Sei sulla pagina 1di 7

Matteo Nobile

20120825

Valutazioni Se settimana scorsa sono stato alle prese con le obbligazioni di una banca brasiliana andata fallita per truffa, questa settimana mi stato chiesto un elenco di obbligazioni greche e portoghesi. Tanto non le lasceranno fallire la certezza dell'investitore. A quanto pare, Argentina, Russia, Thailandia, Grecia, Islanda e ancora Lehman, General Motors, Swissair, Worldcom, ... non hanno insegnato nulla. Non con questo che voglio dire che Portogallo e Grecia dovranno per forza fallire, ci mancherebbe, ma se le obbligazioni portoghesi rendono tra il 5% e il 9.4% mentre quelle olandesi tra lo 0% e 1.7% qualche motivo ci deve pur essere e probabilmente non si tratta solo di sopportare qualche oscillazione di valore in pi. Tant': in bocca al lupo. Pi importanti invece le discussioni relative al posizionamento dei portafogli. In generale le performance da inizio anno sono pi che soddisfacenti, i mercati hanno offerto rendimenti importanti nelle ultime 10-12 settimane, quindi ci si pone la domanda se vale la pena restare investiti a rischio o meno. l'esempio perfetto della curva di utilit di Kahnemann & Tversky: l'utilit marginale si riduce sempre di pi man mano che le performance salgono: salire da 0% a 5% d una quantit di utilit (soddisfazione) molto pi grande che non salire da 5% a 10%; anche se si tratta sempre di guardagnare 5% in pi. Paradossalmente, se oggi fosse il 31 dicembre e domani la performance dei portafogli venisse resettata a 0%, probabilmente l'approccio sarebbe completamente diverso e ci sono buone probabilit che i portafogli sarebbero posizionati per poter eventualmente approfittare di un rialzo dei mercati a fronte degli interventi delle banche centrali. Questo probabilmente un particolare bias comportamentale. Guardare ai mercati attraverso lo specchietto retrovisore di quanto hanno fatto prima invece di un'idea su quanto faranno nei prossimi 3 mesi. Anche perch, probabilmente, se si ragionasse con lo specchietto retrovisore, l'atteggiamento sarebbe piuttosto quello di mi andata bene, non rischiamo troppo che probabilmente non quello che l'investitore si aspetta.

Matteo Nobile

20120825

Bond
780 185 660 775 184 650

770

183 640

765

182 630

760

181

755

180

620

750

179 610

745

178 600

740

177

735 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

176 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

590 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

Citigroup US GBI All Maturitie

Citigroup EMU GBI All Maturiti

Citigroup Global Emerging Mark

I nuovi dati del FOMC, a sostegno di un eventuale nuova forma di easing, aiutano di nuovo le obbligazioni USA. Allo stesso tempo il ribasso dei tassi guida in Europa, assieme ad un aumento non troppo esagerato degli spread di credito periferici, permettono anche alle obbligazioni europee di fare molto bene. Anche i bond emergenti provano a rimbalzare dopo la piccola correzione delle scorse settimane.
Name LYXOR ETF EUROMTS 1-3Y IG LYXOR ETF EUROMTS 3-5Y IG LYXOR ETF EUROMTS 5-7Y IG LYXOR ETF EUROMTS 7-10Y IG LYXOR ETF EUROMTS 10-15Y IG LYXOR ETF EUROMTS 15+Y IG Citigroup EMU GBI All Maturiti Date 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 Price 120.07 135.24 128.93 129.14 142.41 139.06 184.15 141.52 123.81 125.15 128.13 116.61 111.97 103.86 1 week 1 month 3 month 6 month -0.03 1.77 1.21 1.17 0.11 2.29 1.72 2.33 0.33 2.50 2.32 3.49 0.59 3.07 2.44 3.94 0.71 4.18 2.99 5.82 1.39 3.95 1.27 6.53 0.54 0.51 0.53 0.00 0.03 0.29 -0.17 -0.59 2.69 2.80 0.38 4.20 1.26 1.32 2.93 3.39 1.84 1.91 1.43 4.80 2.87 2.03 5.73 4.64 3.68 3.60 5.06 4.62 4.78 3.77 4.41 -1.47 YTD 1.94 4.46 6.52 8.18 11.21 10.04 6.42 6.28 5.46 10.01 7.78 6.43 12.35 5.47 1 Year 1.60 4.11 4.55 5.71 5.76 10.58 6.50 5.08 7.52 5.18 9.85 8.63 16.48 5.75 3 Year 1.33 2.53 3.10 3.32 2.09

2.36 3.94 5.31 7.07 9.21 9.91 5.01 5.36 5.33 8.46 3.74 3.37 5.83 11.22

3.90 3.01 2.81

LYXOR ETF EUROMTS GLOBAL IG 24.08.2012 LYXOR ETF EUROMTS AAA GOV BD 24.08.2012 LYXOR ETF EUROMTS INFL LINK 24.08.2012 LYXOR ETF EURO CORP BOND LYXOR ETF EU CORP BOND X-FIN LYXOR IBOXX LIQ H/Y 30 DB X-TR II ITRAX SUBORD 5 YR 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012 24.08.2012

Bene su tutta la linea, con l'eccezione dei subordinati, gli high yield e la parte brevissima della curva (1-3 anni). Come per i fondi, tassi al ribasso in Germania, e spread relativamente stabili fanno la loro parte anche sugli ETF. Sempre importante la performance sulla parte lunga della curva e gli high yield.

Matteo Nobile

20120825

Corporate bond
232 230 228 202 226 224 222 220 218 194 216 214 212 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9 192 200 206 204

198

196

190 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

iBoxx $ Liquid Investment Grad

iBoxx $ Liquid High Yield Inde

190 189 188 187 186 185 184 183 182 181 180 179 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

190 189 188 187 186 185 184 183 182 181 180 179 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

IBOXX LQD CRP TR

IBOXX LQD CRP TR

I corporate USA continuano a seguire i movimenti della curva, mentre gli high yield continuano a comportarsi bene. Ottimi i corporate europei.

Matteo Nobile

20120825

Equity
1340 1320 1300 1280 1260 1240 1220 1200 1180 1160 1140 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

MSCI WORLD
1380 1360 1340 1320 90 1300 88 1280 86 1260 1240 1220 1200 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9 84 900 82 950 1000 96 1100

94 1050 92

80 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

850 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

MSCI USA

MSCI EUROPE

MSCI EM

La battuta d'arresto dei mercati europei proprio sui massimi di circa 6 mesi fa fa abbastanza impressione. Per il momento il trend ancora pi che stabile, ma ulteriori tentativi mancati di superare questo livello potrebbero renderlo una resistenza molto forte. Sempre maluccio, nonstante gli interventi della PBoC i mercati emergneti.

Matteo Nobile

20120825

Commodities
305 300 295 290 285 280 275 270 265 260 255 250 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

DJUBS Com m odity TR


290 100

280

95

90 270 85 260 80 250 75 240

70

230 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

65 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

DJUBS PrcMtl

DJUBS Agri

105

175

100

170

165 95 160 90 155 85 150 80

145

75 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

140 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

DJUBS Ene

DJUBS IndMtl

Impressionante il rimbalzo dei metalli preziosi che potrebbe suggerire l'effetto di un nuovo quantitative easing sul dollaro. Bene anche i metalli industriali dove per sembra che il movimento sia pi legato ad un sostegno tecnico e alla ricerca di un nuovo equilibrio, un po' come le materie prime agricole.

Matteo Nobile

20120825

Forex
1.02 1.214 1 1.212

0.98

1.21

0.96

1.208

0.94

1.206

0.92

1.204

0.9

1.202

0.88 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

1.2 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

USD-CHF X-RATE

EUR-CHF X-RATE

1.56

1.3

1.54 1.25 1.52

1.5

1.2

1.48 1.15

1.46

1.44 1.1 1.42

1.4 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

1.05 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

GBP-CHF X-RATE

JPY-CHF X-RATE (x100)

1.36 1.34 1.32 1.3 1.28 1.26 1.24 1.22 1.2 1.18 1.2 21.2 12.3 1.4 21.4 11.5 31.5 20.6 10.7 30.7 19.8 8.9

EUR-USD X-RATE

Al momento il dollaro sembra voler cedere, contro CHF il trend stato rotto e 0.96 sembra essere il nuovo punto chiave, che si traduce in 1.25 per EURUSD, anche in questo caso fuori dal trend ribasissta.

Matteo Nobile

20120825

Considerazioni e portafogli Asimmetria o no ? Discussione questa settimana se usare tecniche di asimmetria nei portafogli tradizionali per assicurare la performance. Si tratta di uno stile di gestione misto per il quale si implementa l'allocazione strategica tramite strumenti anche asimmetrici invece che degli strumenti tradizionali. La validit tutta da dimostrare, in generale si possono intravvedere opportunit e rischi. Da una parte, le opportunit sono quelle relative ad una generale riduzione del rischio, rispettivamente di una protezione nel caso la previsione sui mercati che porta ad una certa allocazione si rivelasse sbagliata. Dall'altra parte i rischi relativi, soprattutto, alla minore partecipazione al movimento di mercato nel caso questo dovesse salire, in linea con le previsioni per il prossimo periodo. Parlando con i gestori dei portafogli e confrontando quello che mi sento dire dai clienti, si nota per la diversit di approccio. Il gestore di portafoglio molto pi attaccato al benchmark e vede il non partecipare ad un rialzo in modo pi critico di quanto non faccia un cliente. Viceversa il cliente molto pi avverso alle perdite assolute di quanto non sia un gestore di portafoglio, per il quale contano principalmente le performance relative al benchmark. Chi ha ragione ? Se nel medio lungo periodo le performance del benchmark fossero quasi sicuramente positive, avrebbe ragione il gestore del portafoglio e il cliente dovrebbe imparare ad accettare perdite anche rilevanti sul portafoglio nel breve e medio periodo. In caso contrario avrebbe ragione il cliente con il suo approccio pi opportunista e assoluto. Si tratta quindi di stabilire se azioni e obbligazioni (che compongono i benchmark tradizionali) saranno in grado in futuro di offrire un rendimento e un rendimento sufficiente. In questo momento, un buy and hold di titoli tedeschi a 10 anni sarebbe devastante al netto dei costi e dell'inflazione. Il che significa che potenzialmente buona parte dei benchmark, soprattutto quelli conservativi, si trova in netta difficolt. Grandi questioni ruotano attorno alla componente azionaria. Con lo S&P500 quasi ai livelli pre crisi lehman e un'economia sicuramente meno forte, vi da chiedersi quanto questo indice potr realizzare nel prossimo periodo. Mentre l'indice Stoxx 600 si trova ancora a -18% dai livelli del 2008. Finalmente anche un po' di dispersione geografica ?