Sei sulla pagina 1di 40

Lo strumento Confesercenti per il finanziamento alle PMI con la garanzia pubblica

COMITATO ESECUTIVO COSVIG


PRESIDENTE
Vincenzo Schiavo

VICE PRESIDENTE OPERATIVO


Gianni Guido Triolo

CONSIGLIERI
Giuseppe Capanna Giovanni Felice Antonino Marcian Salvatore Politino Salvatore Santese

COLLEGIO SINDACALE
PRESIDENTE
Pierpaolo Arzarello

MEMBRI
Andrea Carriero Ottavio Severo

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, VIETATA LA PUBBLICAZIONE IN TUTTO O IN PARTE SENZA PREVIA AUTORIZZAZIONE PER ISCRITTO DA RICHIEDERSI ALLA DIREZIONE CENTRALE COSVIG: VIA NAZIONALE 60 - 00184 ROMA Ricordiamo che la presente brochure ha funzione di orientamento generale per le PMI che desiderino avvalersi del Fondo di Garanzia e dei servizi offerti dal Consorzio Cosvig e dai suoi Partner; le indicazioni in essa contenute non hanno valore legale e non vincolano il Consorzio Cosvig ed i suoi Partner.

1^ edizione: marzo 2010 stampato in 5000 copie ristampa: ottobre 2010 in 5000 copie

Lo strumento Confesercenti per il finanziamento alle PMI con la garanzia pubblica

Introduzione Il servizio di Confesercenti per laccesso al credito Le operazioni finanziabili e i requisiti delle PMI La procedura i tempi e le modalit Elenco uffici territoriali Cosvig presso Confesercenti e Partner Confesercenti della Rete Creditpass Banche convenzionate pag. 9

pag. 15 pag. 29 pag. 30 pag. 36

INTRODUZIONE

ubblichiamo lopuscolo Lo strumento Confesercenti per il finanziamento alle PMI con la garanzia pubblica, in veste aggiornata sotto il profilo delle innovazioni legislative e regolamentari apportate alla disciplina del Fondo Centrale di Garanzia di cui alla legge 662/96 con decorrenza 11 gennaio 2010. In particolare le disposizioni recentemente emanate hanno: potenziato finanziariamente il Fondo di Garanzia con stanziamenti annui progressivi fino a 1,8 md. di Euro al 2012 estesa loperativit del Fondo alle imprese artigiane qualificata la garanzia dello Stato, quale garanzia di ultima istanza con riconoscimento della ponderazione zero agli effetti di Basilea 2 incrementato limporto massimo garantibile fino a 1.500.000 per impresa modificati favorevolmente i criteri di valutazione delle imprese beneficiarie e semplificato talune procedure istituita una sezione speciale per il settore trasporti Le finalit della pubblicazione sono quelle di fornire alle strutture della Confesercenti un opuscolo che: sia uno strumento di rapida ed agevole consultazione per loperativit corrente costituisca un mezzo promozionale da diffondere sia verso la base associativa sia verso i potenziali associati rappresenti una modalit per sviluppare, specie nel Mezzogiorno, i vantaggi del ricorso alla garanzia pubblica diretta del Fondo Centrale per facilitare alle PMI il ricorso al credito dimostri la positivit del rapporto Associazione di categoria Banche convenzionate - Fondo Centrale di Garanzia, allorch tale rapporto si articoli in forma responsabile e partecipativa contribuisca, infine, a migliorare gli assetti di presidio tecnico del credito presso le Confesercenti, in aggiunta agli altri organismi

Se analizziamo i risultati conseguiti da Cosvig nel suo primo triennio di attivit, si pu constatare che essi sono stati complessivamente assai positivi tanto che a fine 2008 gli interventi di garanzia diretta promossi da Cosvig sono stati pari al 23,3% del totale degli interventi di garanzia svolti dal Fondo Centrale di Garanzia. I dati pi rilevanti, al 31/8/2010, sono stati i seguenti: operazioni presentate e accolte: 1.685 finanziamenti concessi dalle banche convenzionate: 183.824.194 per un controvalore di garanzie dirette pari a 137.868.145 rete Confesercenti in termini di addetti: 57 unit Partner Confesercenti rete Creditpass: 85 unit Al di l dei risultati economici il tratto originale di Cosvig sta tutto: nella capacit di impegno delle Confesercenti nel lavoro appassionato dei responsabili centrali nella fattiva collaborazione delle banche convenzionate nella mobilitazione dei Partner Confesercenti rete Creditpass nella sintesi, davvero dinamica, che si saputo costruire, alimentare e qualificare tra tutte le componenti del sistema Cosvig al fine di sviluppare il ricorso alla garanzia pubblica Valorizzare questo importante patrimonio compito comune. Gianni Triolo

Il servizio di Confesercenti per laccesso al credito

9
IL SERVIZIO DI CONFESERCENTI PER LACCESSO AL CREDITO

a Confesercenti - Confederazione italiana imprese commerciali, turistiche e dei servizi - e Commerfin - Societ consortile per azioni - hanno costituito nel 2006 il Consorzio Cosvig - Consorzio nazionale di sostegno e sviluppo delle garanzie - per favorire laccesso delle PMI al finanziamento bancario, attraverso la concessione, rilasciata dal Fondo di Garanzia, di una garanzia diretta, esplicita, a prima richiesta, incondizionata e irrevocabile. Le PMI associate a Confesercenti di qualsiasi settore (tranne le imprese agricole e quelle appartenenti ai settori esclusi dallUnione Europea: cantieristica navale; industria automobilistica; ecc.) che hanno sede nelle regioni: Molise, Umbria, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Valle DAosta, Veneto, Liguria (le PMI della Lombardia possono far riferimento esclusivamente ai Partner

10
Confesercenti della Rete Creditpass) possono rivolgersi direttamente alle strutture territoriali Cosvig presso Confesercenti oppure ai Partner Confesercenti della rete Creditpass per avere un servizio di consulenza e assistenza qualificata in merito a: lesame delle esigenze di finanziamento dellimpresa la valutazione dellammissibilit al Fondo Centrale di Garanzia la predisposizione e/o supporto nella compilazione della modulistica per inoltrare la richiesta di finanziamento e la richiesta di garanzia la presentazione delle domande a Mediocredito Centrale SpA che gestisce il Fondo IL FONDO CENTRALE DI GARANZIA Il Fondo Centrale di Garanzia - dedicato alle PMI di cui lart. 2, comma 100, lettera a) della Legge 23.12.1996 n. 662 e successive modificazioni ed integrazioni - garantisce qualsiasi operazione finanziaria, di qualsiasi durata, a favore di tutte le PMI situate sul territorio nazionale, valutate economicamente e finanziariamente sane (restano escluse le PMI operanti nel comparto dellagricoltura e quelle appartenenti ai settori non ammessi dallUnione Europea: cantieristica navale; industria automobilistica, ecc.).

i As s

ociato

Confes

Il Gestore del Fondo MCC, Mediocredito Centrale SpA (con sede legale in Roma, Via Piemonte n. 51), il suo Comitato lorgano competente a deliberare in materia di concessione della Garanzia e di gestione del Fondo. Cosvig promuove il rilascio della garanzia diretta (diretta perch si riferisce ad una singola esposizione) che : a prima richiesta esplicita incondizionata irrevocabile La garanzia ha effetto dalla data del suo rilascio o dalla data di valuta dellerogazione del finanziamento, se questo viene erogato dopo la concessione della garanzia.

ercent

11
Per le imprese situate nelle zone 87.3. a) del Trattato CE per gli aiuti a finalit regionale (cio Basilicata, Campania, Sicilia, Calabria, Puglia) e per le imprese a prevalente partecipazione femminile la garanzia corrisposta a titolo gratuito.

i intende per imprese a prevalente partecipazione femminile, le societ cooperative, le societ di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne, le societ di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne, nonch le imprese individuali gestite da donne, che operino nei settori dellindustria, dellartigianato, dellagricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi.

LE CONVENZIONI Per favorire laccesso ai finanziamenti garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia, Confesercenti e Cosvig hanno stipulato convenzioni con primarie banche italiane (la lista completa delle banche convenzionate si trova a pag 36). Tali convenzioni consentono alle PMI associate a Confesercenti di richiedere i finanziamenti rientranti nelle fattispecie previste dalle disposizioni operative del Fondo Centrale di Garanzia e permettono altres di inoltrare la richiesta della Garanzia con lassistenza e la consulenza delloperatore Cosvig, oppure con il supporto dei Partner Confesercenti rete Creditpass. Il Consorzio, infatti, grazie al mandato conferitogli dalle banche ha la facolt di presentare, per conto di queste, le richieste di Garanzia diretta tramite una specifica procedura telematica messa a disposizione direttamente dal Gestore del Fondo MCC. Tale procedura consente una notevole riduzione dei tempi di istruttoria, oltre ad una maggiore garanzia rispetto alla gestione dei dati inseriti. Infatti in questo caso il Comitato di MCC impiega 30 giorni per emettere una delibera, contrariamente alla procedura ordinaria nella quale si devono considerare circa 60 giorni di istruttoria.

Le operazioni finanziabili e i requisiti delle PMI

15
LE OPERAZIONI FINANZIABILI E I REQUISITI DELLE PMI

Lintervento del Fondo riservato alle PMI dei comparti:


artigianato commercio manufatturiero turismo e servizi trasporti conto terzi Le operazioni finaziabili sono: semplificate microcredito start-up ordinarie Copertura massima delle operazioni La garanzie concessa pari all80% dellammontare di ciscuna operazione:

er quanto riguarda il settore dei trasporti conto terzi sono ammissibili le operazioni per un importo massimo garantito di 750.000 (sul quale si applica il regime de minimis di 100.000)

per le imprese situate nelle zone 87.3 a) del Trattato CE per gli aiuti a finalit regionale - cio Basilicata, Campania, Sicilia, Calabria, Puglia per le imprese a prevalente partecipazione femminile per soggetti benificiari finali che sottoscrivano Contratti dArea o Patti territoriali

16
La garanzia concessa in misura non superiore al 60% per le zone 87.3.c), cio per la Sardegna e per i restanti territori (Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Molise, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Valle dAosta) e comunque entro i limiti previsti dal regolamento de minimis ( 200.000 negli ultimi tre anni). Limporto massimo garantito complessivo per ciascuna impresa beneficiaria non pu superare limporto di 1.500.000.
Che cosa il regime de minimis
Il trattato istitutivo dellUnione Europea vieta gli aiuti concessi dagli Stati alle imprese sotto qualsiasi forma in quanto incompatibili con il mercato comune. Si presume infatti che tali aiuti, favorendo alcune imprese o alcune produzioni, possano falsare la concorrenza. Esistono tuttavia eccezioni a tale divieto. Esse sono rappresentate da: aiuti destinati ad ovviare ai danni arrecati dalle calamit naturali oppure da altri eventi eccezionali aiuti destinati a promuovere la realizzazione di importanti progetti di interesse comune aiuti destinati ad agevolare lo sviluppo di alcune attivit o di alcune regioni aiuti destinati a favorire lo sviluppo economico delle aree depresse ossia delle aree in cui il tenore di vita sia anormalmente basso o in cui ci sia una grave forma di disoccupazione aiuti concessi secondo la regola de minimis (ovvero di importo modesto) Per aiuti de minimis si intendono agevolazioni concesse entro importi regolamentati che, in quanto tali, non sono ritenuti in grado di falsare la concorrenza tra gli Stati membri. In particolare il limite degli aiuti de minimis di 200.000 su un periodo di 3 anni a decorrere dal giorno di erogazione del primo aiuto. Il limite fissato a 100.000 per le imprese di trasporto su strada.
Requisiti regime de minimis

Il regime de minimis si applica alle imprese di tutti i settori economici, alle imprese che operano nel settore della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli. Restano escluse: siderurgia, costruzione navale, pesca e agricoltura, intesa come produzione primaria di prodotti agricoli. Per controllare se limpresa rispetta la regola de minimis occorre verificare i finanziamenti ricevuti negli ultimi 3 anni, occorre cio sommare qualsiasi aiuto pubblico accordato, indipendentemente dalla forma e obiettivo. Limpresa non pu chiedere agevolazioni in regime de minimis se i finanziamenti gi ricevuti nel triennio precedente la data della domanda di agevolazione raggiungono le soglie sopra citate. Non viene comunque pregiudicata la possibilit di ottenere aiuti in base ad altri regimi autorizzati dalla Commissione.
Normativa di riferimento regime de minimis: Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione Europea

17 PMI - PICCOLE MEDIE IMPRESE

n conformit con le disposizioni dellUnione Europea sono definite PMI, le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese che:

a) hanno meno di 250 addetti oppure b) hanno un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di Euro, o un totale di bilancio (cio totale di attivo patrimoniale) annuo non superiore a 43 milioni di Euro La nuova definizione di PMI entrata in vigore il 1 Gennaio 2005 e si applica a tutte le politiche, programmi e misure posti in essere dalla Commissione diretti alle PMI

La PMI che desidera accedere al fondo, deve indicare se autonoma, collegata o associata. autonoma se non n associata n collegata. Sono collegate le imprese fra le quali esiste una delle seguenti relazioni: limpresa in cui unaltra dispone della maggioranza dei voti esercitabili nellassemblea ordinaria limpresa in cui unaltra dispone dei voti sufficienti per esercitare uninfluenza dominante nellassemblea ordinaria limpresa su cui unaltra ha il diritto, in virt di un contratto o di una clausula statutaria, di esercitare uninfluenza dominante, quando la legge applicabile consenta tali contratti o clausule le imprese in cui unaltra, in base ad accordi con altri soci, controlla da sola la maggioranza dei diritti di voto

18
Le imprese sono definite associate quando unimpresa detiene da sola oppure insieme ad una o pi collegate, il 25% o pi del capitale o dei diritti di voto di unaltra. Nel caso non esistano conti consolidati, ai dati dellimpresa richiedente si sommano interamente i dati degli occupati e del fatturato o del totale di bilancio desunti dal bilancio di esercizio di tali imprese. Non trova applicazione il limite del 25% quando le categorie di investitori sono: societ pubbliche di partecipazione, societ di capitale di rischio, persone fisiche o gruppi di persone fisiche esercitanti regolare attivit di investimento in capitale di rischio, che investono fondi propri in imprese non quotate a condizione che il totale investito, da tali persone o gruppi di persone, in una stessa impresa non superi 1.250.000 investitori istituzionali, compresi i fondi di sviluppo regionale universit o centri di ricerca pubblici e privati senza scopo di lucro enti pubblici locali, aventi un bilancio annuale inferiore a 10.000.000 e meno di 5000 abitanti

ADD

M I

O CR

IMPRESA
LE NNUA RO CIO A U BILAN IONI DI E IL 2M

19

ETT

I 10

MIL FAT ION TUR A ID I E TO UR O

PI

A IMPR OL ES C C

ADDETTI 50

10

IL

M E

IA

IMPRES

A
AD D TI ET

50

ATO FATTUR I EU RO IONI D 50 MIL

BI L 4 AN C 3 M IO ILI AN ON NU I D AL IE E UR O

ALE NNU RO OA NCI I DI EU BILA LION MI 10

TO RA RO TU EU T I FA I D N IO

20
REQUISITI PMI Ai fini dellammissione al Fondo, le imprese devono risultare economicamente e finanziariamente sane sulle quali cio si possa accertare, valutandone la consistenza patrimoniale e finanziaria, la possibilit di far fronte agli impegni finanziari derivanti dalle operazioni per le quali viene richiesto lintervento del Fondo. I criteri di valutazione variano a seconda del settore di attivit e del regime contabile dellimpresa beneficiaria (contabilit semplificata o ordinaria). La valutazione del merito di credito ha generalmente ad oggetto i dati di bilancio (o delle dichiarazioni fiscali) degli ultimi due esercizi e consiste nel calcolo (modello di scoring) dei principali indicatori economico-finanziari e del relativo scostamento dai valori ottimali, con il conseguente inserimento dellimpresa beneficiaria in una delle 3 fasce di valutazione (Fascia 1, Fascia 2 e Fascia 3). La normativa del Fondo prevede labilitazione delle stesse banche, che fanno richiesta di garanzia, a certificare il merito di credito delle imprese beneficiarie nei seguenti casi: Per i finanziamenti a medio-lungo termine o per le altre operazioni di importo ridotto (fino a 100.000) se il finanziamento non assistito da altre garanzie (reali, bancarie o assicurative) e se limpresa beneficiaria presenta un utile desercizio negli ultimi due anni, prevista la possibilit che la banca certifichi direttamente il merito di credito dellimpresa trasmettendo allente gestore, in luogo degli scoring contenenti i dati di bilancio, una dichiarazione attestante il ricorrere delle condizioni sopra menzionate. Per la nuova definizione dellUnione Europea delle PMI vedi schema nella pagina precedente.

OPERAZIONI SEMPLIFICATE Alle operazioni cosiddette semplificate riconosciuta la priorit dell istruttoria e nella delibera di concessione della garanzia. Limporto del finanziamento, a fronte del quale viene richiesta la garanzia del Fondo di Garanzia, non deve superare il 30% del fatturato dellimpresa relativo allultimo bilancio approvato per finanziamenti di durata superiore a 36 mesi, mentre il 20% del fatturato per operazioni di durata inferiore a 36 mesi.

21
Per queste operazioni la banca pu certificare il merito di credito dellimpresa beneficiaria al ricorrere di tutte le seguenti condizioni: assenza di altre garanzie bancarie, reali o assicurative limpresa deve essere valutata economicamente e finanziariamente sana e dunque rientrare nella fascia 1 di valutazione secondo il modello di scoring di Mediocredito Centrale SpA limporto del fatturato dellultimo bilancio approvato non presenti una diminuzione, rispetto allesercizio precedente, pari o superiore al 40% limpresa non presenti in uno degli ultimi due bilanci approvati una perdita superiore al 5% del fatturato Al ricorrere di tutte le caratteristiche sopra dette, la garanzia pari al 80% del finanziamento per le imprese ubicate nelle regioni obiettivo 1 e per le imprese femminili, con un massimo di 1.500.000 di importo complessivo garantito.

MICROCREDITO Le operazioni di microcredito per le PMI sono quelle che posso arrivare fino ad un massimo di 100.000. Queste operazioni sono caratterizzate dal fatto che, in fase di valutazione, non occorre utilizzare il modello di scoring. Non rileva quindi il rating ma il requisito dellesistenza dellimpresa da almeno due esercizi. ammessa anche una perdita negli ultimi due bilanci approvati (o ultime due dichiarazioni fiscali) purch leventuale perdita registrata nellultimo bilancio approvato (o nellultima dichiarazione fiscali) non superi il 10% del fatturato. La definizione dellimporto ammissibile alla garanzia definito da un calcolo che tiene conto del livello occupazionale, della crescita del fatturato, del titolo di disponibilit dellimmobile e della tipologia di operazione finanziata.

22
La tipologia di operazioni ammissibili sono:
1- Investimenti materiali e immateriali 2- Consolidamento delle passivit a breve 3- Esigenze di liquidit: acquisto scorte, pagamento fornitori,

riposizionamento delle situazioni debitorie dellazienda

Sono esclusi gli investimenti inerenti lacquisto di mezzi iscritti in pubblici registri. Limporto base delle operazioni pu essere incrementato fino ad un massimo di 100.000, al ricorrere delle seguenti condizioni: anzianit dellimpresa (+5% dellimporto base per ogni anno di attivit dellimpresa con un limite di 20.000) numero addetti dellimpresa (+ 25% dellimporto base per ogni addetti con un limite di 20.000) finanziamenti a fronte di investimenti in beni ammortizzabili (cos come rilevati da documenti fiscalmente validi: + 20% del valore dei beni con un limite di 30.000) finanziamenti a fronte di investimenti da effettuare successivamente alla richiesta di finanziamento (sulla base dei preventivi di spesa: + 10% del valore dei beni, con un limite di 20.000) crescita del fatturato almeno del 10% negli ultimi due anni cos come rilevato dalle dichiarazioni fiscali o dai bilanci (+100% dellimporto base) oppure crescita del fatturato almeno del 5% negli ultimi due anni cos come rilevato dalle dichiarazioni fiscali o dai bilanci (+50% dellimporto base) solo per le imprese con immobile aziendale di propriet (+ 200% dellimporto base) per le imprese con contratto di locazione di durata residua non inferiore alla durata del finanziamento (+75% dellimporto base) per le imprese con immobile acquisito con contratto di locazione finanziaria (100% dellimporto base)

23
er addetto, secondo la definizione ISTAT, si intende la persona occupata in ununit giuridico-economica, come lavoratore indipendente o dipendente (a tempo pieno, a tempo parziale o con contratto di formazione e lavoro), anche se temporaneamente assente (per servizio, ferie, malattia, sospensione dal lavoro, CIG - cassa integrazione guadagni ecc.). Tale definizione comprende il titolare/i dellimpresa partecipante/i direttamente alla gestione, i cooperatori (soci di cooperative che come corrispettivo della loro prestazione percepiscono un compenso proporzionato allopera resa ed una quota degli utili dellimpresa), i coadiuvanti familiari (parenti o affini del titolare che prestano lavoro manuale senza una prefissata retribuzione contrattuale), i dirigenti, quadri, impiegati, operai e apprendisti.

START UP Sono ammesse al finanziamento garantito dal Fondo di Garanzia, le PMI dei settori manifatturiero, commercio, turismo, servizi, artigianato, sono escluse quelle appartenenti ai settori cosidetti sensibili (siderurgia, industria carboniera, industria automobilistica, agricoltura ecc) come disposto dalla normativa di riferimento. Per poter accedere a queste operazioni occorre verificare la sussistenza dei seguenti requisiti: essere iscritti nel Registro delle Imprese, istituito presso la CCIAA (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura) competente per territorio limpresa deve essere costituita da non oltre i tre anni precedenti alla richiesta di ammissione alla Garanzia del Fondo loperazione per la quale richiesto lintervento del Fondo deve essere a fronte di un programma di investimento le imprese in start up devono realizzare un apporto di mezzi propri pari al 25% del totale del programma di investimento che intendono sviluppare

24
Le nuove imprese non valutabili sulla base dei dati di bilancio, devono produrre bilanci previsionali almeno triennali. La tipologia di intervento connessa unicamente per le operazioni di investimenti fissi, materiali e immateriali, destinati allavvio dellattivit ed effettuati sul territorio nazionale. Limporto del finanziamento, a fronte del quale viene richiesta la Garanzia del Fondo, si estende fino ad un massimo di 1.500.000 (come importo garantito). In questo caso la garanzia sar pari all80% del finanziamento.

OPERAZIONI ORDINARIE Le operazioni ordinarie sono destinate alle PMI non rientranti nelle forme precedentemente descritte e comunque non appartenenti ai settori specifici di attivit esclusi dalla normativa. Il finanziamento, a fronte del quale viene richiesta la Garanzia del Fondo, pu essere richiesto per qualsiasi importo. In ogni caso il Fondo interviene per un importo non superiore al 80% del finanziamento, per un massimale di 1.500.000 di importo garantito. Per poter accedere a queste operazione occorre verificare se limpresa stata valutata economicamente e finanziariamente sana secondo il modello di scoring di Mediocredito Centrale SpA. Le tipologie di operazioni ammissibili sono:
1- tutte le tipologie di investimenti, esclusi i mezzi di trasporto

iscritti ai pubblici esercizi

2- il consolidamento di passivit a breve 3- liquidit, acquisto scorte, pagamento fornitori

25
Esempio di operazione ordinaria Qui di seguito un esempio di operazione ordinaria realmente avvenuta. Per motivi di riservatezza si assegnato allimpresa un nome di fantasia e, per la stessa ragione, non viene citato il nome della banca di riferimento. Limpresa Gemmex S.r.l. si rivolge all ufficio Cosvig presso Confesercenti competente per territorio per la valutazione di unoperazione finanziaria di 210.000 necessaria per un investimento destinato allapertura di una nuova sede show room. Loperatore Cosvig, in via preliminare, valuta se per tale operazione ammissibile lutilizzo del Fondo di Garanzia e, una volta emesso parere favorevole, presenta la documentazione alla Direzione Centrale Cosvig a Roma che si occuper di trasmettere la richiesta ufficiale a Mediocredito Centrale SpA. Successivamente loperatore Cosvig e lamministratore dellimpresa consegneranno alla banca X la documentazione necessaria per listruttoria del finanziamento. Il Comitato di Gestione del Fondo, entro 30 giorni, deliberer circa la garanzia e invier comunicazione tramite fax alla banca X. Questultima, una volta ricevuta la notifica via fax, erogher immediatamente il finanziamento. Tale investimento ha di fatto consentito allimpresa di aprire lo spazio show room, ampliando la gamma di servizi offerti, aumentando la visibilit sul territorio e tutto ci stato accompagnato dall auspicato incremento del fatturato e degli utili.

La procedura i tempi le modalit

29
LA PROCEDURA I TEMPI LE MODALIT

La PMI associata a Confesercenti si rivolge allufficio Cosvig oppure ai Partner Confesercenti della Rete Creditpass competenti per territorio Vengono vagliate le esigenze finanziarie dellimpresa, si effettua una prima valutazione di ammissibilit al Fondo e viene fornita completa assistenza nella compilazione della modulistica necessaria (modulo di richiesta di finanziamento alla banca; modulo con le informazioni per listruttoria della richiesta di Garanzia del Fondo) Entro 5 giorni lavorativi dallacquisizione della documentazione dellimpresa, la dipendenza territoriale Cosvig invia alla Direzione Centrale Cosvig - Roma, Via Nazionale 60 tutta la documentazione acquisita Entro 5 giorni lavorativi dallarrivo della documentazione presso la Direzione Centrale Cosvig, viene presentata, per conto della banca, la richiesta di ammissione alla Garanzia del Fondo mediante linserimento dei dati nella procedura telematica accessibile soltanto tramite la password che la banca convenzionata fornisce a Cosvig Una volta effettuato, con esito positivo, linserimento della richiesta nella procedura informatica, la Direzione Centrale Cosvig invia la richiesta di finanziamento alla banca Normalmente il Comitato delibera lesito delloperazione di garanzia entro 60 giorni, tuttavia per le procedure gestite da Cosvig i tempi sono ridotti a 30 giorni dallinserimento della richiesta. Entro i 3 giorni lavorativi successivi, il Comitato comunica alla banca e allimpresa lammissione alla Garanzia del Fondo, oppure i motivi che hanno indotto a ritenere inammissibile la richiesta La banca, ottenuta lammissione alla garanzia, eroga il finanziamento allimpresa

30
Elenco uffici territoriali Cosvig presso Confesercenti e Partner Confesercenti della Rete Creditpass

DIREZIONE CENTRALE COSVIG


c/o Confesercenti Nazionale Via Nazionale, 60 - 00184 ROMA (RM) tel 06/4725139 - fax 06/4817211 cosvig1@confesercenti.it Presidente: Vincenzo Schiavo Vice Presidente: Gianni Guido Triolo Responsabili operativi: Marco DOnofrio / Silviano Di Pinto Confesercenti Provinciale - PERUGIA Via Settevalli, 393 - 06100 PERUGIA (PG)

tel 075/5005221 - fax 075/5005110

Riferimento: Francesco Filippetti Confesercenti Provinciale - TERNI Via Carrara, 15 - 05100 TERNI (TR)
tel 0744/426968 - 426899 - fax 0744/426999

MOLISE
Confesercenti Regionale - MOLISE Via Raffaele Iorio, 19 - 86170 ISERNIA (IS)
tel 0865/414614 - fax 0865/416174

Riferimento: Francesco Filippetti

COREFI - PERUGIA Via Settevalli, 393 - 06129 PERUGIA (PG)


tel 075/5008731 - fax 075/7921075

Presidente: Salvatore Migliaccio Direttore: Graziano DAgostino

infocorefi@econet.it Presidente: Giuliano Smacchia Referente Cosvig: Marilena Pettirossi

Confesercenti Provinciale - ISERNIA Via Raffaele Iorio, 19 - 86170 ISERNIA (IS)


tel 0865/414614 - fax 0865/416174

CAMPANIA
Confesercenti Regionale - CAMPANIA Via Duomo, 290 - 80138 NAPOLI (NA)
tel 081/5536653 - 5537503 - fax 081/5542533

confes-is@confesercentiregionalemolise.it Referente Cosvig: Graziano DAgostino A.S.E.C. Confesercenti - CAMPOBASSO Via Monforte 16 - 86100 CAMPOBASSO (CB)
tel 0874/412209 - fax 0874/438150

Presidente: Vincenzo Schiavo Direttore: Pasquale Giglio

confesercenti.cb@libero.it Presidente: Pasquale Oriente Referente Cosvig: Stefania Pedrazzi Rete Creditpass - CAMPOBASSO Via Mazzini, 107 86100 CAMPOBASSO (CB)
tel 0874/698741 - fax 0874/319603

Confesercenti Provinciale - NAPOLI Via Duomo, 290 - 80138 NAPOLI (NA)


tel 081/5536653 - 5537503 - fax 081/5537503

cosvig@confesercentinapoli.it Referente Cosvig: Valeria Pages Rete Creditpass - CAMPANIA Capitalmoney Corporate S.r.l.

michelefornario@alice.it Referente Cosvig: Michele Fornario

tel 075/5271436 - fax 075/5292031

UMBRIA
Confesercenti Regionale - UMBRIA Via Settevalli, 393 - 06129 PERUGIA (PG)
tel 075/5005221 - fax 075/5005110

capitalmoneycorporate@gmail.com Referente Cosvig: Katia Politi Rete Creditpass - NAPOLI Piazzale V. Tecchio, 49 80125 NAPOLI
tel 081/622406 - fax 081/622304

Presidente: Sandro Gulino Direttore: Francesco Filippetti

info@bnetwork.it Referente Cosvig: Olga Nasti

Confesercenti Provinciale - AVELLINO Via Michele Lenzi, 40 - 83100 AVELLINO (AV)


tel 0825/22203 - fax 0825/22203

Confesercenti Provinciale - MATERA Via De Amicis, 54 - 75100 MATERA (MT)


tel 0835/261717 - fax 0835/264799

confesercentiav@virgilio.it Referente Cosvig: Mariano Lepore Confesercenti Provinciale - BENEVENTO Via Ennio Goduti, 27 82100 BENEVENTO (BN)
tel 0824/54166 - fax 0824/54166

info@confesercentimatera.it Referente Cosvig: Pasquale Di Pede

PUGLIA
Confesercenti Regionale - PUGLIA Via Putignani, 253 - 70122 BARI (BA)
tel 080/5211429 - 5228037 - fax 080/5228037

confesercentisannio@libero.it Referente Cosvig: Adamo Giannino Rete Creditpass - BENEVENTO Via Croce Rossa, 25 82100 BENEVENTO (BN)
tel 0824/334337 fax 0824/334337 cell. 392/5201978

Presidente: Ottavio Severo Confesercenti Provinciale - BARI Via A. Einstein, 37/3 (ingresso n.41) 70122 BARI (BA)
tel 080/5968334 - fax 080/5979066

fabiodisauro@libero.it Referente Cosvig: Fabio Di Sauro Confesercenti Provinciale - CASERTA


Viale dei Bersaglieri, 56 (Parco Ippi) - 81100 CASERTA (CE) tel 0823/341533 - fax 0823/343393

albertoiovene@gmail.com Referente Cosvig: Alberto Iovene Rete Creditpass - MOLFETTA Piazza Garibaldi, 18 70056 MOLFETTA (BA)
tel 080/3974524 - fax 080/3974530 - cell. 348/8009584

confeserce@virgilio.it Referente Cosvig: Gennaro Ricciardi Confesercenti Provinciale - SALERNO


Via Generale Gonzaga, 12 - 84100 SALERNO (SA) tel 089/220449 - 251891 fax 089/220047

lunanova@virgilio.it Referente Cosvig: Leo Lunanova Confesercenti Ass. Brindisi-Centro - BRINDISI Via Rubini, 12 - 72100 BRINDISI (BR)
tel 0831/523190 - fax 0831/568308

angelanese@tiscali.it Referente Cosvig: Angela Nese Rete Creditpass - SALERNO Via Bastioni, 19 84100 SALERNO (SA)
tel 089-241960 - cell. 338/8005881

credito@confesercentibr.it Referente Cosvig: Massimo Piazzo Confesercenti Provinciale - FOGGIA Via N. De Dominicis s.n.c. - 71100 FOGGIA (FG)
tel 0881/568423 - 561068

randgiu@tin.it Referente Cosvig: Giuseppe Randazzo

BASILICATA
Confesercenti Regionale - BASILICATA Palazzo Officina Maroscia - Via dellEdilizia 85100 POTENZA (PZ)
tel 0971/52680 - 54899 - 54711 - fax 0971/54624

dr.m.parracino@tiscali.it Referente Cosvig: Michele Parracino Confesercenti Provinciale - LECCE Via Imperatore Adriano, 33 - 73100 LECCE (LE)
tel 0832/241204 - 243468 - fax 0832/243468

Presidente: Michele Avena Co.Fidi - BASILICATA Via dellEdilizia, 13 - 85100 POTENZA (PZ)
tel 0971/55441 - fax 0971/55441

confesercentimaglie@cartoffice.it Referenti Cosvig: Gianfranco Latteri / Lucianna Marzano Rete Creditpass - GALATONE
Viale XXIV Maggio, 41/A 73044 GALATONE (LE) tel 0833/865791 fax 0833/865791 cell. 339/3455868

Referente Cosvig: Andrea Carriero Confesercenti Provinciale - POTENZA Palazzo Officina Maroscia - Via dellEdilizia 85100 POTENZA (PZ)
tel 0971/52680-54899-54711 - fax 0971/54624

ilariamalerba@tiscali.it Referente Cosvig: Ilaria Malerba Rete Creditpass - COPERTINO Via Garibaldi, 27 73043 COPERTINO (LE)
tel 0832/948814 fax 0832/948814 cell. 339/5808410

confesercenti@confesercenti-potenza.org Referente Cosvig: Antonio Palumbo

michele.guerrieri@libero.it Referente Cosvig: Michele Guerrieri

Confesercenti Provinciale - TARANTO Via Galilei, 26/b - 74100 TARANTO (TA)


tel. 099/7795966 - 7797680 - fax 099/7701917

Confesercenti Prov.le - REGGIO CALABRIA


Via Vico Vitetta, 28/b - 89133 - REGGIO CALABRIA (RC) tel 0965/23031 - 27014 - fax 0965/338356

mlandriscina@confesercenti.it Referente Cosvig: Mario Landriscina Confesercenti Nord-Barese - TRANI Via Vittorio Veneto, 15 - 70059 TRANI (BA)
tel 0883/484906 - fax 0883/492658

inforc@confesercenticalabria.it Referente Cosvig: Francesco Rogolino Confesercenti Provinciale - VIBO VALENTIA Via Marco Tullio Cicerone, 12 int. 2 - 89900 VIBO VALENTIA (VV)
tel 0963/45243 - Fax 0963/45243

mlandriscina@confesercenti.it Referente Cosvig: Mario Landriscina Rete Creditpass - BARLETTA Via De Francesco, 36 70051 BARLETTA (BT)
tel 335/8111122

inforc@confesercenticalabria.it Referente Cosvig: Francesco Rogolino

SICILIA
Confesercenti Regionale - SICILIA Piazza Castelnuovo, 26 - 90141 PALERMO (PA)
tel 091/6115048 - fax 091/6111883

giovanna.delvecchio272@gmail.com Referente Cosvig: Giovanna Delvecchio

CALABRIA
Confesercenti Regionale - CALABRIA Via dei Normanni, 131 - 88100 CATANZARO (CZ)
tel 0961/752717 - 752738 - fax 0961/752322

Presidente: Giovanni Felice Direttore: Salvatore Curatolo Confesercenti Provinciale - PALERMO Via G. Cavalcanti, 5 - 90145 PALERMO (PA)
tel 091/6811016-6811437-225182 - fax 225182

Presidente: Antonino Marcian Direttore: Pasquale Capellupo Confesercenti Provinciale - CATANZARO Via dei Normanni, 131 - 88100 CATANZARO (CZ)
tel 0961/752717-38 - fax 752322 cell. 327/4404222

a.bottone@confesercentipalermo.it Referente Cosvig: Antonio Bottone Rete Creditpass - PALERMO Via Spadafora, 4 90135 PALERMO (PA)
cell. 328/4519495

salvatoremurano@hotmail.it Referente Cosvig: Salvatore Murano Confesercenti Provinciale - COSENZA Corso Luigi Fera, 108 - 87100 COSENZA (CS)
tel 0984/1810751 - fax 0984/1800148

antomandina@hotmail.com Referente Cosvig: Antonino Mandina Rete Creditpass - PALERMO Via Thaon De Revel, 74 90142 PALERMO (PA)
tel 091/363491 fax 091/363491 cell. 329/6445530

direzione@confesercenticosenza.it Referente Cosvig: Francesco Baggetta Rete Creditpass - RENDE Via Giuseppe Verdi, 92 87036 RENDE (CS)
tel 0984/402787 - fax 0984/402787

lamantiadiego@virgilio.it Referente Cosvig: Paola La Mantia Rete Creditpass - SICILIA Capitalmoney Corporate S.r.l.
tel 075/5271436 - fax 075/5292031

sol.finanziarie@gmail.com Referente Cosvig: Simona Calvosa Rete Creditpass - PRAIA A MARE


Via delle Industrie, 13 87028 Praia a Mare (CS) tel 0985/72976 - fax 0985/72976

capitalmoneycorporate@gmail.com Referente Cosvig: Katia Politi Confesercenti Provinciale - AGRIGENTO Via Imera, 135 - 92100 AGRIGENTO (AG)
tel 0922/20744 - fax 0922/403051

info@studiomarsiglia.com Referente Cosvig: Ferdinando Marsiglia Confesercenti Provinciale - CROTONE salvatoremurano@hotmail.it Referente Cosvig: Salvatore Murano
Via 2^ Tv.sa Verdogne, 2 - 88900 CROTONE (KR) tel-fax 0962/903478 - cell. 3274404222

pasquale_baiamonte@libero.it Referente Cosvig: Pasquale Baiamonte Confesercenti Prov.le - CALTANISSETTA Piazza Marconi, 12 - 93100 CALTANISSETTA (CL)
tel 0934/26934 - fax 0934/564666

conf.nissena@tiscali.it Referente Cosvig: Giovanni Lillo Randazzo

Confesercenti Provinciale - CATANIA Viale Vittorio Veneto, 14 - 95129 CATANIA (CT)


tel 095/388274 fax 095/7374142

Confesercenti Provinciale - CAGLIARI Via Guido Cavalcanti, 30 - 09128 CAGLIARI (CA)


tel 070/402370 - fax 070/493051

direttorect@confesercenti.it Referente Cosvig: Lara Zagami Confesercenti Provinciale - ENNA Via Roma, 437 - 94000 ENNA (EN)
tel 0935/24118 - fax 0935/24118

Presidente: Roberto Bolognese Direttore: Nicola Murru Confesercenti Provinciale - NUORO Via Leonardo da Vinci, 40 - 08100 NUORO (NU)
tel 0784/30188 - fax 0784/208534

confesercentinicosia@libero.it Referente Cosvig: Ina La Greca Confesercenti Provinciale - MESSINA Via La Farina, 7 - 98122 MESSINA (ME)
tel 090/716362 - 662328 - fax 090/6781424

Presidente: Dario Gabriele Capelli Direttore: Giambattista Piana Confesercenti Provinciale - ORISTANO Via Canepa, 3 - 09170 ORISTANO (OR)
tel 0783/210208 - fax 0783/210130

cttservizi@tin.it Referente Cosvig: Daniele Andronaco Confesercenti Provinciale - SIRACUSA Via Ticino, 8 - 1 p. - 96100 SIRACUSA (SR)
tel 0931/22001 - fax 0931/22001

Presidente: Antonio Solinas Direttore: Salvatore Poddi Confesercenti Provinciale - SASSARI Via Bogino, 25 - 07100 SASSARI (SS)
tel 079/ 2592041 - 2590275 - fax 079/2590275

padula@confesercentisr.it Referente Cosvig: Carmelo Padula Confesercenti Provinciale RAGUSA Via Bixio, 319 - 97019 VITTORIA (RG)
tel 0932/1910507

Presidente: Antonio Canu Direttore: Gian Bachisio Simula

EMILIA ROMAGNA
Confesercenti Reg.le - EMILIA ROMAGNA Via Don Giuseppe Bedetti, 26 - 40129 BOLOGNA (BO)
tel 051/6380311 - fax 051/325502

cosvigrg@confesercenti-rg.it Referente Cosvig: Massimo Giudice Confesercenti Provinciale - TRAPANI Via Vespri, 19 - 91100 TRAPANI (TP)
tel 0923/547889 - 546255 - fax 0923/547889

Presidente: Roberto Manzoni Direttore: Stefano Bollettinari

giovanniselinunte@libero.it Referente Cosvig: Giovanni Selinunte Rete Creditpass - CASTELVETRANO Via D. Scin, 74 91022 CASTELVETRANO (TP)
tel 0924/905466 - fax 0924/931054

Confesercenti Provinciale - BOLOGNA Via del Commercio Associato, 30 - 40127 BOLOGNA (BO)
tel 051/6339944 - fax 519006 - cell. 338/1727101

restivo@confesercentibo.it Referente Cosvig: Attilio Restivo

studioquarrato@alice.it Referente Cosvig: Giovanni Salvatore Quarrato

Confesercenti Provinciale - CESENA Via Roverella, 1 - 47023 CESENA (FO)


tel 0547/361711 - fax 0547/610606

SARDEGNA
Confesercenti Regionale - SARDEGNA Via Guido Cavalcanti, 30 - 09128 CAGLIARI (CA)
tel 070/400991 - fax 070/ 486832

Presidente: Armando Casabianca Direttore: Graziano Gozi Confesercenti Provinciale - FERRARA Via Darsena, 178 - 44100 FERRARA (FE)
tel 0532/778411 - fax 0532/778536

Presidente: Marco Sulis Direttore: Giambattista Piana Coordinamento Tecnico: CRESFIDI s.c.r.l. Via Guido Cavalcanti, 32 - 09128 CAGLIARI (CA)
tel 070/4525334 - fax 070/486832

Presidente: Paolo Benasciutti Direttore: Alessandro Osti

Confesercenti Provinciale - FORL Via Grado, 2 - 47100 FORL (FO)


tel 0543/375701 - fax 0543/21835

info@cresfidi.it Presidente: Giuseppino Meloni

Presidente: Massimo Foschi Direttore: Giancarlo Corzani

Confesercenti Provinciale - MODENA Via Santi, 8 - 41100 MODENA (MO)


tel 059/826979 - 892611 - fax 059/826969

Confesercenti Provinciale - MONFALCONE Via Parini, 5 - 34074 MONFALCONE (GO)


tel. 0481/411542 - fax 0481/419131

Presidente: Massimo Silingardi Direttore: Tamara Bertoni

Confesercenti Provinciale - PARMA Via Spezia, 52/a - 43100 PARMA (PR)


tel 0521/382611 - fax 0521/382638

confesercentiud@gmail.com udinecontab@conserv.it Referente Cosvig: Sergio Marini/Francesco Cantarutti Confesercenti Provinciale - PORDENONE Viale Grigoletti n. 72/d - 33170 PORDENONE (PN)
tel. 0434/554604 - 555399 - fax 0434/368908

Presidente: Corrado Testa Direttore: Luca Vedrini

Confesercenti Provinciale - PIACENZA Via Maestri del Lavoro, 7 - Zona indiustriale Le Mose - 29100 PIACENZA (PC)
tel 0523/607211 - fax 0523/590086

cosvig.pn@gmail.com Referente Cosvig: Alberto Cicuta

Presidente: Bruno Sacchelli Direttore: Fausto Arzani

Confesercenti Regionale - TRIESTE Via Valdirivo, 19 - 34132 TRIESTE (TS)


tel 040/3481569 - fax 040/3481569

Confesercenti Provinciale - RAVENNA Piazza Bernini, 7 - 48100 RAVENNA (RA)


tel 0544/292711 - fax 0544/408188

confesercenti.ts@libero.it Referente Cosvig: Giuseppe Giovarruscio Confesercenti Provinciale - UDINE Viale Trieste, 176 - 33100 UDINE (UD)
tel 0432/294695 - fax 0432/229861
udinecontab@conserv.it - confesercentiud@gmail.com

Presidente: Roberto Manzoni Direttore: Roberto Lucchi Referente Cosvig: Francesca Piombini Confesercenti Provinciale - REGGIO EMILIA Via Ginzburg, 8 - 42100 REGGIO EMILIA (RE)
tel 0522/562211 - fax 0522/381850

Referenti Cosvig: Sergio Marini/Francesco Cantarutti

VALLE DAOSTA
Confesercenti - VALLE DAOSTA Regione Amrique, 9 - 11020 QUART (AO)
tel 0165/1773004 - fax 0165/1773009

Presidente: Ermes Anigoni Direttore: Roger Ganassi

Confesercenti Provinciale - RIMINI Via Clementini, 31 - 47900 RIMINI (RN)


tel 0541/52121 - fax 0541/50427

p.gottardi@confesercentiaosta.it Presidente: Luciano Scarlatta Referente Cosvig: Paola Gottardi

Presidente: Alessandro Bonf Direttore: Mirco Pari

VENETO
Confesercenti Regionale - VENETO Via Antonio da Mestre, 36 - 30174 MESTRE (VE)
tel. 041/959405 - 959197 - fax 041/971900

Confesercenti Mandamentale - IMOLA Via Cavour, 111 - 40026 IMOLA (BO)


tel 0542/32590 - fax 0542/30357

Presidente: Stefano Salvatori Direttore: Enzo Scardovi

Presidente: Pier Giovanni Brunetta Direttore: Maurizio Franceschi

Confesercenti Provinciale - PORDENONE


Viale Grigoletti n. 72/d - 33170 PORDENONE (PN) tel 0434/554604 - 555399 - fax 0434/368908

Confesercenti Provinciale - VENEZIA MESTRE Via Antonio da Mestre, 36 - 30174 MESTRE (VE)
tel. 041/959405 - 959197 - fax 041/971900

alberto.cicuta@gmail.com Referente Cosvig: Alberto Cicuta

Presidente: Francesco Mattiazzo Direttore: Maurizio Franceschi

FRIULI VENEZIA GIULIA


Confesercenti Regionale - FRIULI VENEZIA GIULIA Via Nicol, 33 - 34121 TRIESTE (TS)
tel 040/3721923 - fax 040/3721923

Confesercenti Provinciale - BELLUNO Via San Biagio, 15 - 32100 BELLUNO (BL)


tel. 0437/291329 - fax 0437/298175

Confesercenti Provinciale - PADOVA Via Giovanni Savelli, 8 - 35129 PADOVA (PD)


tel. 049/8698611 - fax 049/8698614

confesercenti.ts@libero.it Referente Cosvig: Giuseppe Giovarruscio

Presidente: Nicola Rossi Direttore: Maurizio Francescon

Confesercenti Provinciale - ROVIGO Via della Costituzione, 4/d - 45100 ROVIGO (RO)
tel. 0425/398211 - fax 0425/360330

Presidente: Primo Vitaliano Bressanin Direttore: Maurizio Franceschi Confesercenti Provinciale - TREVISO Via Santa Bona Vecchia, 49 - 31100 TREVISO (TV)
tel. 0422/230829 - fax 0422/230887

Presidente: Paolo Gaio Direttore: Luigi Tempesta

Confesercenti Provinciale - VERONA Via Albere, 132 - 37138 VERONA (VR)


tel. 045/8624011 - fax 045/8624088

Presidente: Silvano Meneguzzo Direttore: Fabrizio Tonini

Confesercenti Provinciale - VICENZA Via Giuseppe Zampieri, 19 - 36100 VICENZA (VI)


Tel. 0444/569933 - fax 0444/962503

credito@confesercenti.vicenza.it Referente Cosvig: Chiara Dani

LIGURIA
Confesercenti Regionale - LIGURIA Via Cairoli, 11 - 16124 GENOVA (GE)
tel 010/255279 - 267589 - fax 010/2467610

creditcom@catliguria.it Referente Cosvig: Pietro Moresco

LOMBARDIA
RETE CREDITPASS - MILANO Telos Servizi s.r.l. Via Farini 41/a -20158 Milano
cell. 3477929912

Referente Cosvig: Daniela Cavallaro RETE CREDITPASS - MILANO Telos Servizi s.r.l. Via Caianello, 6 -20158 Milano
tel./fax 02/39317931 - cell. 3477929912

Referente Cosvig: Daniela Cavallaro RETE CREDITPASS - MONZA Monza Ced Via G. Agnesi, 2 -20052 Monza
tel 039/326628 - fax 039/2327201

Referente Cosvig: Vania Tabarro

36
Banche convenzionate*

*Oltre

a numerose Banche di Credito Cooperativo e Banche di dimensioni regionali.

note

note

Concept

Roni7
Illustrazioni

Stefano Natale
Grafica e stampa

Paolo Massimo - www.graphica57.com

00184 Roma - Via Nazionale 60 www.confesercenti.it