Sei sulla pagina 1di 49

Bilancio Sociale

BILANCIO SOCIALE 2011


Tra ventanni sarete pi delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro. Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate. Sognate. Scoprite M. Twain

ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Indice
1.
1.1 1.2 1.3 1.4

Premessa .................................................................................................................. 4
Lettera agli stakeholder ..................................................................................................... 4 Metodologia ...................................................................................................................... 5 Modalit di comunicazione ................................................................................................ 5 Riferimenti normativi ......................................................................................................... 5

2.
2.1 2.2 2.3 2.4 2.5 2.6

Identit dellorganizzazione .................................................................................... 6


Informazioni generali ......................................................................................................... 6 Attivit svolte .................................................................................................................... 8 Composizione base sociale ............................................................................................. 10 Territorio di riferimento .................................................................................................... 12 Missione.......................................................................................................................... 13 Storia .............................................................................................................................. 15

3.
3.1 3.2 3.3 3.4

Governo e strategie ............................................................................................... 23


Tipologia di governo ........................................................................................................ 23 Organi di controllo........................................................................................................... 24 Struttura di governo ........................................................................................................ 25 Processi decisionali e di controllo ................................................................................... 29 Struttura organizzativa ................................................................................................. 29 Strategie e obiettivi ...................................................................................................... 30

3.4.1 3.4.2

4. 5

Portatori di interessi .............................................................................................. 33 Relazione sociale ....................................................................................................... 34

5.1 Lavoratori ............................................................................................................................. 34 5.2 Fruitori .................................................................................................................................. 38 5.3 Ambiente ......................................................................................................................... 40

6.

Dimensione economica ......................................................................................... 41


2

ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 6.1 6.2 6.3 6.4 6.5 Valore della produzione ................................................................................................... 41 Distribuzione valore aggiunto .......................................................................................... 43 Produzione e distribuzione ricchezza patrimoniale ........................................................... 46 Ristorno ai soci ............................................................................................................... 47 Il patrimonio .................................................................................................................... 47

7.
7.1 7.2

Prospettive future .................................................................................................. 48


Prospettive cooperativa ................................................................................................... 48 Il futuro del bilancio sociale ............................................................................................. 49

3 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

1. Premessa 1.1 Lettera agli stakeholder La realizzazione di questa Quarta edizione del bilancio sociale ha permesso alla cooperativa ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS di affiancare al tradizionale bilancio di esercizio, un nuovo strumento di rendicontazione che fornisce una valutazione pluridimensionale (non solo economica, ma anche sociale ed ambientale) del valore creato dalla cooperativa. Il bilancio sociale infatti tiene conto della complessit dello scenario allinterno del quale si muove la cooperativa e rappresenta lesito di un percorso attraverso il quale lorganizzazione rende conto, ai diversi stakeholder, interni ed esterni, della propria missione, degli obiettivi, delle strategie e delle attivit. Il bilancio sociale si propone infatti di rispondere alle esigenze informative e conoscitive dei diversi stakeholder che non possono essere ricondotte alla sola dimensione economica. In particolare per questa edizione del bilancio sociale la cooperativa ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS ha deciso di evidenziare le valenze Di comunicazione Di governance Informativa Proprio per questo motivo gli obiettivi che hanno portato alla realizzazione delledizione 2011 del bilancio sociale sono prevalentemente i seguenti: Favorire la comunicazione interna Informare il territorio Misurare le prestazioni dell'organizzazione Rispondere all'adempimento della regione Da questo documento emergono alcune importanti indicazioni per il futuro, di cui la cooperativa far tesoro per essere sempre di pi legittimata e riconosciuta dagli interlocutori interni ed esterni soprattutto attraverso gli esiti e i risultati delle attivit svolte che saranno presentati e rendicontati in modo serio e rigoroso di anno in anno. Auspicando infine che lo sforzo compiuto per la realizzazione di questo bilancio sociale possa essere compreso ed apprezzato vi auguro buona lettura. Il Presidente CHRISTIAN BROCH

4 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

1.2

Metodologia

In questa nuova edizione lo sforzo stato quello di rendere conto con chiarezza e limpidezza sempre maggiore ai portatori di interesse sia interni che esterni alla cooperativa. Il 2011, stato un anno caratterizzato dall'inizio dei lavori di ristrutturazione di alcuni ambienti della comunit terapeutica come richiestoci dall'ASL di Lecco. Il presente Bilancio sociale porta il segno di questo sforzo lavorativo ed economico, e sar pubblicizzazione sia attraverso i canali classici (assemblea soci, consegna ai portatori di interesse) che all'interno della rete informatica (il nostro blog www.calmolteno.blogspot.com) e la pagina della cooperativa su social network (www.face. Si vuole infine ricordare in questa sede, tutti i volontari che hanno portato il loro contributo con semplicit e passione.

1.3

Modalit di comunicazione

Il presente bilancio sociale stato diffuso attraverso i seguenti canali: Assemblea dei soci pubblicazione su nostro blog social network

1.4

Riferimenti normativi

Il presente bilancio sociale stato redatto ispirandosi liberamente sia ai Principi di Redazione del Bilancio Sociale elaborati dal Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale (GBS) del 2001 sia agli Standard Internazionali del GRI (Global Reporting Initiative). Dal punto di vista normativo i riferimenti sono: Decreto attuativo del Ministero della Solidariet Sociale del 24/01/08 contenente le Linee Guida per la redazione del bilancio sociale da parte delle organizzazioni che esercitano limpresa sociale; Delibera della giunta regionale della Lombardia n5536/2007 Il presente bilancio sociale stato presentato e condiviso nellassemblea dei soci del 2607-2012 che ne ha deliberato lapprovazione.

5 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

2. I DENTIT DELL ORGANIZZAZIONE


2.1 Informazioni generali

Di seguito viene presentata la carta didentit dellorganizzazione al 31/12/2011 Denominazione Indirizzo sede legale ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS Via Aldo Moro 92 23847 MOLTENO - LECCO

Indirizzo sedi operative Forma giuridica e modello di riferimento Eventuali trasformazioni avvenute nel tempo

Tipologia Data di costituzione CF p.iva N iscrizione Albo Nazionale societ cooperative N iscrizione Albo Regionale cooperative sociali Tel Fax Sito internet Qualifica impresa sociale (ai sensi della L.118/05 e succ. d.lgs. 155/06) Appartenenza a reti associative

S.p.a. l'11/12/2004,con atto notaio dott. Fabrizio Cimei in Lecco - si provveduto all'adeguamento dello statuto sociale al nuovo diritto societario mediante approvazione di un nuovo testo di statuto ed in particolare, sussistendone i presupposti di legge, stato adottata la forma di "SOCIETA' COOPERATIVA PER AZIONI" Coop. A 21/02/1986 08303260155 02572980130 A137018 del 22-03-2005 0193 031 870296 031 870296 www.calmolteno.com www.calmolteno.blogspot.com

6 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


Anno di adesione eurocoop confcooperative 2008 1990

Adesione a consorzi di cooperative Altre partecipazioni e quote

CEAL, COODIP, CGM


Valore nominale CONSORZIO CONSOLIDA consorzio Eurocoop cooperfidi Societ Cooperativa di Roma 500,00 250,00 110,00

Codice ateco

872000

Secondo quanto riportato nello statuto, l'oggetto sociale della cooperativa il seguente: Art. 4 (Oggetto sociale) La Cooperativa intende realizzare i propri scopi sociali attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi, quali: -Istituire e/o gestire Centri socio-educativi, Comunit di assistenza e recupero e alloggio per tossicodipendenti e/o soggetti comunque in difficolt, Centri residenziali e semiresidenziali per tossicodipendenti o soggetti comunque in difficolt, Centri di Pronto Soccorso, Laboratori protetti di ergoterapia e attivit artigianali e di floricoltura, attivit terapeutiche, attivit sportive, servizi atti ad inserire o reinserire nel contesto sociale e lavorativo soggetti tossicodipendenti o comunque svantaggiati per devianza, alcoolismo, handicap psico-fisici; - organizzare corsi di formazione nonch stages o tirocini presso aziende per promuovere lintegrazione lavorativa di soggetti tossicodipendenti e non; - curare lo svolgimento di attivit di tipo socio-culturale come dibattiti e conferenze, al fine di contribuire alla diffusione del messaggio di umanit e di solidariet, relative al campo nel quale la Cooperativa opera. La Cooperativa opera mediante strutture proprie e/o in comodato, o nelle forme e nei modi previsti dalle Leggi vigenti o nellambito di strutture pubbliche attraverso convenzioni. Nei limiti e secondo le modalit previste dalle vigenti norme di legge la Cooperativa potr svolgere qualunque altra attivit connessa o affine agli scopi sopraelencati, nonch potr compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni di natura immobiliare, mobiliare, commerciale, industriale e finanziaria necessarie od utili alla realizzazione degli scopi sociali o comunque, sia direttamente che indirettamente, attinenti ai medesimi, compresa listituzione, costruzione, acquisto di magazzini, attrezzature ed impianti atti al raggiungimento degli scopi sociali.
7 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Le attivit di cui al presente oggetto sociale saranno svolte nel rispetto delle vigenti norme in materia di esercizio di professioni riservate per il cui esercizio richiesta liscrizione in appositi albi o elenchi. Essa pu altres assumere, in via non prevalente, interessenze e partecipazioni, sotto qualsiasi forma, in imprese, specie se svolgono attivit analoghe e comunque accessorie allattivit sociale, con esclusione assoluta della possibilit di svolgere attivit di assunzione di partecipazione riservata dalla legge a societ in possesso di determinati requisiti, appositamente autorizzate e/o iscritte in appositi albi. La Cooperativa inoltre, per stimolare e favorire lo spirito di previdenza e di risparmio dei soci, potr istituire una sezione di attivit, disciplinata da apposito regolamento, per la raccolta di prestiti limitata ai soli soci ed effettuata esclusivamente ai fini delloggetto sociale. in ogni caso esclusa ogni attivit di raccolta di risparmio tra il pubblico. La societ potr costituire fondi per lo sviluppo tecnologico o per la ristrutturazione o per il potenziamento aziendale nonch adottare procedure di programmazione pluriennale finalizzate allo sviluppo o allammodernamento aziendale, ai sensi della Legge 31.1.1992 n. 59 ed eventuali norme modificative ed integrative e potr altres emettere strumenti finanziari secondo le modalit e nei limiti previsti dalla vigente normativa. Gli amministratori sono autorizzati a compiere le operazioni indicate dallart. 2529 del codice civile nei limiti e secondo le modalit ivi previste.

2.2

Attivit svolte
ACCOGLIENZA E

Di seguito viene presentata una sintesi delle attivit svolte dalla LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS:

Nel corso della seconda met dellanno stato avviato un progetto molto importante per laccoglienza dei richiedenti asilo politico proposto da Consorzio Consolida, Provincia di Lecco e Prefettura. La cooperativa ospita 5 richiedenti asilo presso il proprio appartamento a Bulciago, e ha assunto a progetto un nuovo operatore per seguire queste persone. Si tratta di un progetto a scadenza (31 dicembre 2012) che ci consente di confrontarci con un ambito nuovo, con situazioni di fragilit e di marginalit, con persone ricche di una cultura che non conosciamo e che non pu che essere un arricchimento. Rispetto ai servizi per le dipedenze, nel 2011 allinterno della comunit si sottolinea il buon coefficiente di ritenzione tra gli ospiti e lo scarso numero di drop-out; inoltre si segnala una maggior attenzione al monitoraggio dei percorsi in corso specie rispetto al possibile abuso di sostanze. Grazie al lavoro svolto dal Direttore Scientifico si cercato di avere una maggiore attenzione sulla costruzione di una dialettica virtuosa tra lattenzione al gruppo (e quindi allistituzione) e quella al singolo.
8 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Si conferma inoltre il ruolo fondamentale del coordinatore della comunit nella costruzione e nel monitoraggio del gruppo di lavoro che sia in grado di rispondere con prestazioni di qualit ai bisogni di unutenza sempre pi complessa e compromessa. Resta da migliorare la gestione quotidiana degli ospiti, spesso confusiva e poco programmata, amplificata dalla contingenza dei lavori di ristrutturazione, che crea disagi agli ospiti e tensioni tra i colleghi. Si sono svolte una serie di iniziative formative e informative finanziate da vari progetti e che hanno avuto come tema centrale quello della genitorialit e della famiglia che hanno coinvolto vari professionisti e sono stati esportati in vari comuni della provincia di Lecco e di Monza-Brianza. Nel corso degli ultimi mesi tuttavia queste attivit sono diminuite in modo considerevole per concentrare le nostre energie sulla contingenza dei lavori di ristrutturazione Rispetto ai progetti si sottolinea la difficolt nella sostenibilit economica dellambito del turismo sociale che per il secondo anno consecutivo stato fonte di perdita. Sono in corso valutazione sullopportunit di proseguire in questo ambito che ad oggi non ha portato i risultati sperati: sia a livello economico, sia di attivit svolte. Molto positivo invece lo sportello di sostegno alla genitorialit e alla famiglia che intercetta un numero sempre maggior di persone (sia familiari di ospiti dei servizialle dipendenze, sia cittadini che si rivolgono allo sportello per varie problematiche legate alla coppia, alla genitorialit e difficolt personali. Settori di attivit
Residenziale Stranieri, in particolare di provenienza extracomunitaria turismo sociale e benessere persona Problematiche famiglia legate alla X X X X X X X X X Territoriale Diurno

Tossicodipendenti Alcooldipendenti Pazienti psichiatrici ed ex degenti in istituti psichiatrici

9 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

2.3

Composizione base sociale

Di seguito vengono riportate alcune informazioni sulla composizione della base sociale. Base sociale anno 2011
Tipologia soci

0,00% 0,00% Altri soci 47,83% Fruitori Lavoratori Persone giuridiche 52,17% 0,00% 0,00% Sovventori Volontari

La base sociale nel tempo


12 11 11 10 8 6 4 2 0 0 0 0 Altri soci 0 0 0 Fruitori Lavoratori 0 0 0 Persone giuridiche 0 0 0 Sovventori Volontari 2009 2010 2011 10 10 12 11

10 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Nel 2011 stato caratterizzato da un clima di collaborazione tra i soci molto soddisfacente e un maggior coinvolgimento degli stessi. Si proseguito nel tentativo di valorizzare le caratteristiche individuali di ciascun socio. Questo clima di collaborazione e di partecipazione ha contribuito in modo importante per gettare le basi per un netto miglioramento nella quotidianit lavorativa e nel superare i momenti di difficolt derivanti dalla chiusura di alcune zone della comunit, dal conseguente restringimento degli spazi e dai successivi lavori di lavori di ristrutturazione. Nella seconda met dell'anno proprio si assistito ad un movimento corale di quasi tutti i soci della cooperativa per contribuire con azioni concrete, con la propria passione e la partecipazione alle difficolt ad una vera e propria svolta in positivo del clima tra soci. Questo stato un elemento importante nel consentire di svoltare a un momento potenzialemente devastante per la cooperativa ad uno di crescita. Soci ammessi ed esclusi
Soci al 31/12/2010 Soci 2011 Numero 21 ammessi Recesso 2011 5 soci Decadenza esclusione 2011 3 Soci al 31/12/2011 soci 0 23

La base sociale della cooperativa aumentata. Si assistito al ricambio di alcuni soci che hanno dato le dimissioni dopo aver vissuto ai margini della cooperativa negli ultimi anni e sono stati inseriti soci che collaborano quotidianamente per lo svolgimento delle varie attivit istituzionali. La partecipazione alla vita sociale stata attiva e dinamica specie -come gi sottolineato nei momenti di difficolt.

11 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

2.4

Territorio di riferimento

La Cooperativa Accoglienza e Lavoro ubicata nella zona Dosso del comune di Molteno (Lc) - in via Aldo Moro 92 - in un zona residenziale immersa nel verde, tra il lago di Annone e quello di Bosisio Parini. La Cooperativa confina con un circolo di polo (La nuova Poncia) e il residence dove hanno vissuto Mogol e Battisti. La Cooperativa facilmente raggiungibile sia in automobile (tramite la SS 36 uscita Bosisio Parini) che in treno (circa 1 km). Il centro di Molteno raggiungibile a piedi, mentre Lecco si trova a circa 13 chilometri di distanza. La cooperativa composta: dagli uffici amministrativi, dove presente anche la sede legale; da una zona residenziale (la comunit terapeutica: zona notte, mensa, zona di ricreazione e svago); una palazzina per i laboratori espressivi e per le conferenze una palazzina per il pre-reinserimento socio-lavorativo; un laboratorio per le attivit ergo-terapiche e lavorative; un campo sportivo polifunzionale. dall'ufficio per lo sportello di sostegno alla famiglia e alla genitorialit

12 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

2.5

Missione

La cooperativa ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS, in accordo con la legge 381/91, si propone le seguenti finalit istituzionali: La gestione di servizi socio-sanitari ed educativi La cooperativa, nell'anno in corso, ha deciso di attuare le sue finalit istituzionali attraverso: Attingendo alla missione, la Cooperativa Accoglienza e Lavoro persegue i propri scopi sociali attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi, quali: comunit di assistenza e recupero e alloggio per persone tossico-alcoolpendenti e/o soggetti con problemi psicologici e psichiatrici; centro diurno a bassa soglia per tossicodipendenti e/o soggetti con problemi psicologici e psichiatrici; laboratori protetti di ergo-terapia e attivit artigianali; attivit terapeutiche; attivit di sostegno a minori; servizi atti ad inserire o reinserire nel contesto sociale e lavorativo soggetti tossicoalcoolpendenti e/o soggetti con problemi psicologici e psichiatrici; corsi di formazione nonch stages o tirocini presso scuole e aziende per prevenire lemergenza del disagio sociale e per favorire lintegrazione di soggetti in stato di disagio; attivit di tipo socio-culturale come dibattiti e conferenze, al fine di contribuire alla diffusione del messaggio di umanit e di solidariet, relative al campo nel quale la Cooperativa opera. La cooperativa si propone di raggiungere questa finalit attraverso le seguenti politiche di impresa sociale: Per una Cooperativa di servizi, laspetto delle risorse umane risulta essere un fattore di vitale importanza. La presenza, infatti, di personale qualificato, motivato e in possesso di varie competenze professionali consente un lavoro multi-disciplinare integrato, che in grado di prendersi carico e di rispondere alle domande delle persone in stato di disagio e ai bisogni del territorio, in modo flessibile e globale. Si suddiviso con maggiore rigore il comparto amministrativo e quello relativo all'erogazione dei servizi. La funzione del coordinatore stata particolarmente importante nella costituzione degli equilibri all'interno del gruppo di lavoro degli educatori dei servizi alle dipendenze,
13 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

fornendo un costante collegamento tra la direzione della Cooperativa e gli operatori impegnati nel lavoro in comunit. Nel corso del 2011 continuata lattenzione rivolta ai turni dei vari lavoratori cercando di migliorare la qualit della vita lavorativa mantenendo un alto grado di qualit nellerogazione dei servizi. Sono state svolte varie attivit formative sia interne che esterne alla struttura e di supervisione, finalmente apprezzate e colte nel segno dai vari lavoratori. La cooperativa nel perseguimento della missione per il proprio agire si ispira ai seguenti valori: Offrire un luogo, degli ambiti, delle opportunit dove sia possibile per le persone che entrano in contatto con la ACCOGLIENZA Cooperativa sperimentare la propria individualit e la propria unicit. Mettere al centro dellazione organizzativa il soggetto CENTRALITA destinatario del servizio, la sua storia e non il suo DELLALTRO problema. Progettare e lavorare insieme per valorizzare la ricchezza COOPERAZIONE dello scambio. Porsi come strumento di un possibile cambiamento e LIBERT rifiuto di ogni logica coercitiva, al fine di valorizzare e rispettare laltro nella sua singolarit. Per consentire che il sapere teorico e scientifico dei vari componenti della Cooperativa venga tradotto in pratica COMPETENZA attraverso lutilizzo di buone prassi rivolte ai destinatari dei servizi. Andare incontro allaltro con entusiasmo, utilizzando il PASSIONE proprio desiderio come motore del possibile cambiamento. Ogni intervento nel sociale deve essere orientato da competenze tecniche e professionali per garantire un PROFESSIONALIT intervento di qualit alle persone destinatarie del nostro servizio. Agire responsabilmente nei confronti di chi si rivolge a noi INTEGRITA per chiedere aiuto. Porsi come soggetto attivo sul territorio al fine di UTILIT SOCIALE contribuire allo sviluppo e al benessere della comunit locale. .
14 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

2.6

Storia

Stabilire quando inizia la storia della nostra Cooperativa relativamente semplice. E facile cio tornare a quel 21 febbraio 1986 a Milano in via Monte di Piet 1. Attorno ad un tavolo insieme ad un notaio, dieci persone. La storia nasce in quel momento con un timbro, delle firme. un brindisi forse. Ma questa storia, come tutte le storie nasce da un prima, da un antecedente logico e cronologico. Prima della storia c quindi una preistoria da che sarebbe bello poter ricostruire, scrivere ci sarebbero dei frammenti da riportare alla luce frammenti fatti di parole, di rumori, di odori e sapori. Per ora ci basta annotare le tappe fondamentali della nostra storia, a fianco alle varie leggi che in questi anni hanno caratterizzato il fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti.

Legge del 22/12/1975, n 685 Disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope. Prevenzione e cura dei relativi stati di tossicodipendenza. La droga in Italia diviene un problema sociale. In questi anni nascono i primi centri di accoglienza per tossicodipendenti 1979 - 1986 Amelia Rivolta (suora dellordine delle Sacramentine) fonda un centro di accoglienza per emarginati a Pioltello. Nel corso degli anni lattenzione si rivolger con sempre maggior attenzione ai tossicodipendenti. Nasce lAssociazione Solidariet Umana. 15 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 1986 Atto costitutivo, nasce la Cooperativa Accoglienza e Lavoro. Acquisto struttura di Molteno, via Aldo Moro 92 19861986-1989 Lavori di allestimento prima palazzina e ristrutturazione serre 1990 Inaugurazione Comunit Sorella Amelia vengono inseriti 6 ospiti (capacit ricettiva 9) e un operatore. La comunit si specializza nel recupero di soggetti tossicodipendenti D.P.R. D.P.R. 09/10/1990, n 309 Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza. E la prima legge che si occupa dei problemi connessi alluso di droghe. Nella legge vengono date le linee guida per listituzione dei servizi pubblici per le dipendenze (Ser.T.) Viene istituito un fondo per la lotta alla droga. Infine introduce il concetto di punibilit del tossicodipendente: o una persone si cura o finisce in carcere 19911991-1992 Costruzione laboratorio per ergo-terapia, Viene inserito in organico il 2 operatore e lo psicologo 1993/1994 Costruzione corpo centrale della comunit (stanze, refettorio, sala tv e biblioteca). Aumenta la capacit ricettiva a 25 posti D.P.R. 05/06/1993, n171 Abrogazione parziale, a seguito di referendum popolare del D.P.P309/90. A seguito una grande mobilitazione popolare (a cui partecipano molte comunit terapeutiche e operatori), guidate dal Partito Radicale, viene abrogato da un Referendum il concetto di punibilit del 16 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 tossicodipendente 19941994-1997 Consolidamento comunit terapeutica attraverso ampliamento dellorganico educativo e di supporto (educatori, psicologi, assistenti sociali) Inserimento in comunit di soggetti con terapia sostitutiva. Circolare n 20 del 1994 Linee guida per il trattamento della dipendenza da oppiacei con farmaci sostitutivi . Di conseguenza alla diffusione sempre pi massiccia del contagio del virus dellHIV, il governo vara la politica della riduzione del danno, che prevede azioni volte a facilitare lutilizzo di farmaci sostitutivi (metadone). I Ser.T. iniziano a somministrare il metadone in modo sistematico. In questi anni le comunit terapeutiche non accettano soggetti che assumano farmaci sostituivi 1998 Muore Amelia. . Apertura della fase di reinserimento sociale e lavorativo degli ospiti 1999/2000 Inizio del processo di Accreditamento Fusione con Associazione Solidariet Umana Apertura di fase di Pronta Accoglienza per persone tossico-alcool dipendenti Trasferimento sede legale a Molteno (Lc), via Aldo Moro 92 Provvedimento 21 gennaio 1999 Accordo Stato-Regioni per la riorganizzazione del sistema di assistenza ai tossicodipendenti Viene qui stabilita limportanza del lavoro sul territorio, si avvia il processo di equiparazione tra pubblico e privato attraverso la modalit dellaccreditamento. Inizia per le varie comunit liter per divenire ente accreditato. Si stabilisce la necessit di istituire istituire una struttura complessa (formata da enti pubblici e privati) a livello

17 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 Inserimento in comunit di soggetti a metadone a mantenimento1 Sviluppo della attivit progettuali (in ambito trattamentale e riabilitativo ) sul territorio provinciale 19/02/1999 Legge 45 del 19/02/1999 Disposizioni per il Fondo nazionale di intervento per la lotta alla droga e in materia di personale dei Servizi per le tossicodipendenze provinciale per leggere e intervenire in modo pi efficace sul problema (Dipartimento) .

Il Fondo Nazionale per la lotta alla droga viene assegnato come competenza delle Regioni e viene stabilita la necessit di pensare e agire progetti innovativi e sperimentali nei vari ambiti provinciali

2001 Ampliamento della fase del reinserimento. Fondazione - con le altre realt del privato sociale del territorio del Coo.dip. (Coordinamento Lecchese Privato Sociale per le Dipendenze). Inserimento in comunit di soggetti alcoolisti 2003 Accreditamento definitivo regionale della comunit DGR 7/12621 del 07/04/2003 Determinazione dei requisiti standard per lautorizzazione al

Persone che assumono terapie farmacologiche sostitutive alleroina a dosaggi medio alti e per tempi lunghi

18 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 come struttura terapeutico-riabilitativa (30 posti). Inizio collaborazione con Associazione Jonas onlus funzionamento e laccreditamento dei servizi privati e pubblici per lassistenza alle persone dipendenti da sostanze illecite e lecite e indirizzi programmatici e direttive sullorganizzazione dei servizi territoriali dipendenze nelle ASL: Progetto Regionale Dipendenze. Si conclude il processo di accreditamento per il privato sociale. Anche gli enti pubblici divengono accreditati. Viene inoltre ribadita la necessit che ogni A.S.L. si doti di una Dipartimento per le Dipendenze 2004 Apertura centro diurno a bassa soglia2 Calimero (finanziato dalla legge 45/99). Sviluppo di attivit in ambito formativo, preventivo e informativo nellambito del disagio sociale e dei nuovi sintomi (dipendenze, anoressia, bulimia, attacchi panico, ecc.) 2005 Ristrutturazione interna alla comunit Ampliamento del centro a bassa soglia Calimero (finanziato ai sensi della legge 45/99) 2006 La cooperativa compie 20 Legge n 46 del 21 febbraio Disposizioni per favorire il Si tratta della revisione del DR 309/90, vedi sopra.

Per bassa soglia noi intendiamo un luogo nel quale le persone tossicodipendenti possano accedere senza filtri, senza tempi di attesa, che non abbia come condizione di accesso linterruzione delluso di sostanze stupefacenti

19 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 anni 1 BILANCIO SOCIALE recupero di tossicodipendenti recidivi Il testo non introduce sostanziali elementi di innovazione rispetto alla precedente legge. 2007 Ristrutturazione palazzina per servizi esterni e laboratori artistici Rimodulazione della comunit: accreditamento modulo prima accoglienza (4 posti) accreditamento comunit terapeutico-riabilitativa (22 posti) accreditamento modulo semi-residenziale specialistico per soggetti in comorbilit psichiatrica (4 posti) 2008 Riorganizzazione interna alla cooperativa Inizio attivit formative e informative sulla genitorialit e sul disagio della famiglia Progetto lavori in corso per il reinserimento sociale e lavorativo di persone in uscita dalla comunit Legge regionale 3 del 12/03/2008 Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociosanitario Il provvedimento riorganizza la rete dei servizi e degli interventi nellarea sociale e sociosanitaria, definisce i compiti degli Enti pubblici, delle istituzioni e del no profit, garantisce maggiore snellezza delle procedure, rafforza il ruolo del terzo settore che oltre a partecipare alla gestione della rete, partecipa alla sua programmazione. DGR 6129 del 19/12/2007 Approvazione nuove linee guida regionali di prevenzione delle diverse forme di dipendenza nella popolazione preadolescenziale ed adolescenziale

2009 Apertura servizio sostegno psicologico per la 20 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 genitorialit e la famiglia Svolgimento di attivit formative su famiglia e genitorialit Insediamento del Comitato Scientifico della Cooperativa

2010 La comunit radicata a Molteno da 20 anni Apertura sportello di sportello di sostegno alla genitorialit e alla famiglia Volta la Carta presso il comune di Molteno. Gestione del verde presso il comune di Molteno in collaborazione con la cooperativa Dimensione Lavoro di Valmadrera L11 novembre sono allacciati i pannelli fotovoltaici, consumiamo e vendiamo corrente cerata con il sole.

Regole di gestione del SSSR per il 2011 della Regione Lombardia

Il sistema sociosanitario viene potenziato attraverso la realizzazione di una rete di servizi e di percorsi di assistenza integrati, in grado di garantire una presa in carico globale della persona e della famiglia.

2011 La cooperativa compie 25 anni

Avvio progetto accoglienza "richiedenti asilo" in collaborazione con il consozio CONSOLIDA 21 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011 Realizzazione di 1 video sulla storia della cooperativa con la testimonianza di Mogol 2 agosto chiusura alcune zone comunitarie (uffici e locale attivit occupazionali) Avvio lavori ristrutturazione

22 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

3. G OVERNO E STRATEGIE
3.1 Tipologia di governo

Nella tabella vengono schematizzate alcune informazioni rispetto agli amministratori della cooperativa:

Nome e cognome CHRISTIAN BROCH BARBARA DELL'ORO ANGELO CASIRAGHI MARIELLA VALSECCHI SERGIO RIVOLTA

Carica Presidente Vice Presidente componente componente componente

Altri dati residente a GIUSSANO residente a VALMADRERA residente a MOLTENO residente a BOSISIO PARINI residente a GIUSSANO

la composizione del CdA rispecchia i vari settori di impegno economici e sociali della nostra Cooperativa. Eletto dall'assemblea dei soci con delibera del 27 aprile 2009, per la durata di tre esercizi (2009/2011). Il Presidente Christian Broch attualmente anche membro del Comitato scientifico. Dell'Oro Barbara Vice-Presidente si occupa del patrimonio immobiliare e mobiliare della cooperativa oltre la parte amministrativa in genere. Gli altri consiglieri sono, Valsecchi Mariella, sociologa, socio collaboratore, che dal 2009 si occupa anche del Turismo sociale. Rivolta Sergio, socio storico della cooperativa e continuatore del lavoro iniziato dalla fondatrice Amelia. Angelo Casiraghi, socio volontario che ha saputo star vicino alla cooperativa negli anni difficili e pieni di incomprensione da parte della collettivit di Molteno.

23 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

3.2

Organi di controllo

Di seguito vengono fornite alcune indicazioni circa gli organi di controllo della cooperativa

Revisori contabili/societ di revisione


Nome e cognome REVISIONITALIA SRL Carica Altri dati

dal 12/05/2011 al 31/12/2013 residente a via Vittorio Emanuele II 72, Brescia data prima nomina 12/05/2011

24 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

3.3

Struttura di governo

Rispetto alla struttura di governo, si riportano alcuni dati che mostrano i processi di gestione democratica e di partecipazione della nostra organizzazione. Il CdA della cooperativa ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS nellanno 2011 si riunito 11 volte e la partecipazione media stata del 94,5% Per quanto riguarda lassemblea, invece, il tema della partecipazione degli ultimi 3 anni meglio visualizzato dalla tabella sottostante:

Anno 2008

Data 18/04/2008

% partecipazione % deleghe 67%

Odg 7% 1.Esame ed approvazione bilancio al 31/12/2007, nota integrativa. Delibere relative2. Dimissioni revisore contabile e relativa nomina nuovo "Revisore"3. Variazione compagine sociale 7% 1. risposta proposta equipe del 24 luglio u.s.2. situazione generale, aggiornamento. 8% 1. comunicazioni urgenti 8% 1.turismo sociale, 2)sportello di sostegno alle famiglie ed alla genitorialit.3)situa zione economica al

2008

19/10/2008

83%

2008

27/03/2008

78%

2009

17/12/2009

65%

25 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


360/10/2009 e previsioni al 31/12/2009.informazioni generali sulla gestione 2009 20/07/2009 75% 13% 1)esame ed approvazione Bilancio Sociale.2. situazione al 30/06/2009.3informazioni generali sulla gestione 30% 1. esame ed approvazione bilancio chiuso al 31/12/2008 e relativa nota integrativa. delibere relatiove.2.rinnovo cariche sociali (CdA) 24% 1. impianti pannelli solari, relazione presidente; 2. manutenzione verde, nuova proposta; 3. riorganizzazione interna mansioni del personale; 4. varie ed eventuali 23% 1. esame ed approvazione bilancio al 31/12/2009 e delibere relative; 2. esame ed approvazione bilancio sociale; 3. proposta sottoscrizione aumento capitale (fondo Jeremie), adempimenti

2009

27/04/2009

70%

2010

15/04/2010

75%

2010

17/05/2010

65%

26 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


2011 03/02/2011 67% 8% 1. presentazione nuovo socio; 2. analisi dati economicofinanziari anno 2010; prospettive ed obiettivi 2011; 4. rendicontazione Fondo Jeremie; 5. varie edeventuali 20% 1. approvazione bilancio 31/12/2010, nota integrativa e relative deliberazioni; 2. approvazione bilancio sociale 2010; 3. nomina revisore legaledei conti per scadenza mandato 17% 1. situazione generale cooperativa; 2. varie ed eventuali

2011

12/05/2011

69%

2011

27/09/2011

79%

Percentuale partecipazione assemblea nel tempo


76 76 75 74 73 72 71 70 70 69 68 67 2008 2009 2010 2011 70 71,67

27 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Rispetto alla struttura di governo, si riportano alcuni dati che mostrano i processi di gestione democratica e di partecipazione della nostra organizzazione. Il CdA della cooperativa ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS nellanno 2011 si riunito 11 volte e la partecipazione media stata del 94.5% Per quanto riguarda lassemblea, invece, il tema della partecipazione degli ultimi 3 anni meglio visualizzato dalla tabella sottostante. Si evince comunque una percentuale di partecipazione abbastanza alta dei soci alla vita sociale.

28 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

3.4
3.4.1

Processi decisionali e di controllo


Struttura organizzativa

La struttura organizzativa della cooperativa al 31/12/2011 la seguente: Di seguito inseriamo organigramma della cooperativa. Come gi evidenziato lo scorso con questo assetto la cooperativa distingue in modo pi preciso i livelli programmatori e di controllo da quelli di erogazione dei servizi. Si tratta di un risultato importante da molto tempo ricercato e a fatica raggiunto dopo varie tappe particolarmente difficili da superare. Chiaramente si tratta di un modello che necessita una costante attenzione e che vuole essere costantemente migliorato e resto pi efficace ed efficiente.

29 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

3.4.2

Strategie e obiettivi

Strategia Struttura organizzativa

Obiettivi operativi

formazione degli operatori differenziazione tra livello di programmatorio e di controllo da quello corso di formazione interaziendale operativo valorizzazione di ogni singolo componente della cooperativa

diminuzione dello stress lavorativo valorizzazione dei volontari

nomina nuovo responsabile e revisione procedure sicurezza su lavoro conclusione del percorso e HCCP I soci e le modalit di partecipazione coinvolgere i soci valorizzando le risorse personali di ciascuno ristribuzione delle responsabilit gestionali all'interno dei servizi per le dipendenze partecipazione attiva dei soci alle attivit formative e di prevenzione Ambiti di attivit sostegno alla genitorialit e alla famiglia attivit di sensibilizzazione sportello aiuto alla famiglia in convenzione con il comune di Molteno

servizi per le dipendenze

maggior controllo su utenza e possibili ricadute (alcool-test e monitoraggio morfinurie)

turismo sociale e benessere della persona L'integrazione con il territorio la cooperativa si colloca sul territorio come soggetto attivo e come tale si propone il raggiungimento della collaborazione con i vari enti pubblici e privati per erogare prestazioni diversificate e sviluppare un sistema complessivo di aiuto, in grado di avvicinare i soggetti in tutte le fasi del loro disagio.

prosecusione dello sportello Civico 132 (in collaborazione con cooperativa Il Ponte) per il turismo sociale e il benessere della persona prosecusione ed implementazione sportello comunale per il sostegno alla famiglia a Molteno Co-gestione con la cooperativa Dimensione Lavoro di Valmadrera della tutela delle aree verdi del territorio di Molteno . Attivit di formazione e sensibilizzazione al disagio attraverso

30 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


conferenze pubbiche La produzione ,le caratteristiche o la gestione dei servizi revisione ergoterapia e attivit occupazionali in un momento di crisi del mondo del lavoro si cercato di sopperire al calo della merce in conto lavorazione, crenado all'interno della struttura nuovi ambito per tenere le persone inserite in comunit occupate (orto, manutenzioni)

incontri settimanali tra presidete e referente ergoterapia ed attivit occpuazionali. I bisogni integrazione tra minori e prevensione all'esclusione sociale elaborzione e svolgimento del progetto " solo un gioco solo un sogno" che mira all'interazione tra minori attravero lo sport. Il progetto si svolto nel accoglienza di stranieri richiedenti asilo comune di giussano presso una scuola primaria

Per rispondere ai rispondere ai bisogno di accoglienza della popolazione migrante (emergenza profughi nord africa) si riaperto l'appartamento di Bulciago e sono state accolte 5 persone. La rete ridare vigore alla rete tra servizi alle dipendenze dopo anni di stacna ha ripreso la collaborazione in modo pi serrato con il Coo.dip (coordinamento lecchese privato sociale dipendenze) costituzione di un team building con i fornitori dei servizi costante monitoraggio dei costi attraverso incontri settimanali tra presidente e vice-presidente e aumento del numero dei consigli di amministrazione L'assetto patrimoniale ristrutturazione ed adeguamento strutture in seguito al provvedimento dell'asl di Lecco si deciso di iniziare delle opere di ristrutturazione e adeguamento delle strutture comunitarie.

La pianificazione economico-finanziaria prevedere e contenere costi ristrutturazione ed adeguamento struttura

per svolgere il lavoro in modo sistematico si ingaggiato un ingegnere per accompagnarci in questo processo si costituito un team building (a cui

31 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


partecipano presidente e vicepresidente cooperativa, ingegnere e i vari fornitori) per eseguire i lavori e per monitorare in modo costante i vari interventi di adeguamento. Inserimento lavorativo favorire inserimenti lavorative persone in reinserimento collaborazione con ditte, anche attraverso incontri di formazione e conoscenza collaborazione con cooperative sociali (dimensione lavoro, Kwa Kusaidia) elaborazione progetto reinserimento con realt privato sociale

Questo ultimo anno - come gi ampiamente descritto - risente profondamente dei lavori di ristrutturazione che ci siamo trovati a dover eseguire. Dal 2 agosto in poi si entrati in un regime che potremmo definire di emergenza. Nonostante questo, gran parte degli obiettivi sono stati raggiunti. Le attivit maggiormente penalizzate sono quelle rivolte alla sensibilizzazione e alla formazione del territorio (conferenze, serate a tema, convegni, ecc.) Raggiunti gli obiettivi della comunit terapeutica (numero ospiti in lieve aumento ed ottimo coefficiente di ritenzione), rispetto all'apertura di nuovi ambiti progettuali (soprattutto grazie al progetto dei richiedenti asilo), bene anche la parte economico-finanziaria , nonostante gli investimenti svolti per avviare le ristrutturazioni. Obiettivi strategici per il futuro sono: concludere le ristrutturazioni e la messa a norma delle varie palazzine; aumentare il numero di soci e la loro partecipazione alla vita sociale, sviluppare azioni che consentano di sviluppare servizi sempre pi flessibili ed orientati ai bisogni della persona e delle famiglie.

32 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

4. P ORTATORI DI INTERESSI

Stagisti, servizio Soci civile, volontari borse Soci lavoratori Lavoratori non soci Fruitori Assem blea dei Servizi soci politiche attive Mass lavoro m edia e Istituzioni com unicazione locali Imprese Fornitori

Agenzia per il lavoro 100 80 60 40 20 0

Altre Altre cooperative organizzazioni sociali Am biente di (consum o terzo critico, Associazione energie di rappresentanza BCC Centri per l'im piego Com m ittenti/clienti Com unit locale Consorzi Finanziatoriterritoriali Donatori di

Finanziatori ordinari

altra natura

Riportiamo nella tabella la natura della relazione di ogni portatore di interessi individuato:

Portatori di interesse esterni


Tipologia di relazione Altre cooperative sociali Consorzi territoriali Altre organizzazioni di terzo settore Istituzioni locali collaborazione operativa su progetti collaborazione e progetti collaborazioni su progetti collobaborazioni istituzionali e su progetti

33 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

5 R ELAZIONE SOCIALE
Vengono di seguito riportati alcuni indicatori relativi ai portatori di interessi interni ed esterni ritenuti fondamentali almeno per quanto riguarda lattuale edizione del bilancio sociale.

5.1 Lavoratori
Soci e non soci Il totale dei lavoratori : 15

5 Lavoratori 2

Soci uom ini Soci donne Non soci uom ini Non soci donne

Nel 2011 sono stai ammessi 2 soci lavoratori, mentre 1 socio lavoratore - avendo raggiunto i limiti di et pensionabile - ha fatto richiesta per diventare socio volontario. L'Obiettivo principale della nostra cooperativa rimane sempre quello di avere il maggior numero di socio-lavoratori nel proprio organico.

34 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Anzianit lavorativa

6,67% 33,33% < 2 anni > 5 anni 2-5 anni

60,00%

Si conferma il gruppo degli operatori storici della cooperativa che in questi anni sono riusciti a portare avanti - con mille sacrifici - il sogno di Amelia. Il CDA ha inoltre investito sulla professionalit dei dipendenti (assunzioni mirate e molte ore di formazione). Classi di et
7 7

5 4 4 >55 18-25 26-35 3 2 2 2 36-45 46-55

1 0 0 Lavoratori

35 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Rapporto lavoro
7 7 6 6 5 4 3 2 2 1 0 0 Lavoratori Lav. autonom i Lav. parasubordinati Tem po determ inato Tem po indeterm inato

Nonostante il periodo di crisi economica generalizzata che ha investito il nostro paese, la cooperativa ha incrementato di una unit gli standard lavorativi degli anni precedenti. Investendo su nuovi giovani collaboratori e confermando i lavoratori "storici". Nel 2011 si fatto uso del contratto a progetto, per n.1 unit. Titolo di studio

20,00%

0,00% 26,67% Laurea di prim o livello Laurea specialistica Licenza elem entare Medie inferiori

13,33% 0,00% 40,00%

Medie superiori Nessun titolo di studio

Come si pu evincere dai dati emerge una sempre maggior professionalizzazione e specializzazione e non solo per soddisfare i parametri di accreditamento richiesti dalla Regione Lombardia, ma anche e soprattutto per poter fornire risposte altamente qualificate alle persone che afferiscono ai nostri vari servizi.
36 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Livello contrattuale
C Lavoratori Perc. sul tot. dei lavoratori 1 6.00% D 7 46.00%

Cittadinanza
15 16 14 12 10 8 6 4 2 0 N lavoratori Italiani

Formazione Nellanno 2011 i lavoratori che hanno partecipato a corsi di formazione o attivit di aggiornamento sono stati 20 su un totale di 15 lavoratori. Attivit formazione e aggiornamento
Tot. ore erogate conferenza su integrazione sociale e sport corso su lavorativo stress 4 N lavoratori Di cui soci partecipanti 1 1 Di cui non soci

16 20

15 4

13 4

2 0

conferenza a scuola

Mutualit la cooperativa svolge attivit con scopo mutualistico che risulta in linea con quanto sancito dalle norme attualmente in vigore riguardanti le cooperative sociali. Non sono stati erogati ristorni.
37 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

5.2 Fruitori
Attivit

Tipologie fruitori

20,20% 44,44%

Problematiche legate alla famiglia Stranieri, in particolare di provenienza extracomunitaria Tossicodipendenti turismo sociale e benessere persona 5,05%

30,30%

turismo sociale e benessere persona


Sede (indirizzo) CIVICO 132 via Roma Pescate 132, N utenti Descrizione del servizio Tipologia 20 sportello di turismo sociale Territoriale e benessere della persona

Tossicodipendenti
Sede (indirizzo) COMUNITA' SORELLA AMELIA via Aldo Moro 92, Molteno N utenti Descrizione del servizio Tipologia 22 comunit terapeutico Residenziale riabilitativa per persone con problemi di uso abuso da sostanze lecite e illecite. 4 mudulo accreditato di pronta Residenziale accoglienza per persone con problemi di uso abuso da sostanze lecite e illecite. 4 modulo accreditato Diurno specialistico per persone con problemi di uso abuso da sostanze lecite e illecite in comorbilit psichiatrica

MODULO ADESSO , via Aldo Moro 92, SUBITO, QUI Molteno

MODULO CALIMERO via Aldo Moro 92, Molteno

38 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Stranieri, in particolare di provenienza extracomunitaria


Sede (indirizzo) RICHIEDENTI ASILO via Volta 8, Bulciago (LC) N utenti Descrizione del servizio Tipologia 5 accoglienza di persone Residenziale richiedenti asilo politico. progetto gestito in collaborazione con il Consorzio Consolida

Problematiche legate alla famiglia


Sede (indirizzo) SPORTELLO VOLTA piazza san Giorgio LA CARTA (presso comune di Molteno) N utenti Descrizione del servizio Tipologia 44 sportello psicologico di Territoriale sostegno alla genitorialit e alla famiglia

39 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

5.3 Ambiente
La cooperativa ha installato un impianto fotovoltaico della potenza di 35 KW che la rende autonoma rispetto al consumo di energia elettrica. Con la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile si evita l'utilizzo dei combustibili fossili, riducendo l'emissione di sostanze inquinanti e nocive per la salute. La produzione di energia da fonti rinnovabili rientra inoltre nel mix di nuove tecnologie la cui introduzione contribuir a ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2), riducendo in tal modo l'effetto serra. Considerando che ogni kWh prodotto dalle centrali termoelettriche convenzionali causa dell'emissione di 0,55 kg di anidride carbonica, le produzioni di energia elettrica tramite i generatori fotovoltaici in esame permettono una riduzione delle emissioni di CO2 pari a: 100.000 kg/anno. La potenza installata tale da produrre ogni anno all'incirca tanta energia elettrica quanta ne consumano gli edifici su cui sono installati. Per cui si pu dire che questi edifici sono completamente alimentati da energia "verde" prodotta da fonte rinnovabile. Inoltre, producendo in autonomia parte dell'energia di cui si ha bisogno, si evitano dipendenze dall'esterno con riduzione delle problematiche legate all'approvvigionamento dell'energia stessa. La cooperativa effettua la raccolta differenziata e smaltisce cartucce e toner stampante in collaborazione con un'altra cooperativa del lecchese. Inoltre partecipa a mercati solidali e mercati dell'usato per riclicare materiali, abiti ed oggetti che non sono pi in uso. Concorre in partenship con la coopertiva Dimensione Lavoro di Valmadrera alla tutela del territorio e delle aree verdi del Comune di Molteno. Partecipa alle giornate ecologiche proposte dall'Ammministrazione Comunale.

40 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

6. D IMENSIONE ECONOMICA
6.1 Valore della produzione
2009 Imprese private Enti pubblici sanitarie e aziende 81.084,00 526.403,00 2010 106.048,00 535.240,00 3.300,00 8.841,00 8.288,00 6.049,00 13.009,00 629.337,00 6.500,00 665.425,00 2011 86.755,00 540.590,00 1.350,00 32.675,00 6.843,00 18.287,00 686.500,00

Contributi pubblici Finanziatori Donazioni private Altri ricavi e proventi Totale

Produzione ricchezza 2011


2,66% 0,20% 12,64% 4,76% 1,00% Altri ricavi e proventi Contributi pubblici Donazioni private Enti pubblici e aziende sanitarie Finanziatori 78,75% Im prese private

La messa a regime del sistema per le dipendenze varato negli anni precedenti dalla Regione Lombardia (riassumibile nella possibilit per il cittadino di accedere direttamente alle strutture accreditate e nella la budgettizzazione dei pagamenti), la stabilizzazione dei moduli ha determinato un ulteriore incremento del numero di utenti e il conseguente aumento delle entrate provenienti dagli enti pubblici.Si quindi otenutro il budget pi alto degli ultimi 3 anni. Si ritiene che questa soglia sia difficilmente superabile e comunque difficoltosa da mantenere per il 2012. I pagamenti dell'ASL precisi e costanti hanno permesso alla cooperativa di fare fronte agli impegni improvvisi di ristrutturazione. Il reddito prodotto per la lavorazione per conto notevolmente calato. Indubbiamente la crisi economico finanziaria che ha colpito il nostro paese e la provincia di Lecco, ha avuto
41 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

un peso molto forte in questa perdita. Tuttavia necessaria una profonda riflessione sullergoterapia, sulle attivit occupazionali e quindi sul reddito prodotto per conto terzi. Pensiero che deve coinvolgere ogni socio della cooperativa. Si conferma invece positiva la gestione del verde nel comune di Molteno, in collaborazione con la cooperativa Dimensione Lavoro di Valmadrera. Ha dato i suoi frutti, linvestimento del fotovoltaico che da subito ha portato benefici economici alla cooperativa, sia grazie al contributo del GSE, sia seppure in misura nettamente inferiore attraverso la vendita della corrente in eccesso prodotta. Gi dal primo anno la quota dei finanziamenti ottenuti copre ed eccede rispetto al mutuo acceso in Banca Prossima. Rispetto al contenimento delle spese si sottolineano la conferma dei buoni risultati su quelle bancarie; sulle spese alimentari si sono ottenuti risultati apprezzabili, tenendo presente dellaumento del costo della vita e soprattutto del drastico calo delle derrate provenienti dal Banco Alimentare. Sono invece ancora molto alti i costi delle varie utenze - telefono, gas, acqua, energia elettrica (nonostante i pannelli fotovoltaici) - sui quali necessario una maggiore attenzione da parte di tutti. Si tratta questo di un problema annoso sul quale molto si deve ancora lavorare, mettendo una maggiore attenzione sia agli sprechi, sia alla cura dei beni materiali. I lavori di ristrutturazione in atto andranno inoltre ad aumentare il valore degli immobili e questo deve costituire per tutti un ulteriore alla cura degli stessi. Si sono svolte una serie di iniziative formative e informative finanziate da vari progetti e che hanno avuto come tema centrale quello della genitorialit e della famiglia che hanno coinvolto vari professionisti e sono stati esportati in vari comuni della provincia di Lecco e di Monza-Brianza. Nel corso degli ultimi mesi tuttavia queste attivit sono diminuite in modo considerevole per concentrare le nostre energie sulla contingenza dei lavori di ristrutturazione Rispetto ai progetti si sottolinea la difficolt di sviluppo dellambito del turismo sociale che per il secondo anno consecutivo stato fonte di perdita. Sono in corso valutazione sullopportunit di proseguire in questo ambito che ad oggi non ha portato i risultati sperati: sia a livello economico, sia di attivit svolte
2009 Ammortamenti accantonamenti e 25.161,00 187.778,00 212.939,00 2010 40.060,00 170.503,00 210.563,00 2011 47.050,00 43.537,00 90.587,00

Fornitori di beni da economie esterne Totale

42 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

6.2

Distribuzione valore aggiunto

Nella tabella sotto riportata viene messa in evidenza la distribuzione della ricchezza economica prodotta:
2009 Comunit territoriale Associazioni e soggetti del terzo settore Persone fisiche Totale Organizzazione/Impresa Ristorni destinati a incremento capitale sociale Utile di esercizio/perdita Totale Enti pubblici Tasse Totale Finanziatori Finanziatori ordinari Finanziamenti dai soci Finanziatori di sistema ed etici Finanziatori pubblici Totale Lavoratori Dipendenti soci Dipendenti non soci Ristorni ai soci lavoratori Svantaggiati Parasubordinati Collaboratori Occasionali Tirocini formativi Amministratori e sindaci 132.424,00 37.258,00 0,00 0,00 23.937,00 161.269,00 0,00 0,00 0,00 146.808,00 58.723,00 0,00 0,00 16.836,00 144.754,00 0,00 0,00 0,00 148.316,00 59.437,00 0,00 0,00 3.301,00 164.761,00 0,00 0,00 0,00 -23.067,00 0,00 0,00 0,00 -23.067,00 -12.186,00 0,00 0,00 0,00 -12.186,00 -14.211,00 0,00 0,00 0,00 -14.211,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 32.838,00 32.838,00 0,00 59.676,00 59.676,00 0,00 24.090,00 24.090,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 2010 2011

43 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011


Volontari Totale Sistema cooperativo Centrale cooperativa Consorzi Cooperative non sociali Cooperative sociali Totale Soci Costi per iniziative rivolte a tutta la base sociale Ristorni destinati ai soci Totale Fornitori Fornitori di beni Fornitori di servizi Totale TOTALE 8.443,00 103.888,00 112.331,00 476.990,00 157.696,00 104.533,00 262.229,00 676.840,00 124.441,00 62.787,00 187.228,00 572.922,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 354.888,00 0,00 367.121,00 0,00 375.815,00

Distribuzione valore aggiunto 2011

4,10% 31,89% Organizzazione/Im presa Lavoratori Fornitori 64,01%

44 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

Distribuzione valore aggiunto nel tempo

100%

80%

60%

Organizzazione/Im presa Lavoratori

40%

Fornitori

20%

0% 2009 2010 2011

Rispetto al contenimento delle spese si sottolineano: I lavori di ristrutturazione in atto (a partire dal 2 agosto) hanno avuto chiaramente un impatto economico sui conti della cooperativa. L'aumento dei costi finanziari dovuto all'accensione del muto per l'impianto fotovoltaico, finanzia. Si rileva un lieve aumento per i costi del personale da imputare alle risorse umane impiegate per il progetto su richiedenti asilo. Nonostante il leggero aumento dei costi, sulle spese alimentari si sono ottenuti risultati apprezzabili, tenendo presente dellaumento del costo della vita e soprattutto del drastico calo delle derrate provenienti dal Banco Alimentare. Sono invece ancora molto alti i costi delle varie utenze - telefono, gas, acqua, energia elettrica (nonostante i pannelli fotovoltaici) - sui quali necessario una maggiore attenzione da parte di tutti. Si tratta questo di un problema annoso sul quale molto si deve ancora lavorare, mettendo una maggiore attenzione sia agli sprechi, sia alla cura dei beni materiali. I lavori di ristrutturazione in atto andranno inoltre ad aumentare il valore degli immobili e questo deve costituire per tutti un ulteriore attenzione alla cura degli stessi

45 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

6.3

Produzione e distribuzione ricchezza patrimoniale


Patrimonio netto

900000 800000 700000 600000 500000 400000 300000 200000 100000 0 1000 2009 32838 53050 2010 59676 745998 777852

835738

Capitale sociale Riserve Utile d'esercizio/perdita

53150 2011

24090

Il Patrimonio netto ammonta a Euro 912.978 ed evidenzia un incremento di Euro 24.000. Le riserve pari a Euro 835.738 sono suddivise in Eur 232.623 di Riserva Legale ed Euro 603.115 di altre riserve. Finanziatori
2009 banche:mutui ipotecari 425.242,00 2010 537.492,00 2011 528.534,00

46 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

6.4

Ristorno ai soci

La cooperativa non effettua ristorni ai soci.

6.5

Il patrimonio
Investimenti

1600000 1457179 1400000 1200000 1000000 Imm obilizzazioni finanziarie 800000 600000 400000 200000 0 2993 0 2009 2993 0 2010 3185 0 2011 Imm obilizzazioni im m ateriali Imm obilizzazioni m ateriali 1351617 1446063

47 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

7. P ROSPETTIVE FUTURE
7.1 Prospettive cooperativa

Gli obiettivi a medio-breve termine della cooperativa possono essere brevemente riassunti nei punti seguenti: Gli obiettivi a medio-breve termine della cooperativa possono essere brevemente riassunti nei punti seguenti: 1)Mantenere stabile il numero di utenti afferenti ai servizi per le dipendenze della cooperativa 2) Consolidare il trend positivo nel contenimento delle spese di gestione della cooperativa 3) Aumentare la produttivit del lavoro per conto terzi e attraverso la co-gestione di appalti esterni 4)Aumentare la qualit delle prestazioni erogate dai servizi per le dipendenze: gestione cartella clinica, partecipazione a momenti formativi, diminuzione drop out utenti, introduzione di momenti di psicoterapia su piccoli gruppi monotematici. 5) Apertura di nuovi ambiti lavorativi per favorire il reinserimento di soggetti svantaggiati, in particolare rendendo la cooperativa un soggetto sempre pi attivo sul territorio provinciale, in collaborazione con altre realt del privato sociale. 6) Sviluppo delle attivit formative e di prevenzione rivolte al territorio, con particolare attenzione allambito familiare e a quello della scuola 7) Sviluppo ed implementazione dello sportello di sostegno alla genitorailit e alla famiglia di Molteno, con lobiettivo di trasformarlo in uno sportello sovra-comunale 8) Adeguamento e ristrutturazione dei locali della cooperativa 9) Istituzione commissione fund raising per lo sviluppo di nuove progettualit non finanziate da enti pubblici. 10) sviluppo di azione di sensibilizzazione al sociale attraverso la collaborazione con i mass media (rubrica sociale all'interno di giorni, siti internet, blog)
48 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Bilancio Sociale 2011

7.2

Il futuro del bilancio sociale

Rispetto alla prossima edizione del bilancio sociale la cooperativa si propone alcune azioni specifiche: 1) coinvolgimento pi attivo dei soci lavoratori e volontari. 2) coinvolgimento nella stesura del bilancio sociale dei principali stakeholder

49 ACCOGLIENZA E LAVORO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS