Sei sulla pagina 1di 5

Corriere del Mezzogiorno Sabato 28 Luglio 2012

Napoli
Il processo

NA

La polemica Salvatore Guerriero ha chiesto un incontro urgente al nuovo comandante Attilio Auricchio

Vigili, basta con i favoritismi


La controffensiva del leader dello Snavu: ora devono ascoltarci
NAPOLI Favoritismi, poteri forti, trasferimenti punitivi e intimidazioni. E un fiume in piena Salvatore Guerriero, leader provinciale dello Snavu, tornato alla guida del sindacato dopo dieci anni di politica attiva in seno al Pd. Usa parole forti e toni decisi per tornare a cavalcare londa della rappresenzanza sindacale dei lavoratori, quelli veri, che ci hanno chiesto di tornare ad essere il loro punto di riferimento e di farli uscire allo scoperto. Con Ernesto Marra, referente regionale, Guerriero dunque intende riportare in auge lo Snavu, la sigla che dal 1993 al 2001 a Napoli contava oltre lottanta per cento di adesioni da parte dei poliziotti municipali di Napoli. E, da ex consigliere comunale, da di non poter portare avanti rivendicazioni economiche. Abbiamo chiesto di incontrare il comandante Attilio Auricchio che, peraltro, si dimostrato disponibile ad ascoltare tutti i sindacati dice . Ma non chiederemo soldi. Sappiamo che le casse del Comune sono in una situazione particolare e, dunque, abbiamo segnalazioni di altro tipo. Quali sono? Vogliamo richiamare lattenzione sulloccasione persa dellAmericas cup. Si potevano dotare ricorda gli uomini di vestiario e attrezzature, ma non stato fatto. Altro fronte aperto la notifica dei verbali a mano. Anche qui tante chiacchiere e niente fatti. Infine il pagamento dei servizi fatti dai vigili per i privati. I due concerti di piazza Plebiscito avrebbero potuto portare molti soldi in cassa, ma non successo. Perch, effettivamente, non stato dato alcun corso alla delibera approvata lo scorso marzo su proposta dellex assessore Giuseppe Narducci relativa al pagamento degli agenti che su base volontaria effettuano servizi extra riferiti ad esigenze non pubbliche. Dunque viabilit per matrimoni, ma anche per eventi di grande rilievo. E i concerti di Ligabue e della Pausini certo potevano essere un inizio in questo senso avverte Guerriero. Lo Snavu punta inoltre ad eliminare il rischio di incrostazioni territoriali e ricorda che ci sono capi che insistono nelle stesse zone de decenni e chiede anche di eliminare i conflitti di interesse, favorendo le rotazioni. Molti capi sono anche sindacalisti, e questo non va bene. Il nuovo leader dello Snavu riferisce di intimidazioni di cui i nuovi iscritti al sindacato quasi duecento in pochi giorni sono stati fatti oggetto. dialogo e che ho risposte che credo possano essere in linea con una serie di aspettative. Certo saranno ridotti i costi, e non solo sul fronte della polizia municipale, ma senza sacrificare alcun servizio. E, a questo proposito, ieri il sindaco de Magistris che peraltro ha la delega alla polizia municipale ha incontrato i dirigenti a tempo determinato del Comune, tornati ad essere funzionari a seguito dello sforamento del 3 per cento del rapporto fra spesa cor-

Montefibre, sette condanne per un solo decesso I morti erano 88


NAPOLI Si concluso con una raffica di assoluzioni il processo per i veleni della Montefibre di Acerra. Sette degli otto imputati sono stati condannati a un anno e otto mesi, pena sospesa, per lomicidio colposo di uno solo degli 88 operai, Francesco Capretto; assolti per gli altri 87 casi (due le prescrizioni, per i restanti 85 il fatto non sussiste). Tutti gli otto imputati sono poi stati assolti dallaccusa di disastro colposo. Il giudice Daniela Critelli per ha riconosciuto il danno esistenziale agli operai sopravvissuti, che si erano costituiti parti civili. Montefibre stata condannata a risarcire in solido con gli imputati. I condannati sono gli ex dirigenti Giovanni Elefante, Luigi Patron, Roberto Paolantoni, Gennaro Ferrentino e Giuseppe Starace e i medici aziendali Ottavio Bolchini e Roberto Sparano; assolto da tutti i reati lex dirigente Raffaele Grieco, assistito dagli avvocati Stefano Montone e Mario Zanchetti. I familiari di Francesco Capretto erano assistiti dagli avvocati Alfredo Sorge, Dario Bosco e Alba DAntonio. Secondo limpostazione accusatoria, gli imputati non avevano assunto, ognuno per le rispettive responsabilit, misure idonee ad evitare l'esposizione degli operai alle micidiali polveri di amianto. Esposizione avvenuta fino al giugno del 2004, anno in cui la Montefibre la principale societ mondiale nella produzione e vendita di fibre acriliche e poliestere ha cessato ogni attivit nel comune di Acerra. Il processo ha avuto un iter tormentato: da qui le numerose prescrizioni. Il rinvio a giudizio era stato disposto nellaprile del 2006.

In strada
Attilio Auricchio, neo comandante della polizia municipale di Napoli, ha annunciato che porter pi pattuglie appiedate in strade

Il sindacalista

dovevano far pagare agli Si


organizzatori degli eventi del Plebiscito i servizi svolti dalla polizia municipale relativamente ai concerti di Ligabue e Pausini La deliber c, ma non ha avuto corso. Peccato, stata una bella occasione sprecata

Il sindaco ha perfettamente ragione aggiunge qualcosa non ha funzionato. I trasferimenti effettuati per punizione, le intimidazioni, gli squilibri. Nel Corpo vige un sistema che privilegia pochi e favorisce solo alcune sigle sindacali. Noi vogliamo svolgere il nostro luogo, semplicemente sindacare. E garantire pari dignit per tutti. Nelle prossime ore dunque la formalizzazione della richiesta di incontro al nuovo capo del Corpo Attilio Auricchio che ha ribadito lintenzione di porsi nei confronti delle forze sindacali con un atteggiamento aperto. Chi mi conosce sa che non mi sottraggo al

rente e spesa del personale. E fondamentale ha detto il sindaco non perdere le vostre motivazioni e continuare ad avere il vostro contributo in questo momento difficile, che non deve vedere predominare la rassegnazione o lo scoramento. Stiamo lavorando a riequilibrare la macchina comunale, che ha risentito della penalizzazione dovuta allo sforamento. Ho puntato tutto sulla valorizzazione delle risorse interne e dunque su di voi che siete le gambe di questa riforma che pu portare a maggiore efficienza.

Anna Paola Merone @annapaolamerone


RIPRODUZIONE RISERVATA

T. B.
RIPRODUZIONE RISERVATA