Sei sulla pagina 1di 23

Lantek Expert V31

Le novit

Ribbon menu configurabili dallutente


Tramite linterfaccia customize ribbon possibile personalizzare lintero layout barre comandi. Gestione TAB: consiste nella creazione di un nuovo nastro comandi, contenente funzioni dirette e/o sotto men di funzioni dirette (definiti gruppi). Gestione GRUPPI: consiste nella creazione di nuovi gruppi di comandi allinterno di nuove ribbon e/o ribbon di sistema esistenti. Ordinamento: permette di ordinare le ribbon secondo una sequenza a piacere e di ordinarne anche i comandi e/o gruppi al loro interno. Importa ed Esporta con Ripristino della configurazione Ribbon tra utenti

Macro comandi : per operazioni ripetitive


Si tratta di una delle novit pi importanti e di maggior pregio della versione 31. Per entrambi i moduli di geometria e nesting possibile registrare una sequenza di comandi (denominata appunto macro) per automatizzare sequenze di lavorazione di uso quotidiano. Lavvio della registrazione della macro seguito dalla selezione dei comandi che ne devono far parte, nellordine di esecuzione, e dalla chiusura della registrazione stessa. Ogni macro viene memorizzata nella combo caratteristica e chiamata con una definizione a piacere, mostra la sequenza di comandi che la compone e risulta a disposizione del modulo allinterno del quale stata creata.

Importazione automatica dei dati dal DXF

Inserendo nei DXF dei testi standard e configurandone la corrispondenza su Lantek Expert, possibile interpretare automaticamente molti dati relativi al salvataggio del pezzo, come la quantit, il materiale, o spessore ecc

Visualizzazione e modifica interattiva della geometria

Il nuovo visualizza geometria stato completamente rinnovato, a partire dallinterfaccia, che presenta ora una grafica pi curata e decisamente pi comprensibile.
Sono state inserite nuove funzionalit che permettono la visualizzazione diretta del valore del diametro dei fori, il tasto modifica che oltre a mostrare il valore numerico che esprime la grandezza dellelemento ne permette la modifica, il tasto elimina che cancella direttamente gli elementi selezionati. Una nuova tabella riepilogativa mostra il numero massimo di elementi (inerenti la selezione che precede lapertura dellinterfaccia) organizzati per tipo (segmenti, cerchi, archi, linee, punti) ed anche il perimetro totale sempre per tipo di elemento.

Selezione del taglio comune per pezzo

Nel caso in cui un particolare debba essere estromesso dal taglio comune, possibile disabilitare il nuovo parametro caratteristico pezzo valido per il nesting in taglio comune, che caratteristico di ogni pezzo.Vi si pu accedere mediante le propriet del pezzo editate nel job oppure attraverso il visualizzatore pezzi del modulo di nesting, tramite il men ordina.

Posizionamento attacco su punto estremo

Permette di forzare la posizione dellattacco sul lato estremo di pezzi che presentano pi spigoli sul lato configurato negli attacchi automatici

Microgiunzioni automatiche su pezzi instabili


La configurazione della matrice stata ampliata con una nuova funzione che permette la giunzione automatica dei pezzi instabili. La microgiunzione, le cui dimensioni possono essere gestite in modo statico o da regole di lavoro, pu essere applicata nel caso in cui il pezzo sia totalmente fuori dal sostegno della griglia, oppure sostenuto parzialmente, oppure in modo pi completo attraverso una ulteriore videata di configurazione. Tale configurazione prevede la catalogazione dei pezzi come profili piccoli, medi e grandi, attraverso lanalisi della lunghezza e della larghezza.

Stampa multipla dei nesting dalla Job list


Dal modulo principale di gestione del Job, tramite la visualizzazione della lista lamiere, possibile effettuare una stampa multipla diretta selezionando le lamiere stesse. Si tratta di un comando diretto che evita lapertura del modulo di nesting per effettuare le stampe ed evita anche la selezione del report caratterisico mediante lelenco liste delle precedenti versioni.

Gestione interattiva nesting multicannello


Durante le operazioni di nesting per multicannello, possibile utilizzare una visualizzazione in tempo reale, dellaccoppiamento tra i pezzi in base al numero di cannelli prescelto ed in base alla distanza tra di loro (che sia automatica oppure no).
Questa nuova gestione, oltre a visualizzare in tempo reale la posizione dei pezzi tra di loro, permette di mantenere una distanza fissa nel taglio di pezzi diversi (riducendo al minimo le operazioni di impacchettamento) e permette di richiamare distanze tra cannelli utilizzate in zone della lamiera gi tagliate, con una semplice selezione del mouse.

Riconoscimento automatico degli attacchi nella generazione del ritaglio

Gli elementi ausiliari abbinati alla generazione di un ritaglio lamiera, possono diventare parte del ritaglio stesso, sfruttando al meglio la porzione di lamiera recuperata. Da questa versione infatti, la presenza di un attacco di grandi dimensioni, fa parte dellingombro.

Lista punzoni interattiva


Il men "lavorazione " del modulo di disegno, stato integrato con nuove funzionalit per facilitare lutilizzo della lista punzoni: Ricerca del punzone tramite tastiera

Operazioni di gestione punzoni (criteri, crea, visualizza, blocca) disponibili tramite il tasto dx del mouse sulla visualizzazione dei punzoni

Filtro in lista utensile per ricerca rapida

Selezionando semplicemente la forma del punzone, il sistema visualizza solo quelli richiesti, suddividendoli per tipo: da taglio (tondi, quadri, rettangoli, asole), da taglio speciali (di altro tipo, che non siano RD, SQ, RE, OB), speciali ma non di taglio ("special").

Albero delle lavorazioni

Si tratta di una nuova applicazione che ha lobiettivo di potenziare la gestione della lavorazione automatica, da un punto di vista prevalentemente visivo. Il machining explorer costantemente aggiornato con la machinig window e si occupa della visualizzazione delle singole istruzioni. La selezione di una istruzione ne determina la localizzazione sul disegno, cos come il semplice movimento del puntatore del mouse sullelenco, aggiorna in tempo reale la visualizzazione del profilo interessato.

Libreria parametrica 2D con nuove figure


La grafica della libreria di componenti bidimensionali parametrici stata completamente rinnovata, al fine di permettere una pi agevole individuazione delle geometrie e per proporre una visualizzazione pi piacevole.

Filtro sulle dimensioni delle lamiere e dei ritagli

I filtri di ricerca disponibili per il men di selezione dei formati di lamiera/ritagli del modulo di nesting, sono stati integrati con due nuovi criteri:
Lunghezza della lamiera o ritaglio, minima e massima Larghezza della lamiera o ritaglio, minima e massima

Separazione tra i pezzi diversa in x e y definibile nelle regole di lavoro


Tramite le regole di lavoro possibile configurare una separazione tra i pezzi diversa tra orizzontale (X) e verticale (Y). La configurazione utilizzabile anche solo per alcuni gruppi di materiali e spessori, grazie allattivazione della voce permettere separazioni differenti in Y

Area minima del ritaglio definibile nelle regole di lavoro

Le regole di lavoro prevedono il nuovo parametro dati dei ritagli che si occupa del controllo dellarea minima necessaria alla realizzazione del ritaglio per il materiale e spessore in oggetto.
Si tratta di una configurazione abilitabile anche solo per alcuni gruppi di materiali e spessori, grazie allattivazione opzionale con gestione per materiale / spessore

Configurazioni macchina multiple


La configurazione della macchina pu essere duplicata per creare diverse alternative inerenti la sua programmazione. Per le macchine di taglio Plasma per esempio, possibile duplicare il pacchetto di configurazione standard, tante volte quanti sono gli amperaggi disponibili sul generatore. Ogni configurazione standard punter ad un pacchetto specifico di files (PS, CT, TT, ecc) che ne garantisce lindipendenza. La configurazione predefinita in uso, visibile nel Nesting Explorer e dimostra che a parit di macchina materiale spessore, possibile lavorare con diverse configurazioni predefinite.

Lavori con nome uguale


Allinterno di diversi annidamenti del JOB Explorer, possibile assegnare lo stesso nome a JOB diversi

Rendering realistico e controllo profilo chiuso

Il modulo geometrico e di nesting permette lapplicazione di un rendering materiale realistico, abbinato a texture installate per dafalut ed integrabili con nuove texture scelte dallutente. Oltre ad una notevole cura grafica della visualizzazione, questa configurazione permette di riconoscere a prima vista il materiale del pezzo, senza accedere necessariamente alle caratteristiche tecnologiche.

Kit explorer
(modulo opzionale)

Opzionale e disponibile nel modulo principale di Expert V31, permette una gestione monolivello dei prodotti complessi. Ogni prodotto organizzabile per famiglie (cartelle) ed gestibile con un men dedicato che include le principali funzioni di modifica: integrazione di nuovi componenti, rinomina e consultazione delle propriet

Grazie per la vostra attenzione