Sei sulla pagina 1di 3

TEGGF

I molti vantaggl dellamediazLone


flrrenrln \JIv g l"L1w qrrr.ro \</ un contenzioso esiste una strada alternativa che evita di andare in tribunaie, riducendo
t-l-ct""t

a?

rli rrnnearYrLrglL4 Cr farnrri \-,{.1 \/\J_I,19V 1al1v^ LglIIp.[

e costi, In base alle nuove regole fare ricorso alla mediazione diventa,
inl rnnlfi neq nh^'lrv:fnrin'' rt t-rr\JlLJ. \/(r|)r, \JUUtlg ctLlJl L\,,

per esempio
nelie hti di condominio,
Le domande p:ima di riv*iqersi ;x ribunai* sono sempre le stesse: "Vale la pena fare causa o e meglio lasciar perdere?";

"Se ho ragione, quanto tempo passer prima che sia riconosciuto il mio diritto?"; "Quanto dovr spendere per l'avvocato e le spese processuali?"; "Mi rimborseranno le spese oppure no?". Le risposte cambiano per n base alle situazioni.

facendo riferimento a norme e codici, il secondo ha invece come scopo principale quello di trovare un compromesso tra le opposte ragioni, n modo da sbloccare la situazione. Tenter quindi soprattutto di e $*vlr'!ecril r:ntran.:h* !r ;:arti a far* u* p*ss* inefi*tr*, magari sacrificando alcune delle rispettive ragioni a una soluzione

DUE TIPI, DUE PROCEDURE


Esistono la med iazione "facilitaliva " - deflniia anche amichevole - e quella

"valutativa", che awiene solo in seguito.


su inrziativa dei mediatore lse lo i'rtiene cppoftunoi e rn ogni caso se c' richiesta da entrambe le padi. La medrazione faciiitaiiva vede I'inlermediario in una posizione un po' defilata:far in modo di ricercare ie motivazioni che sono aila base del conflitto e difornire tutte le inlormazioni necessarie alle parti, ivi comprese quelle di legge, perche raggiungano un accordo 0 un compromesso con scelle autsnome, Se I'accordo amichevoie non si raggiunge, il mediatore deve in{ormare ie parti della possibilil di una mediazione vaiutativa, cio una proposta di accordo

reWffiW

per te iiti **n**c*!::i;:il divenuto obbligatorio tentare una

raggiunta in breve e con poca spesa. Ecco dove sta sostanzialmente il punto
stesso tempo quello

di forza e allo

di

de-

conclliazione prima di andare in causa (lo stesso discorso vale-per i contenziosi relativi alie polizze auto). Ci significa che, se prima non si tenta di trovare un accordo davanti a un organismo qualificato (non

bolezza della mediazione. Nel caso abbia un esito positivo questa soluzione rallilre -

:**t* xn *ctrvcie ri:p*rn:r*,

sia per lo

composto da giudici, ma da professionisti qualificati), non sar pi possibile fare causa. Naturalmente il fatto.di conciliarsi o meno resta una scelta volontaria delle parti coinvolte nella controversia che pr:tra *vrntuaimer:t* pr*s*guiie i* qiudie!*.
dove gli arbitri vengono investit concordemente del ruolo di

Stato sia per il cittadino: si spender meno e si attender un massimo di quattro mesi per giungere a una conclusione. Se invece fallisce, e un aggravio di tempo e denaro: di fatto allunga la procedura di quattro mesi e occorre poi comunque rivolgersi al
tribunale.

da lui stesso redatta per iscritto, nonch delle sue conseguenze sulle spese. Le parti deyono far pervenire al mediatore

l'accettazione o il rifiuto entro 7 giomi.


sempre per iscritto:anche in caso dr accordo non raggiunto, rl mediatore forma processo verbale sottoscritto da lui e dalle partr, con l'indicazione della orooosta.

redigere Lrn "lodo" che sostituisce la sen-

0ccorre considerare che tra ii giildic.* * il nrrdia?ore *siste xn'inrp*rta*t* dif. f*re*aa. Il primo decide in base alla legge,
ln collaborazione con Giorgio Granello, py"esidente nazionale Federamminstratori/Confappi,

lanzs rlal nirev,uu. riaa Y'

Tel.

02/33105242
*",",X1.ti:g

167

I,EGGE

QUAL T f ITER DEL PROCTDIMENTC


Fn rlatr grirr:* **li*q*ie gli avvocati sono tenuti a informare per iscritto i propri clienti riguardo alla necessit d ricorrere
ovviamente, resta possibile concordare una
scelta comune.

SPESE PROCESSUALI:
LE

alla mediazione/ pena sanzioni. il documento informativo deve essere sottoscritto dal cliente e allegato ail'atto introduttivo di un eventuale gi udizio futuro. r La domanda di mediaziont va presentata presso un organlsmo abilitato iscritto in un apposito elenco istituito con decreto del Ministero della gustizia. 0ltre ai suggerimenti dell'avvocato, ci si pu informare su Internet oppure rivolgersi al Tribunale. La domanda non ha una forma particolare: deve pero. contenere l'organismo prescelto, le parti in lite, l'oggetto e le ragion della pretesa, il suo importo economco (se non e faci le determinarlo, ci penser l'organismo ).

La durata del procedimento di mediazlone rsn suo st,Fe:"are i ;tr ilesi e il termine decorre dal deposto della domanda (nel caso di mediazioni chiesta da giudice, conta la "data di partenza" da lu decisa). r Sulle iiti e nndami*iat! non esiste ancora chiarezza su un punto: con quale maggioranza l'amministratore (che ha per legge la rappresentanza in giudizio) possa essere
incaricato di "trattare" e con quale maggioranzasi pu ratficare il suo operato, se vene raggiunto un accordo. La tesi pi seguita che occorrano in entramb i casi gli stessi voti previsti per le liti co ia *rag63*fanza

PAGA CHIVINCE

Se le partisiconciliano, in linea

di principio ciascuna Paga le proprie spese, salvo che si sia diversamente convenuto nel verbale di conciliazione; se viceversa si procede in giudizio ''scatta" un nuovo meccanismo.

Nel caso la decisione del giudice

c0fftsp0nda interamente al conlenuto della proposta, la parte vincilrice


e costretta a pagare sia le Proprie

spese sia quelle della parte perdente. Deve inoltre versare

un'ulteriore

i,i \j*tuiihrA ;rr,1^r i: jA:*q I


All'atto di presentazione della domanda,
il

responsabile dell'organismo deve designare un mediatore e 9!s:ar* i! prim* ir:e c*trc tra i* ::arti che dovrebbe in teoria avvenire entro e non oltre 15 gorni dal deposito della domanda stessa, anche se nei fatti i tempi spes-

(almeno met dei millesim). ll problema che si dovrebbero tenere, in poco tempo e rspettando i tempi di convocazione, ben due assemblee. Pare pi corretta un'altra tesi: solo per la ratifica dell'accordo necessario il voto condominiale.

d*i ccfidsrni:':i iltervc*uti !n a*:*rnbiea

somma a titolo di contributo unificato: in tal caso le spese


c0mprendono anche quano dovuto per la mediazione.

e Se la corrispondenza
tra la decisione del giudice
e la proposta del mediatore non perfella, il giudice pu comunque decidere che si applichi questa regola, motivandola con ragioni gravi ed eccezionali.

so raddoppiano. La comunicazione all'altra o alle altre parti coinvolte puo essere fatta dall'organismo che gestisce ia conciliazione,
ma anche da chi ha presentato l'istanza.Tra i due litiganti a prevalere la scelta dell'organismo operata da chi s muove per primo nell'inviare questa comunicazione; anche se,

COSTI BASE

QUELLIAGGIUNTIVI
ALLE CIFRE DELLATABELLA
vann0 quasi sempre aggiunti 30 euro atitolo di dritli di segreteria. esenle soio ch ha i requis,ti per il gratuito patrocinio e, in aicuni

Riportiamo, nella tabella qui sotto, i costi fissati per legge per ia mediazione obbligatoria.

verbale di ccnciiiazione, qualora eccedano i importo di 50mila euro. In certi casi puo essere

VALOFE DELLA LITE

Mediazione baset
52

Mediazione
a buon fine
65 130

casi. ii consumalote neile ccntroversie con r orofessionisti

Fino a 1.000 euro


1

rgolate oai codice del consumo.

.001-5.000-

104

Se si

assislili da un

necessario nominare un perito estemo all'organisrno di conciliazrone, sopraitutlo se ra causa prevede competenze specifiche: un coslc aggtuniivo da concorcare ra le oaft e I organismo stessc. Allo scopo dl agevolare la mediazione, il decrelo legislattvo ha stabilito la totale esenzione rlalie spese di bollo degli att di concrliazione nonche l esenztone dall'imposta di registro per un :moorto pari a S0mila euro

5.001-10.000

192
288 480 800

240
360 600 1.000 1.500 2.850 3.900 6.900

awocato, cosa non ohbligatona ra equenle. bis0gna pagare ra sua


consulenza secondo

10.001-25.m0
25.001-50.000
50.001 -250.000 250.001 -500.000

te

rndennih

in materia siragiudiziaie" prevrste dai relativi tanffari.

1.200

.0uando

s00.001-2.500.000 2.500.001-5.000.000

2.280
3.120 5.520

la coaciliazione s{ocia in un confatto. ci sono cost vivi e burocratici a esso connesst isi censi alla lrascrizione
c alla modifica di una servitur.

oltre 5.000.000
"

lmporti rducibili, se l organismo di mediazione lo prevede

e spese

tvenuaimente vanno caicolate di regislrazione oei

Si ha pero dirtto a tna rietrazione fiscale sui ccsti della inediazrone. fino a un massimo di 500 euro. che calano a 250 euro n :aso di ins[rccess0 Oella stessa.

168 .;f#,',*'

IPO DI LITE obbligatoria?

tediazione

in prima istanza

Gompelenza

Vatore I v"on" fino


a 5.OOO C

-i:,i.,.:

.,:.rr..: ,.

'

loftre

5.OOO

ALCUNE MATERIE SONO ESCLUSE


Non sr pur: ricol'i'ers alia nediazione per"

GotaDotllllo
NO NO S NO

iuite queile misure oiudiziarie che nanni.;


!o scopo di risoivere situazroni urgenri Giudice di Pace Giudice di Pace Giudice di Pace

Appalto: azione di garanzia per vizi e difetti

Giudice Unico
Giudice Unico

Decreto ingiuntivo contro condomino moroso lmpugnazione di delibera assembleare Sospensione di delibera assembleare Annullamento della delibera per mancato raggiungimento del quorum deliberativo Modalit di riscaldamento dei locali Modalita di uso del cortile Albero che toglie luce ed aria a condomino Rumori molesti da parte del vicino0) Proprieta di sottotetto (contrasto tra condominio e singolo condomino) Destinazione a studio medico di appartamento, in contrasto con il regolamento condominiale Ripaltizione delle spese condominiali Modifica dei millesimi di proprieta o di riscaldamento Risarcimento poliza globale fabbricati: controvenia con I'assicuratore Divisione di supercondominio in condomini autonomi
Revoca dell'amministratore

nell'atiesa de! processo. Si iraita Ce; proceclimeni cautelari e ingiuntivi 0l'

Giudice Unico

Slrafl

orocedimenti possessorr

Giudice Unico
Giudice di Pace Giudice Unico

quelii di opposizione a incidentali


C' coar'iiore :ct3l'r: tlt se tLZr,'r". forzata. i procedimenti camerali e ie azion: crvrir esercitate nei orocesso i:enaB. Per fare aualche esempio praticc. si lratia, tra l'altr. di tutte cueiie situazioni in cui e i'ichiesto i'intervenlo urgente di un giudice 0a un creciitore cne vanli del denaro oai oebillrE e possreoa una oocumenlazicn.: convrncenle s comolela dei suc

si
Si

Giudice di Pace
Giudice di Pace Giudice di Pace

si
Si
Si

Giudice di Pace Giudice Unico

si

dtrttlC Ct CreCil0. lr :ar CaSO r' CreCil0rF Giudice Unico Si Giudice di Pace CnteCera ?l 0rudiC ir t;r19n,oP'1.' rl pru presic possiitiie iler satare ia

Giudice Unico

si
SI

Giudice Unico
Giudice di Pace

sttuazrone. e quesl;, se ritiene credibiil re nf0ve 00Cumeltarre, 0n]00l? nrovveci rnertO a carattere flrovvtsi',i-

;'

Giudice Unico

in attesa di esamrnare in seguito, con calma. le Opposte i-agrcni delle panl.


E ouanto accecie. te. esenoio. e, contrasti tra condominio e condominc

Si

Giudice Unico Tribunale collegiale in sede camerale

per gravi inegolarita

NO

PMPNNTA E DIRNTTI FEALI


Domanda di reintegrazione
e di manutenzione nel possesso
NO

m0r0s0, Un discorso anaiogo vaie pei' gii sfratti - sta 0ef morosiia sia per ilne locazione - reqolati da norme apposils che prevecionc altre iutele per l'inquilinc

Giudice Unico
Giudice Unico

CONTRATTI CON LE lMPRESE


Sono inoltre escluse ie cause che nguardano i conti'atti in cui ie pad: si obbirgano a esegutre una prest3zrcne lanlo ter iare un esempio in campc rmnobiliare. l'incarrco a una ditia etie di esegurre bei iavtri in un appar'ramentn e le eventlali azroni intraprese contro I'impresa per opere ma! fafie.

Denuncia di nuova ooera e di danno temuto

(2)

NO NO NO S

Esecuzione fozata con pignoramento

dei beni del debitore


Opposizione all'esecuzione e agli atti esecutivi

Giudice Unico Giudice Unico


Giudice Unico

Demolizione di manufatto abusivri (causa civile)


Usucapione di bene immobile

Si

Giudice Unico Giudice Unico Giudice Unico Giudice Unico Giudice Unico Giudice unico Giudice Unico

AZIONI'' POSSESSORI[''
Restano fi:orr dai carnpo deila nediazione per esempi, i proceCrmenli nguaranll

Usucapione di servitu di passaggio

Si Si Si

Ouestioni relative alle servit Questioni relative al diritto di usufrutto. uso o abitazione Vendita/acquisto di diritti reali (proprieta, servitu eccetera) Sfratto di morosita per inquilino Accertamento del canone con giudizio ordinario (per esempo locazione parte comune)

l'occ:rpazione abusiva di un terreno altrui. o anche soio di un codiie . da lafij


dell'auto di una persona estranea. Slessc dtsccl"so vaie 0er quel;e sriuaziont i cr, pur nOn essend0c! ,Jna causa n corso.
r giudicr sono deiegai a compiere sceite ln sosliluzione di cni non riesce 0 non puo farie e che quindi, tecnicamenlr non prevedono un contenzjoso ti'a litiqantr. Un esern0r0 ta n0mrn

SI
NO

si

llrSolo in caso di contrasi tra condomini che nsiedono in appartamenti di civile abitazione (2)Esempi: occupazione abusiva di bene comune, installazione di un condizionatore su facciak concjominiale; pericolo di danno o di crollo della costruzione.

dr un ammrnisttat0re condOminiaie perch*


rn assembrea non si riesce a aggrungere ie maggioranze sufftcienti per designarlc.

t"',,x1"'ir?

169