Sei sulla pagina 1di 8

Tarsu a Sommatino per il 2011

Il Sindaco ha continuato a determinare la tariffa per la Tarsu 2011, nonostante tante sentenze di vari organi ( TAR e commissioni tributarie provinciali) sostengano che la competenza del Consiglio Comunale. Il 30 giugno 2011 con determina n. 43, senza nessuna motivazione del perch e del percome, dispone solo una diminuzione dello 0,80% della tariffa per abitazione lasciando inalterate le altre. (per capirci la riduzione di 80 centesimi ogni 100 euro pagati, un caff). Non tiene conto che gi nel 2010 aveva incassato circa 200.000 euro in pi ( copertura al 126% vedi la parte che riguarda il 2010) e che da diversi anni incassa di pi di quel che dovrebbe per legge. Inoltre, sono ormai due anni al 30 maggio 2011 che il paese interessato dalla raccolta differenziata. Cosa significa fare la raccolta differenziata? Significa che, presumibilmente, si ridotto almeno del 50% il peso dei rifiuti conferiti in discarica e quindi il relativo costo. Inoltre dal restante 50% ( carta, vetro, plastica, umido, ferro ecc.) se ne dovrebbe ricavare un utile da ridistribuire ai cittadini. Qualcuno ne sa qualcosa? Fatto sta che tutto ci per il Sindaco vale un paio di caff! Lasciamo ad ognuno le considerazioni che riterr pi opportune, limportante essere consapevoli.

COMUNE DI SOMMATINO
(Citt delle Zolfare)

Provincia di Caltanissetta

DET. N. 43 REG. GEN. N.243

Add 30-06-2011 COPIA DETERMINAZIONE SINDACALE

OGGETTO

T.A.R.S.U. - ANNO 2011 - DETERMINAZIONE PER COPER= TURA DEL SERVIZIO

IL SINDACO
L'anno duemilaundici, il giorno trenta del mese di giugno, alle ore 19,30 in Sommatino e nell'Ufficio Municipale, il sottoscritto Dott. Salvatore Gattuso, Sindaco del Comune adotta il seguente provvedimento: Premesso che: con deliberazione n. 35 del 13 dicembre 2010, esecutiva ai sensi di legge, il Consiglio Comunale ha provveduto ad approvare il bilancio di previsione 2010 e la relazione previsionale e programmatica, come pure il bilancio pluriennale 2011/2012 ed i relativi atti allegati e collegati; il Ministero dellInterno con proprio decreto in data 17 dicembre 2010 ( pubblicato sulla G. U. n. 300 del 24 dicembre 2010 ), ha differito al 31 marzo 2011 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per lanno 2011 da parte degli enti locali; il Ministero dellInterno con successivo Decreto in data 16 marzo 2011 ( pubblicato sulla G. U. n. 70 del 26 marzo 2011 ), ha ulteriormente differito al 30 giugno 2011 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per lanno 2011 da parte degli enti locali; Vista la legge 28 dicembre 2001, n. 448, pubblicata nel supplemento ordinario alla G. U. R. I. n. 301 del 29/12/2001, relativa alle disposizioni per la formazione del riordino della finanza locale degli Enti territoriali; Visto il decreto legislativo n. 267 del 18/08/2000 con cui approva il nuovo testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, ed in particolare l'art. 42, comma 2, lettera f) il quale prevede che il Consiglio comunale si occupi quanto ai tributi , della loro istituzione e del loro ordinamento, con l'esclusione, per , della determinazione delle relative aliquote; Visto il D. Lgs. 15 novembre 1993. n. 507, sul riordino della Finanza Locale, con il quale stata tra l'altro prevista la revisione e l'armonizzazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti urbani; Viste le determinazioni: n. 30 dell 1 aprile 2004, con la quale sono state determinate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2004;

n. 81 del 30 settembre 2004, con la quale sono state rideterminate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2004; n. 37 del 30 MAGGIO 2005, con la quale sono state rideterminate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2005; n. 40 del 26 MAGGIO 2006, con la quale sono state rideterminate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2006; n. 23 del 26 APRILE 2007, con la quale sono state rideterminate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2007; n. 23 dell1 agosto 2008 con la quale, in data 30.05.2008 sono state rideterminate le tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per lanno 2008; n. 20 del 28 maggio 2009 con la quale, sono state determinate in aumento per lanno 2009 le tariffe vigenti nel 2008 per la Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARSU) nella misura del 10,00%, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente; n. 17 del 30 giugno 2010 con la quale, sono state determinate in aumento per lanno 2010 le tariffe vigenti nel 2009 per la Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARSU) nella misura del 66,00%, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente; Vista la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 relative alle disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007) ed in particolare lart. 1 comma 169 - il quale sancisce che gli enti locali deliberano le tariffe e le aliquote relative ai tributi di loro competenza entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all'inizio dell'esercizio purch entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1 gennaio dell'anno di riferimento. In caso di mancata approvazione entro il suddetto termine, le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno in anno. Visto il decreto - legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito nella legge 6 agosto 2008, n. 133, riguardante le disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competivit, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria, e particolarmente lart. 77 bis comma 30 - il quale dispone che resta confermata per il triennio 2009-2011, ovvero sino all'attuazione del federalismo fiscale se precedente all'anno 2011, la sospensione del potere degli enti locali di deliberare aumenti dei tributi, delle addizionali, delle aliquote ovvero delle maggiorazioni di aliquote di tributi ad essi attribuiti con legge dello Stato, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto-legge 27 maggio 2008, n. 93, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 luglio 2008, n. 126, fatta eccezione per gli aumenti relativi alla tassa sui rifiuti solidi urbani (TARSU); Visto il piano finanziario del costo del servizio di nettezza urbana per il corrente esercizio finanziario, pervenute dallufficio tecnico, come da atti di ufficio con quantificazioni determinate sulla scorta delle spese sostenute nellanno 2010; Vista la nota dellA.T.O. CL2 datata 24.06.2011 Prot. n. 2368, acquisita al protocollo dellente in data 28 giugno 2011, prot. n. 7753, relativa alle previsioni del costo di gestione del servizio integrato di Raccolta rifiuti solidi urbani per lanno 2011; Atteso che alcuni servizi sono gestiti direttamente dallente, per come si evince dal prospetto trasmesso dallA.t.o. CL2, sopra richiamato e che comunque i costi di gestione degli stessi devono essere tenuti in considerazione nella determinazione delle tariffe ivi compresi i costi del relativo personale; Considerato che in data 24 giugno 2011 lAmministrazione comunale ha tenuto un incontro con le OO. SS. per lesame delle problematiche inerenti i costi di gestione del servizio de quo, giusto verbale sottoscritto in data 24/06/2011;

Vista la nota n. 2594 del 09 giugno 2010 con cui lA.T.O. Ambiente CL 2 ha trasmesso ai Comuni soci le note n. 1788 e n 1781 datate 08 giugno 2010 con le quali la Regione siciliana detta particolari disposizioni in ordine alla copertura del costo dei servizi, per rispondere al principio di veridicit del bilancio di previsione dei Comuni, richiamando lattenzione sulla necessit di assicurare la copertura totale dei costi di gestione diretti ed indiretti; Considerato che per il corrente esercizio finanziario la volont manifestata dellAmministrazione quella di garantire la copertura del costo del servizio, cos come previsto dalle disposizioni vigenti; Accertato che per lesercizio corrente si presentano tagli e riduzioni dei trasferimenti correnti da dello Stato ed stato gi comunicato che nel corrente anno il trasferimento della Regione a sostegno delle autonomie degli Enti locali avr una riduzione sullanticipazione concessa allente, per il pagamento dei debiti della discarica; Ritenuto necessario procedere alla determinazione tariffaria, per lanno corrente, non apportando incrementi allonere finanziario da coprire con il gettito della TARSU, anzi da ridurre ove possibile e comunque in misura tale da assicurare la totale copertura finanziaria del servizio in parola e rispettare al contempo le condizioni necessarie per assicurare gli equilibri di bilancio dellanno corrente; Considerato che, ai sensi dell'art. 61 - 1^ comma - del summenzionato D. Lgs., si ritiene necessario determinare la tariffa per la TARSU relativamente all'anno 2011, nel rispetto di quanto prescritto dalla normativa vigente; Ritenuto necessario provvedere alla determinazione riguardo alla tassa rifiuti in relazione alla proiezione del gettito del redigendo bilancio di previsione; Visto il regolamento comunale per la disciplina sulla gestione e raccolta dei rifiuti urbani e differenziata; Considerato che la data del 30 giugno termine perentorio per la determinazione delle tariffe in argomento; Ritenuto opportuno, indipendentemente dal merito dei provvedimenti che il Consiglio comunale adotter in merito alla proposta di deliberazione n. 33 del 24.06.2011 gi posta allo.d.g. del civico consesso per il 30.06.2011, alle ore 18,00, di dover determinare per lanno 2011 le tariffe seconda la specifica evidenziata nel prospetto allegato, facente parte integrante della presente determinazione, elaborato dallufficio delle entrate dellente, di concerto con lufficio tecnico e di ragioneria e riportante la riduzione percentuale della tariffa dello 0,80%, limitatamente allabitazione unica, rispetto a quelle prevista nellanno 2010 ; Ritenuto di riservarsi di apprezzare eventuali determinazioni del Consiglio comunale, in riferimento alla suddetta proposta di deliberazione, ove a seguito di eventuale proroga dei termini di scadenza per lapprovazione del bilancio, sussista la possibilit di rideterminare le tariffe in argomento nel rispetto della legislazione vigente; Vista la propria competenza residuale, nella regione siciliana, a determinare in materia di aliquote e tariffe in forza di quanto previsto dallart. 13 della legge regionale 26 agosto 1992, n. 7 che cos dispone: Art. 13 Competenze del Sindaco

http://www.dirittodegliappaltipubblici.com/content/tarsu-rientra-nella-competenza-delconsiglio-comunale-e-non-quella-del-sindaco-il-potere-di-

1. Il Sindaco convoca e presiede la Giunta, compie tutti gli atti di amministrazione che dalla legge o dallo statuto non siano specificatamente attribuiti alla competenza di altri organi del comune, degli organi di decentramento, del segretario e dei dirigenti. Nomina il responsabile degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione esterna, secondo le modalit ed i criteri dell'articolo 51 della legge 8 giugno 1990, n. 142 e successive modifiche, come recepito dall'articolo 1, comma 1, lettera h), della legge regionale 11 dicembre 1991, n. 48, nonch dello statuto e dei regolamenti afferenti del comune. Nomina, altres i componenti degli organi consultivi del comune, nel rispetto delle norme e dei criteri stabiliti dalla legge e dallo statuto comunale. 2. Il Sindaco non pu nominare rappresentante del comune presso aziende, enti, istituzioni e commissioni il proprio coniuge ed i parenti e gli affini entro il secondo grado. 3. Restano riservate alla Giunta le delibere per le materie indicate nell'articolo 15 della legge regionale 3 dicembre 1991, n. 44, che non siano di competenza del consiglio.

Atteso che la Giunta Municipale stata informata preventivamente di quanto riportato dalla presente proposta di determina Sindacale e che la stessa stato ritenuta meritevole di apprezzamento; Visto l'O.R.EE.LL. come modificato con L. r. 48/'91;

D E T E R M I N A Di approvare, per lanno 2011, le tariffe per la Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARSU) secondo la specifica riportata dallallegato facente parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, riportante la riduzioni tariffaria dello 0,80%, rispetto al 2010, limitatamente allabitazione unica e mantenendo inalterate le tariffe relative alle altre cotegorie. Dare atto che nel corso dellanno potr rideterminarsi la tariffa, in relazione alla verifica dei costi sostenuti per il servizio in argomento nel rispetto dei limiti e delle prescrizioni della legislazione di settore vigente; Dare atto, inoltre, che la presente deliberazione non comporta impegno di spesa; Disporre che, a cura dell'ufficio deliberazione, la presente deliberazione venga comunicata al funzionario TARSU, affinch ponga in essere ogni e qualsivoglia adempimento consequenziale, ivi compresa la trasmissione della deliberazione ai sensi dellart. 69 comma 4 della L. 507/93 alla direzione Centrale per la Fiscalit Locale del Ministero delle Finanze. Inserire la presente determinazione nella raccolta delle determinazioni e per i provvedimenti di pubblicazione allAlbo del Comune ai fini della pubblicit degli atti e della trasparenza amministrativa.

IL SINDACO f.to: DOTT. SALVATORE GATTUSO ============================================================== ATTESTAZIONE DI COPERTURA FINANZIARIA (Art. 55 - Legge N. 142/90) Uscita Cap. _______ Imp PR/DF: _________ Sub.Imp..: _________ Liq.PR/DF ________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________

Uscita Cap. _______ Imp PR/DF: _________ Sub.Imp..:_________ Liq.PR/DF________ Uscita Cap. _______ Imp PR/DF: _________ Sub.Imp..: _________ Liq.PR/DF_________ Uscita Cap. _______ Imp PR/DF: _________ Sub.Imp..: _________ Liq.PR/DF_________

del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________ del __/__/____ .___________

Entrata Cap. ____________ Accertam. : _____________ del ________________ Entrata Cap. ____________ Accertam. : _____________ del ________________ Sotto il profilo contabile dell'operazione, verificata la disponibilit sufficiente sulla voce del bilancio, si attesta la relativa copertura finanziaria. Sommatino, l ______________ IL RESPONSABILE AREA FINANZIARIA f.to: Rag. Giovanni Cigna ============================================================== Inserita nella raccolta al n. 243 delle determinazioni. Il Responsabile del servizio _______________________

N. 751 DEL REGISTRO DELLE PUBBLICAZIONI ALLALBO PRETORIO


La presente determinazione, ai fini della pubblicit degli atti e della trasparenza dellazione amministrativa, stata pubblicata allAlbo Pretorio dellEnte per gg. 15 consecutivi dal 01-07-11 al 16-07-11. Sommatino, l __________________ IL MESSO COMUNALE IL SEGRETARIO GENERALE DOTT. TOSCANO MAURIZIO S. ==============================================================

Totali per categoria - 30-JUN-11 - 17.10.52 Descrizione tipo voce Num.denunce Num.immobili 1.1-RISTORANTI E MENSE-UNICA 434 10 10 2.1-NEGOZI DI FRUTTA E VERDURA E BANCHI DI V-UNICA 434 3 3 3.1-ALBERGHI,LOCANDE,PENSIONI,AREE CAMPEGGI-UNICA 434 1 1 4.1-COLLEGGI,CONVITTI,ISTITUTI O CASE DI RIP-UNICA 434 8 8 5.1-USO ABITAZIONE-UNICA 434 1719 3713 5.2-USO ABITAZIONE-AUTORIMESSE E MAGAZZ 434 101 179 5.3-USO ABITAZIONE-SCALA UNICO OCCUP. 434 870 910 5.4-USO ABITAZIONE-GARAGES 434 909 1487 5.5-USO ABITAZIONE-ZONA NON SERVITA 434 99 132 5.6-USO ABITAZIONE-RIPOSTIGLI, CANTINE 434 166 237 5.7-USO ABITAZIONE-SOTTOTETTI 434 36 98 6.1-ESERCIZI COMMERCIALI E NEGOZI DIVERSI CA-UNICA 434 159 166 7.1-UFFICI PROFESSIONALI E COMMERCIALI-UNICA 434 49 51 8.1-TEATRI.CINEMATOGRAFI,CIRCOLI E AREE ADIB-UNICA 434 1 1 9.1-STABILIMENTI INDUSTRIALI, LABORATORI, BO-UNICA 434 11 11 10.1-SCUOLE ED EDIFICI PUBBLICI-UNICA 434 1 1 11.1-ASSOCIAZIONI VARI-UNICA 434 9 9 12.1-FABBRICATO USO AGRICOLO-UNICA 434 15 15 Maggiorazione Ex ECA 0 0 Addizionale Ex ECA 0 0 Addizionale Provinciale 0 0 4167 7032

Quantit 1068 201 67 4047 344564 8927 7592 52940 10125 5345 3007 12319 2937 51 1136 81 654 1732 0 0 0 456793

Importo Imp.riduzioni 5.681,91 0 1.069,35 0 356,45 0 21.530,59 0 733.164,30 -94.607,82 6.009,24 -23,17 1.704,12 0 35.704,80 -25,68 2.260,78 -16,61 1.195,61 0 672,59 0 67.879,42 -136,37 15.625,24 -142,21 271,33 0 3.021,83 0 112,26 0 948,38 0 3.025,05 -200 40.255,58 0 40.255,58 0 40.255,58 0 1.020.999,99 -95.151,86

Come sono state calcolate queste riduzioni?

RUOLO 805.081,39

COMUNE DI SOMMATINO POSIZIONE ORGANIZZATIVA N. 2 AREA FINANZIARIA


PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEL SERVIZIO - PROIEZIONE IN ATTESA DI APPROVAZIONE DEL CONTO BILANCIO 2011

SERVIZIO NETTEZZA URBANA


Ricavi
Risorsa 0 Denominazione TASSA SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI
Differenza passiva

Costi
previsione 805.081,39 805.081,39 805.081,39 120.762,21 684.319,18 100,00 117,65 intervento 1.09.05.01 1.09.05.02 1.09.05.03 RUOLO 2011 TOTALE SPESA COMPLESSIVA
DECURTAZIONE SPAZZAMENTO

Denominazione SERVIZI A CARICO ENTE ACQUISTO BENI CONSUMO E MAT. PR. (*) PRESTAZIONI DI SERVIZIO (*) UTILIZZO DI BENI TRASFERIMENTI INTERESSI PASSIVI IMPOSTE E TASSE ONERI STRAORDINARI CORRENTI (*) AMMORTAMENTO DEI BENI SPESA ANALITICA COME DA ALLEGATO
A CURA DELL'UFFICIO FINANZIARIO

previsione 158.319,01 8.595,83 627.929,91 10.236,64 -

1.09.05.04 1.09.05.05 1.09.05.06 1.09.05.07 1.09.05.08 1.09.05.09 (*)

15,00%

TOTALE SPESA PURA variazione su costo complessivo variazione su costo depurato VARIAZIONE ALIQUOTA (*) VARIAZIONE (*) SOLO SU ABITAZIONE UNICA Totale ricavi

0,80%
6.440,65

805.081,39 805.081,39 100,00 Il Funzionario Tarsu

Totale costi

805.081,39
-

Differenza passiva Totale a pareggio Percentuale di copertura costi

Differenza attiva Totale a pareggio Percentuale di copertura costi

805.081,39
100,00

BILANCIO 2011 - SERV - N.U. - previsione.xls ANALISI COSTI N.U. X bilancio 1

30/06/2011