Sei sulla pagina 1di 46

28/04/12

Rispetto della vita nascente


Facolt di Bioetica A.A. 2011-2012 Leonardo M. Macrobio

Il nostro percorso
Introduzione Parte I: Questioni preliminari Parte II: La ricerca scientifica Parte III: La riflessione filosofica Parte IV: La riflessione teologica Parte V: Considerazioni (bio)giuridiche Conclusioni generali

28/04/12

Parte II

LA RICERCA SCIENTIFICA

Percorso
1. Una premessa provocatoria 2. Processo ontogenetico dellembrione umano
A. Gametogenesi B. Fecondazione e prime mutazioni C. Impianto e crescita

3. Appendice:
A. Obiezioni (scientifiche) allumanit dellembrione B. Lembrione uno-di-noi

28/04/12

1. Una premessa provocatoria

1.A La trappola biologista


Solo partendo dal dato scientifico possibile costruire unantropologia Il dato biologico sufficiente a stabilire la personalit dellembrione Invece possibile (e lecito) fondare razionalmente unantropologia anche prescindendo [in buona parte] dal dato biologico (cf Aristotele, Tommaso)

28/04/12

1.A La trappola biologista


La scienza biologica deve costituire il punto di partenza sulla riflessione circa lo statuto dellembrione Questa affermazione implica che lessere umano ha come sua componente essenziale la corporeit Luomo comincia ad essere quando comincia il suo corpo Daltra parte luomo pi del suo corpo: persona

1.B Domande giuste


Quando lembrione una persona? Quando comincia il mio corpo? Che cosa la scienza ci dice a proposito dellembrione? Che cosa la scienza ci dice a proposito dello status dellembrione?

28/04/12

Processo ontogenetico: nascita di un nuovo essere umano?

2.A Gametogenesi
La vita biologica, per come la conosciamo attraverso il metodo scientifico, preesiste alla formazione dellembrione. Lembrione il risultato di complessi e noti processi biochimici che hanno luogo fra organismi vivi: lovulo femminile e lo spermatozoo maschile. Un embrione vitale non proviene da oggetti morti o da materiale inorganico. Affermare che la vita abbia inizio allistante della fusione del DNA di organismi vivi una banale contraddizione nei termini

28/04/12

La formazione del gamete femminile

La formazione del gamete maschile

28/04/12

Lovulazione

Il muco cervicale

28/04/12

La fecondazione

Le barriere dellovocita

28/04/12

La fecondazione
1. 2. 3.
- - -

Reazione acrosomiale Fusione dei gameti (singamia) Formazione dei pronuclei e prima mitosi
Dopo 3-6 ore: il centrosoma maschile prende il controllo dellorganizzazione genetica dello zigote 15 ora: i due pronuclei si incontrano ed accade la cariogamia (unione dei cromosomi materni e paterni) Dopo la prima divisione cellulare il nuovo nucleo viene per la prima volta rivestito dalla nuova membrana nucleare

1 giorno
Lo zigote nelle sue primissime fasi Si notano
i due pronuclei parzialmente fusi il polar body la zona pellucida

28/04/12

La comunicazione madreembrione
EPF: Early Pregnancy factor: gi dopo 24/48 ore. RNA mess. per HGC Citochine, Fattori di Crescita (GF) modulati da Progesterone

1-3 giorno
Prima divisione cellulare Per rimanere nella zona pellucida i blastomeri diventano sempre pi piccoli ad ogni divisione

10

28/04/12

4 giorno
La morula vicina alla parete uterina Si vede chiaramente la cavit allinterno: il blastocele Le dimensioni del blastocisti crescono

Rottura della Zona Pellucida

11

28/04/12

5 - 6 giorno
La parete esterna dellembrione secerne un enzima che, intaccando lepitelio uterino, permette limpianto Aumenta la produzione di hCG da parte dellembrione maggiore produzione di progesterone da parte della mamma

7 - 12 giorno
Le cellule dellembrione continuano a scavare la parete uterina, stimolando la crescita di nuovi capillari e della placenta

12

28/04/12

13 giorno
Si forma la stria primitiva Si possono riconoscere un ectoderma, un mesoderma ed un endoderma

16 giorno
Neurulazione: la stria primitiva si continua ad invaginare e si forma la cresta neurale

13

28/04/12

17 - 19 giorno
La stria primitiva sprofonda e diventa sempre pi marcata. il predecessore del sistema nervoso embrionale, uno dei primi organi a svilupparsi

19 - 21 giorno
Appaiono i somiti (lateralmente) Le cellule endocardiche cominciano a fondersi ed a formare il primo abbozzo del cuore embrionale (2 vasi)

14

28/04/12

21 - 23 giorno
Ai lati del tubo neruale appaiono ormai da 4 a 12 paia di somiti Le cellule che formeranno gli occhi si raggruppano nei pressi delle pieghe neurali I due vasi cardiaci si fondono e iniziano le contrazioni spontanee

23 - 25 giorno
Lembrione ha la classica forma a fagiolo La peristalsi del cuore inizia la circolazione sanguigna, anche se i vasi non sono ancora totalmente formati Il sistema nervoso lorgano pi sviluppato

15

28/04/12

26 - 30 giorno
Cominciano ad evidenziarsi la faccia ed il collo Inizia la formazione di occhi ed orecchie Si formano le valvole ed i setti cardiaci, mentre si sviluppa il sistema cicrolatorio

31 - 35 giorno
La testa si ingrandisce ed iniziano gli abbozzi di mandibola e naso Si forma lesofago A dx e sx dellesofago si formano i polmoni Il cuore chiaramente diviso in quattro parti Iniziano gli abbozzi degli arti superiori e inferiori

16

28/04/12

35 - 38 giorno
Mascella e mandibola sono chiaramente delineate, cos come labbozzo della cavit orale Inizia la formazione dellorecchio esterno Lesofago si allunga, cos come lintestino I polmoni iniziano a suddividersi in lobi Sono ormai evidenti gli abbozzi degli arti

37 - 42 giorno
Sono ben delineati i due emisferi cerebrali Il tubo cardiaco primario si separa nei canali aortico e polmonare Appaiono i primordi delle gonadi

17

28/04/12

42 - 44 giorno
Labbozzo del naso ormai completo Si forma il bulbo olfattivo nel cervello Inizia la formazione dellipofisi (controllo ormonale) Nel torace si forma il diaframma Le cellule germinali primitive arrivano nelle zone genitali e danno origine allapparato maschile o femminile

44 - 48 giorno
Si completa la pigmentazione degli occhi; le palpebre sono gi sviluppate I reni producono urina per la prima volta Appaiono il tubercolo genitale e le membrane urogenitale ed anale Inizia il processo di ossificazione dello scheletro

18

28/04/12

48 - 51 giorno
Il cervello ha le prime onde cerebrali Lo sviluppo dellorecchio interno fornisce il senso del bilanciamento e della posizione del corpo Si formano le gonadi Si sviluppano e fortificano i muscoli

51 - 53 giorno
Iniziano i primi movimenti spontanei, grazie alle connessioni SNC/Muscoli Si pu chiaramente distinguere lapparato genitale

19

28/04/12

53 - 54 giorno
Gli occhi sono sviluppati, ma ancora ai lati della testa Nel giro di qualche giorno la lingua sar completamente sviluppata Le dita di mani e piedi si sviluppano Le mani si pongono sulladdome

54 - 56 giorno
Prosegue la formazione del volto: si forma il labbro superiore Appaiono i primi centri di ossificazione nelle ossa lunghe

20

28/04/12

56 - 60 giorno
Si formano gli organelli del gusto sulla lingua La retina dellocchio totalmente formata

10 settimane
Si formano le corde vocali (possibilit di emettere suoni) I muscoli del tratto digestivo sono funzionali ed iniziano le peristalsi La pelle molto sensibile ed il feto reagisce quando sfiorato

21

28/04/12

12 settimane
I muscoli della bocca formano le guance Il feto ormai in grado di muovere spontaneamente ed ordinatamente testa, bocca e labbra, braccia, polsi e mani, gambe, piedi ed i quattro pollici.

14 settimane
Lo sviluppo scheletrico e muscolare consentono di abbandonare sempre pi la forma a C Cominciano a crescere le unghie

22

28/04/12

16 settimane
Gli occhi sono nella loro posizione definitiva (e non pi lateralmente) Nellintestino si inizia a formare il meconio Si delineano le impronte digitali delle mani e dei piedi La circolazione sanguigna totalmente funzionante Tutti i nervi sono ormai ricoperti dalla mielina

18 settimane
Si alternano fasi di veglia e fasi di sonno Si formano i primi capelli e le sopracciglia Nella femmina lo sviluppo uterino completo (progenitrici degli ovociti e utero)

23

28/04/12

20 settimane
Nel maschio i testicoli iniziano la loro discesa verso lo scroto Il midollo osseo inizia a produrre le emazie (prima erano fegato + milza)

22 settimane
Le ossicine dellorecchio interno si induriscono: il feto pu, dunque, sentire e riconoscere i suoni La pelle ancora molto sottile e lascia intravvedere capillari, arterie e vene, muscoli ed ossa

24

28/04/12

24 settimane
ECG mostrano lattivit di occhi e orecchie, mentre la bocca e le labbra mostrano sempre pi sensibilit I polmoni cominciano ad adattarsi alla vita extrauterina

26 settimane
I polmoni sono in grado di respirare aria I testicoli nel maschio sono completamente scesi

25

28/04/12

28 settimane
La superficie del cervello inizia a ripiegarsi formando le circonvoluzioni cerebrali Il cervello controlla il ritmo del respiro e la temperatura corporea La produzione dei globuli rossi totalmente a carico del midollo osseo

30 settimane
Liride oculare colorata e la pupilla risponde agli stimoli della luce Il feto assume la posizione fetale a causa dello spazio uterino sempre pi esiguo

26

28/04/12

32 settimane
Gli occhi si aprono durante la veglia e si chiudono durante il sonno Inizia la formazione del sistema immunitario Le unghie delle mani sono completamente formate: il feto pu grattarsi (e lo fa) Sotto la pelle si forma uno strato di grasso, rendendo meno visibili il sistema venoso/arterioso ed i muscoli ed ossa

34 settimane
Il sistema gastrointestinale molto immaturo (e non maturer fino a 3-4 anni dopo il parto) Il feto pu girarsi a testa in gi Per mantenere la temperatura corporea viene accumulata una buona scorta di grasso (fino al 15% del peso)

27

28/04/12

36 settimane
Continua laccumulo di grasso per tenere la temperatura corporea al di sopra di quella materna Il feto si gira verso eventuali fonti di luce

38 settimane
Le cinque ossa piatte del cranio sono ancora separate per favorire il passaggio nel canale vaginale I polmoni aumentano la produzione di surfactante

28

28/04/12

40 settimane: nascita

Principi epigenetici
Epigenesi: emergenza continua di una forma da stadi precedenti (C.H. Waddington) Coordinazione Continuit Gradualit

29

28/04/12

Coordinazione
Lo sviluppo embrionale () un processo dove esiste una sequenza e interazione coordinata di attivit molecolari e cellulari, sotto il controllo del nuovo genoma, che modulato da una cascata ininterrotta di segnali trasmessi da cellula a cellula e dallambiente esterni e/o interno alle singole cellule (Serra-Colombo, 1998) Questa propriet implica ed esige lunit dellessere in sviluppo

Continuit
Se si considera il profilo dinamico di questo ciclo [di sviluppo] nel tempo, appare chiaramente che procede senza interruzioni: il primo ciclo non termina al disco embrionale, n un altro inizia da quel punto in poi (Serra-Colombo, 1998) Questa propriet implica e stabilisce la unicit o singolarit del nuovo essere umano

30

28/04/12

Gradualit
La forma finale raggiunta gradualmente: si tratta di una legge ontogenetica, di una costante del processo riproduttivo (SerraColombo, 1998) Questa legge, scritta nel genoma e che inizia ad operare dal momento della fusione dei gameti, la causa del mantenimento dellidentit, individualit ed unicit dellembrione.

Dunque
Alle domande Quando inizia il mio corpo? e Cosa la scienza ci pu dire sullo status dellembrione? si pu rispondere: chiaro che le tre propriet ricordate () soddisfano perfettamente i criteri essenziali stabiliti da una riflessione meta-biologica per la definizione di un individuo (cont.)

31

28/04/12

Dunque
Linduzione logica dai dati forniti dalle scienze sperimentali conducono allunica possibile conclusione, e cio che, a parte fortuiti eventi di disturbo, alla fusione dei due gameti un nuovo reale individuo umano incomincia la propria esistenza o ciclo vitale, durante il quale () realizzer autonomamente tutte le potenzialit di cui intrinsecamente dotato (cont.)

Dunque
Lembrione, pertanto, dal tempo della fusione dei gameti un reale individuo umano, non un potenziale individuo umano (Serra-Colombo, 1998)

32

28/04/12

PARTE II: LA RICERCA SCIENTIFICA

APPENDICE

Percorso
1. Le principali obiezioni allumanit dellembrione 2. Lembrione come paziente

33

28/04/12

1. Le principali obiezioni
A. B. C. D. E. Il pre-embrione La totipotenza Le chimere Lassenza cerebrale Luomo-in-potenza

1.A Il pre-embrione
Lembrione non un individuo fino allimpianto (5 - 6 giorno) Lembrione non un individuo fino al 15 giorno Tesi appoggiata da quattro argomentazioni

34

28/04/12

1.A.1 Lammasso di cellule

Nelle prime fasi lembrione sarebbe un ammasso di cellule Ma la tesi smentita dallevidenza biologica

1.A.2 Il 14 giorno
Fino al 14 giorno avviene solo la preparazione dei sistemi nutritivi e protettivi La comparsa della stria primitiva e del disco embrionale d il via ad unentit definita Ma il disco embrionale non altro che il risultato finale di una differenziazione dellembrioblasto, gi in atto nei precedenti 13 giorni

35

28/04/12

1.A.3 La gemellanza
La gemellanza monozigotica sarebbe la prova che lo zigote non ontologicamente un individuo umano Ma il fenomeno della gemellanza assai raro (0,4-1%) Inoltre la gemellanza consiste nella presenza di un nuovo e indipendente piano di sviluppo, per cui un nuovo individuo inizia il suo ciclo vitale: c un primo essere umano dal quale origina un secondo essere umano (cont.)

1.A.3 La gemellanza
Non pu esserci un sistema indeterminato che diventa due sistemi determinati Si pensi al fatto provato che vi sono gemelli monozigoti di cui uno solo Down

36

28/04/12

1.A.4 La simbiosi madre-figlio


Affinch lembrione acquisti il carattere di individuo sarebbe necessaria la coesistenza embrione-madre; questa coesistenza avverrebbe solo allimpianto Ma ben noto che la coesistenza embrionemadre inizia ben prima dellimpianto Inoltre questa coesistenza sapientemente preordinata ma non necessaria, come dimostra la possibilit di sviluppare un embrione in vitro

1.B La totipotenza
Nel 1891 Driesch sperimenta la totipotenzialit di un embrione a due cellule di riccio di mare La totipotenzialit delle cellule embrionali, anche umane ed ormai certa, sufficiente a negare lindividualit dellembrione? (cont.)

37

28/04/12

1.B La totipotenza
La totipotenza non significa indeterminazione: se il piano originario non disturbato, ogni cellula opera dentro un disegno ordinato e unico Dunque cellule totipotenti possono essere parte di un individuo senza distruggerne lindividualit

1.C Le chimere
Anche se molto rare, sono documentate chimere anche per la specie umana Si tratta di casi in cui avviene la fusione di due embrioni della stessa specie o di specie diversa (cont.)

38

28/04/12

1.C Le chimere
Ipotesi di spiegazione:
Una sorta di trapianto, in cui un embrione assorbe di fatto le cellule dellaltro, che scompare. Qui lindividualit del ricevente non in discussione Una concorrenza nella quale una delle blastocisti distrugga laltra. Oppure tutte e due le blastocisti perdono la loro originaria unit per dare vita ad una nuova blastocisti

1.D Lassenza cerebrale


Se il SNC non si sufficientemente sviluppato (6 - 8 settimana) lembrione non individuo Eppure lunit morfo-funzionale presente nellembrione ben prima della riconoscibilit del SNC

39

28/04/12

1.E Luomo-in-potenza
Lembrione non un uomo, ma lo soltanto in potenza Ma:
Quali sarebbero le caratteristiche di un uomo-in-atto? Quale evento nellembriogenesi d origine alluomo-in-atto?

2. Lembrione uno-di-noi
A. B. C. D. E. Il feto ha capacit sensoriali? Il feto ha una memoria? Il feto prova piacere/dolore? Il feto ha diritto ad una privacy? Il feto un essere in relazione?

40

28/04/12

2.A Capacit sensoriali


1. 2. 3. 4. 5. Ordine di comparsa dei cinque sensi: Sensorialit chimica (olfatto e gusto) Sensorialit cutanea Sensorialit vestibolare Udito Vista

2.A Capacit sensoriali


Lutero un microcosmo ricco di stimoli per il feto:
Rumori (voci, battito cardiaco e respiro materno, suoni esterni) Sapori e odori (alimentazione della madre e liquido amniotico, organo vomeronasale) Il SNC rimodellato anche da come e quanto stimolato

41

28/04/12

2.A Capacit sensoriali


Verifica di queste capacit:
Ecografia o cardiotocografia: dalla 7 - 8 settimana il feto allontana la testa se si stimola la sua regione periorale La musica: il feto ha un soprassalto se dalla 22 settimana gli viene proposta musica ad alto volume

2.B Memoria
Come verificare:
Musica: allo stesso volume / a volume diverso, il feto non sussulta / sussulta Questa reazione considerata positiva per il buon funzionamento del SNC Esperimenti prenatali con il fagotto Ritmo ed intensit della suzione

(cont.)

42

28/04/12

2.B Memoria
(cont.)
Voce della mamma Lingua della mamma Il caso della Salsa Marsigliese (aioli) La culla e la stimolazione vestibolare

2.C Piacere / Dolore


Come verificare il piacere:
Feti prematuri e cangoroo-care Il feto forse sogna:
Encefalogramma prematuro a 30 sett.: sonno quieto NREM e sonno attivo REM Non immagini ma sensazioni

(cont.)

43

28/04/12

2.C Piacere / Dolore


Fino agli anni 80 si pensava che il feto non provasse dolore:
Operazioni su neonati senza anestesia per paura degli effetti della stessa anestesia Si riteneva che la scarsa mielinizzazione delle fibre nervose e la scarsa organizzazione della corteccia fossero indici dellincapacit di provare dolore

(cont.)

2.C Piacere / Dolore


Oggi sappiamo che il feto prova pi dolore delladulto Il feto, infatti, non in grado di autobloccare la sensazione (no endorfine, no distrazione)

44

28/04/12

2.D Privacy
La diagnosi prenatale sta sempre pi assumendo le caratteristiche di un accanimento alla ricerca dellimperfezione (C. Bellieni, 2004) La diagnosi prenatale eseguita solo per dare informazioni sulla salute del feto. Luso della diagnosi prenatale per test di paternit, eccetto il caso di violenza o incesto, o per arrivare ad aborto selettivo in base al sesso, tranne che per le malattie legate al sesso, non accettabile (OMS, 1988)

2.D Privacy
Si hanno notizie di feti abortiti perch:
Femmine Perch si prevedeva sarebbero stati di bassa statura Perch ritenuti obesi Mancanza di due dita Mancanza dellanormalit dei genitori sordi

45

28/04/12

2.E Feto in relazione


Il feto gi un membro della famiglia Solitudine della madre / riconoscimento dellaltro Abitudine al dialogo, al canto al massaggio Come chiameremo tutto questo? Il feto uno di noi Luomo non fatto per morire, ma per iniziare (Anna Arendt)

46