Sei sulla pagina 1di 224

Pubblicazione

Prot. n. _____________ del _____________





COMUNE DI ALTAVILLA SILENTINA
Provincia di Salerno


Copia Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale
n. 29 del 21/06/2012

Oggetto: Bilancio di previsione per l'esercizio 2012. Relazione previsionale e programmatica e
bilancio pluriennale 2012/2014. Esame ed approvazione

Lanno duemiladodici add ventuno del mese di giugno alle ore 16,30 a seguire, nella sala delle
adunanze consiliari Sala polifunzionale Giovanni Paolo II sita in via Peschiera a seguito di regolare
invito diramato dal Presidente del Consiglio in data 14/06/2012 con prot. n. 4892 si riunito il Consiglio
comunale in sessione straordinaria ed in seduta pubblica di prima convocazione, si proceduto
allappello nominale dei consiglieri.

COGNOME E NOME PRESENTI
MARRA ANTONIO SI
INGENITO MICHELE SI
CEMBALO DAVIDE SI
CEMBALO FRANCESCO SI
CEMBALO IVANO SI
GIARDULLO ENZO SI
PERILLO PASQUALINO SI
POLITO GIUSEPPE SI
REINA ANGELO NO
GALLO MICHELE SI
AMOROSO FRANCESCO SI
BAIONE VINCENZO SI
RIZZO CARMINE SI

Dallesito dellappello, risultato che i consiglieri presenti sono n. 12 ed assenti n. 1 .
Assume la Presidenza INGENITO MICHELE, nella qualit di Presidente del Consiglio .
Partecipa, il Segretario Comunale dott. Ciro ESPOSITO .



IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO che, sulla base di quanto disposto dallarticolo 151 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267,
gli enti locali deliberano annualmente il bilancio di previsione, nel rispetto dei principi di unit,
annualit, universalit ed integrit, veridicit, pareggio finanziario e pubblicit;

RILEVATO che, ai sensi degli articoli 170 e 171 del richiamato D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267, al
bilancio annuale di previsione devono essere allegati una relazione previsionale e programmatica
e un bilancio pluriennale di competenza, di durata pari a quella della regione di appartenenza e
comunque non inferiore a tre anni;

ATTESO che lo schema di Bilancio annuale di previsione, la Relazione previsionale e
programmatica e lo schema di Bilancio pluriennale sono predisposti dallorgano esecutivo e da
questo presentati allorgano consiliare, ai sensi dellart. 174 del citato D.Lgs. 18 agosto 2000 n.
267;

VISTA la deliberazione della Giunta comunale n. 43 del 26/04/2012, con la quale sono stati
presentati a questo Consiglio per lapprovazione:
la Relazione previsionale e programmatica al bilancio di previsione dellesercizio finanziario
2012, che, allegata sotto la lettera A, costituisce parte integrante e sostanziale del presente
atto;
lo schema di Bilancio annuale di previsione dellesercizio finanziario 2012, che, allegato sotto
la lettera B, costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;
lo schema di Bilancio pluriennale 2012/2014, di durata pari a quello della regione di
appartenenza che, allegato sotto la lettera C, costituisce parte integrante e sostanziale del
presente atto;

ACCERTATO che i predetti elaborati sono stati redatti in conformit alle vigenti disposizioni di
legge e che, in particolare:
- le spese correnti sono contenute entro i limiti fissati dalle vigenti norme;
- sono stati rispettati tutti i principi di bilancio previsti dagli artt. 151, comma 1, e 162 del D.lgs. 18
agosto 2000 n. 267;
- risulta osservata la coerenza interna degli atti e la corrispondenza dei dati contabili con quelli
delle deliberazioni, nonch con i documenti giustificativi allegati alle stesse, ai sensi dellart. 133,
comma 1, secondo periodo, del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- il gettito dei tributi comunali stato previsto in relazione e applicazione delle tariffe deliberate
come per legge;
- i servizi in economia sono gestiti nel rispetto delle vigenti disposizioni;
- al bilancio di previsione per lesercizio 2012 allegato il prospetto dimostrativo delle previsioni di
competenza e di cassa degli aggregati rilevanti ai fini del Patto di stabilit interno 2012

RILEVATO che sono state gi assunte le seguenti deliberazioni:

- deliberazione del Consiglio comunale n. 27 del 21/06/2012 di verifica della quantit e qualit delle
aree e dei fabbricati da destinare alla residenza, alle attivit produttive e terziarie, da allegare al
bilancio di previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. c), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- deliberazione del Consiglio comunale n. 28 del 21/06/2012, di approvazione del programma
triennale dei lavori pubblici di cui allArt. 128, D.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, da allegare al bilancio di
previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. d), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;


- deliberazione del Consiglio comunale n. 24 del 21/06/2012, di definizione della disciplina
generale delle tariffe per la fruizione dei beni e dei servizi, da allegare al bilancio di previsione ai
sensi dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- deliberazione della Giunta comunale n. 27 del 22/03/2012, di approvazione, per lanno 2011,
delle tariffe dei Servizi di acquedotto, di fognatura e di depurazione, da allegare al bilancio di
previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- deliberazione della Giunta comunale n. 26 del 22/03/2012, di approvazione, per lanno 2011,
delle tariffe per lapplicazione della Tassa per loccupazione di spazi ed aree pubbliche, da allegare
al bilancio di previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- deliberazione della Giunta comunale n. 28 del 22/03/2012, di approvazione, per lanno 2011,
delle tariffe per lapplicazione della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni, da
allegare al bilancio di previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000
n. 267;
- deliberazione della Giunta comunale n. 29 del 22/03/2012, di approvazione, per lanno 2011,
delle tariffe per lapplicazione dellImposta comunale sulla pubblicit e del diritto sulle pubbliche
affissioni, da allegare al bilancio di previsione ai sensi dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18
agosto 2000 n. 267;
- la tabella relativa ai parametri di riscontro della situazione di deficitariet strutturale prevista dalle
disposizioni vigenti in materia, da allegare al bilancio di previsione ai sensi dellart. 172, comma 1,
lett. f), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- deliberazione della Giunta comunale n. 24 del 15/03/2012, di approvazione della
programmazione triennale del fabbisogno di personale, ai sensi dellart. 91 del D.lgs. 18 agosto
2000 n. 267, che, allegata, costituisce parte integrale e sostanziale del presente atto;
- deliberazione della Giunta comunale n. 30 del 22/03/2012, di approvazione Canone lampade
votive, che allegata, costituisce parte integrale e sostanziale del presente atto;
- deliberazione della Giunta Comunale nr. 42 del 26/04/2012 di destinazione dei proventi
contravvenzionali, che allegata, costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;



DATO ATTO che:
nel bilancio sono stati stabiliti:
a) gli stanziamenti relativi alla spesa prevista per il personale, sui quali stato espresso
parere favorevole, in ordine alla compatibilit degli stessi con i vincoli di bilancio,
dallorgano di revisione economico-finanziaria, ai sensi del combinato disposto dei commi 3
e 5 dellart. 48 del D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165
b) gli stanziamenti relativi alle indennit da corrispondere nellanno 2012 ai componenti della
Giunta comunale e ai Consiglieri, ai sensi della L. 3 agosto 1999 n. 265 e del Decreto del
Ministero dellinterno n. 119 del 4 aprile 2000
sono stati trasmessi gli atti di bilancio allorgano di revisione economico-finanziaria;
sono state adottate idonee iniziative atte ad assicurare la conoscenza degli schemi di bilancio
e degli altri atti contabili;

ACCERTATO che copia degli schemi dei documenti contabili suddetti stata posta a disposizione
dei Consiglieri comunali, nel rispetto dei tempi e delle modalit indicati dal vigente Regolamento di
contabilit, ai sensi dellart. 174, comma 2, del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;

ACCERTATO, altres, che, in relazione agli schemi degli atti contabili approvati dall'organo
esecutivo:
- la Giunta Comunale con delibera nr.51 del 07/06/2012 ha apportato modiche allo schema di


bilancio mediante apposito emendamento per le motivazioni in esse specificate;

VISTI:
- il parere espresso dallorgano di revisione economico-finanziaria, cos come previsto dal
combinato disposto degli artt. 174, comma 1, e 239, comma 1, lett. b), del D.lgs. 18 agosto 2000 n.
267, nonch dallart. 48, commi 3 e 5, del D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni
e integrazioni;
- la relazione del Responsabile del Servizio Finanziario;
- il D.P.R. 31 gennaio 1996 n. 194;
- il D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
- il vigente Regolamento di contabilit;
- lo Statuto dellEnte.

UDITI gli interventi dei Consiglieri, come da allegato al presente atto;

Con il seguente risultato della votazione, accertato dagli scrutatori ricognitori e proclamato dal
Sig. Presidente:

Presenti n. 12, Votanti n. 12, Astenuti n.0, Voti favorevoli n. 8, Voti contrari n. 4 ( Gallo,
Amoroso, Baione, Rizzo);

DELIBERA

Per i motivi espressi in premessa e che di seguito si intendono integralmente riportati

1. DI APPROVARE, ai sensi del combinato disposto degli artt. 170, 171, 172 e 174 del D.lgs. 18
agosto 2000 n. 267:
- la Relazione previsionale e programmatica al bilancio di previsione dellesercizio finanziario
2012, che, allegata sotto la lettera A, costituisce parte integrante e sostanziale del presente
atto;
- il Bilancio annuale di previsione dellesercizio finanziario 2012, che, allegato sotto la lettera
B, costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, con le seguenti risultanze finali:

ENTRATE
Previsione
di competenza
Tit. I - Entrate tributarie 2.034.673,39
Tit. II - Entrate da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della Regione
e di altri enti pubblici anche in rapporto all'esercizio di funzioni delegate dalla
Regione
1.348.380,26

Tit. III - Entrate extratributarie 485.426,07
Tit. IV - Entrate da alienazioni, da trasferimenti di capitali e da riscossioni di
crediti
2.839.303,76
TOTALE ENTRATE FINALI 6.707.783,48
Tit. V - Entrate derivanti da accensioni di prestiti 280.022,80
Tit. VI - Entrate da servizi per conto di terzi 686.734,00
TOTALE 7.674.540,28
Avanzo di amministrazione
TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE 7.674.540,28

SPESE
Previsione
di competenza


Tit. I - Spese correnti 3.737.853,40
Tit. II - Spese in conto capitale 2.861.098,56
TOTALE SPESE FINALI 6.598.951,96
Tit. III - Spese per rimborso prestiti 388.854,32
Tit. IV - Spese per servizi per conto di terzi 686.734,00
TOTALE 7.674.540,28
Disavanzo di aministrazione
TOTALE COMPLESSIVO SPESE 7.674.540,28

- il bilancio pluriennale 2012/2014, di durata pari a quello della regione di appartenenza che,
allegato sotto la lettera C, costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;

2.DI PRENDERE ATTO di tutti gli atti allegati ai suddetti documenti previsionali e, in particolare, ai
fini del combinato disposto dellart. 172, comma 1, lett. e), del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e
dellart. 54, comma 1, del D.lgs. 15 dicembre 1997 n. 446, delle deliberazioni con le quali sono
state determinate, per lesercizio finanziario 2012, le tariffe, le aliquote di imposta, nonch le tariffe
dei servizi pubblici a domanda individuale, e, quindi, della manovra tariffaria predisposta per lanno
2012.
3.DI APPROVARE e, quindi, autorizzare la spesa prevista per il personale, ai sensi del combinato
disposto dei commi 3 e 5 dellart. 48 del D.lgs. 30 marzo 2001 n. 165 e successive modificazioni e
integrazioni;
4.DI DISPORRE la pubblicit del bilancio secondo la disciplina prevista dallart. 6 della Legge 25
febbraio 1987 n. 67
1
;
5.DI ASSICURARE la conoscenza dei contenuti significativi del bilancio annuale di previsione e
dei suoi allegati agli organismi di partecipazione di cui allart. 8 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267,
secondo quanto previsto dal vigente Regolamento di contabilit.




























Comune di Altavilla Silentina
Assessorato Bilancio e Politiche
Sociali

RELAZIO RELAZIO RELAZIO RELAZION NN NE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO E PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO E PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO E PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO
PLURIENNALE PLURIENNALE PLURIENNALE PLURIENNALE 2012 2012 2012 2012/ // /2014, 2014, 2014, 2014, RELAZIONE RELAZIONE RELAZIONE RELAZIONE TECN TECN TECN TECNI II ICA AL BILANCIO DI CA AL BILANCIO DI CA AL BILANCIO DI CA AL BILANCIO DI
PREVIS PREVIS PREVIS PREVISI II IONE ANNO ONE ANNO ONE ANNO ONE ANNO 2012. 2012. 2012. 2012.


CI ACCINGIAMO AD APPROVARE IL SECONDO BILANCIO DI
PREVISONE DELLENTE CON LA NUOVA AMMINISTRAZIONE GUIDATA
DAL SINDACO ANTONIO MARRA IN UN MOMENTO DELLITALIA MOLTO
PARTICOLE A CAUSA DELLA CRISI CHE STIAMO VIVENDO.

Lart. 162 del Testo Unico degli EE.LL. ( D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 ) detta i principi che
lente locale tenuto ad osservare nella redazione del bilancio di previsione. Questo un
documento giuridico-contabile in cui vengono elencati i flussi nominali delle entrate e delle spese
in un periodo di tempo determinato, in relazione, per un lato, alle previsioni legislative e
regolamentari e, per laltro, ai programmi ed alle obbligazioni; esso deve essere elaborato in
termini finanziari, per la durata di un anno solare, non pu contenere previsioni di disavanzo
poich le spese totali previste devono corrispondere al totale delle entrate. La norma
prevede infatti che il bilancio venga deliberato in una situazione di pareggio complessivo,
vietando che le previsioni di spesa sommate alle quote per lammortamento di mutui e prestiti
possano superare la somma di entrate tributarie, extratributarie, dei contributi e trasferimenti.

La presente relazione, ancora, rivolta a dare attuazione al co. 7 dellart. 162 anzidetto
che garantisce la conoscenza del bilancio e dei suoi allegati a tutta la cittadinanza,
nellintento di perseguire lapplicazione del principio di trasparenza dellazione amministrativa e
di partecipazione allattivit dellente.

La predisposizione del documento di programmazione, unitamente alla relazione previsionale
e programmatica e al bilancio pluriennale, risente delle disposizioni legislative del Governo
nazionale e regionale in ordine alle coordinate disposizioni in materia di finanza pubblica e di
trasferimento al sistema delle autonomie locali; condizionata negativamente dalla
recessione economica e produttiva

Lapprovazione del bilancio per lesercizio finanziario regolato da consolidato quadro
normativo per quanto attiene alla giustizia contabile oltrech da una serie, come detto, di
disposizioni di legge volte a limitare la potest impositiva dellente e contenere lammontare
dei trasferimenti al sistema delle autonomie locali in ossequio evidentemente al principio di
contenimento della spesa pubblica.
La crisi che percorre lItalia in generale non ha una matrice esclusivamente economica. E crisi
sociale, politica: in discussione c perfino il concetto stesso di delega e rappresentanza
democratica. Le forme tradizionali di organizzazione collettiva (i Partiti Politici, ad esempio), sono
investite da un crollo generalizzato di consensi e fiducia.


Gli Stati Nazionali assoggettati alle valutazioni delle Agenzie di Rating, incatenati alle dinamiche
di equilibrio delle Burocrazie Europee, appaiono sempre pi distanti ed incapaci di dare risposta
allansia del bisogno sociale e alla fame di futuro delle giovani generazioni.
E in questo quadro che la Citt, lIstituzione Comune, appare come la risorsa di un nuovo
spazio collettivo, diventa il nuovo paradigma sociale. La Citt il luogo in cui la domanda di
piena cittadinanza sociale cerca risposta politica, il terreno di tutte le contraddizioni: allinterno
dei confini urbani che si trovano le discriminazioni legate alla disoccupazione, alla povert, alle
differenze culturali, ma al contempo proprio nella Citt che possibile moltiplicare le prassi
civiche e sociali, sperimentare nuove forme di partecipazione, dare pienezza al concetto di
democrazia di prossimit e di cittadinanza. Il Bilancio latto programmatorio pi importante per
la Citt, perch traduce le volont politiche del Governo Locale in scelte di indirizzo e
distribuzione delle risorse.
Il nostro Bilancio, prosegue allinsegna della crisi, deve fare i conti con due fattori fondamentali: i
provvedimenti normativi riguardanti la fiscalit locale intervenuti nel corso degli ultimi anni, che
hanno imposto tagli progressivi alla spesa di parte corrente e inasprito il saldo obiettivo del Patto
di Stabilit, e la rivoluzione introdotta dal Decreto Monti, i cui effetti principali si sostanziano, in
particolare, nellintroduzione dellImposta Municipale Unica e nel drastico taglio del Fondo
Sperimentale di Riequilibrio, introdotto nel 2011 in attuazione del processo di federalismo
municipale delineato dal D.Lgs. n. 23/2011, in sostituzione di precedenti trasferimenti statali.
Gli Enti Locali sono responsabili del 3% del Debito Pubblico Italiano. Il 95% del debito a carico
delle Amministrazioni Centrali. Eppure sono proprio gli Enti Locali ad essere maggiormente
colpiti dalle manovre finanziarie che nel corso degli anni hanno eroso fortemente i trasferimenti
statali, mettendo a serio rischio la capacit di risposta ai bisogni dei cittadini.
Ci muoviamo, quindi, in un contesto assai ingessato. La spesa di parte corrente presenta un grado
di rigidit molto elevato, che preclude la possibilit di interventi di riduzione significativa, oltre a
quelli operati negli ultimi anni, salvo intaccare in maniera importante gli standards quali-
quantitativi di erogazione dei servizi ai cittadini, per i quali servizi noi ci siamo ancora una volta
impegnati a mantenere e soprattutto a non aumentarne il costo.
In sostanza, il controllo della finanza pubblica stato assunto come obiettivo della politica
economica, mentre doveva essere considerato come vincolo, funzionale allobiettivo della crescita.
Senza crescita e con la spesa pubblica che aumentava il risultato di questa politica riassunto in
poche cifre;
dal maggio del 2008 al novembre del 2011 il debito pubblico passa dal 104% al 120% del Pil e
siccome questultimo resta, nel periodo considerato, inchiodato attorno alla cifra di 1.500 miliardi
di euro, il debito complessivo raggiunge la cifra record di 1.920 miliardi di euro. Una cifra
insostenibile nel giudizio dei mercati che, temendo lincapacit dellItalia di farvi fronte, fanno
schizzare in alto il costo del denaro. Lo spread coi titoli tedeschi arriva in poco tempo al record di
575 punti e, venuto meno il sostegno anche di coloro che erano stati i suoi principali sostenitori in
Confindustria, oltre a praticamente tutte le organizzazioni sindacali e datoriali del Paese,
Berlusconi costretto suo malgrado a dimettersi. Non certo per senso di responsabilit ma per
costrizione dal momento che insieme alleconomia italiana anche le sue aziende erano minacciate.
Finisce cos quella che pu essere definita come la peggiore esperienza di governo della
Repubblica e se c ancora qualcuno che pensa che si possa governare senza tenere conto del
giudizio che la comunit internazionale da del suo operare, bene credo si possa considerare servito.
Per fortuna che leuro e lEuropa ci sono altrimenti sarebbe stata la rovina.
Bisogna anche dire che le regole scritte dai Costituenti che presidiano la nostra democrazia hanno
funzionato bene grazie alle mani esperte di un uomo a cui gli italiani devono molto, il Presidente
della Repubblica Giorgio Napolitano.
Il prof. Mario Monti ha di fronte un compito ingiusto ma certamente forse lunico che pu
riuscire in questa sfida. Il conto per resta salatissimo. I 16 punti percentuali di Pil trasformati da
Tremonti e Berlusconi in maggior debito, valgono circa 240 miliardi che a un tasso di interesse


medio sul debito del5% equivalgono a 12 miliardi di euro in pi da pagare ogni anno. Inoltre nel
2012 lItalia dovr rinnovare titoli del debito pubblico in scadenza per 442 miliardi di euro ed
quindi di vitale importanza riguadagnare la fiducia dei mercati per mantenere il costo del debito
sostenibile. C da chiedersi dove saremmo arrivati se non fosse intervenuto il cambiamento.
Gli impegni presi con lEuropa sono di riportare i conti pubblici in pareggio entro il 2013 e di
ridurre da quella data il debito pubblico del 3% allanno per i prossimi 20 anni e per farlo bisogna
crescere oltre che tagliare e risparmiare. Da subito per servono 30 miliardi di euro mentre sono
complessivamente oltre 81 i miliardi di euro razzolati con il susseguirsi dei provvedimenti del
2011, una cifra che fa impallidire tutte le manovre sui conti pubblici fatte finora. Di questi
quattrini il sistema delle regioni e delle autonomie locali dovr fornire oltre 20 miliardi.
Merita unevidenziazione la problematica inerente il patto di stabilit interno.
Da oltre 10 anni le amministrazioni pubbliche sono sottoposte alle regole del patto di stabilit
interno, introdotte dalla L. 448/1998 (che gi parlava di federalismo fiscale) a seguito del patto di
stabilit e di crescita siglato a livello europeo nel 1997.
Inizialmente in modo pi morbido e successivamente con un effetto pi rilevante e marcato ne
sono scaturiti vincoli gestionali sempre pi stringenti che, partendo dalla parte corrente del
bilancio, hanno progressivamente investito anche la gestione in conto capitale, con un impatto che
si rivela oggi piuttosto discutibile.
A discapito della denominazione si trattato di uno strumento piuttosto instabile, che ha impedito
agli enti di svolgere una reale programmazione nel corso del tempo. Di volta in volta sono
cambiati i periodi considerati, le grandezze assunte, le sanzioni e le premialit applicate, lentit
complessiva della manovra da realizzare.
Inoltre limpostazione accolta stata sempre di imposizione di vincoli stringenti da parte dello
Stato sulle autonomie locali, secondo un approccio non cooperativo basato sulla prioritaria
considerazione delle esigenze della finanza pubblica centrale.
E anche da rilevare che levoluzione registrata stata sempre di segno negativo, nella direzione
cio dellampliamento dei raggruppamenti di bilancio considerati e dellinasprimento dei vincoli
gestionali posti a carico delle amministrazioni locali.
Tale dinamica ha comportato un effetto notevolmente penalizzante soprattutto nella gestione degli
investimenti che, decisi in annualit in cui non erano sottoposti a limiti, sono stati poi assorbiti
progressivamente nellalveo dei vincoli.
Ne scaturito cos un meccanismo fortemente rigido, scarsamente programmatico che ha
imbrigliato pesantemente la gestione degli enti.
Ne altres derivato un progressivo accumulo di residui passivi che nel tempo hanno ingolfato la
gestione finanziaria, imponendo in modo diffuso politiche di blocco dei pagamenti in vista del
conseguimento degli obiettivi assegnati.
Oltre allimpatto sugli investimenti, le regole di finanza pubblica hanno prodotto ulteriori effetti
sul sistema delle autonomie locali di cui occorre tenere adeguatamente conto.
Tra questi assume sicuramente rilievo il progressivo accumulo di risorse derivanti dagli avanzi
finanziari prodotti dalla stringente esigenza di tendere al rispetto dei vincoli di finanza pubblica.
Per di pi, e non si tratta di un aspetto secondario, tali fondi sono stati talvolta conseguiti
attraverso la realizzazione di entrate di per s non strettamente rilevanti o necessarie per il bilancio
(gi in equilibrio) ma solo ed esclusivamente per il patto di stabilit.
Sul fronte delle spese correnti, il patto di stabilit ha sicuramente determinato lattivazione di
politiche di rigore che hanno comportato il contenimento di alcune spese che comprendono
essenzialmente le fattispecie vincolate ed obbligatorie per legge, essendo del tutto limitate e
marginali le componenti discrezionali.
Parallelamente si sono ristretti, se non azzerati, gli spazi di ulteriore miglioramento ancora
utilizzabili per il rispetto degli obiettivi assegnati. Basti pensare che la manovra nel 1999 pesava
sui comuni per 700 miliardi di lire (pari ad attuali 361 milioni di euro) mentre la manovra 2012
peser 4,2 miliardi di euro).


Se ci soffermiamo sui dati del nostro Comune, possiamo vedere che nel 2012 lobiettivo da
raggiungere pari ad 195 contro i 174 euro del 2011.
Risulta pertanto comprensibile come una gestione gi fortemente impostata dalle scelte operate dal
legislatore nazionale lasci davvero poco spazio alla politica locale, con difficolt da parte di
questultima di spiegare ai cittadini il perch di situazioni paradossali, ad esempio legate alla
limitazione degli interventi sul territorio a fronte di risorse finanziarie disponibili ancorch non
pienamente spendibili.

Per quello che riguarda i comuni, restano gli impegni fissati dal precedente esecutivo in tema di
obiettivi di saldi e di Patto di Stabilit ma si introducono maggiori flessibilit sulle leve fiscali a
disposizione degli amministratori. In sostanza si sbloccano le addizionali e, questa la novit, si
introduce una patrimoniale sugli immobili, lIMU. Contrariamente a quanto molti credono questa
unimposta erariale, insomma dello Stato, a differenza dellICI che invece era unimposta dei
comuni. Lo Stato stabilisce loggetto dellImposta, gli immobili tutti, il soggetto passivo, chi ne ha
la propriet, i tempi e i modi per pagare. Ai comuni concesso di diminuire o incrementare le
aliquote base trattenendo le eventuali eccedenze e il gettito riveniente dalla prima casa e dai
fabbricati strumentali allattivit agricole. Da questa nuova imposta lo Stato conta di ricavare
almeno 20 miliardi per s e il resto potr restare alle municipalit.
Con queste premesse sono a illustrare come si comporr la manovra di bilancio preventivo del il
nostro ente per lesercizio 2012.
Anzitutto, si segnala che risulta inalterato il quadro di incertezza che ha costretto il Governo a
posticipare lapprovazione del bilancio di previsione per lanno in corso al 30 giugno 2012,
rispetto alla prima proroga al 31 marzo 2012. Si ritiene comunque indispensabile procedere
nellapprovazione del bilancio per non continuare ad operare con le gravi limitazione previste
dallesercizio provvisorio.


EQUILIBRI DI
BILANCIO:

Quanto ai contenuti del bilancio di previsione, il documento viene redatto nel rispetto dei
principi contenuti nel TUEL, in particolare:

Unit, nel senso che il totale delle entrate finanzia indistintamente il totale delle spese, salvo
le eccezioni previste dalla legge;

Annualit, rapportando le entrate e le spese unicamente allanno finanziario in corso di
esercizio;

Universalit, imputando tutte le entrate e le spese nel
bilancio;

Integrit, iscrivendo le entrate e le uscite senza
compensazioni;

Veridicit ed attendibilit, dando atto che le previsioni sono sostenute da attente valutazioni
riferibili sia a trend storici che a disposizioni di legge;
Pareggio finanziario, ottenuto attraverso la parit del totale delle poste attive con quelle
passive. Il seguente quadro generale riassuntivo delle previsioni di competenza 2011,
espone pure lequivalenza fra entrate e spese per servizi per conto terzi ( Tit. VI entrate = Tit.
IV spese ).



In
particolare:

(segue tabella equilibri
generali)



TAB. 1 equilibri generali

ENTRATE

PREVISIONI 2012

SPESE

PREVISIONI 2011


TITOLO I
Entrate Tributarie
2.034.673,39
TITOLO I Spese correnti
3.373.853,40
TITOLO II Entrate da
Trasferimenti
correnti
1.348.380,26
TITOLO II Spese in c/capitale
2.861.098,56
TITOLO III Entrate Extratributarie 485.426,07

TITOLO III Spese per
rimborso prestiti
388.854,32
TOTALE ( tit. I+II+III ) 3.868.479,72 TITOLO IV spese per servizi
c/terzi
686.734,00
TITOLO IV Entrate da
alienazioni e
trasfer. di capitale
2.839.303,76
TITOLO V Entrate da accensioni
di
prestiti
280.022,80
TITOLO VI Entrate da servizi
per
conto terzi
686.734,00

Totale
7.674.540,28 7.674.540,28

Avanzo di
Amministrazione
0,00

Disavanzo di Amministrazione 0,00

Totale Complessivo
7.674.540,28 7.674.540,28


Per comprendere meglio le soluzioni adottate nello schema di bilancio, approvato dalla Giunta Comunale con
proprio atto, utile procedere alla presentazione del bilancio articolando il suo contenuto con lesposizione
delle sezioni in forma aggregata e dimostrare lequilibrio finanziario nella corrente gestione.

Per tale scopo, si procede con lesposizione Del:

a. Bilancio di parte Corrente deputato ad evidenziare le entrate e le spese finalizzate ad assicurare lordinaria
gestione dellente oltre alleffettuazione di quelle spese che non presentano effetti sugli esercizi successivi;

b. Bilancio del c/Investimenti volto a descrivere le somme destinate alla realizzazione di infrastrutture o
allacquisizione di beni mobili che trovano utilizzo per pi esercizi nellente e che incrementano o
decrementano il patrimonio comune;

c. Equilibrio servizi per conto terzi ( cd. partite di giro)

d. Equilibrio economico-inanziario;

e. Verifica attendibilit e congruit delle previsioni.










a. BILANCIO DI PARTE
CORRENTE:

Il bilancio corrente trova definizione nellart. 162, comma 6 del D. Lgs. 267/2000, ove si legge che le
previsioni di competenza relative alle spese correnti sommate alle previsioni di competenza relative alle quote di
capitale delle rate di ammortamento dei mutui e dei prestiti obbligazionari non possono essere complessivamente
superiori alle previsioni di competenza dei primi tre titoli dell'entrata e non possono avere altra forma di
finanziamento, salvo le eccezioni previste per legge.

In termini generali, possiamo dire la parte corrente del bilancio di previsione espone e misura la quantit di
entrate destinate alla gestione ordinaria dellente, ovvero le somme per il pagamento delle retribuzioni e degli
oneri per il personale dipendente, le spese dufficio, le utenze tecnologiche, le manifestazioni culturali
come pure gli stanziamenti per i servizi alla persona.

TA
B.
2

Entrata


Spesa


Avanzo applicato alle spese correnti 0


0

Entrate tributarie (Tit. I)
2.034.673,39

Spesa corrente (Tit. I)
3.737.853,40

Entrate trasf. correnti Stato e Regione (Tit. II)
1.348.380,26
Spesa per rimborso
prestiti (Tit. III)
130.626,32

Entrate extratributarie (Tit. III)
485.426,07
Entrate correnti destinate a spese in
c/capitale
0,00


Totale entrate correnti
3.868.479,72

Totale spesa corrente
3.868.479,72

Differenza di parte corrente


0,00


BILANCIO IN
C/INVESTIMENTI:

Le spese che lente sostiene per gli investimenti sono quelle finalizzate alla realizzazione ovvero
allacquisizione di impianti, opere e beni e infrastrutture non destinati alluso corrente. Tali spese sono
funzionali ai compiti istituzionali di promozione del territorio, sviluppo economico e produttivo nonch
per il miglioramento dellassetto urbanistico. Le spese sono contabilizzate nel Tit. II della seconda parte del
bilancio, la cui allocazione finanziaria nei pertinenti capitoli preceduta da attivit programmatoria che si
estrinseca, solitamente, con la inclusione dei lavori nellelenco annuale dei LL.PP. Quanto alle fonti di
finanziamento, nel bilancio di previsione 2012, sono iscritte al Tit. IV e sono rappresentate da:

utilizzo di entrate derivanti dallalienazione di beni;

entrate derivanti da trasferimenti in conto capitale dello Stato, della Regione Campania e da altri enti pubblici.

Non sono iscritte in bilancio poste attive/passive per il finanziamento dei lavori da realizzarsi nellanno 2012
attraverso la contrazione di mutui passivi o di prestiti obbligazionari n attuata la riserva dellavanzo di
amministrazione. Ritenendo tale operazione possibile, come meglio vedremo
in seguito, per le opere che lesecutivo evidentemente riterr strategiche per lo sviluppo del

territorio, va tuttavia evidenziato come questa amministrazione abbia in primo luogo optato per il contenimento


delle spese generali di funzionamento procedendo con tagli alle allocazioni dei capitoli di parte corrente
nel rispetto del principio di oculatezza e del buon senso che regola lagire del padre di famiglia.

Lequilibrio del bilancio investimenti pu essere ottenuto confrontando le entrate del Tit. IV e V con le spese
del Tit. II che ne rappresenta, pertanto, la formula di equivalenza [( Tit. IV e V ) Tit. II ].
TA
B.
3

Entrata


Spesa


Avanzo applicato alle spese dinvestimento

0


0
Entrate da alienazioni, trasferimenti di
capitale Stato, Regione e altri Enti (Tit. IV)
2.839.303,76

Spesa in c/capitale (Tit. II)
2.861.098,56
Entrate derivanti da mutui e prestiti
obbligazionari (Tit. V )

21.794,80

Spesa per rimborso prestiti
(Tit. III)

0,00
Entrate di parte corrente destinate a
finanziarie spese dinvestimento

0,00

Entrate correnti destinate a spese in
c/capitale

0,00


Totale entrate per spese investimento

2.861.098,56

Totale spesa in
c/capitale

2.861.098,56

Differenza di parte capitale
////

///////


c. EQUILIBRIO SERVIZI
C/TERZI:

Il bilancio dei servizi in conto terzi o delle partite di giro, infine, comprende tutte quelle operazioni poste in essere
dallente in nome e per conto di altri soggetti. Le entrate e le spese per servizi per conto di terzi nel bilancio
sono collocate rispettivamente al titolo VI ed al titolo IV; hanno un effetto figurativo perch lEnte al tempo
stesso creditore e debitore ( art. 168 TUEL ). Sulla base di quanto disposto daIlart. 168 del D. Lgs.267/2000
nelle entrate e nelle spese per i servizi per conto terzi si possono far rientrare i movimenti finanziari relativi alle
seguenti fattispecie: le ritenute di imposta sui redditi, le somme destinate al servizio economato, le spese
per consultazioni elettorali a carattere regionale o nazionale. La correlazione delle voci di entrata e di
spesa presuppone un equilibrio che risulta rispettato allorquando si verifica leguaglianza menzionata sopra.




d. EQUILIBRIO
ECONOMICO-FINANZIARIO:
Lequilibrio finale del bilancio, risultante dal quadro generale esposto in precedenza, il seguente:

TAB. 4

Entrata

Spesa


Tit. I+II+III+IV

6.707.783,48

Avanzo di amministrazione

0,00

Totale

6.707.783,48




Spese Tit. I e II
6.598.951,96


Saldo
108.831,52


Entrate da accensione di prestiti 0,00


Quota capitale mutui in ammort.to Tit. III
21.794,80


Differenza finanziata
130.626,32

Nel prospetto di sopra, risulta assicurato lequilibrio finale del bilancio di previsione 2012.

VERIDICIT E ATTENDIBILIT DELLE PREVISIONI:
TAB. 5

ENTRATE
STANZIAMENTI
2011

PREVISIONI 2012

VARIAZIONI

%



TITOLO I Entrate
Tributarie
1.900.882,17
2.034.673,39 133.791,22
TITOLO II Entrate da
Trasferimenti correnti 1.528.909,76
1.348.380,26 -180.529,50
TITOLO III Entrate
Extratributarie
437.794,00
485.426,07 +47.632,07
TITOLO IV Entrate da
alienazioni e trasfer. di
capitale
2.629.987,65
2.839.303,76 +209.316,11
TITOLO V Entrate da
accensioni di prestiti
258.228,00
280.022,80 21.794,80
TITOLO VI Entrate da
servizi per conto terzi
1.060.164,00
686.734,00

Totale 7.815.965,58
7.674.540,28
Avanzo di
Amministrazione



Totale Complessivo 7.815.965,58 7.674.540,28


* comprensivo del trasferimento statale rimborso minore gettito ICI edifici cat. D.

TAB. 6

SPESA

STANZIAMENTI 2011

PREVISIONI 2012

VARIAZIONI

%




TITOLO I Spese
Correnti
3.742.155,93
3.737.853,40 -4.303,53 0,11
TITOLO II Spese in
Conto Capitale
2.629.987,65
2.861.098,56 -231.110,91 8,07
TITOLO III Spese per
rimborso prestiti
383.658,00
388.854,32 +5.196,32 1.33
TITOLO IV Spese
servizi conto terzi
1.060.164,00
686.734,00 -373.439,00 54,37

Totale
7.815.965,58
7.674.540,28 -141.425,30

Totale Complessivo
7.815.965,58
7.674.540,28




Lo scostamento delle previsioni, alla luce delle considerazioni esposte in narrativa nonch del quadro
legislativo profondamente innovato per quanto attiene ai trasferimenti regionali e statali nonch per il
contenimento delle spese generali di funzionamento, dimostrano la veridicit e lattendibilit delle previsioni.
Sono pure previste partite dinvestimento realizzabili allesito positivo del finanziamento regionale.








SPESE PER IL PERSONALE:



2012
Spese Tit. I intervento 01 1.142.373,00
Altre spese
IRAP 73.946,00

Totale spese personale


Il utile a evidenziare il rispetto della disposizione di cui allart. 1, comma 562, della legge
296/2006, in base alla quale le spese di personale, al lordo degli oneri riflessi a carico delle amministrazioni
e dell'IRAP, con esclusione degli oneri relativi ai rinnovi contrattuali, non devono superare il corrispondente
ammontare dell'anno 2010. Le risultanze del prospetto ricognitivo sono determinate dal contenimento della
struttura burocratico-amministrativa e dalla riduzione dellincidenza percentuale delle spese del personale.


RELAZIONE PREVISIONALE E
PROGRAMMATICA:

Lo schema della relazione previsionale e programmatica per il triennio 2012/2014 stata redatta in conformit a
quanto dispone lart. 170 del TUEL, con programmi che specificano finalit che sintendono realizzare, le
risorse umane e strumentali ad esse destinate, distintamente per ciascuno degli esercizi sui quali si articola il


programma. Per lanno 2011, la relazione previsionale trova riscontro nel bilancio annuale, mentre per il triennio
in considerazione si ricollega alle previsioni del bilancio pluriennale delle stesso periodo.


CONSIDERAZIONI
CONCLUSIVE:

Il bilancio di previsione del corrente esercizio finanziario rappresenta il SECONDO atto programmatico
dellamministrazione insediatasi a seguito delle elezioni del maggio 2011 ed espressione del generale orientamento
a migliorare lo standard qualitativo dei servizi alla persona e di tutela dei diritti fondamentali e della dignit
dellindividuo ( si veda a titolo esemplificativo laccresciuto stanziamento nei pertinenti capitoli di bilancio per i
servizi socio-assistenziali ). Si tratta di una manovra in cui trovano piena attuazione le disposizioni di legge in tema
di contenimento delle spese di funzionamento senza che ci abbia comportato la soppressione ovvero la
contrazione di servizi. Gli allegati al bilancio, tanto quelli prescritti dalla normativa di settore quanto quelli
interni a supporto della programmazione finanziaria, infine, mostrano in tutta evidenza lorientamento
anzidetto, la promozione del territorio attraverso la riqualificazione del centro urbano e la realizzazione di
opere di interesse diffuso.



Altavilla Silentina, l
21/06/2012


LAssessore
Enzo Giardullo






XII Punto allO.d.G.
BILANCIO DI PREVISIONE PER LESERCIZIO 2012; RELAZIONE PREVISIONALE E
PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE 2012/2014. ESAME E
APPROVAZIONE.

PRESIDENTE:
Relaziona l'assessore Enzo Giardullo.

ASSESSORE GIARDULLO:
LEGGE LA PROPOSTA DI DELIBERA ALLEGATA ALL'ATTO.
Inoltre precisa che i fondi iscritti in bilancio, provenienti dalla vendita immobile scuola Falagato,
destinati per acquisto immobili, si utilizzeranno per lacquisto degli immobili ex Ersac, in localit
Borgo Carillia.

PRESIDENTE:
Grazie assessore Giardullo. Vista l'ora tarda, vorrei invitare i Consiglieri a interventi brevi e concisi.
Prego consigliere Amoroso.

CONSIGLIERE AMOROSO:
Ringrazio il nostro Sindaco al quale fu chiesto di poter discutere in Commissione, naturalmente
l'assessore Enzo Giardullo, i componenti della Commissione, faccio il nome di Michele Di Sarli che
il Dirigente comunale che si occupa del settore, oltre che da Michele sempre la massima
disponibilit, di questi li ringrazio, anche tu facevi riferimento quando hai incominciato la tua
relazione alle varie poste contabili, nessuna precisazione in merito in verit, perch mi rendo conto
che pi che di bilancio, la sistemazione di questi numeri, appare come una tabella numerica. Per la
difficolt che tu ci hai illustrato, debbo dire per che come gruppo Altavilla aperta
preannunciamo il voto contrario a questo bilancio perch le poche risorse disponibili sono state
distribuite su capitoli di spesa che non ci trovano concordi con l'attuale maggioranza. Abbiamo gi
discusso ampiamente che ci sono, non ci sono, per l'adeguamento di questa scuola, vorrei invitare
l'Assessore, naturalmente il Sindaco a un maggiore coinvolgimento della minoranza in queste
discussioni, anche nella definizione del Bilancio, noi diamo la nostra disponibilit a farlo insieme,
sicuramente nel rispetto dei ruoli. Io mi auguro che questo nostro Comune possa, con la tua guida


Antonio, con la collaborazione di tutta la Giunta e nostra, poter vivere giorni migliori in futuro. E
difficilissimo il momento che stiamo attraversando, il mio invito nel chiedervi di ascoltare anche le
nostre proposte e considerate insieme a noi dei percorsi per trovare finanziamenti, per individuare
delle spese che possono servire. Io vi ringrazio, voteremo in maniera contraria a questo Bilancio per
i motivi che ho esposto.

PRESIDENTE:
Grazie per la sua cordiale esposizione. Prego consigliere Baione.

CONSIGLIERE BAIONE:
Chiaramente, come anticipato, anche noi facciamo una dichiarazione contraria in funzione degli
aumenti e di alcune somme esposte, 21 mila euro per festini e altra roba, in virt di questo stato di
emergenza economica penso che sia deleterio. Comunque, noi votiamo contro perch chiaramente i
cittadini saranno penalizzati dell'IMU che poi andremo a vedere in seguito, per cui siamo contro.

PRESIDENTE:
Assessore Giardullo.

ASSESSORE GIARDULLO:
Si riferiscono a che pagina? No, perch non l'era di Berlusconi, festini non ce ne stanno, possiamo
dare delle risposte.

CONSIGLIERE BAIONE:
Pagina 25.

ASSESSORE GIARDULLO:
L'aumento dato da che cosa? Da tre manifestazioni importanti dove in sostanza, il Comune ha
dato un forte contributo perch reputa che possano essere un volano per il turismo. La via del
grano stato un progetto realizzato nelle scuole, in sostanza non sono buttati per festini, non
riuscivo a individuare, festivit in onore del professore Ciccio che tanto ci ha dato e noi, poco
abbiamo dato.

PRESIDENTE:


Visto le dichiarazioni di voto fatte da Altavilla aperta metto ai voti la proposta relativa allordine
del giorno: Bilancio di previsione 2012. Chi vota contrario? Allora, Gallo, Amoroso, Baione e
Rizzo. Chi si astiene? Nessuno. Chi favorevole? 8 perch Angelo Reina assente, si allontanato.






Letto, approvato e sottoscritto


Presidente del Consiglio Segretario Comunale
F.to INGENITO MICHELE F.to dott. Ciro ESPOSITO



Copia conforme alloriginale per uso amministrativo

Altavilla Silentina, 06/07/2012
Il Segretario Comunale
dott. Ciro ESPOSITO


Il Segretario Comunale, visti gli atti dufficio

ATTESTA

- CHE la presente deliberazione:

viene affissa allAlbo Pretorio il _____________ per rimanervi 15 giorni consecutivi come
prescritto dallart. 124, comma 1, del D.Leg.vo n. 267/2000;

stata comunicata, con lettera n. _________ in data _____________ ai signori capigruppo
consiliari, come prescritto dall'art. 125, comma 1, del D.Leg.vo n. 267/2000.


Che la presente deliberazione divenuta esecutiva il _____________ :

decorsi 10 giorni dalla data di pubblicazione allAlbo Pretorio comunale;

perch dichiarata immediatamente eseguibile (art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000);

Altavilla Silentina, _____________

Il Segretario Comunale
F.to dott. Ciro ESPOSITO

Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
E/U Codice Descrizione errori
E 1.01.0021 Previsione 2012 insufficiente rispetto agli accertamenti registrati
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
Provincia di SALERNO
BILANCIO di PREVISIONE
per l'ESERCIZIO 2012
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA
02/07/2012 10:12 Pag. 1
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
1 TITOLO I
ENTRATE TRIBUTARIE
1 1 Categoria 01 - IMPOSTE
1010021 Addizionale comunale sul consumo dell'energia elettrica 80.194,91 85.000,00 85.000,00
1010028 Imposta comunale sulla pubblicit 7.100,00 7.000,00 7.000,00
1010029 ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF 270.000,00 270.000,00 65.687,00 335.687,00
1010030 ICI - Imposta Comunale Immobiliare 300.000,00 350.000,00 350.000,00
1010031 TRIBUTI - VIOLAZIONI 48.996,40 90.000,00 90.000,00
1010032 IMPOSTA MUNICIPALE SPERIMENTALE 495.307,00 495.307,00
1010039 COMPARTECIPAZIONE IRPEF 181.723,84 181.724,00 181.724,00
Totale Categoria 01 888.015,15 983.724,00 560.994,00 435.000,00 1.109.718,00
1 2 Categoria 02 - TASSE
1020044 Tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche 26.002,00 15.000,00 15.000,00
1020052 Tassa smaltimento rifiuti 884.729,00 900.658,17 7.797,22 908.455,39
Totale Categoria 02 910.731,00 915.658,17 7.797,22 923.455,39
1 3 Categoria 03
TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE ENTRATE TRIBUTARIE PROPRIE
1030066 Diritti sulle pubbliche affissioni. 1.058,00 1.500,00 1.500,00
1030068 Proventi per rilascio concessioni edilizie 57.733,10
Totale Categoria 03 58.791,10 1.500,00 1.500,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 2
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE
01 IMPOSTE 888.015,15 983.724,00 560.994,00 435.000,00 1.109.718,00
02 TASSE 910.731,00 915.658,17 7.797,22 923.455,39
03 TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE ENTRATE TRIBUTARIE PROPRIE 58.791,10 1.500,00 1.500,00
Totale TITOLO I 1.857.537,25 1.900.882,17 568.791,22 435.000,00 2.034.673,39
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 3
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
2 TITOLO II
ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE
IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIONE
2 1 Categoria 01
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO
2010076 TRASFERIMENTI FEDERALISMO FISCALE ED ALTRI CONTRIBUTI 792.099,56 739.484,17 571.581,19 1.311.065,36
2010077 TRASFERIMENTI DALLO STATO. FONDO ORDINARIO CONSOLIDATO 318.779,74 178.998,26 178.998,26
2010078 Fondo perequativo 356.059,96 316.644,13 316.644,13
2010079 ALTRI CONTRIBUTI 98.745,66 136.556,33 136.556,33
2010082 FUNZIONI TRASFERITE (PARTE CORRENTE) 3.405,61 3.405,61 3.405,61
2010084 TRASFERIMENTO MINORE GETTITO ICI. LEGGE 244 DEL 24/12/2007 86.863,99 70.366,00 70.366,00
Totale Categoria 01 1.655.954,52 1.445.454,50 571.581,19 705.970,33 1.311.065,36
2 2 Categoria 02
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLA REGIONE
2020120 Assegnazione di fondi regionali in materia di diritto allo
studio 18.000,00 18.000,00
2020121 FORNITURA GRATUITI LIBRI DI TESTO. ART. 27 LEGGE
FINANZIARIA 1999 N. 448. 12.389,00 12.389,00
Totale Categoria 02 30.389,00 18.000,00 12.389,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 4
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
2 5 Categoria 05
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI ENTI DEL
SETTORE PUBBLICO
2050080 TRASFERIMENTO SOMMA PER PERSONALE IN MOBILITA'- COMUNITA'
MONTANA CALORE SALERNITANO - COMUNE DI
ALTAVILLA SILENTINA. 47.074,00 47.074,00
2050083 QUOTA COMUNE DI GIFFONI SEI CASALI PER CONVENZIONE SERVIZIO
SEGRETERIA COMUNALE 13.873,50 5.992,26 18.933,64 24.925,90
Totale Categoria 05 13.873,50 53.066,26 18.933,64 47.074,00 24.925,90
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 5
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO II
ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE
IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIONE
01 CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO 1.655.954,52 1.445.454,50 571.581,19 705.970,33 1.311.065,36
02 CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLA REGIONE 30.389,00 18.000,00 12.389,00
05 CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI ENTI DEL
SETTORE PUBBLICO 13.873,50 53.066,26 18.933,64 47.074,00 24.925,90
Totale TITOLO II 1.669.828,02 1.528.909,76 590.514,83 771.044,33 1.348.380,26
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 6
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
3 TITOLO III
ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
3 1 Categoria 01 - PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI
3010252 Proventi da sanzioni per violazione di leggi, regolamenti e
ordinanze sindacali 2.665,24 3.000,00 5.000,00 8.000,00
3010260 Diritti di segreteria 1.766,00 6.500,00 6.500,00
3010266 Diritti anagrafe 800,00 700,00 700,00
3010268 Diritti per il rilascio delle carte d'identit 1.500,00 1.500,00 1.000,00 2.500,00
3010269 Diritti di Segreteria ex art. 16 D.L. N. 233/92 12.552,07 20.000,00 5.000,00 25.000,00
3010286 Proventi quote di frequenza e refezione scolastica. 36.000,00 36.000,00 36.000,00
3010308 Proventi dai servizi cimiteriali. 1.420,29 6.500,00 6.500,00
3010309 PROVENTI LAMPADE VOTIVE 21.000,00 29.751,00 434,49 30.185,49
3010318 Proventi dall'acquedotto comunale 142.153,18 145.000,00 2.514,72 142.485,28
3010319 DIRITTI E CANONE PER RACCOLTA ACQUE DI RIFIUTO 20.061,95 20.061,95
3010320 PROVENTI SCARICO FOGNARIO 8.171,00 8.171,00 1.349,65 6.821,35
3010468 Concorso famiglie spese trasporto scolastico 30.000,00 30.000,00 30.000,00
3010504 CONTRIBUTI E PROVENTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA 3.850,00 5.000,00 5.000,00
Totale Categoria 01 261.877,78 292.122,00 31.496,44 8.864,37 314.754,07
3 2 Categoria 02 - PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE
3020380 Fitti reali di terreni 3.371,67 3.372,00 3.372,00
3020382 Fitti reali di fabbricati 33.539,40 55.000,00 55.000,00
3020383 VENDITA BOSCHI "MACCHIA E CHIANCA 26.500,00 55.000,00 81.500,00
Totale Categoria 02 36.911,07 84.872,00 55.000,00 139.872,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 7
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
3 3 Categoria 03 - INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI
3030420 Interessi sui crediti diversi e depositi bancari 576,15 500,00 100,00 600,00
3030422 Interessi sulle giacenze di cassa 467,67 300,00 100,00 200,00
Totale Categoria 03 1.043,82 800,00 100,00 100,00 800,00
3 5 Categoria 05 - PROVENTI DIVERSI
3050455 Recuperi e rimborsi diversi 68.524,71 60.000,00 30.000,00 30.000,00
Totale Categoria 05 68.524,71 60.000,00 30.000,00 30.000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 8
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO III - ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
01 PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI 261.877,78 292.122,00 31.496,44 8.864,37 314.754,07
02 PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE 36.911,07 84.872,00 55.000,00 139.872,00
03 INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI 1.043,82 800,00 100,00 100,00 800,00
05 PROVENTI DIVERSI 68.524,71 60.000,00 30.000,00 30.000,00
Totale TITOLO III 368.357,38 437.794,00 86.596,44 38.964,37 485.426,07
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 9
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
4 TITOLO IV
ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFERIMENTI DI
CAPITALE E DA RISCOSSIONE DI CREDITI
4 1 Categoria 01 - ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI
4010536 Proventi dalle concessioni cimiteriali 2.720,00 2.720,00
4010537 ALIENAZIONE TERRENI COMUNALI IN LOCALITA' FERRAGINE 468.919,00 468.919,00
Totale Categoria 01 468.919,00 2.720,00 471.639,00
4 2 Categoria 02 - TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLO STATO
4020549 FONDO NAZIONALE ORDINARIO PER GLI INVESTIMENTI. CONTRIBUTI
DELLO STATO.- 1.068,65 1.068,65
Totale Categoria 02 1.068,65 1.068,65
4 3 Categoria 03 - TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLA REGIONE
4030607 QUOTA 424 1.996.868,02
Totale Categoria 03 1.996.868,02
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 10
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
4 4 Categoria 04
TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO
4040554 LAVORI DI SISTEMAZIONE STRADA NOCELLE - COSTE 307.601,26
4040562 REALIZZAZIONE E COMPLETAMENTO ACQUEDOTTO RURALE CERROCUPO 320.000,00 320.000,00
4040563 REALIZZAZIONE E COMPLETAMENTO ACQUEDOTTO RURALE SCALARETA -
S.PIETRO 335.000,00 335.000,00
4040564 SISTEMAZIONE ADEGUAMENTO E RIPRISTINO DELLA STRADA FALAGATO
- SCANNO 410.000,00 410.000,00
4040565 SISTEMAZIONE ADEGUAMENTO E RIPRISTINO DELLA STRADA SCANNO -
MARIA TERESA 465.000,00 465.000,00
4040567 SISTEMAZIONE ADEGUAMENTO E RIPRISTINO DELLA STRADA FALAGATO
- FEO 480.000,00 480.000,00
4040568 REALIZZAZIONE CENTRO POLIFUNZIONALE GIOVANI INSIEME 207.664,76 207.664,76
Totale Categoria 04 307.601,26 2.010.000,00 207.664,76 2.217.664,76
4 5 Categoria 05 - TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI SOGGETTI
4050630 Proventi derivanti dal rilascio delle concessioni edilizie 124.649,47 150.000,00 150.000,00
Totale Categoria 05 124.649,47 150.000,00 150.000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 11
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO IV
ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFERIMENTI DI
CAPITALE E DA RISCOSSIONE DI CREDITI
01 ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI 468.919,00 2.720,00 471.639,00
02 TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLO STATO 1.068,65 1.068,65
03 TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLA REGIONE 1.996.868,02
04 TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO 307.601,26 2.010.000,00 207.664,76 2.217.664,76
05 TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI SOGGETTI 124.649,47 150.000,00 150.000,00
Totale TITOLO IV 2.429.118,75 2.629.987,65 210.384,76 1.068,65 2.839.303,76
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 12
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
5 TITOLO V
ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
5 1 Categoria 01 - ANTICIPAZIONI DI CASSA
5010650 Anticipazioni di cassa 258.228,00 258.228,00
Totale Categoria 01 258.228,00 258.228,00
5 3 Categoria 03 - ASSUNZIONI DI MUTUI E PRESTITI
5030652 Accensione di prestiti per finanziamento di opere pubbliche 2.703,71 21.794,80 21.794,80
Totale Categoria 03 2.703,71 21.794,80 21.794,80
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 13
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO V
ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI
01 ANTICIPAZIONI DI CASSA 258.228,00 258.228,00
03 ASSUNZIONI DI MUTUI E PRESTITI 2.703,71 21.794,80 21.794,80
Totale TITOLO V 2.703,71 258.228,00 21.794,80 280.022,80
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 14
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
6 TITOLO VI
ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
6010000 Ritenute previdenziali ed assistenziali al personale 200.272,20 300.000,00 208.954,00 91.046,00
6020000 Ritenute IRPEF al personale dipendente 217.282,00 300.000,00 94.476,00 205.524,00
6030000 Ritenute al personale per conto terzi 33.568,59 50.000,00 50.000,00
6040000 Depositi cauzionali 2.582,00 2.582,00
6050000 Rimborso spese per servizi per conto terzi 103.005,79 400.000,00 70.000,00 330.000,00
6060000 Rimborso fondi servizio economato 2.582,00 2.582,00
6070000 Costituzione depositi spese contrattuali ed aste 5.000,00 5.000,00
Totale TITOLO VI 554.128,58 1.060.164,00 373.430,00 686.734,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE I - ENTRATA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 15
Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
RIEPILOGO DEI TITOLI
TITOLO I 1.857.537,25 1.900.882,17 568.791,22 435.000,00 2.034.673,39
TITOLO II 1.669.828,02 1.528.909,76 590.514,83 771.044,33 1.348.380,26
TITOLO III 368.357,38 437.794,00 86.596,44 38.964,37 485.426,07
TITOLO IV 2.429.118,75 2.629.987,65 210.384,76 1.068,65 2.839.303,76
TITOLO V 2.703,71 258.228,00 21.794,80 280.022,80
TITOLO VI 554.128,58 1.060.164,00 373.430,00 686.734,00
Totale 6.881.673,69 7.815.965,58 1.478.082,05 1.619.507,35 7.674.540,28
Avanzo di amministrazione
TOTALE GENERALE DELL'ENTRATA 6.881.673,69 7.815.965,58 1.478.082,05 1.619.507,35 7.674.540,28
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA
02/07/2012 10:12 Pag. 16
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
1 TITOLO I
SPESE CORRENTI
1 1 FUNZIONE 01
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
SERVIZIO 01 01
ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO
1010102 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 44.579,27 44.579,27
1010103 PRESTAZIONI DI SERVIZI 87.615,83 91.106,75 10.961,15 80.145,60
1010107 IMPOSTE E TASSE 7.000,00 500,00 6.500,00
Totale SERVIZIO 01 87.615,83 142.686,02 56.040,42 86.645,60
SERVIZIO 01 02
SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE
1010201 PERSONALE 290.225,18 317.326,55 30.680,55 286.646,00
1010202 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 108.383,28 62.800,00 4.500,00 58.300,00
1010203 PRESTAZIONI DI SERVIZI 200.059,78 222.525,33 50.857,33 171.668,00
1010205 TRASFERIMENTI 650,00 5.825,67 5.175,67 650,00
1010206 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 1.940,83 1.898,17 44,20 1.853,97
1010207 IMPOSTE E TASSE 16.429,93 446,07 16.876,00
Totale SERVIZIO 02 601.259,07 626.805,65 446,07 91.257,75 535.993,97
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 17
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
SERVIZIO 01 03
GESTIONE ECONOMICA, FINANZIARIA, PROGRAMMAZIONE, PROVVEDITO-
RATO E CONTROLLO DI GESTIONE
1010301 PERSONALE 84.212,00 84.050,25 3.670,83 80.379,42
1010303 PRESTAZIONI DI SERVIZI 500,00 500,00
1010307 IMPOSTE E TASSE 12.900,00 18.555,28 23,04 18.578,32
1010308 ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE 500,00
Totale SERVIZIO 03 97.612,00 103.105,53 23,04 3.670,83 99.457,74
SERVIZIO 01 04
GESTIONE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE E SERVIZI FISCALI
1010401 PERSONALE 62.932,40 62.558,38 3.821,99 58.736,39
1010402 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 19.987,50 10.000,00 5.000,00 15.000,00
1010403 PRESTAZIONI DI SERVIZI 10.000,00 2.000,00 8.000,00
1010405 TRASFERIMENTI 6.000,00 6.000,00
1010407 IMPOSTE E TASSE 3.952,50 25,09 3.927,41
1010408 ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE 6.000,00
Totale SERVIZIO 04 88.919,90 92.510,88 5.000,00 5.847,08 91.663,80
SERVIZIO 01 06
UFFICIO TECNICO
1010601 PERSONALE 154.900,88 151.284,56 7.758,07 159.042,63
1010603 PRESTAZIONI DI SERVIZI 98.889,98 116.199,94 4.699,94 111.500,00
1010607 IMPOSTE E TASSE 10.245,50 232,50 10.013,00
Totale SERVIZIO 06 253.790,86 277.730,00 7.758,07 4.932,44 280.555,63
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 18
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
SERVIZIO 01 07
ANAGRAFE, STATO CIVILE, ELETTORALE, LEVA E SERVIZIO
STATISTICO
1010701 PERSONALE 154.962,88 156.794,45 64.435,31 92.359,14
1010702 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 5.889,56 6.000,00 6.000,00
1010703 PRESTAZIONI DI SERVIZI 2.000,00
1010705 TRASFERIMENTI 2.000,00 2.000,00
1010707 IMPOSTE E TASSE 9.507,10 3.550,95 5.956,15
Totale SERVIZIO 07 162.852,44 174.301,55 67.986,26 106.315,29
SERVIZIO 01 08
ALTRI SERVIZI GENERALI
1010803 PRESTAZIONI DI SERVIZI 12.000,00 13.000,00 1.000,00 12.000,00
1010811 FONDO DI RISERVA 309,45 24.759,03 25.068,48
Totale SERVIZIO 08 12.000,00 13.309,45 24.759,03 1.000,00 37.068,48
Totale FUNZIONE 01 1.304.050,10 1.430.449,08 37.986,21 230.734,78 1.237.700,51
1 3 FUNZIONE 03 - FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE
SERVIZIO 03 01
POLIZIA MUNICIPALE
1030101 PERSONALE 203.251,29 190.899,36 17.583,70 208.483,06
1030102 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 29.693,21 24.200,00 2.000,00 26.200,00
1030103 PRESTAZIONI DI SERVIZI 6.000,00 6.000,00
1030104 UTILIZZO DI BENI DI TERZI 2.000,00 5.000,00 7.000,00
1030107 IMPOSTE E TASSE 13.468,20 808,91 12.659,29
Totale SERVIZIO 01 232.944,50 236.567,56 24.583,70 808,91 260.342,35
Totale FUNZIONE 03 232.944,50 236.567,56 24.583,70 808,91 260.342,35
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 19
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
1 4 FUNZIONE 04 - FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA
SERVIZIO 04 05
ASSISTENZA SCOLASTICA, TRASPORTO, REFEZIONE E ALTRI SERVIZI
1040502 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 45.000,00 54.000,00 26.000,00 28.000,00
1040503 PRESTAZIONI DI SERVIZI 272.514,29 282.386,00 32.986,00 249.400,00
1040506 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 3.888,81 3.751,70 143,65 3.608,05
Totale SERVIZIO 05 321.403,10 340.137,70 59.129,65 281.008,05
Totale FUNZIONE 04 321.403,10 340.137,70 59.129,65 281.008,05
1 6 FUNZIONE 06 - FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
SERVIZIO 06 02
STADIO COMUNALE, PALAZZO DELLO SPORT ED ALTRI IMPIANTI
1060203 PRESTAZIONI DI SERVIZI 3.467,52 7.479,00 1.479,00 6.000,00
1060206 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 9.745,48 9.276,16 489,85 8.786,31
Totale SERVIZIO 02 13.213,00 16.755,16 1.968,85 14.786,31
SERVIZIO 06 03
MANIFESTAZIONI DIVERSE NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
1060303 PRESTAZIONI DI SERVIZI 8.535,58 10.200,00 12.800,00 23.000,00
Totale SERVIZIO 03 8.535,58 10.200,00 12.800,00 23.000,00
Totale FUNZIONE 06 21.748,58 26.955,16 12.800,00 1.968,85 37.786,31
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 20
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
1 8 FUNZIONE 08
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI
SERVIZIO 08 01
VIABILITA', CIRCOLAZIONE STRADALE E SERVIZI CONNESSI
1080101 PERSONALE 18.157,00 18.232,00 18.232,00
1080103 PRESTAZIONI DI SERVIZI 101.417,41 144.621,00 12.464,00 132.157,00
1080106 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 92.394,51 89.516,93 2.880,94 86.635,99
1080107 IMPOSTE E TASSE 1.761,64 0,36 1.762,00
Totale SERVIZIO 01 211.968,92 235.899,57 18.232,36 15.344,94 238.786,99
SERVIZIO 08 02
ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SERVIZI CONNESSI
1080203 PRESTAZIONI DI SERVIZI 177.800,00 196.800,00 4.000,00 192.800,00
Totale SERVIZIO 02 177.800,00 196.800,00 4.000,00 192.800,00
Totale FUNZIONE 08 389.768,92 432.699,57 18.232,36 19.344,94 431.586,99
1 9 FUNZIONE 09
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE
SERVIZIO 09 03
SERVIZI DI PROTEZIONE CIVILE
1090303 PRESTAZIONI DI SERVIZI 8.974,00 7.000,00 8.000,00 15.000,00
Totale SERVIZIO 03 8.974,00 7.000,00 8.000,00 15.000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 21
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
SERVIZIO 09 04
SERVIZIO IDRICO INTEGRATO
1090401 PERSONALE 28.953,25 29.450,03 1.908,03 27.542,00
1090402 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 2.000,00 4.000,00 6.000,00
1090403 PRESTAZIONI DI SERVIZI 128.494,64 127.000,00 15.000,00 142.000,00
1090405 TRASFERIMENTI 7.072,00 7.072,00 7.072,00
1090406 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 46.026,16 44.758,50 1.497,27 43.261,23
1090407 IMPOSTE E TASSE 1.804,74 19,74 1.785,00
Totale SERVIZIO 04 210.546,05 212.085,27 19.000,00 3.425,04 227.660,23
SERVIZIO 09 05
SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI
1090501 PERSONALE 195.307,71 190.775,53 6.495,24 184.280,29
1090502 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 30.000,00 36.000,00 9.000,00 27.000,00
1090503 PRESTAZIONI DI SERVIZI 575.998,07 565.000,00 76.000,00 641.000,00
1090505 TRASFERIMENTI 1.743,30 1.743,00 1.743,00
1090507 IMPOSTE E TASSE 57.788,00 78.532,21 51.568,89 130.101,10
Totale SERVIZIO 05 860.837,08 872.050,74 127.568,89 15.495,24 984.124,39
SERVIZIO 09 06
PARCHI E SERVIZI PER LA TUTELA AMBIENTALE DEL VERDE, ALTRI
SERVIZI RELATIVI AL TERRITORIO ED ALL'AMBIENTE
1090602 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 13.844,50 3.000,00 5.000,00 8.000,00
1090603 PRESTAZIONI DI SERVIZI 13.422,00 28.521,00 44.179,00 72.700,00
1090605 TRASFERIMENTI 3.513,32 7.000,00 3.000,00 10.000,00
1090606 INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 19.436,51 18.254,03 930,46 17.323,57
Totale SERVIZIO 06 50.216,33 56.775,03 52.179,00 930,46 108.023,57
Totale FUNZIONE 09 1.130.573,46 1.147.911,04 206.747,89 19.850,74 1.334.808,19
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 22
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
1 10 FUNZIONE 10 - FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE
SERVIZIO 10 04
ASSISTENZA, BENEFICENZA PUBBLICA E SERVIZI DIVERSI ALLA
PERSONA
1100403 PRESTAZIONI DI SERVIZI 3.522,40 2.200,00 15.800,00 18.000,00
1100405 TRASFERIMENTI 91.620,88 66.179,00 5.000,00 71.179,00
Totale SERVIZIO 04 95.143,28 68.379,00 20.800,00 89.179,00
SERVIZIO 10 05
SERVIZIO NECROSCOPICO E CIMITERIALE
1100501 PERSONALE 28.675,60 27.163,77 491,77 26.672,00
1100502 ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIME 5.000,00 5.000,00
1100503 PRESTAZIONI DI SERVIZI 36.000,00 21.000,00 6.000,00 27.000,00
1100507 IMPOSTE E TASSE 1.893,05 123,05 1.770,00
Totale SERVIZIO 05 64.675,60 55.056,82 6.000,00 614,82 60.442,00
Totale FUNZIONE 10 159.818,88 123.435,82 26.800,00 614,82 149.621,00
1 11 FUNZIONE 11 - FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
SERVIZIO 11 01
AFFISSIONI E PUBBLICITA'
1110103 PRESTAZIONI DI SERVIZI 4.000,00 4.000,00 1.000,00 5.000,00
Totale SERVIZIO 01 4.000,00 4.000,00 1.000,00 5.000,00
Totale FUNZIONE 11 4.000,00 4.000,00 1.000,00 5.000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 23
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO I - SPESE CORRENTI
01 FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO 1.304.050,10 1.430.449,08 37.986,21 230.734,78 1.237.700,51
03 FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE 232.944,50 236.567,56 24.583,70 808,91 260.342,35
04 FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 321.403,10 340.137,70 59.129,65 281.008,05
06 FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO 21.748,58 26.955,16 12.800,00 1.968,85 37.786,31
08 FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI 389.768,92 432.699,57 18.232,36 19.344,94 431.586,99
09 FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE 1.130.573,46 1.147.911,04 206.747,89 19.850,74 1.334.808,19
10 FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 159.818,88 123.435,82 26.800,00 614,82 149.621,00
11 FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 4.000,00 4.000,00 1.000,00 5.000,00
Totale TITOLO I 3.564.307,54 3.742.155,93 328.150,16 332.452,69 3.737.853,40
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 24
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
2 TITOLO II
SPESE IN CONTO CAPITALE
2 1 Funzione 01
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
Servizio 01 01
ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO
2010101 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 468.919,00 468.919,00
2010105 ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE ED ATTREZZATURE
TECNICO-SCIENTIFICHE 1.068,65 1.068,65
Totale Servizio 01 469.987,65 1.068,65 468.919,00
Totale Funzione 01 469.987,65 1.068,65 468.919,00
2 4 Funzione 04 - FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA
Servizio 04 02
ISTRUZIONE ELEMENTARE
2040201 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 9.855,58
Totale Servizio 02 9.855,58
Totale Funzione 04 9.855,58
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 25
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
2 6 Funzione 06 - FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
Servizio 06 02
STADIO COMUNALE, PALAZZO DELLO SPORT ED ALTRI IMPIANTI
2060201 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 21.794,80 21.794,80
Totale Servizio 02 21.794,80 21.794,80
Totale Funzione 06 21.794,80 21.794,80
2 8 Funzione 08
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI
Servizio 08 01
VIABILITA', CIRCOLAZIONE STRADALE E SERVIZI CONNESSI
2080101 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 420.824,95 1.505.000,00 1.505.000,00
Totale Servizio 01 420.824,95 1.505.000,00 1.505.000,00
Totale Funzione 08 420.824,95 1.505.000,00 1.505.000,00
2 9 Funzione 09
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE
Servizio 09 04
SERVIZIO IDRICO INTEGRATO
2090401 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 655.000,00 655.000,00
Totale Servizio 04 655.000,00 655.000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 26
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Servizio 09 06
PARCHI E SERVIZI PER LA TUTELA AMBIENTALE DEL VERDE, ALTRI
SERVIZI RELATIVI AL TERRITORIO ED ALL'AMBIENTE
2090601 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 1.996.868,02
Totale Servizio 06 1.996.868,02
Totale Funzione 09 1.996.868,02 655.000,00 655.000,00
2 10 Funzione 10 - FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE
Servizio 10 03
STRUTTURE RESIDENZIALI E DI RICOVERO PER ANZIANI
2100301 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 207.664,76 207.664,76
Totale Servizio 03 207.664,76 207.664,76
Servizio 10 05
SERVIZIO NECROSCOPICO E CIMITERIALE
2100501 ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 2.720,00 2.720,00
Totale Servizio 05 2.720,00 2.720,00
Totale Funzione 10 210.384,76 210.384,76
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 27
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO II - SPESE IN CONTO CAPITALE
01 FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO 469.987,65 1.068,65 468.919,00
04 FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 9.855,58
06 FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO 21.794,80 21.794,80
08 FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI 420.824,95 1.505.000,00 1.505.000,00
09 FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE 1.996.868,02 655.000,00 655.000,00
10 FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 210.384,76 210.384,76
Totale TITOLO II 2.427.548,55 2.629.987,65 232.179,56 1.068,65 2.861.098,56
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 28
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
3 TITOLO III
SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI
3 1 Funzione 01
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
Servizio 01 03
GESTIONE ECONOMICA, FINANZIARIA, PROGRAMMAZIONE, PROVVEDITO-
RATO E CONTROLLO DI GESTIONE
3010301 RIMBORSO PER ANTICIPAZIONI DI CASSA 258.228,00 258.228,00
3010303 RIMBORSO DI QUOTA CAPITALE DI MUTUI E PRESTITI 125.430,12 125.430,00 5.196,32 130.626,32
Totale Servizio 03 125.430,12 383.658,00 5.196,32 388.854,32
Totale Funzione 01 125.430,12 383.658,00 5.196,32 388.854,32
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 29
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
Riassunto TITOLO III - SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI
01 FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO 125.430,12 383.658,00 5.196,32 388.854,32
Totale TITOLO III 125.430,12 383.658,00 5.196,32 388.854,32
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 30
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
4 TITOLO IV
SPESE PER SERVIZI PER CONTO DI TERZI
4000001 RITENUTE PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI AL PERSONALE 200.272,20 300.000,00 208.954,00 91.046,00
4000002 RITENUTE ERARIALI 217.282,00 300.000,00 94.476,00 205.524,00
4000003 ALTRE RITENUTE AL PERSONALE PER CONTO DI TERZI 33.568,59 50.000,00 50.000,00
4000004 RESTITUZIONE DI DEPOSITI CAUZIONALI 2.582,00 2.582,00
4000005 SPESE PER SERVIZI PER CONTO DI TERZI 103.005,79 400.000,00 70.000,00 330.000,00
4000006 ANTICIPAZIONI DI FONDI PER IL SERVIZIO ECONOMATO 2.582,00 2.582,00
4000007 RESTITUZIONE DI DEPOSITI PER SPESE CONTRATTUALI 5.000,00 5.000,00
Totale TITOLO IV 554.128,58 1.060.164,00 373.430,00 686.734,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2012
PARTE II - USCITA (segue)
02/07/2012 10:12 Pag. 31
Intervento Impegni Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA
ultimo esercizio definitive Annotazioni
Codice chiuso esercizio Variazioni Variazioni SOMME
e numero Denominazione in corso in aumento in diminuzione RISULTANTI
RIEPILOGO DEI TITOLI
TITOLO I 3.564.307,54 3.742.155,93 328.150,16 332.452,69 3.737.853,40
TITOLO II 2.427.548,55 2.629.987,65 232.179,56 1.068,65 2.861.098,56
TITOLO III 125.430,12 383.658,00 5.196,32 388.854,32
TITOLO IV 554.128,58 1.060.164,00 373.430,00 686.734,00
Totale 6.671.414,79 7.815.965,58 565.526,04 706.951,34 7.674.540,28
TOTALE GENERALE DELLA SPESA 6.671.414,79 7.815.965,58 565.526,04 706.951,34 7.674.540,28
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE CORRENTI
INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri
beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo
Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri e tasse della di svalutazione di riserva Totale
e/o di servizi di terzi menti finanziari gestione esercizio crediti
materie diversi corrente
FUNZIONI E SERVIZI prime
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO 80145,60 6500,00 86645,60
SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE 286646,00 58300,00 171668,00 650,00 1853,97 16876,00 535993,97
GESTIONE ECONOMICA, FINANZIARIA, PROGRAMMAZIONE, PROVVEDITO-
RATO E CONTROLLO DI GESTIONE 80379,42 500,00 18578,32 99457,74
GESTIONE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE E SERVIZI FISCALI 58736,39 15000,00 8000,00 6000,00 3927,41 91663,80
UFFICIO TECNICO 159042,63 111500,00 10013,00 280555,63
ANAGRAFE, STATO CIVILE, ELETTORALE, LEVA E SERVIZIO
STATISTICO 92359,14 6000,00 2000,00 5956,15 106315,29
ALTRI SERVIZI GENERALI 12000,00 25068,48 37068,48
Totale funzione 677163,58 79300,00 383813,60 8650,00 1853,97 61850,88 25068,48 1237700,51
FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA
UFFICI GIUDIZIARI
Totale funzione
FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE
POLIZIA MUNICIPALE 208483,06 26200,00 6000,00 7000,00 12659,29 260342,35
Totale funzione 208483,06 26200,00 6000,00 7000,00 12659,29 260342,35
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA
SCUOLA MATERNA
ISTRUZIONE ELEMENTARE
ASSISTENZA SCOLASTICA, TRASPORTO, REFEZIONE E ALTRI SERVIZI 28000,00 249400,00 3608,05 281008,05
Totale funzione 28000,00 249400,00 3608,05 281008,05
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE CORRENTI (segue)
INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri
beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo
Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri e tasse della di svalutazione di riserva Totale
e/o di servizi di terzi menti finanziari gestione esercizio crediti
materie diversi corrente
FUNZIONI E SERVIZI prime
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
STADIO COMUNALE, PALAZZO DELLO SPORT ED ALTRI IMPIANTI 6000,00 8786,31 14786,31
MANIFESTAZIONI DIVERSE NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO 23000,00 23000,00
Totale funzione 29000,00 8786,31 37786,31
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI
VIABILITA', CIRCOLAZIONE STRADALE E SERVIZI CONNESSI 18232,00 132157,00 86635,99 1762,00 238786,99
ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SERVIZI CONNESSI 192800,00 192800,00
Totale funzione 18232,00 324957,00 86635,99 1762,00 431586,99
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE
SERVIZI DI PROTEZIONE CIVILE 15000,00 15000,00
SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 27542,00 6000,00 142000,00 7072,00 43261,23 1785,00 227660,23
SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI 184280,29 27000,00 641000,00 1743,00 130101,10 984124,39
PARCHI E SERVIZI PER LA TUTELA AMBIENTALE DEL VERDE, ALTRI
SERVIZI RELATIVI AL TERRITORIO ED ALL'AMBIENTE 8000,00 72700,00 10000,00 17323,57 108023,57
Totale funzione 211822,29 41000,00 870700,00 18815,00 60584,80 131886,10 1334808,19
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE
ASILI NIDO, SERVIZI PER L'INFANZIA E PER I MINORI
ASSISTENZA, BENEFICENZA PUBBLICA E SERVIZI DIVERSI ALLA
PERSONA 18000,00 71179,00 89179,00
SERVIZIO NECROSCOPICO E CIMITERIALE 26672,00 5000,00 27000,00 1770,00 60442,00
Totale funzione 26672,00 5000,00 45000,00 71179,00 1770,00 149621,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE CORRENTI (segue)
INTERVENTI Acquisto di Interessi Oneri
beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammortamenti Fondo Fondo
Personale consumo di di beni Trasferi- e oneri e tasse della di svalutazione di riserva Totale
e/o di servizi di terzi menti finanziari gestione esercizio crediti
materie diversi corrente
FUNZIONI E SERVIZI prime
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
AFFISSIONI E PUBBLICITA' 5000,00 5000,00
Totale funzione 5000,00 5000,00
TOTALE TITOLO 1142372,93 179500,00 1913870,60 7000,00 98644,00 161469,12 209928,27 25068,48 3737853,40
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE IN CONTO CAPITALE
INTERVENTI Acquisto di Utilizzo di Acquisizione
Acquisizione Espropri beni beni di beni mobili, Incarichi Trasferi- Concessioni
di e servit specifici terzi per macchine ed profession. menti Partecipa- Conferimenti di crediti ============ Totale
beni onerose per realizzaz. attrezzature esterni di zioni di e
immobili realizzaz. in tecnico- capitali azionarie capitale anticipazio-
FUNZIONI E SERVIZI in economia economia scientifiche ni
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
ORGANI ISTITUZIONALI, PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO 468919,00 468919,00
ALTRI SERVIZI GENERALI
Totale funzione 468919,00 468919,00
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA
SCUOLA MATERNA
ISTRUZIONE ELEMENTARE
ISTRUZIONE MEDIA
Totale funzione
FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA ED AI BENI CULTURALI
BIBLIOTECHE, MUSEI E PINACOTECHE
Totale funzione
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
PISCINE COMUNALI
STADIO COMUNALE, PALAZZO DELLO SPORT ED ALTRI IMPIANTI 21794,80 21794,80
MANIFESTAZIONI DIVERSE NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
Totale funzione 21794,80 21794,80
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI
VIABILITA', CIRCOLAZIONE STRADALE E SERVIZI CONNESSI 1505000,00 1505000,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE IN CONTO CAPITALE (segue)
INTERVENTI Acquisto di Utilizzo di Acquisizione
Acquisizione Espropri beni beni di beni mobili, Incarichi Trasferi- Concessioni
di e servit specifici terzi per macchine ed profession. menti Partecipa- Conferimenti di crediti ============ Totale
beni onerose per realizzaz. attrezzature esterni di zioni di e
immobili realizzaz. in tecnico- capitali azionarie capitale anticipazio-
FUNZIONI E SERVIZI in economia economia scientifiche ni
ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SERVIZI CONNESSI
Totale funzione 1505000,00 1505000,00
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E
DELL'AMBIENTE
URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO
EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA LOCALE E PIANI DI EDILIZIA
ECONOMICO-POPOLARE
SERVIZI DI PROTEZIONE CIVILE
SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 655000,00 655000,00
SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI
PARCHI E SERVIZI PER LA TUTELA AMBIENTALE DEL VERDE, ALTRI
SERVIZI RELATIVI AL TERRITORIO ED ALL'AMBIENTE
Totale funzione 655000,00 655000,00
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE
STRUTTURE RESIDENZIALI E DI RICOVERO PER ANZIANI 207664,76 207664,76
ASSISTENZA, BENEFICENZA PUBBLICA E SERVIZI DIVERSI ALLA
PERSONA
SERVIZIO NECROSCOPICO E CIMITERIALE 2720,00 2720,00
Totale funzione 210384,76 210384,76
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
MATTATOIO E SERVIZI CONNESSI
SERVIZI RELATIVI ALL'INDUSTRIA
Totale funzione
TOTALE TITOLO 2861098,56 2861098,56
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
BILANCIO DI PREVISIONE - Esercizio 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE
SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI
INTERVENTI Rimborso Rimborso Rimborso Rimborso Rimborso
per di di quota di di quota
anticipazio- finanziamen- capitale prestiti capitale ============ ============ ============ ============ ============ ============ Totale
ni ti di mutui obbligazio- di
di cassa a breve e nari debiti
FUNZIONI E SERVIZI termine prestiti pluriennali
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI
CONTROLLO
GESTIONE ECONOMICA, FINANZIARIA, PROGRAMMAZIONE, PROVVEDITO-
RATO E CONTROLLO DI GESTIONE 258228,00 130626,32 388854,32
Totale funzione 258228,00 130626,32 388854,32
TOTALE TITOLO 258228,00 130626,32 388854,32
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO
ENTRATE Competenza SPESA Competenza
Titolo I - Entrate Tributarie 2.034.673,39 Titolo I - Spese correnti 3.737.853,40
Titolo II - Entrate derivanti da contributi Titolo II - Spese in conto capitale 2.861.098,56
trasferimenti correnti dello Stato, della
regione e di altri enti pubblici anche in
rapporto all'esercizio di funzioni
delegate dalla regione 1.348.380,26
Titolo III - Entrate Extratributarie 485.426,07
Titolo IV - Entrate derivanti da alienazioni
da trasferimenti di capitale e d
riscossione di crediti 2.839.303,76
Totale entrate finali 6.707.783,48 Totale spese finali 6.598.951,96
Titolo V - Entrate derivanti da Titolo III - Spese per rimborso di
accensioni di prestiti 280.022,80 prestiti 388.854,32
Titolo VI - Entrate da servizi per Titolo IV - Spese per servizi per
conto di terzi 686.734,00 conto di terzi 686.734,00
Totale 7.674.540,28 Totale 7.674.540,28
Avanzo di amministrazione
TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE 7.674.540,28 TOTALE COMPLESSIVO SPESE 7.674.540,28
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
RISULTATI DIFFERENZIALI
RISULTATI DIFFERENZIALI Competenza NOTE SUGLI EQUILIBRI
A) Equilibrio economico finanziario * La differenza di
finanziata con:
Entrate titolo I - II - III 3.868.479,72 1) Quote di oneri di urbanizzazione
Spese correnti 3.737.853,40
Entrate correnti destinate 2) Mutui per debiti fuori bilancio
a spese d'investimento
Quote di capitale amm.to dei mutui 130.626,32 3) Avanzo di amministrazione
Differenza *
4) Alienazione di patrimonio per finanziamento
B) Equilibrio finale debiti fuori bilancio di parte corrente
Entrate finali (av. + Tit. I-II-III-IV) 6.707.783,48
Spese finali (disav. + Tit. I-II) 6.598.951,96 5) Utilizzo del plusvalore realizzato con
l'alienazione di beni patrimoniali (L.350/03)
Saldo netto da Impiegare 108.831,52
6) Altre entrate destinate a spese correnti
7) Quota dei contributi a valere sul fondo
nazionale ordinario per gli investimenti
8) Utilizzo del plusvalore realizzato con
l'alienazione di beni patrimoniali (L.311/04)
9) Altre entrate utilizzate per il rimborso
della quota capitale di mutui e prestiti
ALTAVILLA SILENTINA, l 02/07/2012
IL SEGRETRAIO COMUNALE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
DOTT. CIRO ESPOSITO DOTT. MICHELE DI SARLI
IL RAPPRESENTANTE LEGALE
ANTONIO MARRA
ALLEGATO
CERTIFICAZIONE DEI PARAMETRI OBIETTIVI PER I COMUNI
AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELLA CONDIZIONE DI ENTE
STRUTTURALMENTE DEFICITARIO
(di cui al decreto ministeriale del 24 settembre 2009 e successive circolari F.L. 4/10 del 3 marzo 2010,
F.L. 9/10 del 7 maggio 2010 e F.L. 14/10 del 2 luglio 2010)
CODICE ENTE
4 1 5 0 7 2 0 0 5 0
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
PROVINCIA DI SALERNO
Approvazione rendiconto dell'esercizio 2010 SI 50005
delibera n. 20 del 10/05/2011
Parametri da considerare
per l'individuazione
Codice delle condizioni
strutturalmente
deficitarie (1)
1. Valore negativo del risultato contabile di gestione superiore in
termini di valore assoluto al 5% rispetto alle entrate correnti
(a tali fini al risultato contabile si aggiunge l'avanzo di
amministrazione utilizzato per le spese di investimento); 50010 NO
2. Volume dei residui attivi di nuova formazione provenienti dalla
gestione di competenza e relative ai titoli I e III, con la
esclusione dell'addizionale Irpef, superiori al 42 per cento dei
valori di accertamento delle entrate dei medesimi titoli I e III
esclusi i valori dell'addizionale Irpef; 50020 SI
3. Ammontare dei residui attivi di cui al titolo I e III superiore al
65 per cento (provenienti dalla gestione dei residui attivi)
rapportati agli accertamenti della gestione di competenza delle
entrate dei medesimi titoli I e III; 50030 NO
4. Volume dei residui passivi complessivi provenienti dal titolo I
superiore al 40 per cento degli impegni della medesima spesa
corrente; 50040 NO
5. Esistenza di procedimenti di esecuzione forzata superiore allo 0,5
per cento delle spese correnti; 50050 NO
6. Volume complessivo delle spese di personale a vario titolo
rapportato al volume complessivo delle entrate correnti desumibili
dai titoli I, II, e III superiore al 40% per i comuni inferiori a
5.000 ab., superiore al 39% per i comuni da 5.000 a 29.999 ab. e
superiore al 38% per i comuni oltre i 29.999 abitanti (al netto
dei contributi regionali nonch di altri enti pubblici finalizzati
a finanziare spese di personale); 50060 NO
7. Consistenza dei debiti di finanziamento non assistiti da
contribuzioni superiore al 150% rispetto alle entrate correnti per
gli enti che presentano un risultato contabile di gestione
positivo e superiore al 120% per gli enti che presentano un
risultato contabile di gestione negativo (fermo restando il
rispetto del limite di indebitamento di cui all'art.204 del tuoel) 50070 NO
8. Consistenza dei debiti fuori bilancio formatisi nel corso
dell'esercizio superiore all'1 per cento rispetto ai valori di
accertamento delle entrate correnti(l'indice si considera negativo
ove tale soglia venga superata in tutti gli ultimi tre anni); 50080 NO
9. Eventuale esistenza al 31 dicembre di anticipazioni di tesoreria
non rimborsate superiori al 5 per cento rispetto alle entrate
correnti; 50090 NO
10 Ripiano squilibri in sede di provvedimento di salvaguardia di cui
all'art. 193 del tuoel riferito allo stesso esercizio con misure
di alienazione di beni patrimoniali e/o avanzo di amministrazione
superiore al 5 per cento dei valori della spesa corrente. 50100 NO
(1) Indicare SI se il valore del parametro supera la soglia e NO se rientra nella soglia
Gli enti che presentano almeno la met dei parametri deficitari (la voce <SI> identifica il parametro deficitario) si
trovano in condizione di deficitariet strutturale, secondo quanto previsto dall'articolo 242 del tuoel.
Si attesta che i parametri suindicati sono stati determinati in base alle risultanze amministrativo-contabili
dell'ente e determinano la condizione di ente:
DEFICITARIO codice 50110
NON DEFICITARIO X codice 50120
IL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO FINANZIARIO
Dott. Michele Di Sarli
ALTAVILLA SILENTINA, l 02/07/2012
SEZIONE 1
CARATTERISTICHE GENERALI DELLA
POPOLAZIONE, DEL TERRITORIO, DELL'ECONOMIA
INSEDIATA E DEI SERVIZI DELL'ENTE
1.1 - POPOLAZIONE
1.1.1 Popolazione legale al censimento n. 6.796
1.1.2 Popolazione residente al 31/12/2010 n. 7.010
di cui: maschi n. 3.429
femmine n. 3.581
nuclei familiari n. 2.462
comunit/convivenze n. 4
1.1.3 Popolazione al 01/01/2010 n. 6.901
1.1.4 Nati nell'anno n. 59
1.1.5 Deceduti nell'anno n. 74
saldo naturale n. 15-
1.1.6 Immigrati nell'anno n. 217
1.1.7 Emigrati nell'anno n. 93
saldo migratorio n. 124
1.1.8 Popolazione al 31/12/2010 n. 7.010
di cui:
1.1.9 In et prescolare (0/6 anni) n. 422
1.1.10 In et scuola obbligo (7/14 anni) n. 495
1.1.11 In forza lavoro I^ occ. (15/29 anni) n. 1273
1.1.12 In et adulta (30/65 anni) n. 3401
1.1.13 In et senile (oltre 65 anni) n. 1419
1.1.14 Tasso di natalit ultimo quinquennio: Anno Tasso
2010 0,84
2009 0,81
2008 0,82
2007 0,80
2006 0,83
1.1.15 Tasso di mortalit ultimo quinquennio: Anno Tasso
2010 1,05
2009 0,96
2008 0,95
2007 0,94
2006 0,96
1.1.16 Popolazione massima insediabile come da
strumento urbanistico vigente
abitanti n. 8000
entro il 01/01/2011
1.1.17 Livello di istruzione della popolazione residente:
Nessun titolo n. 398
Licenza elementare n. 1425
Licenza media n. 2310
Diploma n. 2424
Laurea n. 453
1.1.18 Condizione socio-economica delle famiglie:
DISCRETE
1.2 - TERRITORIO
1.2.1 - Superficie in Kmq. 52
1.2.2 - RISORSE IDRICHE
* Laghi n. * Fiumi e Torrenti n 6
1.2.3 - STRADE
* Statali Km * Provinciali Km 30
* Comunali Km 90 * Vicinali Km 165
* Autostrade Km
1.2.4 - PIANI E STRUMENTI URBANISTICI VIGENTI
Data ed estremi del provvedimento
di approvazione
* Piano regolatore adottato SI
* Piano regolatore approvato SI 25/07/2001 C.P. N. 75
* Programma di fabbricazione NO
* Piano edilizia economica e popolare SI
PIANO INSEDIAMENTI PRODUTTIVI
* Industriali NO
* Artigianali NO
* Commerciali SI 22/01/2001 C.C. N. 3
* Altri
Esistenza della coerenza delle previsioni annuali e pluriennali con gli
strumenti urbanistici vigenti (art. 170, comma 7, D. L.vo 267/2000) SI
Area della superficie fondiaria (in mq.):
AREA INTERESSATA AREA DISPONIBILE
P.E.E.P 12.000
P.I.P. 16.000
1.3 - SERVIZI
1.3.1 - PERSONALE
1.3.1.1
Q.F. PREVISTI IN PIANTA IN SERVIZIO
ORGANICA NUMERO
9 1 1
A.3 6 6
B.1 1 1
B.2 1 1
B.4 1 1
B.5 4 4
C..4 4 4
C.1 2 2
C.5 7 7
D.2 1 1
D.5 4 4
TOTALE 32 32
1.3.1.2 - Totale personale al 31/12/2010 dell'anno
precedente l'esercizio in corso
di ruolo n. 32
fuori ruolo n.
1.3.1.3 - AREA TECNICA
Q.F. QUALIFICA N. PREV. N. IN
PROF.LE P.O. SERVIZIO
A.3 OPERATORI 6 6
B.2 COLLABORATORE 1 1
B.4 COLLABORATORE 1 1
C.1 GEOMETRI PART.-TIME 2 2
C.5 ISTRUTTORI 3 3
D.5 RESP. SETT. TECNICO 1 1
TOTALE 14 14
1.3.1.4 - AREA ECONOMICO-FINANZIARIA
Q.F. QUALIFICA N. PREV. N. IN
PROF.LE P.O. SERVIZIO
B.5 COLLABORATORE 1 1
C.5 ISTRUTTORE 1 1
C.5 ISTRUTTORE 1 1
D.2 RESP. SETTORE FINANZ 1 1
TOTALE 4 4
1.3.1.5 - AREA DI VIGILANZA
Q.F. QUALIFICA N. PREV. N. IN
PROF.LE P.O. SERVIZIO
C..4 AGENTI P.M. 4 4
D.5 COMANDANTE VV.UU 1 1
TOTALE 5 5
1.3.1.6 - AREA DEMOGRAFICA/STATISTICA
Q.F. QUALIFICA N. PREV. N. IN
PROF.LE P.O. SERVIZIO
B.5 COLLABORATORE 1 1
C.5 ISTRUTTORI 2 2
D.5 RESPONS. SETTORE 1 1
TOTALE 4 4
1.3.2 - STRUTTURE
ESERCIZIO PROGRAMMAZIONE
TIPOLOGIA IN CORSO PLURIENNALE
2011 2012 2013 2014
1.3.2.1 Asili nido posti n.
1.3.2.2 Scuole materne posti n. 171 171 180 185
1.3.2.3 Scuole elementari posti n. 303 303 310 315
1.3.2.4 Scuole medie posti n. 212 212 220 225
1.3.2.5 Strutture residenziali
per anziani posti n.
1.3.2.6 Farmacie Comunali n.
1.3.2.7 Rete fognaria: - bianca km
- nera km 18 18 18 18
- mista km
1.3.2.8 Esistenza depuratore s/n N N N N
1.3.2.9 Rete acquedotto km 70 70 70 70
1.3.2.10 Attuazione servizio
idrico integrato s/n N N S S
1.3.2.11 Aree verdi, parchi,
giardini n. 4 4 4 4
hq 25 25 25 25
1.3.2.12 Punti luce illuminazione
pubblica n. 1160 1170 1180 1200
1.3.2.13 Rete gas km
1.3.2.14 Raccolta rifiuti:
- civile q. 17814 17830 17850 17870
- industriale q.
- racc. diff.ta s/n S S S S
1.3.2.15 Esistenza discarica s/n N N N N
1.3.2.16 Mezzi operativi n. 5 6 6 6
1.3.2.17 Veicoli n. 4 4 4 4
1.3.2.18 Centro elaborazione dati s/n N N N N
1.3.2.19 Personal computer n. 20 25 25 25
1.3.2.20 - Altre strutture
1.3.3 - ORGANISMI GESTIONALI
ESERCIZIO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
IN CORSO
2011 2012 2013 2014
1.3.3.1 - CONSORZI n. 6 n. 6 n. 6 n. 6
1.3.3.2 - AZIENDE n. n. n. n.
1.3.3.3 - ISTITUZIONI n. n. n. n.
1.3.3.4 - SOCIETA' DI CAPITALI n. n. n. n.
1.3.3.5 - CONCESSIONI n. n. n. n.
1.3.3.1.1 - Denominazione Consorzio/i
ENTE AMBITO SELE -CONSORZIO RSU SA/2
CAMPANIA - ASIS GESTIONE - ASIS RETE.
1.3.3.1.2 - Comune/i associato/i (indicare il n. tot. e nomi)
Il Consorzio Ente Ambito Sele costituito dai Comuni di :
-Acerno,Agropoli,Altavilla Silentina,Ascea,
Battipaglia,Buccino,Campagna,Centola,Cetara,
Cicerale,Contursi, Eboli,Giffoni alle
Piana,Laurino,Laurito,Lustra,Montecorice,Montecorvino
Pugliano,Morigerati,Omignano,Orria,Padula,Palomonte,Pellezza
no,Perito,Petina,Piaggine,Polla,Pontecagnano,Ravello,Ricigli
ano,Rofrano,Romagnano al Monte,Salento,Salerno,San Gregorio
Magno,San Mango Piemonte,San Rufo,San'Angelo a
Fasanella,Sapri, Sassano,Serre,Torraca,Valle
dell'Angelo,Vietri sul Mare.
Il Consorzio RSU SA/2 costituito dai Comuni di:
-Acerno,Albanella,Altavilla Silentina,Amalfi,Aquara,Atrani,
Battipaglia,Bellizzi,Bellosguardo,Campagna,Capaccio,Castel
San Lorenzo,Castiglione dei Genovesi,Cetara,Conca dei
Marini,Eboli,Furore,Giffoni sei Casali,Giffoni Valle
Piana,Giungano,Maiori,Minori,Montecorvino
Pugliano,Montecorvino Rovella,Olevano sul
Tusciano,Pontecagnano,Positano,Praiano,Ravello,Roccadaspide,
Roscigno,Sacco,Salerno,San Cipriano Picentino,San Mango
Piemonte,Scala,Serre,Tramonti,Trentinara,Vietri sul Mare.
1.3.3.2.1 - Denominazione Azienda
1.3.3.2.2 - Ente/i Associato/i
1.3.3.3.1 - Denominazione Istituzione/i
1.3.3.3.2 - Ente/i Associato/i
1.3.3.4.1 - Denominazione S.p.A.
1.3.3.4.2 - Ente/i Associato/i
1.3.3.5.1 - Servizi gestiti in concessione
1.3.3.5.2 - Soggetti che svolgono i servizi
IL CONSORZIO ENTE AMBITO SELE E' RETTO DA UN
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CHE RAPPRESENTA I PARTNER
CONSORZIATI.
1.3.3.6.1 - Unione di Comuni (se costituita indicare il nome dei Comuni
uniti per ciascuna unione)
1.3.3.7.1 - Altro (specificare)
1.3.4 - ACCORDI DI PROGRAMMA E ALTRI STRUMENTI DI
PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA
1.3.4.1 - ACCORDO DI PROGRAMMA
Oggetto
Altri soggetti partecipanti
Impegni di mezzi finanziari
Durata dell'accordo
L'accordo :
- in corso di definizione
- gi operativo
Se gi operativo indicare la data di sottoscrizione
1.3.4.2 - PATTO TERRITORIALE
Oggetto
MAGNA GRAECIA
Altri soggetti partecipanti
Comune di Agropoli - Albanella - Capaccio - Giungano -
Trentinara e Roccadaspide
Impegni di mezzi finanziari
Durata del Patto territoriale
5 anni
Il Patto territoriale gi operativo
Data di sottoscrizione 29/04/1998
1.3.4.3 - ALTRI STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA
Oggetto
IL CONSORZIO ENTE AMBITO SELE HA NATURA OBBLIGATORIA IN
QUANTO COSTITUITO AI SENSI DELLA LEGGE 36/94 PER IL SERVIZIO
IDRICO INTEGRATO
Altri soggetti partecipanti
PARTECIPANO LA PROVINCIA DI SALERNO ED I COMUNI ( IN NUMERO
DI 144) COMPRESI NELL'ABITO TERRITORIALE N.4 "SELE".
Impegni di mezzi finanziari
7.072,48
Durata
Data di sottoscrizione
1.3.5 - FUNZIONI ESERCITATE SU DELEGA
1.3.5.1 - FUNZIONI E SERVIZI DELEGATI DALLO STATO
- RIFERIMENTI NORMATIVI:
TUEL 267/2000
- FUNZIONI O SERVIZI:
SERVIZIO ELETTORALE, STATISTICO, ANAGRAFE, STATO CIVILE
E LEVA MILITARE
- MEZZI FINANZIARI TRASFERITI:
TRASFERIMENTI DALLO STATO
- UNITA' DI PERSONALE TRASFERITO:
NESSUNA
1.3.5.2 - FUNZIONI E SERVIZI DELEGATI DALLA REGIONE
- RIFERIMENTI NORMATIVI:
D.P.R. 616/77 E D.LGVO 112/98
- FUNZIONI O SERVIZI:
ASSITENZA SCOLASTICA E SOCIALE
- MEZZI FINANZIARI TRASFERITI:
CONTRIBUTI EROGATI DALLA REGIONE CAMPANIA
- UNITA' DI PERSONALE TRASFERITO:
NESSUNO
1.3.5.3 - VALUTAZIONI IN ORDINE ALLA CONGRUITA' TRA FUNZIONI DELEGATE
E RISORSE ATTRIBUITE
Le risorse attributire risentono fortemente del percorso di
attuazione del federalismo fiscale di cui alla legge
42/2009 e dei relativi decreti di attuazione.
Esse si connotano da una tendenziale diminuzione, che
si rende pi palese nel confronto con il triennio
precedente.
Le funzioni, invece, attributite o delegate ai comuni sono
in continuo aumento, in ossequio al principio di
sussidiariet di cui all'art. 118 della Costituzione.
L'Amministrazione tende ad assecondare tale principio
assumendo lo svolgimento di tutte le funzioni che per
capacit organizzativa in grado di assicurare.
Questo perch l'Amministrazione Comunale intende produrre
ogni sforzo per garantire una gestione delle funzioni
amministrative quanto pi prossime ai cittadini in ossequio
al principio di suddidiariet.
1.4 - ECONOMIA INSEDIATA
L'attivita economica prevalente nel territorio
Comunale l'agricoltura ed in particolare la zootecnia.
Infatti di primaria importanza l'attivit zootecnica
che ha raggiunto nel settore bufalino, un alto
rapporto territorio- capi. Si possono stimare in circa
14.000 i capi bufalini presenti sul territorio Comunale.Il
settore con il suo indotto l'elemento trainante
dell'Economia locale. Di sicura importanza sono le
problematiche ambientali connesse a tale settore rispetto
alle quali l'Amministrazione intende avviare un'azione
di difesa del territorio di concerto con gli altri
organi preposti,sensibilizzando gli allevatori
e concertando con gli stessi azioni di tutela.
Il settore della trasformazione dei prodotti agricoli e dei
derivati dalla zootecnia un altro segmento dell'economia
insediata. In questo periodo risente anch'esso della
sfavorevole congiuntura economica, con un calo degli
addetti.
Altro settore presente nell'economia insediata sul
territorio quello edile con la presenza di diverse
piccole imprese.
Le ipotesi di svuluppo infrastrutturale del territorio
devono assecondare questa vocazione. Obiettivo
coniugare sviluppo del territorio con difesa dell'ambiente.
Altro obiettivo un azione di sostegno "al centro storico"
mirando al suo recupero,.Ulteriore azione sono mirate a
curare le condizioni di una migliore qualit della vita
attraverso opere infrastrutturali sia al servizio dei
residenti che di eventuali ospiti del territorio.
I riflessi della crisi economica toccano anche questo
settore, che si stava riprendendo dopo che ha avuto
momenti di difficolt propria dovuta alla crisi della
mozzarella.
SEZIONE 2
ANALISI DELLE RISORSE
2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO
2.1.1 - Quadro Riassuntivo
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Tributarie 1657699,30 1857537,25 1900882,17 2034673,39 2046710,18 2046710,18 7,04
Contributi e trasferimenti correnti 1441042,08 1669828,02 1528909,76 1348380,26 1334896,46 1334896,46 11,81-
Extratributarie 443759,61 368357,38 437794,00 485426,07 489465,32 489465,32 10,88
TOTALE ENTRATE CORRENTI 3542500,99 3895722,65 3867585,93 3868479,72 3871071,96 3871071,96 0,02
Proventi oneri di urbanizzazione destinati
a manutenzione ordinaria del patrimonio
Proventi oneri di urbanizzazione destinati
a spese correnti
Avanzo di amministrazione applicato per
spese correnti 34304,00
TOTALE ENTRATE UTILIZZATE PER SPESE
CORRENTI E RIMBORSO PRESTITI (A) 3576804,99 3895722,65 3867585,93 3868479,72 3871071,96 3871071,96 0,02
Alienazione di beni e trasferimenti
di capitale 42118,42 2429118,75 2629987,65 2839303,76 150000,00 150000,00 7,96
Proventi oneri di urbanizzazione
destinati a investimenti
Accensione mutui passivi 1456487,57 2703,71 21794,80
Altre accensione di prestiti
Avanzo di amministrazione
applicato per:
- fondo ammortamento
- finanziamento investimenti
TOTALE ENTRATE C/CAPITALE DESTINATE A
INVESTIMENTI (B) 1498605,99 2431822,46 2629987,65 2861098,56 150000,00 150000,00 8,79
Riscossione di crediti
Anticipazioni di cassa 258228,00 258228,00 258228,00 258228,00
TOTALE MOVIMENTO FONDI (C) 258228,00 258228,00 258228,00 258228,00
TOTALE GENERALE ENTRATE (A+B+C) 5075410,98 6327545,11 6755801,58 6987806,28 4279299,96 4279299,96 3,43
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.1 - Entrate tributarie
2.2.1.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Imposte 813167,89 888015,15 983724,00 1109718,00 1112505,24 1112505,24 12,81
Tasse 693295,35 910731,00 915658,17 923455,39 932689,94 932689,94 0,85
Tributi speciali ed altre
entrate proprie 151236,06 58791,10 1500,00 1500,00 1515,00 1515,00
TOTALE 1657699,30 1857537,25 1900882,17 2034673,39 2046710,18 2046710,18 7,04
2.2.1.2
IMPOSTA MUNICIPALE UNICA
GETTITO DA EDILIZIA GETTITO DA EDILIZIA NON TOTALE DEL GETTITO
ALIQUOTE RESIDENZIALE (A) RESIDENZIALE (B) (A+B)
Esercizio Esercizio Esercizio Esercizio Esercizio Esercizio
2011 2012 2011 2012 2011 2012 2011 2012
IMU I^ CASA 4,00 4,00 153.335,00 183.297,00 21.407,00 21.704,00 174.742,00 205.001,00
IMU II^ CASA 6,00 6,00 9.634,00 10.007,00 12.935,00 13.040,00 22.569,00 23.047,00
Fabbr. prod.vi 6,00 6,00 19.452,00 19.943,00 19.452,00 19.943,00
Altro 6,00 6,00 93.111,14 91.883,14 93.111,14 91.883,14
TOTALE 275.532,14 305.130,14 34.342,00 34.744,00 309.874,14 339.874,14
2.2.1.3 Valutazione, per ogni tributo, dei cespiti imponibili, della loro
evoluzione nel tempo, dei mezzi utilizzati per accertarli.
L'Amministrazione ha indrodotto l'IMU stabilendo le
seguenti aliquote
Aliquota ordinaria 5 x mille
Fabbricati strumentali 2x mille
Altri fabbricati 8,5 x mille
Vi una sostanziale conferma delle aliquote vifenti per
tutti i tributi Comunali
2.2.1.4 Per l'IMU indicare la percentuale d'incidenza delle entrate tributarie
dei fabbricati produttivi sulle abitazioni 8,7 % .
2.2.1.5 Illustrazione delle aliquote applicate e dimostrazione della congruita'
del gettito iscritto per ciascuna risorsa nel triennio in rapporto ai
cespiti imponibili.
Per la misura dell'aliquota ICI si rinvia alle indicazioni
di cui innanzi.
Per la TARSU le tariffe vigenti sono le seguenti:
1) - civili abitazioni.........1,50
2) - uffici pubb.priv. ecc....... 4,50
3) - stabilimenti uff.industr..... 3,80
4) - negozi,pub. rimesse,dep.... 3,80
5) - ristoranti, pubbl.esecizi .. 5,70
6) - Ass.sportiv.cult..ecc...... 2,80
7) - Dist. carburanti............ 2,60
8) - Negozi, botteghe,beni deperibili.3,80
9) - Colleggi, convitti...............1,50
10) - Aree scoperte ad uso privato.....0,98
11) - Aree scoperte ad uso attivit....1,40
Per ogni altro tributo i proventi previsti tengono corret-
tamente conto dei cespiti imponibili noti e delle aliquote
vigenti, fermo restando una generale condotta prudenziale.
2.2.1.6 Indicazione del nome, del cognome e della posizione dei responsabili
dei singoli tributi.
Il Responsabile dei tributi il Dr. Di Sarli Michele
2.2.1.7 Altre considerazioni e vincoli
L'amministrazione si propone di intensificare i controlli
sugli immobili per aumentare la base imponibile del tributo.
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.2 - Contributi e trasferimenti correnti
2.2.2.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Contributi e trasferimenti
correnti dallo Stato 1393968,08 1655954,52 1445454,50 1311065,36 1297954,71 1297954,71 9,30-
Contributi e trasferimenti
correnti dalla Regione 30389,00 12389,00 12265,11 12265,11 59,23-
Contributi e trasferimenti dalla
Regione per funzioni delegate
Contributi e trasferimenti da parte
di organismi comunitari e internazionali
Contributi e trasferimenti
da altri enti del settore pubblico 47074,00 13873,50 53066,26 24925,90 24676,64 24676,64 53,03-
TOTALE 1441042,08 1669828,02 1528909,76 1348380,26 1334896,46 1334896,46 11,81-
2.2.2.2 Valutazione dei trasferimenti erariali programmati in rapporto ai
trasferimenti medi nazionali, regionali e provinciali.
Si sono riportati i dati dei trasferimenti erariali
secondo il calcolo e la metodologia indicata dal Ministero
dell'Interno e sul sito dello stesso pubblicata.
2.2.2.3 Considerazioni sui trasferimenti regionali in rapporto alle funzioni
delegate o trasferite, ai piani o programmi regionali di settore.
Si ritiene che l'ammontare dei trasferimenti Regionali in
rapporto alle funzioni delegate o trasferite non congrua
mente commisurato alle esigenze ed alle condivisibili
aspettative della Comunit.Risentono della situazione di
crisi economica in cui versa la Regione Campania.
2.2.2.4 Illustrazione altri trasferimenti correlati ad attivita' diverse
(convenzioni, elezioni, leggi speciali, ecc.)
2.2.2.5 Altre considerazioni e vincoli.
Per quanto attiene i trasferimenti dello Stato si ritiene
di dover
esprimere le seguenti considerazioni:
1) una diversa distribuzione delle risorse assegnate tra le
varie voci, effetto dell'attuazione del federalismo fiscale
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.3 - Proventi extratributari
2.2.3.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Proventi dei servizi pubblici 296408,87 261877,78 292122,00 314754,07 317901,60 317901,60 7,75
Proventi dei beni dell'Ente 57851,00 36911,07 84872,00 139872,00 140455,72 140455,72 64,80
Interessi su anticipazioni e crediti 314,15 1043,82 800,00 800,00 808,00 808,00
Utili netti delle aziende spec. e
partecipate, dividendi di societ
Proventi diversi 89185,59 68524,71 60000,00 30000,00 30300,00 30300,00 50,00-
TOTALE 443759,61 368357,38 437794,00 485426,07 489465,32 489465,32 10,88
2.2.3.2 Analisi quali-quantitative degli utenti destinatari dei servizi e
dimostrazione dei proventi iscritti per le principali risorse in
rapporto alle tariffe per i servizi stessi nel triennio.
I servizi erogati in materia scolastica (trasporto e
mensa) comportano per le tariffe praticate un forte
disequilibrio tra entrate e spese. Tale disequilibrio
frutto di una scelta politica di garantire in maniere
efficiente i servizi ai cittadini.
2.2.3.3 Dimostrazione dei proventi dei beni dell'ente iscritti in rapporto
alla entita' dei beni ed ai canoni applicati per l'uso di terzi, con
particolare riguardo al patrimonio disponibile.
Per quanto riguarda le risorse collegate ai proventi dei
beni dei beni disponibili per la locazione, si tenuto
conto degli stessi e della misura dei canoni praticati. E'
obiettivo procedere al recupero degli impagati relativi
agli anni precedenti, nella misura fissata dall'UTC.
Tale operazione riguarda in particolare gli immobili ex
ERSAC.
2.2.3.4 Altre considerazioni e vincoli.
Per quanto attiene l'erogazione di servizi di carattere
sociale si evidenzia, e in particolare modo l'esempio vale
per il trasporto scolastico, i cui proventi da riscuotere
dagli untenti non coprono che una minima percentuale del
costo dei servizi.La scelta di non aumentare le tariffe
dettata dalla volont di assicurare servizi di valenza
sociale, convinti che il diritto allo studio vada
sostenuto con azioni concrete.
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.4 - Contributi e Trasferimenti in c/capitale
2.2.4.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Alienazione di beni patrimoniali 468919,00 471639,00 0,58
Trasferimenti di capitale dallo
Stato 1068,65
Trasferimenti di capitale dalla
Regione 20000,00 1996868,02
Trasferimenti di capitale da
altri Enti del settore pubblico 307601,26 2010000,00 2217664,76 10,33
Trasferimenti di capitale da
altri soggetti 22118,42 124649,47 150000,00 150000,00 150000,00 150000,00
TOTALE 42118,42 2429118,75 2629987,65 2839303,76 150000,00 150000,00 7,96
2.2.4.2 Illustrazione dei cespiti iscritti e dei loro vincoli nell'arco del
triennio.
Le previsioni sono correlate alle scelte di investimento
nell'ambito della programmazione triennale (vedi piano
triennale opere pubbliche).
2.2.4.3 Altre considerazioni e illustrazioni.
Il dato pi preoccupante quello relativo alla certezza
delle risorse assegnate, in quanto la Regione Campania,
attraversata da uno stato di profonda crisi finanziaria,
rallenta l'erogazione dei fondi gi attribuiti.
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.5 - Proventi ed oneri di urbanizzazione
2.2.5.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
TOTALE
2.2.5.2 Relazione tra proventi di oneri iscritti e l'attuabilita' degli
strumenti urbanistici vigenti.
I proventi iscritti in bilancio sono stati calcalati sulla
base delle polizze fidejussorie rilasciate ai beneficiari
delle concessioni edilizie. I proventi e gli incrementi
programmati verrano utilizzati come prescrive la legge
10/77.
2.2.5.3 Opere di urbanizzazione eseguite a scomputo nel triennio: entita'
ed opportunita'.
Realizzazione di strade, fognature,impianti di
pubblica illuminazione e ristrutturazione
fabbricati propriet comunale nel rispetto dei limiti
previsti dalla legge
2.2.5.4 Individuazione della quota dei proventi da destinare a manutenzione
ordinaria del patrimonio e motivazione delle scelte.
E' stata prevista apposita quota e ripartita nei limiti di
legge.
2.2.5.5 Altre considerazioni e vincoli.
E' intenzione dell'Amministrazione avviare il percorso
sociale ed amministrativo per la redazione del PUC.
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.6 - Accensione di prestiti
2.2.6.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Finanziamenti a breve termine
Assunzioni di mutui e prestiti 1456487,57 2703,71 21794,80
Emissione di prestiti obbligazionari
TOTALE 1456487,57 2703,71 21794,80
2.2.6.2 Valutazione sull'entita' del ricorso al credito e sulle forme di
indebitamento a mezzo di utilizzo di risparmio pubblico o privato.
Il ricorso all'indebitamento sdar molto limitato, per
rispetto dei margini esigui dettati dalla normativa in
tema di patto di stabilit, relativamente alle spese
essendo invariate o diminuite le entrate.L'Ente qualora
dovesse attivare idonee procedure per far ricorso al
credito lo far in relazione alle opportunit previste
dalla legge(Leggi Regionali n. 42/79, 50/85 e 51/78).Le
operazioni dovranno inoltre tenere presente della riduzione
dei limiti di indebitamento dettata dalla recente normativa
in materia
2.2.6.3 Dimostrazione del rispetto del tasso di delegabilita' dei cespiti di
entrata e valutazione sull'impatto degli oneri di ammortamento sulle
spese correnti comprese nella programmazione triennale.
Viene rispettato nel triennio, considerando gli
interessi correlati all'assunzione di nuovi mutui e
quelli gi in essere, il limite percentuale delle
entrate correnti al netto dei contributi statali e
regionali in conto interesse del penultimo anno precedente.
2.2.6.4 Altre considerazioni e vincoli.
Non ci sono altre considerazioni oltre quelle innanzi
esposte.
2.2 - ANALISI DELLE RISORSE
2.2.7 - Riscossione di crediti e Anticipazioni di cassa
2.2.7.1
TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE
ENTRATE Esercizio Previsione %
Esercizio Esercizio in corso del bilancio I^ anno II^ anno scost.
2009 2010 2011 annuale successivo successivo col.4/3
1 2 3 4 5 6 7
Riscossioni di crediti
Anticipazioni di cassa 258228,00 258228,00 258228,00 258228,00
TOTALE 258228,00 258228,00 258228,00 258228,00
2.2.7.2 Dimostrazione del rispetto dei limiti del ricorso alla anticipazione
di tesoreria.
L'anticipazione di tesoreria iscritta in
bilancio nella misura massima concedibile
negli anni 2012/2014, rientra nei limiti previsti dalla
legge.
2.2.7.3 Altre considerazioni e vincoli.
L'Ente dalla data di risanamento finanziario non ha fatto
ricorso ad anticipazioni di Tesoreria.
SEZIONE 5
RILEVAZIONE PER IL CONSOLIDAMENTO
DEI CONTI PUBBLICI (Art. 170, comma 8, D. L.vo 267/2000)
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
Classificazione 1 2 3 4 5
funzionale
Amministrazione Cultura e
Classificazione gestione e Giustizia Polizia Istruzione beni
economica controllo locale pubblica culturali
A) SPESE CORRENTI
1. Personale 726.675,33 194.675,07
di cui:
- oneri sociali 156.489,01 44.912,68
- ritenute IRPEF 118.799,69 28.131,12
2. Acquisto beni e servizi 417.182,88 26.125,22 273.412,42
Trasferimenti correnti
3. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
4. Trasferimenti a imprese private
5. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
6. Totale trasferimenti correnti
(3+4+5)
7. Interessi passivi 1.940,83 3.888,81
8. Altre spese correnti 23.888,38
TOTALE SPESE CORRENTI
(1+2+6+7+8) 1.169.687,42 220.800,29 277.301,23
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 6 7 8
funzionale Viabilit e trasporti
Settore Viabilit Trasporti
Classificazione sport e Turismo illuminazione pubblici Totale
economica ricreat. servizio 01 e 02 servizio 03
A) SPESE CORRENTI
1. Personale 22.173,19 22.173,19
di cui:
- oneri sociali 1.288,99 1.288,99
- ritenute IRPEF 1.410,44 1.410,44
2. Acquisto beni e servizi 16.278,33 271.675,98 271.675,98
Trasferimenti correnti
3. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
4. Trasferimenti a imprese private
5. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
6. Totale trasferimenti correnti
(3+4+5)
7. Interessi passivi 9.745,48 92.394,51 92.394,51
8. Altre spese correnti
TOTALE SPESE CORRENTI
(1+2+6+7+8) 26.023,81 386.243,68 386.243,68
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 9 10
funzionale Gestione territorio e dell'ambiente
Edilizia Servizio Altre
Classificazione residenziale idrico servizio 01, Totale Settore
economica pubblica serv.02 servizio 04 03, 05 e 06 sociale
A) SPESE CORRENTI
1. Personale 28.214,42 186.535,24 214.749,66 28.005,83
di cui:
- oneri sociali 7.355,53 51.793,36 59.148,89 6.759,66
- ritenute IRPEF 2.682,22 17.859,20 20.541,42 1.872,95
2. Acquisto beni e servizi 135.599,95 611.749,14 747.349,09 19.903,95
Trasferimenti correnti
3. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc. 39.728,87
4. Trasferimenti a imprese private 2.936,71 2.936,71
5. Trasferimenti a Enti pubblici 7.072,00 1.743,30 8.815,30 26.231,35
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi 7.072,00 7.072,00
- Altri Enti Amm.ne Locale 1.743,30 1.743,30 26.231,35
6. Totale trasferimenti correnti
(3+4+5) 7.072,00 4.680,01 11.752,01 65.960,22
7. Interessi passivi 46.026,16 19.436,51 65.462,67
8. Altre spese correnti 27.682,27 27.682,27
TOTALE SPESE CORRENTI
(1+2+6+7+8) 216.912,53 850.083,17 1.066.995,70 113.870,00
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 11
funzionale Sviluppo economico
Industria Altre
Classificazione artigianato Commercio Agricoltura servizio da Totale
economica servizio 04 e 06 servizio 05 servizio 07 01 a 03
A) SPESE CORRENTI
1. Personale
di cui:
- oneri sociali
- ritenute IRPEF
2. Acquisto beni e servizi 2.693,94 2.693,94
Trasferimenti correnti
3. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
4. Trasferimenti a imprese private
5. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
6. Totale trasferimenti correnti
(3+4+5)
7. Interessi passivi
8. Altre spese correnti
TOTALE SPESE CORRENTI
(1+2+6+7+8) 2.693,94 2.693,94
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 12
funzionale
Classificazione Servizi Totale
economica produttivi generale
A) SPESE CORRENTI
1. Personale 1.186.279,08
di cui:
- oneri sociali 268.599,23
- ritenute IRPEF 170.755,62
2. Acquisto beni e servizi 1.774.621,81
Trasferimenti correnti
3. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc. 39.728,87
4. Trasferimenti a imprese private 2.936,71
5. Trasferimenti a Enti pubblici 35.046,65
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi 7.072,00
- Altri Enti Amm.ne Locale 27.974,65
6. Totale trasferimenti correnti
(3+4+5) 77.712,23
7. Interessi passivi 173.432,30
8. Altre spese correnti 51.570,65
TOTALE SPESE CORRENTI
(1+2+6+7+8) 3.263.616,07
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 1 2 3 4 5
funzionale
Amministrazione Cultura e
Classificazione gestione e Giustizia Polizia Istruzione beni
economica controllo locale pubblica culturali
B) SPESE IN C/CAPITALE
1. Costituzione di capitali fissi 64.859,25
di cui: - beni mobili, macchine
e attrezzature tecnico-scient.
Trasferimenti in c/capitale
2. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
3. Trasferimenti a imprese private
4. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
5. Totale trasferimenti in c/capitale
(2+3+4)
6. Partecipazioni e Conferimenti
7. Concess. cred. e anticipazioni
TOTALE SPESE IN CONTO CAPITALE
(1+5+6+7) 64.859,25
TOTALE GENERALE 1.169.687,42 220.800,29 342.160,48
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 6 7 8
funzionale Viabilit e trasporti
Settore Viabilit Trasporti
Classificazione sport e Turismo illuminazione pubblici Totale
economica ricreat. servizio 01 e 02 servizio 03
B) SPESE IN C/CAPITALE
1. Costituzione di capitali fissi 255.402,36 255.402,36
di cui: - beni mobili, macchine
e attrezzature tecnico-scient.
Trasferimenti in c/capitale
2. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
3. Trasferimenti a imprese private
4. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
5. Totale trasferimenti in c/capitale
(2+3+4)
6. Partecipazioni e Conferimenti
7. Concess. cred. e anticipazioni
TOTALE SPESE IN CONTO CAPITALE
(1+5+6+7) 255.402,36 255.402,36
TOTALE GENERALE 26.023,81 641.646,04 641.646,04
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 9 10
funzionale Gestione territorio e dell'ambiente
Edilizia Servizio Altre
Classificazione residenziale idrico servizio 01, Totale Settore
economica pubblica serv.02 servizio 04 03, 05 e 06 sociale
B) SPESE IN C/CAPITALE
1. Costituzione di capitali fissi 351.570,17 1.933,75 353.503,92 206,60
di cui: - beni mobili, macchine
e attrezzature tecnico-scient.
Trasferimenti in c/capitale
2. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
3. Trasferimenti a imprese private
4. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
5. Totale trasferimenti in c/capitale
(2+3+4)
6. Partecipazioni e Conferimenti
7. Concess. cred. e anticipazioni
TOTALE SPESE IN CONTO CAPITALE
(1+5+6+7) 351.570,17 1.933,75 353.503,92 206,60
TOTALE GENERALE 568.482,70 852.016,92 1.420.499,62 114.076,60
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 11
funzionale Sviluppo economico
Industria Altre
Classificazione artigianato Commercio Agricoltura servizio da Totale
economica servizio 04 e 06 servizio 05 servizio 07 01 a 03
B) SPESE IN C/CAPITALE
1. Costituzione di capitali fissi
di cui: - beni mobili, macchine
e attrezzature tecnico-scient.
Trasferimenti in c/capitale
2. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
3. Trasferimenti a imprese private
4. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
5. Totale trasferimenti in c/capitale
(2+3+4)
6. Partecipazioni e Conferimenti
7. Concess. cred. e anticipazioni
TOTALE SPESE IN CONTO CAPITALE
(1+5+6+7)
TOTALE GENERALE 2.693,94 2.693,94
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
5.2 - DATI ANALITICI DI CASSA DELL'ULTIMO CONSUNTIVO
DELIBERATO DAL CONSIGLIO PER L'ANNO 2010
.... segue
Classificazione 12
funzionale
Classificazione Servizi Totale
economica produttivi generale
B) SPESE IN C/CAPITALE
1. Costituzione di capitali fissi 673.972,13
di cui: - beni mobili, macchine
e attrezzature tecnico-scient.
Trasferimenti in c/capitale
2. Trasferimenti a famiglie e Ist. Soc.
3. Trasferimenti a imprese private
4. Trasferimenti a Enti pubblici
di cui:
- Stato e Enti Amm.le C.le
- Regione
- Province e Citt metropolitane
- Comuni e Unione Comuni
- Az. sanitarie e Ospedaliere
- Consorzi di Comuni e istituzioni
- Comunit montane
- Aziende di pubblici servizi
- Altri Enti Amm.ne Locale
5. Totale trasferimenti in c/capitale
(2+3+4)
6. Partecipazioni e Conferimenti
7. Concess. cred. e anticipazioni
TOTALE SPESE IN CONTO CAPITALE
(1+5+6+7) 673.972,13
TOTALE GENERALE 3.937.588,20
SEZIONE 6
CONSIDERAZIONI FINALI SULLA COERENZA DEI
PROGRAMMI RISPETTO AI PIANI REGIONALI DI SVILUPPO,
AI PIANI REGIONALI DI SETTORE, AGLI ATTI
PROGRAMMATICI DELLA REGIONE
6.1 - Valutazioni finali della programmazione.
L'Amministrazione nell'approvare il Bilancio di
Previsione 2012 ed i relativi allegati ha rispettato
le normative legislative emanate in materia sia per per
quanto riguarda la parte I - Entrata sia per quanto
riguarda la parte II - Spesa.
Si posta particolare attenzione nell'allocazione delle
risorse, in primo luogo per migliorare la gamma dei servizi
offerti.
Per la parte di programmazione riferita agli investimenti,
le opere inserite sono ritenute importanti per lo sviluppo
del territorio.
Nel corso dell'anno saranno aperti nuovi cantieri per il
rifacimento dell'Urbanizzazione.
Il bilancio completamente orientato ad una riduzione
dei costi ed ad una razionalizzazione complessiva
della spesa corrente.
Nell'elaborazione del bilancio si tenuto conto
dell'obbligo di rispettare il patto di stabilit, ci ha
influenzato la spesa per gli investimenti che stata
contenuta nei limiti consentiti.
ALTAVILLA SILENTINA l 02/07/2012
Il Segretario Il Direttore Generale Il Responsabile
della Programmazione
(solo per i comuni che non hanno il Direttore Generale)
Timbro Il Responsabile del Servizio Il Rappresentante Legale
dell'ente Finanziario
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
Provincia di SALERNO
RELAZIONE PREVISIONALE
E PROGRAMMATICA
PER L'ESERCIZIO 2012
-- Pagina 1 di 94 --
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
Provinciu {SA}
RELAZIONE AL ILANCIO DI PREVISIONEZ01Z
-- Pagina 2 di 94 --
Premessa
Il bilancio di previsione lo strumento di programmazione economico-finanziaria che ciascuna amministrazione deve adottare per
la gestione dell'ente. Viene redatto in termini di competenza osservando i principi di unit, annualit, universalit ed integrit, veridicit,
pareggio finanziario e pubblicit (art. 162 T.U.).
Unit: Il bilancio uno solo, nel senso che il complesso delle entrate previste vale a finanziare indistintamente il complesso
delle spese iscritte in bilancio, nel rispetto dei vincoli fissati dalla legge, delle regole interne dettate dagli strumenti statutari e
regolamentari e nel rispetto delle attribuzioni finanziarie, riferite ai risultati da raggiungere, assegnate con il piano esecutivo di
gestione;
Annualit: L'anno finanziario, che inizia il 1gennaio e termina il 31 dicembre, assunto quale unit temporale della gestione;
Universalit: La gestione finanziaria unica come il relativo bilancio di previsione. Tutte le operazioni gestionali devono riferirsi
tassativamente a poste iscritte in bilancio;
Integrit: Tutte le entrate e tutte le spese devono essere previste e quindi gestite nella loro interezza, senza operare
compensazioni tra poste correlate;
Veridicit e attendibilit: Il responsabile del servizio finanziario deve verificare la veridicit delle previsioni dell'entrata in
rapporto a fonti certe (leggi, regolamenti, contratti, convenzioni, delibere) e l'attendibilit delle previsioni di spesa in rapporto alla
storicit degli stanziamenti, ai trend e ai flussi di ciascuna posta;
Pareggio finanziario: Il bilancio di previsione deve essere deliberato in pareggio finanziario complessivo. Inoltre deve essere
garantito il pareggio tra le poste di parte corrente, fatte salve le eccezioni previste dalla legge;
Pubblicit: Infine l'ente deve assicurare ai cittadini ed agli organi di partecipazione la conoscenza dei contenuti significativi e
caratteristici del bilancio annuale e dei suoi allegati con le modalit previste dallo statuto e dai regolamenti.
Il bilancio ha infine carattere autorizzatorio per la parte spesa, limitando la possibilit di impegno alla disponibilit residua dello
stanziamento.
Ad esso sono allegati il bilancio pluriennale e la relazione previsionale e programmatica. Il primo comprende il quadro dei mezzi
finanziari che si prevede di destinare per ciascuno degli anni considerati sia alla copertura di spese correnti che al finanziamento delle
spese di investimento, con indicazione, per queste ultime, della capacit di ricorso alle fonti di finanziamento.
La relazione previsionale e programmatica illustra anzitutto le caratteristiche generali della popolazione, del territorio, dell'economia
insediata e dei servizi dell'ente, precisandone risorse umane, strumentali e tecnologiche. Per la parte entrata comprende una
valutazione generale sui mezzi finanziari, individuando le fonti di finanziamento ed evidenziando l'andamento storico degli stessi ed i
relativi vincoli. Per la parte spesa la relazione redatta per programmi e per eventuali progetti, con espresso riferimento ai programmi
indicati nel bilancio annuale e nel bilancio pluriennale, per ciascuno dei quali fornisce le finalit che si intende conseguire, le risorse
assegnate e la motivazione delle scelte adottate.
-- Pagina 3 di 94 --
SITUAZIOME PIASSUMTIVA
PARZIALE TOTALE
Avanzo di amministrazione 0
Titolo I 2.034.673,39
Titolo II 1.348.380,26
Titolo III 485.426,07
Titolo IV 2.839.303,76
Titolo V 280.022,80
Titolo VI 686.734,00
TOTALE ENTRATE 7.674.540,28
Disavanzo di amministrazione 0

Titolo I
3.737.853,40
Titolo II
2.861.098,56
Titolo III
388.854,32
Titolo IV 686.734,00
TOTALE SPESE 7.674.540,28
L'avanzo di amministrazione applicato al bilancio il seguente:
-- Pagina 4 di 94 --
AVAMZO APPLICATO AL 8ILAMCIO
AVANZO APPLICATO PER SPESE CORRENTI 0
AVANZO APPLICATO PER INVESTIMENTI 0
TOTALE 0
-- Pagina 5 di 94 --
Per meglio comprendere la composizione del bilancio del nostro ente procederemo alla sua presentazione articolando il
contenuto nelle quattro principali gestioni:
Bilancio corrente
Bilancio investimenti
Bilancio movimento fondi
Bilancio servizi per conto di terzi.
BILANCIO CORRENTE
Raggruppa le entrate e le spese correnti necessarie per la gestione ordinaria dell'ente. L'equilibrio del bilancio corrente
espressamente richiesto dalla legge. L'art. 162 del T.U. infatti recita: Le previsioni di competenza relative alle spese correnti sommate
alle previsioni di competenza relative alle quote di capitale delle rate di ammortamento dei mutui e dei prestiti obbligazionari non
possono essere complessivamente superiori alle previsioni di competenza dei primi tre titoli dell'entrata e non possono avere altra
forma di finanziamento, salvo le eccezioni previste per legge.
-- Pagina 6 di 94 --
-- Pagina 7 di 94 --
EQUILI8PIO DEL 8ILAMCIO COPPEMTE

ENTRATE
SOMME PREVISTE
Titolo I - Entrate tributarie
Titolo II - Entrate da contributi e trasferimenti
Titolo III - Entrate extratributarie
(+)
(+)
(+)
2.034.673,39
1.348.380,26
485.426,07
Totale

Avanzo applicato per il finanziamento di spese correnti
Quota oneri di urbanizzazione destinata a manutenzione ordinaria del patrimonio
Quota oneri di urbanizzazione destinata a spese correnti
Mutui per debiti fuori bilancio
Alienazione patrimonio per riequilibrio gestione
Utilizzo del plusvalore realizzato con l'alienazione di beni patrimoniali (L.350/03)
Entrate diverse destinate a spese correnti
Quota di contributi a valere sul fondo nazionale ordinario per gli investimenti
Utilizzo del plusvalore realizzato con l'alienazione di beni patrimoniali (L.311/04)
Altre entrate utilizzate per il rimborso della quota capitale di mutui e prestiti
Entrate correnti che finanziano investimenti
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(+)
(-)
3.868.479,72
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Totale bilancio corrente ENTRATE 3.868.479,72
USCITE
Titolo I - Spese correnti
Titolo III - Spese per rimborso di prestiti
Rimborso anticipazioni di cassa
Rimborso finanziamenti a breve termine
(+)
(+)
(-)
(-)
3.737.853,40
388.854,32
258.228,00
0
Totale

Disavanzo applicato al bilancio

(+)
3.868.479,72
0
-- Pagina 8 di 94 --
BILANCIO INVESTIMENTI
Espone il risultato delle somme destinate a modificare la situazione patrimoniale dell'ente attraverso la realizzazione di
infrastrutture o l'acquisizione di beni mobili, macchine e attrezzature. In particolare le spese che l'ente ha sostenuto per gli investimenti
sono quelle finalizzate alla realizzazione ed acquisto di impianti, opere e beni non destinati all'uso comune. Tali spese permettono di
assicurare le infrastrutture necessarie per l'esercizio delle sue funzioni istituzionali, per l'attuazione dei servizi pubblici e per
promuovere e consolidare lo sviluppo sociale ed economico della popolazione. Anche questo equilibrio espressamente richiesto dalla
legge. L'art. 199 del T.U. recita: Per l'attivazione degli investimenti gli enti locali possono utilizzare:
a) entrate correnti destinate per legge agli investimenti;
b) avanzi di bilancio costituiti da eccedenze di entrate correnti rispetto alle spese correnti aumentate delle quote capitali di
ammortamento dei prestiti;
c) entrate derivanti dall'alienazione di beni e diritti patrimoniali, riscossioni di crediti, proventi da concessioni edilizie e relative
sanzioni;
d) entrate derivanti da trasferimenti in conto capitale dello Stato, delle Regioni, da altri interventi pubblici e privati finalizzati agli
investimenti, da interventi finalizzati da parte di organismi comunitari e internazionali;
-- Pagina 9 di 94 --
e) avanzo di amministrazione;
f) mutui passivi;
g) altre forme di ricorso al mercato finanziario consentite dalla legge.
-- Pagina 10 di 94 --
EQUILI8PIO DEL 8ILAMCIO IMVESTIMEMTI

ENTRATE
SOMME PREVISTE
Titolo IV - Entrate da alienazioni, trasferimenti di capitale
Riscossione di crediti
Quota oneri di urbanizzazione destinata a manutenzione ordinaria del patrimonio
Quota oneri di urbanizzazione destinata a spese correnti
Alienazione patrimonio per riequilibrio della gestione
Utilizzo del plusvalore realizzato con l'alienazione di beni patrimoniali (L.350/03)
Entrate diverse destinate a spese correnti
Quota di contributi a valere sul fondo nazionale ordinario per gli investimenti
Utilizzo del plusvalore realizzato con l'alienazione di beni patrimoniali (L.311/04)
Altre entrate utilizzate per il rimborso della quota capitale di mutui e prestiti

(+)

(-)
(-)
(-)
(-)
(-)
(-)
(-)
(-)
(-)
2.839.303,76
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Totale 2.839.303,76

Titolo V - Entrate da accensione di prestiti
Anticipazioni di cassa
Finanziamenti a breve termine
Mutui passivi a copertura di disavanzi
(+)
(-)
(-)
(-)
280.022,80
258.228,00
0
0
Totale 21.794,80
Entrate correnti che finanziano investimenti
Avanzo applicato per il finanziamento di investimenti
(+)
(+)
0
0
Totale 0
Totale bilancio investimenti ENTRATE 2.861.098,56
USCITE
-- Pagina 11 di 94 --
BILANCIO MOVIMENTO DI FONDI
Evidenzia quelle poste compensative di entrata e di spesa che hanno riflessi solo sugli aspetti finanziari della gestione senza
influenzarne quelli economici. Questo bilancio pone in correlazione tutti quei flussi finanziari di entrate e di uscita diretti ad assicurare
un adeguato livello di liquidit all'Ente senza influenzare le due precedenti gestioni.
-- Pagina 12 di 94 --
EQUILI8PIO DEL 8ILAMCIO MOVIMEMTO FOMDI

ENTRATE
SOMME PREVISTE
Riscossione di crediti
Anticipazioni di cassa
Finanziamenti a breve termine
(+)
(+)
(+)
0
258.228,00
0
Totale bilancio movimento fondi ENTRATE 258.228,00
Rimborso per anticipazioni di cassa
Rimborso finanziamenti a breve termine
Concessione di crediti
(+)
(+)
(+)
258.228,00
0
0
Totale bilancio movimento fondi USCITE 258.228,00
AVANZO/DISAVANZO BILANCIO MOVIMENTO FONDI 0
-- Pagina 13 di 94 --
EQUILI8PIO DEL 8ILAMCIO SEPVIZI PEP COMTO TEPZI
ENTRATE 686.734,00

USCITE 686.734,00
AVANZO/DISAVANZO BILANCIO SERVIZI PER CONTO
TERZI 0
SERVIZI PER CONTO DI TERZI
Il bilancio dei servizi per conto di terzi, infine, comprende tutte quelle operazioni poste in essere dall'Ente in nome e per conto di
altri soggetti.
-- Pagina 14 di 94 --
ANALISI DELLE ENTRATE
Le risorse di cui lente pu disporre sono costituite da entrate tributarie, trasferimenti correnti, entrate extra-tributarie, alienazioni
di beni, trasferimenti in conto capitale e da entrate derivanti da accensione di prestiti. Le entrate di competenza di un esercizio sono il
vero asse portante dellintero bilancio. La dimensione che assume la gestione economica finanziaria dellente dipende dal volume di
risorse che vengono reperite, utilizzandole successivamente nella gestione delle spese correnti e degli investimenti. L'ente, per
programmare correttamente lattivit di spesa, deve infatti conoscere quali siano i mezzi finanziari a disposizione, garantendosi cos un
margine di manovra nel versante delle entrate. E per questo scopo che la legge riconosce, nellambito della finanza pubblica,
autonomia finanziaria fondata su certezza di risorse proprie e trasferite. Allo stesso tempo la legge assicura agli enti locali potest
impositiva autonoma nel campo delle imposte, delle tasse e delle tariffe. Si riporta di seguito il quadro delle entrate del nostro ente
suddivise per titoli:
-- Pagina 15 di 94 --
AMALISI DELLE EMTPATE
Titolo I - Entrate Tributarie
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
PREVISIONI
2012
1.857.537,25 1.900.882,17 2.034.673,39
%
26,51
Titolo II - Entrate da contributi e
trasferimenti correnti
1.669.828,02 1.528.909,76 1.348.380,26 17,57
Titolo III - Entrate extratributarie 368.357,38 437.794,00 485.426,07 6,33
Titolo IV - Entrate da alienazioni,
trasferimenti
2.429.118,75 2.629.987,65 2.839.303,76 37,00
Titolo V - Entrate derivanti da
accensione di prestiti
2.703,71 258.228,00 280.022,80 3,65
Titolo VI - Entrate da servizi per conto di
terzi
554.128,58 1.060.164,00 686.734,00 8,94
TOTALE ENTRATE 6.881.673,69 7.815.965,58 7.674.540,28 100

-- Pagina 16 di 94 --
Le entrate correnti costituiscono le risorse destinate alla gestione dei servizi comunali: di queste, le entrate tributarie ed
extratributarie indicano la parte direttamente o indirettamente reperita dall'ente. I trasferimenti correnti dello Stato, della Regione e degli
altri enti costituiscono invece le entrate derivate, in quanto risorse fornite da terzi e destinate a finanziare una parte della gestione
corrente.
-- Pagina 17 di 94 --
IMDICATOPI FIMAMZIAPI
Autonomia finanziaria
Titolo I+III 2.520.099,46
65,14
Titolo I+II+III 3.868.479,72

Pressione finanziaria
Titolo I+II 3.383.053,65
477,29
Popolazione 7.088

Autonomia impositiva
Entrate tributarie 2.034.673,39
52,60
Entrate correnti 3.868.479,72

Pressione tributaria
Entrate tributarie 2.034.673,39
287,06
Popolazione 7.088

Autonomia impositiva su entrate
proprie
Titolo I 2.034.673,39
80,74
Titolo I + Titolo III 2.520.099,46

Autonomia tariffaria
Entrate extratributarie 485.426,07
12,55
Entrate correnti 3.868.479,72

Autonomia tariffaria su entrate
proprie
Titolo III 485.426,07
19,26
Titolo I + Titolo III 2.520.099,46

Intervento erariale
Trasferimenti statali 1.311.065,36
184,97
Popolazione 7.088

Dipendenza erariale
Trasferimenti statali 1.311.065,36
33,89
Entrate correnti 3.868.479,72
-- Pagina 18 di 94 --
In merito a tali indicatori si osserva:
- L'indice di autonomia finanziaria evidenzia la percentuale di incidenza delle entrate proprie su quelle correnti segnalando in tal
modo quanto la capacit di spesa garantita da risorse autonome, senza contare sui trasferimenti.
- L'indice di autonomia impositiva una specificazione di quello che precede ed evidenzia la capacit dell'ente di prelevare
risorse coattivamente.
- L'indice di pressione finanziaria indica la pressione fiscale esercitata dall'ente e dallo Stato sulla popolazione.
- L'indice di pressione tributaria evidenzia il prelievo tributario medio pro capite.
- L'indice di intervento erariale evidenzia lammontare delle risorse per ogni abitante trasferite dallo Stato.
- L'indice di intervento regionale evidenzia lammontare delle risorse per ogni abitante trasferite dalla Regione.
Gli indicatori offrono in sintesi limpatto economico e finanziario delle previsioni sul bilancio dellente e sugli oneri a carico dei
cittadini e offrono dei suggerimenti agli amministratori in quanto permettono la lettura del bilancio in modo chiaro e immediato.
-- Pagina 19 di 94 --
-- Pagina 20 di 94 --
ENTRATE TRIBUTARIE
Il titolo I comprende le entrate la cui fonte di provenienza costituita da cespiti di natura tributaria, dalle imposte alle tasse, ai
tributi speciali.
1. La categoria imposte raggruppa tutte quelle forme di prelievo coattivo effettuate dall'ente nei limiti della propria capacit
impositiva, nel rispetto della normativa quadro vigente: l'ICI, l'ICIAP, l'imposta comunale sulla pubblicit, l'addizionale comunale
sul consumo di energia elettrica, ecc..
2. La categoria tasse raggruppa tutte quelle entrate definite dalla normativa tributaria vigente. In particolare sono compresi gli
importi relativi alla TOSAP, TARSU, l'addizionale erariale sulla tassa smaltimento rifiuti, le tasse di concessione su atti e
provvedimenti comunali.
3. Sono compresi nei tributi speciali i diritti sulle pubbliche affissioni oltre che, in via residuale, quelle voci tributarie non
ricomprese nelle due poste precedenti come, ad esempio, le sanzioni in materia tributaria, diritti o canoni provocati dagli
scarichi di complessi produttivi, ecc.
AMALISI DELLE EMTPATE TPI8UTAPIE
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
IMPOSTE 888.015,15 983.724,00 1.109.718,00
%
54,54
TASSE 910.731,00 915.658,17 923.455,39 45,39
TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE ENTRATE TRIBUTARIE
PROPRIE
58.791,10 1.500,00 1.500,00 ,07
TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE 1.857.537,25 1.900.882,17 2.034.673,39 100

-- Pagina 21 di 94 --
La tabella che segue evidenzia il peso pro capite delle imposte di natura locale:
PPELIEVO TPI8UTAPIO PPO CAPITE
Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
ENTRATE TRIBUTARIE 1.857.537,25
264,98
1.900.882,17
268,18
2.034.673,39
287,06
POPOLAZIONE 7.010 7.088 7.088

-- Pagina 22 di 94 --
ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI
Il titolo II evidenzia le entrate derivanti da contributi e trasferimenti dagli enti del settore pubblico allargato e dall'Unione europea
da utilizzare per la gestione corrente dell'ente e l'erogazione dei servizi di propria competenza.
1. La prima categoria raggruppa i trasferimenti di parte corrente dello Stato per l'ordinaria gestione dell'ente, sia a carattere
generale sia quelli finalizzati.
2. La seconda categoria evidenzia i trasferimenti regionali di parte corrente previsti da norme di legge, ad esclusione di quelli per
funzioni delegate evidenziati nella terza categoria.
3. Nella categoria quarta sono riepilogati i finanziamenti correnti erogati da organismi comunitari e/o internazionali per l'esercizio
di particolari funzioni o attivit.
4. La categoria quinta evidenzia i finanziamenti in conto corrente ricevuti dagli altri enti del settore pubblico allargato per l'esercizio
di particolari funzioni o attivit.
AMALISI DELLE EMTPATE DEPIVAMTI DA COMTPI8UTI E
TPASFEPIMEMTI COPPEMTI
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
DALLO STATO 1.655.954,52 1.445.454,50 1.311.065,36
%
97,23
DALLA REGIONE 0 30.389,00 12.389,00 ,92
DALLA REGIONE PER FUNZIONI DELEGATE 0 0 0 0
DA PARTE DI ORGANISMI COMUNITARI
E INTERNAZIONALI
0 0 0 0
DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO 13.873,50 53.066,26 24.925,90 1,85
TOTALE ENTRATE DA CONTRIBUTI E
TRASFERIMENTI
1.669.828,02 1.528.909,76 1.348.380,26 100
-- Pagina 23 di 94 --

-- Pagina 24 di 94 --
ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
Il titolo III raggruppa le entrate di parte corrente proprie dell'ente, provenienti dalla erogazione di servizi pubblici o da proventi di
natura patrimoniale, secondo le seguenti cinque principali categorie:
1. Proventi dei servizi pubblici: riepiloga tutti i proventi che possono configurarsi come controprestazione di un servizio di
interesse pubblico locale reso dall'ente.
2. Proventi dei beni dell'ente: evidenzia le entrate derivanti dalla gestione del patrimonio disponibile ed indisponibile dell'ente; in
particolare le entrate relative alla gestione dei fabbricati, dei terreni, i censi, i canoni.
3. Interessi su anticipazioni o crediti: riepiloga gli interessi attivi maturati sulle giacenze di cassa e sui depositi postali e bancari
presso la tesoreria unica; gli interessi attivi relativi alla rateazione di imposte e tasse e concessioni edilizie, a somme non
prelevate di mutui in ammortamento, ai mutui attivi concessi ad eccezione degli interessi su capitale conferito in aziende
speciali e partecipate.
4. Utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di societ: riepiloga gli utili netti derivanti da aziende speciali nonch i
dividendi di societ partecipate corrisposti all'ente.
5. Proventi diversi: questa categoria ha carattere residuale e raggruppa tutte le altre entrate correnti dell'ente.
-- Pagina 25 di 94 --
AMALISI DELLE EMTPATE EXTPATPI8UTAPIE
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI 261.877,78 292.122,00 314.754,07
%
64,84
PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE 36.911,07 84.872,00 139.872,00 28,81
INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI 1.043,82 800,00 800,00 ,16
UTILI NETTI DELLE AZIENDE SPECIALI E
PARTECIPATE, DIVIDENDI DI SOCIETA'
0 0 0 0
PROVENTI DIVERSI 68.524,71 60.000,00 30.000,00 6,19
TOTALE ENTRATE EXTRATRIBUTARIE 368.357,38 437.794,00 485.426,07 100

-- Pagina 26 di 94 --
-- Pagina 27 di 94 --
ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONE, DA TRASFERIMENTI DI CAPITALI E DA RISCOSSIONE DI CREDITI
Il titolo IV evidenzia le entrate di natura straordinaria reperite senza ricorrere al mercato del credito che l'ente utilizza per
finanziare la spesa in conto capitale. Sono raggruppate in:
1. Alienazione di beni patrimoniali: sono gli introiti che l'ente ha realizzato attraverso l'alienazione di beni immobili, mobili
patrimoniali e relativi diritti reali, la concessione di beni demaniali e l'alienazione di beni patrimoniali diversi quali: il taglio
straordinario di boschi, l'affrancamento di censi canoni ecc.
2. Trasferimenti di capitali dallo stato: si tratta dei trasferimenti ordinari e straordinari da parte dello Stato in conto capitale. In
particolare gli importi relativi al fondo nazionale ordinario per gli investimenti, il fondo nazionale speciale per gli investimenti
oltre ad altri contributi specifici.
3. Trasferimenti di capitali dalla Regione: evidenzia i trasferimenti regionali in conto capitale per la realizzazione di investimenti sia
ordinari sia straordinari.
4. Trasferimenti di capitali da altri enti del settore pubblico: raggruppa i trasferimenti in conto capitale ricevuti dagli altri soggetti
pubblici.
5. Trasferimenti di capitali da altri soggetti: sono evidenziati in questa categoria i proventi delle concessioni edilizie, le sanzioni
urbanistiche nonch i trasferimenti straordinari di capitali da altri soggetti quali, ad esempio, le eredit e donazioni, i canoni di
utilizzazione delle risorse geotermiche, ecc.
6. Riscossione di crediti: raggruppa i crediti verso enti del settore pubblico allargato, verso privati e verso tutti gli altri soggetti che
interagiscono con l'Ente.
-- Pagina 28 di 94 --
AMALISI DELLE EMTPATE DEPIVAMTI DA ALIEMAZIOMI, DA TPASFEPIMEMTI
DI CAPITALE E DA PISCOSSIOMI DI CPEDITI
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
ALIENAZIONE DI BENI PATRIMONIALI 0 468.919,00 471.639,00
%
16,61
TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLO STATO 0 1.068,65 0 0
TRASFERIMENTI DI CAPITALE DALLA REGIONE 1.996.868,02 0 0 0
TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI ENTI
DEL SETTORE PUBBLICO
307.601,26 2.010.000,00 2.217.664,76 78,11
TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI
SOGGETTI
124.649,47 150.000,00 150.000,00 5,28
RISCOSSIONE DI CREDITI 0 0 0 0
TOTALE ENTRATE DA
ALIENAZIONI/TRASFERIMENTI 2.429.118,75 2.629.987,65 2.839.303,76 100

-- Pagina 29 di 94 --
-- Pagina 30 di 94 --
ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONE DI PRESTITI
Questo titolo evidenzia le fonti di finanziamento esterne ottenute attraverso il ricorso al mercato del credito. Le anticipazioni di
cassa ed i finanziamenti a breve costituiscono forme di finanziamento per esigenze di liquidit o per far fronte ad esigenze non
durevoli; le altre forme di finanziamento si riferiscono invece a forme di indebitamento strutturale a cui si ricorre per la realizzazione di
opere pubbliche.
Sono raggruppati nelle seguenti categorie:
1. Anticipazioni di cassa: si tratta di anticipazioni effettuate dal tesoriere per far fronte ad esigenze immediate di cassa.
2. Finanziamenti a breve termine: raggruppa le riscossioni di somme per prefinanziamento di mutuo in corso di finanziamento o le
somme relative al fondo di rotazione per la progettualit.
3. Assunzione di mutui e prestiti: evidenzia i mutui contratti con la cassa depositi e prestiti, l'istituto per il credito sportivo, le
aziende di credito ordinario ed altri istituti finanziatori.
4. Emissione di prestiti obbligazionari: sono raggruppati i prestiti obbligazionari perfezionati nell'anno per il finanziamento di
investimenti.
AMALISI DELLE EMTPATE DEPIVAMTI DA ACCEMSIOME DI PPESTITI
Accertamenti
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
ANTICIPAZIONI DI CASSA 0 258.228,00 258.228,00
%
92,22
FINANZIAMENTI A BREVE TERMINE 0 0 0 0
ASSUNZIONE DI MUTUI E PRESTITI 2.703,71 0 21.794,80 7,78
EMISSIONE DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI 0 0 0 0
TOTALE ENTRATE DA PRESTITI 2.703,71 258.228,00 280.022,80 100

-- Pagina 31 di 94 --
ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI
Si tratta di entrate di natura compensativa, corrispondenti per oggetto e per importo alle correlate poste della parte spesa,
derivanti da operazioni e/o servizi erogati per conto di terzi.
-- Pagina 32 di 94 --
PATTO DI STABILITA'
Particolare importanza ha assunto in questi ultimi anni il monitoraggio della situazione di cassa. La legge finanziaria 2003 ha
riconfermato la verifica del patto di stabilit interno rendendo partecipi gli enti locali del programma di riduzione dell'indebitamento
pubblico e degli impegni comunitari della Repubblica.
PATTO di STA8ILITA Z0IZ-Z0I4
(Legge IZ novembre Z0II, n. I83)
(voIori in migIioio di euro)
2006 2007 2008
SPESE CORRENTI 3.222 3.132 3.331
MEDIA delle spese correnti (2006-2008) 3.228
2012 2013 2014
PERCENTUALI da applicare alla media delle spese
correnti (comma 2, art. 31, legge n. 183/2011) 15,6 15,4 15,4
SALDO OBIETTIVO determinato come percentuale
data della spesa media (comma 2, art. 31, legge n.
183/2011)
504 497 497
RIDUZIONE DEI TRASFERIMENTI ERARIALI
(comma 2, art.14, D.L. 78/2010) 322 382 382
SALDO OBIETTIVO AL NETTO DEI
TRASFERIMENTI
182 115 115
-- Pagina 33 di 94 --
ENTI
NON
VIRTUOSI
PERCENTUALI da applicare alla media
delle spese correnti
16,0 15,8 15,8
RIDUZIONE DEI TRASFERIMENTI
ERARIALI
322 382 382
SALDO OBIETTIVO 194 128 128
ENTI
VIRTUOSI
SALDO OBIETTIVO 0 128 128
RIDUZIONE "SPERIMENTAZIONE" nuovi
principi contabili (comma 2, art.30, legge n. 183/2011 )
0
PATTO REGIONALE "Verticale"
(Variazione obiettivo ai sensi del comma 138, art 1, legge n. 220/2010)
0
PATTO REGIONALE "Orizzontale"
(Variazione obiettivo ai sensi del comma 141, art. 1, legge n. 220/2010)
0 0 0
SALDO OBIETTIVO FINALE 194 128 128

Verifica del patto di stabilit rispetto alle
PREVISIONI di BILANCIO
2012 2013 2014
-- Pagina 34 di 94 --
Entrate tributarie 2.035 2.047 2.047
Entrate da contributi e trasferimenti correnti 1.348 1.335 1.335
Entrate extratributarie 485 489 489
Entrate da contributi e trasferimenti in c/capitale 150 150 150
a detrarre:
Entrate derivanti dalla riscossione di crediti
Entrate correnti provenienti dallo Stato destinate
all'attuazione delle ordinanze emanate dal Presidente del
Consiglio dei ministri a seguito di dichiarazione dello stato di
emergenza
Entrate in conto capitale provenienti dallo Stato destinate
all'attuazione delle ordinanze emanate dal Presidente del
Consiglio dei ministri a seguito di dichiarazione dello stato di
emergenza
Entrate correnti provenienti dallo Stato a seguito di
dichiarazione di grande evento
Entrate in conto capitale provenienti dallo Stato a seguito di
dichiarazione di grande evento
Entrate correnti provenienti direttamente o indirettamente
dall'Unione Europea
Entrate in conto capitale provenienti direttamente o
indirettamente dall'Unione Europea
Entrate provenienti dall'Istat connesse alla progettazione ed
esecuzione dei censimenti di cui all'art. 1, comma 100, legge
n. 220/2010
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
-- Pagina 35 di 94 --
ENTRATE FINALI NETTE 4.018 4.021 4.021
-- Pagina 36 di 94 --
2012 2013 2014
Spese correnti 3.738 3.740 3.740
Spese in conto capitale 55 150 150
a detrarre:
Spese derivanti dalla concessione di crediti
Spese correnti sostenute per l'attuazione delle ordinanze
emanate dal Presidente del Consiglio dei ministri a seguito
di dichiarazione dello stato di emergenza
Spese in conto capitale sostenute per l'attuazione delle
ordinanze emanate dal Presidente del Consiglio dei
ministri a seguito di dichiarazione dello stato di emergenza
Spese correnti sostenute a seguito di dichiarazione di
grande evento
Spese in conto capitale sostenute a seguito di dichiarazione
di grande evento
Spese correnti relative all'utilizzo di entrate correnti
provenienti direttamente o indirettamente dall'Unione
Europea
Spese in conto capitale relative all'utilizzo di Entrate in
conto capitale provenienti direttamente o indirettamente
dall'Unione Europea
Spese connesse alle risorse provenienti dall'Istat per la
progettazione ed esecuzione dei censimenti di cui all'art. 1,
comma 100, legge 220/2010
Spese correnti relative ai beni trasferiti ai sensi delle
disposizioni del D.L. 28/5/2010 N. 85
Spese in conto capitale relative ai beni trasferiti ai sensi
delle disposizioni del D.L. 28/5/2010 N. 85
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
SPESE FINALI NETTE 3.793 3.890 3.890

SALDO FINANZIARIO 225 131 131

-- Pagina 37 di 94 --
-- Pagina 38 di 94 --
ANALISI DELLA SPESA
Le spese dell'ente sono costituite da spese di parte corrente, da spese in conto capitale e da spese per rimborso di prestiti. Il
volume complessivo dei mezzi spendibili dipende direttamente dal volume delle entrate che si prevede di accertare nellesercizio.
L'ente deve quindi utilizzare al meglio la propria capacit di spesa mantenendo un costante equilibrio di bilancio. La ricerca
dellefficienza (capacit di spendere soddisfacendo le reali esigenze della collettivit) e delleconomicit (attitudine a raggiungere gli
obiettivi prefissati spendendo il meno possibile) deve essere compatibile con il mantenimento costante dellequilibrio tra le entrate e le
uscite del bilancio. Infatti gli impegni di spesa non possono essere assunti senza lattestazione della relativa copertura finanziaria da
parte del responsabile del servizio. Viene adesso esposto il quadro delle spese previste suddivise per titoli:
AMALISI DELLE SPESE
SPESE CORRENTI
Impegni
2010
Previsioni
definitive 2011
PREVISIONI
2012
3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40
%
48,70
SPESE IN CONTO CAPITALE 2.427.548,55 2.629.987,65 2.861.098,56 37,28
SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI 125.430,12 383.658,00 388.854,32 5,07
SPESE PER SERVIZI PER CONTO DI
TERZI
554.128,58 1.060.164,00 686.734,00 8,95
TOTALE SPESE 6.671.414,79 7.815.965,58 7.674.540,28 100

-- Pagina 39 di 94 --
-- Pagina 40 di 94 --
-- Pagina 41 di 94 --
SPESA CORRENTE
Il titolo I raggruppa tutte quelle spese previste per la gestione ordinaria dell'ente. La spesa suddivisa per servizio, a capo del
quale stato posto un responsabile cui sono stati affidate risorse umane, strumentali e finanziarie.
1. L'intervento Personale evidenzia le spese sostenute per il trattamento economico diretto ed indiretto e per la retribuzione
accessoria al personale. Rientrano nell'intervento anche le spese relative all'indennit di missione ed agli oneri per il personale
in quiescenza a carico dell'Ente. Nel grafico che segue evidenziamo l'incidenza di questa voce sul totale delle spese correnti
nel triennio:
IMCIDEMZA SPESE DEL PEPSOMALE SULLE SPESE COPPEMTI
Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
SPESA PER IL PERSONALE
1.221.578,19
%
34,27
1.210.302,88
%
32,34
1.142.372,93
%
30,56
Titolo I - SPESE CORRENTI 3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40

-- Pagina 42 di 94 --
2. L'intervento Acquisto di beni di consumo e/o di materie prime riassume le spese sostenute per l'acquisto di beni utilizzati per
l'ordinaria gestione dell'Ente: l'acquisto di cancelleria e stampati, le spese per il vestiario, l'acquisto di libri e pubblicazioni,
l'approvvigionamento di carburante da riscaldamento ed autotrazione, e, comunque, l'acquisto di tutti quei beni che
esauriscono la loro funzione nel corso dell'esercizio, cosiddetti a fecondit semplice.
3. Nelle Prestazioni di servizi sono riepilogate le spese sostenute quale corrispettivo di un servizio acquisito per il diretto utilizzo
da parte dell'Ente. Ad esempio, le spese telefoniche, quelle sostenute per il consumo dell'acqua e dell'energia elettrica, le
manutenzioni ordinarie eseguite a cottimo fiduciario sui beni mobili ed immobili dell'Ente, le assicurazioni, l'assistenza e la
consulenza tecnica, legale ed amministrativa, le indennit di carica e di presenza degli amministratori, ecc.
4. L'intervento 4 Utilizzo di beni di terzi raggruppa le spese sostenute quale corrispettivo per l'utilizzo di beni la cui propriet resta
al concedente: canoni di locazione di beni immobili, canoni di leasing, noleggi di beni, canoni di licenza per l'utilizzo di software,
ecc.
5. L'intervento Trasferimenti evidenzia i versamenti effettuati a terzi, siano essi enti istituzionali che privati, senza alcuna
controprestazione da parte di quest'ultimi, in forza di quella attivit di sostegno all'economia e/o di assistenza propria dell'Ente.
Rientrano tra questi la quota dei diritti di segreteria di spettanza ministeriale, la quota dei diritti di stato civile da versare al
fondo gestito dal Ministero dell'Interno, la quota ICIAP da trasferire alle province, i trasferimenti a favore dei Comuni per accordi
-- Pagina 43 di 94 --
di programma, i trasferimenti alle imprese nell'ambito di competenze di sviluppo economico proprie dell'ente, quelle alle
famiglie per finalit e funzioni socio assistenziali, quelle alle associazioni culturali e sportive per attivit e manifestazioni, ecc.
6. L'intervento 6 Interessi passivi e oneri finanziari diversi raggruppa la spesa relativa agli interessi passivi derivanti dai
finanziamenti a breve e lungo termine concessi all'Ente quali, ad esempio, mutui passivi, prestiti obbligazionari, anticipazioni di
tesoreria, BOC, BOP ed altri finanziamenti. L'incidenza di questa voce sul totale delle spese correnti la seguente:
IMCIDEMZA DE0LI IMTEPESSI PASSIVI SULLE SPESE COPPEMTI
Impegni
2010
Previsione definitiva
2011
SOMME PREVISTE
2012
INTERESSI PASSIVI
173.432,30
%
4,87
167.455,49
%
4,47
161.469,12
%
4,32
Titolo I - SPESE CORRENTI 3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40

IMCIDEMZA DELLE SPESE FISSE SULLA SPESA COPPEMTE
Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
Spesa Personale+Interessi
1.395.010,49
%
39,14
1.377.758,37
%
36,82
1.303.842,05
%
34,88
Totale spese correnti 3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40

-- Pagina 44 di 94 --
7. Nell'intervento Imposte e tasse sono evidenziati i pagamenti di imposte e tasse quali, ad esempio, l'imposta di registro, le
tasse di possesso dei veicoli, l'IRAP, l'imposta sugli spettacoli, ecc.
8. L'intervento Oneri straordinari della gestione corrente raggruppa quelle spese sostenute per il pagamento di oneri straordinari
e che non presentano carattere di ripetitivit negli anni: debiti fuori bilancio, spese per soccombenza in liti, rimborsi di tributi,
ecc.
9. L'intervento Ammortamenti evidenzia le somme accantonate a titolo di ammortamento finanziario. Queste somme, che non
possono essere impegnate, confluiscono quale fattore positivo nell'avanzo di amministrazione e possono essere utilizzate, nei
modi previsti dall'art. 187 del D. Lgs 267/2000, a partire dall'esercizio successivo.
10. Il Fondo svalutazione crediti, previsto per fronteggiare l'attendibilit dei residui attivi che risultano dal bilancio, analogamente
all'intervento precedente non pu essere impegnato e costituisce economia della previsione di bilancio concorrendo alla
determinazione del risultato contabile di amministrazione.
11. Infine il Fondo di riserva, costituisce una riserva per far fronte ad eventi straordinari. Pu essere utilizzato, attraverso lo
storno di fondi, per reintegrare le dotazioni di altre unit elementari di bilancio che dovessero dimostrarsi insufficienti.
-- Pagina 45 di 94 --
AMALISI DELLE SPESE COPPEMTI
Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
PERSONALE 1.221.578,19 1.210.302,88 1.142.372,93
%
30,56
ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO e/o
DI MATERIE PRIME
252.798,05 247.579,27 179.500,00 4,80
PRESTAZIONI DI SERVIZI 1.734.711,50 1.855.539,02 1.913.870,60 51,20
UTILIZZO DI BENI DI TERZI 0 2.000,00 7.000,00 ,19
TRASFERIMENTI 104.599,50 95.819,67 98.644,00 2,64
INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI
DIVERSI
173.432,30 167.455,49 161.469,12 4,32
IMPOSTE E TASSE 70.688,00 163.150,15 209.928,27 5,62
ONERI STRAORDINARI GESTIONE CORRENTE 6.500,00 0 0 0
AMMORTAMENTI DI ESERCIZIO 0 0 0 0
FONDO SVALUTAZIONE CREDITI 0 0 0 0
FONDO DI RISERVA 0 309,45 25.068,48 ,67
TOTALE SPESE TITOLO I 3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40 100

-- Pagina 46 di 94 --
-- Pagina 47 di 94 --
La spesa corrente prevista per ciascuna funzione la seguente:
-- Pagina 48 di 94 --
AMALISI DELLE SPESE COPPEMTI PEP FUMZIOMI
Impegni
2010
Previsioni
definitive 2011
Previsioni
2012
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE,
DI GESTIONE E DI CONTROLLO
1.304.050,10 1.430.449,08 1.237.700,51
FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA 0

0 0
FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE 232.944,50

236.567,56 260.342,35
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 321.403,10 340.137,70 281.008,05

FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA ED AI
BENI CULTURALI
0 0 0
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E
RICREATIVO
21.748,58 26.955,16 37.786,31
FUNZIONI NEL CAMPO TURISTICO 0 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E
DEI TRASPORTI
389.768,92 432.699,57 431.586,99
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL
TERRITORIO E DELL'AMBIENTE
1.130.573,46 1.147.911,04 1.334.808,19
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 159.818,88 123.435,82 149.621,00
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO
4.000,00 4.000,00 5.000,00
FUNZIONI RELATIVE A SERVIZI PRODUTTIVI 0 0 0
-- Pagina 49 di 94 --

-- Pagina 50 di 94 --
La spesa corrente pro capite sta avendo la seguente evoluzione:
IMCIDEMZA DELLA SPESA COPPEMTE PPO CAPITE
Impegni
2010
Previsione definitiva
2011
SOMME PREVISTE
2012
Titolo I - SPESA CORRENTE 3.564.307,54
508,46
3.742.155,93
527,96
3.737.853,40
527,35
POPOLAZIONE 7.010 7.088 7.088
Questo indice misura l'entit della spesa che l'ente prevede di sostenere per l'ordinaria gestione, rapportata al numero di abitanti.
In senso lato questo indicatore misura l'onere che ciascun cittadino sostiene (direttamente o indirettamente) per finanziare l'attivit
ordinaria dell'ente.
-- Pagina 51 di 94 --
-- Pagina 52 di 94 --
SPESA IN CONTO CAPITALE
Il titolo II evidenzia le spese d'investimento effettuate dall'Ente, raggruppate in:
1. Acquisizione di beni immobili: si tratta delle spese sostenute per l'acquisto di terreni o fabbricati, per la costruzione, la
manutenzione straordinaria e le migliorie effettuate da terzi su beni immobili di propriet dell'Ente.
2. Espropri e servit onerose: comprende le spese sostenute per l'acquisizione di beni o di diritti sugli stessi a titolo di esproprio
o di servit onerose (escluso gli espropri effettuati per la realizzazione di opere pubbliche che sono stati ricompresi nel
costo complessivo dell'immobile da realizzare).
3. Acquisto di beni specifici per realizzazioni in economia: raggruppa le spese sostenute per l'acquisizione di beni necessari
alla realizzazione di investimenti o manutenzioni straordinarie attraverso le strutture interne dell'ente.
4. Utilizzo di beni di terzi per realizzazioni in economia: si tratta delle spese sostenute per l'utilizzo temporaneo di beni
appartenenti a terzi direttamente riferibili ad un'immobilizzazione realizzata in economia.
5. Acquisizione di beni mobili, macchine ed attrezzature tecnico-scientifiche: questo intervento raggruppa le spese sostenute
per l'acquisizione e la manutenzione straordinaria di beni mobili a fecondit ripetuta in grado di partecipare ai processi
aziendali per pi anni. Ad esempio gli automezzi, i mobili d'ufficio, i computers, le macchine d'ufficio, ed in generale tutti i
beni durevoli in grado di partecipare alla produzione del reddito di pi esercizi.
6. Incarichi professionali esterni: sono le spese che l'Ente ha sostenuto per incarichi quali le progettazioni, lo studio di massima
o di impatto ambientale, la direzione lavori o il collaudo, le consulenze assegnate a professionisti esterni all'organico
dell'Ente, direttamente collegabili con spese in conto capitale.
7. Trasferimenti di capitale: si tratta dei trasferimenti fatti a favore di altri enti, aziende speciali, imprese, famiglie come ad
esempio i contributi, le assegnazioni, le sovvenzioni che, pur in assenza di una controprestazione da parte del percipiente,
sono destinati all'esecuzione di opere.
8. Partecipazioni azionarie: sono le spese costituenti apporti di capitale attraverso acquisizioni azionarie in societ direttamente
partecipate dall'Ente.
9. Conferimenti di capitale: questo intervento riepiloga le spese sostenute per la partecipazione ad Aziende speciali, Istituzioni
ecc. attraverso il conferimento, la reintegrazione e l'ampliamento dei relativi fondi di dotazione.
10. Concessioni di crediti e anticipazioni: si tratta delle somme erogate a favore di aziende speciali e societ controllate e
collegate per interventi a sostegno degli eventuali squilibri di cassa manifestatisi nel corso dell'anno.
-- Pagina 53 di 94 --
AMALISI DELLE SPESE IM COMTO CAPITALE

Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 2.427.548,55 2.628.919,00 2.861.098,56
%
100,00
ESPROPRI E SERVITU' ONEROSE 0 0 0 0
ACQUISTO DI BENI SPECIFICI PER
REALIZZAZIONI IN ECONOMIA
0 0 0 0
UTILIZZO DI BENI DI TERZI PER
REALIZZAZIONI IN ECONOMIA
0 0 0 0
ACQUISIZIONI DI BENI MOBILI, MACCHINE
ED ATTREZZATURE TECNICO-SCIENTIFICHE
0 1.068,65 0 0
INCARICHI PROFESSIONALI ESTERNI 0 0 0 0
TRASFERIMENTI DI CAPITALE 0 0 0 0
PARTECIPAZIONI AZIONARIE 0 0 0 0
CONFERIMENTI DI CAPITALE 0 0 0 0
CONCESSIONI DI CREDITI E ANTICIPAZIONI 0 0 0 0
TOTALE SPESE TITOLO II 2.427.548,55 2.629.987,65 2.861.098,56 100

-- Pagina 54 di 94 --
-- Pagina 55 di 94 --
La spesa in conto capitale prevista per ciascuna funzione la seguente:
-- Pagina 56 di 94 --
AMALISI DELLA SPESA IM COMTO CAPITALE PEP FUMZIOMI
Impegni
2010
Previsioni
definitive 2011
Previsioni
2012
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE,
DI GESTIONE E DI CONTROLLO
0 469.987,65 468.919,00
FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA 0

0 0
FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE 0

0 0
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 9.855,58 0 0

FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA ED AI
BENI CULTURALI
0 0 0
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E
RICREATIVO
0 0 21.794,80
FUNZIONI NEL CAMPO TURISTICO 0 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E
DEI TRASPORTI
420.824,95 1.505.000,00 1.505.000,00
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL
TERRITORIO E DELL'AMBIENTE
1.996.868,02 655.000,00 655.000,00
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 0 0 210.384,76
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO
0 0 0
FUNZIONI RELATIVE A SERVIZI PRODUTTIVI 0 0 0
-- Pagina 57 di 94 --

-- Pagina 58 di 94 --
La spesa per investimenti prevista pro-capite la seguente:
IMCIDEMZA DELLA SPESA IM COMTO CAPITALE PPO CAPITE
IMPEGNI
2010
PREVISIONE DEFINITIVA
2011
SOMME PREVISTE
2012
Spesa in c/capitale
2.427.548,55
346,30
2.629.987,65
371,05
2.861.098,56
403,65
Popolazione
7.010 7.088 7.088
PPOPEMSIOME ALLIMVESTIMEMTO
Spesa in c/capitale
2.427.548,55
%
39,68
2.629.987,65
%
38,93
2.861.098,56
%
40,94
Correnti+c/capitale+
Rimb. Prestiti
6.117.286,21 6.755.801,58 6.987.806,28

Questo indice misura l'entit della spesa per investimenti che l'ente prevede di sostenere per ciascun abitante evidenziando
l'andamento storico e tendenziale della politica di investimento adottata dall'amministrazione.
-- Pagina 59 di 94 --
P
-- Pagina 60 di 94 --
SPESA PER RIMBORSO DI PRESTITI
Il titolo III della spesa rileva, ripartite in cinque interventi, le quote capitali rimborsate annualmente agli enti finanziatori riferiti a
prestiti a breve e a lungo termine.
1. Rimborso di anticipazioni di cassa: si tratta dei rimborsi per anticipazioni di cassa dal tesoriere per fronteggiare eventuali
squilibri di cassa che si potranno manifestare nel corso dell'anno.
2. Rimborso di finanziamenti a breve termine: questo intervento evidenzia le somme da rimborsare per prestiti a breve termine
concessi all'Ente.
3. Rimborso di quota capitale di mutui e prestiti: si tratta delle somme da pagare a titolo di rimborso delle quote di capitale
relative ai mutui contratti in ammortamento.
4. Rimborso di prestiti obbligazionari: sono le somme da erogare per il rimborso della quota capitale risultante dai piani di
ammortamento dei prestiti obbligazionari.
5. Rimborso di quota capitale di debiti pluriennali: questo intervento, infine, riepiloga le somme da rimborsare come quota
capitale di prestiti pluriennali.
-- Pagina 61 di 94 --
AMALISI DELLE SPESE PEP PIM8OPSO DI PPESTITI
Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
RIMBORSO PER ANTICIPAZIONI DI CASSA 0 258.228,00 258.228,00
%
66,41
RIMBORSO DI FINANZIAMENTI A BREVE TERMINE 0 0 0 0
RIMBORSO DI QUOTA CAPITALE DI MUTUI E
PRESTITI
125.430,12 125.430,00 130.626,32 33,59
RIMBORSO DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI 0 0 0 0
RIMBORSO DI QUOTA CAPITALE DI DEBITI
PLURIENNALI
0 0 0 0
TOTALE SPESE TITOLO III 125.430,12 383.658,00 388.854,32 100

-- Pagina 62 di 94 --
-- Pagina 63 di 94 --
SPESA PER SERVIZI PER CONTO DI TERZI
Questo titolo raggruppa spese di natura compensativa derivanti da operazioni e/o servizi erogati per conto di terzi.
AMALISI DELLE SPESE PEP SEPVIZI PEP COMTO DI TEPZI
Impegni
2010
Previsioni
definitive 2011
SOMME PREVISTE
2012
RITENUTE PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI AL
PERSONALE
200.272,20 300.000,00 91.046,00
%
13,26
RITENUTE ERARIALI 217.282,00 300.000,00 205.524,00 29,93
ALTRE RITENUTE AL PERSONALE PER CONTO DI
TERZI
33.568,59 50.000,00 50.000,00 7,28
RESTITUZIONE DI DEPOSITI CAUZIONALI 0 2.582,00 2.582,00 ,38
SPESE PER SERVIZI PER CONTO DI TERZI 103.005,79 400.000,00 330.000,00 48,05
ANTICIPAZIONE DI FONDI PER IL SERVIZIO
ECONOMATO
0 2.582,00 2.582,00 ,38
RESTITUZIONE DI DEPOSITI PER SPESE
CONTRATTUALI
0 5.000,00 5.000,00 ,72
TOTALE SPESE TITOLO IV 554.128,58 1.060.164,00 686.734,00 100

-- Pagina 64 di 94 --

-- Pagina 65 di 94 --
ANALISI DEI PROGRAMMI
Il bilancio dell'Ente, come prevede l'art. 171 del D. Lgs 267/2000, redatto anche per programmi e per progetti. Ciascun
programma espone le spese di funzionamento (spese correnti), le spese di investimento (spese in conto capitale) e le spese per la
restituzione del capitale mutuato (spese per rimborso di prestiti). La tabella che segue riporta l'elenco sintetico dei programmi di spesa
previsti:
-- Pagina 66 di 94 --
AMALISI DEI PPO0PAMMI
Descrizione programma Impegni
2010
Previsioni definitive
2011
SOMME PREVISTE
2012
AMMINISTRAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO 1.429.480,22 2.284.094,73 2.095.473,83
GIUSTIZIA 0 0 0
POLIZIA LOCALE 232.944,50 236.567,56 260.342,35
ISTRUZIONE PUBBLICA

331.258,68 340.137,70 281.008,05
CULTURA E BENI CULTURALI 0 0 0
SPORT E RICREAZIONE 21.748,58 26.955,16 59.581,11
TURISMO 0 0 0
VIABILITA' E TRASPORTI 810.593,87 1.937.699,57 1.936.586,99
TERRITORIO E AMBIENTE 3.127.441,48 1.802.911,04 1.989.808,19
POLITICHE SOCIALI 159.818,88 123.435,82 360.005,76
SVILUPPO ECONOMICO 4.000,00 4.000,00 5.000,00
SERVIZI PRODUTTIVI 0 0 0
TOTALE 6.117.286,21 6.755.801,58 6.987.806,28
-- Pagina 67 di 94 --
-- Pagina 68 di 94 --
ANALISI DELLA SPESA DEI PROGRAMMI:
-- Pagina 69 di 94 --
AMALISI DELLE SPESE DEI PPO0PAMMI
Descrizione programma
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
AMMINISTRAZIONE, GESTIONE E
CONTROLLO
1.237.700,51 468.919,00 388.854,32 2.095.473,83
GIUSTIZIA
0 0
0
0
POLIZIA LOCALE
260.342,35 0 0 260.342,35
ISTRUZIONE PUBBLICA

281.008,05 0 0 281.008,05
CULTURA E BENI CULTURALI
0 0 0 0
SPORT E RICREAZIONE
37.786,31 21.794,80 0 59.581,11
TURISMO
0 0 0 0
VIABILITA' E TRASPORTI
431.586,99 1.505.000,00 0 1.936.586,99
TERRITORIO E AMBIENTE
1.334.808,19 655.000,00 0 1.989.808,19
POLITICHE SOCIALI
149.621,00 210.384,76
0
360.005,76
SVILUPPO ECONOMICO
5.000,00 0 0 5.000,00
SERVIZI PRODUTTIVI
0 0 0 0
TOTALE
3.737.853,40 2.861.098,56
388.854,32
6.987.806,28
-- Pagina 70 di 94 --
-- Pagina 71 di 94 --
COMPOSIZIONE DEL SINGOLO PROGRAMMA:
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
AMMINISTRAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
ORGANI ISTITUZIONALI,
PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO
86.645,60 468.919,00 0 555.564,60
SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E
ORGANIZZAZIONE
535.993,97 0 0 535.993,97
GESTIONE ECONOMICA, FINANZIARIA,
PROGRAMMAZIONE, PROVVEDITO-
RATO E CONTROLLO DI GESTIONE
99.457,74 0 388.854,32 488.312,06
GESTIONE DELLE ENTRATE
TRIBUTARIE E SERVIZI FISCALI

91.663,80 0 0 91.663,80
UFFICIO TECNICO
280.555,63 0 0 280.555,63
ANAGRAFE, STATO CIVILE,
ELETTORALE, LEVA E SERVIZIO
STATISTICO
106.315,29 0 0 106.315,29
ALTRI SERVIZI GENERALI
37.068,48 0 0 37.068,48
TOTALE
1.237.700,51 468.919,00 388.854,32 2.095.473,83
-- Pagina 72 di 94 --

ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
POLIZIA LOCALE

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
POLIZIA MUNICIPALE
260.342,35 0 0 260.342,35

0 0 0 0
TOTALE
260.342,35 0 0 260.342,35
-- Pagina 73 di 94 --

-- Pagina 74 di 94 --
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
ISTRUZIONE PUBBLICA

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
SCUOLA MATERNA
0 0 0 0
ISTRUZIONE ELEMENTARE
0 0 0 0
ASSISTENZA SCOLASTICA, TRASPORTO,
REFEZIONE E ALTRI SERVIZI
281.008,05 0 0 281.008,05
ISTRUZIONE MEDIA

0 0 0 0
TOTALE
281.008,05 0 0 281.008,05
-- Pagina 75 di 94 --

-- Pagina 76 di 94 --
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
SPORT E RICREAZIONE

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
STADIO COMUNALE, PALAZZO DELLO
SPORT ED ALTRI IMPIANTI
14.786,31 21.794,80 0 36.581,11
MANIFESTAZIONI DIVERSE NEL
SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO
23.000,00 0 0 23.000,00
PISCINE COMUNALI
0 0 0 0
TOTALE

37.786,31 21.794,80 0 59.581,11
-- Pagina 77 di 94 --

ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
VIABILITA' E TRASPORTI

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
VIABILITA', CIRCOLAZIONE STRADALE
E SERVIZI CONNESSI
238.786,99 1.505.000,00 0 1.743.786,99
ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SERVIZI
CONNESSI
192.800,00 0 0 192.800,00
TOTALE
431.586,99 1.505.000,00 0 1.936.586,99
-- Pagina 78 di 94 --

-- Pagina 79 di 94 --
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
TERRITORIO E AMBIENTE

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
SERVIZI DI PROTEZIONE CIVILE
15.000,00 0 0 15.000,00
SERVIZIO IDRICO INTEGRATO
227.660,23 655.000,00 0 882.660,23
SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI
984.124,39 0 0 984.124,39
PARCHI E SERVIZI PER LA TUTELA
AMBIENTALE DEL VERDE, ALTRI
SERVIZI RELATIVI AL TERRITORIO ED
ALL'AMBIENTE

108.023,57 0 0 108.023,57
URBANISTICA E GESTIONE DEL
TERRITORIO
0 0 0 0
EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
LOCALE E PIANI DI EDILIZIA
ECONOMICO-POPOLARE
0 0 0 0
TOTALE
1.334.808,19 655.000,00 0 1.989.808,19
-- Pagina 80 di 94 --

-- Pagina 81 di 94 --
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
POLITICHE SOCIALI

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
ASILI NIDO, SERVIZI PER L'INFANZIA E
PER I MINORI
0 0 0 0
ASSISTENZA, BENEFICENZA PUBBLICA E
SERVIZI DIVERSI ALLA PERSONA
89.179,00 0 0 89.179,00
SERVIZIO NECROSCOPICO E
CIMITERIALE
60.442,00 2.720,00 0 63.162,00
STRUTTURE RESIDENZIALI E DI
RICOVERO PER ANZIANI

0 207.664,76 0 207.664,76
TOTALE
149.621,00 210.384,76 0 360.005,76
-- Pagina 82 di 94 --

-- Pagina 83 di 94 --
ANALISI DELLE SPESE DEL PROSRAMMA:
SVILUPPO ECONOMICO

Servizio
Titolo I
Spese Correnti
Titolo II
Spese c/capitale
Titolo III
Rimborso prestiti Totale
AFFISSIONI E PUBBLICITA'
5.000,00 0 0 5.000,00
MATTATOIO E SERVIZI CONNESSI
0 0 0 0
SERVIZI RELATIVI ALL'INDUSTRIA
0 0 0 0
TOTALE

5.000,00 0 0 5.000,00
-- Pagina 84 di 94 --

BILANCIO PLURIENNALE
Al bilancio di previsione annuale allegato un bilancio pluriennale che lo strumento, insieme con la relazione previsionale e
programmatica, che assicura profondit alla manovra programmatoria e continuit dell'azione amministrativa. Si tratta di un bilancio di
competenza che esponde le entrate che si prevede di accertare nel corso del triennio e le spese che, nello stesso periodo, si prevede
di impegnare. Gli stanziamenti previsti nel bilancio pluriennale hanno comunque carattere autorizzatorio (art. 171 del d. lgs. 267/2000)
costituendo limite agli impegni di spesa.
-- Pagina 85 di 94 --
8ILAMCIO PLUPIEMMALE
ENTRATE
PREVISIONE
2012
PREVISIONE
2013
PREVISIONE
2014
TOTALE
TRIENNIO
Titolo I
2.034.673,39 2.046.710,18 2.046.710,18 6.128.093,75
Titolo II
1.348.380,26 1.334.896,46 1.334.896,46 4.018.173,18
Titolo III
485.426,07 489.465,32 489.465,32 1.464.356,71
Titolo IV
2.839.303,76 150.000,00 150.000,00 3.139.303,76
Titolo V
280.022,80 258.228,00 258.228,00 796.478,80
Totale
6.987.806,28 4.279.299,96 4.279.299,96 15.546.406,20
Avanzo applicato
0 0 0 0
TOTALE
6.987.806,28 4.279.299,96 4.279.299,96 15.546.406,20
SPESE
Titolo I
3.737.853,40 3.740.445,64 3.740.445,64 11.218.744,68
Titolo II
2.861.098,56 150.000,00 150.000,00 3.161.098,56
Titolo III
388.854,32 388.854,32 388.854,32 1.166.562,96
TOTALE
6.987.806,28 4.279.299,96 4.279.299,96 15.546.406,20

-- Pagina 86 di 94 --
8ILAMCIO PLUPIEMMALE - SPESE COPPEMTI
Funzione
PREVISIONE
2012
PREVISIONE
2013
PREVISIONE
2014
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE,
DI GESTIONE E DI CONTROLLO
1.237.700,51 1.212.282,79 1.212.282,79
FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA 0

0 0
FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE 260.342,35

262.875,77 262.875,77
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 281.008,05 281.278,13 281.278,13

FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA ED AI
BENI CULTURALI
0 0 0
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E
RICREATIVO
37.786,31 38.084,17 38.084,17
FUNZIONI NEL CAMPO TURISTICO 0 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E
DEI TRASPORTI
431.586,99 438.383,29 438.383,29
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL
TERRITORIO E DELL'AMBIENTE
1.334.808,19 1.341.334,28 1.341.334,28
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 149.621,00 161.157,21 161.157,21
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO
5.000,00 5.050,00 5.050,00
FUNZIONI RELATIVE A SERVIZI PRODUTTIVI 0 0 0
-- Pagina 87 di 94 --

-- Pagina 88 di 94 --
8ILAMCIO PLUPIEMMALE - SPESE IM COMTO CAPITALE
Funzione
PREVISIONE
2012
PREVISIONE
2013
PREVISIONE
2014
FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE,
DI GESTIONE E DI CONTROLLO
468.919,00 0 0
FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA 0

0 0
FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE 0

0 0
FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 0 0 0

FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA ED AI
BENI CULTURALI
0 0 0
FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E
RICREATIVO
21.794,80 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO TURISTICO 0 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E
DEI TRASPORTI
1.505.000,00 150.000,00 150.000,00
FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL
TERRITORIO E DELL'AMBIENTE
655.000,00 0 0
FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 210.384,76 0 0
FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO
0 0 0
FUNZIONI RELATIVE A SERVIZI PRODUTTIVI 0 0 0
-- Pagina 89 di 94 --

-- Pagina 90 di 94 --
ANALISI DEI SERVIZI
Tra i compiti principali assegnati all'ente vi quello di erogare servizi alla collettivit amministrata. Oltre ai servizi istituzionali che
rientrano tra le competenze specifiche dell'ente e che sono caratterizzati per la quasi completa assenza di proventi diretti
(amministrazione generale, polizia locale, viabilit, istruzione primaria e secondaria, ecc.), l'ente chiamato a gestire i servizi a
domanda individuale ed i servizi a carattere produttivo. I primi vengono richiesti direttamente dai cittadini dietro il pagamento di un
prezzo, molto spesso non pienamente remunerativo per l'ente ma, comunque, non inferiore ad una percentuale di copertura del
relativo costo, cos come previsto dalle vigenti norme sulla finanza locale. I servizi a carattere produttivo abbracciano una serie di
servizi gestiti dall'ente dietro la corresponsione di una tariffa che copre totalmente il costo sostenuto: la distribuzione dell'acqua, del
metano, la gestione dei trasporti pubblici, delle farmacie comunali, della centrale del latte.
SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE
I servizi a domanda individuale raggruppano le attivit gestite dal comune che non siano intraprese per obbligo istituzionale, che
vengono utilizzate a richiesta degli utenti e che non siano gratuite per legge. E evidente che la quota del costo della prestazione non
addebitata agli utenti produce una perdita nella gestione del servizio che viene indirettamente posta a carico di tutta la cittadinanza. La
scelta del livello tariffario ha preso in considerazione numerosi aspetti come limpatto sul bilancio, il rapporto tra prezzo e qualit del
servizio, limpatto dellaumento della tariffa sulla domanda, il grado di socialit ed altri fattori politico/ambientali.
-- Pagina 91 di 94 --
SEPVIZI A DOMAMDA IMDIVIDUALE
PERSONALE ALTRE SPESE ENTRATE
Alberghi, case di riposo e di ricovero 0 0 0
Alberghi diurni e bagni pubblici 0 0 0
Asili nido 0 0 0
Convitti, campeggi, case per vacanze, ostelli 0 0 0
Colonie e soggiorni stagionali, stabilimenti termali 0 0 0
Corsi extra scolastici di insegnamento di arti sport e
altre discipline, escluso quelli previsti x legge
0 0 0
Giardini zoologici e botanici 0 0 0
Impianti sportivi: piscine, campi da tennis, di
pattinaggio, impianti di risalita e simili
0 0 0
Mattatoi pubblici 0 0 0
Mense comprese quelle ad uso scolastico 0 80.000,00 36.000,00
Mercati e fiere attrezzati 0 0 0
Parcheggi custoditi e parchimetri 0 0 0
Pesa pubblica 0 0 0
Servizi turistici diversi:stabilimenti balneari, approdi
turistici e simili
0 0 0
Spurgo di pozzi neri 0 0 0
-- Pagina 92 di 94 --
SEPVIZI A DOMAMDA IMDIVIDUALE
PERSONALE ALTRE SPESE ENTRATE
Trasporti di carni macellate 0 0 0
Trasporti funebri, pompe funebri e illuminazioni
votive
0 0 0
Uso di locali adibiti stabilmente ed esclusivamente a
riunioni non istit.: auditorium, palazzo congressi
0 0 0
Collegamenti di impianti di allarme con centrali
operative della Polizia locale
0 0 0
Altri 0 0 0
0 80.000,00 36.000,00
-- Pagina 93 di 94 --
SERVIZI A CARATTERE PRODUTTIVO
Rientrano in questa categoria quelle attivit che richiedono una gestione ed una organizzazione di tipo privatistico: la gestione
dell'acquedotto, del gas metano, le farmacie comunali, la centrale del latte, ecc. Il legislatore ha previsto che l'ente deve provvedere
alla gestione dei servizi pubblici che abbiano per oggetto produzione di beni ed attivit rivolte a realizzare fini sociali e a promuovere lo
sviluppo economico e civile della comunit locale. Questo tipo di prestazioni, analoghe a quelle prodotte dallimpresa privata, richiede
un sistema organizzativo adeguato. A tale scopo, il legislatore precisa che questi servizi possono essere gestiti nelle seguenti forme:
In economia, quando per le modeste dimensioni e per le caratteristiche del servizio non sia opportuno costituire
unistituzione o unazienda
In concessione a terzi, quando sussistono ragioni tecniche, economiche e di opportunit sociale
A mezzo di azienda speciale, anche per la gestione di pi servizi di rilevanza economica ed imprenditoriale
A mezzo di istituzione, per lesercizio di servizi sociali senza rilevanza imprenditoriale
A mezzo di societ per azioni o a responsabilit limitata a prevalente capitale pubblico locale costituite o partecipate dallente
titolare del pubblico servizio, qualora sia opportuna in relazione alla natura o allambito territoriale del servizio la
partecipazione di pi soggetti pubblici o privati.
-- Pagina 94 di 94 --
SEPVIZI A CAPATTEPE PPODUTTIVO
PERSONALE ALTRE SPESE ENTRATE
Acquedotto 21.127,00 127.000,00 142.485,28
Distribuzione del gas metano 0 0 0
Farmacia 0 0 0
Altri 27.542,00 192.333,23 142.485,28
Totali 48.669,00 319.333,23 284.970,56
1


COMUNE DI ALTAVILLA SILENTINA
Provincia di SALERNO



PARERE DELLORGANO DI REVISIONE
SULLA PROPOSTA DI
BILANCIO DI PREVISIONE 2012
E DOCUMENTI ALLEGATI



Il Revisore Unico
Luca Sensini

2
Comune di ALTAVILLA SILENTINA
Il Revisore Unico
Verbale n. 6 del 14.06.2012

PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2012
Il Collegio dei Revisori

Premesso che l'organo di revisione ha:
- esaminato la proposta di bilancio di previsione 2012, unitamente agli allegati di legge;
- rilevato che nel suo operato si uniformato allo statuto ed al regolamento di contabilit;
- visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali;
- visto il D.P.R. 31 gennaio 1996, n. 194;
- visti i principi contabili per gli enti locali emanati dallOsservatorio per la finanza e contabilit degli enti
locali;
- visti i principi di revisione e di comportamento dellorgano di revisione degli enti locali approvati dai
Consigli nazionali dei Dottori commercialisti e dei Ragionieri;
Delibera
di approvare l'allegata relazione quale parere sulla proposta di bilancio di previsione per l'esercizio 2012, del
Comune di Altavilla Silentina (SA) che forma parte integrante e sostanziale del presente verbale.
Altavilla Silentina, 14 giugno 2012
Il Revisore Unico
Luca Sensini











3


Sommario



Verifiche preliminari

Verifica degli equilibri
- Gestione 2011
- Bilancio di previsione 2012
- Bilancio pluriennale

Verifica coerenza delle previsioni
- Coerenza interna
- Coerenza esterna

Verifica attendibilit e congruit delle previsioni anno 2012
- Entrate correnti
- Spese correnti
- Organismi partecipati
- Spese in conto capitale
- Indebitamento
Verifica attendibilit e congruit del bilancio pluriennale 20122014

Osservazioni e suggerimenti

Conclusioni










4

VERIFICHE PRELIMINARI
Il sottoscritto Luca Sensini revisore unico ai sensi dellart. 234 e seguenti del Tuel:
ricevuto in data 11.06.2012 lo schema del bilancio di previsione, approvato dalla giunta comunale in data
26/04/2012 con delibera n. 43, nonch delibera nr. 51 del 07/06/2012 di approvazione emendamenti
allo schema di bilancio, e i relativi seguenti allegati obbligatori:
bilancio pluriennale 2012/2014;
relazione previsionale e programmatica predisposta dalla giunta comunale;
rendiconto dell esercizio 2010;
il programma triennale dei lavori pubblici e lelenco annuale dei lavori pubblici di cui allarticolo 128
del d.lgs. 163/2006;
la delibera di approvazione della programmazione triennale del fabbisogno di personale (art. 91
d.lgs.267/2000, art. 35, comma 4 d.lgs.165/2001 e art. 19, comma 8 legge 448/2001);
la delibera della G.C.42 del 26/04/2012 di destinazione della parte vincolata dei proventi per
sanzioni alle norme del codice della strada;
la proposta delibera sulla verifica della quantit e qualit di aree e fabbricati da destinare a
residenza, attivit produttive e terziario e determinazione del prezzo di cessione per ciascun tipo di
area o di fabbricato;
la proposta di delibera di variazione in aumento delladdizionale comunale Irpef;
le deliberazioni le proposte di deliberazione con le quali sono determinati, per lesercizio 2012, le
tariffe, le aliquote di imposta e le eventuali maggiori detrazioni, le variazioni dei limiti di reddito per
i tributi locali e per i servizi locali, nonch, per i servizi a domanda individuale, i tassi di copertura in
percentuale del costo di gestione dei servizi stessi;
la tabella relativa ai parametri di riscontro della situazione di deficitariet strutturale;
prospetto contenente le previsioni annuali e pluriennali di competenza mista degli aggregati
rilevanti ai fini del patto di stabilit interno;
piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (art.58, comma 1 della legge 133/2008);
piano triennale di contenimento delle spese di cui allart. 2 commi 594 e 599 legge 244/07;
i limiti massimi di spesa disposti dagli art.6 e 9 del D.L. 78/2010;
e i seguenti documenti messi a disposizione:
i documenti e prospetti previsti dallo statuto e dal regolamento di contabilit;
elenco delle entrate e delle spese con carattere di eccezionalit;
quadro analitico delle entrate e delle spese previste (o il conto economico preventivo) relativamente
ai servizi con dimostrazione della percentuale di copertura (pubblici a domanda e produttivi);
prospetto analitico delle spese di personale previste in bilancio come individuate dal comma 557 (o
562 per i Comuni non soggetti al patto di stabilit) dellart.1 della legge 296/06 e dallart.76 della
legge 133/08;
prospetto delle spese finanziate con i proventi derivanti dalle sanzioni per violazione del codice
della strada;
dettaglio dei trasferimenti erariali ;
viste le disposizioni di legge che regolano la finanza locale, in particolare il Tuel;
visto lo statuto dellente, con particolare riferimento alle funzioni attribuite allorgano di revisione;
visto il regolamento di contabilit;
5
visto il parere espresso dal responsabile del servizio finanziario in merito alla veridicit delle
previsioni di entrata e di compatibilit delle previsioni di spesa, avanzate dai vari servizi, iscritte nel
bilancio annuale o pluriennale;
ha effettuato le seguenti verifiche al fine di esprimere un motivato giudizio di coerenza, attendibilit e
congruit contabile delle previsioni di bilancio e dei programmi e progetti, come richiesto dallart. 239,
comma 1, lettera b) del Tuel.







6

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

GESTIONE DELLESERCIZIO 2011

Lorgano consiliare ha adottato entro il 30 settembre 2011 la delibera n. 52 del 29/09/2011. di verifica dello
stato di attuazione dei programmi e di verifica degli equilibri di bilancio.
Dallesito di tale verifica e dalla gestione finanziaria successiva risulta che:
- sono salvaguardati gli equilibri di bilancio;
- non risultato debiti fuori bilancio o passivit probabili da finanziare;
- possibile rispettare gli obiettivi del patto di stabilit;
- possibile rispettare le disposizioni sul contenimento delle spese di personale;
- non sono richiesti finanziamenti straordinari agli organismi partecipati.
Al riguardo, lEnte, gi con delibera del Consiglio Comunale n. 5 del 18.01.2011, si
impegnato a contenere la spese del personale nei limiti previsti dalla legge.
Lorgano di revisione informa il Consiglio che il mancato rispetto dellobiettivo del patto di
stabilit comporta le seguenti sanzioni:

- Divieto di assunzione di personale a qualsiasi titolo, con qualsivoglia tipologia
contrattuale compresi co.co.co. e somministrazioni anche con riferimento ai processi di
stabilizzazione in atto;
- Divieto di stipulare contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come
elusivi delle predette disposizioni sul personale;
- Riduzione dei contributi ordinari in misura pari alla differenza fra risultato registrato ed
obiettivo programmatico (in caso di insufficienza dei trasferimenti la riduzione viene
effettuata su quelli degli anni successivi); art.14, comma 3 D.L. 78/2010;
- Divieto di impegnare nellanno successivo a quello di mancato rispetto spese correnti in
misura superiore allimporto annuale medio dellultimo triennio;
- Divieto di ricorrere allindebitamento per investimenti;
- Rideterminazione indennit di funzione e gettoni di presenza agli amministratori con
applicazione di una riduzione del 30% rispetto allammontare risultante alla data del
30/6/2008;
- Divieto di incremento delle risorse decentrate (art. 8, comma 1 CCNL 14/1/2008).
Utilizzo avanzo di amministrazione
Nel corso del 2011 stato applicato al bilancio lavanzo risultante dal rendiconto per lesercizio 2010 per 0 .

7

BILANCIO DI PREVISIONE 2012

1. Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi

Il bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo delle previsioni di competenza
2012, il principio del pareggio finanziario (art. 162, comma 5, del Tuel) e dellequivalenza fra entrate e spese
per servizi per conto terzi (art. 168 del Tuel):

Titolo I: Entrate tributarie 2.034.673,99 Titolo I: Spese correnti 3.737.853,40
Titolo II: Entrate da contributi e
trasferimenti correnti dello
Stato, della Regione e di altri
enti pubblici
1.348.380,26 Titolo II: Spese in conto capitale 2.861.098,56
Titolo III: Entrate extratributarie 485.426,07
Titolo IV: Entrate da alienazioni, da
trasferimenti di capitale e da
riscossioni di crediti
2.839.303,76
Titolo V: Entrate derivanti da
accensioni di prestiti
280.022,80
Titolo III: Spese per rimborso di
prestiti
388.854,32
Titolo VI: Entrate da servizi per conto
di terzi
686.734,00
Titolo IV: Spese per servizi per
conto di terzi
686.734,00
Totale 7.674.540,88 Totale 7.674.540,28
7.674.540,88 7.674.540,28
Quadro generale riassuntivo
Spese Entrate
Totale complessivo entrate Totale complessivo spese
Avanzo di amministrazione 2011
presunto
Disavanzo di amministrazione
2011 presunto


Il saldo netto da finanziare o da impiegare risulta il seguente:

equilibrio finale
entrate finali (titoli I,II,III e IV) + 6.707.783,48
spese finali (titoli I e II) - 6.598.951,96
saldo netto da finanziare -
saldo netto da impiegare + 108.831,52


8

2. Verifica equilibrio corrente ed in conto capitale anno 2012

Consuntivo 2010 Previsioni 2011 Preventivo 2012
definitive
Entrate titolo I 1.857.537,25 1.900.882,17 2.034.673,39
Entrate titolo II 1.669.828,02 1.528.909,76 1.348.380,26
Entrate titolo III 368.357,38 437.794,00 485.426,07
Totale titoli (I+II+III) 3.895.722,65 3.867.585,93 3.868.479,72
Spese titolo I 3.564.307,54 3.742.155,93 3.737.853,40
Rimborso prestiti parte del titolo III * 125.430,12 125.430,00 130.626,32
Differenza di parte corrente (A-B-C) 205.984,99 0,00 0,00
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa corrente [eventuale]
Entrate diverse destinate a spese correnti di
cui:
0,00 0,00 0,00
-contributo per permessi di costruire
-plusvalenze da alienazione di beni
patrimoniali
- altre entrate (specificare)
Entrate correnti destinate a spese di
investimento di cui:
0,00 0,00 0,00
-proventi da sanzioni per violazioni al codice
della strada
- altre entrate (specificare)
Entrate diverse utilizzate per rimborso quote
capitale
205.984,99 0,00 0,00
Consuntivo 2010 Previsioni 2011 Preventivo 2012
definitive
Entrate titolo IV 2.429.118,75 2.629.987,65 2.839.303,76
Entrate titolo V **
2.703,71 21.794,80
Totale titoli (IV+V) 2.431.822,46 2.629.987,65 2.861.098,56
Spese titolo II 2.427.548,55 2.629.987,65 2.861.098,56
Entrate correnti dest.ad.invest. (G) 0,00 0,00 0,00
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa in conto capitale [eventuale]
4.273,91 0,00 0,00
EQUILIBRIO DI PARTE CORRENTE
Saldo di parte capitale (M-N+O+P-F+G)
Saldo di parte corrente (D+E+F-G+H)
EQUILIBRIO DI PARTE CAPITALE

*il dato da riportare quello del Titolo III depurato dellintervento 1 rimborso per anticipazioni di cassa e, dove
esistente, della quota di mutui e prestiti estinti anticipatamente con ricorso a nuovo indebitamento o con utilizzo
dellavanzo damministrazione.
**categorie 2,3 e 4.
9

3. Verifica correlazione fra entrate a destinazione specifica o vincolata per legge e spese con esse
finanziate
La correlazione fra previsione di entrate a destinazione specifica o vincolata per legge e spese con esse
finanziate cosi assicurata nel bilancio:

Entrate previste Spese previste
Per funzioni delegate dalla Regione 12.389 12.389
Per fondi comunitari ed internazionali
Per fondo ordinario investimenti
Per contributi in c/capitale dalla Regione
Per contributi in c/capitale dalla Provincia
Per altri contributi straordinari
Per proventi alienazione alloggi e.r.p.
Per entrata da escavazione e cave per recupero ambientale
Per sanzioni amministrative pubblicit
Per imposta pubblicit sugli ascensori
Per sanzioni amministrative codice della strada 8.000 8.000
Per imposta di scopo
Per mutui 2.239.460 2.239.460



10

4. Verifica delleffettivo equilibrio di parte corrente
La situazione corrente dellesercizio 2012 influenzata dalle seguenti entrate e spese aventi carattere di
eccezionalit e non ripetitive

Entrate Spese
- contributo rilascio permesso di costruire 150.000 150.000
- contributo sanatoria abusi edilizi e sanzioni
- recupero evasione tributaria 90.000
- canoni concessori pluriennali ,
- sanzioni al codice della strada
- plusvalenze da alienazione 471.639 471.639
- sentenze esecutive ed atti equiparati
- eventi calamitosi
- consultazioni elettorali o referendarie locali
- ripiano disavanzi aziende riferiti ad anni pregressi
- oneri straordinari della gestione corrente
- spese per organo straordinario di liquidazione
- compartecipazione lotta all'evasione
- altre
Totale 711.639 621.639
90.000 - Differenza


5. Verifica dellequilibrio di parte straordinaria
(Le risorse destinate a spese in conto capitale possono derivare dallapplicazione dellavanzo di amministrazione presunto 2011, dallavanzo corrente,
e da entrate iscritte nei titoli IV e V del bilancio)
Il titolo II della spesa finanziato con la seguente previsione di risorse distinta in mezzi propri e mezzi di
terzi:

Mezzi propri
- avanzo di amministrazione 2011 presunto
- avanzo del bilancio corrente -
- alienazione di beni 471.639
- altre risorse
471.639
Mezzi di terzi
- mutui 2.239.460
- prestiti obbligazionari
- aperture di credito
- contributi comunitari
- contributi statali -
- contributi regionali
- contributi da altri enti
- altri mezzi di terzi
2.239.460
2.711.099
471.639 TOTALE IMPIEGHI AL TITOLO II DELLA SPESA
TOTALE RISORSE
Totale mezzi propri
Totale mezzi di terzi


11

BILANCIO PLURIENNALE

7. Verifica dellequilibrio corrente nel bilancio pluriennale
Previsioni 2013 Previsioni 2014
Entrate titolo I 2.046.710,18 2.046.710,18
Entrate titolo II 1.334.896,46 1.334.896,46
Entrate titolo III 489.465,32 489.465,32
(A) Totale titoli (I+II+III) 3.871.071,96 3.871.071,96
(B) Spese titolo I 3.740.445,64 3.740.445,64
(C)
Rimborso prestiti parte del titolo III * 130.626,32 130.626,32
(D) Differenza di parte corrente (A-B-C) 0,00 0,00
(E)
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa corrente [eventuale]
(F)
Entrate diverse destinate a spese correnti di
cui:
0,00 0,00
-contributo per permessi di costruire
-plusvalenze da alienazione di beni
patrimoniali
- altre entrate (specificare)
(G)
Entrate correnti destinate a spese di
investimento di cui:
0,00 0,00
-proventi da sanzioni per violazioni al codice
della strada
- altre entrate (specificare)
(H)
Entrate diverse utilizzate per rimborso quote
capitale
0,00 0,00
previsioni 2013 previsioni 2014
Entrate titolo IV 150.000,00 150.000,00
Entrate titolo V **
(M) Totale titoli (IV+V) 150.000,00 150.000,00
(N) Spese titolo II 150.000,00 150.000,00
(O) Entrate correnti dest.ad.invest. (G) 0,00 0,00
(P)
Utilizzo avanzo di amministrazione applicato
alla spesa in conto capitale [eventuale]
0,00 0,00
EQUILIBRIO DI PARTE CORRENTE
Saldo di parte capitale (M-N+O+P-F+G)
Saldo di parte corrente (D+E+F-G+H)
EQUILIBRIO DI PARTE CAPITALE


Relativamente agli equilibri di bilancio annuali e pluriennali lorgano di revisione, cos come gi evidenziato
in sede di approvazione del consuntivo 2011 (Verbale n. 04 del 24 aprile), raccomanda di tenere in debito
conto i rilievi gi mossi in quella sede.



12
VERIFICA COERENZA DELLE PREVISIONI

8. Verifica della coerenza interna
Lorgano di revisione ritiene che gli obiettivi indicati nella relazione previsionale e programmatica e le
previsioni annuali e pluriennali siano coerenti con gli strumenti di programmazione di mandato (piano
generale di sviluppo) e con gli atti di programmazione di settore (piano triennale dei lavori pubblici,
programmazione fabbisogno del personale, piano alienazioni e valorizzazione patrimonio immobiliare ecc.).

8.1. Verifica adozione strumenti obbligatori di programmazione di settore e loro coerenza con le previsioni

8.1.1. PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI
Il programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici di cui allart. 128 del d.lgs.163/2006, stato
redatto conformemente alle indicazioni e agli schemi di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e
trasporti del 9/6/2005, ed adottato dallorgano esecutivo entro il 15 ottobre dellanno 2011.
Trattandosi di programmazione di settore coerente con il piano generale di sviluppo dellente.

Nello stesso sono indicati:
a) i lavori di singolo importo superiore a 100.000 euro;
b) le priorit e le azioni da intraprendere come richiesto dallart. 128 del d.lgs.163/2006, ) considerando
comunque prioritari i lavori di manutenzione, recupero patrimonio, completamento lavori, progetti
esecutivi approvati, interventi con possibilit di finanziamento privato maggioritario;
c) la stima, nellelenco annuale, dei tempi di esecuzione (trimestre/anno di inizio e fine lavori);
Per gli interventi contenuti nellelenco annuale dimporto superiore a 1.000.000 di euro, ad eccezione degli
interventi di manutenzione, la giunta ha provveduto allapprovazione dei progetti preliminari e per quelli di
importo inferiore ha approvato uno studio di fattibilit. Lo studio di fattibilit stato altres approvato per i
lavori di cui all'art.153 del D.Lgs.n.163/2006 (finanza di progetto).
Per i lavori inclusi nellelenco annuale stata perfezionata la conformit urbanistica ed ambientale.

Gli importi inclusi nello schema relativi ad interventi con onere a carico dellente trovano riferimento nel
bilancio di previsione annuale e pluriennale.

I corrispettivi da trasferimento dimmobili di cui al comma 5 ter dellart. 19 della legge 109/94, previsti nella
schede n. 1 e 2b del programma, trovano riferimento nella relazione previsionale e programmatica.
Il programma, dopo la sua approvazione consiliare, dovr essere trasmesso allOsservatorio dei lavori
pubblici.


8.1.2. PROGRAMMAZIONE DEL FABBISOGNO DEL PERSONALE
La programmazione del fabbisogno di personale prevista dallart.39, comma 1 della legge 449/1997 e
dallart.6 del d.lgs. 165/2001 stata approvata con specifico atto n. 24 del 21.03.2012 ed allegata alla
relazione previsionale e programmatica.
Su tale atto lorgano di revisione ha formulato il parere n 2. in data 22.03.2012 ai sensi dellart.19 della
448/01.
Trattandosi di programmazione di settore coerente con il piano generale di sviluppo dellente.
Latto oltre ad assicurare le esigenze di funzionalit e dottimizzazione delle risorse per il miglior
funzionamento dei servizi, prevede una riduzione della spesa attraverso il contenimento della dinamica
retributiva ed occupazionale.
Il fabbisogno di personale nel triennio 2012/2014, rispetto al fabbisogno dellanno 2011 subisce la riduzione
di una unit per pensionamento e tiene conto dei vincoli disposti per le assunzioni di personale.
La previsione annuale e pluriennale coerente con le esigenze finanziarie espresse nellatto di
programmazione del fabbisogno.


13
8.2. Verifica contenuto informativo ed illustrativo della relazione previsionale e programmatica e della
coerenza con le previsioni
La relazione previsionale e programmatica predisposta dallorgano esecutivo e redatta sullo schema
approvato con DPR 3 agosto 1998, n. 326, contiene l'illustrazione della previsione delle risorse e degli
impieghi contenute nel bilancio annuale e pluriennale conformemente a quanto contenuto nell'art. 170 del
Tuel, nello statuto e nel regolamento di contabilit dell'ente.
Gli obiettivi contenuti nella relazione sono coerenti con le linee programmatiche di mandato e con il piano
generale di sviluppo dellente.
In particolare la relazione:
a) stata redatta secondo fasi strategiche caratterizzate da: ricognizione delle caratteristiche generali;
individuazione degli obiettivi; valutazione delle risorse; scelta delle opzioni; individuazione e redazione dei
programmi e progetti;
b) rispetta i postulati di bilancio in particolare quello della economicit esprimendo una valutazione delle
attivit fondata sulla considerazione dei costi e dei proventi;
c) per l'entrata comprende una valutazione generale sulle risorse pi significative ed individua le fonti di
finanziamento della programmazione annuale e pluriennale;
d) per la spesa redatta per programmi, rilevando distintamente la spesa corrente consolidata, quella di
sviluppo e quella di investimento;
e) per ciascun programma contiene: le scelte adottate e le finalit da conseguire, le risorse umane da
utilizzare, le risorse strumentali da utilizzare;
f) individua i responsabili dei programmi e degli eventuali progetti attribuendo loro gli obiettivi generali e
le necessarie risorse;
g) spiega in modo leggibile le scelte, gli obiettivi, le finalit che sintende conseguire e fornisce adeguati
elementi dimostranti la coerenza delle stesse con le previsioni annuali e pluriennali, con gli obiettivi di
finanza pubblica, nonch con : le linee programmatiche di mandato (art. 46, comma 3, Tuel); il piano
generale di sviluppo dellente (art. 165, comma 7, Tuel); gli strumenti urbanistici e relativi piani
dattuazione; il programma triennale e lelenco annuale dei lavori pubblici; la programmazione del
fabbisogno di personale;
h) elenca analiticamente i progetti di opere pubbliche finanziate negli anni precedenti e non ancora, in tutto
o in parte realizzati;
i) contiene considerazioni sulla coerenza dei programmi rispetto ai piani regionali di sviluppo, ai piani
regionali di settore ed agli atti programmatori della regione;
l) contiene parametri potenzialmente utili a misurare il grado di raggiungimento del risultato e di
riferimento per il controllo , tesi ad evidenziare in termini unitari i costi, i modi e i tempi dellazione
amministrativa;
m) definisce i servizi e le attivit dellente e i rispettivi responsabili di procedimento e dobiettivo, affidando
a ciascuno gli obiettivi, le risorse e i tempi dattuazione; (oppure: contiene limpegno a definire prima
dellinizio dellesercizio il piano esecutivo di gestione);
n) assicura ai cittadini, agli organismi di partecipazione ed agli altri utilizzatori del bilancio la conoscenza
dei contenuti significativi e caratteristici del bilancio annuale, dei suoi allegati e del futuro andamento
dellente.

Nella relazione non sono tuttavia contenute le previsioni delle aziende o enti collegati e partecipati e per la
parte investimenti un bilancio allargato di tutti gli interventi pubblici programmati sul territorio;






14
9. Verifica della coerenza esterna
9.1. Principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica: Patto di stabilit
Gli enti sottoposti al patto di stabilit devono iscrivere in bilancio le entrate e le spese correnti in termini di
competenza in misura tale che, unitamente alle previsioni dei flussi di cassa di entrate e spese in conto
capitale, al netto della riscossione e concessione di crediti (titolo IV delle entrate e titolo II delle uscite),
consenta il raggiungimento dellobiettivo programmatico del patto per gli anni 2012-2013 e 2014. Pertanto la
previsione di bilancio annuale e pluriennale e le successive variazioni devono garantire il rispetto del saldo
obiettivo.
Dalla verifica della coerenza delle previsioni annuali e pluriennali con il patto di stabilit interno risulta:
1. spesa corrente media 2006/2008
anno importo media
2006 3222
2007 3132
2008 3331 3228,333333

2. saldo obiettivo
2012 3222 15,60 504
2013 3132 15,40 497
2014 3331 15,40 497

3. saldo obiettivo con neutralizzazione riduzione trasferimenti
anno saldo obiettivo riduzione obiettivo da
trasferimenti conseguire
2012 504 322 182
2013 497 382 115
2014 497 382 115

4. Enti non virtuosi
2012 2013 2014
entrate correnti prev. accertamenti 4236 4252 4252
spese correnti prev. impegni 4106 4121 4121
Percentuale da applicare alla media spese correnti (comma6) 16 15,8 15,8
Saldo obiettivo 516 510 510
Riduzione trasferimenti c.2 art. 14 D.L. 78/2010 322 382 382
Saldo obiettivo enti non virtuosi 194 128 128

-dal prospetto allegato al bilancio gli obiettivi risultano cos conseguibili:
anno Saldo obiettivo
2012 194
2012 128
2014 128

L'apposito prospetto allegato al bilancio di previsione, per la parte relativa ai flussi di cassa, stato elaborato
dal settore finanziario in stretta collaborazione con il settore tecnico che ha indicato la tempistica dei
pagamenti in base alla programmazione delle spese del titolo II, in quanto sono stati analizzati, per quanto
15
riguarda la spesa, i pagamenti degli stati davanzamento di lavori gi autorizzati nonch i pagamenti
prevedibili sulle opere da realizzare negli anni 2012/2014, avendo riguardo al cronoprogramma del
programma triennale dei lavori pubblici, nonch alle opere programmate in conto capitale e stanziate nel
bilancio, ancorch non inserite nel programma opere pubbliche in quanto inferiori a . 100.000 di valore.
Le previsioni di incasso delle entrate del titolo IV e di pagamento delle spese del titolo II, dovranno essere
monitorate durante la gestione al fine di mantenere lobiettivo di rispetto del patto di stabilit interno.
16

VERIFICA ATTENDIBILITA E CONGRUITA DELLE PREVISIONI ANNO 2012
Ai fini della verifica dellattendibilit delle entrate e congruit delle spese previste per lesercizio 2012, alla
luce della manovra disposta dallente, sono state analizzate in particolare le voci di bilancio appresso
riportate.

ENTRATE CORRENTI
Entrate tributarie
Le previsioni di entrate tributarie presentano le seguenti variazioni rispetto alle previsioni definitive 2011 ed
al rendiconto 2010:
Rendiconto
Previsioni
definitive
esercizio
Bilancio
di
previsione
2010 2011 2012
I.C.I. 300.000 350.000 0
I.C.I. recupero evasione 48.996 90.000 90.000
Imposta comunale sulla pubblicit 7.100 7.000 7.000
Addizionale comunale sul consumo di energia elettrica 80.194 85.000
Addizionale I.R.P.E.F. 270.000 270.000 335.687
Compartecipazione I.R.P.E.F. 181.724 181.724 181.724
IMU 0 0 495.307
Imposta di soggiorno 0 0 0
Altre imposte 0 0 0
Categoria 1: Imposte 888.014 983.724 1.109.718
Tassa per l'occupazione degli spazi
ed aree pubbliche
Tassa rifiuti solidi urbani 0 0 0
Addizionale erariale sulla tassa smalt.rifiuti
Recupero evasione tassa rifiuti
Categoria 2: Tasse 910.731 915.658 923.455
Diritti sulle pubbliche affissioni
Fondo sperimentale di riequilibrio 0 0 0
Altri tributi speciali
Categoria 3: Tributi speciali e tributarie proprie
altre entrate tributarie proprie
Totale entrate tributarie 1.857.536 1.900.882 2.034.673
1.500
0 0 0
1.500 58.791




17
IMU
Per quanto riguarda lIMU il Comune con delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 29 marzo 2012 ha
stabilito, per quanto attiene alla prima casa, unaliquota pari al 5 per mille e per la seconda casa (e tutte le
altre tipologie) unaliquota pari all8,50 per mille. Per i fabbricati rurali, invece, unaliquota pari al 2 per
mille.

Addizionale comunale Irpef.
Il Consiglio Comunale ha previsto un aumento delladdizionale comunale dal 7 all8 per mille.
Il gettito previsto in 335.687 tenendo conto delle stime dei redditi dei cittadini pubblicate sul sito
ministeriale.

T.A.R.S.U.
Il gettito previsto in 908.455,39. stato determinato sulla base delle tariffe deliberate dallente.
La percentuale di copertura del costo pari al 100 %, come dimostrato nella tabella seguente:

Ricavi
- da tassa 790.318
- da addizionale 118.137
- da raccolta differenziata
- altri ricavi
908.455
Costi
- raccolta rifiuti solidi urbani e assimilati
- raccolta differenziata 310.000
- trasporto e smaltimento 275.000
- altri costi 323.455
908.455
100,00% Percentuale di copertura
Totale ricavi
Totale costi


T.O.S.A.P. (Tassa sulloccupazione di spazi ed aree pubbliche)
Il gettito della tassa sulloccupazione di spazi e aree pubbliche stato stimato in 15.000,00

Proventi da partecipazione allattrivit di accertamento tributario e contributivo

La previsione di euro 90.000,00 fondata sullandamento degli anni precedenti.

Contributo per permesso di costruire
E stata verificata la quantificazione dellentrata per contributi per permesso di costruire sulla base della
attuazione dei piani pluriennali e delle convenzioni urbanistiche attivabili nel corso del 2012.
I contributi per permesso di costruire sono calcolati in base: al piano regolatore (o PSC) approvato con
delibera n. 75 del commissario prefettizio del 25.07.2001; alle pratiche edilizie in sospeso; allandamento
degli accertamenti degli esercizi precedenti.
La previsione per lesercizio 2012, presenta le seguenti variazioni rispetto alla previsione definitiva 2009 ed
agli accertamenti degli esercizi precedenti:
Accertamento
2009
Accertamento
2010
Prev. definitiva
2011
Previsione
2012
150.202,00 124.649,00 150.000,00 150.000,00


18
Risorse relative al recupero dellevasione tributaria
Le entrate relative allattivit di controllo delle dichiarazioni subiscono le seguenti variazioni:

Rendiconto
2009
Rendiconto
2010
Prev. definitive
2011
Prev.2012 Prev.2013 Prev.2014
I.C.I. 36.811 48.996 60.000 60.000 60.000 60.000
T.A.R.S.U. 30.000 30.000 30.000 30.000
ALTRE 10.000 10.000 10.000 10.000

Trasferimenti correnti dallo Stato
Il gettito dei trasferimenti erariali stato previsto sulla base della comunicazione del Ministero dellInterno.

Contributi per funzioni delegate dalla regione
I contributi per funzioni delegati dalla Regione sono previsti in euro 12.389,00 e sono specificatamente
destinati per uguale importo nella spesa, come risulta dalla tabella prevista dal d.p.r. n. 194/96 riportante il
quadro analitico per funzioni, servizi ed interventi delle spese per funzioni delegate dalla regione
predisposta secondo le norme regionali ai sensi dellarticolo 165, punto 12, del Tuel.

Proventi dei servizi pubblici
Il dettaglio delle previsioni di entrata e spesa (o di proventi e costi) dei servizi dellente suddivisi tra servizi a
domanda individuale, servizi indispensabili e servizi diversi il seguente:
Asilo nido
Impianti sportivi
Mattatoi pubblici
Mense scolastiche 36000 70000 51 51
Stabilimenti balneari
Musei, pinacoteche, gallerie e mostre
Uso di locali adibiti a riunioni
Altri servizi
Totale 36000 70000 51 51
Il Consiglio ha proposto una percentuale complessiva di copertura dei servizi a domanda individuale nella misura del 51%

Sanzioni amministrative da codice della strada
I proventi da sanzioni amministrative sono previsti per il 2012 in 8.000,00 e sono destinati con atto G.C. n.
42 del 26/04/2012 per il 50% negli interventi di spesa alle finalit di cui agli articoli 142 e 208, comma 4, del
codice della strada, come modificato dalla legge n. 120 del 29/7/2010.
Titolo I spesa per euro 8.000,00
Lentrata presenta il seguente andamento:

Accertamento 2009 Accertamento 2010
Prev. def. 2011
Previsione 2012
10.838,00 2.665,00 3.000,00 8.000,00



19
La parte vincolata dellentrata (50%) risulta destinata come segue:
Tipologie di spese Impegni 2010
Prev. def. 2011
Previsione 2012
Spesa Corrente 2.665,00 3.000,00 8.000,00
Spesa per investimenti


Sulla base dei dati di cui sopra a fronte delle previsione di entrata per accertamento sanzioni previsto nella
spesa nessun fondo svalutazione crediti .

Cosap (Canone occupazione spazi ed aree pubbliche)
Il gettito del canone per il 2012 previsto in 15.000,00 sulla base degli atti di concessione in essere e di
quelli programmati per il 2012.

SPESE CORRENTI
Il dettaglio delle previsioni delle spese correnti classificate per intervento, confrontate con i dati del
rendiconto 2010 e con le previsioni dellesercizio 2011 definitive, il seguente:

Rendiconto
2010
Previsioni
definitive
2011
Bilancio di
previsione
2012
Incremento %
2012/2011
01 - Personale 1.225.767 1.212.933 1.142.373 -6%
02 - Acquisto beni di cons. e materie pr. 254.600 251.800 179.500 -29%
03 - Prestazioni di servizi 1.802.234 1.820.677 1.913.871 5%
04 - Utilizzo di beni di terzi 5.000 7.000 40%
05 - Trasferimenti 118.886 94.144 98.644 5%
06 - Interessi passivi e oneri finanziari 173.432 167.455 161.469 -4%
07 - Imposte e tasse 71.188 161.337 209.928 30%
08 - Oneri straordinari gestione corr. 6.500 #DIV/0!
09 - Ammortamenti di esercizio #DIV/0!
10 - Fondo svalutazione crediti #DIV/0!
11 - Fondo di riserva 25.429 28.809 25.068 -13%
3.678.036 3.742.155 3.737.853 -0,11%
Classificazione delle spese correnti per intervento
Totale spese correnti


Spese di personale

La spesa del personale prevista per lesercizio 2012 in 1.142,373,00. riferita a n. 33 dipendenti, pari a
34.617,00. per dipendente, tiene conto della programmazione del fabbisogno, del piano delle assunzioni e
dei vincoli disposti dallart. 76 del D.l. 112/2008 sulle assunzioni di personale; dellobbligo di riduzione della
spesa di personale disposto dallart. 1 comma 557 ( o 562 per gli enti non soggetti al patto di stabilit) della
20
legge 296/2006; degli oneri relativi alla contrattazione decentrata previsti per euro 139.041,29 pari al 12,17%
delle spese dellintervento 01.
Lorgano di revisione ha provveduto, ai sensi dellarticolo 19, punto 8, della legge 448/01, ad accertare che i
documenti di programmazione del fabbisogno di personale siano improntati al rispetto del principio di
riduzione complessiva della spesa, previsto dallarticolo 39 della legge n. 449/97.
Gli oneri della contrattazione decentrata previsti per gli anni dal 2012 al 2014, non superano il
corrispondente importo impegnato per lanno 2010 e sono automaticamente ridotti in misura proporzionale
alla riduzione del personale in servizio, come disposto dallart.9 del d.l. 78/2010.
Lente ha previsto per gli anni dal 2012 al 2014 la riduzione del trattamento economico complessivo
superiore a 90.000 euro come disposto dallart.9, comma 2 del d.l. 78/2010.
Il trattamento economico complessivo previsto per gli anni dal 2012 al 2014 per i singoli dipendente, ivi
compreso il trattamento economico accessorio, non supera il trattamento economico spettante per lanno
2010, come disposto dallart.9, comma 1 del d.l. 78/2010.
Lente ha esternalizzato il servizio mensa e quello di trasporto pubblico. In proposito, rilevato che lEnte con
delibera del Consiglio Comunale n.5 del 18.11.2011 ha presto atto della pronuncia della Corte dei Conti
n.2/2011, lOrgano di revisione raccomanda di attenersi, con maggiore scrupolosit, alle indicazioni
contenute nella suddetta pronuncia.


21

Limitazione spese di personale
Le spese di personale, come definite dallart.1, comma 557 (o comma 562) della legge 296/2006, subiscono la
seguente variazione:

anno Importo
2010 1.216.578,00
2011 1.208.431,00
2012 1.142.373,00
2013 1.142.373,00
2014 1.142.373,00

Tali spese sono cosi distinte ed hanno la seguente incidenza:

Rendiconto
2010
Bilancio di
previsione
2012
intervento 01 1.123.097 1.066.173
intervento 03
irap 85.334 76.200
altre da specificare
Totale spese di personale 1.208.431 1.142.373
spese escluse
Spese soggette al limite(comma 557 o 562) 1.208.431 1.142.373
spese correnti 3.639.482 3.737.853
incidenza sulle spese correnti 33,20 30,56

Limitazione trattamento accessorio
Lammontare delle somme destinate al trattamento accessorio previste in bilancio non superano il
corrispondente ammontare dellesercizio 2010 ridotto annualmente in misura proporzionale alleventuale
riduzione del personale in servizio come disposto dal comma 2 bis dellart.78 del d.l. 78/2010.

Spese per incarichi di collaborazione autonoma ( art.46 legge 133/08)
Spese per acquisto beni, prestazione di servizi e utilizzo di beni di terzi
In relazione ai vincoli posti dal patto di stabilit interno, dal piano triennale di contenimento delle spese di
cui allart.2, commi da 594 a 599 della legge 244/07 e delle riduzioni di spesa disposte dallart. 6 del d.l.
78/2010 la previsione per lanno 2012 stata ridotta di euro 66.058 rispetto alla previsione definitiva per
lanno 2011 e di euro 74.205 rispetto al rendiconto 2010.
In particolare le previsioni per lanno 2012 rispettano i seguenti limiti:
tipologia spesa Rendiconto
2009
Riduzione
disposta
limite Previsione 2012
Studi e consulenze 12.400,00 80% 2.480,00 0
Relazioni pubbliche,convegni,mostre,
pubblicit e rappresentanza
1.999,48 80% 399 2.100,00
Sponsorizzazioni 0 100% 0 0
Missioni 2.981,61 50% 1.490,80 1.500,00
formazione 3.733,00 50% 1.866,00 3.890,00
22
Acquisto,manutenzione,noleggio,
esercizio autovetture
31.991,15 20% 25.592,92 7.000,00


Fondo di riserva
La consistenza del fondo di riserva ordinario rientra nei limiti previsti dallarticolo 166 del tuel ed in quelli
previsti dal regolamento di contabilit ed pari al 0,67. % delle spese correnti.
23

ORGANISMI PARTECIPATI
Nel corso del 2011 lente ha provveduto ad esternalizzare i seguenti servizi: mensa e trasporto pubblico
Per lanno 2012, lEnte prevede di esternalizzare i seguenti servizi: mensa e trasporto pubblico, per un costo
complessivo di 190.000,00. In particolare, per il servizio mensa stato previsto un costo complessivo di
70.000,00 e per il trasporto di 120.000,00.
LOnere a carico del bilancio del Comune per i servizi esternalizzati agli organismi partecipati nel bilancio
2012 pari ad 11.315,00 ed cos ripartito:
- Ente Ambito Sele 7.072;
- Magna Grecia, 2.500
- Consorzio Bacino SA/2 1.743
- LEnte ha proceduto alla ricognizione delle partecipazione che risultano essere le seguenti:
N. Partecipazioni Forma giuridica Oggetto sociale Quota
%
1 Ente di ambito Sele Consorzio Gestione risorse idriche 0,831
2 Asmez Ente senza fine di lucro a
maggioranza pubblica
Consorzio Assistenza, consulenza e
supporto agli enti locali
0,13
3 Asmenet Societ consortile a
responsabilit limitata
Consorzio Servizi a cittadini, imprese e
enti
0,7
4 Consorzio Comuni Bacino
Salerno 2 in liquidazione
Consorzio Raccolta e smaltimento rifiuti
5 Asis Reti e Impianti SpA Societ per Azioni Gestione degli impianti idrici 1,30%
6. Asis Azienda Servizi idrici
integrati
Societ per Azioni Gestione dei servizi idrici 1,30%
7 Magna Graecia Societ consortile arl Servizi per finanziamenti 5,16%
8 Talenti Societ consortile Promozione filiera bufalina 1,04

SPESE IN CONTO CAPITALE
Lammontare della spesa in conto capitale, pari a 2.861.098,56, pareggiata dalle entrate ad essa destinate
nel rispetto delle specifiche destinazioni di legge, come dimostrato nel punto 5 delle verifiche degli equilibri .

Indebitamento
Le spese dinvestimento previste nel 2012 sono finanziate con indebitamento per .
cos distinto:

- euro 2.239.459,56 con assunzione di mutui con contributo Regionale
- Euro..468.919,00 da alienazione immobili;
- Euro 2.720,00 da alienazione loculi;

Investimenti senza esborsi finanziari
Oltre agli investimenti previsti nel bilancio, sono programmati per lanno 2012 altri investimenti senza
esborso finanziario come segue:
- per euro 150.000,00 opere a scomputo di permesso di costruire


24

INDEBITAMENTO
Lammontare dei prestiti previsti per il finanziamento di spese in conto capitale risulta compatibile per
lanno 2012 con il limite della capacit di indebitamento previsto dallarticolo 204 del Tuel come modificato
dallart.8 della legge n. 183/2011, come dimostrato dal calcolo riportato nel seguente prospetto.
Verifica della capacit di indebitamento
Entrate correnti (Titoli I, II, III) Rendiconto 2010 Euro 3.895.723
Limite di impegno di spesa per interessi passivi (8%) Euro 311.657,81
Interessi passivi sui mutui in ammortamento e altri debiti Euro 130.626
Incidenza percentuale sulle entrate correnti % 3,35%
Importo impegnabile per interessi su nuovi mutui Euro 181.032

Lincidenza degli interessi passivi compresi quelli derivanti da garanzie fideiussorie prestate, sulle entrate
correnti del penultimo rendiconto precedente o su quelle previste cos prevista in relazione anche ai limiti
di cui al citato art. 204 del Tuel;

2012 2013 2014
Interessi passivi 130.626,00 130.626,00 130.626,00
% su entrate correnti 3,55 3,55 3,55
Limite art.204 Tuel 8% 6% 4%

Interessi passivi e oneri finanziari diversi
La previsione di spesa per interessi passivi e oneri finanziari diversi, pari a 130.626,00 congrua sulla base
del riepilogo predisposto dal responsabile del servizio finanziario dei mutui e degli altri prestiti contratti a
tuttoggi e rientra nel limite di indebitamento previsto dallarticolo 204 del Tuel come modificato dallart.8
della legge 183/2011.

Lindebitamento dellente subisce la seguente evoluzione:

residuo debito 4.615.959 5.925.169 5.838.443 5.670.988 7.748.979 7.587.330
nuovi prestiti 1.456.488 38.704 2.239.460
prestiti rimborsati 147.278 125.430 167.455 161.469 161.649 161.649
estinzioni anticipate -
totale fine anno 5.925.169 5.838.443 5.670.988 7.748.979 7.587.330 7.425.681
abitanti al 31/12 0
debito medio per abitante 6901 7010 7088 7088 7088 7088


Gli oneri finanziari per ammortamento prestiti ed il rimborso degli stessi in conto capitale registra la
seguente evoluzione:

anno 2009 2010 2011 2012 2013 2014
oneri finanziari 146.345 173.432 166.665 161.469 161.469 161.469
quota capitale 147.278 125.430 125.430 130.626 130.626 130.626
totale fine anno 293.623 298.862 292.095 292.095 292.095 292.095




25

Anticipazioni di cassa
E stata iscritta in bilancio nella parte entrate, al titolo V, e nella parte spesa, al titolo III, una previsione per
anticipazioni di cassa nel limite del 25% delle entrate correnti previsto dalle norme vigenti, come risulta dal
seguente prospetto:
Entrate correnti (Titolo I, II, III) Euro 3.868.480
Anticipazione di cassa Euro 258.228
Percentuale 6,68%


VERIFICA ATTENDIBILITA E CONGRUITA BILANCIO PLURIENNALE 2012-2014
Il bilancio pluriennale redatto in conformit a quanto previsto dallarticolo 171 del Tuel e secondo lo
schema approvato con il d.p.r. n. 194/96 .
Il documento, per la parte relativa alla spesa, articolato in programmi, titoli, servizi ed interventi.
Le spese correnti sono ripartite tra consolidate e di sviluppo.
Gli stanziamenti previsti nel bilancio pluriennale, che per il primo anno coincidono con quelli del bilancio
annuale di competenza, hanno carattere autorizzatorio costituendo limiti agli impegni di spesa.
Le previsioni di entrata e di spesa iscritte nel bilancio pluriennale tengono conto:
dellosservanza dei principi del bilancio previsti dallarticolo 162 del Tuel e dei postulati dei principi
contabili degli enti locali e del principio contabile n. 1;
dei mezzi finanziari destinati alla copertura delle spese correnti e al finanziamento delle spese di
investimento;
della dimostrazione della capacit di ricorso alle fonti di finanziamento ai sensi dellarticolo 204 del Tuel;
del tasso di inflazione programmato;
degli impegni di spesa gi assunti ai sensi dellarticolo 183, commi 6 e 7, dellarticolo 200 e dellarticolo
201, comma 2, del Tuel;
delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare presentate allorgano consiliare
ai sensi dellarticolo 46, comma 3, del Tuel;
del piano generale di sviluppo dellente;
delle previsioni contenute nel programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici;
delle previsioni contenute negli strumenti urbanistici;
dei piani economici-finanziari approvati e della loro ricaduta nel triennio;
della manovra tributaria e tariffaria deliberata o attuabile in rapporto alla normativa vigente;
della programmazione triennale del fabbisogno di personale di cui allart. 91 del Tuel;
del rispetto del patto di stabilit interno;
del piano delle alienazioni e valorizzazione del patrimonio immobiliare;
delle riduzioni dei trasferimenti e dei vincoli sulle spese di personale.
(eventuale)

Le previsioni pluriennali 2012-2014, suddivise per titoli, presentano la seguente evoluzione:


26
Previsione
2012
Previsione
2013
Previsione
2014
Totale triennio
Titolo I 2.034.673 2.046.710 2.046.710 6.128.094
Titolo II 1.348.380 1.334.896 1.334.896 4.018.173
Titolo III 485.426 489.465 489.465 1.464.357
Titolo IV 2.839.304 150.000 150.000 3.139.304
Titolo V 280.023 258.228 258.228 796.479
Somma 6.987.807 4.279.300 4.279.300 15.546.406
Avanzo presunto
Totale 6.987.807 4.279.300 4.279.300 15.546.406
Previsione
2012
Previsione
2013
Previsione
2014
Totale triennio
Titolo I 3.737.853 3.740.445 3.740.445 11.218.743
Titolo II 2.861.098 150.000 150.000 3.161.098
Titolo III 388.854 388.854 388.854 1.166.562
Somma 6.987.805 4.279.299 4.279.299 15.546.403
Disavanzo presunto
Totale 6.987.805 4.279.299 4.279.299 15.546.403
Entrate
Spese

Le previsioni pluriennali di spesa corrente suddivise per intervento presentano la seguente evoluzione:

Previsioni
2012
Previsioni
2013
var.%
Previsioni
2014
var.%
01 - Personale 1.142.373 1.153.782 1,00 1.153.782
02 - Acquisto di beni di consumo e materie prime 179.500 180.733 0,69 180.733
03 - Prestazioni di servizi 1.913.871 1.899.310 -0,76 1.899.310
04 - Utilizzo di beni di terzi 7.000 7.000 7.000
05 - Trasferimenti 98.644 99.570 0,94 99.570
06 - Interessi passivi e oneri finanziari 161.469 163.084 1,00 163.084
07 - Imposte e tasse 209.928 211.899 0,94 211.899
08 - Oneri straordinari della gestione corrente
09 - Ammortamenti di esercizio
10 - Fondo svalutazione crediti
11 - Fondo di riserva 25.068 25.068 25.068
3.737.853 3.740.446 0,07 3.740.446
Classificazione delle spese correnti per intervento
Totale spese correnti
Per quanto riguarda le spese di personale stato previsto un andamento coerente con quanto indicato
nellatto di programmazione triennale del fabbisogno e con la rideterminazione della pianta organica
dellente.

La spesa in conto capitale prevista nel bilancio pluriennale risulta cos finanziata:



27
Coperture finanziarie degli investimenti programmati
Previsione 2012 Previsione 2013 Previsionne 2014 Totale triennio
Titolo IV
Alienazione di beni 471.639 471.639
Trasferimenti c/capitale Stato
Trasferimenti c/capitale da enti pubblici
Trasferimenti da altri soggetti 150.000 150.000 150.000 450.000
Totale 621.639 150.000 150.000 921.639
Titolo V
Finanziamenti a breve termine
Assunzione di mutui e altri prestiti 2.239.460 2.239.460
Emissione di prestiti obbligazionari
Totale 2.239.460 2.239.460
Avanzo di amministrazione
Risorse correnti destinate ad investimento
Totale 2.861.099 150.000 150.000 3.161.099

a) finanziamento con alienazione di beni immobili
I proventi previsti sono attendibili in relazione alla identificazione dei beni immobili da cedere ed alle
stime del valore di mercato effettuate dallente;
b) trasferimenti di capitale
I trasferimenti di capitale previsti sono attendibili
c) finanziamenti con prestiti
- euro 2.239.460 con assunzione di mutui
- con cartolarizzazione ( specificare il tipo).

Le risorse derivanti da indebitamento sono integralmente destinate a spese dinvestimento.

OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI
Lorgano di revisione a conclusione delle verifiche esposte nei punti precedenti considera:

a) Riguardo alle previsioni parte corrente anno 2012

Congrue le previsioni di spesa ed attendibili le entrate previste sulla base delle risultanze del rendiconto
2010; della ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri effettuata ai
sensi dell'art. 193 del Tuel; della valutazione del gettito effettivamente accertabile per i diversi cespiti
dentrata; degli effetti derivanti da spese disposte da leggi, contratti ed atti che obbligano giuridicamente
lente; degli effetti derivanti dalla manovra finanziaria che lente ha attuato sulle entrate e sulle spese; dei
vincoli sulle spese e riduzioni dei trasferimenti erariali; dei vincoli disposti per il rispetto del patto di
stabilit interno e delle norme relative al concorso degli enti locali alla realizzazione degli obiettivi di finanza
pubblica.
In proposito, considerato quanto osservato dallo scrivente organo di revisione nelle precedenti relazioni ai
consuntivi 2010 e 2011, nonch di quanto gi segnalato dalla Corte dei Conti con prot. 7304 del 17.11.2010 e
con pronuncia n. 3/2011, si invita il Consiglio a tenere in debita considerazione i rilievi in precedenza mossi
al fine di provvedere, quanto prima, ad adottare i necessari interventi correttivi.
Inoltre, si ritiene che le previsioni di entrata e spesa corrente, pur complessivamente attendibili e congrue,
vanno costantemente monitorate, adottando immediati provvedimenti di riequilibrio nel caso si rivelassero
eccedenti o insufficienti per mantenere l'equilibrio economico-finanziario complessivo.


b) Riguardo alle previsioni parte corrente pluriennali

Attendibili e congrue le previsioni contenute nel bilancio pluriennale in quanto rilevano: i riflessi delle
decisioni gi prese e di quelle da effettuare descritte nella relazione previsionale e programmatica e nel
programma triennale del fabbisogno di personale; gli oneri indotti delle spese in conto capitale; gli oneri
derivanti dalle assunzioni di prestiti.
28
c) Riguardo alle previsioni per investimenti

Conforme la previsione dei mezzi di copertura finanziaria e delle spese per investimenti, allelenco annuale
degli interventi ed al programma triennale dei lavori pubblici, allegati al bilancio.
Coerente la previsione di spesa per investimenti con il programma amministrativo, il piano generale di
sviluppo dellente, il piano triennale dei lavori pubblici e la programmazione dei pagamenti, ritenendo che
la realizzazione degli interventi previsti per lanno 2012 sar possibile a condizione che siano concretamente
reperiti i finanziamenti individuati.

d) Riguardo agli obiettivi di finanza pubblica (patto di stabilit)
Con le previsioni contenute nello schema di bilancio, lente pu conseguire negli anni 2012, 2013 e 2014, gli
obiettivi di finanza pubblica.

e)Riguardo ai proventi per rilascio permesso di costruire.
Tenuto conto che laccertamento di tale particolare entrate dipende dalla richieste di costruire il cui
andamento influenzato dallandamento del mercato immobiliare si ritiene necessario impegnare le spese
corrispondenti solo al momento dellaccertamento della entrata.

f) Riguardo agli organismi partecipati
Sebbene la rilevanza degli organismi sia minima, lente dovrebbe dotarsi delle procedure di controllo atte ad
impostare e monitorare i processi decisionali in corso nelle societ partecipate direttamente ed
indirettamente e degli altri organismi a cui sono stati affidati servizi e funzioni, al fine di essere
tempestivamente a conoscenza delle evoluzioni gestionali, economiche e patrimoniali.

g) Riguardo al sistema informativo contabile
Lorgano di revisione, al fine di consentire il controllo delle limitazioni disposte, ritiene necessario che il
sistema informativo contabile sia organizzato per la rilevazione contestuale delle seguenti spese: spese di
personale come individuate dallart.1 comma 557 (o 562) della legge 296/06, spese per incarichi di
collaborazione autonoma ( art.46 legge 133/08); spese sottoposte ai limiti di cui allart.6 del d.l. 78/2010.

CONCLUSIONI
In relazione alle motivazioni specificate nel presente parere, richiamato larticolo 239 del Tuel e tenuto conto:
del parere espresso dal responsabile del servizio finanziario
delle variazioni rispetto allanno precedente
lorgano di revisione:
- ha verificato che il bilancio stato redatto nellosservanza delle norme di legge, dello statuto dellente,
del regolamento di contabilit, dei principi previsti dallarticolo 162 del Tuel, dei postulati dei principi
contabili degli enti locali e del principio contabile n. 1 degli enti locali;
- ha rilevato la coerenza interna, la congruit e lattendibilit contabile delle previsioni di bilancio e dei
programmi e progetti;
- ha rilevato la coerenza esterna ed in particolare la possibilit con le previsione proposte di rispettare i
limiti disposti per il patto di stabilit e delle norme relative al concorso degli enti locali alla realizzazione
degli obiettivi di finanza pubblica
ed esprime, pertanto, parere favorevole sulla proposta di bilancio di previsione 2012 e sui documenti
allegati, invitando altres lEnte a seguire le raccomandazioni contenute nella presente e nelle precedenti
relazioni.

Il Revisore Unico
Luca Sensini