqe->costruire schema generale -Tra i modelli costituzionali di organizz ammin e di az ammin-->sparisce il vertice politico, non c' un ministro oppure un sindaco, o un presidente di giunta provinc e regionale -->terzo modello-->art.97-->pubb uffici org secondo disp di leggi-->con riferimento alle attivit --> vincolo di legge, senza l'intermediazione della direttiva dell'autorit politica di indirizzo politico settoriale + -Nascono in un periodo importante-->alla fine del XIX secolo-->nascono in ordinamento meno vicino all'ord naz italiano-->nascono innanzitutto in ordin di tipo anglo-sassone, in USA (Commiss regolatrici indipendenti) e GB (Quangos--> quasi auutnomi non governative organizzazioni-->luoghi in cui assicurare sia forme di regolaz che di tutela per gli utenti-->sanit,istruzione-->regole generali e risoluzione di conflitti = Tribunals-->tutela mmin con efficcia e immediatezza che org giruisdiz non avrebbero saputo garantire)-->da questi paesi passa l'esp pssa nell'eur continentale e nel dibattito cult e sceifiticio e nell'org dei poteri pubblici dei paesi dell'europa continentale + Fra (Agenzie

regolative) , Spa (Agenzie di stato neturale) --> Le AAI italiane hanno l'omologo in altri paesi, e sono diverse tra loro-->denominatore comunque della neutralit (volont di entrambe le parti o superiorit rispetto alle parti) + funzioni di Regolazione + funzioni di Garanzia dei diritti fondamentali -->Quadro generale nel nostro ordin delle AAI , rapporto tra AAI, ssit reg, contro giudiziario,Parl,Gov,Sist UE --> Indagine conosciutivia sulle AAI nella presente legislatra -La prima-->Banca d'Italia AUTORITA' -->autorit che nonost la loro diversit hanno caratt comuni-->sono pubbliche (non sono soc di dir priv) -->hanno personalit giuridica autonoma-->sono soggetti giu essi stessi, non ripetono la soggettivit giuridica di un altro soggetto -->esercitando poteri che hanno un car specifico e sono autoritativi (hanno la forza di imporre unilateralmente le loro risultanze provvedimentali alla sf giuridico-soggettiva dei destinatari < > atto chiamato per dare l'idea anti-autoritativo-->atto partitetico,perch indica una parit, in ci non c' un potere ulteriore -->pur essendo atto ammin,non c' discrez, l'intera obbligaz predeterminata dalla legge, non ci son posiz giuridche che vengono incise dal pot pubblico-->si impugnano non nei termini di decadenza, ma di prescrizone, termini in cui si pu far valere ogni altro diritto + atto che fa parte dell'attiv ammin di dir pubblic, ma ah centro non degli interessi legittimi, ma dir soggettvi che si pu soltanto rispettare) --> inicde anche sui dir di libert, anche economica AMMINISTRATIVE -->rifrimento alla natura ammin degli organi -->indicativa del tipo di legittimazione che hanno queste istituzioni-->questa legittimaz una legittimaz non democratica (cconnessa la cir rappresentativo), ma una legittimaz di tipo diverso-->la legittimaz dei governi naz,reg, locali data da magg parl e consiliari (+ politica) ed legata al circuito democratico -->-->legittimaz di tipo legale (-->l'sitituz di questa autorit avviene con un atto legislativo, e nel principio di leg trovano la fonte) o funzionale (queste aut si caratt per i lfatto di essere inserite in un circuto di informazione e implementaz delle pol pubbliche di cui l'aut partecipa in modo pieno) <-- per capire meglio riferimento a 2 modelli di democrazia, studiati in rif alla dem americana-->maggioritaria (la legittimaz sta tutta nel circ di idirizzo pol) <-----> madisoniana (la legittimaz sta nel sistema di garanzia, di pesi e contrappesi che stanno alla base dei rapporti fra gli organi-->l'aut indip entra in questo sistema, in cui il circ dem stabilito da pesi,contrappesi e controlli reciproci) ---soggetti o metodologie che suffoogona infleuzna partitica---- (legitimaz dell'ordine giu, non dem, ma dal fatto che si ha una posiz funzionale che gar lal oro indip e che non ci sia alcuna aut che si intrometta fra loro e l'interpetaz della legge-->rapporto speciale con la legge e il principio di legalit) -->con la legittimaz di tipo legale-->individuazione per legge di una missione specifica e istituzione per la ris di probl di settore o di alcune questioni di politiche generali -->non escritano tutte le stesse funzioni-->la stessa aut eserc spesso fun diverse-->di contrasto o di tutela di un certo valore + pubblicistiche tradizionali (autorizzatorie) + funzione di soluz di controversie tra cittadini e PA e tra privato (adjudication, paradgirusidzionalei) + di regolaz in senso proprio (stabilendo regole,limit,cndiz generali per l'esercizio di un certo tipo di attivit-->prospettiva polifunzionale delle attivit (i funzioni, pi compiti diversi) INDIPENDENTI -->ragione sociologica politologica-->l'attrib dell'indip = particolare ruolo delle AAI nel sistema dem di cui le aut fanno parte-->si verifica una delega di poteri normalmente regolat da parte dei sogg che sono a regolare nei cfr di queste autorit-->attrav le prev di leggi che istitusicono e disciplinao le funzioni delle AAI, queste stesse ricevono una delega di poteri da parte delle autoirt istituz prepste a regolare (Parlamento e Governo, pi del gov), in materie ad altissimo contenuto tecnico -->atti legilsativi + regolam governativi -->se dal prfilo sociologico e politologico ci muoviamo a un profilo pi guridic-->di queste autorit indip la car dell'indip declinata in un modo partico-->l'indip no nsi pu delinare se non i nrelazione

a un atro soggetto-->da chi?-->l'indip un concetto relazionale, suppone una relazionale con un altro soggetto -->l'indip delle AAI un attributo relazionalee-->da questo pdv l'indip caratterizza,indica la natura dei rapp che contrassegano l'aut nella relaz ocn le istituzioni politiche e rappresentative-->domanda-->relaz che riguarda solo le ist pol e rapp, o una relaz che pu rig altri soggetti-->la relaz riguarda innanzitutto il governo, ma anche i soggetti destinatari dell'attivit di regolazione-->perch un odei fenomeni i gravi che si realizz sulle autorit amm indip il fenomeno della cattura dei regolatori = l'ambiente che deve essere rrgolato cattura il consenso del regolante -->l'indip pu essere di due tipi-->1) strutturale-->indip che riguarda la configuraz stessa, la strutura, del modo d'essere l'ontologia [-->indip genetica,che si riferisce alla nascita-->non alla norma che l'ha concepita, ma alla costituzi dell'autorit , ma alle procedura di nomina dei suoi componenti* <-> legata ad alcune condiz elementari sulle modalit di funzionamento (rapporto con le risorse,certe,reperite indip e autonoma-->finanziarie,uman)]+ 2) funzionale-->rig le modalit di funzionam dell'autorit, e le modalit di esercizio del potere dalle autorit (condizione del personale proprio sulle capacit operative e sulla capacit del gov di pregiudicarla) + attiene ai profili in cui viene in rrilievo non la str nella sua orrganizz, ma il suo funzionamento**** --> le AAI devono possederle entrambe *-->3 tipolgie di procedura: 1)nomina a soggetto indicato come indip (Presidenti delle camere)-->AGCM 2)nomina al governo con potere d'impulso (di proposta), ma potere di nomina correlato a un consenso parlamentare che supera ampiam la magg di gov, e d sclude che la magg di gov possa condizionare la nomina (AG En El e del Gas) 3)elez da parte delle Camere con maggioranze qualificate-->AGCOM <> probolema che continua a porsi in dottrina e dibattito parlamentare, in vista di una disciplina generale-->qual' il metodo migliore?-->Preferenza verso 2)** perch l'1) troppo monocratico cocnentrato e il 3) ricorda l'elez dei comp laici del CSM **-->da un ruolo al gov ma fortemente limitato dal caratt decisivo del parere parlamentare, ma non viene fatto attrav l'assmeblea, luogo pol per eccellenz,a ma attrav la commissioni competenti per materia ++ trattamento personale +++ modalit di finanziamento (<--a carico dell'erario,del bilancio dello stato,che prevede una quantit di risorse per disciplin l'eserciio dell'autorit < > vantaggio della neutralit, ma rischo di caric alla collettivit il probl della reg del settore<-----> o carico del sistema regolato dall'autorit, e degli op ec attivi in quel settore < > eccessiva vicinanza tra regolati e regolatori <-------> sanzioni pecbuarie riscosse***) -->altri temi ev oggettoo di una legge generale ***-->sul probl del finanzaimento 1 --> proiflo legato al sistema di riduzione della spes pubblica (se il sist grava sull'erario, una delle voci della spesa pubblica)-->se si operano tagl lineari su tutte le ammin dello Stato, questi riguardano anche le autorit indipendenti?Se si applica, si applica all'ntera risorsa dell'autorit?->Poich la legge non distingue neanche l'interprete deve farlo, non autorizzato a farlo-->sul se travolge o rispetta i trattamenti speciali < > il taglio per non pu applicarsi indiscriminatamente al bilancio dell'autorit nel suo complesso, ma bisogna verificare la provenienza della risorsa allocata nel bilancio dell' autorit-->se di derivaz statale ammissibile, se dal contributo privato no-->sarebbe non taglio della sp pubblica, ma tassa in pi sul privato che veniva impostata (Orientamento del Consiglio di Stato) 2 --> autorit idrovora che consuma tutto-->AGCM, pi ampia e generale <-----> funzionamento efficace ma limitate --> si verific che c'eraun buco nei bil dell'AGCM-->per risolverla, per 2 anni prevista una ocntribuz delle altr aut per il funzionam dell'AGCM -->problema che riguarda i rapporti interni al sistema delle autorit ****-->3 vie di declinaz -->indipendenza dall'esecutivo,dal governo-->comporta la sottraz dell'aut indip all'indirizzo pol, alla partecip dell'indirizzo politico-->indip dal controllo governativo leggibile in 2 modi cche non si escludono-->1)indipendenza = estraniet alle logiche di parte -->i sogg nominati sono estranei alle

logiche di una parte + 2) indipendenza = bilanciamento dell'influenza es o esrcitab dai partiti politici sugli interessi istituzionali-->bilanciamento di valori, ce pu avvenrie a condizione che venga rispettata una garanzia = tecnciit dei propri componenti --> questo garantisce o potrebbe garntire che la sua esperienza prevalga, e che le esig di bilanc trovino un ostacolo o un freno nelle esigenze della tecnica di salvare l'immagine di tecnico di qualit-->da questo pdv ha avuto anche un risvolto giuridico interessante, e che riguardata l'impgunabilit dei provv dei sogg delle aut indipendenti--> Nomina a componente dell'Antirtrust con membro che era stato sindaco di Bologna senza competenza specifica-->capire se la questione dell'incompetenza, inadeguatezza del sogg oggetto di un ricorso giurisdizionale, con associaz di cons che impuganro dav ai trib ammin questi atti-->atto politico o non politico? < > la discrez era larga da parte dell'autorit --> l'indip = attuazione di interessi gi prefigurati dalla legge-->il sist delle autorit si avvicina al sist dei pot giurdisz (il giudice attua orme di legge e suoi interssi anche se essite lo spaz di discrez del legisl per la regolaz degli interessi) -->indi dai partiti politici-->comporta la sottrazione al controllo politico dei partiti, non fatto sitituzionalmente, ma pi sottile,fatto in termini di appartenenza -->indip dagli interessi regolati de i sogg regolati-->comporta la sottrazione dal controllo corportativo-->che si realizza con il sistema delle incompatibilit successive = quelle incomp che non solo si realizz nel mom in cui si esercita la funz, ma che rig un periodo pi o meno lungo successivo al momento di cessazione dell'incarico, senza che si svolgano pi attivit nel settore regolato (Aut per l'En El del Gas) +++ problema del finanz, se ffinanz molto a carico del settore regolato -Conferenza Presidente AGCM (Prof. Giovanni Pitruzzella) -->aut indip in azione, mentre agisce, in legame con i fallimenti del mercato (compiti isitituzionali + compiti-->interlcoutori parl,ammin, autorit giudiziaria)-->tra antichi compiti e nuove sfide -Problemi di fondo-->come in cocnreto si vivono e soluz di sistema -->Conferenza con Karl Schmitt tenuta a Berlino nel 1930-->riferendosi alla rep di weimar -->si assisteva a un proc di neutralizz dei rapp tra stato ed economia (visto in chiave critica), facneodo rif al ruol odella BCE-->una serie di conflitti sottratti al cirucito di dem rappres e dello st di diritttt,ma rimessi a organi neutralia = una ripsota alal incapa decisionale dello stato dei partiti (distruz particolaristica dello Stato,fatto e dilaniato di parti e con tensioni antidecisionali)-->Schmitt: guardate che questo apparenza, non vero che si tratta di quest neutrali,ma conflitti politici sottratti al cricuito tradizionale,con crisi principi di stato di diritto e dem rappresentativo < > soluzione = custode della cost-->Capo dello Stato ce inarna unit pot statale, che supera partic del pluralismo e impone la decisione -->--->il problema della diffic di assum decisione laddove ci sia il rapp tra istituzioni pubbliche e mercato, il problea della legittimaz di queste istituz in dem rappresentativa-->come possib che ci siano autorit che adottino decsi discrez sottratte alla dem rappres?Il principio di legalit viene rispettato? Problma che nasce alla fine degli anni'80 per effetto della novit dell'integraz europea (ec di mercato aperta, libera, concorrenziale<--Atto Unico + Trattato di Mastricht-->principio di liber di concorrenza nlle norme dei trattati euripei,che enfatizzano libera cocnorrenza preveddn norme che interveng a colpire quelle posizioni, attivit delle imrpese o pubb poteri che possono alternare concorrenza e realizz una psiz di discriminaz a favore di un soggo un'altro<---ricezione esperienza dir antitrust americano-->divieto interse restrivvie della concorrenza + abuso di posizione dominante per alterare la concorrenza =illeciti concorrenziali puniti dalla Commission Europea, in cui compito di proporre la normativa,di svolger un'attiv ammin per il controllo degli abusi delle,intese,di occuparsi degli illeciticconcorreziali e degli aiuti di Stato-->art.101-102 TF-UE (81-82 T-CE) + divieto aiuti di Stato alle imprese < > in passato aprrocio economico dirigistico e timido nei confronti del mercato in Italia--> iniz ec priv libera, ma limite di utilit sociale, con legge che determina programma e controlli per indirizzi inizi ec priv a fini sociali-->art.41,42,43<--compromesso cattolico, social-comunist,liberali-->non c' mercato,libera concorrenza una sua definizione-->partiecipazioni statali + figura stato imprenditore-->-->rilettura degli articoli a cui stata snesibile la giursipirudenza costituz, che gi inizia a dire che si ricava la conc come valore dal 41 + riforma costituzionale-->art.117 = espressione tutela della concorrenza come competenza esclusiva dello Stato--->-->approvazione legge 287/90 istitutiva AGCM = una delle prime esperienze di auti indipendenti-->*)

*<--nel 1990, un grande costituizionalista Giuliano Amato al congresso annuale dei prof di dir costituz fece una relazione dal titolo il mercato nella costituzione-->amato ,rileggendo art 41 della cost dice che la cost riconosce il mercato, e su eff dell'integraz europa, l'art.41 pu dare una lettura promaercato e proconcorrenziale del sistema-->nuovo clima culturale -->-->si tratta di una legge di attuazione dell'art.41 della costituzione (prevede il merc e la concorrenza) + l'int delle norme cotnenute deve ess efft in bae ai principi dell'ordinamento delle comunit europee nella disciplina della concorrrenza<--Art.1 ultima comma -->i compiti dell'AGCM =reprimere illeciti concorrenziali defiti nei trattati (indirizzi Comm eur quando punisce abusi e intese + Giursispudenza CG-UE)-->l'aut indip nasce sotto l'ombrello del dir com e nasce come sogg che deve applicarlo (non pi interpetaz conforme a costituzione) --> ombrello eur sotto il quale si pone uno dei primi presidenti dell'AGCM , Amato (primo presidente Saya)--> comcina a utilizzare le norme ctn nella legge alal lcue dei princ eur e a taessere rapp dcon la Commissione per creare pratiche comuni-->applicaz delle norme, su abuso posiz dom, cartelli, e stimola gli operatori economici monpolisti, stimoland 'aertura dei mercati, iniziando dal mercato della telefonia, richiamandosi sempre all'europa <---in un ambiente di sfera pubblica estesa con monopoli concoessorii, trasp ferroviari, energia e gas -->ci sono da qui due processi portanti 1-attivit dell'autorit (che si occupa di illeciti-->copire il singolo fatto ed episodio ce da luogo a intes restrittiva della conco o abuso di posizione dominante) 2-processo di cam legislativo in attuaz delel dir europee per l'apertura dei mercati dove c'erano monopoli quasi naturali per la rete-->segnalazioni dell'AGCM al Parlamento in proposito (funzioen di adovcacy-->affinch parl rimuova nroem che determinano chisuura al merc, impedendo l'accesso e il buon funzionamento) -->Elm centrale-->ombrello europeo accentuato con l riforma adottata con reg CE 1/2003-->la nostra at,come le altre aut nate in eur, doveva applic norm naz per mercato nazionale < > non dim geograqfica che conta per capire se l'llecito incide sul merc nazionale o meno --> quando potenzialmente una qualche restriz o ill conco pu impedire l'accesso di operatori degli altri paesi <--lib di cir,persone,merci,serfvizie capitali, anche se restrizioni localizzate, si crea un'ostacolo a che il straniero possai nseriris-->l'illecito raramente di ntura nazonale, quasi sempre di nat europea-->la Commss sempre adita da casi, e l'aut diventa sepolta da procedim non sa che fare-->si pone un problema di deflazione del carico-->decentram funz commiss alle agcm nazionali e che codificai l prncipio di suss verticale-->le aut naz di gar conc e merc devono applic gli art.8182 -> non pi la comm che opera, ma el sing aut naz che applicano le norme comunitarie svolgendo attivit istruttoria, per procede e rirggoare le sanzioni-->ma applicando sempre il 101102 = ombrello irrobustito + applicazione linee di condotta di soft loaw con guide lines elab dalla Commissione + indirizzi CG-UE<--scambio costante di informazioni --> c' circoazione costante di modelli intepretativi, pronunce giusridpuenziali e concorete modalit operative-->si crea la rete della aut di gar della conc europea-->che si riunsice almeno una volta al mese per mettere in com informazioni sui casi, sui modelli interpetativi, tecniche di indagine e di risoluzione ++++ rete delle autorit mondiali della conc, che svolge un opera di omogeneizz dei criteri da seguire in determinati campi, annuale (ma anche applic di diritto globale) -->autorit di garanzia, che applicano < > autorit regolatorie, en el e del gas + dei trasporti->dettano regole per il buon funz dei un mercato -Problema della legittimaz delle autorit, al di fuori del sist della dem rappres, come vengono legittimate?Com rispettato il princ legale (Stat legale =st di dir + no nda attuaz delle scelte del Parl) -->essit di mecc che assicu la loro indip e preparz tecnica-->proced di nomina sottratto ad attori di parte (su prop del governo + parere del parl + intesa Pres delle Camere) --> Legitittimaz = indip e conosc tecnica<--Cassese-_>negli stati contemporanei accanto a legittimaz di consenso elett anche legittimaz di competenza < > occorrorebbe rendere pi costante tra at indip e parl-->c' una relaz annuale per l'attiv svolta, pi cerimoniale + con indagini conwocitive, momenti di auduzione su temi generali<--cambio ruolo e attitduini del parlamento -Profilo espansione della politica di advocacy (para-giursidizionale) per apertura del mercato-->el 2006 intorudzione della legge ann sulla concorenza (-segnalaz al Parlam indicando i punti nodali del mercato,gli ostacoli che nei sing merc si frappongono allao sviluppo di un ec di merc apertra e

in libera concorrenza-->prima indicaz generali con individuazion di misure operative u disposizioni spcifice)-->prima attuazione -Altri due prolblemi -->fino ad oggi si parlato di settori specifici, tutti di merc di dim nazionale-->esiste un sett dell'ec che si sviluppa a livello regionale o locale (spostam di quote di pot e competenza verso enti di og pi basso<--Rif Titolo V)-->servizio pubblici locali-->, critica a diritto di eslcusiva, ma anchee con per il merc con gara ma anche con nel mercato con pi op economici--> Dcreto Salva-Italia per stabilizz fin:potere per l'AGCM di far ric al Tar contro gli atti ammin in gen,regolamentari o prvvedim ammin che violino i principi sulla concorrenza (nozione costituz-->potere amplissioma) + Crescitalia --> potere per l'AGCM sulla delib quadro di cosa area dei servizi pubblici locali da liberalizzare quali servizi di inserire tra i pubblici e quali liberalizzare <--analisi ecoomica--> parere dell'AGCM -->tutela della concorrenza + tutela del cons contro le pratiche commerc scorretta (Dir 29/2005 + Codice del consumo)-->problema del rapp tra queste tutele-->sono distinte, vanno insieme?Si, perch quando si raff la possib di ingresso nel mercato con norme e azioni sul lato del'offerta, con le norme per il consumatore si esplica la libert di scelta del cons, scegliere tra pi offerte-->de espressioni dello stesso tema -->rapp tra concorrenza e crescita economica-->pu la conc essere uno strum che ril la crescita mette in moto l'ec?Si-->novo orizz dei compiti dell'Antirtuste -Sanzioni < > impegni (per illeciti non particolarm gravi-->obbligo a rimuovere un comp sitorsrivo risp alla concorrenza-->linea di politica industriale? Strumeto di direzione economica) -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------5-l'amministraz e gli strum di dir privato-->abtudine a considerare che l'ammin agisce con strum di diritto pubblico (fra questi-->il provvedimento amminsitr = atto ammin unil provenei dal'amin dotato di autortatiiv, potere di imporsi nei cfr del cittadino, senza che il citt possa regarriv se non impugnarlo, ma non bloccarne gli effetti) < > in questi anni cambiati anche gli strum con cui l'ammin agisce, non pi provved o atti, ma strum civilistici di diritto privato quali accordi,contratti-->perch viene in rilievo il principio di legalit --> mentre l'attiv ammin = attiv che deve essere conformata alal legge <--> l'attiv contrattuale per definiz una attiv lib,autonoma, che nei limiti del quadro di principi del cc, non impedisce di fare contratti atipici non corrisp ai modelli previsti dal legislatore, e non nulli nell'ordinamento -->possib , cosneguenze,ricadute rel al reg giuridico che la PA utilizzi strumenti di diritto privato (istituti giuridici, forme giuridiche in relaz ai prof organizzativi) nellesercizio della sua attivit, nella predisp di soggetti che nell'ambito dell'ammin devono operare ++++ tema con nessi, colegam + tema che presuppone una conoscenza pi che collaudata di acuni concentti-->quelli relativi al regime pubblicistico* *stato a dri ammin-->regime giuridico diverso da quello peri cittadini = conseguenza di un'evoluz recente<--alle origini, momento dell'unifica,con la creaz del Regno d'italai-->situazi in cui lunico regime giuridico era quello privatistico, non era stata ancora realizz l'elab relativa al regime speciale e alle regole pubblicistiche-->proprio da questa situaz = fatto che agli atti dell'ammin si aplicava il dir comune, magari con forzature (per giusitfic l'esproriazione = la volont della parte priv espropriata era sostituita dalla legge-->vendita forzosa)-->con l'evoluz del reg giuridico, e con l'ev del sistema delle tutele-->-->si fa strada nella dottrina privatisca il fatto ce questi meccanismi, queste ricostruz volte a mettere a servizio di una condiz particolare, quella dell'ammin, il loro agire, non reggevano dal pdv dogmatico-->era necessario operare una ricostruz che fosse diversa e che riconoscesse la specialit della condizione della PA-->cos nasce, con l'istituz IV sez CdS e con la previs di un giudice hce fosse deputato a sindacare gli atti dell'ammin che fossero affetti da partic vizi di legittimit,di competenz,aecc di potere, e violaz di legge, comincia ad ess elab la teo relativa ad un dir ammin, che fosse speciale,separato,diverso risp a quello dei soggetti comuni -->-->il regime pubblcisitico dell'ammin ha car precise-->l'ammin ha cap di modifc unilt la sf giu dei

sogg destinatari quando esrrc la sua attiv attrav il compimento di atti in reg pubblicistico ++++ sottoposta a vincoli e garanzie per realizz in man corretta qesto tipo di esercizo e di interveto, solo poteri espress conferiti dalal legge, deve risp le reg del procedim ammin + deve sempre motivare le sue decisioni-_>questa atatribuz si sf di autorit compensata da garanzie che sono asicurate nell'esercizio dellaz ammin, specificate attrav le regole del procedim ammin -->-->la possib di utilizz reg di dir priv non viene per mai negato, pur esist un reg giurdico speciale e reg partic che presideono all'esercizio dell'az ammin autoritativa -->negli ultimi 25 anni attenzione partic all'utilizzaz delle regole privatiscihe, perch il dir priv viene consid per alc versi pi snello, garanzia di maggiore efficienza, o strumento per evitare la complicazione dell'agire ttarv gli schemi autoriitativi-->-->questo determina sia l'inserimento di modalit consesnsuali nell'amb dell'esercizio autoritativo (accordi, art.11 Legge 241/90 + contratti) + arretramento Stato e modifica dello stato da ruolo gestore a regolatore, con fenomeno delle privatizz, delle liberalizz, delle dismissioni-->-->la realt del mudlo autoritativo e dell'utilizzaz degli strum pubblicsitici e privatistici convive nell'ev del sist giuridico ita e vive momenti diversi di maggiore o minore rilevanza -->queste realt vivono commistioni, si pongno in un rapp che sempre pi specificit, piuttosto che di specialit (tipo di rel per cui risp a una realt una entit diversa si pone in maniera totalmente differente < > specifict--> tio di rel per cui risp a una realt un entit diversa presenta tratti comuni e specifici) -Mod con cui l'ammin stipula contratti <--l'ammin come quls sogg di dir dotato di cap giuridica generale + sogg che ha attutdine a essere titolare di rapp giuridici, di diritti e di obblighi--> pu stipulare contratti nominati (espress discplinati dal cc) + innominati + misti < > primo problema in ord alla possib per l'ammin di stip contratti-->possibilit di affermare l'atonoia contratturale dell'ammin -->il fatto che abbai cap giu generale significa che abbia anche autonomia contrattuale?In un primo mom la dottrina aveva detto di s, perch quando opera con strum di dir priv, equiparabile in tutto e per tutto ad ogni altro soggetto < > studi di Aamort-->anche se l'ammin pone in ess un'attiv di tipo contrattuale, sempre funzionalizzata, sempre diretta al peseguimento dell'int pubblico affidato alla cura dell0ammin stessa-->l'ammin, nell'eserc, la sua attiv anche contrattuale,deve sempre rispettare il vincolo del fine, cosa che lo distingue in maniera netta risp a un sogg priv, che dotato di assoluta autonomia contrattuale come possib di determinare lib la propria sfera giu-ec->non c' vera e propria autonomia contrattuale-->-->per assic che l'ammin rispetti sempre il vincolo del fine e ponga in essere sempre attivit funzionalizzata, sempre, sono state elaborate regole specifiche che dev essere rispettate prima della conclusione del contratto-->scelta contraente+ mod di selez contrante stesso........ < > cosa che non accade per un soggetto prrivato -->la PA per addivneire alal stip di un contr, deve risp le regole della evidenza pubblica = regole che sovraintendono alla formazione della volont della parte contrattuale pubblica-->mentre la parte contrattuale privata forma la sua volont (contratto = incontro di volont) liberamente, ma deve seguir le reg dell'evid pubblic -Evidenza pubblica -->non tipo di contratto, ma complessa procedura che deve essere realizz dall'ammin e che consiste in due fasi,ciascuna delle quali con varie sottofasi** -->il concetto di ev pubblica e delel regole relative all'ev pubblica (nec che la vol dell'ammin si formi in un certo modo-->realt abbastanza risalente el nostro ordinamento giuridico-->abbiam la normativa di contabilit di Stato, legge di contabilit generale, regio decreto del 1923 = insieme di reg che individuano le regole che dovevano essere risp dall'ammin per stipulare un contratto->perch elaborate?Perch era necessario in primo luogo che l'ammin evidenziasse quale interesse pubblico voleva sosdisfare attrav la stipulazione del contratto + per ottenere il miglior ris economico per l'amministrazione, il migliore interesse economico + per tutelarsi da funzionari corrotti) -->impatto ocn i ldir comunitario, che da imp fond alle regole che sovraintendono alla formazione alla vol contrattule dell'ammin, ma per ragioni un p diverse-->il sogg che viene preso in conside non tanto l'ammin ma l'operatore economico , con l'affermazione della concorrenza e la sua garantita anche in relazione alle commesse pubbliche-->la concez moderna della evidenza pubblica a diff della concez tradizionale, vede la ratio, la ragion d'essere di queste regole nella necessit di aprire al mercato le commesse pubbliche, e nella nec di garantire la ocncorrenza degli operatori della nazionee degli altri stati membri, senza discriminazioni

-Normativa contrattuale -->il codice civile-->regole previste nel cc-->regole rel alal diligenza,c orrtezza,buona feda, rel agli elem essenziali del contratto, rel all'interpretaz delle clausole del bando -->regolamento attuazione legge di contabilit (nromazione contabilit dii stato) -->direttive comunitarie-->in tema di contratti pubblici o appalti pubblici (termien comprensivo in eur, qls contratto sti che vede come protagonista l'ammin<-->concessioni in italia)-->17(settori ordinari)18 (settori speciali o ex-esclusi, prima esclusi dall'applic della dir dei settori orrdinari->acqua,energia,trasporti) del 2004-->recepite dal Codice dei Contratti Pubblici D.Lgs. 163/06 (ha discplinato l'intero comparto dei contratti pubblici, sia i contratti sotto-soglia che sopra-soglia<-art.28-->in cui sono individuate soglie di valori-->quando il contratto supera qella soglia di valore, sono sorpa soglia comunitaria< > sotto soglia comunitaria*) --> prima vi erano serie framm di direttive e di decreti legislativi di attuazione *-->Tipi di contratti -->lavori-->costruz opera pubblica -->servizi-->elementi che sno propeduetici per lo sfruttmento dell'opera pubblica -->forniture-->elementi di complmento per lo sfruttamento dell'opera pubblica, integranti per il suo funzionamento **-->Fasi della procdura di evidenza pubblica 8che rispetta regole nl regim dell'evidenza pubblica) 1) fase pubblicistica -->si apre con la deliberaz a contrattare, atto con estrensicezione del'intenz dap arte dell'amin a stipulare il contratto->chiarisc le rag di pubb interesse per cui si vuole stipulare il contratto + chiarisce il ctn del contratto stesso comincia ad illustrare le modalit di scelta del contraente -->->-->--> segue il bando di gara = atto con cui l'ammin si apre all'esterno e in cui devono essere cotnenuti i dati relativi all'ammin contraente + requsiti di partecipazione alla gara + oggetto del contratto + la documentazione da presentare + modalit di scelta del contraente (3 essenzialmente, di cui una in casi eccezionaali--> procedura aperta, procedura ristretta, procedura negoziata***)e il criterio di aggiudicazione (bisogna ricordare che il bando viene chiaito legge sciale del contratto, vincola le parti che sono coinvolte nella contrattazione e tutte le clausole del bando sono di strettissima interpetazione + la dottrina si interrgo su come il bando possa ess qualifc giuridicamente-->tesi privastiche = offerta al pubblico, prorposta di contratto <-------> invio a presentare un'offerta < > il bando deve essere intenso come atto ammin che in quanto tale annullabile 'dufficio,revocabile,imp0ugnabile dav al giu ammin<--tesi pubblicisithce vincenti) -->->--<-<publciato il bando, si procede alla scelta del contraento -->si chiude con l'aggiudicaz, l'affid del contratto ad una determinata controparte ***--> - APERTA-->l'ammin concede la possib di pres offerte a una generalit indistinta di peratori ecobomici (<--req di ordine genrali + di idoneit professionale + informative antimafia->superamento dei requisiti, garanzia di capaict di portare avanti il contratto, di onorare la prestaz con l'ammin--> req di capacit ec-finanziaria)-->fissati requisit, dopdoich,wls op ec possiede i req pu pres un offerta - RISTRETTA--> c' preselezione fatta dall'ammin-->viene prima pubblic il bando con l'indicaz di tipo di contratto,requisiti richesti-->a quest bando fa seguito rich di invito da parte degli op ec interessati-->la''mmin verficia le rich di invito e fa preselzione->e manda lettera d'invito sulla base delel quali vengono presentate le offerte nella gara - NEGOZIATA-->l'ammin contratta dir con la contrpoarte , e che pu ess fatta solo i ncasi eccezionali (se gi fatta gara deserta ,e gara senza offerte idonee)-->se l'amin ha adempituo il suo dov di assicurarsi il ris ec migliore, dovere di assic parit di tratt degli op ec, comincia una negoziazione privata, si rivolge direttam a un ec che sia in grado di assicurargli il contratto stesso -->una volta indd il sistema per scegliere il contranete-->-->-->--> necessario che nel bando venga indicato il criterio di aggiudicazione

-->-->prezzo pi basso --> prezzo che sia pi basso rispetto a quello posto a base d'asta nella gara -->crtierio di seelz dell'offerta, di aggiudciaz che ha dei pro (garantisce imparzialit e di automatica applicazione-->l'aggiudicaz fatta dall'ammin senza nominare una commissione aggiudicatrice) ma anche dei contro (l'unico criterio considerato quello del prezz-->solo che noj sempre la consideraz esclusiva del prezzo ocsente di valutare la qualit delle prestaz che verranno realizzate, i tempi di realizzazione) e dei limiti-->particolarmente in voga nell'aggiudicaz degli appalti dopo tangentopoli + fenomeno delle offferte anomale, basse in modo anomale-->troppo basse risp a quello che comunemente di pu ritenere per realizz quel det tipo di appalto, e questo pu accadere se l'impresa aveva fatto scorte di det materiali per altri appalati e poi non utilizzarle-->si apre un subrpcoedimento che con la nomina di commiss valuta se ci sono giustificaz per un prezzo cos anomkalmente basso-->se le gisuitifdcaz ci sono, queste off vengono prese in consideraz < > vengono necess scartate perch sinonimo di una non corretta esecuz dell'appalto -->-->offerta ec pi vantaggiosa-->la trasparenza non totalmente garantita, ma vengono in consideraz fattori importanti-->materiali da usare+ tempi di consegna+ soluz tecniche applicate->la commiss chiamata a individuare il miglior rpporto tra qualit e prezzo -->questo giuridzio esercizo di un partic tipo di discrezionalit, discrezionalit tecnica (val fatta alal stregua di comp tecnichespecifiche e non sulla base di una val di interesse)-->-->con l'agiudicazione si chiude la fase 2) fase privastistica -->si apre con la stipulazione (non aggiudicazione, prima commistionate, prima dell'introduzione codice dei contratti-->prima l'paggiudicaz valeva a coem accettaz dell'offeto, il contratto si riteneva concluso e stipulato con l'aggiudicaz < > problemi per con aggiudicaz annullata-->atto ammin impugnato o annullato) (fasi ev di approv e di controllo) -->si chidue con l'esercuzione del contratto<--visto corte dei conti + disciplinata da cc e dir privato , ma le leggi riconoscono alcuni pot speciali all'ammin-->questi pot special ricondotti nell'ambito del diritt privato (potere non solo di poteri autoriativi, di poteri pubblicistici, ma anche potere speciale che esiste anche nel dir privato--esempi, potest genitoriale--> potere riconosciuto all'ammin ma che non sono es di pot pubblico ma esercizio di un diritto potestativo, riconosciuto anche nel dir comune e che ricorre in questa condizione -Quali sono i soggetti che devono risp queste regole dell'evidenza pubblica, soltanto quei sogg che hanno la veste propriamente pubblicistica?Amministrazioni e pubblici poteri?No, anche quei sogg che pru avendo una veste anche privatistic,a pich sono caratterizz da specifici elementi, sono sottoposti a regole realtive all'evidenza pubblica-->ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO (discplinati nel codice dei contratti pubblici-->nozione-->art.3,comma 26) <--prima,parlando dell'evidenza pubblica e delle ragioni delle sue regole-->c'erano regole anche prima, pi l'impatto del dir comunitario ha incrementato le regole per ragione diversa, e gar la concorrenza-->e sempre per questa rag in amb com si post il problema che le PA elle Ammin degli St Membir potess dar vita a sogg che avevao veste privatistica che in quanto tali in linea teorica dovvevano ess sottratti all'applic di queste reg mac che pii per l'attivit che svolgevano e el relazoni che avevano con l'ente pubblico con specifiche car deve necessariam essere ricondotta all'alveo pubblicistico-->riconduzone fatta per regole evidneza pubblica e regole dei contratti, perch poi di vedr che la giurspudenza italiana ne ha data un'intereptaz pi estesa di quella ocmunitaria -->Art.3,26-->l'org di dir pubblico = qualsiasi organismo anche in forma societaria istituto per soddisf specificatamente esig di int gen aventi car non indsutriale o commerciale + dotato di personalit giuridica + la cui attiv sia finanz in modo maggioritario da stato enti pubb territo org di dir pubblic + gestion soggetta al loro controllo + organo di direzione,amminstrazione e vigilanza con membri che pi della met siano nominati da stato,enti pubblici territ, organismi di diritto pubblico -->ELEMENTO FUNZIONALE TELEOLOGICO DI FINALITA'-->sogg che svolge un'attiv che diretta a soddisf eisgenze di interesse generale di una collettivit +++ aventi carattere non industriale o commerciale (non produz di beni e servizi con offerta al pubblico-->non li si soddisfano in questo modo + quando su quei beni il sogg pubblico vuole mantenere una certa dominanza) -->ELEMENTO FORMALE-->sogg dotato di pers giuridic

-->ELEMENTO ORGANIZZATIVO, RELAZIONALE RISPETTO AL SOGGETTO PROPRIAMENTE PUBBLICISTICO-->che sussite in tre forma-->posoto sotto dominanza,controllo,infleuzna di un sogg pubblico -->o atrav il finanziamento, o con la gestione controllata , o con la presenza maggioritaria nell'organo di direzione, amministrazione e vigilanza Nozione creata in ambito comunitario e con complessit di applicazione caso per caso, verificando se gli elementi sussitano o no < > supporto -->Analisi giursiurednza comunitaria e nazionale per come l'UE e la CGUE ha chiarot per cosa si debba intendere elem teleologico, formale e organizzativo-->intereptaz comunitaria-->linea finalizz ad applic rregole relative alla formaz dei contratti < > intepretazione nazionale che si discostata dall'interpetaz comunitaria, per riqualific un sogg come pubblico quando invece aveva natura privatistica, estendendo molto la noz di org di dir pubblico, non limitandosi se questo sussiteva per applic contratti pubblici, ma generalizz sul piano soggettivo, cosa che non era importante-->nozione che esiste e sussite per regole di evid pubblica e di contratti--> Si applica il criterio semel organismo semper organismo-->se anche quel soggetto non svolge solo attiv diretta a soddisf di esgi di int gen a car non ind o comm ma svolge anche attivit ind e comm, e anzi, se la realizz di questi int gen non prevalente o residuale, per il solo fatto che una parte di attivit con queste caratteristiche, lo rende comunque organismo di diritto pubblico (anche se solo una volta) ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++ -Gurdare pi da vicino il fenom nella su compessit, nella sua radice e radicalit--> la quest dell'uso di str privatistici nel dir ammin rimanda a probolemi antichi all'origine del dir ammin + -Gauradre i problemi legati a una fig giu di diri priv ma ahce ha avuto grande fortuna e molto problemi nel dir di confine dove si intersecano profili amministrativisitici e civilisitic-->le societ (pubbliche) in cui confluiscono fenomeni diversi e diversa disciplina-->evoluzone giurspudenziale e legislativa + come questi caratteri distintivi dalla giurispudenza rispetto alla legislazione (Sent VI sez del Cds del 03/2012--> che ha cercato di fare il puunto) -Dir priv e dir pubblico-->dal loro studio-->differenze tra le discipline-->regola i cittad fra di loro su un piano di parit, senza che l'uno eserciti poteri di supremazia risp ad un altro, soprattutto attraverso il processo, coni l principio del contraddittorio a temperare le differenze di potere (< > lo Stato pu tuteare certi beni attraverso forme di dir privato-->lo St pu essere civilisticamente proprietario di beni, gestendo e coltiv int pubblici con strum di dir paritario <--propriet demaniale, esempio + debiti di dir privato, che lo St ha contratto per rg di int pubblic per approvvigionarsi di strum per l'es dlel pubbliche funzioni con negozi di diritto privato, contratti di diritto privato <--privato <---> -->differenza non nello strumento, quanto nel potere che viene speso-->quando lo st agisce usando propri pot di dir priv, agisce come qualnque altro cittadino, usando cap giuridica generale attribuita ad ogni citt come tale, e persegue strumenti coerenti con quella cap giuridica: acquisa,vende bene,conclude contratti di lavor privato,contratti di fornitura, pone in essere di interventi che per sono mirati a fin di int generale ma realizz con strum di dir comune <---> St usa reg giu di diritto pubblico-->disciplina che regolamenta l'esercizio di un pot pubblico attrbuito allo Stato per il raggiungim di int gen-->differenza nel tipo di strum utilizzata per raggiungere la finalit di int generale, diff non soggettiva, dalla posz giuridica di cap giuridica dello Stato--> nel diritto privato strum della negoziale generale, nel pot pubblico quello del provv ammin, esemplificazione di un potere esorbitante chiamato autoritativo perch si impone al sogg dest senza che occorra il concorso della sua volont + non prende per caso questo potere, per scelta esplicita, li riceve dalla legge-->il pric fondam il princ di legalit , perch la legge attribuisce il potere, indica le finalit e talvolta indica anche le mod con cui queste fin devono essere perseguite (diversit di strumento) < > nel caso del contratto , esso si conslude per l'incontro di volont (accordo di due o pi parti per costiturie,modificare,estinguere rapp giuridici patrimniale<--codice civile) ++++++++++++++++++++ (div di struttura della norma) --> nel dir privato-->norma indirizzata sempre a un altro soggetto, sia

quando le situazioni giuridiche che si fanno valere sono relative, sia quando sono assolute (<--<-<--<-- siturazione giuridiche relative-->quando si conclude un contratto, la soddisfazione della pretesa di una parte soggettiva dipende dal comportamento cooperativo dell'altra parte soggettiva che ha concluso il contratto--> situaz giu relativa, perch nec un comp altrui perch la posz giuridica possa realizzarsi <-----> situazioni giuridice assolute, sit giuridica che si realizza senza la cooperazione dell'altro, con scelte autonome del sogg privato-->esempio della propriet --> la gen dei cittad ha il dovere di astenersi da comp che non precludano il godimento, la soddisfazione della pretesa) --> discplinano sempre il rapp giuridico, la relazione tra due o pi soggetti, e anche negli atti unilaterali di dir privato necessaria la cooperazione dell'altro <--------------------------------------------------------> la norma di dir ammin e pubblico-->nroma che non disciplina il rapporto, ma norma che attribuisce un potere--> norma che da un potere, indica il fine, le ragioni per cui quel potere viene attribuito ed esercitato --> non una norma che ha come punto di rif il rapporto, ma una norma che ha come punto di rif l'attribuz e l'esercizio di un potere da parte dell'ammin-->poi in virt del potere nascono relaz e rapporti, ma questi non nascono senza l'esercizio del potere -->( -->nel dir ammin le sit giuridiche che il citt vanta nei cfr della PA->interesse legittimo<--art.24 tutt poss agire in giudizio per tutela int legit + il cds e organi di giutizia ammin tutela degli itn legittimit e dir soggettivi <--art.103-->-->int legittimi oppositivi: sogg priv di un bene espropriato : perch attrav questo int legittimo il priv tende a opporsi a un potere che comprime la sfera soggettiva <-----> int legittimi pretensivi-->pretesa ad un comp della PA,perch l'int che si fa valere non pu ess soddisfatto senza l'intervento dell'amministrazione-->per amplaimento situazione soggettiva) -->-->-->--> questa distinzione ci rimanda alle origini del dir ammin, che nasce fondamentalm come diritto speciale-->la sua caratt qeulla della specialit: se il dir ammin speciale, un dir che eve essere astrattam contrapposto a un dir che non speciale: dir comune, dir generale, dir civile, dei rapp tra cittqadini-->la nasc cdel dir ammin: peculiarit di paesi dell'eur cont, anche se estoo forme di dir ammin in tutti i paesi del mondo-->nasce in Francia <--> Sist anglo-sassoni di diritto civile -->--> nasc per 3 ragioni-->1) dir che riguarda un determinato sogg, quello pubblico, ce riguarda lo Stato, che si svuppa attorno all'idea di Stato assoluto + 2) dir che attribusice poteri speciali a coloro i quali agiscono in nome dello Stato, in nome del Sovraqno + 3) dir che si fa valere non davanti al giudice dei rapp fra sing citt di dir comune, ma davanti a un giudice speciale, creato per i rapp tra citt e ammin -->prima Conseill d'Etat-->poi Giudice Ammin (evento fondativo = caso della Blancot del tribunale dei conflitti-->capo stazione che aveva una figlia investita da un carr mentre questo carro dei monopoli circolava per raioni di pubblico servizio->allora il sg Blacot fece causa civ davanti al trib di Bordeaux all'ammin dei monopoli di stato per essere risarcito dei danni subiti -->intervenne il prefetto della gironda che fece un ric al tribunale dei conflitti, perch il trib civ non pu giudicare su queste situazioni, il carro agivan in rqagione di un servizio pubblico-->il trib dei conflitti, diede ragione al prefetto della Gironda-->trib di Bordeaux non competente, ma la controversia soveva svolgersi presso un giudice d'ammin, perch l c'era un mezzo che circolava per ragioni di servizio pubblico < > nell'ord ita sic affidata a giudice ammin --> corsa = non esercizio di pot pubblico, ma comp uguale a quello di un qualunque altro cittadino)->Dir ammin = crpo di norme elab per l'ammin diverse da quelleo applicato per cittad e i loro rapporti + diverse anche dalle norem che attrubiscono la congizione di quelle controversie al giudice comunque, perch compet un giudice div da quello ordinario, cip il giu ammin->-->-->-->-->-->->-->formazione di un dir speciale per l'ammin -->questo normalmente il dir in cui si disciplina l'esercizio di un pubblico potere, ma pu essere ance una forma partic di dir privato-->la dottrina riconosce accanto a forme di dir priv gen anche forme di dir priv speciale, infatti-->ci sono contratti caratt dalla finalit di pubb interesse che incorporano (mutui di scoo, in cui il prestito fatto per uno scopo ce la legge indicava) --> norm il rapp tra dir pubblico a privato da speciale a generale da derogatorio a comune -->-->-->-->--> cosa successo in questi anni,, perch la questione sembrava chiara-->?????--> prima si applicava un regime giuridico conforme alla natura del soggetto, la sua figura giuridica-->situazione apparentmente chira, ma emplifcatoria < > negli ultimi 20 anni diminuita questa differenza e ha preso una piega diversa-->nrome di dir pubblico non comprensibili se non ci fosse un allontarsi da questo sceham-->Es. Legge sul procedimento amministrativo, che disciplina il cuore del dir mmin e dell'azione ammin--> art.1 = attiv ammin perseue fin idet dalla legge, criteri a cui si attiene, sec modalit prev dalla legge e provv che disciplinano sing procedimento < > subito dopo meno coerente, art.1-bis, intorodotto dalla legge 15/2005-->la PA nella adozione di atti di nat non autoritativa (non c' la spendita di pot pubblico < >

posizione paritaria, in rapp paritario con il cittadino-->atti paritetici, che non sono provvedimenti, non sono autoritativi), agisce sec le norme di dir privato, salvo che la legge disponga diversamente ++++++++ art.1-ter--> i sogg priv preposti al'es di attiv ammin assicurano i lrispetto ai principi di cui al comma 1, princ gen dell'attiv ammin (non tutti i sogg che pongono attiv ammin sono sogg pubblici, ma anche sogg privati-->es. concessionari di pubblico servizzio, perch con la conc essercita poteri pubblici che l'ammin ha fatto nascere o ha trasfierto su di loro)-->-->commistione tra strum di dir priv e strum di dir ubblico, confleuzna + amplaimento potere pubblicistico in relaz a sogg giuridci di dir privato + amplaim a sogg girudico di dir priv che usano strum previsti dal dir ammin<--art.7,1-2 Codice del Processo Amministrativo, emanato con D.Lgs 104/2010-->norma che indica le ocntrovrsie devooute al giudice ammin-->1. Sono devolute alla giurisdizione amministrativa le controversie, nelle quali si faccia questione di interessi legittimi e, nelle particolari materie indicate dalla legge, di diritti soggettivi, concernenti l'esercizio o il mancato esercizio del potere amministrativo, riguardanti provvedimenti, atti, accordi o comportamenti riconducibili anche mediatamente all'esercizio di tale potere, posti in essere da pubbliche amministrazioni. Non sono impugnabili gli atti o provvedimenti emanati dal Governo nell'esercizio del potere politico. + 2. Per pubbliche amministrazioni, ai fini del presente codice, si intendono anche i soggetti ad esse equiparati o comunque tenuti al rispetto dei principi del procedimento amministrativo -->-->-->-->->-->-->-->-->-->--> cause del fenomeno suddetto: 1)dinamismo della societ-->che induce i sogg di dir priv che agiscono da posiz di maggior forza, qusi esercitando il potere < > forme di tut dell'utente, del consumatore, per pluralismo delle inizative, scelgiendo non tra contenuti del contratto 8contrattati direttamento) ma pluralit di offerta pi ampia (moduli del dir com che si avvicinao a quelli del dir ammin) +++++ 2) espansione applicazione disciplina europea, che tende a omolgolare le esp giuridiche diverse nate da sogg diversi con rapp diversi--> tende a dare soluz comuni a sogg con storie diverse, e per questo ravvicina le legislazioni, e creando istituti che si applichino a l'uno o l'altro ordinamento-->queste fig che hanno ampliato gli strum di dir priv nel dir ammin sono state infatti introdotte introdotte da dire comunitarie e loro ricezione +++++ 3) rilevanza dei processi di privatizzazione-->questi processi comprotano che in origine alcune attivit di int pubblio che risp a fin di int genrale erano svolte da soggetti pubblici (Stato oppure Enti diversi ma pubblici)-->finalit sia economico-istituzionali ma anche no -->enti pubblici economici (aziende autonome-->bracci operativi dell'ammin) trasformati in enti pubblici stituzionali e poi in societ per azioni --> privatizz formale perch l'ente acquista la str natura giuridica di sogg di dir privato ma rimane nella propeit dello Stato, attiene soltanto a regime giuridico- forma giuridica, no nal regime della propriet , con strum e soggetti affidati in mani private (ci avvenuto nelle telecomunicazionei)-->ma continuan a svolgere attiv di int ec generale, e alcuni principi restano per la funzione svolta, anche se cambia il regime giuridico e il regim di propriet-->esigenza di appplicare ad esse norme che rig la PA (eisg di tutela del cittadino-->granazie di partecip e procedimentali ai sogg interessati) < > esigenze di pluralismo dei mercati competitivi che chedono di pi-->il mantenemi di sit di monopolio tale da rendere difficile l'ingresso di altri soggetti, soprattotto in quelli a presenza tradizionale di monopolisti <--<--alla base di ques'opera di rimescolam di strum di dir pubblico e strum di dir privato tre cause,come detto -->in tutto questo si maif una linea di tendenza nella giurspurdenza che valorizza smepre meno la questione del regime giuridico degli atti e a valrizz altri elem che evidenizano il carattere pubblicistico-->esempio: srente4nza del 96 della c cst in relaz ai processi di privatizz-->un sogg di dir priv che prima era sogg di dir pubblico e il cui bilancio in gran parte formato dal contributo dello Stato, e non dai proventi di un attivit d'impresa, pu ritenersi non soggetto ai controlli della corte dei conti per il solo fatto di av cambiato il regime iguridico?Deve ritenersi assoggettato anch'esso al controllo, fino a aundo dura l'impegno del denaro pubblico, deve restare quel strumento di dir pubblico, cio il controllo (Fulcro del'attenzione dal regime giuridico alla questione dell'uso della riorsa pubblica, e connette un classico istituti pubblicistico non a un regime giuridico pubblico, ma alla natura pubblica della risora che quel''ente utilizza)-->questo modo di pensare della giursiprudenza massimizza il valore di altri elementi, come in questo caso la risorsa->giursipudrenza di tipo sostanzialista, badando alle finalit, non alla natura degli strukenti giuridici + +++++ nell'ordinamento da una conc di int pubblico in senso soggettivo (int pubblico = quello di un sogg che pubblico) a conc di int pubblico in senso oggettivo o di servizio pubblico (int generale = non solo perch un sogg pubblico lo esercita ma anche perch l'esercizio di quell'attiv corrisponde a un int gen di tutti i cittadini, ubbidendo a un quadro generale valoriale e costitzionale di

rifierimento e comune) --> la necessit dell'elaborzione di concetti e criteri come quelli di org di dir pubblico che possono essere applicabili a sogg de l'uno o delatro regime giurdico->criteri di coesistenza dei due regimi giurdici, senza dimenticare la loro diversa logica (disciplinare rapporti<-privata + pubblico<--attribuz di poteri all'ammin per attivarsi per portare avanti l'int pubblico)-->-->-> abbiamo l'estens di reg e pricn del dir ammin anche a sogg che operano in regime di dir privato + +++++ utilizzazione di reg che tradiz erano poste dal dir pubblico anche a tutela di un valore, di un principio considerato rilevante per i sogg privati, come la tutela della concorrenza, piuttosto che un int sogg della PA +++++ istituto giuridico per via della legisl com che rende applic a sogg non pubblici di regole di evidenza pubblica (org di dir pubblico) ++++ fenomeno delle societ pubbliche, caratterizz dalla presenza come socio totalitario o di maggioranza di un soggetto pubblico-->si utlizza lo strumento, il modulo societario per situazioni che sono di int generale e che riguardano l'organizzazione della PA --> eente pubblico che per gest un servizio fondam utilizza non strum pubblicsitico ma privatistico, la societ-->perch? Per ragioni che teoric dovrebbero essere ragionevoli--> LA PRIMA: servizio ancorato a costi, non servizio gratuto, ma che implica un dispendio finanziario e che offre un servizio in cambio di un prezzo-->quindi questo servizio ancorato a quei costi = attivit che dal punto di vista ec rilevante-->il modulo societario dovrebbe permettere il raggiungimento di ris di efficienza superiori rispetto a quelli che il modulo pubblicistico consentiva di utilizzare-->-->sotto la loc soc pubbliche vi sono esperienze diverse-->societ che svolgono funz pubblicistiche o funz nuove o funz gi in precedeza svolte da apparati amministrative + svolgono attiv imprenditoriale in importanti settori economici , strategici per l'economia pubblica + hanno diverse forme di partecip pubblica del sogg pubblico (o in modo totalitario, come unico azionista + o in modo maggioritario, avendo una partecip statale della maggioranza,prevalenza del capitale sociale, lameno al 51%, con maggioranza di controllo-->diretta o indiretta, fatta dir dallo stato azionista, oppure lo stato a sua volta presente inuuna societ totalmente pubblica) + a proposito del reg girudico delle societ-->quale regime giu hanno? Il reg giuridico ha un ruolo diverso a seconda delle diverse caratteristiche-->o vi un reg giuridico nuovo perch queste societ sono istituite ex-novo, e quindi per esercitare quel tipo di compiti (societ come tutte le altre-->possono nascere per contratto di societ, o essere legali, per legge-->ma sono tendenzialmente sottoposte a un regime di dir privato, ma non esclusivamente + cc-->norme che prevedono e danno caratteristiche partic per soc in cui presente azionista pubblico) <----> societ che svolgono attiv imprenditoriali e risultano da processi di prviatizzazione (sono societ che hanno una peculiarit-->queste normalmente dovrebbero seguire non il regime giuridic che posto loro ,ma quello che posto dalla loro natura-->in realt la qualificazione pubblica dell'azionista non si estende al reg giuridico pubblico) + operano in setto fodnam, per cui essite un ontrollo ello Sto diretto (o come azionista) + o in soggetti di cui lo St azionista,indiretta-->forma di deroga ai pricnipi gen previsti dal cc-->queste forme di deroga poste da norme di legge che intervengono dir sul reg giu di queste societ-->fra queste deroghe, la pi importante i cosiddetti poteri speciali --> gloden share = azione d'oro , con poteri partic, data a un partic azionista-->alcune leggi, e l'art.22 del decr legge del 332/94 prevedeva per alcuen soc controllate dallo Stato i poteri speciali-->in cosa consistono?-->Art.2 (contratto di societ + statuto, che disciplinano norme di funzionamento e finalit--> queste norme clausola che attribuisce pot speciale al min dell'ec e delle finanze d'intesa col ministro delle attivit produttive-->o di opporsi all'assunz da parte di sogg terzi di partecip rilevanti, o che rappresentino la ventesima parte del capitale sociale + opporsi a conclusione di patti e accordi che diminuiscano il ruolo del soggetto pubblico + potere di veto in relazione al pregiudizio arrecato agli interessi vitali dello Stato + opporsi a delib di scigilmento,trasf di azienda, di fusioni , scissione, trasf di societ--> ache per un azionsita di minoranza, purch queste soc operino in settori cos importanti-->difesa, trasporti, telecomunicazioni, fonti di energia, altri pubblici servizi)++ +++ queste nome applicato a societ a controll dir e indirrettam da enti territ, operante nel sett dei trasp e anti e indivduati con provv degli enti pubblici partecipanti-->-->forte asimmetria di poteri--> poteri speciali in capo all'azionista pubblico < > (Sentenza CGdUE-->non i poteri in s, ma cos configurati in modo totalizzante-->invito a rimuvoere l'anomalia, non accaduto) + norme in contrasto dell'art. 63 per libera circolazionee dei capitali -> si aperta proc d'infr a liv com nei cfr dell'Italia per questi pot speciali -->questa situazione --> adozione misure recenti --> a 03 ha approvato il D.L. 15/3/2012 n.21 che riguarda la materia dei poteri speciali, non ancora convertito--> norme in mat di pot speciali sugli assetti societari nei settori dif e sic nazionali, attivit di rilev strategica nell'energia (fonti di energia), trasporti e comunicazioni (telecomunicazioni)-->modifica strategia di intervento--

>la norma del '94 diceva che il gov e il PDCM poteva indivd tra le div soc controllate dallo Stato operando nei settori enunciati quelle societ ei cui statuti dovevano essere previsti questi poteri < > il D.L. cambia filosofia-->non pi indivduaz delle societ, ma delle attivit di rilev strategica nei settori (non tutte le attivit meritano l'esercizio di poteri speciali + esercizio motivato rispetto al pregiudizio) <-- con decreto del PDCM + criteri di adeguatezza cap ec, finaziatecnica,rog del'acquirente + progetto ind risp a nat proescuz del'attivit + esistenza di motivi oggettivi che facciano + giurisidizione esclusiva del giudice amminsitrativo, giudice nat della funz pubblica (pot speciale = potere amministrativo) ++++++++++++++++++ -Tema delle soc pubbliche-->complesso, su cui inssitere per complet e definire il tema dei rapp rta dir pubb e priv-->perch complesso ma di gr interesse?-->perch quesot tema inetercetta questioni fra di loro diverse ma che convergono su un esito complessivo = cstruz di un sist giurdico fatto di elem di dir pubb e di dir priv ma che continua a essere un sist tendenz pubblicistico (per questo sist, almeno in parte, si applic reg diverse da quelle applicate al sist dei rpp tra i cittad-->specialist non tanto nel registro pubblico - privato del reimge giuridico, ma sulla questione finanziaria di alloc e utilizz delle risorse e la nec di controlli o meno di tipo pubblicistico) + 2 elementi nuovi-->1)elem dell'org pubblica + 2)elem dell'esercizio di attiv imprenditoriali-->-->nel prosieguo della legislazi e della giursiprudenza, e poi anche con il giu ammin va entrando questo raginamento--> la societ un istituto previsto dal cc, per pu anche essere un modo per organizz dei serv pubblici, di org la PA-->da questo pdv la soc pu diventare un modulo di org ammin del sist ammin-->differenza -->fino a che punto il mod societ pu essere utlizz per organizz la PA sostitutivo di un modulo org pubblicistic?La legisl e la giurpsudenza si sviluppa nel senso di dire-->questo modello pu essere utilizz indifferent per un'attiv ammin che per non un attiv ec-imprendt-->altrimenti devono valere le regole del mercato e della concrrenza, ci sopr per gli enti locali e per le Regioni -->-->-->-->-->->-->contemproaneam a aquesto filone, c' un'altro filone di giruspudenza, di CgDUE , C.Cost, CdS, Legislatore Nazionale -->problema dell'affidamento in house (probl che rig soprattutto gli enti loc e i servzi pubb locali --> affid di un serv pubblico loc in via diretta, senza gara, a uno strumento dello stesso ent che deve attrbiuire i lservizio-->molti enti loc, per sfuggire al dovere della gara, vi ricorrevano affidandoli a soc totalm controllateo o parz controllate-->venivano cos stab regole per cui se esistevano tali soc non si faceva gara) -Partire dal rapporto tra impresa pubblica e potere pubblico nella soc pubblica -->per le soc pubbliche-->pluralit di figure-->soc di div tipo (per azioni, inaccomandita, a resp limitata) + possono essere soc a liv naz/generale o soc a liv reg o locale + svolgono funzioni che sono di int pubblico e che in qualche modo sono pubblicstiche in senso oggettivo, anche se senza strum di dir pubblico<--prima funzioni svolte in precedenza per esempio da apparati amministrativi (struttura aziendale autonoma-->ente pubblico economico-->societ per azioni con privatizzazione formale o sostanziale) -->l'imrepsa pubblica-->nella nostra esperienza, la soc pubblica rappresenta la modalit di org pi frequente di impresa pubblica-->quale la differenza?-->Imprenditore singolo (come persona fisica, non giuridica), Imprenditore in forma societaria --> la noz di impresa non rig le caratteristiche giuridiche del soggetto, ma la natura dell'attivit gestita + nozione di impresa all'art.2082 del cc = imprenditore-->chi eserc professionalmente (non a titolo occasionale) un'attiv eco (non di natura sociale, che non hanno un preciso rif economico + legate all'esercizio di funz di sorveglianza associate ai servizi di ordine pubblico) organizzata (il prof dell'org aziendale determinante, un sistema di mezzi) al fine della produz e dello scambio di beni o di servizi -->-->--> impred pubblico o st imprenditore = Stato che es quel tipo di attivit imprenditoriale -->la forma org fond in cui quest'attivit imprend viene adottata dai poteri pubblici = societ pubblica<--prima soggetti con struttura diversa (az autonoma amministrativa sotto la dip di un ministro-->enti pubblici economici->societ in partecip pubblica, come l'IRI--> prima banche azionsite di aziende che solgono servizi e attiv di prima necessit-->1933,str pubblica di tipo transitorio e temporanea per proc all'acquisiz delle azioni dlle banche e al risan delle societ di cui era divenuto azinosta < > liquidazione < > fonderla con altre societ co nfinalit di razionalizzazione < > niente pi permanente di ci che trnasitorio-->1937, struttura permanente, stabile che ha stabilm il compito di acquisire societ o di

costituire societ che controllano altre soc che op in sett ec strategici siderurugia,meccanica,cantieristica-->cambia la missione, non pi emergenziale,ma imprenditoriale permanente)--> le controllate sono soc in parteci pubblica-->--->-->1956, ult evoluzione-->creazione di un Ministtero per le Pattecipazioni Statali = str ministeriale con legge 1589/56-->sist per cui il min struttura org al serviz di un ministro che ha un compito fond, quello di creare e indic direttive rivolte all'IRI, all'ENI e atutt le osc da questi possedute + obiettivi che holdings e soc debbono realizzare-->sistema in cui a valle delle societ <--> a monte l'attiv di indirizzo dell'aut pol e mediata dalle holdings hce trasm le indicaz alle societ-->-->Sistema con 2 criticit-->1)meccanismo che parte dall'alto va a valle < > nel concreto gli schemi di dirett da stttoporre al ministro erano preparati dalle societ, dati all'IRI che li aggiusta dandoli al Ministro -->processo all'incontrario e nessuna speraz tra esig di tipo economico ed esigenze di indirizzo-->si coprivano problemi economici delle soc + 2) apparentemente non ci si poteva indeibtare, ma quelle che non ptevano erano le holding, non le societ-->aiggriamento del debito traslando il tutto sulle holding...14'51'' < > abolizione del sistema delle partecipazioni statali -->andavano ricapitzzate le societ, a carico dell'erario, quindi del contribuente--> 1993, referendum abrogativo, sooprresione ministero-->-->Traformazione del sistema-->perduta la testa si trasforma da sist di enti pubb eco ma in un sistema di societ pubbliche agl ienti pubblici economici-->IRI,ENI,ENEL,POSTE Ita che operano sul merc naz svolgendo serv pubblici naz, in sett da cui poi receder lo stesso Stato con privvtaizzazioni sostanziali-->sistema a cui si affianca una sorta di modelli societari che rig anche altri soggetti, gli Enti Locali-->societ locali, costituite dagli Enti Locali-->gli Enti loc gestiscono una serie di serv pubblici (ttrasporti,rifiti,...)-->nei tempi pass le forme organizz di questi serv pubblici erano forme di dir pubblico (aziende speciali, non az autonome)-->strutture pubblicistiche con cui serv erano gestiti + queste concessionarie (cocnessione = provv ammin ampliativo fac del sogg tit della conc, che o trasf acune fac dal sogg pubblico al sogg privato, o costituisce ex novo facolt<-tramite un disciplinare, atto negoziale, con cui stabilita la concessione, si stabilivano le condizioni per la vita del rapporto + attivit di programmaz del servizio, perch la conc indicava degli obblighi) sia la formqa unica e migliore per realizz questi servizi?<--Sulla scorta del diritto europeo + loro bilanci in rosso (tariffa che non copriva i costi)-->per una loro gestione econ omica dei servizi, allora strumento dela soc per azioni-->intervento del privato con soc mista a cp pubblico priv e in cui ci sia proc di evid pubblica per la scelta del socio privato--> cos nei serv pubblici penetrano strutture societarie < > Criticit-->1) abuso str societario da parte dei comuni + 2) stravolgim bilanci dei comuni-->1)perch il com comincia a costituire societ per tutto, e avendo propr del capitale maggioritaria o rilevante pu influire su nomine e pu approvare ance di approv bil in passivo + 2) siccome i debiti sono dell'esociet non sono debiti dell'ente pubblico comune, che li scarica sulle societ < > norme che obblig i com a dnunziare un bilancio consolidato -->GLI STR DEL DIR PRIV, IN SETTO DI RILIEV EC NELL'INT GENERALE, ACQUISICONO RUOLO PARTICOLARE < >SI SVILUPPA ORIENTAM PUBBLICISTICO PER FRENARE->orientamento in cui si mescalano reg giuridcii diversi, ma che ha ragionevolezza nel fatto che le ris impiegate sono pubbliche<--Sent.446/93, riguardante una soc pubblica-->problema se quella soc pubb nazionale fosse o non soggetta a manfi pubblicstica di tipo tradiz, con controllo degli atti da parte della corte dei conti-->la soc n sogg di dir privato hanno reg proprie di responsabilit davant all'assemblea degli amministratori < > Corte dei Conti-->controllo basta sul profilo delle'sistenza di un finanz pubblico-->art.100,2-->La Corte dei conti esercita il controllo preventivo di legittimit sugli atti del Governo, e anche quello successivo sulla gestione del bilancio dello Stato. Partecipa, nei casi e nelle forme stabiliti dalla legge, al controllo sulla gestione finanziaria degli enti a cui lo Stato contribuisce in via ordinaria. Riferisce direttamente alle Camere sul risultato del riscontro eseguito. --> vero che ci sono stati proc di privatizz e ce in liena di princ se si passa a un regime giuridic di dir priv < > ma continua ad essere presente lo stanziamento da parte dello Stato-->fino a quando continua il finanziam, il controllo pubblicistico viene ammesso--> sulla scorta di questi orientam si inaugrano diversi filoni di giruipsudenza che rig la Corte dei Conti e il giu ammin --> il rag cdc = fondativo del controllo delle soc privatizzate formalmente che gestiscon oserv di rilev pubblica nazionale--> atti poi che pru avneod forma di dir priv, integrano scete di nat pubblicistica, e non sottoponibili al sindacato del giu ord, ma del giu ammin--> fino a quando rimangono le esig pubblicistiche, l'attiv di svolgei n ofmre di dir priv ma di nat sostanzialm amministrativa (CdS) -->La cassaz introduce la noz di atto materialmente amministrativo + nascono questi principi che entrano con la legge 241/90 che estendono l'applic dei princ gen dell'az ammin a sogg di dir priv

purch siano sgogetti che es funz pubblicistiche, e sogg priv concessionari di pubblici servizi + art.7 CPA approv con D.Lgs 104/10-->quali sono controverise dev alla giurispudenza ammin--> per PA si intendono anche sogg ad essa equiparati o comunqe tentui al risp del procedimnto ammin < > orientamento della dottrina e dlle societ--> prblemi enormi --> un regime giu incerto->considerando una grande spa-->quale l' la resp?Davanti a chi risponde al giu civ o alla corte dei conti? giu ordinaria<--azione di resp degli organi della societ, az specifica (regime a domanda) <-----> cdc<--azione del PM di responsabilit penale 8regime 'ufficio)-->si deve rispondere a due soggetti della stessa attivit?Problemi di interferenza -->-->si fanno spazio interventi normativi per limitare il ricorso a queste societ-->la partecip pubblica integrale pu giustific insieme ad altri fattori deroghe al pric della lib conc nella circ della ricch nel sist comunitaria, perch la partecip pubb integrale pu ostac la partecip al merc di altre imprese-->quali sono le ocndiz che legittimano la partecip delle soc pubbliche al mercato senza che lo turbi?->Sentenza sul caso Tecal CGDUE,1999-->quali sono le soc pubbliche che possono partecip queste operazioni di mercato senza turbarlo-->devono essere soc interamente partecip dall'ente pubblico + se sono sottoposte a un controllo analogo a quello esercitato sugli uffici dall'ente pubblico + se sono prive di vocaz commerciale (altrimenti operano al di fuori del'ambito locale) -->possono ricevere affidam di servizi pubblici senza gara (affidamenti in house) --> la disciplina che segue alla sentenza riconfermata dalla giurpisudenza, e su questo si aprono questioni-->1) se la soc non interam posseduta dallo Stato, ma in via maggioritaria? + il controllo, anche il codice civile prevede meccanismi e dinamiche di controllo? -->Sentenze CdA 1/2008 ad adunanza plenaria + discipline positive -->posssib per l'ente loc di derogare all'obbligo della gara sottposto dalla legge a un obbligo di motvazione in aggiutna ai requisiti -->attraverso la motivaz si pu arrivare alla censura giurisdizionale-->obbligo di motivaz qualificata con provv dell'ente sottposto a parere preventivo dell'antitrust, che certifica che non c' vilaz delle regole del mercato +++ servizio che non ha natura economica (Art.23-bis del D.L. 112/08)-->-->legislatore interventuo nuovamente e ha limit la possib di ricorrere all'affid in house incasi in cui il val ec del servizio non superi una soglia di valore oltre il quale bisogna comunque fare la gara-->al fine di evit l'elusione del limite-->divieto di frazionamento del servizio (art.4,13 D.L. 138/11-->L. 148/11-->norma poi modificata dall'art.9,2,let d. D.L. 183/11 + art.25 let b n.5 D.L. 1/2012 conv con L.27/2012) -Sempre nel tentativo di limit il ricorso allo strum soc da parte dei sogg pubblicistici,lteando gli eq di mercato-->per i sogg div dagli enti locali-->art.13 del D.L. 223/2006 + Art.3,27 L.244/07)-->norme rilevanti perch intrpducono vincoli all'utilizzaz dello strum societario -->pronuncia C.C.ost che poi da questae norme ha tratto principi chiarificaori-->-->-->norme per la deduzione dei costi degli app pubb reg e loc e a tutela della concrrenza-->Art.13,1 -->Al fine di evitare alterazioni o distorsioni della concorrenza e del mercato e di assicurare la parita' degli operatori, le societa', a capitale interamente pubblico o misto, costituite dalle amministrazioni pubbliche regionali e locali per la produzione di beni e servizi strumentali all'attivita' di tali enti, nonche', nei casi consentiti dalla legge, per lo svolgimento esternalizzato di funzioni amministrative di loro competenza, debbono operare esclusivamente con gli enti costituenti ed affidanti, non possono svolgere prestazioni a favore di altri soggetti pubblici o privati, ne' in affidamento diretto ne' con gara, e non possono partecipare ad altre societa' o enti venti sede nel terr nazionale-->le societ = modulo di org amminstrazione amminsitrativa, fino a quando non opera un'attivit di impresa, altrimenti di obbediscono alle reg della concorrenza ++++ Al fine di assicurare l'effettivita' delle precedenti disposizioni, le societa' di cui al comma 1 cessano entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto le attivita' non consentite. A tale fine possono cedere le attivita' non consentite a terzi ovvero scorporarle, anche costituendo una separata societa' da collocare sul mercato, secondo le procedure del decreto-legge 31 maggio 1994, n. 332, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 1994, n. 474, entro ulteriori dodici mesi < > Reioni elevano conflitto di attribzione->norme che non si ptoev adottare, intervenend nell'org degli apparati regionali-->norma posta all'attenzione della C.Cost., con Sentenza 326/08--> Lo Stato pu adottarla perch la norma attiene alla disciplina della concorrenza, soprattutto per evitae di estendere una posizione dominante avendo privilegi + confinit tra attiv ammin e attiv di impresa (sogg a reg esclusive del mercato) <--comp legislativa statale in ututela della concorrenza + compet di ord civile (competenza con con cui si danno norme sui rapp tra i cittadini) ++++++++++++++ Art.3,27 L.244/07-->Al fine di tutelare la concorrenza e il mercato, le amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non possono costituire Societ aventi per

oggetto attivit di produzione di beni e di servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalit istituzionali, n assumere o mantenere direttamente o indirettamente partecipazioni, anche di minoranza, in tali societ. E` sempre ammessa la costituzione di societ che producono servizi di interesse generale (e che per servizi di committtenza a liv regionale con supp di enti senza scopo di lucro) e lassunzione di partecipazioni in tali societ da parte delle amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nellambito dei rispettivi livelli di competenza -->2 regole-->il modello sco pu ess utilizz da enti pubblici a condiz che non vi sia attiv economico, perch altrim si entra in una dim di mercato in cui il competitor pubblico altera la concorrenza (c' sempre una finalit di interesse geenrale<-principio di tipicit + principio di legalit) < > Regioni che danno luogo au confli di attribuz->Sent.148/09-->quesito sciolto a fav della comp statale-->le norme definiscono l'oggetto sociale della societ-->e mirano all'distinz attiv ammin in forma privastica e attivit di impresa (solo in forma privatistica) + mirano ad evitare che questa attivit d'impresa sia svolta attraverso i priviliegi di cui un sogg pu godere in quanto pubblica amministrazione -->le norme, dirette a evit che sogg dotte di privilegi di partenza, svolgano attiv ec al di fuori dei casi in cui ci imprescindibile per il perseguimento delle proprie finalit istituz di interessi generali, elimeinano distorsioni della concorrenza -->questo panorma di interventi, oggetto di una Sent VI Sez Cds che ha ridefinito questa variegata discplina riguardante le soc pubbliche nell'ordinamento-->una certa societ per azioni Porto Antico di Genova, che aveva indetto una procedura per individ un affitturario di un immobile insistente sull'area del demanio portuale marittimo di Genova dove costituire un cinema multisala (bene sul demanio, gestito da una soc pubblica, che vule darlo in affitto)--> si dibatte se la giurisdizione su questa controversia fosse del giu ammin o giu ordinario-->se attiv di impresa o attiv amministrativa svolta in forma privatistica-->problema nel merito = individuare i cartteri identificativi dell'imresa pubb, dell'rog di dir pubblico ,della societ di cui all'art.32 del D.Lgs 163/06, codice dei contratti pubblic (che rig le soc pubbliche che possono operare in questi mercati) + come si fa a distinguere soc pubblica che svolge attivit d'impresa/commerciale da soc pubblica che svolge attiv ammin -->indici rivelatori--> 4 profili--> 1)modalit di costituzione + 2) la fase dell'organizz (come organizzata, la governance) + 3) la natura attivit (imprenditoriale o no)+ 4) fine perseguito (di lucro o non di lucro)--> su 1)-->il codice civilele imprese pubbliche in forma societaria, in rag della mancanza di una disciplina generale, e per la presenza di div normative di settore, non sono riconducibili a un modello unitaria < > ma muovendo dalla definizione del codice civile di imprenditore e di societ-->alcuni aspetti unitari-->-->-->le soc per az nascono in virt di un contratto associativo, con comunione di socpo e hanno quindi pers giuridica <----> le soc per az con partecip pubb costitut non solo con atto di aut negoziale, ma anche in virt di una norma di legge che ne chiede la costituzione + 2) nelle soc struttura ben definita contmeplata dal cc che assegna funz delib all'assemblea, gestionaria agli ammin, di controllo al cllegio sindacale, con attrib alla prima del potere di nomina degli amministratori <---> in presenza di una soc pubblica->art.2449, disciplina derogatria-->statutto pu conf allo stato o enti pubblici la facolt di nominare uno o pi ammin e sindaci, ovvero componenti del consiglio di sorveglianza < > norma per illegittima dalla CG 6/12/2007, di Cause Riunite 463-464/2004-->norma che dava la possib di nomin al sogg pubblico un ammin anche avendo una sola azione < > occorre che la facolt di nomina sia proprizionale alla partecipaz al capitale sociale-->soltanto se la partecip pubblica mmagg , possib es infl domin nella gest societaria, nominando la magg di amministrazione +3) la soc per azioni svolg attiv che sec la def generale posta dall'art.2082 (valida anche nelle soc a partecip pubblica al capit sociale) ,ha necessariam natura economica-->l'esercizio di un'attivit con metodo economico implica che debba almeno garantire cop dei costi con ricavi e chel'imprenditore che assume i rischi dell'iniziativa intrapresa 4) lo scopo della spa = divisione degli utili-->lucro soggettivo che la societ deve trarre all'attiv societaria e i soci devono ritirare dalla societ < > introduzione principio derog per le soc pubbliche -->princ legalit impone che la soc persegua l'int pubblico che quello che giusitifca la decisione di partecipare o costituire una societ--> esigenza generale data dall'attitudine a interesse pubblico --> problema = compatibile il vincolo di scopo con il modello soc nelle soc pubbliche ed compatib con il fine di lucro? Si, perch 1) lo strum societario anche utlizz nel sett del dir civ per scopi non di lucro (art.2511,cc imprese mutualistiche + disciplina dell'impresa sociale<-- organizz privata che esercita in via stab o princ attiv ec org con

scambio e vend di beni e servizi per finalit di int generale) + 2) l'int pubblic compatibile con scopo lucrativo delle spa-->perch con la rif del dir societario del 2003, l'int sociale non ha un connotato unitario, perch conlfuiscono nell'assetto societario non solo gli interessi dei soci investitori e imprenditori, ma anche interessi diversi per soggetti terzi--> lo scopo lucrativo non def in modo puntuale, ma anche scopi di tipo diverso nella struttura socitaria+++++++++++++ infine l'int pubblico = che conced ec se funzionalizz all'int generale, altrimenti si osservano le regole della concorrenza<-- SS.UU 8987/2009-->Sent CdC-->l'ammin quando instaura con un privato rapporti negoziali che non implicano l'adoz di pot autoritativi, anch' essa soggetta a norme di diritto privato < > tuttavia il fatto che la PA, nel suo operare negoziale, si trovi su un piano paritetico a quello dei privati, se per un verso esclude che ess abbia un potere di supremazia,non signfiica che c' una piena equiparaz tra i due soggetti-->resta comunque la differenza che discende dalla portata dell natura dell'int pubblico che in ogni caso l'ammin deve osservare e che ,anche se incalato nell'aveo di strumenti privatistici, desintato a conformare il comp del contraente rendendolo compatibile con l'int pubblico-->quando conclude un contratto, deve porsi il problema se quel contratto era un contratto compatibile con l'int pubblico--> la Cdc non rit possib che un app di opere pubbliche sia deicso con un arbitrato irrituale, che non dir discplinato dalal legislaz in mat di op pubbliche e segue reg derogatorie di quello disciplinato dal cpc e da ormative specifiche in mat di opere pubbliche -->-->-->-->regime in cui -->reg pubblicistico realizz in parte da norme di dir pubb (sui poteri pubblicistici) + norme di dir priv con disciplina che ne contempla i limiti -->distinaz tra attivit ammin privastica < > attivit d'impresa con str societaria -->anche quando l'ammin agisce con strum ordinari di dir privato -->problema della funzionalizzazione int pubblico<--sc contraente con procedura di evidenza pubblica + negozi aticpi<--valtuaz congrueza fin del engzio con finalit di int generale che l'ammin persegue -->regime in cui il reg pubblicsti, per un verso realizz da norme di dir pubblic (sui pot pubblicistico) norme di dir privato con disciplina che ne contemplano i limiti -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------6-problema della sicurezza--->cos'?Prima la sic considerata una cosa che rig il ministero dell'interno e le forze dell'ordine-->si parla di ordine pubblico (ordine e sic pubblica = endiadi che etichetta un conc complesso che rig prev e repress dei reati per preservi beni della vita di ciascuno) < > oggi ci sono molti altri valori, non solo sic nell'ambito dell'ord pubblico,di quella assic dalle forze del'ordien-->oltre la sic int =assic forze dell'ordine + sic esterna = assic gruppi armati di forze militari ++ sic stradale per circ stradale + sic alimentare sul cibo + sic locale per quanto rigarda la sic assicurata da forme di polizia locale (prov,comunale) con compiti diversi-->ordinanze con problemi giuridici -->2 ragioni per tratt questo tema-->1)di natura personaletentativi di rif del sist di sic urbana + rif forze di polizia loc e nazionale 2) di nat sicentifica--> probl della sic pubblica non solo dello stato, ma di tutti i liv di governo-->probl policntrico -Inquadrm gen delle probl che rig la sic e l'ordine pubblico-->capendo l'assetto cstituz e ammin in mat di sic -Sicurezza -->quando si parla di sicurezza si muove spesso dal dato meta-giu,fenomenologico-->come la si percepisce-->intesa come difesa propria integrit ,fisica e dei propri beni <--> idea di manccza di conflittualit, contesto non conflittuale-->muovendo da questo piano verso il piano giu,ci accorgiamo che la sic caratterizz da due elem-->quali sono?Caratteristica relazionale (rapporto con qualcos'altro, in relazione a qualcosa-->il che ci permette di circoscriverla-->sic alimentare, la sic nei trasporti, la sic quale difesa-->non c' un bene unitario e assoluto che pu ess definito sicurezza, ma un termine relazionale-->la salute ha la medesima natura della sicurezza, non definibile in maniera univoca) + caratteristica plurale (la sic rimanda anche a una nat plurale, proprio perch c' bisogno ogni volta di relazionale-->non assiciruato da un solo soggetto o tipologia di intervento, ma il concorso di pi soggetti e tipologie di intervento--->necessit per la sic

di una pluralit di interventi-->sic pubblica come sic della colletivit + sic sociale + sic ambientale + sic sanitaria + sic alimentare + sic del lavoro + sic della navigazione + sic dei mercati) <--noi diamo sempre della noz del bene sicurezza con queste due caratteristiche-->non c' una sicurezza, ma vi siano le sicurezze-->questa pluralit un dato confermato nel diritto positivo-->a partire dalla Costituzione->-->sic = bene da tutelare in quanto tale-->sic richiamata come limite per l'es di altre lib fondam + la sic annoverata tra i compiti delle istituzioni pubbliche-->art.13 (le limit alla lib pers sono giustific soltanto per eisg di sicurezza-->si richiede un'ammin della sicurezza) ++++++++++++ +++ limite per diritti come 16 e 17--> libert di cirolazione o la libert di riunione + art.41 = libert di intrapresa +++++++++++++ sic = bene autonomo,quasi-->art.38 , con la sic sociale (il sistema dell'assist sociale e della sic del lavoro, che ha rilevanza propria) ++++++++++++++++++++ sic = compito delle amministrazioni--> art.117,2-->sic pubb e ord pubblic =comp legislativa esclusiva dello Stato + art.120 = potere sostituivo degli organi degli enti locali da parte dello Stato che fa fronte a un'inerzia +++++++++++++++++ sic = art.126--> gli rog reg sciolit se con atti e comp mettono in disc la sicurezza --> casi in cui l'espressione sicurezza espressam richiamata dalla carta costituzionale +++++++++++++++++++ norme in cui le previs costituz rig tematiche inerenti alla sic-->tutela del risp nei mercati finanziari tutela della concorrenza + previdenza sociale + protez confini nazionali + tut ambiente,salute + prot civile + gov territorio + ord delle comunic + sic delle comunicazioni + previdenza complementare --->---> se quest l'assetto costituzionale delle sicurezze--> un altro liv interess da analizzare dato dalal legislaz ordinaria, che interess sotto 2 profili-->da una parte, dalla sua analisi,emerge una disciplina di settore-->si torva la disciplina che rig la sic nazionale della repubblica (i servizi-->l. 124/07)+ sic sociale (legge 335/95) + sic alim (D.Lgs 157/97) -->vi sono complessi normativi settoriali che si occupano delle sicurezze (la nat plurale e relazione non solo un dato ricostruttivo ma un dato normativo) ++++++ legilsa ordinaria rilev perch e intervenuta sulla sic pubblica, nel distribuirne le funzioni tra i div livelli di ogv-->Art. 1,3 l.59/97 (Bassanino) attuato con art.158 e ss. con D.Lgs 112/98 (in mat di polizia amministrativa-->il legislatore riprende l'indirizzo della Corte Costituz con 218/88-->codifica dal pdv normativo la definizione che aveva dato-->art.159 +++++++ +++++ art.160-->l'ord dellamm'in della pubb sic come funz stat resta discpinato daal legge 121/81, che indivda per tut ord e sic pubblica le forze di polziia =app ammin st per concretizz la funz statale di pubblica sicurezza--> su questo assetto normativo intervenie la rif del titolo V--> rif che riprende la suddivis e dir che ricade nella com plegisl dello stato la funzione di sic pubblica e ord pubblico ord pubblico e sicurezza -, ad esclus della poliz ammin locale, ce ricade nella competenza residuale delle regioni*)-->in questo caso la sic pubblica viene fatta coincidere con le mis inerenti la prevenzione dei reati e il mantenimento dell'ordine pubblico ++++++++++ anche il tema della sic pubblica, a sua volta, interessp erch la SP ,pur essendo una competenza rimessa e riservata allo Stato, tutt ha dato lugo a un sistema plurale-->sopr se si guarda oggi alla possib di sogg privati di concorrere ad aissc la sic pubblica, sotto forma di sic sussidiaria-->vi sono organizz profess chiaamte a concorrere all'es della funz di sic pubblica-->sicurezza privata o sussidiaria (vigilantes) + coinvogim di alc strutture nell'assic la sic in ambito aeroportuale-->sogg priv coinvolti nell'es di unfz inerenti la sic pubblica ++++++ a sua volta la sic diventata plur non sono nello Stato, ma perch cinvolge liv sovranazionali-->oggi a seguito del tr di amsterdam e tr di lisbona, oggetto di politiche europee--> spazio di sic europeo, vecchio III pilastro +++++++ conv eur dei dir dell'uomo + carta dei dir fond dell'UE del 2000 + Trattato sull'UE e sul Funzionamento dell'UE -Nell'ev del nostro rodinamento-->il problema definitorio della sic pubb e di ord pubblico stato centrale-->affrontato in relaz a due tematche -->sic pubblica e la poliz ammininistrativa-->Corte Cost nella sent 212/88-->definrie il cocn di ord pubblci = quei ben giu fond e o coplesso degl iint pubblcii e primari, su lla base della costituz e delle leggi primarie, su cui si fonda ordinata convivenza dei conosciati nella comunit nazionale --> questi beni sono costituti = integirt fisica e psichica dele person, sic dei possessi, e garanzia di ogni altro bene giu fondamentale-->definire in questi temtini = funz di sic pubblica da attribuire allo Stato-->tutto ci che fuori dalal definzione pu essere ogg delle funz di polizia amministrativa --> poi nella sentenza 218/88, l'ambito di discussione legato al Dpr 616/77 (secondo trasf di funz dallo Stato alla Regioni)-->probl di deliminare quali erano le funz di polizia ammin (accessorie, che seguono le competenze amministrative degli enti territoriali) e quelle di pubblica sicurezza-->la Corte arriva a queste def-->per stab se una fuzn rientra nelle funz di polizia ammin o quella di

pubblica sicurezza, bisgna utilizzare un duplice criterio-->bisogna verific se le funz di pol in cotestaz accedono a uan dele mat trasfietre o delegate alle regioni + accertare che i beni e interess in oggetto non rientrano in quelli compresi nel concetto di ordine pubblico --> la pubblica sic = ord pubblico -Altro -->Sent. 218/88-->circoscritta la noz di ordine pubblico-->distingue funz di ps e funz di polizia ammin-->nelle funz di pubblica sicurezza = misure preventive e repressi per mantnere l'ordine pubblico-->si riferiscono ai tradiz concetti di polizia giudiziaria + pubblica sic in sentos stretto < > le fuzn id pol ammin locale concernon oel attiv di prepress pe prevn pr eivt danni e prugizi a pers e alle cose nello svolgim delle attivit ricomprese nelle materie di competenza regionale (sanit, turismo) senza che risult lesi o comprmess beni e int tutelati nell'ordine pubblico ( = limite funz ammin locale) + -->sic pubblica e ordine pubblico--> nel nostro ord, a liv costituzionale, le due espress sono usate in maniera equivalente, ma anche dalla C.Cost., tanto che a volte si usa anche la dicotomia la sic materiale < > sic ideale <<<<>>>>> ordine pubblico materiale < > ord pubblico ideale-->vi sono sentenze del 1956 della C.Cost. in cui il tema dell'ord pubblico era centrale-->ord pubblico = limite alle lib fondamentali-->il punto che la Cost gli art.16 o all'art.17 richiama il semplice termine sicurezza (in qesto caso sic = ordine pubblico-->dell'ord pubblico la letteratura ha dato due letture->una lettura materiale + una lettura ideale-->la noz materiale coincide con le previsioni normative che prescrivono le sanzioni per i reati = le leggi penali in altri termini + l'altro invece l'ordine pubblico ideale = insieme dei valori fondanti dello Stato, della Costituzionale e dei suoi diritti fondamentali--> or pubblico ideale consid da alcuni come limite non espresso dalla Cost ma implicito a tutte le lib fondamentali < > le lib fond, oltre a rispett limiti di ord pubblico materiale anche i limiti impliciti dell'ord pubblico ideale --> ricostruzione che si ritrover anche a liv comunitario, non esistendo un diritto penale sovranazionale, appellandosi a un ord pubblico ideale sovranazionale, sia in ambito Corte Cedu sia CdGUE) -->Sent. del 1956--> Fino al 2001-->la distinz tra OPM e OPIMM non era stata per netta-->ad esempio -->--> la corte ha esprss escluso, in relaz alla.art16 che la sic riguardi solo l'incolumit fisica, sost che sembra raz e ocnf alla costituz dando alla sicurezza = sit in cui si assic ai citt, per quando poss, l'esercizio dei diritti di lib che la cost garantisce con tanta forza-->lecit attivit senza esse minacciato alla prorpia personalit fisica e morale + ordinato vivere civile di uno stato democratico + zoccolo duro dei dir fondam, dei valori costituzionali -->-->-->soltanto con l'avvento della riforma del titolo V la nozione di Ordine Pubblico viene ristretta e viene ristretta al concetto di prevenzione e repsress dei reati, si avvicina di pi all'idea dell'ord pubblico materiale<--perch si passa dal piano dei beni al piano delle competenze *-->si apre un prblema-->ad esclus della poliz ammin locale-->mentre per quato rig la polzi ammin reg no nvi sono problemi che essa sia di comp legisl reg-->problemi sorti per la comp legsil di poliz ammin locale-->vi una lett pr cui la polzi ammin locale sia transitata tuta nella comp regionale, altri no-->la poliz ammin locale almeno in quanto funz fondam dei comuni, rientri nella lett p) dell'art.117,2, essendo di comp esclusiva dello Stato-->lettura statalista <-------> lettura plurale->se lo st determi le funz fondam di pol locale, spett alal regione discplinarne gli aspetti organizzativi +++++ altra novit in mat di sicurezza-->art.118,3-->interessante erch pproprio richiamando la let h) ord pubb e sic, l'art.118,3 sostiene che la legge statle discplina le forme di occord tra st e reg in mat per h) e b) (non plz ammin locale, ma ord pubblico e sicurezza-->norma non ancora attuata, no legge st che disc forme di coord + l'art.118,3 parla di f di coord st-reg,escludendo gli enti locali-->la legge statale intervenire anche sugli enti locali?Si,anche gli enti locali coinvolti in queste forme di coord + 2) il coord rig funz legislative o funz amministrative, perch 'art.118 parla di f di coord nele materie?Coord sul piano delle funz ammin e non legislative), ma anche nella tutela dei beni culturali -Dalla sent. 128/98--> nuovi interventi nel panorama da parte della C.Cost. -->alcune sentenze -->lettura del D.Lgs 112/98-->Sentenza 290/2001--> art.158 ss. = oggetto di giudizio --> l'art.159 nulla aggiunge alla tradiz definiz di ordine pubblico --> si conferma la lett restrittiva di ord pubblico -->nessuna dialtaz del con di ord pubblico = preminente compet statale in relaz a tutte le attiv-->il che che vanificherebbe ogni ripartiz tra aut statali di polizia e autonomie locali -->-->-->lettura che

legttima anche la partecip degli enti territ alla funz di sicurezza -->Sentenza 129/2009-->lettura i ncontinuit con la 218/88 e la 290/01 -->Sentenza 196/2009, che si pronuncia sull'art.54 del TU-E-L-->non solo riconferma la lett della sic pubblica in termini di ord pubblico come repress e prevenzione dei reati + ma all'int di questa categoria viene riprotata la sic urbana, che invece alcuni avevano tentato di rapportare alla funzione di polizia ammin locale --> da questo pdv critica rigardo la sic urbana, perch stata riportata nello sp di sic pubblica, della funzione statale -->quando poi la C.Cost si pronuncera sull'utuoizo di associaz di prv osservaotir = ronde, la legittimaz dello stato a disciplinare il fenomeno va nell'accezione della sic urbana = sic pubblica, non del problema della sic sociale = contrasto al disagio sociale -Ulteiori sentenze interessanti -->Sent 95/05 + Sent 35/11-->sono nel solco della giurspudenza consolidata -Assetto normativo della sic pubblica -->il D.lsg 112/98 conferma che l'rd dell'ammin della ps.s regolato dala legge 121/81 = legge che va ad aggiungersi al RD 773/31 contente il Testo Unico delle Leggi di Pubb Sic -I soggetti i pubblica sicurezza -->l'ammin statale, resp della tutela dell'rd e della sic pubblica =Min Interno, Aut Nazionale di P.S.->alta direz + coordinamento di compiti e attivit delle forze di P.S.+ il Min adotta provvedim per la tut dell'ordine e della sic pubblica + il Min si avvale dell'amin della P.S. + la novit introdotta con legge 121/81-->sancire il car civile e non militare dell'ammin di P.S. + Nel nostro ordinamento-->5 forze di polziia a car nazionale--> Polizia di Stato + Arma dei Carb+ Guardia di Finanz+ Polizia Penitenziaria + Corpo fr dello stato (ad ord civile, eccetto l'Arma dei Carab e la Guardia di Finanza, a ordinamento militare)-->la Polizia di St a competenza geerale < > altre a comp specifica, assic le funz di polizia in determ settori (la dstinzione in parte tende a essere molto messa in diswc, sopr con rig all'arma dei carab e la guardia di finanza, che hanno compiti a car generale) + ci sono anche le Polizie Locali, che poss essere di regola distinte in Polziia Municipale e Polizia Provinciale + Ai carbr-->partic funzione-->quella della polziia militare, gar funz e compiti di viglanza in ambienti militari + -->Art.3 Legge 121/81-->l'ammin della P.S. assicurata, le sue funzioni, esercitate attrav personale del dipartim di Pubblica Sic attrav le aut provinciali le aut locali di P.S. e lgi ufficiali agenti di P.S.->spetta al Dip della PS il coord e la direzione unitaria delle forze di polizia + Aut prov di P.S. = Prefetto, che ha la resp gen dell'ord e della sic pubblicca nella provncia + Altra aut pronvic di P.S., il Questore , che ha la resp,direz, e coord a liv tecnico-operativo e servizi di ord e sic pubblica e dell'impiego della forza pubblica ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++ Aut.locali di P.S.-->art.15 con l'art.54 del TUEL --> aut-locali di P.s. il Questore nel capolugoo di prov e ifunz preposti ai commissariati di polziia,aaventi competenza negli altri comuni-->se non istituto un commissariato di polzia, le atribuz di aut locali di P.S. esercitate dal Sindaco quale ufficiale di governo + art.16-->prevede le forze di polizia-->oltre la Polzia di Stato, sono f di pol dep all'rod e la sic pubblica = Arma dei carab e copro della guardia di finanza, degli agenti di custodia e forestale dello stato + Legge 121/81 prevede organismi di coordinamenti, importanti 2-->Comitato Nazionale dell'Ordine e della Sic Pubblica (art.18-->presso il Min dell'Intenro, presiduto ddal Min Intenro + capo polziia + com gen arma carabineri + com genrale gu di finanza + dir gen dell'ammin penitenziaria + dir gen capo del corpo forestale dello stato-->tutti i resp delle varie forze di polizia + ++++ organo auisliaro di consulenza del ministro dell'interno) + (art.20)-->Comitato provinciale per l'ord e la sic pubblica (organo ausiliario di consulenza del Prefetto-->presidueto dal Prefetto + questore + sindaco comune capoluogo + presid della provncia + comandanti pronviciali carabineri,gu di finanza, corpo for dello stato + dinaci dei comuni interessati) + -La partecip di sogg professionali priv alle funz di PS<--RD 773/31 -->art.133 e ss.-->discplina delel guardie partic e sitituti di viglanza e investig privata-->in partic-->art.139-->gli uffici di viglanza e invetig priv tenut a prest la loro operar a rich del'aut di ps + i loro agenti obblig ad aderire dalle rich degli ufficiali deagenti di Pubblica sic e di polizia giudiziaria-->collaborazione nell'esercizio di

funzioni pubbliche -Qudro normativo incisi dall'appartenenza all'Unione Europea, sotto diversi profili su conc di ord pubb e sic nazionale -->prim profilo-->fatto che a livello di UE vi stata una dialtaz del conc di sicurezza, che va oltre il tradiz cocnetto di ordine pubblico (conc prett statuale espress di sovranit < > con in chiave ultranaz per sup i limiti nazionalei) -->la norm europea, in particolare la CEDU e la Carta di Nizza che sono state richiamate dal T-UE dopo Lisbona (con C di Nizza efficacia e irelv giuridica dei trattati medesima) + (aderente alla CEDU)-->hanno allargato lo spettro di garanzia dei cittadini nei cfr dell'ordine pubblico nazionale, riducendolo -->-->-->--> Art. 6 Carta di Nizza ogni pers ha dir alla lib e alla sicurezza (dir di ib e alle prestazioni pubbliche) -->novit --> viene visto e ricostruito in termini di dir soggettivo, retesa individuale, non in termini di interesse pubblico, limite di altri dir < > approccio ancora nei trattati legato al risp della pretesa degli st a definire ci che ordine pubblico + l'ord pubbb e la sic rimessa agli ord naz nella definizione = limite alle lib di circolaz di persone, servizi e cos via < > interess la giur comunitaria che ha cerc di ric in temrini positivi un conc di ordine pubblico europeo = ins di quei dir fond tutelati nella CEDU e carta di Nizza che deono ess risp anche a liv nazionale (dir costituzionali comuni , oltre che umani e inviolabili come nella CEDU) --> Mandato di arresto europeo (che si pres come strum ammin giu che si sostitusice ai sistemi di estradizione-->sist basato sul principio del muuto riconoscimento) + Sistema comune di informazione (ceh da sist che doveva contr le dogane-->sist strum alla sicurezza-->dati nel sistema non solo rel all'identificazione ma anche dati rel al problema della sicurezza) = 2 casi di forma di cooperazione -->si sono diffuse a livello eur forme di collaborazione anche in amt di sic tra gli Stati Membri-->s questo pi che un avvicin della legislazione, si percorsa la strada della cooperazione in mat di ord pubblico, pru mantnenedo disc div nei div ordinamenti, anche in virt delle sc costituzionali-->non introdurre un dir penale europeo, ma forme di collaborazione dal pdv funzionale ed organizzativo che sono-->Eurjost +Banca dati comune + Europol + Sist d'inf alle frontiere -->a liv eur-->c' un liv com in mat di sic dato dalla CEDU + Carta di Nizza, che agisce su principi e valori < > nei trattati->approccio risp dlel'ord pubblico e della sic nella def che gli danno di Stat->coop strutturale e organizzativo in materia di sicurezza +++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++ -Sic urbana e strum che l'assicurano-->ordinanze contingibili e urgenti dei sindaci come ufficiali di governo + ronde (associazioni di osservare<--ne dispine non come uff di governo dal sindaco->istemi di videosorvegianza<--sic minore) + patti per la sicurezza -->noz antica (le funz di sic tradiz = funz d'ordine-->per assic l'ord compelssivo nel sistema, e assieme a dif e giusitizia fanno parte delel funz d'ordine di tipo autoritativ < > prestazioni) e moderna (questa noz per un verso ha trovato eco imp anche nella dimens europea-->attorno alla noz di sic e gius insieme si costruito il terzo pilastro dell'UE + il val della sic ha trvo posto nella Carta di Nizza, che fa parte del T-UE++++++++ la sicurezza, che ha dim la sua attitidune espansiva-->-->-->la sic diventitata per un verso la noz di cui un sogg si ritiene di essere il monopolista di competenze in merito , cio lo Stato< > ora con dei correttivi-->si parla sempre pi di sic partecip, con forme di sic a cui non pensa solo o da solo Stato ma anche pensano sogg diversi come Enti Locali o soggetti privati, per repimere e contratasre fenomeni di reato +++ la noz di sicurezza si allarga non solo soggettiv, ma anche oggettivamente -->1) la noz di sic diventa sempre pi plurale, capace di predicare per ambiti div da quelli che tradiz fano capo all'ordine e alla sic pubblica + 2) la sic tende a fuoriuscire dalle funz che nsono eslcusiv di tipo autoritario, e tende a entrare nelle funz per cui esiste un mercato con le sue regole<--es. autorizz per agenzia di sic priv (di compet dei pref, che prima applic un cirterio di tipo pacificatore, non aut a nove se quelle presenti nel territ della provincia erano gi in condiz di soddisf le esig della provncia-->criterio di tipo bur-ammin, non concorrenziale, per chiud il mercato, favorendo gli incumbent nei cfr degli outsider->criterio della cap del servizio come pi competitivo nei l venire incontro alle esig dei consumtatori +

--> ord e sic pubblia = tut patriminio ben e libert , ma anche altri valori -vicenda di una noz che si pone a incrocio di esperienze diverse, e avrebbe dovuto trovare forza nell'incrocio-->noz di sic urbana-->erch la sic urb avrebbe dovuto trov al punto dincrocio tra pi esperienza-->per un verso esprimerebbe esig di sic proprie della noz tradiz di sic urbana (tutela del pacifico posssesso dei propri beni ed es pacifico proprie libert) + verrebbe connotata da un carattere che fa capire che questa sic non solo tradiz, ma quella che viene realizz in un contesto urbano delle cit, per realizz della quale sono necessarie non solo fuzn radiz di sic urb am anche funz ammin di tipo diverso, legate alla promoz di altri valori (qualit paesaggio e ambiente) da congiuare assieme a quello della sic (teoria delle finestre rotte<--soc americana-->per rec un quartirre degradato, bisogna fare un op a pi facce-->che tende a rirpitin condiz di sic tradiz + ripristinare anche la qualit urbana,urbanistica,relaz di quel quartirere renderenolo gradevole, vivibile, abitabile)<--sembrava essere al punt di intersezione di queste tendenze-->vicenda di tipo giu norm-->noz introdotta nell'ordinam in relaz ai pot dei sindaci--> questo per venire in contro a una domanda per cui i sind non solo nomin dopo l'elezione, ma eletti dal popolo come sogg investiti anche da una funz di assic il decoro del territorio tutto, anche quello connesso alla sicurezza->i sindaci si sono fatti carico di quest domanda-->termine di indaci (<--coerenze noz di cir di tipo anglo-sassone, con ente locale = ente esponenziale -->funz di sic assic dalle forze dell'ordine-->di tipo locale, alla dip dei sindaci, tranne che non si tratti di polizia federale < > funz di polizia = assunzone di sovranit sull'intero territ nazionale-->compito per lo Stato cme detentore della sovranit-->tradiz continentale-francese) -->--> punto di incid fra funz e compet diverse (statali e tipo reg e loc)-->viene introotta nell'ordinamento, ma viene caratt dall'inziio da una sottolineatura della sua dim securitaria con dimenticanza della sua dim di sostegno,conformazione,recupero del territorio-->nozione che appartiene all'alveo della noz fond di sic pubblica nelle funz tradiz-->marcia indietro per come era partita l'esperienza nozionistica-->storia esemplare della mancanza di come un eccesso di probl legati a una condiz di tipo sicturaito della sic urb ha portato al suo depotenziamento-->c' stata press piscologica sull'elem della sic-->-->strada che non poteva che port a un ridim dll misura->necessit di ripartire da zero per il contrasto della disciplina con norme costituzionali, (non ambito complesso di fun di sic e di recup sociale = sicurezza) <--Approccio per partire di tipo sociologico e politologico-->perch sono div cos' imp queste quest legate alla sic, non solo nel territ nazionale ma anche nelle pooltice pubbliche dell'occidente-->c' una psieg sociologica dell'utilizz giuridica di questi concetti nuovi ed emergenti-->esperienza di socioglogi hce def la sciet = soc della glbalizzazione, soc dell'incertezza--> riferimento = Zygmunt Bauman, --> soc in cui il fenomeno di perdita dei radicm generali, dei profili di identificaz, porta a un icnrem generale dell'incertezza->-->l'incertennza nella soc della globalizz destinata ad umanetare + l'incertezza nella soc-->chi ha vinto non ha vinto per sempre e viceversa-->la sit di incertezza talm alta pu rendere cristalizzate posiz consolidate in positv o in gneativo per lungo tempo--> incertezza globale-->-->-->-->la noz di incertezza, va distitna dalal nozione di rischio (possib che normalm viene calcolata < > cosa che travolge anche la possib di caloclare e predeterminare il rischio) ed molto pi destabilizzante, mettendo a rischio i comerci, la stessa locomoz e i rapp delle persone--> questo assume val molto forte nella soc della glob come soc dell'interdipendenza delle dimensioni-->se una incerta si riflette nelle altre-->l'incertezza diventa insicurezza, mancanza di sicurezza-->-->l'insicurezza del mondo globalizzato l'altra faccia delle nostr paure->la nostra paure cresce, di muoversi,di viaggiare, commerciare, spostarsi--> nsic del mondo globale che crea un bisogno cresc di sic, quasi un'ossessione per la sicurezza < > come i fa a gov un'iscicurezza cos ampia e forte da travolgere il nostro modo di sentire e di capire?-->una delle tecniche per farlo-->tentare di limitarla, costruendo un limite un confine, dando dei limiti, delminitando gli ambiti-->come si fa?Delimitaz dei luoghi dell'isicurezza, non soltanto i concetti , le nozioni, ma i luoghi dell'insicurezza-->l'idea della sic urbana serve a localizz la nostra iscirezza e delimitarla in un ambito--> la nascita del concetto di sic urbana = necessit di delimit l'incisurezza pi ampia connessa alla dim globale circoscrivendola a luoghi di attenzione come la citt, luogo di potenz inscirezza con misure atte a limitarla-->come? In molti modi-->negli USA (politiche criminali, delim l'insicurezza con introdu nuove ip di reato<--studio di Simon = nel perido dei gov repubblicani-->politica crminale pi crimini ma maggiore tollerbailit essendo ic pi reati) +

prevedere forme di tut particolari e di pot particolari in questi luoghi deputati alal sicurezza, con formulazione della nozione di sic urbana -->-->Ci sono ulteriori problemi, di tipo moral,etico,istituzional, e legati all'ev dell'ordinamento-->esig di limit l'insicruezza con delimitaz nel luogo della citt + questioni pi ampie-->trionfo nell'individualism onell'epoca della globalizzaz (esig si sic sentita da chi declina in modo meno forte il valore della soldirer,senza rishcl a propria sic in nome di altri valori) + rapporto difficile fra libert e solidariet (lib val fondamentale ma deve trov il proprio di ridcaduta inaua dim solidale, in cui attrav la realizz dei diritti de l'uno, non solo impedisce la realizz degli stessi dir altrui ma promuove anche la realizz di altri valori<--esempio costituzionle: art.2 ric e gar dir inviolabili dell'uomo sia come sing sia formaz sciali in cui si svolge la personalit ,e rich l'adempimento di dov inderogabili di sold pol,ec e sociale + Art.34 Cost.--> la scuola aperta a tutti, non per sogg in ragioen di censo,sesso,razza,religione + provvidenze peri migliori < > lib dell'istruz di insegnam di apprendimento,scelta-->Art.33 +++++ Art.41 iniz ec priv e libera < > non in contrasto con utilit sociale,arrec danni alla sic,libert ,dignit umana + controllo perch attiv ec coordinata a fini sociali ++++ prpriet ric e gar daal legge < > limit per sua funz sociale e renderla accessibile a tutti) + rilievo dell'autonomismo e del pluralismo istituzionale (parlando delle forme org dei pot pubblici->viene fatta la sc del pluralismo autonomistico, che porta all'acquisto di una rilev speciale da parte dei pot locali, e via via che questa cresce, cresce la rich di int dei pot locali su quest decisive per la vita del citt come la sicurezza) + nuovo ruolo dei sindaci (eletti dal popolo-->titolari di un mandato diretto, responsab di increm la loro presenza) + diverso modo di intendere l'ord pubblico in senso gen, legato la principio di partecip e di pluralismo-_>l'ord pubblico e la sici ntesa come manif che tende a espandersi oltre s stessa e a implicarel a necessit di partecip di sogg diversi da quelli che in via tradiz sono chiaamti alla sic pubblica (Es. Patti per la sic-->le forze dell'ord e lo Stato concludono protocolli d'itnesa,accordi ,aptti con reg ed enti locali-->tentativo di coordinare insieme gli impegni e e risorse per far fronte al bene della sicurezza) sic vlaore che entra in relz con altri valri, non si consuma da s-->Manfiesto di Saragozza, 2006, fra i rappres di alcuni paesi e varie grandi citt.e com locali che si ric in questo manif comunei in cui entra in modo forte il dovere della sic urbana (il partecip alla conf di saragozz 2-4/11/2006-->la sic un bene comune essenziale, indissociabile da beni com com inslcu sociale,dir al lavo,salute,educazione e cutura-->la sic non si realizz solo repimendo i reati, con un approccio securitario, che no gatnsice quell'insieme di beni che fano la sic di un cittadino + rif strategia hce utlizz alla paura, ma interventi per fav cittadinanza attiva, con consapevolezza di apprtenenza al tessuto urbano e alla vita collettiva + nell sollecitare per norme comuni su ingresso e reimpatrio di stranieri, accogleizna con risp diritti fond + ruolo delle citt riconosciuto con strum finanziari + citt ed enti terr devono dot di progr loc di sic che intergino la prevenz dei reati atta dallo st e tegano conto delle conseguenze della criminalit organizzata) < > questioni diverse a come si sperava che andasse-->-->la risp che ha preso corpo nell nostro rdinamento--> stato in certo mom storico un profilo che cercava di introdurre queste nozioni ma con un valore speso troppo sulla sic e non su altri valori a cui invece alla sic sono inscidibile--> art.54 TUEL ocme modificato nel 2008 da D.L. + Pacchetto Sicurezza Legge 15/9/2009 n.94 con norme sulle considdette ronde-->questo modo di pensare che non relaziona sic con altri val rischia di negare il caratt plurale della sic (che significa affermare due tipi di pluralit-->una plur soggettiva-->un solo sogg non capace da solo sen on si coord con gli altri nell'assicr l'integrit della sic + 2)oggettiva-->la sic non solo sic legata all'ord ma sic pubblica, ma sic con rif a valori come la sic alimentare<--<--<--<--<--<--<--<--<--<--art.13 sula lib-->la lib pers inviolabile a in casi ecc di nec e urg indicati tassativ dala legge l'aut di PS pu adottare provv provvisori conv dall'autorit giudiziaria in ordini di cattura + art.17-->inviolabilit del domicilio, con indicazioni previste dalal legge + art.38-->i lavorat anno diritto di essere preveudt e assic mezzi........................... -->misure di sic sociale) --->--> la noz di sic presa in oncoside dall'oridnam ha cominc a conoscere delle distinzioni-->distinzione tra ord e sic pubblico e polizia ammin locali -->art.4 DPR 616/77-->norma che ris esclusvi allo Stato funz di PS (sec trasf di funz dallo Stato al sistema regionale)-->lo st nelle mat definite dal deecreto, es soltanto le fun ammin indicate negli artic, e funzioni in mat trasferite e delegate in mat rapp interanz,dif naz, e pubblica sicurezza+ nel succ trasf di funzioni con D.Lgs 112/98-->si rispetta lo schema pregresso-->i compiti di ord e sic pubblica ono sv dallo Stato-_>i compiti rel alal polizia ammin reg e locale svolti dal sistema di regioni ed enti locali -->si da all'art.159 delle definiz di funz e compiti ammin rela a ord e sic pubblica e fuz e compiti ammin

relativi alla polizia ammin locale-->art159,2-->le funz e i compiti ammin rela a rod pubb e sic pubblicono = mis preventive e repressive per l'ord pubblico, da intendersi come il compl dei ben igiu fond e degli int pubb primari su cui si regge ordin e civile ocnvivenza nella comunit nazionale, alla sic dlle istituz, dei citt e dei loro beni<-------------------> funz di polizia ammin regionale e locale->art.159,1-->misure dir a veit danni pregiuzii che posso ess arecati a sogg giu e cosei nello svolgim di attiv nelel mat con es di competenze delegate, senza che siano dlesi o messi in pericolo ebni e interessi in funz delle ord pubblico e della sic pubblica -Com viene introdotta nell'ord la noz di sic urbana? -->ci sono lcune leggi reg delle em-rom e lombardia avevano gi parlato di sic urb, ma senza indicaz con poteri in relaz--> essendo la mat di csic nella sua lgob di competenza statale, toccava allo stato stabilire regole) -->la norma chiave l'art.54 del TU sugli Enti Locali 267/2000, che racc norme gi pres nell'ordinamento , fra cui legge 142/90--> atttibuz del sindaco dei servizi di comp statale->poteri del sindaco nonauqle uffic del comune, ma come uffic di governo, rappres sul territorio del gov statale (tradizionalmente sindaco con poteri in quanto aut statale)--> informa il pref, a cui spetta coordin forze dell'ordine in ambit provinciale -->-->-->-->-->-->-->--> 1. Il sindaco, quale ufficiale del Governo (non organo comunale), sovraintende: a) alla tenuta dei registri di stato civile e di popolazione ed agli adempimenti demandatigli dalle leggi in materia elettorale, di leva militare e di statistica; b) alla emanazione degli atti che gli sono attribuiti dalle leggi e dai regolamenti in materia di ordine e di sicurezza pubblica; c) allo svolgimento, in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria, delle funzioni affidategli dalla legge; d) alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l'ordine pubblico, informandone il prefetto. + 2. Il sindaco, quale ufficiale del Governo, adotta, con atto motivato e nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento giuridico, provvedimenti contingibili e urgenti (impevedibili, non previsto e non prevedibili, per far fronte a sit eccezionali, non procrastinabili, legati a contingenze-->non pot generale in bianco, ma a fronte di sit particolari--> molto simite come assetto all'Art.2 TUPS->poteri innominati al prefetto, con limiti) al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumita' dei cittadini; per l'esecuzione dei relativi ordini puo' richiedere al prefetto, ove occorra, l'assistenza della forza pubblica. (Potere di ordinanza del sindaco come uff di gov che nnella sua accez originaria non solo lgi com come uffic di gov ma costruito in modo simile alle ordinanze in mat di prot civile) < > modifche di un D.L. per rilanciare e lanciare questi pot del sindaco in mat di sic urbana (Art.2 del D.L. 92/2008 con L.125/08 di conversione)-->provvedimenti, anche contignibili e urgenti (autentico colpo di mano, rivoluz di cui gli autori non si sono resi conto della portata-->ache provv a regime,normali, con scopo di prevenire ed lim..< > principi di tipici e legalit-->identifhci il potere e quei provv attrav cui que poteri vengono esercitati + derogati i poteri dei consigli comunali) per prevenire ed limi gravi peric per incolumit pubb e sic urbana (15.37...) + I provvedimenti di cui al presente comma sono preventivamente comunicati al prefetto anche ai fini della predisposizione degli strumenti ritenuti necessari alla loro attuazione. (comunc al prf affinhc li vagli e li valuti, senza bloccarli-->mentalit statlaista < > mentalit di affermaz autonomia del sindaco) +++++++++ ++++ 4-bis. Con decreto del Ministro dell'interno e' disciplinato l'ambito di applicazione delle disposizioni di cui ai commi 1 e 4 anche con riferimento alle definizioni relative alla incolumita' pubblica e alla sicurezza urbana. (con un atto ammin, D.M. , non regolamento, non si sa-->la norma sottolinea che non c' l'ambito di applicazione->la norma con atto di legge, campo di applicazione con atto amministrativo-->D.M. 5/8/2008 che definisce ambiti e nozioni ( Art.1 --> Ai fini di cui all'art. 54, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come sostituito dall'art. 6 del decreto-legge 23 maggio 2008, n. 92, convertito, con modificazioni, in legge 24 luglio 2008, n. 125, per incolumit pubblica si intende l'integrit fisica della popolazione e per sicurezza urbana un bene pubblico da tutelare attraverso attivit poste a difesa, nell'ambito delle comunit locali, del rispetto delle norme che regolano la vita civile, per migliorare le condizioni di vivibilit nei centri urbani, la

convivenza civile e la coesione sociale-->noz che fa rif al ris di norme che reg la vita civile--> non che config illeciti, ma sono rirpovevoli per conseguenze che possono comportare +++++++++++++ ++++++++++ Ambiti-->Art.2 --> Ai sensi di quanto disposto dall'art. 1, il sindaco interviene per prevenire e contrastare: a) le situazioni urbane di degrado o di isolamento che favoriscono l'insorgere di fenomeni criminosi, quali lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione, l'accattonaggio con impiego di minori e disabili e i fenomeni di violenza legati anche all'abuso di alcool + b) le situazioni in cui si verificano comportamenti quali il danneggiamento al patrimonio pubblico e privato o che ne impediscono la fruibilit e determinano lo scadimento della qualit urbana + c) l'incuria, il degrado e l'occupazione abusiva di immobili tali da favorire le situazioni indicate ai punti a) e b) + d) le situazioni che costituiscono intralcio alla pubblica viabilit o che alterano il decoro urbano, in particolare quelle di abusivismo commerciale e di illecita occupazione di suolo pubblico + e) i comportamenti che, come la prostituzione su strada o l'accattonaggio molesto, possono offendere la pubblica decenza anche per le modalit con cui si manifestano, ovvero turbano gravemente il libero utilizzo degli spazi pubblici o la fruizione cui sono destinati o che rendono difficoltoso o pericoloso l'accesso ad essi) ? +++ le dfinizione anzic sti direttam dalal legge, ma con atto di nat non legislativa, ma neanche regolamentare-->si ponogono i poteri ma l'ambito di esercizio e il loro contenuto conettuale e il presuppsoto di applic identificato no nenlla norma, ma lo si identifica con provvedim a carattere amministrativo)--> apertura di una crepa chiusa dalla Corte Costituzionale con 3 Sentenze: intervenute in mat di conflitti di attribuzione , con st e reg con compet invase dalla disciplina--> 1) 196/09--> conflitto tra reg tn/altad - Stato (la prov aut sosteneva che assumere un provv del geenre rientra nella mia compet , non statale ma reg) --> il D.M. non pu dare luogo al conflitto (in mat di sic)-->ribadsice che la prov aut non ha comp in mat di ord e sic opubb il DM ha oggetto tut della sicurezza pubblica come attiv di prevenzione e repressione dei reati, di comp statale--> il fondam = Art.2,h,art.117 Cost. che attiene prevenzione reati e tutela primaria degli interessi pubblici su cui si regge ordin e civ competenza--> La sic urb non mat che partecipa di pi comp, ma ricade della comp statale, con intepretaz della nroma giusitifc l'emanz del credto che porta la sic rubana alla sic urbana, facendo parte della pi ampai noz di ord e sic pubblica (sic urbana-->che sia-->non con profili di solidariet-->non sic sociale,lotta al degrado, competenza urnanistica-->i nsindaci agiscono sempre in questa mat come uffic del gov nazonale) * + **-->3) 274/10--> esito ribadito + valutazione il concetto di sic urbana)-->il dettato della norma impugnata onon in ocntrasto con riparto costituzionale--> valevole il DM-->ha ogg la tut della SP come attiv di preve repress dei reati + 4) 215/11 sull'art.54 del TUEL modificato (< >art.23, col princi di legalit nei presupp e limiti, condiz di svolgimento del potere--> violaz + indetemriantezza limiti + vioalz riserva di legge relativa) --> profili di conformit al dato costituz dei pot d'ordinanza atrributi ai sindaci?--> le ord oggetto delo scrtini di legittimit (ordinanza in mat di sic urbana) non sono assimiblaibili a quelle contigbili e urgenti, ma cosnentono di a provv di ord ammin in mat di sicr pubblica--> la norma non conferisce di emanre pot di emanre ordinanze di ordinaria amministrazione anche al di fuori del contingibile urgenti -->sentenza interpretativa di rigetto + il risp dei pricn gen dell'ordinamento rig soltanto i provv contigbi e urg, nei provv ordinari in sost non c' rif a principi gen dell'ord, e non c' rif a limti id occnret indicia + per un verso i limiti sono rich dal princ di legalit, perc pich veng imposti dei dov e delle prestaz. le legge deve indicarne i presuppo e i limiti + vero poi che c' il DM 5/8/2008,ma non norma di legge, ma non c' limite fissato ex lege ma riemsso all'aut ammin ,ed un limite che viola il princ di leg e no ntrova nella elgge il suo fodnamento e limitazione --> vioalz di ult norme costituz (art.97 e princ di buon andm dell'ammin--> un potere senza limiti e contrario al buon andam e l'art. 97 richiama la ris di legge rel in mat di org ammin + art.3, princi di ugugaliganz,a perch dand il pot a cias c dinaco, i sindaci div possono introdurre obblighi di versi per i cittadini, trattando differentmente situazioni uguali) ++++ le ordinanze sindacate incdono per ifnalit sulla sfera gen di lib dei singoli e delle comunit amministrate, ponendo prescrizi di comp, divieti, obblighi di fare e di non fare, che pur tut beni pubblici, impnsogon restrizioni ai soggetti-->violaz principio di legalit e di buona amministrazione-->art.54,4 comprendendo la locuzione anche, e in questa parte ritenuto illegittimo, riportandolo nei limiti dll vecchia disposiz -->pot gen normativo ce ritorna pot particolare eccezionale *--> azione del D.L. . 8 agosto 2009 conv con legge 94/09-->legge che ha serie di norme anche di carp en volte a contrastare il fenomeno di insicurezza pubblica-->art.3,40-41-42--> i sindci, previa

intes col pref, possono avv della collab di ass di citt non arm per sengalare a for di polizia dello st o loc ev che poss arrec danno alla sic pu (2 concetti di sic-->sic di tipo tradiz, quello eur, in base a cui sic = bene pubblico di cui si occupa innanzitutto lo st ed monopolsita, anche se in forma operativa pu essere integrato a granzia dei cittadini < > sic americana, per cui il citt copartecipe della sicurezza, e si pu associare in ronde, in un sist di vigilantes per assic la sicurezza < > polizia personale del sindaco org accanto a poliz statale o ammin locale? Offre il destro al rapp col sindaco? Ricordo della MVSN del PNF, come formaz di polizia volontaria poi leglalizzata e ammessa nel sist delel forze di polizia ufficiali + dim movimentista con molte preoccupaz-->creare poli di tut della sic potenzialmente in contrasto + il segnalare reati pu essere atto anche da cittadini e da polizia privata = segnalare, resistere, reagire, ma solo in presenza di reati in fragrante <-- polizia privata) <-- I sindaci, previa intesa con il prefetto (c' un intesa-->colisce che mentre nei provvedim di sic urbana si comunicano, ora si cerca l'intesa --> se l'intesa devono essere espress di poteri diversi < > eppure nella norma precedente sulla sic urbana il sindaco opera come uffic di gov), possono avvalersi della collaborazione di associazioni tra cittadini non armati al fine di segnalare alle Forze di polizia dello Stato o locali eventi che possano arrecare danno alla sicurezza urbana ovvero situazioni di disagio sociale + 41. Le associazioni sono iscritte in apposito elenco tenuto a cura del prefetto, previa verifica da parte dello stesso, sentito il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, dei requisiti necessari previsti dal decreto di cui al comma 43. Il prefetto provvede, altres, al loro periodico monitoraggio, informando dei risultati il comitato. 42. Tra le associazioni iscritte nell'elenco di cui al comma 41 i sindaci si avvalgono, in via prioritaria, di quelle costituite tra gli appartenenti, in congedo, alle Forze dell'ordine, alle Forze armate e agli altri Corpi dello Stato. Le associazioni diverse da queste ultime sono iscritte negli elenchi solo se non siano destinatarie, a nessun titolo, di risorse economiche a carico della finanza pubblica. 43. Con decreto del Ministro dell'interno, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono determinati gli ambiti operativi delle disposizioni di cui ai commi 40 e 41, i requisiti per l'iscrizione nell'elenco e sono disciplinate le modalit di tenuta dei relativi elenchi. < > 2) Sent. C. Cost. 226/10-->le norme oggetto di quest di legittimit-->le nome poss essere consid legittime e legittimamente adottate nell'amb dela comp st li dove si fa rif alla nec di segnal sit che sono dannose per sic urb, questo perch la sic urbana materia di competenza statale ++ con rif al disagio sociale,per-->il rif non suscettib di una lett costituz conforme in base alla quale il disagio sociale sia esclusivamente il perci di commiss di fatti penalm illecito -->il disagio sociale pi ampio,-->la formula abbraccia pi ipoesi di emrginaz e diffic-<--condiz economiche e di slaute,familairi, con interventi di politica sociale, e riconducib a mat dei servizi sociali, di compet regionale residuale)** ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Affrontatotema tutele giursidizionali-->ma nel nostro sistema ordinam, non sono lgi uncici strum di tutela-->proprio nello spazio amministrativo (anche nello sp giu dei priv) vi sono altri sistemi di tutela, non giursidizonali (conciliaz,mediaz,arbitato,comprmissione,transazione-->in priv)--> funz girusidzi = funz che di regola esercitata dal pot pubblico, tuttavia non imped ai priv di ugn anche a soluz di controversie-->non idea di farsi giu da s, c' una giustizia dei privati-->originariam la soluz di contrv,e di conflitti nata in ambito dei privati-->solo dopo diventa irusidtio, qualc che rig le aut pubblche-->forme che convivono negli ordinamenti e nel tempo ++ +altrettanto vale per il diritto amministrativo, per l'esperienza amministrativa-->qui bisogna fare puntualizzazioni,perch sopr nello sp ammin vi sono molti istituti che possono essere ricondotti o che hanno affinit col tema della soluz di una controversia, anzi, l'idea propria della controversia alla base del dir amministrativo -> quando non era molto distinta ci che era giursidizione da ci che erano affari amministrativi-->la distinzione tra le funz recente, del periodo napolenocio con sperazione dei poteri-->tant vero che stato detto che il dir ammin assume quasi le forme della irusidctio, l'affare

ammin veniva deciso-->--> se si vuole, nel formarsi delle procedure ammin ,si riprendono i principi tipici del contenzioso (come il contraddittorio, che nasce in ambito contenzioso, in ambito girusidizonale) -->c' affinit particolare trale le proc ammin e l'idea del contenzioso, che a sua volta stato alimentato dalla visione della ocntrapsiz tra int pubblico e int dei privati-->si sosteneva che le proced ammin erano su base conflitt tra aut e libert, solo di recente inserito l'aspetto collaborativo, cooperativo del privato come partecipe della funzione amministrativa (che era come partecip difensiva, all'inizio non collaborativa) -->-->nel dir ammin il tema delle tutele incontra altri temi rilevanti-->enucleiamoli 1-attivit ammin a carattere contenzioso-->attiv ammin in cui l'ogg di quell'attiv la soluz di un conflitto--> attiv prettam ammin (es: procedim a car contenzioso presso le Aut Ammin Indip o procedim sanzionatori avendo come esito finale la sanzione =funzione paragiursdizionale, non a caso se ne parla in questo caso + prcoedim amin disciplinari) <--> a volte la funz ammin ha le forme tipiche delle controversie-->l'idea del contenzioso pu rig tanto l'oggetto della funzione quanto le modalit 2- vi sono strum della PA che anch'essi hanno una funzione giustiziale (soluz di un conflitto di una controversia = vertono nel dir ammin sulla gittimit o meno del comp ammin che si cocnretiza in atti o silenzi o inadempienze)-->strumenti di autotutela, incui entra in discussione la illeggitimit di un atto con lesione di una posz giuridica soggettiva, tema del riesame ++ funzione di controllo, tipic funz ammin 3- possib nello spazio ammin di attivare forme conciliative o di mediazione-->nei rapp tra PA nelel sue div forme e cittadino, e che pu assumere esercente e utente di servizi di pubb e utilit si fanno strada non ofrme non giursidiz si doluz confilitti e controversie legate a disdfuznioni e qualit di servizi e al'adempimento di obblighi-->strumenti di mediazione e conciliazione a volte non tipizzati dalal normazione, attributi a partic organismo od organi ammin (funzioni del difensore civico, delle commissioni di conciliaz in amt di tutela della salute a liv regionale) 4- ricorsi amministrativi -->questi profili messi in luce li si riporta nella dfeinizione di amminsitraz giusitziale = che o per i lcontenuto o per le forme ha natura giustiziale, tende a ricomporre la legalit tradita, ricmprre il conflitto, una controversia < > tuttavia dal pdv sistematico ,solo i ricorsi ammin sono ricondotti all'interno del sistema della tutela giustiziale, della sua definizione (tutela del citt nei cfr PA tutela bipolare--> giusiridz e giustiziale--> tema della realz fra queste due tutele < > oggi ci avia verso tre generi--> c' infatti una gamma sdi strum non girusidz ma che non possono essere ricondotti nel sistema di tutela giustiziale) -Di regola, la giustificaz la legittimaz viene rinvenuta nell'art.100 (CdS garantisce giustizia nell'amministrazione-->i ric ammin erano ricondotti nella sf del CdS-->tutela giustiziale, di regola, secondo approccio tradiz, condotta alle forme di giustizia nell'ammin--> l'mmin che fa giustizia, non la gisutizia nei cfr dell'amministrazione-->funz ammin a caratt giustizile + ambivalenza del CdS < > contenzioso amminsitrativo, fuori dal sistema della tutela giustiziale--> una funz oggettivam giursidzioale, con carattere della iursidctio, con trilateralit del rapporto coinvolto--> soggetto terzo che decide + soggettivamente amministrativa--> il CdS non aveva garanzie di indipendenza tipiche del giudice, era di nomina governativa) + art.103--> sistema bipolare -->--> la tutela giustitiziale = esercizio di un'attivit, un potere, funzione amministrativa, che pu avere anche contenuto normativo, cos come vi sono nei procedim legislativi o normativi fatti ammin cos come nell'es della funz girusidiz fatti e aspetti amministrativi -Diregola risp a questo tipo di attivit--> autodichia (capacit di farsi giustizia da s)--> autodicihai di rgola contraposta all'autotutela --> wual ' la distinzione tra autotela e forme di ammin giustiziale (autodichia, ric ammin) ?--> l'elem che colpisce subito e che serve per distinguere-->l'attivazione d'ufficio (l'atutotela uno strum che si attiva d'ufficio->l'istanza nel sist di auttotela soltanto uno stimolo per la PA-->l'istanza che da il cittadino al riewsame dell'perato che sfocia in una decisione di car sanzionat e soltanto succ di car annullatorio, di spontaniet + non c' l'obblgio della PA di risp all'istanza del privato) ++++ Art.21-nonies, legge 241/90, lo strum del riesame uno strum pi che a caratt contenzioso, ha una carattere discrizonale-->con gli strum di aut no nsi tutela dellap osiz giu del priv i cui si lamenta la lesione, ma si tutela l'int generale--> valut sulla legittimit dell'atto + valut sull'interesse generale nel contempo , soprattutto risp al tempo trascorso e all'affidamento

prestato ++++ gli strum di auttutela non dovevano rispettare il rincipi odel contradditorio->consdierati proceim interni all'ammin < > poi legge 241/90-->proc ammin di secondo grado sogg alla medesime regole della legge sul procedim ammin <<<<<<<>>>>>>>>>>> i ricorsi ammin sono ricorsi su istanza di parte <<<>>>>>> ele unificatore-->procedim secondari (proc ammin che hanno ogg la valutaz di una precedente attivit amministrativa)--> o di secondo grado -I ricorsi ammin -->motlo risalenti nel tempo-->la loro regolazione attribuita al DPR 1199/1971 -->quali sono?--> di 3 tipi--> ricorso gerarchico + ricorso in opposizione + ricorso straordinario al capo dello Stato +++ ricorsi ammin specifici o atipici (la cui disciplina non contenuta nel DRP del 1971)--> quale la disciplina dei ricorsi ammin-->ricorsi ordinari < > ricorsi straordinari (la straoridnariet non legata al concetto di necess e urgenza del provvedere, ma legata al fatto di essere uno strumento extra-ordinem, in cui l'ordine l'ordine delle tutele giursidzionali, il suo sistema-->rimedio fuori dall'ordine delle tutele, tant che ha un caratt speciale, in origine) + ricorsi generali < > ricorsi non generali (posib di far valere qualunque tipo di vizio o meno) -->ricors gerarchico-->quali gli atti impugnabili, per quali motivi, e quale la procedura--> impugnati atti ammin non definitivi +++ motivi di legittimit e motivi di merito +++ aspetti procedurali->procedimento in' unica istanza, rivolto all'organo sovraordinato , deve essere impugnato nel termine di 30gg , deve essere svolta un'istruttoria seocndo il princip io del giusto procedimento e alal fien deve concludersi con una decisione entro 90 giorni (questo un altro caso previsto di un silenzio - rigetto-->il ricorso si intende respinto+++ altro caso di silenzo - rigetto-->sul diritto di accesso <--legge che tipizza il valore del silenzio, rndendolo significativo) ++++ aspetti problematici--> 2 considerax, legate sopr 1) al concetto di definitivit dell'atto (nozion di defnitivt legata proprio all'idea della possib o meno di esperire un ric gerarchco-->definitov quando non esperibile il ricorso gerarchico<-- perch? quando l'atto stato assunto dall'organo di vertice non ha pi un superiore al pdv gerarchico <---> atto definitvo quando trascorso iltermine dei 30gg per l'impugnazione con ricorso gerarchico + atto defintivo nel mom in cui si conclude il prc decisorio legato al ric gerarchico, in 90 gg --> accoglimento carattere demolitorio o sostituvo, ricordiamolo)--> questo aspetto, fino a qualche deceenio fa rilevante perch si riteneva perchp potev ess impugn dav al giudice , soltanto verso i provvedim definitivi--> qual 'era i lsistema -->se uno vuole impugn l'atto e non def, bisogna esp il ricorso gerarchico, che permetteva all'atto non definitivo di div definitivo dando quindi spazio alla successiva tutela giursidizionale < > Sentenze 355/81 che per cui messo in discuss il principio della dfintivit del provv ammin-->a seguito dela rif della giu ammin con legge 1034/71, istitutiva dei TAR-->la defintivit nojn pi requisito consziot sine qua non, presupposto sine qua non per la tutela giursidizionale<-- perch la ratio che ispira la legge, dice il CdS , quella di faciltiare l'accesso alal giustizia, e di prre il rimedio giursidiz in posiz di concorrenza e di prevalenza risp ai tradiz strum ammin di tipo giustiziale-->sogg leso libero di scegliere se attiv ric ammin o ric giursidzionale--> questo poi si trasformer in una prevalenza della tut girusidiz risp al ric gerarchico e alal tut ammin (se si ricorre in sede girusidz non si ricorre in sede ammin, ma se si impguna in sede ammin non impedisce che si impugni anche presso il giu ammin)--> vige non principio di alternativit per i due rimedi (come avviene per esempio nel ricorso straordinario) + 2) ric gerarchico = potere di riesame che funz bene in un'ammin ordinata gerarchicamente-->il sist dei ric gerarchici entr a iniesi quando viee meno la strutturaz seocndo moduli organizzativi gerarchici) (ragione organizzativa problematica) + 3) si tende a dstinguere tra ric gerarchico proprio (quello disciplinato dal DPR 1199/71-->quando vi un rapporto di gerarchia tra i due uffici, sovra, forse non vertice ammin, e sottoordinato < > non si pu ricorre a livelli ulteriori in seguto--> non c' ric gerarchico su ricorso gerarchico, essendo in unica istanza, cosum il potere-->quando l'rgano sovraordinato ha deciso, ha consum il ptoere, cosa hce non avviene con lo strumento dell'autotula-->la PA pu sempre riesaminare il suo operato < > una volta riesamin il proprio operato, non si pu riesaminare) due org posti i nrelaz gerarchico appartengono au medesimo apparato ammin ,ente, ministero (a car generale, non necessario che vi sia una previsione di legge) <--> ric gerarchico improprio (casi partic quando il potere di decdi il ric attribuito a un org moocr o collegiale esterno alla linea gerarchica, senza rapp di egrarchia, se non soltanto per quanto rig la possib di prnunciarsi sul ricorso) (( necess che vi sia una previsione di legge che stablisca la competenza dell'org sovraorid est di decidere del ricorso gerarchico) +++++ ulteriore puntualizz su ric gerarchi oe proceudra--> anzi due-->1) possib nell'ambito del procedim

sospendere l'esecuzione dell'atto-->d'fficio osu istanza del ricorrente, l'rg decid pu sosp per gravi motivi l'esecuz dell'atto impugnato + 2) la partecip di altri sogg controinteressati, ce dal pdv giuridico si chiama litisconsozio (insieme di coloro che partecip alla lite--> controversia = non solo contrapp PA-priv ma anche priv che hanno interess ocntrari all'accogilmeto dell'istanza) non rimesso alla parte istante-->quando si fa ric gerarchico, non lo deve comunicare ai controint, non c' obbligo di com ai contrinteressati (cosa che necessaria nella funzione giurisdizionale)<-- art.4, l'organo deci ocmiunca il ric ai sogg dirett interess e idnviduabili in base agli atti impugnabili ,crando il litis consorzio +++++++++++++++ strum utilizzabili nell'istruttoria, che l'art.4 individua come strum di partecip all'istruttoria-->pres deduz,docum, (art.10 le 241) accertamenti d'uffiico ++++++ contro vizi di legittimit-->se si trattadi competenz,a si annulll 'atto illegittimo e rimette l'aff all'organo competente non c' una sostituzionae e di merito, annull atto e riedzi del potere orginario dell'organo competnete <------> se si accoglie per altirm vizi di legititm e vzi di merito, annula l'atto e si sostitusice all'org che ha adottato l'atto nnuallato, poich l'org sovraord a una comp maggiore dell'org sottordinato o pu rimettere l'affare all'organo originario, non trattenendo presso di se la decis di primo grado + se si rielva irregolarit sanabile, attribusice un termine all'org che ha aodtt l'atto per sanare l'irregolarit ++++ la decisione deve essere motivata + -->ricorso in opposizione, che ripete tutti i car del ricorso gerarchico (< > quale la diff col rico gerarchico?-->mentre il ric gerarchico generale, a car generale, il ric in opposzi deve ess previsto espress dalla legge-->erch in questo caso il riesame non chiesto a un org sovraoridnato ma al medesimo rgano che ha adottato l'atto--> il dest del provv non definitivo pu cheidere solo nei casi prev dalal legge all'rg che ha aodtt l'atto di revedere il proprio operato) + -->ricorso straordinario al PdR (art 8 ss.)-->ric particolare-->il suo antecedente sotirco era il ric al Re (tipico del sistema monarchico-costituz-->nel regno di sardegna dsicplinato nelle costituz gen di vitt amedeo II del 1729--> era considerata una preorgativa del sovrano-->sovrano assoluto->effetti residui nel otere id grazie del PDr + funzioejn di giustizia legata alla persona del sovrano --> poi con legge rds 3007/1859, che regola il Consiglio di Stato->legge che prevede , su un esempio precedente del 1749, che il re dovess asc il parere del CdS per decid sul ricorso a lui indirizzato, il caso di giustizia a lui rivolto-->procedura istituzionalizzata con la legge del 1859-->-->istituto poi ripreso dalla legge 1865/2248, con allegato d, sempreo bblig del cds, ma se si il Re vuole asusmere un prvv difforme, deve sentire il Consiglio dei Ministri--> in questa fora il ric al Re giunger fino ai nostri giorni, tuttavia quando si pone un problm rilevante? Con l'istituzione della IV sezione del cs, 1889, quando il cds inizia a svolgere funz giurisdizionali-->con legge 5992/1889 si pone la regola della laternativit tra il ric al Re e il ric giursidzionale--> sia nell'uno che nell'altro caso il sogg decidente il CdS, o insede giursidz o in sede di parere, e questo crea un problema, il fatto che vi potrebero essere in contrasto sul medesimo atto-->principio ne bis in idem, sulla medesima cosa non due pronuce che siano in contrasto, e per giunta provenienti dal medesimo orrgano su medesima causa e controversia) --> un odegli asp problematici : legato alla mancata previsione costituzionale (potere extra-oridnem ce non ha copertura costituzionale-->questa mancanza di ptrevisione pone probl di compatib con la cost ma anche la disponib dell'istituto da parte del legislatore-->) quale la disciplina?-->Atti impugnabili: atti ammin definitivi (prima diff risp a ric gerarchico e ric in opposizione, e che nel vecchio sistema lo avvicinava ric girusidz o col ric al capo dello stato--> ci poi venuto meno per i ric giursidizonli) + Per quali motivi si pu ricorrere->solo per motivi di legittimit (ric tendente a ristbilorie la leggitmit e la legalit sul piano oggettivo e non soggettivo delle tutele del privato-->ecco perch non possib ricorrere per vizi di merito + ma ci speig anche perch non ess incardinata inuna str gerarchic,a e non essendo un'ammin ci sarebbe stato un vulnus nel principio di sep delle funz-->qui non abbiamo un org di ammin attiva che decide, ma il cds che nn un organo di ammin attiva) ++++++++++++ quando atto impugn con ric giursidiz non pu essere impugnato in questa sede e viceversa (principio dell'aternativit) < > il principio alternativit non assoluto, perch andrebbe a discapito dei controint, che non hanno esperito il ric, ma quelli che hanno int contraril, e sarebe condizionati dalal sc del ricorrente-->pich vale il princi della preferenza per la tutela girudisiz, al contriunteress, risp all'atto impugn in via straord dav al PdR pu chied il trasf del ricorso in sede giurisdizionale, perc al contrint deve ess gar la tut giuridszi che sarebbe impeidata qualora il pricipio di alternativit fosse assoluto--> infatti l'itituo quello della opposizione dei controinteressati, che entroi ltermine di 60 gg dala naotificaz

del ricorso, possono chiedere con atto notificato al ricorrente e all'organo che ha emanato l'atto impugnato, che il ricorso sia deciso in sede giurisdizionale. In tal caso, il ricorrente, qualora intenda insistere nel ricorso, deve depositare nella segreteria del giudice amministrativo competente, nel termine di sessanta giorni dal ricevimento dell'atto di opposizione, l'atto di costituzione in giudizio, dandone avviso mediante notificazione all'organo che ha emanato l'atto impugnato ed ai controinteressati e il giudizio segue in sede giurisdizionale <--<--< l possb di oprsi a ricorsi trasalndo da sede ammin a sede girudizi riconosciuta anche a enti pubblici convenuti--> contrint = tanto un sogg priv ++++++++ termini per impugnare l'atto-->120gg (dopio risp ai tempi del giu ammin) +++++++ la parte istante deve notificare il ric ad almeno uno dei controinteressati, e deve presentare (la parte deve garantire il litis consorzio minimo), dve depsit la prova dela notific presso l'amin emanante l'atto o al ministero competente (che riceve il ricorso) +++++++ l'istruttoria--> il min competente resp dell'istruttoria , quin il ric verso l'atto prorposto all'ammin che ha aodttato l'atto o al ministero compentente-->il ministero istruisce il ricorso,fa l'isturtt del ricorso-->entro 120gg, fatta l'istrutt, il min trasmette il ric insieme agl iatti e ai doc al CdS per il parere-->il CdS esprime il proprio parere sull'istruttoria fatta dal min competente--> naturalm la sezs o la comm del CdS pu chiedere l'integrazione dell'istruttoria -->adottato il parere, questo viene trasmesso al PdR per la decisione finale --> qui stata di recente introdtta una notevole novit con legge 69/2009--> due novit fondamentali--> 1) la possib nella fase in cui il cds deve esriere il prprio parere, di sollevare la quest di legittimit costituzionale di una norma--> su questa possib prima si era discusso, in altri possib in alotri no-->--> importante , perch fa emergere i lcar girusidzionale della decisionale, perch la quest di legititma cost, in base alal legge costituzionale del 1957 che reg il gi dav alal corte costituz, soltanto da autorit giruisdiz nelle's delel funz giursidizonali ->il cds esercita una funz giurisdizionale, sollevando una questione giursidizonale + 2) viene reso non solo obblig il parere del cds, ma viene reso vincolante-->il DPR cos come modificato, parla di un parere conforme, viene meno il meccanismo preced-->giursidzionalizzazione dello strumento + 3)-->art.3 legge 205/00->introduz possib anche nell'ambito del ric straord di disporre la sospensione dell'efficacia dell'atto, preorgativa tipica del processo amministrativo -->--> cambiamento sul'esecuz deci assunta al termine del ric straord al PdR, perch rspetto alla decisione, con una recente sent cass ss.uu. 2065/2011, proprio per questo car girusidzionale acquisito dalla dec finale del ric straoridnario, e sopr, in ottemperanza al principio della pienza e dell'effetti della tut del cittadino, alla luce della CEDU-->possib anche per questo tipo di decis adottata a seguto del ric straord al capo dello statao , di attivare il giudizio di ottemperenza che nel nsotr ordin riservato solo per le setenza e per i provvedim ad essa equoparati +++++ disciplina in alcuni punti da parte del CPA--> in partic art.7, ultimo comma fissa i lprinc che il ricorso strarod ammesso unicam per controversie devolute alal giursidizone amministrativa-->non pu essere sp il ricorso per questioni che concernono diritti soggettivi--> in questo caso non vige il principo dell'aleterantivit, ma il principio della prevalenzadel giudice ordinario (per girudisz ammin , sia quella di legittimit ,sia quella esclusiva) + art.48--> regola il giudizio conseguente alal trasposizione del ricorso straoridnario (caso in cui il controinteressato agiva in oppsz e chiedev la trasalatio) + art.128-->esclude la possib di ricorrere al ric straord in materia elettorale (unica tutela maessa quella giurisdizionale) + art.112, che regola l'oggetto del giudizio di ottemperanza (non si richiama espress la decis fin del ric straordinario, ma tra i casi incui pu ess esperita l'az di ottempranza--> sentenze esecutive ed altri provv esecutive del giudice amministrative-->questa formula, in questa nozione, in essa ricade anche la dec sul ric straordinaria--> ammissibilit giu di ottemp anche nei confronti di questa dec, ur non essendo vera e propria sentenza) -->rigetto della quest di legittimit-_>non sancise legittimit, ma dich di insussistenza delle quest di illegittiit -si parlava di fun giustiziali del difes civico e del mediatore europeo (sulle disfunz della PA)-->2 casi particolari non giusridiz dell'utente dei servizi pu<--Art.30 legge 69/2009-->possibilit nella cart dei servizi dei sogg pubb e priv , con servizi pubblici o di pubblica utilit. possib di promuvoere la osluz non giurisdizionale della controversia (meccanismi di conciliazione-->procedura concilitativ,a tutela non girusidiz nei cfr di una PA in senso lato) + D.lgs 198/2009-->che disciplina i lric per l'efficienza dei servi della pa -->class action--> tutela giursidizionale<-- partic: il ric non idividuale ma un ricorso

collettivo--> questa tutela , nel meccanismo, prevista la possibilit ,la doverosit di esperire una diffida nei cfr dell PA che si resa indempien o resp della disfunzione-->diffuda che pu essere, se ne ricorrono i presuposti, sostituita proprio con una tutela non giurisdizionale <--> art.3 ,anziche diffidare la PA, si pu rporre di risolvere in via conciliativa la controversia --> tentativi obbligatori di conciliazione , prima di adire il giudice, o di instruare il rapporto girudiz, le parti devono bblig tentare di mettersi d'accordo con ofrme non giurisdizionali--> in generel ,pq rig la possib di rocorrere a forme non giursidzi nella solzu delle controversie, il CPA all'art.12, ha previsto che le cotnroversie su dir sogg, devoluti alal girusid del giu ammin possono ess risoltoe con arbiturato rituale di diritto (si ammette la possib di ricorrere da un lato soltanto all'arbitrato rituale, che si chiude con un lodo hce ha efficacia di una sentenza) --> unico arbitrato ammesso arbitrato riturale non irrituale, risp ai dir sogg che ircadono nella girusdizione del giu ammin (perch la PA non pu disporre dell'interesse pubblico, non nelal pssib delal Pa di negoz l'ijnt pubblico col privato, ma solo dir soggettivi, tipicamente diritti patrimoniali-->non vip u ess accordo transattivo che riguardi un affare pubblico, un affare amministrativo-->l'art.11 della l 241/90 non pul avere ad oggetto una trnsazione)

7-problema generale importanti peer la vita del dir ammin-->problema della tut giurdisi, del citt davanti a un giudice-->se l'ammin ha poteri autortativi, che si impngono da s ai cittadin, il cittadino non protetto o lo -->diritto alla tutela del giudice nei cfr del potere pubblico,dell'autorit che esorbita dai limiti a cui l'aut deve attenrsi-->interrogativi-->giudice ordinario oppure altri?C' un sist di reg che rig questo dir alal tutel-->prima risperso in leggi di settore , fra queste legge 20/3/65 allegato e--> Codice del processo amministrativo--> coem si arriva allelab di questo codice (civ + pen + pc + pp + proc amm) ->giusitizia ammin-->il tema per ess ocmpreso va posto nella sua complessit-->attenzione sull'espress giust ammin-->la Cost all'art.103-->il considlgio di st e gli altri org di giust ammin (Giune prov e ammin -->dal 1971 i TAR) hano giurisdzi (sembra che per la tut degl iint legittimi e dei dir sogg) -->esercitano una funz giursidiz un ot giudiz--> ma perch giusitizia e non giurisdizione? + poi all'art.125 prevede che nella reg sono sittui org di giustizi ammin di primo grado ,sec l'ordin stab dalal legge della repubblica-->norma omologa a quella del 103 + art.117 inoltre, sul riparto di com in mat legisl tra st e reg-->comept statale in mat di giusridiz e norme processuale, odin civ e penale, giu ammin -->--> GIU AMMIN parola tradizionale--> che signfic hanno, anche secondo la formazione storica--> sembra poi un qualcosa di pacifico l'idea di giu ammin (spiamo che i tre pot sono gle,giu,esec-->una giu che si chiaam ammin sembra ambivalente, tra due di questi poteri)?->-->-->Per capire il senso di questa espr occorre fare una definiz-->-->e capire come is formato storic il sist di giu ammin, andando alla radice di formazione del diritto amministrativo-->-->* *-->si parlato dei car del dir ammin-->per cosa si caratt-->copro di norme che riguarda l'es del pubblico potere-->cosa hanno queste norme di caratteristico?Sono norme definite o tradiz dcefinite come norm speciali, diverse da quelle rig irapporti tra cittadini , ma che disciplinano l'es del pot ammin nei cfr dei cittadini-->--> norme di dir ammin = norme speciali, quindin deroga alle norme generali-->una car alal base della form della giu ammin la specialit del dir ammin-_>questa spec del dir ammin non si esaurisce nell'indic un corpo di norme che sono diverse da quelle reg i rapp tra pirv e l'es del pot ammin e il rapp tra citt e pot pubblico, ma la specialit ice che queste norme sono sottr alal ocgniz del giu comune, ma sottoposte ad un giudice diverso, chiamato giudice amministrativo--> dir ammin <--norme di dir speciale che rig l'es del pot amministrativo (attribuenti pot all'ammin e mod di svolgim del pot, e condiz,rpesuppsoti,procedim attrav cui il pot viene esercitato) + l'esatta applicaz o controversie su queste prime norme--> implica norme di dir speciale del giu che consoce controversie nell'es del pot pubblico nei cfr dei cittadini<--somiglianza descrizione francese nel periodo dello st assoluto tra giu delegata (che il sovr, unico tit del pot,delgeava ai funzionari= giudici, e rig le controvrsie dei cittad) e rientuta (che il sovr tratteneva per s e rig i rapp dei citt con il potere pubblico,sentendo l'organo consultivo del conseille du roi, poi conseille d'etat)->giu ammin = epressione della specialit del dir mmin, nel suo animo sia autoritario sia garantista-->la giu ammin interviene per limit e impedire gli arbitri dell'ammin, -->questo intervento non si risolve in un interv di un giu ord ma di org div del giu ord che prima

fanno parte del sist ammin, poi ric come org giursidizionali diversi dal giudice ordinario -->-->-->-->definzi giu ammin <-- insieme mezzi di tutela di protez (del cittadino-->anima garantista-->mezzi di tut nei cfr della PA, contenddo il rischio di un pot abusivo es in modo abusivo oppure eccessivo) giursidz e non giursidzi (giuridiz = aodttati nell'esercizio del potere del giudice, attrav cui si accede al giudicie-->ricorsi giursidiz, citaz dav al giu civ, ricorso dav al giu ammin->rimedi che nella Cost. con una nroma generalissima sonoo richiamati dall'art.24-->tutti poss ag in giudizio per tut propri dir sogg e int legittimi <---> non giurisdiiz -->prevedono l'intervento dell'amminsitaz-->strumenti amministrativi, previsti a liv dell'ordin partic delle singole ammin-->sono i ricorsi amministrativi-->gerarchico,superiore, straordinario--> strumenti che prevedono la possib di rocorrere a un sogg interno all'ordin dell'ammin che interviene con lo scopo di far giustizia<--il principio di legalit teroci obbliga l'ammin a fare giustizia qualora sbagli-->il princ di legalit) che il citt vanto o pu esperire nei cfr dell'ammin-->esercizio di pot che rientrano nella giursidiz ammin del giu ammin, ma anchees di pot soltanto ammin e non giu, e che non producono fli eff della sentenza ma producono un effetto di annullamento -->cosa si trova in questa noz di giu ammin-->un car di ambiguit in senso nobile + una duplicit di anime<--per una parte la giu ammin implica un esignza di garanzia, e da questo pdov corrisponde a una magg tut del citt nei cfr dei pot pubblici<--> dall'altra implica la indicazione di itpo div-->pur ric la tutela , non avviene come in tutti gli altri rapp tra i cittadini attrav la devoluz al giu ordinario, ma ad altri organi e ad altri giudici-->esperienza che si sviluppa in FRA quindi nei sist ammin dell'eur continentale (ITA,AUT,GER) < > sistemi angolossasoni, in cui si normalm la tut en icfr della PA avvenica di fronte allo stesso giu dei cittadini (<--nei sist ammin era difficle adire al giudce ordinario-->c'erano limitazioni-->la garanzia della specialit non era salvugardata con giu speciale, ma attrav la prev di strum pi idfficile per l'acc al giudice per vertenze che rig l'ammin o la corona, che ha pers giur di dir priv, fino al'48 esente da resp civile) -->un altra caratt imp della giu ammin-->tradiz la Giust Ammin fa parte dell'insegmamento di diritto ammin--> la giu civ non fa parte del dir privato o civile, la procedura civile-->mentre nel dir ammin sostanziale fa copro la giu ammin-->spec delle norme e del giudice colti insieme + car partic giu ammin-->la posiz sogg tutelata atrav il giu ammin chiamata int legittimo = int alal legittimt nei provv ammin-->posiz sost con cui i lcitt intelrocusice con l'ammin o per limitarne i poteri o per rimuovere un limite all'es della sua sf giuridica attrav un intervento della PA-->s distinguono 2 tipi di int legittimi-->oppositivi(per contrastare l'az della PA, il suo comportamento) <-->pretesivi (per ottenere un bene mediante la PA-->somgilainte ai dir di obbligazione con il com pdel debitore)-->la giu ammin coopera all'emersione dell'int legittimo,a qualificarlo, a definirlo-->prima solo potere potere di impugnare, non posiz giuridica sostanziale, lo diventato in parte con camb normativi, e ain parte con la giruspurdenza ammin fattasi sempre pi ampia limitando il pt della PA -->oggi si va verso una sit meno lontana da quella che irg i rapp tra dir priv e proc civile-->con il D.Lgs. 2/7/2010 n.104 stato aprov il docide del proc ammin , che simile e parallelo al c.p.c. per attuait sostanz di dirito nei cfr del giu ordinario-->l'emenazione di questo codice = elemento di avvicin dei sist di giu ammin e giu ordinaria, e lavora per la perdita della specialit della giu ammin -->qanto detto pu rig altri paesi-->i problema tut pot pubblico e del citt nei cfr del pot pubblico in tutti i paesi occid, sia quelli a dir ammin, sia a quelli con sistemi non a dir ammin ,ma a dir comune come gli anglosassoni --> poich la quest rig tutti i sistemi-->la dom : quali sist possono esistere di giu ammin,all'int dei divo ridnamenti dei div paesi?Secodo una sommaria divisone 1)sist monisitici di giu ammin-->sis in cui la prot del citt nei cfr della PA affidata a un solo giudice (sist anglosassone) --> possono essere--> assolutiv (la proto assic da un solo e unico giu) + relativi (funz assci prevalentmente da un giudice) 2)sist dualisitici di giu ammin-->sist i ncui la prot delle posiz giu del citt nei cfr del pubblico pot affidato a due diversi tipi di giudice (FRA,GER,AUT,ITA)<--la tut del citt nei cfr della PA pu ess speigata sia ne i crf del giu ord sian nei cfr del giu ammin-->la tut delel posiz sogg del citt nei cfr del pubb pot affid per alcune sti sogg o alcune ocntroverise al giu ordinario, per altre al giu ammin -->--> nrome Costituz. -->norma di principio art.24 (tutti poss ag in giu per tutela propri dir e int legittimi, le div sit sogg) + art.103 (il consiglio di stato e gli altri org di giu ammin ha giursidi per tutela int legtitmi, e per mat indicate dall legge, per gli int legittimi)-->il citt ha un sist di tutela dualistico-->talvotla non semplice quando si fa val dav al giu ordin e quando al giu ammin<-distinzione categoriale tra dir sogg e int legittimi, astratta -->come si formato il sist ita di giu ammin, come nasce<--ripercorrere sotric tappe storiche--> il

sist di giu ammin come dir speciale nasce con la costituzione dell'Anno VIII della riv francese (all'aut giu e al giu ord affid i dir civ e le quest di nat tributaria<--> le deci di controversie rig l'es dei pot pubblici e di qualche partic rapp di diritti affidati ai collegi di prefettura, organismi collegiali costitui presso le prefetture, e che giudicavano questioni in cui si faceva quest dell'es del pot della PA-->le decisioni di questi organi impugnabili al consiglio di stato, allora organo anch'esso ammin e non giurisdizionale)--> questo sistema, sistema del contenzioso amminssitrativo (perch rigaurdava i casi in cui esistevano organi per dirmere controversie con l'ammin + contenzioso all'interno dell'ord amministrativo, non nel sist del contenzioso giurdisdizionale, non affid a org giursidizionali)->distinz nell'attiv ammin in base a cui l'ammin ptoeva eserc attribuz ammin (che venivano affidate all'ammin-->attiv ammin tradiz e in cui ev ricorsi affid a sogg monocratici ,gli intendenti presenti le prefetture) e attribuzioni di tipo contenzioso (affidata lal cognizione dei consgili di prefettura, cosnigli di intendenza-->decis impugnate di fronte alla camera dei conti, antecedente della nistra corte dei conti) --> sistema importato in europa come nel caso del Code Civil (1804), e in italia nel Regno di Sardegna --> +++++++++++++++++++ --> con l'approv dello Statuto Albertino viene riformata l'ammin, nel 1854-->rif del contenzioso amministrativo, a partire dai decreti reali del 1859--> controversie che avevano per parte l'ammin pubblica, statale o locale spettanti a organi del contenzioso ammin (l'attiv ammin si divideva in attiv ammin contenziosa-->cognizione agli org del contenz ammin< > attiv ammi on contenziosa, lasciata agli organi individuali come gli intendenti)--> gli org del cot ammin realizzarno una cogniz su controversie rig sia su diritti soggettivi sia su materie su cui l'ammin esercitava poteri discrezionali--> Consiglio di governo (ex Consigli di Intendenza, su base periferica, con centro Consiglio di Stato con competenza di unico grado per gli atti rig l'ammin dello Stato -->si occupava di controverise di dir civili, dir pubblici soggettivi, rapporti tra com, dir patrominiali commessi con l'attiv contrattuale dello stato < > giu ordinario controversie che l'ammin poneva in essere nell'esercizio di attiv di dir privato+++++++++++++++++++ INTEGRAZIONI rispetto a questo pregresso--> i consigli d'intendenza sostituti con i consigli di governo-->l'appello viene fatto presso il consiglio di stato + mentre i rapp di diritti civili affidati alla cogniz del giu ordinario, ad eccez di rapp particolari affidati ai consigli di intendenza (ssostituti poi dalle giunte prinvicali e amministrativi) , come cotnratti d'app pubblico, e applic di norme di dir civile +++ l'aut giu ordinaria competente tutte le volte che l'ammin agiva usando i propri poteri di diritto privato-->-->per un verso esist controversie affid agli org del contenzioso ammin, organi ammin e non giurisdizionali, e non hanno gar di indipendenza + esistono controversie in cui l'ammin agisce con la prorpia cap giu di dir priv, con giu ordinaria + esistono controversie non affid a nessun giudice, campi dell'ammin pura , e che sono privi di una tutela di quella che l'ammin con la possib di chiedere il riesame di ci che fa (max della discrez della PA)--> +++++++++++++++++++++++ --> 1865--> approvate le leggi di unfiicaz ammin, per realizz unific ammin regno d'italia--> dibattito su questione della tut giudiz ei cfr della PA-->la scelta fatta una scelta di democrazia, liberale->bisogna eliminare questi organi del ocntenzioso ammin e affid le controversie ai giudici ordinari, relaizzando una sc simile a quella fatta nei sist anglosassoni-->scelta di garanzia, per garantire pi frtem tut dei citt con la sottoposiz dell'ammin alla legge e allo stesso legge che igudica i citt e i loro rapporti + richiamata l'esperienza belga (costituzione belga-->sistema con prev giudice ordinario->sistema scelto)-->-->-->legge 20/3/1865 n.2248 allegato e --> lgge sul contenzioso ammin o legge aboltiiva del contenzioso ammin , perch per realizz questa premessa di civ di aboliz del giu sepciale e egli organi speciali di girusidz ammin si realizza un'importante indciazione quella dell'aloro abolizione, affidando contrversie decise da questi organi prima al giudice ordinario-->non possib che l'ammin abbia foro in cui le proprie controversie vengano esaminate-->art.1-->i trb speciali attualm investiti dela girusidz del contenzioso (bench non esercitasse funzioni giurisdizionali <--> indipendenza costituzionale, essendo poi dentro la str ammin del governa--> giurisidzione = speciale competenza parallalela all'org diuziario tout-cout) ammin tanto in mat civile quanto pen sono aboltie, e le controversie ad essi attribuite da div leggi in vig sono dev alla giu ordinaria o all'autorit amministrativa condo le norme della presente leggi-->due ipotesi, una sola giursidizione (--> tra l'altro le competenze degli org del contenz ammin non erano stab con leggi spciali, ma con singole leggi ad hoc per diverse materie, senza clausola generale che affid un certo tipo di cotroversie agli org del contenzioso ammin) + art.2-->sono devolute alla giu ordinaria tutte le cause per contravvenzione, in mat penale , e tutte cause e materie in cui si faccia questioen di un dir civ (prorpeit credito, disciplinati dal cc) e pol (di elettorato attivo e passivo) (legame tra i due--> non c' il suffragio universale, si vota in relaz al censo--> vota chi ha una certap osiz eco-->questa

indicaz da una psecific tutela a questadim di un dir civ intenso soprattu come dir patrimoniale e dir di lib pol collegato con lo statuto patrimoniale) , comuqneu vi poss essere interessata la PA (non necess hce l'ammin sia parte in causa-->anche se sif questione di questo provvedim, la controversia passa al giudice civile), ancoroch siano stati emenanti rpovv del pot esecu e dell'aut ammin + art.3--> gli affari non compresi nella'rt precedenti, non implicano quest di dir civ opol, saranno attributi all'aut ammin (non ad organi del contenz, ma pura, nel suo assetto organizz tradiz) della stessa ammin chhe ha emanato il provv che, ammesse deduz e oss iscritte dele parti interessati, provvedono con decreti motivati previo pareri dei consigli amministrativi + contro tali decreti ammesso ric in via gerarchica contro questi provvedimenti, all'aut ammin sovraordinata e superiorre all'aut emenante l'att--> queste controversie = stragrade magg delle contr per cui l'ammin esercitava pot discrez (ammiss,autorizz,concessioni)--> controversie che rimanevano senza giudice (n dir civ o pol ma legate al'attiv di un ammin che vaendo conosciuto l'unit da realizz doveva essere iperattiva, esercitando fortemente la propria attivit discrezionale) --> unit giursidizione, ma con problema di controversie che sfugge alal cogniz di quel giudice, e in cui tut sit sogg dell'int esclusiv affid all'aut ammin +++++++++ poteri del giu civ nelle cause di sua competenza--> art.4--> Quando la contestazione cade sopra un diritto che si pretende leso da un atto dell'autorit amministrativa, i tribunali si limiteranno a conoscere degli effetti dell'atto stesso in relazione all'oggetto dedotto in giudizio + L'atto amministrativo non potr essere revocato o modificato se non sovra ricorso alle competenti autorit amministrative, le quali si conformeranno al giudicato dei Tribunali in quanto riguarda il caso deciso--> il giu ivnestito della legittimit del provv, non poteva annullarlo,rimuoverlo o modificarlo ma rivolgersi all'aut ammin-->poteva solo non applicarlo nel caso in esame, non poteva elimnarlo dal mondo giuridico con pronuncia erga omnes--> il padre di questo approccio<--principio di sep dei poteri (annull il provvedim->limitare il potere giursidizionale nei onfronti del potere esecutivo e l'autonomia dei parlamenti -->--> oggi soprattutto granzia del potere giursidizionale) -->-->--> cosa succede a seguire? Vi sono sit oggettiv con int che in realt sono affid alla mer ammin e al suo arbitrio e che spesso conosce l'intervento della politica-->-->si apre un movimento di idee,pensiero, reazione a questa situazione--> si volev imit il sist belga che affid a un unico giu le contrversie, ma si finiva col limtiare la tutela, perch non tute le controversie ad un unico giudice->nasce un nmvoim culturale e parlamentare chiamato, disc di silvio spaventa sullingisutizia ammin, parlam destra storica--> istituz IV Sez Consiglio di St (rpiam organo consultivo che dava pareri al Re su affari di gov e questioni di giustizia ritenuta, che il sovrano tratteneva per s) con Legge 31/3/1889 n.5992-->a questa sez attribuz cogniz di tutti i ricorsi verso atti ammin con vizi tradizi (violaz di legge,ecc di potere, incompetenza assoluta)--> nasce un organo che in pchi anni sviluppa un import iursiprudenza per stab i limiti dell'eserci del pot giurdiszionale-->attivit che riguarda anche la legittimit dell'attiv ammin e la sua confomrit al modello legale (rerpsupposto per esercizio del potere, modalit conformi alla legge, rispetto da parte dell'ammin delle norme disciplinanti su sue atribuzioni e modalit di esercizi del potere)-->-->a questo giudice vanno tutte le controversie che non erano passate al giudice ordinario--> competenza generale per questa marea di controversie-->cosa succede? Si vanno precisano tre cose-->1) la situaz soggettiva valutata dal citt nei cfr del pot pubblico quando non un dir soggettivo = interesse legittimo (-->perch legititmo? legittimo perch conforme alla legge che sviluppa l'es del potere < > interesse = non un dir soggettivo + ma anche interesse che protetto dall'ordinamento, quindi non semplice) + 2) il confine tra ci che fa il CdS e ci che fa l'aut giudiziaria ordinaria, attrav la giurspudenza sui conflitti di competenza tra aut ammin e giu ordinaria-->i conflitti fino al 1877 affidati al CdS, dal 1877 con una legge 31/3/1877 n.3761 Crispi, viene affidata alla Corte di Cassaz a sezioni riunite, organo girusidizionale che stablisice i confini di competenza + 3) Si precisa anche la giurpsiduenza del giu ordin nei cfr della PA--> sarebbe poutto aessere pi aggressiva timida, remissiva verso la PA-->si rtiene non competente a conoscere il vizio di ecc del potere (vizio che fa parte dell'discrsz dell'ammin e il giu non lo pu conoscere), e nel contempo si afferma la girusi di Cassaz dopo il 1877 vede il provvedim ammin = argine a pronuncia demolitaroia del giu ordinario -->condizioni per lo sviluppo consistente della giuriproduenza del CdS (2 condizioni--> timidezza del giu ordinario, che viveva in quesotm odo il princ di sep dei poteri spazio ampio dato a giursirpudenza con cognizione ampia data a tutti gli atti di legge con vizi) -->-->c' un dibtattito su attiv del CdS-->IV sez = giudice o amministrazione? attiv giurisdi o attiv ammin? Perch l'organo amministrativo ma

le garznie che accomp l'esercizio sono identiche a quelle del potere girudisz-->la dottrina ritiene girusidiz il CdS < > l'affermaz della natura giurdizisz dell'organo si avr in via legisl nel 1907 con legge 62 del 7/3/1907 che istituisce la V Sez del CdS-->istitusice una sez compet a conoscere in appello dei giudizi riguardanti le controversie che andavano a giunte pronviciali e amministrative->in appello le controversie del CdS + introduzione esecuzione del giudicato + affermazione natura giuridsiz di queste sezioni--> scenario in cui CdS = org giuridzi, con giuridsiz di legittimit nei cfr dell'es del pot publico, il cui contenzioso si estende al sist complessivo delle ammin italiane , vuoi in primo o in sec grado, anche se esistono molte leggi per materia da questo pdv-->dibtattito su distinz fra comp del giu ord e giu del CdS come org riusdiz , ma anche sulle cntroversie in cui sono dedotte le div sit giu soggettive dav al giu ord e giu ammin-->cosa distingue dir sogg da int legittimo? + Materie per cui l'intreccio tra questi sia fito per apparire inestricabili -->-->legge delegata 30/12/1923 n.2804 con cui viene abolita la distinz tra IV e V sezione e introduz giurisdiz esclusiva (giu esclusiva = la giursdiz del giu ammin esclude in quelle materie la girusidz del giudice ordinario + espress indicate nella legge) del giu ammin--> cocnentraz in materie per tutte quelle sit sogg in campo al giudice ammin (alora materia del pubblico impiego) + introduz giursidiz di merito (< > girusdizione di legittimit, che pu portare all'annulam dell'atto ammin ma non la sua sostituzione < > sindacare non solo la legittimti, ma ance l'opportunit del provvedim, e sostiturisi all'ammin diecnedole cosa fare o adottare essa stessa il provvedim al posto dell'ammin)--> passo importante nella giu ammin, perch anche la mat dei diritti soggettivi, purch rientrino in quelel materie, passano alal com del giu ammin, che pu conosc anche in via incidentale questioni di diritto (tavolta utili per decidere quest amministrative)-->-->sitema completato nel 1946-47 con istituz VI Sezione CdS che si affianca alle sezioni precedenti, prima dell'Afric Italiana, a cui andranno le materie pi moderne-->--> 1/1/1948-->entra in vig la cost italiana-->scen in cui aut giudiz competente per tutte le controversiei n ccui si faccia quest di dir civ o politico < ---> giu ammin in CdS competenza in unico grado appello risp a giunte princi ammin, org provinciali periferici --> giu ammin con 1)giursidz gen di legittimit nei cfr dell'es del pot pubblico (conformit provv ammin < > provvedimento di annullamento con eff ex-tunc) + 2) giursidz esclusiva in cui la quest non solo di legitt per lesione di int legittimi ma rig anche dir soggettivi, su mat determin + 3) giurdisz di merito in cui il giu pu valt l'op dei prov e pu sostiturisi all'ammin (15'03) -->--> dibattito su opportunit di conservare o no questi organi che nel passato avevano operato --> considerati giudici speciali, non ordinari, precostituiti per il rapp gen tra citt, ma giudici preocsituti per rapp speciali --> divieto di stituzione giu speciali + VI Disp transitoria-->--> giurdisiz speciali sottratte alal revisione della girudisz speciale dat dalal costituz repubblicana-->entro 5 anni dall' ent in vig di procede a revis degli org speciali d girusidz esistenti, salvo l gisuridz di cds, corte dei conti e trib militari <--<--art.102--> La funzione giurisdizionale esercitata da magistrati ordinari istituiti e regolati dalle norme sullordinamento giudiziario + Non possono essere istituiti giudici straordinari o giudici speciali. Possono soltanto istituirsi presso gli organi giudiziar ordinari sezioni specializzate per determinate materie, anche con la partecipazione di cittadini idonei estranei alla magistratura.->giu specializzati fanno parte giurdiz ordinaria ma hanno competnetza specialistica, figura del giudice specializzato (sezioni specializz agrarie) ++++++++++++ art.103-->Il Consiglio di Stato e gli altri organi di giustizia amministrativa (giunte pronvci e ammin + giunta giursidiz per la VdA) hanno giurisdizione per la tutela nei confronti della pubblica amministrazione degli interessi legittimi (sit soggett che il citt vanta nei cfr dei pubblici poteri) e, in particolari materie indicate dalla legge, anche dei diritti soggettivi. + Art.100-->Il Consiglio di Stato organo di consulenza giuridicoamministrativa e di tutela della giustizia nellamministrazione.-->Sistema apparentmente fotografa l'esistente < > differenza-->enunziat la differenza tra int legittimi e dir soggettivi,l con copertura costituzionale <<<< >>>> cambia il modo di considerare la fotografia,--> ci sono altre 3 norme su giustizia ammin rilevanti che cambiano la configuraz del sist di giu ammin-->-->-->--> 1) art.113->Contro gli atti della pubblica amministrazione sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa + Tale tutela giurisdizionale non pu essere esclusa o limitata a particolari mezzi di impugnazione o per determinate categorie di atti. (non ci sono atti della PA che sufggono alla giursidzione-->peienzza del pricn di legalit ,peian assoggettab ammin e pot pubblico alla legge-->atti pol impugnabili?->Norma CPA, non ammesso--> atti pol non sono atti ammin = atti in cui si fa es di un pot ammin, ancorch se lo fa l'apice pol dell'attiv ammin < > atto pol con ctn intrisec politico e fa parte di un

procedim div di natura non amministrativa--> di esercizio del pot legislativi o di sua preparazione , indirizzi pol generali ed esecutivi risp a questi) + La legge determina quali organi di giurisdizione possono annullare gli atti della pubblica amministrazione nei casi e con gli effetti previsti dalla legge stessa (non scritto nel 103 tutto questo?-->non essite un monopoli odelle tecniche di tutela, ma la legge che indica il sogg legittimato per l'annullam degli atti ammin-->non c' riserva ontologica, ma la legge a prevedere i poteri del giudice, anche di volta in volta, in regolaz a singole fattispecie--> c' diversit degli eff circa le conseguenze dell'annullam? Si, le pu determinare la legge, le pu stabilire) (--> Norma che sembra apprositivam riproduttiva del passato --> Art.113 = norma no jfa altro che ripetere che c' una tut giurdisdiz dei dir sogg e degli int legittimi dav a giu ord e giu ammin e nei cfr degli atti ammessa la tutela< > la tutela sempre ammessa, per entrambi, con copertura costituzionale) + 2) Art. 125,1-->Nella Regione sono istituiti organi di giustizia amministrativa (diversi da queli del 103--> quelli da costituire sono quelli del 125, non quelli pre-esistenti si cui a attivo il 103--> snt c. co.st dich incostituz perch la loro composiz nomin dal gov non assic indipdenza prorpia degli organi giursidzionali-->giunte pronviciali e amministrative) di primo grado (--> il CdS organo di secondo grado, di appello oppurei n cas, di unico grado + in linea di principio nel sist di giu ammin introdtto il princ del doppio grado di girusidz, non assoluto ma comunque prevalente) , secondo lordinamento stabilito da legge della Repubblica (legge 1034 del 6/12/1971--> sititutiva dei TAR-->complesso unitario giu ammin composto da org giursidz periferici, i TAR ,e un organo centrale che conosce in appello quest risolte in primo grado il CdS, che fa anche una funzione di nomofilachia , esatta osservanza e diritto obiettivo). Possono istituirsi sezioni con sede diversa dal capoluogo della Regione (profili problematici-->come mai una norma sulla girusidiz inserita nel titolo V e non in quello di sede materiae della Mgaistratura--> per molto tempo consid norma che non abilitava questi org a conoscere atti diversi da quelli regioni o enti subregionali) + 3) Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. (Norma sul dir alla tutela giurisdiz, diritto alla protez dav al giudice = dir fond + diritto nei cofnronti di tutte le sit soggettive + diritto assicurato comunque, anche dinanzi alla PA, sia che essa essrcita pot autoritativo, pot paritetico + di fronte dlle div delle sit soggettive-->la risposta dell'ordinamento quella di assicurare la tutela giudiziaria-->--> la distinz tra int leg e dir sogg o la dist tra giu ord e giu ammin non pu trasformarsi in pregiuizio al dir alal tu giursidzionale del cittadino--> Sentenza C.Cost. 2007--> principio della translatio iudicii = trsferim del giudizio inziato dav a un giu incompetente dav a un giu cn girusidz per poter decidere--> evitare soprattutto che impugnaz siano fatto scorrettamente, anche se entro termini di decadenza)-->-->-->-->--> quandro con 2 rappresentaz del sist della giu amm-->statica, di riprduz del sistema prima dell'entrata in vig della costituz + in movimento (giu speciale da diffondere su tutto il territ naz + le giurdiz non possono essere concepit coem compartimenti stagni-->pluralismo della giurisdziione)

TENDENZE -->D.Lgs. 29/93 + 80/98 (in mat di serv pubb, urbanistica, edilizia)-->ricorso spesso alla girusidz esclusiva (Art.103 segnala la crisi della dicotomia int leg<--> dir soggettiv) -->tutele esperibili dinanzi al giudice ammin per interessi leggitm (Sent. 500/1999 C.Cass., che irugard la giurprudenza del passato-->diritti in attesa di espasione, per esempio-->operazione di pscianalisi giurdiica-->soprattutt per interessi legittimi pretensivi = soddisf sit sogg con comp positivo dell'amministrazione)-->per molti anni lunica si pensava fosse la tutela di annullamento(->caducatoria,costituvia, che indice sul provv fcendolo venir meno con ex-nunc < > tutela di riscarcimento--> per equivalente, non da il bene della vita che tu vuoi, ma il corrispettivo in denaro) -->riasricmento a chi, giu ordin (diritto al risarcim del danno dell'int legittimo = dir di credito) < > giu ammin (competente per int legittimi) -->Legge 205/00, attribuendo i casi di riconoscibilit del risarcim del danno al giu ammin e riconoscere il risarcim del danno in sede di giursidz di legittimit al danno DEL RIARCIM DEL DANNO AL GIU AMMIN E RIC IL RISCAIM DEL DANNO IN SEDE DI GIURSIDZ DI LEGITTIMIT AL DANNO (non dir sogg = prot giu per sit soggettiva di int legittimo)->Setne 204/04 C.Cost con bilanciamento tra giu ord e giu ammin-->per un verso limita l'espandersi della giurisidz esclusiva (in tutte le materie la'mmin deve esercit pot autoritativo <--> i lris del danno

0 turm di tutela che compete al giu ammin essendo giudici--<strum di tutela di tipo rimediale, tecnica di tutela, protezione, rimedio ai cfr della lesione<-- Sent. trasaltio iudicii +++++++++++++++ ++ azione costituvia = che provoca effetti che incidono su una situazione--> azione di condanna = condannano ad un facere specifico o condanna per equivalente + azione dichiarativa, che non modificano stiuaz ma accertano situazion er accertare indadmepimento della PA<--Art.31,4 CPA->La domanda volta all'accertamento delle nullit previste dalla legge si propone entro il termine di decadenza di centottanta giorni<--Setn.3/2011 + supporto giurisprudenza precedente-->azione di adempimento, azione di condanna a un facere specifico (affinhc illegittim negato), riconosciuto --> leggi che non seguono la giurpsudenza della c.cost e altre girusidizione andata troppo avanti->art.44 Legge 18/6/2009 n.69->data al gov delega per riassetto disciplina processo ammin--> entro 1 anno--> assicurre conc delle tutelare, evitare che per un singolo peidosio di vita debba rivolgersi a due giudici-->delega che da luogo al CPA--> art. 7--> Sono devolute alla giurisdizione amministrativa le controversie, nelle quali si faccia questione di interessi legittimi e, nelle particolari materie indicate dalla legge, di diritti soggettivi, concernenti l'esercizio o il mancato esercizio del potere amministrativo, riguardanti provvedimenti, atti, accordi o comportamenti riconducibili anche mediatamente all'esercizio di tale potere, posti in essere da pubbliche amministrazioni. Non sono impugnabili gli atti o provvedimenti emanati dal Governo nell'esercizio del potere politico ++++++++ + Art.1-->La giurisdizione amministrativa assicura una tutela piena ed effettiva (criterio di interpetazione della giurdispurdenza del giudice ammin) secondo i principi della Costituzione e del diritto europeo (proncunce CdG e CEDU, che non fa parte del sistema del trattato) + +++++++ Art.2 -->Il processo amministrativo attua i principi della parit delle parti, del contraddittorio e del giusto processo previsto dall'articolo 111, primo comma, della Costituzione ++++++Art. 3-->1. Ogni provvedimento decisorio del giudice motivato (gi prevista con principi della corte costituzionale) + Il giudice e le parti redigono gli atti in maniera chiara e sintetica.