Sei sulla pagina 1di 3

MEDJUGORJE NEWS

MARIJA E LA COMMISSIONE
La veggente Marija Pavlovic-Lunetti ha un bel ricordo del suo incontro con la Commissione Vaticana che sta indagando sugli avvenimenti di Medjugorje. Ci sono state persone che mi hanno anche provocato, ma dopo tutto il loro lavoro, io mi limito a dare la mia testimonianza e lo faccio ormai da 31 anni ha raccontato Marija al quotidiano croato Vecernji List sulla riunione avvenuta a fine ottobre 2011. Ammette che che la sua vita cambiata con le apparizioni della Madonna, e se qualcuno non crede che avvengano, il problema di queste persone e non suo.

Parla anche di come lo Spirito Santo stia operando nei giovani in modo del tutto speciale soprattutto nei primi giorni di agosto e invita tutti loro a partecipare ai festival. Si tratta di un incentivo per i giovani a vivere meglio e in unione pi profonda con Dio. Declina invece linvito del giornalista a parlare dei segreti, ricordando che se ne parler solo al momento opportuno. Pare anche che la Commissione Vaticana sia stata presente a Medjugorje anche durante una sua apparizione, per accertarsi che riceva i messaggi e li trascriva di suo pugno come ha loro rivelato. Questo quanto emerge da un articolo pubblicato sul sito Guarda Con Me di Daniel Miot.

UN MIRACOLO DURANTE IL FESTIVAL!


Numerose le persone che il 3 agosto di questanno hanno assistito alla guarigione di una donna belga malata di leucoencefalopatia e obbligata a stare da 14 anni su di una sedia a rotelle vedendo la sua situazione peggiorare di giorno in giorno, tanto che ormai non le era pi possibile nemmeno parlare. La leucoencefalopatia una rara malattia che da sintomi simili a quelli della sclerosi multipla. La guarigione sembra essere avvenuta dopo aver ricevuto la Comunione durante la Messa serale a Medjugorje.

Qualche mese fa, mio marito David ed io abbiamo sentito come unimprovvisa chiamata ad andare a Medjugorje. Ignari di quanto la Madonna stava preparando per noi stata come una attrazione irresistibile. Testimonia Pascale GrysonSelmeci a info.catho.be. Al nostro arrivo, ho cominciato a implorare lo Spirito Santo, nella gioia, non posso esprimere bene quel che provavo. Gli ho chiesto di prendere possesso di tutto il mio essere. Ho espresso il mio rinnovato desiderio di appartenere a Lui, corpo, anima e spirito Dopo la comunione la Sig.ra Pascale viene portata dal marito con la sua carrozzella al suo posto, quando sente un profumo molto forte e dolce: Poi ho sentito una forza che mi attraversava, non si trattava di calore, ma di un vero punto di forza. Muscoli non utilizzati delle mie gambe erano attraversati da un flusso di vita dice la donna belga. Cos ho detto a Dio: Padre, Figlio, Spirito Santo, se davvero si sta compiendo questo incredibile miracolo, ti chiedo un favore: fammi comunicare con mio marito Si volt dunque verso il marito e gli disse: Lo senti il profumo? . La sua voce usc fuori in modo molto naturale rivela Pascale, nonostante fosse ormai un anno che non la sentiva pi, ma la cosa pi sorprendente fu la risposta del marito: No, il mio naso un po congestionato! Non si era nemmeno accorto che aveva parlato. Per svegliarlo, ho detto Hey! Voglio dire, mi senti? Non sapevo che Dio aveva fatto il suo lavoro, e in un atto di fede, ho tirato gi i piedi dalla sedia e mi sono alzata. Tutto intorno a noi la gente ha capito quello che stava succedendo ribadisce Pascale Gryson-Selmeci.

Dopo quella comunione le sue condizioni generali sono andate migliorando di ora in ora e il suo desiderio pi grande sembra essere quello di riprendere in mano la sua vita con le sue responsabilit di madre e moglie, pur senza abbandonare la preghiera e la contemplazione, con un grande desiderio di testimoniare lamore di Dio nella nostra vita e di carit verso il prossimo.

MARIA PREPARA IL RITORNO DI CRISTO


Medjugorje pu essere parte dei preparativi del Cielo per il ritorno di Ges Cristo, afferma in un intervista al quotidiano croato Vecernji List p. Petar Vlasic. Per arrivare a questa conclusione p. Petar fa riferimento al primo giorno di apparizioni il 24 giugno del 1981, festa di san Giovanni Battista, predecessore e annunziatore della venuta di Cristo. I messaggi principali sono stati dati il primo giorno delle apparizioni. Giovanni Battista apparve con il messaggio di pentimento, ma anche Ges apparve con il messaggio di pentimento perch il Regno di Dio era qui, non in un lontano futuro P. Petar Vlasic si apre cos allintervistatore del quotidiano croato. Lo stesso messaggio arrivato dalla bocca di Maria in tutte le sue apparizioni negli ultimi

cinque secoli. Non vi nulla di nuovo per noi, ma ci d un farmaco che potrebbe salvare il mondo. E per P. Petar questo farmaco sembra essere la Parola stessa di Cristo, e la Madonna con i Suoi messaggi ci insegna come prepararci ad accoglierla. Se la parrocchia si trova in una posizione privilegiata rispetto a tutte le altre, se Maria ha scelto questo luogo, allora dobbiamo cercare di rispondere a questo privilegio e questo amore con la nostra vita. Con laccettazione di nuovi standard e criteri, laccettazione di uno stile di vita evangelico, radicalmente diversa dagli standard di questo mondo , incalza p. Petar Vlasic. Se siamo figli prediletti di Maria, allora per ognuno di noi Maria dovrebbe essere la nostra amata Madre. Dobbiamo ripagare lamore con lamore, ritornare allamore iniziale, per recuperare lentusiasmo di quei primi giorni di 31 anni fa, quando non avevamo niente, ma eravamo tutti ricchi, poich Dio era la nostra ricchezza. Questo il ruolo della parrocchia e di tutti i parrocchiani dice il parroco, riconoscendo che nulla pu essere dato per scontato. La grazia come una doccia destate. Si versa e va. Dipende da noi farla fruttare. Ma p. Petar sembra preoccupato soprattutto per quella che sta diventando una selvaggia commercializzazione del fenomeno. Fa poi un paragone tra quello che era Medjugorje nei primi tempi delle apparizioni dove i comunisti minavano la fede e cercavano di bloccare il fenomeno, mentre ora si sta dando fin troppo spazio al superfluo, dimenticando lo scopo vero delle apparizioni di Maria in questo luogo.