Sei sulla pagina 1di 2

O Maria, la Chiesa militante guarda a Te, in questi tempi di angoscia mortale, e da Te aspetta il suo trionfo e il rinnovamento di tutto in Ges

Cristo e per Ges Cristo. Nella notte del pellegrinaggio terreno, Tu sei la nostra luce! Eletta come la luna, splendente Immacolata nei raggi delleterno Sole, Tu ti levi Regina sulla nostra povera valle di pianto. Traccia Tu la via del Cielo ai poveri peccatori, fa risplendere novellamente su questa Terra la luce del Signore! Tu sei Donna mirabile, vestita di Sole nel tuo concepimento immacolato, e sei citt gloriosa di Dio nella tua assunzione alla gloria e nella tua materna regalit. Per Te venga il regno di Dio nei nostri cuori, per Te venga nel mondo, o Regina, o Madre di Misericordia, o vita, o dolcezza, o speranza nostra! A Te leviamo la voce, noi esuli figli di Eva, a Te sospiriamo, gemendo e piangendo in questa valle di lacrime. Volgi a noi i tuoi occhi misericordiosi, o nostra Avvocata, spandi su di noi i raggi delle grazie delle quali sono piene le tue mani e, dopo questo esilio, mostraci Ges, frutto benedetto del tuo seno, o clemente, o pia, o dolcissima Vergine Maria! Amen. (Servo di Dio don Dolindo Ruotolo)

Dopo lascensione di Ges Cristo, Maria ardeva continuamente del pi vivo desiderio di riunirsi a Lui. Senza il suo divin Figliuolo, a Lei sembrava di trovarsi nel pi duro esilio. Quegli anni in cui dovette stare divisa da Lui furono per Lei il pi lento e penoso martirio, martirio damore che la consumava lentamente. Ma ecco finalmente lora giunta e Maria sente la voce del suo diletto che la chiama lass: Vieni, o diletta del mio cuore, finito il tempo di gemere sulla Terra; vieni o Sposa, a ricevere dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo la corona che ti sta preparata in Cielo!. ... Ges che regnava in Cielo con lumanit santissima, che aveva preso dalle viscere della Vergine, volle che pure la Madre sua non solo con lanima, ma anche con il corpo, si riunisse a Lui e dividesse appieno la sua gloria. E ci era ben giusto e doveroso. Quel corpo che neppure un istante era stato schiavo del demonio e del peccato, non lo doveva essere neppure nella corruzione (San Pio da Pietrelcina)

A gloria di Dio onnipotente, a maggior gloria della sua augusta Madre e a gioia ed esultanza di tutta la Chiesa, per lautorit di nostro Signore Ges Cristo, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e Nostra, pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che lImmacolata Madre di Dio sempre Vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo
(Pio XII - Proclamazione Dogma Assunzione di Maria Vergine al Cielo in anima e corpo, 1 novembre 1950)

O Vergine Immacolata, Madre di Dio e Madre degli uomini, noi crediamo con tutto il fervore della nostra fede nella tua assunzione in anima e corpo al Cielo, ove sei acclamata Regina da tutti i cori degli Angeli e da tutte le schiere dei Santi; e noi ad essi ci uniamo per lodare e benedire il Signore, che ti ha esaltata sopra tutte le altre creature, e per offrirti lanelito della nostra devozione e del nostro amore. Noi confidiamo che le tue pupille misericordiose si abbassino sulle nostre miserie e sulle nostre angosce, sulle nostre lotte e sulle nostre debolezze; che le tue labbra sorridano alle nostre gioie e alle nostre vittorie. Noi abbiamo la certezza che i tuoi occhi si volgano ancora verso questo mondo in preda alle guerre, alle persecuzioni, alla oppressione dei giusti e dei deboli; e noi, fra le tenebre di questa valle di lacrime, attendiamo dalla tua dolce piet sollievo alle pene dei nostri cuori.

Noi crediamo infine che nella gloria, ove Tu regni, vestita di sole e coronata di stelle, Tu sei, dopo Ges, la gioia e la letizia di tutti gli Angeli e di tutti i Santi; e noi, da questa terra, guardiamo verso di Te, nostra vita, nostra dolcezza, nostra speranza. Attraici con la soavit della tua voce, per mostrarci un giorno, dopo il nostro esilio, Ges, frutto benedetto del tuo seno, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria! (Pio XII) Regina assunta in Cielo, prega per noi!

Donna vestita di sole! Piena di grazia fino al vertice dellAssunzione al Cielo! Per noi, poveri figli di Eva, Tu sei vestita del sole di Cristo. Fa che il sole risplenda senza interruzione per noi sulla terra! Fa che non si oscuri mai nellanima degli uomini! O Madre, che nellAssunzione al Cielo hai esperimentato la pienezza della vittoria sulla morte dellanima e del corpo, difendi i tuoi figli e le figlie di questa terra contro la morte dellanima! Tu che sei nata per la gloria del Cielo! Assunta in Cielo! Tu che sei vestita del sole dellinsondabile Divinit, del sole dellimpenetrabile Trinit, colma del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! Tu, a cui la Trinit si dona come unico Dio. Il Dio dellinizio e della fine. LAlfa e lOmega. Il Dio-Verit. Il Dio-Amore. Il Dio-Santit. Tu che sei vestita di sole! Nostra Madre! Amen. (Beato Giovanni Paolo II)

Al Cielo sia rivolto il nostro sguardo! Maria ci attende per cantare le divine misericordie!
(Beata Elia di San Clemente)