Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO PIANORE - MONTEGGIORI


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 569

9 SETTEMBRE 2012
EFFATA - APRITI

XXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE III SETTIMANA

Ges sta camminando in terra straniera, una terra dove la Parola di Dio non ascoltata. Al suo passare qualcuno gli conduce un uomo, sordo e muto. La preghiera a lui rivolta di imporgli le mani. Ma Ges fa qualcosa di pi che un gesto rituale o religioso che sia. Lo porta in disparte lo tocca l dove non c' via. Le dita di Ges nelle orecchie di lui e la saliva della sua bocca nella sua lingua. Il sospiro di uno sguardo al cielo come una chiave che apre ci che sigillato. E la parola cammina per quei nuovi sentieri: Apriti! Ecco la parola chiave per ciascuno di noi. Apriti! Se non ti apri all Amore le tue orecchie ascoltano i rumori dei tuoi pensieri e i mormorii del tuo cuore, se non ti apri alla sua parola la tua lingua annodata e tutto ci che dici crea legami pericolosi e trame di iniquit. Muore nell'uomo la sua capacit se non abitata dalla sua presenza. Ges porta quest'uomo in disparte perch non vuole clamore attorno a s. Signore, eccomi. Muto e sordo. Non ho pi parole e non risuonano in me che vaghe parole. Tutto mi passa accanto ma non entra in me. Si spenta la voglia di vivere e ho timore di fermare suoni che mi facciano soffrire. La fuga diventata la mia unica salvezza. Non ascolto, e mi illudo di non soffrire. Faccio silenzio, e mi nascondo alle mie responsabilit. Mi lascio vivere nella speranza che tutto e tutti abbiano piet di me! Quanta solitudine amara mi abita, quanto vorrei mettere a tacere la sete, pi bevo e pi si fa amaro il mio palato. Mi divorano le ore e una stanca rassegnazione diventata la mia padrona. Metti le tue dita, Ges, nel mio ascolto! Tocca con la tua saliva la mia lingua! Pronuncia su di me la parola che come chiave giusta riaprir tutte le porte che ho chiuso per non soffrire pi: Effat, apriti...

INIZIO ANNO SCOLASTICO


Cari ragazzi e giovani, siete allinizio di un nuovo anno scolastico. Pongo nelle mani del Signore il cammino che vi sta davanti ed invoco su di voi la benedizione e la protezione del Signore, affinch sia momento di crescita in sapienza e in grazia. Signore Dio, allinizi del percorso di quest'anno noi ti facciamo giungere, le nostre attese ed i nostri desideri. Tu, che sei un Padre buono, ascolta le nostre invocazioni e donaci pi di quello che osiamo sperare. Signore, guida noi, ragazzi della scuola elementare. Donaci la gioia di stare insieme, di ascoltare e di parlare. Metti nel nostro cuore la voglia di scoprire il tuo Volto e di amarti. Guida noi, ragazzi, della scuola media, sulla strada della crescita. Non permettere che cediamo all'egoismo, che rinunciamo alla tua amicizia. Accresci in ognuno il desiderio di incontrarti in modo personale. Guida noi, adolescenti, delle scuole superiori, perch possiamo realizzare tutti i nostri sogni pi belli e fare della nostra vita qualcosa di grande per te e per gli altri. Accendi in noi il fuoco della fiducia e del coraggio. Guida noi, giovani universitari, lungo le vie della vita, negli impegni e nelle nuove responsabilit che ci attendono. La tua luce rischiari le nostre decisioni, la tua Parola ci aiuti ad essere fedeli alle nostre scelte. Padre della Vita, noi insegnanti, ti preghiamo per tutti i ragazzi e le ragazze che cii saranno affidati durante questo anno scolastico. Sentiamo forte l'importanza della nostra responsabilit educativa, ma conosciamo anche i nostri limiti e le nostre incertezze. Padre, donaci una passione educativa che possa plasmare il nostro pensare, il nostro progettare, il nostro agire; concedici l'entusiasmo necessario per testimoniare l'amore del sapere, la gioia della collaborazione, la fiducia negli altri; rendici capaci di accogliere, guidare e incoraggiare chi si affida a noi ogni giorno; donaci la pazienza di attendere tempi educativi che non sono i nostri e che tu solo conosci; fa' che la fatica, lo scoraggiamento e l'insuccesso non permettano di chiuderci in noi stessi, ma ci aprano alla ricerca di prospettive sempre pi ampie. Padre, rendici capaci di comprendere che il nostro essere insegnanti un grande dono.

IL CIECO, LO ZOPPO E L INCENDIO


Un giorno, in un bosco molto frequentato scoppi un incendio. Tutti fuggirono, presi dal panico. Rimasero soltanto un cieco e uno zoppo. In preda alla paura, il cieco si stava dirigendo proprio verso il fronte dell'incendio. Non di l! gli grid lo zoppo. Finirai nel fuoco!. Da che parte, allora? chiese il cieco. Io posso indicarti la strada rispose lo zoppo ma non posso correre. Se tu mi prendi sulle tue spalle, potremmo scappare tutti e due molto pi in fretta e metterci al sicuro. Il cieco segu il consiglio dello zoppo. E i due si salvarono insieme. Se sapessimo mettere insieme le nostre esperienze, le nostre speranze e le nostre delusioni, le nostre ferite e le nostre conquiste, ci potremmo molto facilmente salvare tutti.

SIGNORE, VUOI LE MIE MANI?


(Madre Teresa di Calcutta)

Signore, vuoi le mie mani per passare questa giornata aiutando i poveri e i malati che ne hanno bisogno? Signore, oggi ti do le mie mani. Signore, vuoi i miei piedi per passare questa giornata visitando coloro che hanno bisogno di un amico? Signore, oggi ti do i miei piedi. Signore, vuoi la mia voce per passare questa giornata parlando con quelli che hanno bisogno di parole d'amore? Signore, oggi ti do la mia voce. Signore, vuoi il mio cuore per passare questa giornata amando ogni uomo solo perch uomo? Signore, oggi ti do il mio cuore.

ORARIO DELLE SANTE MESSE


Giorni feriali - Ore 8,30 Sabato - Ore 18 Festivi - Ore 7 - 9 - 11 - 18 (A Monteggiori) Nei giorni feriali - Recita delle Lodi alle ore 8,30
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

N.B. Per i partecipanti al PELLEGRINAGGIO


AL SANTUARIO DI NOTRE-DAME DE LA SALETTE. La partenza, da Piazza degli Alpini, per luned 10 Settembre alla ore 4,30.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

HANNO RICEVUTO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO


Bonuccelli Rebecca - Chilosi Camilla - Fabbri Leonardo Favazza Asia - Matteucci Fabio - Pagnucci Matteo Vignali Samuele
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

OFFERTE PER I RESTAURI DELLA CHIESA 500,00 Da D. L. 180,00 Dalla Lotteria organizzata da Manuela -------------------------------------------------------------------------------------

PREGHIERA DEL MATTINO


Signore! Nel silenzio di questo giorno che inizia, vengo a chiederti la pace, la saggezza, la forza; voglio guardare oggi il mondo con occhi pieni di amore, essere paziente, comprensivo, mite e prudente; vedere al di l delle apparenze i tuoi figli come Tu stesso li vedi; e cos non vedere che il bene in ciascuno. Chiudi le mie orecchie ad ogni calunnia e mormorazione. Frena la mia lingua da ogni malevolenza, che solo di benedizioni si riempia il mio spirito. Che io sia cos buono e allegro, che quanti si avvicinano a me sentano la Tua presenza.