Sei sulla pagina 1di 32

NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA

DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, VIALE VALTURIO 18 (cap 47923) Centralino 0541365711, fax 0541787641
Mail di settore Redazione: redazionerimini@nqnews.it - Amministrazione: amministrazione@nqnews.it - Pubblicit: commerciale@nqnews.it - Segreteria: info@nqnews.it
LUNED 4 GIUGNO 2012
ANNO 2 N. 336
DISTRIBUZIONE GRATUITA
COMPRO ORO
COMPRO ORO
Cronistoria e primo bilancio sul nuovo sindaco di Rimini
Un anno di Gnassi
Zoom - Storie & Persone in controluce
Luca DAngelo
e Rimini:
non solo calcio
BERTOZZI A PAGINA 9
Concerto-evento sabato sera ad Aquafan
In 14mila
per il re
della House
TORRI A PAGINA 19
Rimini, bilancio alla stretta finale, si tratta su aliquote e imposta di soggiorno
Qui si balla sulle tasse
Le richieste: Irpef pi alta per chi pu. E sconto ai tre stelle
La maggioranza incalza la Giunta, entro domani si decide
RIMINI - Ore decisive per il
bilancio 2012, che dovr es-
sere varato obbligatoria-
mente entro giugno. Voci
critiche in maggioranza,
chiesta pi equit sia su Ir-
pef che sulla tassa di sog-
giorno. Entro domani si de-
cide.
MAARAD A PAGINA 5
Andrea Gnassi, sindaco di Rimini
RIMINI - Bilancio di un anno
dallinsediamento del nuo-
vo sindaco Gnassi. Tra slo-
gan, progetti lanciati e i tagli
da Roma che rendono tutto
pi difficile.
La cronistoria, tappa dopo
tappa, di un anno difficile a
Palazzo Garampi.
MAARAD A PAGINA 7
Rimini, record
di disoccupati
E parti con unattivit?
Niente prestito
RIMINI - Il racconto di un riminese: odissea per
ricevere un prestito per avviare una piadineria. E i dati
della disoccupazione: siamo tra i peggiori in regione.
MENGOLI IN NQ ECONOMIA
ALLE PAGINE 15-16-17
Dalle promesse, al marketing, ai fatti
ORA OCCORRE
UN CAMBIO DI PASSO
di CLAUDIO CASALI
Un anno fa si insediava a Palazzo Garampi Andrea Gnassi.
Presto per fare bilanci solidi, abbastanza per farsi unidea di
questi dodici mesi di governo della citt. Premessa, quel che a
nostro avviso vale (o dovrebbe valere) per tutti i politici, vale
anche per Gnassi, anzi a maggior ragione, visto che non stato
eletto come leader di partito, ma per amministrare una citt
complessa e importante: conta quel che si dice, si annuncia, si
desidera fare, ma conta ancor di pi quel che si riesce a fare,
concretizzare, portare a soluzione. Gnassi stato eletto dalla
maggioranza dei riminesi votanti, attratti da una scommessa
di cambiamento, che lo stesso Gnassi ha saputo incarnare pur
essendo da anni ai vertici del Pd locale, cio del partito a z i o-
nista di maggioranza del governo cittadino. Molti slogan ri-
suonano ancora da quella campagna elettorale, dal meno ce-
mento allanello verde, dalla mobilit stile Friburgo al l i n-
guaggio di verit. Il problema che passato un anno e la
campagna elettorale finita da un pezzo. E stato accolto con
fiducia, anche da molti che del Pd non sono, per questa sua
scommessa sul voler cambiare passo in una citt che ha an-
cora un Lungomare stile anni 60, un bazar di offerta commer-
ciale sempre meno qualificata, troppe zone cementificate sel-
vaggiamente, una mobilit compromessa da decenni di non-
scelte, un mare dove si scarica ancora dal sistema fognario,
lunghe liste dattesa nei nidi e materne, e via dicendo.
Onestamente, in questo anno non abbiamo visto quel cam-
bio di passo. E lo diciamo senza alcun pregiudizio, n nei suoi
confronti, n del Pd, come sanno bene i nostri lettori. Non
apparteniamo alla schiera di quelli che applaudono a priori, n
di quelli che fischiano per partito preso. Amiamo questa citt e
vorremmo sprigionasse al meglio le sue potenzialit (che sono
enormi), questo s. Abbiamo un sospetto: le tante promesse in
campagna elettorale, alla prova dei fatti, rischiano di restare
lettera morta, rese impraticabili da una crisi che morde, dai
tagli di Monti, da un Patto di stabilit che rende impotenti i
Comuni pi virtuosi. E di fronte a questo stallo, Gnassi conti-
nui a giocare la carta che conosce meglio, quella del marketing.
Temiamo che non basti pi. Alcuni esempi.
Gnassi ha il merito di aver messo in primo piano il tema
degli scarichi, spronando a definire un nuovo Piano delle fogne.
Se per le risorse non ci sono (ed cos) bisogna avere il coraggio
di dire (e fare) quel che possibile. Oppure destinare risorse
straordinarie, quali ad esempio quelle della tassa di soggiorno
(che si deciso di rinviare allautunno), senza tentennamenti.
Non basta dire che il nostro mare splendido, perch a sole 24
ore dal divieto di balneazione il magico filtro di correnti pulisce
tutto. Chieda il sindaco di fare prelievi in mare dal giorno dopo
ogni scarico e poi pubblichi i dati. Ne saremmo felici se tutto
fosse a posto. Altrimenti, non rester che sperare non ci sia un
altro acquazzone in piena estate, perch sappiamo bene che
finiremmo dritti su tv e giornali di mezza Europa.
CONTINUA A PAGINA 7
g Il piano delle fogne,
la stop al cemento,
la sanatoria in spiaggia
g La difficile manovra
di bilancio fra tagli
e nuove tasse
g Il capogruppo
del Pd Agosta
tenta di mediare
g La sinistra
vuole pi equit
7r1Dw2LHs5tmA81Z98S0Y0mKVYxn697jJw/fr5KqrX6OoH5D0RLtwQ==
2
l
LUNED 4 GIUGNO 2012 DallItalia e dal mondo
Secondo il ministro delle Infrastrutture nel Dopoguerra era peggio
Pd, no a Profumo
MezzaItalia incrisi
Centrosinistra contrario alla riforma della scuola
Bocciato il pacchetto merito del ministro
Regata con
mille barche
nel Tamigi
per i 60 anni
del regno di
Elisabetta II:
grande show
e gradimento
di tutto
il Paese
La regata nel Tamigi
Corrado Passera
Il ministro Profumo
ROMA- "In un momento di
vera emergenza nazionale
chiediamo a questo Governo
di fare ci che fanno le fami-
glie perbene: guardano a
quanti soldi hannointascaper
darsi dellepriorit, apartiredai
bisogni dei pipiccoli e dei pi
deboli": dopo Giuseppe Fio-
roni, anche la responsabile
scuola del Pd boccia il "Pac-
chetto merito" del ministro
dell'istruzione. "Il PDapprezza
gli interventi fatti per la lotta
alla dispersione scolastica at-
traverso fondi europei in
Campania, Puglia, Sicilia e
Calabriamal'abbandono che
l'Europa ci chiede di dimez-
zare entro il 2.020 riguarda
tutto il Paese e in particolare
le periferie delle grandi citt.
Nel solo Piemonte 1.820 ra-
gazzini hanno abbandonato
la scuola media quest' anno.
Le priorit in questo mo-
mento per la scuola italiana
si chiamano scuola dell' in-
fanzia, tempo pieno e lotta
alla dispersione scolastica.
TRENTO- La crescita econo-
micaservecomel'aria, per fare
respirare28milioni di italiani -
metpopolazione- dallaman-
canza di lavoro. Disoccupa-
zione e sottoccupazione
gravano infatti nonsolo su chi
le subisce direttamente, ma
anche sui familiari. C' ansia
dunque nel compilare
un'Agenda della crescita ade-
guata. E' questoil quadrotrac-
ciato dal ministro per lo
Sviluppo economico, Corrado
Passera, intervenuto all'ultima
giornata del Festival dell'eco-
nomia di Trento. C' per
anche ducia nelle parole del
ministro che nel suo lungo in-
terventofail puntosull'agenda
della crescita, a tutto campo
dalle infrastrutture, alla tobin
tax alle rinnovabili. Passera si
dice ducioso nel fatto che
''l'Italia nonpquella del Dopo-
guerra. Non lo a partire da
welfare, infrastrutture, istru-
zione e capacit di stare nel
mercato globale, in molti set-
tori. Losforzocheservequindi
minore''. La robustezza per
con cui il Governo tecnico ha
''evitatodi scivolare versola si-
tuazionegrecanonverrmeno
- ha evidenziato -. Abbiamo
fatto, chiedendosacrici, inter-
venti forti su conti pubblici e
evasione, acui hacorrispostoil
sostegno immediato di Parla-
mento e parti sociali. Segno di
un Paese maturo, che ha im-
pressionato all'estero forse piu'
dellesingoleiniziative''. El'euro
''deve restare, con tutti dentro.
L'Italiahaunruoloimportante
inquesto, grazie alla rinnovata
credibilita' guadagnata con
l'azionedel presidentedel Con-
siglio, Mario Monti, per lavo-
rare anche per regole comuni
bancarie''. ''Siamoinun'Europa
- ha aermato Passera - in cui
probabilmente 50 milioni di
persone o sono disoccupate o
sono sottoccupate. Moltipli-
cando per quattro parenti o
persone che vivono insieme,
diventa200milioni di persone.
In Italia i problemi del lavoro
toccano direttamente da 5 mi-
lioni a7milioni di persone. Ci
contando disoccupati, cassin-
tegrati, inoccupati, ciochi non
cercapilavoro, esottoccupati,
ovvero chi non ha uno stipen-
dio suciente a sbarcare il lu-
nario. Moltiplicando per
quattroancheinquestocaso, fa
28 milioni di persone: met
della popolazione. Una situa-
zione per cui con ansia, ogni
giorno, mi chiedocosaaggiun-
gere all'Agenda della crescita''.
''Sono convinto da tempo - ha
spiegato il ministro - che una
societ sia molto di pi della
sua economia. La crescita per
ora serve, tanto sostenuta da
essere suciente a rispondere
alla domanda di lavoro. Una
crescita anche sostenibile, cio
non drogata da debito. Il Pil -
ha aggiunto a proposito - non
tiene conto di come si crea la
crescita. Se per il debito pub-
blico o quello privato sono ec-
cessivi, poi i nodi vengono al
pettine''. Nientederoghequindi
adesempioal Pattodi stabilit.
''Verissimo che fa rabbia avere
tanti soldi e non poterli spen-
dere - ha spiegato - ma non
possiamo perdere credibilit
nella disciplina dei conti pub-
blici''. Puntofermoquindi non
sforarepi. Temacaldodel suo
ministero anche le infrastrut-
ture e a dimostrarlo qualche
decina di manifestanti con
bandiere 'No Tav e Kein Bbt
(No tunnel di base del Bren-
nero) si sono riuniti a poca di-
stanza dall'incontro trentino.
''Utilissima e necessaria - ha ri-
badito - l'alta velocit ferrovia-
ria Torino-Lione e parte di un
progetto che non appartiene
soloall'Italia. Chiaramenteuna
delle opere strategiche quella
del Brennero''.
Pensionato
si uccide
PIACENZA - Un pensionato di 75 anni
si tolto la vita sparandosi tre colpi di re-
volver in strada a Piacenza. L'episodio
avvenuto poco prima delle 11 in via Buz-
zetti, tra via Veneto e via Campesio. Se-
condo quanto ricostruito dai carabinieri,
immediatamente intervenuti sul posto,
l'uomo - armato di una Colt 38 special -
si sparato due colpi all'addome e un
terzo, forse quando era gi in terra, alla
testa: soccorso dai sanitari del 118 e tra-
sportato al pronto soccorso, morto in
ospedale. Larma era intestata a un uomo
morto da trenta anni. Smentito dai cara-
binieri che il pensionato, prima di ri-
volgere il revolver contro di s, avesse
esploso dei colpi contro alcuni passanti.
Sembra che l'uomo sorisse da tempo di
crisi depressive.
Una parata
stile british
LONDRA- Unaparataspettacolare, mai vistanegli ultimi 350
anni. Ispirata adundipintodi Canalettoalla National Gallery.
La grande regata tenutasi ieri sul Tamigi per festeggiare i 60
anni sul tronodi ElisabettaII stataunarivisitazione inchiave
moderna degli antichi sfarzi, a conferma che la monarchia,
oggi, pisolida che mai. Ea dierenza del governo di David
Cameron, che invece barcolla sottoi colpi di crisi interne. No-
nostante la pioggia ed il freddo, un milione e duecentomila
sudditi (e unmigliaiodi contestatori repubblicani) si sonoac-
campati, alcuni n dalla notte, sulle rive del ume per vedere
slare le mille navi della parata e salutare la sovrana che, se-
condo i sondaggi, considerano la pi grande della storia, per-
sino della precedente Elisabetta e di Vittoria. E il loro spirito
irriducibile, da veri inglesi, rimasto tale no a sera, quando
hannocantatoasquarciagola, mentre lareginaaccennavaper-
sino un passo di danza sotto la tettoia della sua chiatta.Elisa-
betta, in abito bianco tempestato di cristalli Swarovski ha
assistito alla parata sempre ssua chiatta, ma dalla riva.
Lega Nord
Bis maroniano,
Tosi segretario
in Veneto
La rivincita un piatto che
Flavio Tosi, nuovo segretario
della Liga Veneta, ama ser-
vire freddo, anzi ghiacciato. E
quella della conquista della
poltrona di Gian Paolo
Gobbo, fedelissimo del Sena-
tur, a spese di Massimo Bi-
tonci una 'ricetta' di cui il
sindaco di Verona ha pazien-
temente dosato gli ingredienti
per mesi. Ora che l'incorona-
zione un traguardo conqui-
stato con il suo
numero-simbolo, il 57 (la
stessa percentuale che gli
valsa la rielezione a sindaco
di Verona e la vittoria su Bi-
tonci) c' spazio solo per sor-
risi rilassati e parole
pacificatorie che guardano al
futuro del movimento. Sem-
brano passate ere politiche
da quando Bossi, nell'ottobre
scorso, disse ''Tosi uno
stronzo'', accompagnando
l'epiteto con il dito medio. Al-
lora il pupillo di Maroni in-
cass con apparente umilt e
fece mea culpa: ''magari un
po' stronzo - replic senza
scomporsi - lo sono pure''.
Otto mesi dopo ripete ''non
sono mai stato permaloso'' e
se la prende semmai con chi
ha approfittato del Senatur
''danneggiando in maniera
enorme il movimento''. Il sin-
daco di Verona, ormai ex ri-
belle, non vuole parlare di
nuovo Carroccio, dopo la sua
affermazioni in Veneto, quella
di Salvini in Lombardia e
l'ascesa di Maroni nell'Olimpo
padano. ''Presuppone che si
cancelli il passato, si rifondi .
Per Passera le difficolt riguardano 28 milioni di italiani
Ogni giorno penso a cosa aggiungere per la crescita
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
3 DallItalia e dal mondo
Il Pontefice rivolge un pensiero a divorziati e separati, e si appella ad una societ pi armonica
Grande accoglienza per Benedetto XVI, che nellomelia di Milano
si concentra sulla famiglia: E solo quella fondata su uomo e donna
Unmilione per il Papa
Siria, Assad al contrattacco
MILANO - A quasi cinque
mesi dal suoultimodiscorsoe
dopo 15 mesi di rivolte e re-
pressione, il presidente siriano
Bashar al Assad tornato a far
sentire la sua voce. Per un'ora,
inParlamento, ha arontatole
questioni legate alla crisi del
suo Paese, ha negato qualun-
que coinvolgimento nel mas-
sacro di Hula (25 maggio, 108
uccisi), haaccusato''forzestra-
niere'' e ''terroristi'' di essere al-
l'originedell'attualesituazione.
Ehaaermatodi esseredeciso
a porvi ne. Un discorso ai
suoi parlamentari ma, anche,
una risposta a KoAnnan, in-
viato dell'Onu e della Lega
Araba, che proprio ieri aveva
denunciato il rischio ''di una
guerracivileatuttocampo'', af-
fermando che il mondo ha bi-
sogno di vedere azioni e non
solo di sentire parole da parte
del presidente. Assad ha de-
nito ''abominevole'' e ''mo-
struosa'' la carnecina di Hula
e ha reso omaggio ''a tutti i
martiri, civili e militari''. Poi
l'attacco agli stranieri con l'af-
fermazionecheil suoPaesesta
fronteggiandoun''pianodi di-
struzione'', ''una vera guerra
orchestrata dall'estero''. E l'as-
sicurazione che non ci sar
resa: ''Il terrorismo - ha detto -
verr fermato''. ''Abbiamocer-
cato di usare ogni mezzo poli-
tico per uscire dalla crisi'', ha
continuato Assad, aggiun-
gendocheperchi stadietroal
''terrorismo ha una missione
da compiere e non si fermer
noa quandononl'avr com-
piuta. O quando noi riusci-
remo a fermarli... Non ci
sarannocompromessi''. Parole
decise, pronunciate concalma
e poi ulteriormente 'spiegate'.
Non ci sar alcun dialogo con
gli oppositori ''legati con
l'estero''. Allusioneal Consiglio
nazionale siriano (Cns), prin-
cipale componente dell'oppo-
sizione che peraltroa sua volta
riuta di avviare qualunque
dialogoseAssadnonsi ritirer.
Tant' che il commento rila-
sciatoallaFrancePressestato
lapidario. Il discorso di Assad,
secondo Samir Nashar, indica
lachiaravolont''di continuare
la repressione nel sangue e di
soocare l'opposizione a qua-
lunque costo''. Anche oggi, un
bilancio fornito dagli attivisti
parladi settepersoneuccisead
Aleppo, Hama e Damasco da
colpi d'arma da fuoco. Inoltre
decine di civili sarebbero stati
feriti in bombardamenti a
Duma, vicino alla capitale. La
Turchia, con il premier Recep
TayyipErdogan ha accusatoil
presidente siriano di compor-
tamento ''autocratico''. ''Finora
nonhovisto- hadetto- unap-
proccio democratico alle ri-
forme''. Intanto ieri anche in
Libano vi sono stati morti in
nuovi scontri tra sostenitori e
oppositori di Assad. Almeno4
nei pressi di Tripoli (nordliba-
nese) hanno fatto salire a 14 il
bilancio delle vittime.
Il massacro di Hula? Un complotto straniero e terrorista
Nigeria
U
n aereo passeggeri caduto su un' edicio a
Lagos, capitale economica della Nigeria. A
bordo vi erano 147 passeggeri e sei membri dell'
equipaggio. "Non credo vi siano superstiti", ha riferito il
capo dell'aeronautica civile Harold Demuren. Il volo,
partito da Abuja e diretto a Lagos, era della compagnia
nigeriana Dana Air, che usa bimotori McDonnel Dou-
glas Md-83. Il jet si sarebbe incendiato subito dopo aver
colpito un edicio nel quartiere Iju, vicino all'aeroporto,
una delle aree pi popolose della citt. Tra le prime
cause prese in considerazione all' origine del disastro
l'errore umano dei piloti che in fase di atterraggio.
Il presidente si presenta in Parlamento e nega ogni responsabilit, scontri in Libano
Aereo con a bordo
147 passeggeri
si schianta a Lagos
MILANO - La famiglia
quella ''fondata sul matrimo-
nio tra l'uomo e la donna'',
aperta a una procreazione
''generosa e responsabile'', e
difenderla signica fare il
bene di tutta la societ. Per
proteggerla bisogna anche
evitarle gli shock di un'eco-
nomia selvaggia in cui pre-
vale la ''logica unilaterale''
del ''massimo protto'', che
accresce disuguaglianze e
degrado sociale, mentre
vanno ''armonizzati'' i tempi
del lavoro, della famiglia e
della festa, perch solo cos
si costruisce una ''societ dal
volto umano''. E' stata una
sorta di ''breve trattato pa-
storale, molto sentito, sui va-
lori della famiglia'' cos l'ha
denita il portavoce vati-
cano padre Federico Lom-
bardi - l'omelia di Benedetto
XVI davanti a pi di un mi-
lione di fedeli al Parco di
Bresso, nella messa che ha
chiuso il settimo Incontro
mondiale delle Famiglie. Nel
quale il Papa non ha man-
cato di pronunciare nuove
parole di ''sostegno'' e ''acco-
glienza'' verso i fedeli sepa-
rati, divorziati, risposati. La
famiglia non pu essere che
quella ''fondata sul matrimo-
nio tra l'uomo e la donna'':
''Dio ha creato l'essere
umano maschio e femmina,
con pari dignit, ma anche
con proprie e complemen-
tari caratteristiche'' perch,
ha detto Ratzinger, ''i due
fossero dono l'uno per l'al-
tro, si valorizzassero recipro-
camente e realizzassero una
comunit di amore e di vita''.
Nel matrimonio gli sposi si
donano ''la vita intera'', e il
loro amore ''fecondo'' -
oltre che per loro stessi che
fanno il bene l'uno dell'altro
- ''nella procreazione, gene-
rosa e responsabile, dei gli,
nella cura premurosa per
essi e nell'educazione attenta
e sapiente'', e anche ''per la
societ perch il vissuto fa-
miliare la prima e insosti-
tuibile scuola delle virt
sociali''. Queste sono ''il ri-
spetto delle persone, la gra-
tuit, la ducia, la
responsabilit, la solidariet,
la cooperazione''. I valori po-
sitivi della famiglia, per Be-
nedetto XVI, vanno difesi
anche dall'attuale prevalenza
di ''una concezione utilitari-
stica del lavoro, della produ-
zione e del mercato'': ''non
la logica unilaterale dell'utile
proprio e del massimo pro-
tto quella che pu concor-
rere ad uno sviluppo
armonico, al bene della fa-
miglia e ad edicare una so-
ciet pi giusta, perch - ha
sottolineato Ratzinger con
parole fortemente ammoni-
trici - porta con s concor-
renza esasperata, forti
disuguaglianze, degrado del-
l'ambiente, corsa ai consumi,
disagio nelle famiglie''. Anzi,
la ''mentalit utilitarista'' cor-
rode anche i rapporti inter-
personali e familiari,
riducendoli a ''convergenze
precarie di interessi indivi-
duali e minando la solidit
del tessuto sociale''. Bene-
detto XVI tornato anche
sul tema, toccato gi nella
veglia con le famiglie, dei fe-
deli divorziati e risposati, la
cui ''soerenza'' per la ''dolo-
rosa rinuncia'' ai sacramenti
aveva denito ieri ''un dono
per la Chiesa''. A quanti
''sono segnati da esperienze
dolorose di fallimento e di
separazione'' ha detto che ''il
Papa e la Chiesa vi sosten-
gono nella vostra fatica'', in-
coraggiandoli ''a rimanere
uniti alle vostre comunit'' e
auspicando ''che le diocesi
realizzino adeguate inizia-
tive di accoglienza e vici-
nanza''. Ma nel cuore del
Papa c' anche il fatto che la
societ e la politica devono
''armonizzare i tempi del la-
voro e le esigenze della fami-
glia, la professione e la
maternit, il lavoro e la
festa'', temi portanti di que-
sta kermesse milanese. ''Pri-
vilegiate sempre la logica
dell'essere rispetto a quella
dell'avere stato il ri-
chiamo del Pontece -: la
prima costruisce, la seconda
nisce per distruggere''.
MILANO - ''Non sono
stupitodella pubblicazione
di altri documenti, n sono
ora pi preoccupato, se
nonper la situazione gene-
rale dei tanti documenti
usciti e sulla quale ci inter-
roghiamo in merito al si-
gnicato e alle nalit
perseguite''. Cos il porta-
voce vaticano padre Fede-
rico Lombardi, in un
brieng con la stampa a
Milano, ha parlato della
nuova pubblicazione di
carte riservate. ''Non ci
aspettiamo che i docu-
menti pubblicati nora
sianogli ultimi - ha dettoil
direttore della sala stampa
vaticana - e non mi sor-
prenderei se nei prossimi
giorni se ne pubblicassero
altri. E' chiaro che chi ha
recepito la quantit di do-
cumenti poi se li gioca con
le sue strategie e le sue -
nalit, non certo con l'in-
tenzione di fare tutto in
una volta e poi lasciarci
tranquilli''. I tre nuovi do-
cumenti riservati, che ri-
guardano il segretario di
Stato Tarcisio Bertone e il
segretario particolare del
papa mons. Georg Gaen-
swein, sonostati pubblicati
da 'La Repubblica' che so-
stiene di averli ricevuti dal
'corvo' con una lettera in
cui si ribadisce che il mag-
giordomo Paolo Gabriele,
arrestato, '' il solito capro
espiatorio''. La missiva che
accompagna i documenti,
scrive Repubblica, scritta
al computer e intitolata
''Cacciate i veri responsabili
dal Vaticano''. Padre Lom-
bardi, a proposito del fatto
che lostillicidiodei 'Vatile-
aks', anche dopol'uscita del
libro di Gianluigi Nuzzi
''Sua Santit'', possa intac-
care anche la serenit del
Pontece, ha spiegato che
''il Papa conosce le situa-
zioni, conosce i problemi
della Chiesa, e ce ne sono
tanti: nonsi spaventa per la
situazione creata dalla fuga
e dalla pubblicazione dei
documenti riservati''. ''Il
Papa la roccia su cui ci
appoggiamo tutti come
persone di fede - ha spie-
gatoLombardi -: non mi-
nimamente messo in
incertezza dalle dicolt
che si possonoincontrare''.
Vatileaks
altre
carte
Papa Benedetto XVI, bagno di folla a Milano
Bashar al-Assad
4
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
Richiedilo online: www.contogateway.it
Messaggio pubblicitario per le condizioni si fa riferimento ai fogli informativi disponibili presso le nostre liali e sui siti www.bancacarim.it e www.contogateway.it
online con 1 euro al mese
Il conto a pacchetto con bancomat,
carta di credito, internet e mobile banking
compresi nel canone mensile
LUNED
4 GIUGNO 2012
l
5
Cronaca
Cronaca
Rimini
Rimini
Tassa di soggiorno, Imu e Irpef: tutto da rivedere. Approvazione obbligatoria entro fine mese
Bilancio, il duello in maggioranza
I consiglieri chiedono modifiche e maggiore attenzione alla giunta
Tutto ci che non sar discusso in privato, verr trattato in consiglio
Il giorno dopo la visita del ministro del Turismo Gnudi parlano le associazioni fra delusioni e speranze
Bene rassicurare, ma non basta
Terremoto, qui ospitiamo gli sfollati senza pericoli. Ma dov il rilancio del settore?
Il ministro del turismo Piero Gnudi sabato a Rimini
La sala del
Consiglio
comunale
attende il testo del
Bilancio 2012
1.50
la tassa per presenza
nei tre stelle. Dal Pd
chiedono di abbassarla
0.3
per cento aliquota Irpef
per tutti. Esente chi ha
reddito sotto i 15mila
di BRAHIM MAARAD
RIMINI - Con il bilancio
non si scherza. Ancora me-
no se il Comune a rischio
commissariamento dato
che il documento finanzia-
rio deve essere approvato
obbligatoriamente entro
fine mese. Nonostante ci,
sembra che tra la maggio-
ranza consiliare e la giunta
non corra buon sangue. I
rapporti sono sempre pi
tesi. Ne prova il doppio
rinvio delle votazioni in
commissione, con tanto di
proposte anche dai banchi
di chi appoggia l'ammini-
strazione. Tassa di sog-
giorno, Imu e aliquote Ir-
pef vanno riguardate. Cos
come impostate dall'asses-
sorato alle risorse finanzia-
rie non sembrano essere
convincenti. Dopo la com-
missione consiliare di ve-
nerd, la maggioranza si
riunita in emergenza per
chiedere un confronto di-
retto con la giunta, prima
di arrivare in consiglio co-
munale. L'hanno ottenuto:
la riunione prevista per
oggi pomeriggio. Intanto
si preparano le carte. Mar-
co Agosta, il capogruppo
del Pd, e Mattia Morolli si
erano gi fatti avanti con
l'imposta di soggiorno.
Hanno chiesto di ridurre la
tariffa per i tre stelle: at-
tualmente prevista a un
euro e cinquanta. Loro
chiedono di scendere al-
meno a uno e venti. Non
sembrano esserci per
possibilit. D'altronde l'as-
sessore al bilancio, Gian
Luca Brasini, era gi stato
chiaro: "La tassa di sog-
giorno ci serve per mante-
nere il turismo nel nostro
comune". Concorda il con-
sigliere di Fds, Savio Gal-
vani: Non possiamo cor-
rere il rischio di tagliare
fondi dal sociale per potere
investire nella promozio-
ne. Dunque la tassa di
soggiorno non si tocca. Per
Galvani ci sono per altri
settori in crisi che vanno
salvati. Ad esempio quello
della cura del verde, anche
questanno fortemente ta-
gliato. Ci sono delle per-
sone che rischiano il po-
sto. Quindi? Propongo
un emendamento per au-
mentare laliquota Irpef sui
redditi alti e creare un fon-
do di sostegno alle famiglie
in difficolt. La giunta an-
cora non si esprime, la
maggioranza invece
compatta su questa. E
una posizione condivisa
che cercheremo di analiz-
zare meglio e portare alla
votazione. C un avviso
indirizzato a sindaco e
squadra: quello che non sa-
r trattato in maggioranza,
verr discusso in consiglio.
Insomma a voi la scelta.
Da discutere anche la pro-
posta di Fabio Pazzaglia
(Sel e Fare comune), ap-
poggiata da Carla Franchi-
ni (M5s), sullintroduzione
di una progressivit della-
liquota Irpef. Chi ha di
pi deve dare di pi al Co-
mune. Anche se a Rimini
quelli che hanno di pi,
sulle carte, sono pochi.
RIMINI - Dalle parole ai fatti.
quello che si auspica un po
tutta la categoria alberghiera,
anche alla luce dellincontro
di sabato con il ministro per il
Turismo, Piero Gnudi, ospite
presso il Grand Hotel di Ri-
mini. Occasione che ha visto
riuniti istituzioni e albergato-
ri per parlare complessiva-
mente del turismo in Riviera,
dei suoi principali nodi do-
lenti e delle iniziative che si
vorrebbe veder messe in cam-
po. Le questioni sono tante,
alcune vecchie come il mon-
do. Che il turismo italiano sia
soprannominato la Cenere -
notola delleconomia del
Paese non una novit. di-
ventata ormai una barzellet-
ta- commenta la presidente
di Aia, Patrizia Rinaldis - Ser -
virebbero una vera regia a ge-
stire tutta la filiera e maggiore
attenzione al settore. Iniziare
a considerare il turismo, in-
somma, per quello che : un
vero comparto industriale.
In Italia c la convinzione
che i turisti debbano venire per
forza, ma non cos sostiene
Richard Di Angelo, Presiden-
te Provinciale Confcommer-
cio E, al di l delle parole di
incoraggiamento, ci vuole,
prima di tutto, unintensifica -
zione della promozione a 360
gradi con maggiori investi-
menti. Basta guardare ai paesi
vicini: la Spagna, ad esempio,
ha un budget turistico sei volte
superiore al nostro. Durante
lincontro abbiamo quindi
esposto i problemi e avanzato
la richiesta di mettere il turi-
smo su una corsia privilegiata.
Anche perch, in questo mo-
mento fa occupazione, soprat-
tutto giovanile, di cui c tanto
bisogno. Auspico che avremo
modo di rincontrarci presto,
per non parlare solo del con-
tingente, ma ragionare ,ma-
gari, pi in prospettiva. La -
voro a termine, piano strate-
gico, finanziamenti ai comu-
ni turistici. Tutti argomenti
esposti durante la riunione
con il ministro, come sottoli-
nea pure Alessandro Giorget-
ti, presidente Federalberghi,
che accenna anche alla di-
chiarazione di Gnudi a pro-
posito del terremoto. Rin -
graziamo che si siano attivati
per annunciare che tutto sot-
to controllo, commenta il
presidente. Un gesto re -
sponsabile, quello del Mini-
stro, come definito da Patri-
zia Rinaldis.Non possiamo
far crollare uneconomia te-
nuta dal turismo. Perci im-
portante che si capisca come
stanno le cose spiega nor-
male, se si stranieri, non co-
noscere il territorio, ma la
macchina dellinformazione
partita in modo corretto.
Adesso vedremo come rispon-
de il mercato.Il fatto di ospi-
tare alcune famiglie rimaste
senza casa, o con labitazione
inagibile- sottolinea infine Di
Angelo dovrebbe gi essere
un segnale, per chi vuole veni-
re in vacanza in Riviera, che
qui la situazione sicura.
Mara DAngeli
Funerali vittime terremoto
Dieci minuti
con serrande
abbassate
RIMINI - Confcommercio
e Confesercenti invitano i
propri associati a sospen-
dere l'attivit oggi, dalle
12 alle 12.10, in occasione
dei funerali delle vittime
del terremoto. Continua
intanto lospitalit degli
sfollati. Dati precisi anco-
ra non ce ne sono, ma so-
no ormai oltre mille i ter-
remotati ospitati negli al-
berghi della riviera. La
conferma arriva dalla pre-
sidente dellAia, Patrizia
Rinaldis: "Quasi tutti gli
alberghi ospitano quattro
o cinque persone prove-
nienti dalle zone colpite
dal terremoto, nel mio al-
bergo presente una fa-
miglia di sette persone".
Non sono per sfollati,
ma molti vacanzieri. "Pa-
gano la loro permanenza,
se poi i colleghi vogliono
offrire il conto, a loro di-
screzione.
Lavori in corso
A14 chiusa
marted
notte
RIMINI - Proseguono i la-
vori per la realizzazione
della terza corsia dell a u-
tostrada A14. Proseguo-
no quindi anche i disagi
al traffico a causa delle
continue chiusure. Dalla
mezzanotte di domani
alle 5 di mercoled sar
chiuso il tratto Rimini
Nord Rimini Sud in en-
trambe le direzioni di
marcia a causa dei lavori
di ampliamento a tre
corsie. Nella notte se-
guente, dalla mezzanotte
di mercoled alle 5 di gio-
ved, sar chiuso invece il
tratto Rimini Sud-Ric-
cione, in entrambe le di-
rezioni di marcia. La l t e r-
nativa consigliata , co-
me sempre, quella di per-
correre la statale 16
Adriatica.
6
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
Ieri ha chiuso i battenti in Fiera, Borroni: Grande qualit delle gare
Sportdance da record
Liniziativa ha generato 150mila presenze in Riviera
E Pancalli annuncia: Qui nasce il Club Azzurro
Ubriachi e senza biglietto due marocchini
Scene da far west sul bus
poi la fuga in spiaggia
Arrestato un 21enne
RIMINI - (TT) Hanno ini-
ziato a causare alcuni pro-
blemi a bordo di un auto-
bus della linea 11, pare
manomettendo le porte
del mezzo, per poi andare
in escandescenze inizian-
do a tirare bottiglie di bir-
ra, aggredendo i control-
lori e una guardia carcera-
ria intervenuta per cal-
marli. Il parapiglia avve-
nuto verso le 19 di sabato
quando l'autobus della
Start Romagna si trovava
nei pressi di piazza Pascoli
e i tre controllori hanno
fermato due giovani ma-
rocchini. Le manovre de-
gli extracomunitari, gi al-
ticci, avevano causato il
blocco delle porte del
mezzo che, non chiuden-
dosi regolarmente, ri-
schiavano di provocare
danni agli altri passeggeri.
Nel corso della discussio-
ne emerso che i nordafri-
cani erano anche senza bi-
glietto e, invitati a scende-
re, se la sono presa coi di-
pendenti dell'azienda dei
trasporti e con la guardia
carceraria libera dal servi-
zio. Uno dei due stranieri,
un 21enne regolare in Ita-
lia, ha afferrato tre botti-
glie di birra che aveva in
una borsa iniziando a ti-
rarle addosso ai presenti.
Nel tafferuglio, i maroc-
chini sono riusciti a scap-
pare verso la spiaggia del
Bagno 56 tallonati dai
controllori e dall'agente
della Penitenziaria che, nel
frattempo, hanno allertato
la polizia. I due nordafri-
cani sono stati individuati
sulla battigia del Bagno 54
e, vistisi braccati, il 21enne
ha afferrato un lettino sca-
gliandolo contro la guar-
dia carceraria che, colpita,
ha riportato lesioni guari-
bili in alcuni giorni. Men-
tre la pattuglia della Vo-
lante, arrivata in spiaggia,
ha bloccato il giovane, il
suo amico riuscito a fug-
gire facendo perdere le
proprie tracce. Per il 21en-
ne sono scattate le manette
con le accuse di resistenza
aggravata, oltraggio e le-
sioni nei confronti di pub-
blico ufficiale e incaricato
di pubblico servizio.
In breve
Guardia costiera
Escursione solitaria in barca
si butta in acqua e perde il natante
Resta aggrappato a una bandierina
Brutta avventura a Rimini per un turista tedesco di 36 anni
che, nella mattinata di ieri, ha affittato un piccolo natante
da diporto per effettuare da solo una escursione in mare.
Per sua volont, imprudentemente si ritrovato in acqua
con il gommone alla deriva, che si allontanava, a causa
della forte corrente presente in zona. Non riuscendo a
raggiungere a nuoto il natante ormai lontano, e stremato
dalla fatica, si assicurato a un galleggiante delle nasse,
con bandierina di segnalazione, a circa 1000 metri dalla
costa. Dopo oltre mezzora, il turista stato avvistato da
una barca a vela Pupa 3 che lo ha soccorso.
Domenica allalba
Furto di biciclette a Bellaria
Un carabiniere fuori servizio
mette in fuga i ladri e le recupera
Un carabiniere libero dal servizio, domenica mattina allal-
ba, stava percorrendo via Aldo Moro a Bellaria quando ha
notato due giovani in sella alle bici che trascinavano altri
due cicli. Vistisi osservati, i due hanno abbandonato le bici
che trainavano e si sono dati alla fuga. Per il loro compor-
tamento sospetto il carabiniere ha allertato i colleghi e, in
attesa del loro arrivo, si nascosto nei pressi delle bici ab-
bandonate. Quando i ragazzi sono tornati, il militare del-
lArma ha cercato di bloccarli ma questi sono fuggiti facen-
do perdere le loro tracce. I carabinieri sono riusciti per a
recuperare le due ruote, del valore di circa mille euro, e ri-
consegnarle ai proprietari.
Intervenuti i carabinieri
Liti tra fidanzati nella notte
Misano, un calcio alladdome di lei
In via Berlinguer un pugno a lui
Liti tra fidanzati nella notte tra sabato e domenica. Il primo
litigio avvenuto verso le 3 nel parcheggio della discoteca
Villa delle Rose, a Misano. Qui una coppia ha iniziato a
discutere animatamente e il ragazzo, in un accesso dira,
ha sferrato un calcio alladdome della propria fidanzata.
stato richiesto lintervento del 112 e unambulanza del 118
per far portare la ragazza al pronto soccorso da dove
stata poi dimessa con una prognosi di alcuni giorni. Se-
condo litigio, verso le 3.30, in via Berlinguer dove, ad ave-
re la peggio, stato il fidanzato preso a pugni sul naso
dalla ragazza. I carabinieri, arrivati sul posto, hanno rin-
tracciato un familiare di lei, che ha provveduto a riaccom-
pagnarla a casa, mentre invitavano il ragazzo a farsi visi-
tare al pronto soccorso.
RIMINI - (mc) La pista da ballo di Spor-
tdance 2012 chiude ledizione con grandi
soddisfazioni. Non solo per le oltre 150mi-
la presenze provenienti da tutto il mondo
ma perch proprio a Rimini Luca Pancalli,
il commissario straordinario della Federa-
zione Italiana Danza Sportiva, ha annun-
ciato la nascita del Club azzurro in quan-
to i ballerini sono atleti con la A maiusco-
la. E ha chiarito: Come gi avviene nelle
altre federazioni, il Club Azzurro avr lo-
biettivo di seguire con grande attenzione
gli atleti che vestono la maglia azzurra e
difendono l'onore dell'Italia nelle compe-
tizioni internazionali. Abbiamo stanziato
dei soldi per permettere che questo pro-
getto si realizzi. Dunque, per il Festival
Europeo della Danza Sportiva, un finale
con il botto. Ieri, fino a tarda sera sono stati
migliaia i ballerini scesi in pista sia per le
danze caraibiche, che sono le pi seguite di
tutte, sia per le altre in programma. Si trat-
ta del Duo synchro, del Synchro modern,
del Synchro latin, del Sincronizzato latin,
del Sincronizzato a tema, ma anche delle
Synchro dance, Choreographic dance e
dello Show freestyle, cio balli di gruppo
amatoriali, dove gareggiano contempora-
neamente gruppi molto numerosi. Mo-
menti di adrenalina per gli assoluti italiani
in cui solo i migliori ballerini avranno lo-
nore di rappresentare lItalia allestero nel-
le competizioni internazionali. E a propo-
sito di estero, la manifestazione questan-
no ha registrato un trend in crescita degli
atleti stranieri: Questo lo si deve spiega
Marco Borroni, il responsabile per Rimini
Fiera di Sportdance alla qualit delle
competizioni internazionali portate a Ri-
mini Fiera dalla Fids. Infatti, in soli cin-
que anni, Sportdance cresciuto in spetta-
colarit, ma anche in numeri. Quelli delle-
dizioni 2012 sono importanti non solo in
fatto di presenza ma anche sul fronte delle
presenze turistiche. Il fatto che la manife-
stazione si sia legata anche al ponte del 2
giugno ha dato modo agli operatori rimi-
nesi di creare pacchetti turistici ad hoc.
Troppo presto per parlare di turismo spor-
tivo? Forse. Ma sta di fatto che gli atleti
coinvolti sono piuttosto contenti di veni-
re qui, per gareggiare, naturalmente, ma
anche per passare qualche giorno in que-
sto territorio. Un popolo festante che pe-
r non ha dimenticato gli abitanti delle zo-
ne terremotate. Il nostro pensiero, fin
dalla prima scossa, stato rivolto alle vitti-
me ed ai parenti delle vittime, ha dichia-
rato Pancalli. Purtroppo la nostra festosa
kermesse sportiva si disputata in un mo-
mento molto difficile per questa regione,
perch concisa con il tragico terremoto
che ha sconvolto lItalia intera. Abbiamo
portato avanti le competizioni con sobrie-
t e la Fiera di Rimini ci ha aiutati a far-
lo.
Cronaca Rimini
Operazione dei carabinieri tra Rimini e Sassuolo
Armi, droga e soldi
nascosti nel garage
Finiscono in carcere
RIMINI - (TT) Arrestati dai
carabinieri di Rimini, in
collaborazione coi colleghi
di Sassuolo, tre campani
sorpresi con armi e droga.
Le manette sono arrivate
nella serata di sabato quan-
do i militari dellArma han-
no eseguito lordinanza di
custodia cautelare in carce-
re per Luigi Baiano, 36 an-
ni, e Giuseppe Palumbo,
43enne gi detenuto nel
carcere riminese, mentre
per Agostino Baiano, 64
anni, stato sottoposto agli
arresti domiciliari. Linda-
gine dei carabinieri era par-
tita lo scorso luglio quando,
nel garage di Luigi Baiano,
erano state rinvenute una
pistola semiautomatica con
matricola abrasa, una pi-
stola scacciacani modifica-
ta per poter sparare proiet-
tili veri, munizioni per le
armi, 4 panetti di hashish
per un peso complessivo di
337,4 grammi, altri 241,4
grammi di marijuana, alcu-
ne dosi di cocaina, tutto il
materiale necessario al
confezionamento degli stu-
pefacenti e 550 euro in con-
tanti. Gli inquirenti del-
l'Arma hanno potuto ac-
certare che Luigi Baiano
custodiva la droga per con-
to di Palumbo che, dopo
l'arresto del 36enne, aveva
mantenuto la famiglia di
quest'ultimo. Le armi ritro-
vate nel garage, invece, era-
no del padre del 36enne,
Agostino Baiano, che le
aveva nascoste in quel pun-
to proprio per meglio cu-
stodire le ingenti quantit
di droga occultate. I risulta-
ti delle indagini sono stati
accolti dal gip Stefania Di
Rienzo che, su richiesta del
sostituto procuratore Mari-
no Cerioni, ha emesso le
ordinanze di custodia cau-
telare eseguite dai carabi-
nieri. Al termine delle for-
malit di rito, per Luigi
Baiano si sono aperte le
porte del carcere di Mode-
na mentre il padre, Agosti-
no, stato accompagnato
agli arresti domiciliari
presso la propria abitazione
di Rimini. A Giuseppe Pa-
lumbo, gi ai Casetti,
stato notificato il provvedi-
mento in carcere.
In provincia 6 associazioni dei carabinieri, 1.200 iscritti
Con lArma verso lEmilia
I membri dellassociazione con i carabinieri
RIMINI - Nei secoli fedele
il motto dei militari dell'Ar-
ma e, anche una volta in
congedo o i loro familiari,
entrano in uno spirito di
grande famiglia che si espri-
me attraverso l'Associazio-
ne Nazionale Carabinieri.
In Provincia di Rimini sono
presenti 6 Sezioni dellAsso -
ciazione, alle quali si va ad
aggiungere quella della Re-
pubblica di San Marino, per
un totale di 1.200 iscritti. Un
senso di appartenenza che si
esprime in varie forme, an-
che in occasione di grandi
calamit che scuotono il
Paese. Il gruppo di Protezio-
ne Civile dell'Associazione
impegnato, con i mezzi in
loro dotazione, al soccorso
delle vittime del terremoto
che ha devastato l'Emilia.
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
7 Cronaca Rimini
n
CASA
COMUNE
Da oggi
Palazzo
Garampi
sar una
casa con la c
minuscola,
disse
Gnassi dopo
la vittoria
A sx, il
giorno della
vittoria. A
dx, con il
presidente
Napolitano
(PETRANGELI)
..-
UN ANNO DI GNASSI
---..
Non mi
chiuder
in ufficio
pensando
di voler
cambiare
le sorti
del mondo
Cronistoria a dodici mesi dallinsediamento del nuovo sindaco. Dagli slogan pi cari ai progetti lanciati
Fogne, cemento, spiaggia. E ora?
Stretto fra i tagli di Roma e la realizzazione delle promesse
Continua dalla prima pagina
ORA OCCORRE UN CAMBIO DI PASSO
Altro esempio. Sullo stop al cemento (e ai
famigerati project del Lungomare) arri-
vata in soccorso una crisi che ormai sco-
raggia a investire anche i costruttori pi
solidi, ma se i grattacielidavanti al mare
non vanno pi bene, occorre avviare altro
di concreto, partendo dalle cose pi fatti-
bili e semplici, per esempio nellarea che
dal porto arriva al Grand Hotel, o in quel
tratto di Marina centro su viale Vespucci
che tutto fuorch il salotto che dovrebbe
essere. Nulla abbiamo visto finora.
Sulla spiaggia poi, abbiamo dato conto
per settimane del balletto sulla sanato-
ria per le attrezzature nei bagni, giochi e
pedane compresi. Dopo decenni di jungla,
dimprovviso una gran voglia di rigore,
senza che per intorno vi fosse nulla per
cambiare davvero il volto della zona ma-
re, a parte la trovata dei chiringuito sul-
la battigia (su cui peraltro non si hanno
notizie di quanti ne vedremo effettiva-
mente, tra crisi e burocrazia richiesta).
Piuttosto che rivitalizzare e rimodernare
la spiaggia, temiamo che il provvedimento
faccia s incassare qualcosa in pi al Co-
mune, ma abbia effetti depressivi.
Invitiamo poi il sindaco anche a moni-
torare attentamente lo stato di salute di
due attivit strategiche, costate fior di sol-
di pubblici: laeroporto (che ha bisogno di
partner e soldi freschi) e il Palas (che dopo
la botta dorgoglio progettata in epoca
pre-crisi deve fare una botta di conti su
scenari di mercato ben diversi, dove anche
lalleanza con lo snobbato Palas dei cugi -
ni riccionesi pu diventare preziosa).
Infine, il carattere. Su Gnassi e la sua
Giunta, piovono critiche a vari livelli, an-
che da palazzi e associazioni insospettabi-
li. Troppo autarchico il sindaco, troppi
vassalli in giunta. Poco gioco di squa-
dra. Troppo piacione lui, troppo im-
palpabili alcuni assessori. Su questo tema
si sprecano aneddoti e mal di pancia, an-
che nei giornali. Non li rincorriamo. Ma la
sensazione che il one man show non gli
stia giovando, alimentando fratture e
rancori. Se pu ed in grado di farlo, cer-
chi di motivare, coinvolgere e decidere. Se
vuol passare davvero dalle parole ai fatti,
dal marketing elettorale alle azioni con-
crete, non avr tanto bisogno dei signor -
s di oggi e degli applausi dei fedelissimi,
ma delle associazioni, delle imprese e di
quella societ civile che oggi aspetta anco-
ra quel cambio di marcia.
di BRAHIM MAARAD
RIMINI - Un anno di Gnassi. Il
cambio di direzione di mar-
cia, i risultati tra conquiste e
fallimenti.
30 maggio 2011: Andrea
Gnassi il nuovo sindaco di
Rimini. Ha vinto il ballottag-
gio contro Renzi con il 53,4%
dei voti. Alle urne il 61% dei
riminesi. La festa comincia
alle 17,30. Le prime parole da
primo cittadino: "Questa vol-
ta i polsi tremano davvero.
Sono momenti incredibili.
Momenti che ti restano den-
tro per sempre. Questi sono i
voti della Rimini bene. Quel-
la che vuole cambiare. Non
quella rancorosa, delle de-
nunce. Da oggi Palazzo Ga-
rampi si chiamer casa con la
c minuscola. Non mi chiude-
r in ufficio pensando di vo-
ler cambiare le sorti del mon-
do".
6 giugno 2011: La prima
grande messa a prova.Su Ri-
mini si abbatte un acquazzo-
ne, la condotta dell'Ausa re-
sta bloccata: Marina centro si
allaga nei liquami. I turisti
stavano ancora scaricando le
valigie.
8 giugno 2011: Il linguag-
gio di verit. Lungo incontro
tra il sindaco Gnassi e i vertici
di Hera per affrontare la que-
stione fogne, dopo i disastri
di Marina Centro. Il sindaco
ha chiesto di potenziare i
controlli sulle paratie e di ri-
durre al minimo la burocra-
zia per risarcire i danni.
Quanto al piano fogne, aspet-
ta entro 40 giorni uno studio
di fattibilit.
14 giugno 2011: Una bot-
ta di freschezza. Pronta la
squadra degli assessori. Let
media di 40,3 anni. Ci sono
un manager, un critico darte,
la responsabile della Caritas.
I nomi: Gloria Lisi (vice sin-
daco), Roberto Biagini, Gian
Luca Brasini, Irina Imola,
Massimo Pulini, Nadia Rossi,
Jamil Sadegholvaad e Sara
Visintin. "La lista degli otto
rappresenta un primo pezzo
di questa nuova marcia. L'o-
biettivo chiaro: riprendere
il rango di Rimini. Farla di-
ventare protagonista in Italia,
punto di riferimento nell'a-
rea romagnola. Tutto questo
uscendo dai palazzi e dai vec-
chi schemi della politica che
non ha saputo coinvolgere i
cittadini".
05 agosto 2011: Fogne, la
nuova promessa. Hera pre-
senta in commissione il pia-
no di salvaguardia della bal-
neazione. In cinque anni sa-
ranno spesi 88 milioni di eu-
ro per chiudere otto degli un-
dici scarichi presenti. La rete
fognaria sar separata al-
l80%. Per lAusa prevista
una condotta sottomarina.
15 ottobre 2011: La navi-
cella del Palas decolla. Con
lei anche Gnassi: "Non sono
molte le citt italiane capaci
di poter inaugurare una in-
frastruttura di questa portata.
Con il Palas Rimini inizia un
nuovo percorso verso il futu-
ro, senza dimenticare la no-
stra storia. Insieme al Pala-
congressi di Riccione possia-
mo diventare leader nel Me-
diterraneo, il futuro ci aspet-
ta". Qualche giorno prima
aveva inaugurato un percor-
so dell'anello verde: "Rimini,
un puntino sull'asse dell'A-
driatico. Senza fratture tra i
borghi e il mare...".
01 dicembre 2011: Il Ca-
podanno pi lungo del
mondo. E nel momento di
difficolt che nascono le nuo-
ve idee presenta cos il C a-
podanno pi lungo del mon-
do. Un cartellone caratteriz-
zato dalla musica: Ivano Fos-
sati, Franco Battiato, Laura
Pausini e Fabri Fibra, i prota-
gonisti principali. Il tutto a
un costo di 453mila euro, il
settanta per cento in meno ri-
spetto allanno scorso. A Ca-
podanno gli albergatori ri-
scontrano il trenta per cento
in meno di presenze.
06 dicembre 2011: Fine
dell'era del mattone. "I tem-
pi di consumo del territorio
sono finiti. Abbiamo deciso
di adottare il Psc per mettere
in chiaro la chiusura dello
sviluppo quantitativo e l'a-
pertura di quello qualitativo".
Si parte dalle carte gi pre-
senti in Comune: 1.011 os-
servazioni al Rue, 713 osser-
vazioni al Psc e 75 piani parti-
colareggiati. Tutto da rivede-
re.
9 febbraio 2012: Spiaggia
pulita. La giunta decide il
nuovo regolamento paesag-
gistico. I bagnini devono pa-
gare, cifre non bassissime, o
smontare tutto quello che
non naturale. I giochi per i
bambini non sono sanabili.
Categoria infuriata.
14 marzo 2012: la giunta
traballa. Gnassi perde la sua
prima prova di forza contro
la maggioranza. Rinviata la
commissione sulla sanatoria
per i bagnini.
29 marzo 2012: La tassa di
soggiorno c'. Dopo oltre
nove mesi di scontro, l'am-
ministrazione introduce
limposta sulle presenze (dal-
lautunno).
22 maggio 2012: La ma-
celleria sociale. Il sindaco
presenta, per la seconda volta
alla stampa, il bilancio di pre-
visione 2012. Imu e Tassa di
soggiorno per recuperare i 17
mln tagliati da Roma.
29 maggio 2012: I project
arrivano in giunta. Ormai
scontato il No ai project delle
archistar, si discute sul lun-
gomare Spadazzi. Si deve de-
cidere come andare a bando.
Se ne riparler pi avanti. Ri-
dotto invece l'impatto am-
bientale della colonia Murri.
La squadra di Gnassi: 4 donne ed et media di 40,3 anni
8
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
9
Lo scandalo
scommesse
fa male, ma
una minoranza
Mi sarebbe
piaciuto fare
il giornalista
sportivo
Luca DAngelo, qui in
campo, in alto dirigente
durante la gestione Cocif
Le tappe biancorosse del tecnico, gi confermato per la prossima stagione
Il mister e i suoi primi 40 anni
RIMINI - (g.b.) Per molti rimane il capitano.
Anche se da quel maggio 2005 quando a Cre-
mona alz la Supercoppa di C (unico trofeo nel-
la storia del Rimini) ne sono passate parecchie.
Ma Luca DAngelo, pescarese nato nellagosto
1971 per Rimini stato ed tuttora molto altro.
Quando arriv in biancorosso (2001-02) il Ri-
mini dellera Bellavista era solo allinizio della
scalata. La prima promozione la incass lanno
seguente, firmando anche un gol a Montevar-
chi che consolid il secondo posto che valse i
playoff vincenti. Dopo la salvezza ottenuta in
C1 lanno seguente, ecco la nuova promozione,
che lo vide tornare con i biancorossi in quella B
che aveva gi disputato in precedenza con il mi-
racolo Castel di Sangro e poi con la Fermana.
Dopo un anno in cadetteria (2006-07, 24 pre-
senze e 2 gol), ha chiuso da giocatore con un
anno tormentato a San Marino (26 gare e 2 reti).
Poi tornato in biancorosso come dirigente-
osservatore, lanno seguente via alla carriera da
allenatore (Allievi), prima di cominciare il nuo-
vo corso come tecnico dellA.C. Rimini 1912:
subito la promozione dalla D alla Seconda, que-
stanno un buon piazzamento playoff, con ri-
conferma gi ottenuta a dicembre.
A ruota libera con lallenatore dei biancorossi Luca DAngelo, gran capitano della scalata fino alla panchina
Nel cuore, Rimini e il calcio
Amo davvero questa citt da settembre a maggio, poi cerco la pace...
Dalla Cocif di Bellavista ad Amati, il filo rosso? Lumanit e i rapporti
di GIORGIA BERTOZZI
RIMINI - Basterebbe sentirlo
parlare di Rimini, delle sue pe-
culiarit, ma anche dei problemi
che laffliggono, per capire che
Luca D'Angelo molto pi che
l'allenatore della squadra di cal-
cio cittadina. Pescarese doc e
molto legato alla mia citt,
D'Angelo vive a Rimini da quasi
11 anni. Da quel 2001 in cui il
suo procuratore molto amico di
Bellavista e Muratori, mi fece co-
noscere i dirigenti. E scatt subi-
to un bel feeling. Il Rimini mi
aveva cercato anche qualche an-
no prima, quando ero in B (alla
Fermana, ndr), ma mi feci desi-
derare come una bella donna.
Tra D'Angelo e il Rimini nac-
que un grande amore, che prose-
gue felicemente, tanto che ormai
si pu annoverare tra le bandiere
del calcio a scacchi biancorossi.
Arcigno difensore, poi dirigente,
allenatore del settore giovanile e
ora gi da due anni al timone
della prima squadra, D'Angelo
ha sondato ogni aspetto del pal-
lone di casa nostra.
Una scelta o un caso?
Con Bellavista e Muratori
avevamo gi deciso che smesso
di giocare sarei diventato osser-
vatore e trait d'union con la
squadra, in attesa di avere il pa-
tentino per allenare i ragazzi. Ma
non mi sono mai sentito tagliato
per il ruolo di dirigente, anche se
quell'esperienza mi servita tan-
to. Quando vedo i dirigenti al la-
voro capisco quanto sia difficile.
Il tecnico deve solo allenare i ra-
gazzi, motivarli e decidere chi va
in campo. Le vere responsabilit
sono di chi sta alla scrivania.
La dote imprescindibile
per ognuno dei ruoli?
Per fare il dirigente serve di-
plomazia, ed ecco perch non lo
faccio pi. Per giocare non deve
mancare lo spirito di sacrificio,
perch un lavoro divertente ma
molto duro a livello mentale. Per
allenare servono invece concen-
trazione e organizzazione.
E vero che DAngelo, na-
to nel 71 in un quartiere po-
polare di Pescara, tutto
avrebbe pensato di fare
tranne il calciatore?
Mi piaceva giocare con gli
amici, ma sono un pigro e ho im-
parato ad allenarmi seriamente
solo da professionista. Quando
per un mio vecchio allenatore
mi disse che non potevo giocare
nemmeno in Seconda categoria,
da buon pescarese con la testa
dura, mi misi di punta e la sta-
gione dopo giocavo gi in C2 a
Chieti. Dimostrare le mie capa-
cit a chi non aveva creduto in
me stata una soddisfazione.
L'anno in cui ero dirigente con il
Rimini in B, mi arriv la richie-
sta di accredito di quel famoso
allenatore... La cosa mi fece sor-
ridere e lo feci pure entrare. Ero
maturato.
Quindi non si comporte-
rebbe cos con un ragazzo,
nemmeno se non fosse ta-
gliato per il calcio?
Trent'anni fa ci si comporta-
va diversamente con i giovani.
Ma quello che ho imparato che
non bisogna mai dare giudizi
trancianti. I ragazzi vanno aspet-
tati, hanno diversi gradi di ma-
turazione, fisica e mentale. Ep-
pure non tutti la pensano cos.
E se non avesse fatto il
calciatore? Forse il politico,
visto che non sono un mi-
stero le sue idee di sinistra?
L'estrazione della mia fami-
glia quella e sono d'accordo
con quei principi. Ma il politico
non l'avrei mai fatto. Visto poi
come sta andando in Italia, sono
anche contento di non averci
mai pensato. Forse avrei fatto il
giornalista, considerando quan-
to mi piace leggere e informar-
mi. Ma allo stesso tempo lo sport
stato sempre una grande pas-
sione. Dunque, avrei fatto il
giornalista sportivo.
Per fortuna del Rimini ha
fatto il calciatore. Ritiene
allo stesso modo una fortu-
na aver vestito la maglia a
scacchi?
Assolutamente s. Mi riten-
go fortunato ad aver lavorato
con due societ composte da
persone eccezionali. Ai dirigenti
Cocif sar sempre grato per
avermi portato qua. Uno dei ri-
cordi pi belli legato al patron
Bellavista: ancora giocavo e da-
vanti a tutti disse 'Per D'Angelo a
Rimini ci sar sempre spazio'. E
detto da lui che non era proprio
un espansivo, stato un compli-
mento enorme. E poi i fratelli
Amati, che non conoscevo se
non come tifosi, mi hanno volu-
to in questo nuovo inizio del Ri-
mini. Unopportunit di cui li
ringrazio.
Differenze e similitudini
tra le due gestioni?
Sono situazioni diverse, pri-
ma cera Bellavista che pensava a
tutto, oggi ci sono molti soci at-
torno a Biagio Amati. E poi il
momento economico era un al-
tro. Ma la dote che ho apprezza-
to di entrambe il grande rap-
porto umano che hanno saputo
costruire con giocatori e tecnici.
Un'unione che non esiste in
molte altre realt.
Sar che Rimini una cit-
t ospitale..?
S, il carattere dei riminesi
unico. E anche per questo sono
cos legato alla citt. Ci vivo bene
da settembre a maggio: i mesi
estivi sarebbero troppo per me
che amo la pace. Ma tra ritiri e
Cronaca Rimini
ferie, riesco ad evitarli.
Un tipo che ama la pace,
D'Angelo. Ma che ogni tan-
to diventa focoso...
Chi mi ha visto nel dopo-ga-
ra di Cuneo si sar fatto un'altra
idea, ma in realt sono un tipo
pacato e ho litigato ben poche
volte in vita mia. Cerco di avere
rispetto per le persone e per le
idee altrui, compresi i difetti su
cui sono tollerante perch so di
averne parecchi. Ma una cosa
che non sopporto farmi pestare
i piedi: dopo esplodo e forse esa-
gero. Non sono litigioso, ma po-
lemico s: non mi tiro mai indie-
tro.
Una cosa che rifarebbe e
una che non rifarebbe mai?
Rifarei un'esperienza con i
ragazzi perch stata una pale-
stra importante. E poi vederli
qualche anno dopo in prima
squadra, o in qualche Primavera
di A una grande soddisfazione.
Quel che non rifarei l'anno a
San Marino. Non dovevo andar-
ci, ma volevo lasciare Rimini da
vincitore (nell'ultimo anno 30
presenze in B e vari gol decisivi,
ndr). Un giocatore per deve ca-
pire quando ora di smettere e
io non me la sono sentita: le cose
non sono andate bene, anche per
responsabilit mia. E' stato un
trauma sotto tutti i punti di vi-
sta.
Torniamo all'attualit,
che non certo rosea per il
calcio. Si sarebbe aspettato
uno scandalo-scommesse di
queste proporzioni?
Assolutamente mai. Ma mi
preme dire che non siamo tutti
uguali. Quelli corrotti rimango-
no una minoranza, anche se fa
tanto rumore. Ma non avevo
avuto il sentore di una cosa cos
radicata. Sconvolgente.
Pure il Rimini ci rimase
invischiato...
Ho sempre sostenuto che
l'anno delle big (Juve, Napoli e
Genoa promosse in A, ndr) il Ri-
mini non and ai playoff per
qualche strana congiuntura.
Avevamo giocatori troppo forti:
Ricchiuti, Jeda... Ho ancora in
mente qualche partita che mi fa
rabbia. Senza parlare dell'anno
seguente, finito con la nostra re-
trocessione, che oggi vien fuori
essere stato palesemente falsato.
Errori sul campo ne abbiamo
commessi tanti, ma 50 punti li
avevamo fatti e saremmo stati si-
curamente in gioco. Di pi: il
nome della nostra societ stato
avvicinato a fatti illeciti. Siamo
stati danneggiati e pure beffati.
Dal presente al futuro.
Farebbe avvicinare un bam-
bino a questo mondo che
ora pare cos sporco?
S, perch credo ancora nei
valori che lo sport, tutti gli sport,
insegnano ai giovani.
E cosa vede nel futuro
dello sport riminese?
Tante gioie, spero. Con o
senza Luca D'Angelo. Ma sicco-
me sono presuntuoso, mi ci met-
to dentro. Nonostante le vicissi-
tudini degli ultimi anni l'entu-
siasmo in citt non venuto me-
no. La nota dolente sono ancora
le strutture per: Rimini rima-
sta due passi indietro ed un
problema. Conosco il sindaco
Gnassi e la sua squadra e spero
tanto che sappiano sbloccare
questa situazione. Di certo la co-
noscono bene. Stadio, piscina,
pista di atletica, ma anche il tea-
tro e la riqualificazione della zo-
na mare rimangono priorit per
la citt, anche in un periodo co-
me questo in cui davvero com-
plicato reperire risorse.
..-
ZOOM- STORIE & PERSONE IN CONTROLUCE
---..
Direttore responsabile CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Valturio 18 (cap 47923)
centralino 0541365711 fax 0541787641 mail info@nqnews.it
mail redazione: redazionerimini@nqnews.it
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
MULTIMEDIA EDITORIALE SRL - PROPRIETARIA ED EDITRICE
Sede legale e operativa: Rimini, via Valturio 18 (cap 47923)
Amministrazione: 0541365719 fax 0541787641 mail: amministrazione@nqnews.it
CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: CLAUDIO CASALI (presidente),
ANTONELLO MORINA (vicepresidente), SERGIO BERARDI,
ROBERTO GIANNINI, MARCO MORINA, LUIGI SERGI
Direttore commerciale: ROBERTO GIANNINI
Promozioni e organizzazione: Luigi Sergi
CONCESSIONARIA PUBBLICITA' COMMERCIALE
PRIMA ADVERTISING SRL - Rimini, Via Monte Titano 12
Numero Verde 800 148640 | Tel 0541 784181 | Fax 0541 635926
www.primaadv.eu | b.dibetta@primaadv.eu
Stampa: Galeati Industrie Grafiche Srl
Imola, via Selice 187/189 (cap 40026 - www.galeati.it)
Distribuzione: RG Stampa - Santarcangelo,
via del Grano 39 (cap 47822 www.rgstampa.com)
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
10
l
LUNED 4 GIUGNO 2012 Block Notes
..-
COSA SUCCESSO LA
Marted
Pi forti in Aeradria
La Camera di Commercio dar il pro-
prio contributo allaumento di capitale
per laerorto Fellini e non escluso che
la propria partecipazione societaria in
Aeradria possa aumentare. Parola del
presidente Manlio Maggioli che rispon-
de cos allappello del sindaco. Il Comu-
ne intanto lavora alla valorizzazione
delle aree a Nord e Sud dello scalo.
Contatti con Bologna
Luned
I sindaci del Pd protestano
E il giorno della protesta dei sindaci del Pd. Questa
mattina gli amministratori dei Comuni della provincia
si presenteranno in Prefettura dove si spoglieranno
della fascia tricolore, in polemica con le scelte del
Governo su Imu e Patto di stabilit. Chiedono pi au-
tonomia agli enti locali, un federalismo vero. In parti-
colare, che gli introiti derivanti dallimposta sugli im-
mobili restino nel territorio.
Mercoled
Si trema dalla paura
Alle nove in punto la terra ha tremato anche
a Rimini: tanta paura nelle scuole, che sono
state evacuate ma non ci sono stati danni.
Centinaia le chiamate ai centralini delle for-
ze dellordine. Lattenzione rivolta verso i
comuni dellEmilia pesantemente colpiti:
lAia pronta a ospitare gli sfollati, sono gi
stati avviati i contatti con la Protezione civi-
le. A Bellaria c chi offre la propria casa.
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
11 Block Notes
LA SCORSA SETTIMANA
---..
A sinistra la protesta dei sindaci del Pd e
levacuazione di una scuola dopo il terremoto.
Sopra, lincidente dove ha perso la vita Amos Za-
ghini e a destra il prefetto Claudio Palomba
Ve n e r d
In mano ai Casalesi
Negozi, appartamenti, ville e ga-
rage (38 immobili) sequestrati
dalla Guardia di Finanza di Rimi-
ni nellambito dell'operazione
'Coast to coast'. Sono di proprie-
t di Michele Pezone, imprendito-
re legato ai Casalesi. A Rimini ha
fatto limbianchino alla nuova
questura.
Gioved
Schianto, muore a 16 anni
Ha perso la vita su quella moto, una Yamaha
125, che aveva tanto desiderato. Amos Zaghini,
studente allalberghiero, avrebbe compiuto 17
anni il prossimo 20 giugno. Ieri mattina rima-
sto vittima di un tragico incidente mentre per-
correva il Lungomare Murri. Stava andando a
scuola, lattendeva un test desame. Si
schiantato contro un pick-up Mitsubishi guidato
da un 24enne riminese. Fatale stata la mano-
vra dinversione di marcia dellauto. Sconvolti i
compagni di scuola, il preside, gli insegnanti.
Sabato
Tassa e Irpef
altra stangata
Giunta in difficolt: presentato in commissione il
regolamento su tassa di soggiorno e Irpef. La
maggioranza chiede di ridurre limposta sulle
presenze per i tre stelle (ora fissata a 1,50 euro
e in totale previsto un gettito di 7 milioni). Lo p-
posizione chiede di introdurre la progressivit
per laliquota Irpef (bloccata allo 0,3% con esen-
zione per redditi meno di 15mila euro). Votazioni
rinviate a marted.
Domenica
Banche convocate
Il prefetto Claudio Palomba ha
convocato le banche per mettere
sotto lente tutti i meccanismi di
accesso al credito che non di ra-
do attirano la malavita organiz-
zata, specie in un momento di
crisi economica. Vuole quindi
andare a fondo sulle infiltrazioni
della mafia in Riviera. Racco-
gliendo, tra lalto, lappello che gli
hanno rivolto il sindaco Andrea
Gnassi e il presidente della Pro-
vincia, Stefano Vitali.
12
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED
4 GIUGNO 2012
l
13

SICUREZZA

V S L sw t vyzuz R RN T rwvs x{r ysv F rwvs xrx ssw


Cronaca Provincia
Cronaca Provincia
& San Marino
& San Marino
SAN MARINO - Diagnosticata una sepsi da meningococco. Avviato il protocollo anti-epidemia
Meningite, 50 in profilassi
Un 40enne dipendente di unazienda sammarinese
Rintracciati familiari e colleghi, per ora nessun contagio
RICCIONE - Coinvolti 5 autoveicoli sulla corsia nord
Tamponamenti e code in A14
RICCIONE- (TT) Tampo-
namento a catena, con 5
veicoli coinvolti, nel po-
meriggio di eri sullA14
nel tratto tra Rimini Sud e
Riccione. Lincidente
avvenuto verso le 16.15
allaltezza del chilometro
130, in direzione di Bolo-
gna, provocando la chiu-
sura di una delle due cor-
sie e costringendo il traffi-
co, gi penalizzato dalla
presenza dei cantieri per
la realizzazione della terza
corsia, a procedere a pas-
so duomo. In un primo
momento si creduto che
le condizioni dei feriti fos-
sero gravi ma, larrivo dei
primi soccorritori, lo ha
escluso. Sul posto inter-
venuta la polizia autostra-
dale e i mezzi di Autostra-
de per lItalia per rimuo-
vere i veicoli incidentati.
SAN MARINO - Dopo lannuncio della firma con lItalia
Gli industriali
incalzano il Governo
Fuori dalla black list, avanti
SAN MARINO - Gli indu-
striali chiedono alla politi-
ca meno chiacchiere e mag-
giore concretezza. Com-
mentano positivamente la
svolta che ha portato a fis-
sare una data certa per la
firma dell'accordo con l'I-
talia, e rivela-
no che questo
consente di ti-
rare un sospi-
ro di sollievo.
Siamo per
consapevoli
dichiara il Se-
gretario del-
l'Anis, Carlo
Giorgi - che
questo sia assolutamente
un punto di partenza, ci so-
no tante cose da fare, sia nel
contesto delle relazioni bila-
terali e sia all'interno del
nostro territorio, e quelle
competono solo a noi. Il la-
voro da fare enorme ag -
giunge Giorgi - e tutta la
politica deve rimboccarsi le
maniche. Anche l'Osla
della stessa opinione: plau-
de al risultato, che conside-
ra un buon segno di disge-
lo, ma mette in guardia sul-
le cose che restano da fare.
La situazione delle aziende
afferma il
Presidente,
Mirco Dolcini
non miglio-
rer dopo la
firma del 13
giugno. Servo-
no ancora al-
cune misure
non solo di ca-
rattere nor-
mativo; strumenti prose -
gue Dolcini che consenta-
no di raggiungere i risultati
che necessitano al sistema.
Per il presidente dell'Osla si
deve al pi presto uscire
dalla black list: Il ferro -
conclude - deve essere bat-
tuto finch caldo.
RIMINI - (TT) Rimangono
stazionarie le condizioni del
riminese 40enne ricovera-
to, nella giornata di gioved
scorso, nel reparto Malattie
Infettive dell'Infermi dopo
essere stato colpito dalla
meningite. L'uomo, dipen-
dente di una nota azienda
sammarinese, ha accusato i
primi malesseri la scorsa
settimana e, dopo essersi re-
cato al pronto soccorso del
nosocomio riminese, le
analisi hanno confermato
una sepsi da meningococco.
Subito scattato il protocol-
lo medico che prevede, oltre
al ricovero e la terapia anti-
biotica, il rintraccio di tutte
le persone con cui il malato
stato in contatto per evita-
re il diffondersi dell'epide-
mia. Un lavoro non facile
per i medici dell'Infermi i
quali hanno dovuto contat-
tare i colleghi sammarinesi
che, a loro volta, hanno do-
vuto rintracciare i colleghi
del 40enne per sottoporli
alla profilassi. Le indagini
dei sanitari sammarinesi
hanno portato all'indivi-
duazione di 10 colleghi, che
avevano avuto contatti di-
retti con l'ammalato e quin-
di da sottoporre alla profi-
lassi, e di altri 5 che hanno
richiesto di essere sottopo-
sti alla cura antibiotica a
scopo cautelativo. Pi diffi-
cile il lavoro dei medici ri-
minesi che, con la rapidit
del caso, hanno rintracciato
una quarantina di persone.
Oltre ai quattro familiari
del 40enne, sono stati chia-
mati altri colleghi dell'uo-
mo residenti in Italia per
sottoporli alla profilassi.
Una cinquantina di persone
in tutto che, comunque,
non hanno evidenziato se-
gni di contagio. Le analisi
dei medici, ora, dovranno
individuare quale ceppo di
meningite abbia colpito il
40enne che, pare, di recente
non ha viaggiato in Paesi a
rischio.
14
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED
4 GIUGNO 2012
l
15
www.cnarimini.it www.cnarimini.it
Oltre alla crisi economica, la stretta creditizia a mordere. Il caso clamoroso segnalato da un riminese
Nuova attivit? Niente prestito
Volevo aprire una piadineria, cos ho chiesto in banca 40mila euro
Met garantiti da un Confidi, 15mila da me. Dopo 45 giorni han detto no
Era arrivata
lindicazione
della direzione
generale di non
erogare
finanziamenti
per lapertura
di nuove
aziende
Quando
lo start up
un muro
invalicabile.
I dati negativi
del saldo
fra imprese
nuove e cessate
Sempre pi grave
la crisi del credito, con
effetti perversi
sulleconomia reale
di MICHELE MENGOLI
I
l credito viene ancora
erogato?
Lamletico dubbio
continua a tormentarci,
anche perch da una par-
te le banche confermano
che s, un calo c stato
ma che non si pu gene-
ralizzare e che la causa di
questa diminuzione so-
prattutto legata a una
questione di adeguamen-
to delle garanzie necessa-
rie.
Dunque, chi se lo merita
il credito continua a otte-
nerlo e in ogni caso as-
solutamente ingeneroso
e anche fazioso parlare di
blocco quasi totale dei fi-
nanziamenti.
Mentre dallaltra parte
della barricata quella
degli imprenditori e
quella di chi chiede un
mutuo per la casa il
commento diametral-
mente opposto, con ad-
dirittura, in molti casi,
labbandono della spe-
ranza anche solo di farne
richiesta di un prestito,
tanta la difficolt di ot-
tenerlo.
Tra le due tesi antiteti-
che, nel mezzo del guado,
troviamo la sintesi che
rappresentata dai tanti
Confidi presenti sul ter-
ritorio, che a loro volta
dicono che il calo c sta-
to ed stato molto im-
portante ma che non si
pu fare di tutta unerba
un fascio e che ancora
qualcosa si muove.
Ecco, allora torniamo
sul luogo del delitto.
Dopo che lo scorso 11 di-
cembre raccontammo su
queste pagine lodissea
per un prestito che vede-
va coinvolti un imprendi-
se, solo nel primo trime-
stre 2012 sono addirittura
4.149 le imprese regionali
in meno.
un dato allarmante, for-
se meglio dire catastrofi-
co, perch si tratta della
pi ampia diminuzione ri-
scontrabile nellultimo de-
cennio.
Una flessione che colpisce
soprattutto il settore delle
costruzioni (-1.176 impre-
se) e quello delle ditte indi-
viduali (-3.878), mentre
tengono le societ di capi-
tali (+292) e le cooperative
(+90). Meno iscrizioni e
pi cessazioni.
cos che nei primi tre
mesi di questanno si al-
largata la forbice della vi-
talit delle imprese, tra chi
sceglie di entrare sul mer-
cato banche permetten-
do creando una nuova
attivit e chi, al contrario,
ne uscito. In particolare,
al 31 marzo 2012 le impre-
se emiliano-romagnole re-
gistrate erano 471.911,
con una diminuzione di
3.805 unit (-0,8 per cento
rispetto alla fine del trime-
stre precedente).
Questo scenario dram-
matico come lo giudica
lei, che vorrebbe fare im-
presa e non glielo per-
mettono? Sarei curioso di
sapere conclude li n t e r-
vistato quante di queste
aziende che hanno chiuso
sono state costrette a farlo
per la mancanza di liquidi-
t. Credo, infatti, che il
ruolo delle banche sia fon-
damentale per il buon an-
damento del sistema eco-
nomico, ma se, come nel
mio caso, non finanziano
nemmeno di fronte a co-
perture quasi totali di ga-
ranzia, qual diventato il
loro ruolo odierno?
tore locale, proprietario di
una Pmi da 10 dipendenti
e 1 milione di euro di giro
daffari, una banca locale e
100 mila euro richiesti
per far fronte agli insoluti,
soprattutto quelli della Pa
e mai erogati, oggi rac-
contiamo una testimo-
nianza altrettanto e forse
ancora pi paradossale,
perch le forze in campo
sono paragonabili a quelle
bibliche di Davide e di Go-
lia.
Stavolta, infatti, gli attori
in gioco sono un micro-
imprenditore che vuole
acquistare una piadineria
gi avviata, con un finan-
ziamento richiesto per fa-
re questa operazione di 40
mila euro somma in par-
te garantita sia dal patri-
monio personale dello
stesso imprenditore sia da
un Confidi e una grande
banca a carattere naziona-
le.
Gentilmente, pu rac-
contarci com andata?
Dopo aver individuato
lattivit che faceva al caso
mio e che costava alli n c i r-
ca 60 mila euro spiega
limprenditore ho chiesto
un prestito di 40 mila euro
a una importante banca
presente su tutto il territo-
rio nazionale.
Mi scusi, con o senza
garanzie?
Sul mio conto corrente
risponde lui ho quasi tut-
ta la somma che ho richie-
sto alla banca, ma per sicu-
rezza, a fronte degli impre-
visti imprenditoriali ac-
centuati dai tempi di crisi,
ero disposto a vincolarne
15 mila e per far fronte al
resto, quasi la totalit della
somma mancante era ga-
rantita da un Confidi.
E cosa accaduto?
Che la banca mi ha fatto
aspettare pi di un mese e
mezzo dice li m p r e n d i-
tore e poi mi ha risposto
che non mi avrebbero fi-
nanziato perch era arri-
vata lindicazione dalla di-
rezione generale di non
erogare pi credito per l'a-
pertura di nuove azien-
de.
A fronte di qualcuno
che ha ancora il coraggio
di provare a costruire
unimpresa, vale la pena di
ricapitolare quanto la crisi
abbia ultimamente fatto
strage di aziende. In base a
una elaborazione di
Unioncamere Emilia-Ro-
magna su dati Movimpre-
16
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
I dati Unioncamere e Inps delle imprese private tracciano un quadro preoccupante. La nostra provincia in coda a livello regionale
Disoccupati, un record
Nel Riminese tasso al 7,8%, quella femminile all11%. In 3 anni raddoppiata per i giovani
CARRIERE & POLTRONE
Receptionist
Importante struttura settore turistico di Cattolica cerca
urgentemente per stagione estiva impiegata addetta alla
reception. Si richiede: esperienza nella mansione; ottima
conoscenza scritta e parlata della lingua inglese;
residenza zona Cattolica o San Giovanni in M.,
automunita, et 25/35 anni, bella presenza. Contatti:
Risorse Spa Filiale di Rimini, tel. 0541.307168.
Responsabile amministrativo
Azienda di Cattolica cerca un candidato con consolidata
esperienza nella compilazione del bilancio d'esercizio,
gestione fornitori/banche, controllo di gestione,
budgeting e reportistica direzionale. Coordinamento di
altre risorse, facendo riferimento all'Ad. Caratteristiche
candidati: capacit dei gestire lo stress, autonomia nel
ruolo, capacit di dirigere e coordinare i propri
collaboratori. Conoscenza inglese a livello buono. Per
candidarsi (entro il 15/6): info@buonlavoro.biz
Segretario dalbergo
Hotel annuale 4 stelle di Riccione cerca un segretario
d'albergo per accoglienza clienti, prenotazioni, check-in
e check-out. Formazione: diploma nel settore turistico-
alberghiero. Caratteristiche: et compresa tra i 23 e i 29
anni per assunzione con contratto di apprendistato.
Conoscenze: ottimo inglese e tedesco. Cv e foto (entro il
16/6, Cod. 561/2012):
selezione_personale_segreteria@yahoo.it
di MICHELE MENGOLI
E
nnesimo ultimo po-
sto regionale per il
mercato del lavoro
riminese, con il tasso di
occupazione al 63,9 per
cento, che risulta signifi-
cativamente pi basso, e
con il tasso di disoccupa-
zione al 7,8 per cento, che
invece molto pi elevato
di tutte le altre province
emiliano-romagnole. Al-
trettanto preoccupante il
divario tra il tasso di d i-
soccupazione femminile
all11,0 per cento e quello
maschile al 5,2 per cento.
questo che ha registrato
il Sistema di monitorag-
gio annuale delle imprese
e del lavoro in Emilia-Ro-
magna, un contenitore
di dati a cadenza seme-
strale in arrivo da Regi-
stro imprese e Inps r e l a-
tivi alle imprese private
(escluse, quindi, Pa, istitu-
zioni pubbliche e private
senza obbligo di iscrizione
camerale e le attivit libero
professionali non costitui-
te in societ) e in partico-
lare ai loro addetti, per cia-
scuna delle nove province
della nostra regione.
I principali indicatori
riminesi. Sono 329.244 i
residenti in provincia,con
una leggera prevalenza del-
la componente femminile:
il 51,6 per cento del totale.
Lindice di vecchiaia
ossia il rapporto tra la po-
polazione con almeno 65
anni e la popolazione fino a
14 anni risulta molto pi
basso rispetto al valore re-
gionale: 148,5 contro
167,3. Rimini, perci, di-
mostra di essere una delle
province pi giovani della
regione, grazie soprattutto
al contributo proveniente
dallimmigrazione stranie-
ra, collocandosi al secondo
posto nella classifica regio-
nale, dopo Reggio Emilia
con un indice di vecchiaia
pari a 128,8.
Struttura del mercato.
Come annunciato, in pro-
vincia tutti i principali in-
dicatori strutturali del
mercato del lavoro sono
peggiori rispetto alle medie
regionali, per entrambi i
sessi. Il tasso di occupazio-
ne, che quantifica li n c i-
denza della popolazione
occupata sul totale della
popolazione residente, si-
gnificativamente pi basso
(63,9 per cento), mentre
quello di disoccupazione,
la percentuale della forza
lavoro che non riesce a tro-
vare lavoro, molto pi
elevato (7,8 per cento) e
preoccupa anche il divario
tra il tasso di disoccupazio-
ne femminile (11,0 per
cento) e quello maschile
(5,2 per cento). Inoltre,
analizzando la serie stori-
ca 2008-2010 si nota come
in particolare siano estre-
mamente negative le dina-
miche del tasso di disoccu-
pazione giovanile sia nella
classe di et 15-24 anni:
dall11,1 per cento al 22,8
per cento; sia in quella di
et 25-34: dal 5,7 per cen-
to al 10,7 per cento.
Addetti per settore eco-
nomico. Il commercio al-
lingrosso e al dettaglio
quello in cui occupato il
maggior numero di addet-
ti: 24.352, pari al 21,8 per
cento del totale. A seguire
troviamo le attivit mani-
fatturiere (21.615 addetti,
per il 19,4 per cento del to-
tale) e le attivit dei servizi
di alloggio e ristorazione
(14,7 per cento del totale).
Addetti per forma giu-
ridica e classe dimensio-
nale. Il 38,7 per cento degli
occupati lavora presso so-
ciet di capitali, il 27,6 per
cento presso societ di per-
sone e il 24,5 per cento in
ditte individuali. Invece
ben il 55,2 per cento, pari a
61.630 persone, sono occu-
pate in imprese con meno
di 10 addetti. A livello set-
toriale nellagricoltura
quasi la totalit degli ad-
detti appartengono alla ca-
tegoria delle m i c r o - i m-
prese (84,8 per cento),
nellindustria il mag-
gior numero di addetti
concentrato nelle piccole
imprese (10-49 addetti).
Mentre il settore economi-
co in cui prevalgono gli ad-
detti artigiani quello delle
costruzioni con 8.645 ad-
detti (il 70,7 per cento del
totale).
Le dinamiche occupa-
zionali. Concludiamo con
lunico dato (leggermente)
positivo per Rimini nel
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
17
pante. La nostra provincia in coda a livello regionale
Disoccupati, un record
11%. In 3 anni raddoppiata per i giovani
PERISCOPIO AZIENDALE
Seminario sul digital marketing
per imprese al femminile
E uniniziativa per lIndia
E
fissato per gioved prossi-
mo dalle 14,15 alle 18,15
il seminario intitolato
Digital Marketing: il lato interatti-
vo delle Pmi con Fabio Fabbi co-
me docente. Lobiettivo delli n c o n-
tro, che fa parte di un ciclo di semi-
nari a sostegno
delli m p r e n d i-
toria femminile,
quello di offri-
re ai parteci-
panti le compe-
tenze per com-
prendere i nuo-
vi scenari del di-
gitale, al fine di
costruire nuove
strategie e nuo-
ve modalit
p r o m o - c o m u-
nicazionali di
approccio al
mercato 2.0 sia
web che mobi-
le.
Tra le tematiche
affrontate: par-
tecipazione, engagement e contesti
che diventano contenuti.
Inoltre verr sviluppato il rapporto
tra gli utenti come centro della co-
municazione: digital strategy, pa-
noramica e analisi dei social media
e dati statistici sullutilizzo del web
2.0.
Per info: Ufficio Promozione Cciaa
di Rimini, tel. 0541 363749
I
l sistema camerale regionale e
Unioncamere Emilia-Roma-
gna, in collaborazione con la
Indo-Italian Chamber of Commer-
ce & Industry di Mumbai, pro -
muovono una serie di iniziative di
promozione commerciale volte a
favorire la crea-
zione di stabili
rapporti e dura-
ture partnership
nel mercato in-
diano per le se-
guenti aree com-
merciali: edili-
zia; tecnologie
ambientali;
meccanica e
food processing;
arredamento;
macchine uten-
sili; lavorazioni
particolari (chi-
mica fine, plasti-
che, subfornitu-
ra); apparecchi
biomedicali; au-
tomotive e setto-
ri innovativi.
La presentazione del progetto av-
verr nelle sedi delle Camere di
commercio nel mese di giugno:
l11 a Forl, il 12 a Rimini, il 13 a
Bologna e infine il 14 giugno a Ra-
venna.
Liscrizione va fatta, tramite il sito
di Unioncamere ER, entro il pros-
simo 7 giugno.
confronto con le altre pro-
vince regionali. Nei primi
tre anni di crisi 2008-2010,
mentre a livello regionale il
numero di addetti dimi-
nuito del 2,0 per cento
(passando da 1.610.892 a
1.579.177, con un saldo ne-
gativo, in termini assoluti,
di -31.715 unit), a Rimini
il numero leggermente
cresciuto (+0,1 per cento),
passando da 111.540 a
111.681 unit, con un sal-
do, in termini assoluti, di
+141 addetti. Per la p p u n-
to, va rilevato che sulle no-
ve province dellEmilia-
Romagna, lunica in cui il
numero di addetti cre-
sciuto proprio la no-
stra.Tutte le altre, infatti,
hanno visto diminuire il
numero di addetti: la dimi-
nuzione pi consistente si
verificata a Ferrara (-3,7
per cento) e quella meno
evidente a Parma (-0,2 per
cento). Da segnalare, infi-
ne, i dati delle province
manifatturiere emiliane:
Modena (-3,3 per cento),
Reggio Emilia (-3,0 per
cento) e Bologna (-2,5 per
cento).
Dinamiche occupazionali a Rimini e in regione
Fonte: SMAIL (dati al 31/12/2010) - Elaborazione: Ufficio Studi CCIAA Rimini
Piacenza
Parma
Reggio Emilia
Modena
Bologna
Ferrara
Ravenna
Forl-Cesena
Rimini
Emilia-Romagna
66,3
68,5
67,1
66,3
69
66,3
68,9
67,9
63,9
67,9
2,9
4
5,4
6,8
5
7,4
6,1
6,2
7,8
5,7
Tasso di occupazione Tasso di disoccupazione
Bologna
Modena
Reggio Emilia
Parma
Forl-Cesena
Ravenna
Rimini
Ferrara
Piacenza
Emilia-Romagna
364.213
263.394
193.817
162.731
145.439
135.298
111.681
104.987
97.617
1.579.177
Numero addetti per provincia
Numero addetti per area geografica di nascita a Rimini
I
t
a
l
i
a
E
u
r
o
p
a
-
U
e
A
f
r
i
c
a
A
s
i
a
S
u
d

A
m
e
r
i
c
a
A
m
e
r
i
c
a
C
e
n
t
r
o
-
N
o
r
d
O
c
e
a
n
i
a
A
l
t
r
i

P
a
e
s
i
E
u
r
o
p
e
i
98.444 5.483 3.356 2.174 1.154 841 204 25
111.681 Totale
Ambiente riservato e tranquillo
Area fumatori
In esclusiva giochi: Ghost Treasure, Golden Galleon, Gangster
Ogni sera dalle 18:30 alle 21:00 aperitivo assortito
18
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED
4 GIUGNO 2012
l
19
Lattrice stata chiamata dal Bellaria Film Festival come giurata e madrina dei 30 anni della manifestazione che si chiusa ieri
Lunetta Savino, viva la spudoratezza
Sto girando a Roma il nuovo film di Albanese. E poi faccio tanto teatro: per me lanno della sperimentazione
In poche pennellate il personaggio deve prendere umanit. Peccato che di ruoli davvero femminili non ne scrivano
Spettacoli
Spettacoli
& Cultura
& Cultura
Il dj tedesco re della musica house a Riccione per levento One Festival. Il direttore Muccioli: Nemmeno negli anni 90 con Fiorello e Jovanotti eravamo arrivati a tanto
Aquafan&Cocoric nella storia: in 14mila al parco per Paul Kalkbrenner
di MARZIA CASERIO
BELLARIA - Sogno di fare
una borghese antipatica con
tacco dodici. Basta con le
ciabatte!. Ancora se li sente
addosso i panni di Cettina,
la colf del Sud Italia della se-
rie tv Un Medico in fami-
gliae quando la gente min-
contra per strada mi dice E
proprio lei, ha la stessa voce
di Cettina! . E non ci sta.
Lunetta Savino tuttaltro.
Fisichino asciutto, comple-
to nero, capello biondo in
versione liscia, labbra rosso
fuoco e una morbida ironia
che le traspare dal volto.
Niente a che vedere con la
casalinga di Mondragone. E
lo ha dimostrato con la sua
carriera di attrice a teatro e
da caratterista - negli ultimi
tempi - nel cinema italiano.
Tant che il Bellaria Film
Festival, conclusosi ieri,
lha voluta nella giuria e co-
me madrina dei trentanni.
Si liberata al volo dal
set. Si pu sapere a cosa sta
lavorando?
Sto girando a Roma il
nuovo film di Albanese. E
unesperienza nuova per
me, anche se nella sua cifra
di comicit mi ci ritrovo
molto bene. E poi c tanto
teatro, il vero motivo per cui
faccio questo mestiere. In
fin dei conti lesperienza
con il cinema per me piut-
tosto recente. E quindi per
esempio sono stata tra le in-
terpreti di Intrattenimento
violento, una forma di teatro
abbastanza particolare fatta
di monologhi strani. Dicia-
mo pure che questo lanno
della sperimentazione.
E piuttosto coraggiosa a
provare nuovi stili, nuove
proposte, anche di nic-
chia.
Lunetta Savino premia il vincitore del BFF 2012, Giovanni Giommi
A sinistra
la marea di
pubblico, a
destra il dj
n
E V E N TO
RECORD
In 14mila
hanno
preso das-
salto lA-
quafan per
il dj-set di
Paul Kal-
brenner
RICCIONE - (TT) Record storico di presenze
all'Aquafan con la collina riccionese presa
d'assalto da 14mila persone per assistere al
concerto del top dj tedesco, Paul Kalkbren-
ner. Nemmeno ai tempi di Fiorello e Jovan-
notti negli anni '90 eravamo arrivati a questi
numeri fanno sapere dal parco dopo un dj-
set che rimarr nella storia della Riviera. L'a-
pertura dei cancelli era fissata per le 21 di sa-
bato ma, gi un'ora prima, lunghe file di au-
to, pullman e ragazzi a piedi si snodava per le
strade. Un fiume di appassionati di musica
house, arrivati da tutta Italia, si riversato al-
l'interno di Aquafan dando la caccia ai posti
migliori a ridosso del palco allestito per l'occa-
sione. Uno spazio che si riempito fino all'in-
verosimile costringendo gli ultimi arrivati ad
accamparsi nei prati della piscina ad onde in
attesa della partenza del concerto. Alle 23.30
Kalkbrenner ha fatto il suo trionfale ingresso
sul palco, salutato da migliaia di flash dei cel-
lullari, dando il via a un dj-set che ha alternato
grandi successi del protagonista di Berlin Cal-
ling, il film-culto per la sua colonna sonora fir-
mata dal dj tedesco, alle nuove hits. Un cre-
scendo di musica elettronica conclusosi, verso
l'1.30, con Sky And Sand, ultimo successo di-
scografico di Kalkbrenner, che ha mandato in
delirio la folla di Aquafan. Al di l dei numeri
- sottolinea il direttore generale di Aquafan,
Enrico Muccioli - bene rimarcare limpatto
turistico che ha avuto la serata, organizzata in
collaborazione con il Cocoric dove, dopo il
live show di Paul Kalkbrenner, si ballato fino
a tarda notte con i dj dellevento One Festival.
Migliaia di ragazzi sono venuti a Riccione ap-
positamente per levento e hanno fatto il wee-
kend in Riviera, dormendo negli alberghi di
Riccione, Rimini, Misano, mangiando e be-
vendo nei locali e nei ristoranti del nostro ter-
ritorio. Sono arrivati 60 pullman da tutta Ita-
lia, la stazione di Riccione, sabato sera, era gre-
mita. Questi sono eventi che fanno bene a tut-
to il territorio, soprattutto in questi tempi.
Non ci vuol coraggio,
quello serve per altro, ma
spudoratezza. Alcuni colle-
ghi mi dicono certo che ti
avventuri in delle scelte....
Per dico a me stessa che ci
devo stare, ci devo provare
per misurarmi. E poi sono
curiosa. Ha presente il do-
cumentario Salva la cozza?
Era unidea troppo carina e
poi quando mi hanno parla-
to dei frutti di mare di cui
sono unamante sfegatata
non ho potuto dire di no.
Le dispiace che al cine-
ma, spesso, sia scelta solo
per i ruoli da caratterista?
No, in Italia si fa poco la
costruzione del personaggio
e quindi il caratterista non
mai il protagonista. Ancora
mi fermano per strada per
quella particina in Saturno
Contro. Credo che anche in
poche pennellate lattore
debba essere in grado di da-
re umanit al suo personag-
gio. E poi mi dica lei quanti
sono i film in cui le donne
sono le protagoniste? Non
ci sono. Ci sono attrici brave
ma che non hanno le stesse
occasioni dei colleghi. Sem-
plicemente non vengono
scritti i ruoli. O sei la madre,
o lamante, o la moglie. For-
se qualche ruolo da prota-
gonista in pi lo si trova in
tv, perch pi guardata dalle
donne.
Se potesse tornare indie-
tro rifarebbe tutto?
S, ho sempre voluto fare
questo mestiere. Lavvici-
narmi al cinema, poi, stato
come un sogno, quando ci
entri dentro come guarda-
re com fatto il giocattolo.
E unesperienza diversa da
quella teatrale, pi in solita-
ria. Il cinema collettivo, un
gioco di squadra in cui ogni
pezzo deve funzionare.
Tutti i premiati del concorso cinematografico
Bed Weather trionfa
alla 30 edizione del BFF
Ecco le menzioni speciali
BELLARIA - E Bad Weather di Giovanni Giommi, il trion-
fatore della trentesima edizione del Bellaria Film Festival.
A lui il premio del concorso Italia Doc come miglior docu-
mentario italiano perch il prodotto unisce una serie di
caratteristiche fondamentali e fondanti per il linguaggio
documentaristico: la capacit di ricognizione su mondi ap-
parentemente estranei che per sintetizzano e rappresen-
tano la condizione umana nella sua globalit, una regia
consapevole e unattenzione ai caratteri dei personaggi.
Cos ha deciso la giuria - composta da Giulia Amati,
Beppe Attene, Maria Pia Fusco, Stephen Natanson, Lu -
netta Savino e Marino Sinibaldi - che sabato sera ha asse-
gnato il riconoscimento. Non sono mancate come da tradi-
zione le menzioni speciali. Una andata a Italy: love it, or
leave it di Gustav Hofer e Luca Ragazzi per la capacit di
raccontare con ironia lItalia di oggi e la sfida fondamentale
per una generazione. Unaltra, in onore al critico cinema-
trografico, Morando Morandini, ha premiato Mare chiu-
sodi Andrea Segre e Stefano Liberti per il modo in cui ha
raccontato il respingimento degli immigrati italiani. Men-
zione bellariese, Casa Rossa, destinata a Il mundial dimen-
ticato di Filippo Macelloni e Lorenzo Garzella per aver
smentito il noto adagio che vede la fantasia figlia minore
della realt. Limmagine si fa suono per il concorso Radio
Doc: ad aver la meglio Gianluca Stazzi e Giuseppe Casu con
Antonina, per luso efficace dei suoni e resa emotiva.
20
l
LUNED 4 GIUGNO 2012 TV
06.30 CARTONI ANIMATI
- Le nuove avventure
di Braccio di ferro
- Timon e Pumbaa
- Agente Speciale Oso
- Jake e i pirati dellisola
che non c
- Fish'n'Chips
- Pop e Pixie
- In giro per la giungla
- Manny Tuttofare
- La casa di Topolino
- Le nuove avventure
di Braccio
09.55 RUBRICAProtestanresimo
10.25 RUBRICATG2 Insieme
11.25 TLF Il nostro amico Charly
12.10 TLF La nostra amica Robbie
13.00 Tg2 - Giorno
13.30 Tg2 Costume e Societ
13.50 RUBRICAMedicina 33
14.00 RUBRICAItalia sul Due
16.15 TELEFILMThe Good Wife
17.00 TELEFILMPrivate practice
17.50 RUBRICARai TGSport
18.15 Tg2
18.45 TELEFILMCold Case
19.35 TELEFILMGhost Whisperer
20.30 TG2 - 20.30
21.05 FILMFame - Saranno famosi
22.55 TELEFILMSupernatural
23.35 Tg2
23.50 RUBRICAStracult
01.10 RUBRICATg Parlamento
01.20 RUBRICASorgente di vita
01.55 FICTIONCinecitt
03.40 RUBRICAVideocomic
- Passerella di comici in tv
04.10 RUBRICAUniversit
Telematica Internazionale
UniNettuno
- Politica Economica
del Turismo e Economia
07.00 TgRBuongiorno Italia
07.30 TgRBuongiorno Regione
08.00 RUBRICAAgor
10.00 Rai Parlamento
10 minuti di...
10.10 La storia siamo noi
11.10 Tg3 minuti
11.15 TELEFILMAgente Pepper
12.00 Tg3
12.25 Tg3 Fuori Tg
12.45 TLF Sabrina vita da strega
13.10 TELEFILMLa strada
per la felicit
14.00 Tg Regione
14.20 Tg3
14.50 TgRPiazzaAffari
15.00 TLF La casa nella prateria
15.50 CALCIOUnder 21
- Qualificazione Campionati
Europei 2013
Irlanda - Italia
18.00 RUBRICAGEOMagazine
2012
19.00 Tg3
19.30 Tg Regione
20.00 RUBRICABlob
20.10 RUBRICALe storie
- Diario italiano - Si replica
20.35 SOAPUn posto al sole
21.05 FILMKillshot
22.50 RUBRICAFratelli e sorelle
- Storie di Carcere
00.00 Tg3 Linea Notte
00.10 TGRegione
01.00 Meteo 3
01.05 RUBRICAFuori Orario
Cose (mai) viste
01.15 CORTOAssisi
01.30 FILMLa tavola dei poveri
03.00 NEWS Rainews
- Meteo 3
- America Today
- Shownet
06.00 Prima pagina
07.55 NEWSTraffico
07.57 NEWS Meteo 5
07.58 NEWS Borse e monete
08.00 Tg5 - Mattina
08.40 SITCOMFinalmente soli
09.10 FILMMamma Detective
con Danica Mckellar,
DrewWaters, Susana Gibb
11.00 RUBRICAForum
13.00 Tg5
13.39 NEWS Meteo 5
13.41 SOAPBeautiful
14.10 SOAPCentovetrine
14.45 RUBRICAPomeriggio
Cinque Cronaca
16.45 Tg5 minuti
16.50 FILMIn cucina niente regole
con Oshua Bowman,
Claire Forlani,
Dougray Scott
Michelle Ryan, Cherie Lunghi
18.45 GIOCOIl braccio e la mente
19.44 Tg5 - Anticipazione
20.00 Tg5
20.30 NEWS Meteo 5
20.31 NEWS Speciale Tg 5
21.10 FILMThe Resident
23.20 FILMThe Skeleton Key
con Kate Hudson,
Gena Rowlands,
Peter Saarsgard,
John Hurt, Joy Bryant
01.30 Tg5 Notte
01.59 METEOMeteo5
02.00 TELEVENDITA
Mediashopping
02.15 TELEFILMTrust Me
- Che fretta c
- Le seconde occasioni
03.45 Tg5 notte (Replica)
04.15 Meteo 5 (Replica)
04.16 TELEFILMTrust Me
06.40 TELEFILMMagnumP.I.
07.30 TELEFILMNash Bridges
08.25 TELEFILMSentinel
09.50 TELEFILMMonk
10.45 RUBRICARicette
di famiglia
11.25 Anteprima tg4
11.30 Tg4
11.54 NEWS Meteo
12.02 FILMIl virginiano
con Bill Pullman,
Diane Lane, James Drury
13.50 SHOWIl tribunale
di Forum
14.05 SHOWIl tribunale
di Forum- Sessione
pomeridiana
15.10 TELEFILMWolf un poliziotto
a Berlino
16.05 SOAPMy Life
16.45 TELEFILMCommissario
Cordier
18.50 Anteprima tg4
18.55 Tg4
19.19 NEWS Meteo
19.35 SOAPTempesta d'amore
20.25 TELEFILMLa signora
in giallo
21.10 FILMGi la testa
00.20 RUBRICAIl grande Western
italiano
00.25 RUBRICAI bellissimi
di Rete 4
00.30 FILMGeronimo
con Gene Hackman,
Robert Duvall,
Matt Damon, Jason Patric
02.45 RUBRICAModamania
03.15 FILMLucrezia Borgia
con Martine Carol,
PedroArmendariz Jr.
04.55 TELEVENDITA
Mediashopping
06.00 Tg La7
- meteo
- oroscopo
- traffico
06.55 RUBRICAMovie Flash
07.00 ATTUALIT Omnibus
07.30 Tg La7
07.50 ATTUALIT Omnibus
09.45 RUBRICACoffee Break
con Tiziana Panella
11.10 RUBRICALaria che tira
Programma di economia
con Myrta Merlino
12.30 RUBRICAI men
di Benedetta
con Benedetta Parodi
13.30 Tg La7
14.10 FILML'infallibile pistolero
strabico
con James Garner,
Suzanne Pleschette
16.00 TELEFILMLIspettore
Barnaby
17.55 RUBRICAI men
di Benedetta
18.50 SHOWG' Day
con Geppi Cucciari
20.00 Tg La7
20.30 ATTUALITA Otto e Mezzo
21.10 ATTUALITA LInfedele
23.45 Tg La7
23.50 Tg La7 Sport
23.55 RUBRICAMadama Palazzo
con Silvia Gernini
00.30 RUBRICA(Ah)iPiroso
conAntonello Piroso
01.30 SHOWG' Day
02.35 ATTUALITA Otto e Mezzo
03.15 ATTUALIT Omnibus
Programma di informazione
e approfondimento (Replica)
05.00 RUBRICACoffee Break
con Tiziana Panella
Rai 1 Rai 2 Rai 3 Canale 5 Rete 4 Italia 1 La 7
06.00 Santos - Velez S.
08.00 Serie B Remix
08.30 Futbol Mundial
09.00 I Signori del Calcio
- Guidolin
10.00 SerieARemix
11.00 Udinese - Arsenal
13.00 SerieARemix
14.00 I Signori del Calcio
- Guidolin
15.00 Fan Club
18.00 Leo vs Cristiano, sfida
all'ultimo gol
18.30 I Signori del Calcio
- Zoff
19.30 Juventus, un anno di gol
20.00 SerieARemix
21.00 Vicenza - Empoli
23.00 Speciale Calciomercato
(diretta)
00.00 Premier League Goal
of the Season
06.30 FILMMamma, ho preso
il morbillo
08.15 FILMLa tenera canaglia
10.00 FILMRat Race
11.55 FILMSpy Kids
13.25 FILMGnomeo e Giulietta
14.50 FILMNeverland - La vera
storia di Peter Pan
17.50 FILMUn genio
in pannolino
con Kathleen Turner
19.30 FILMSupercuccioli
- Un'avventura da paura!
con Tucker Albrizzi,
Diedrich Bader
21.00 FILMMilo su Marte
22.35 FILMMamma, ho preso
il morbillo
00.25 FILMFebbre da fieno
02.05 FILMLa tenera canaglia
03.50 FILMCars 2
04.10 FILMRat Race
06.00 FILMCome l'acqua
per gli elefanti
06.15 FILMLast night
07.50 FILMHabemus papam
09.35 FILMIl signore dello zoo
11.20 FILMRicordati di me
13.30 FILMAncora tu!
15.20 FILML'ultimo dei templari
17.00 FILMNatale in Sudafrica
18.50 FILMLa casa di sabbia
e nebbia
21.00 Sky Cine News
21.10 FILMCaptainAmerica
con Chris Evans,
Hugo Weaving,
Sebastian Stan,
Hayley Atwell
23.20 FILMThe tree of life
01.45 SERIE TV Il trono di spade 2
- Episodi 5/6
03.40 FILMRicordati di me
05.45 FILMNowhere Boy
Sky Sport 1 Sky Cinema family Sky Cinema Rai Storia Cielo
08.30 Teleromagna In Edicola
09.00 Dentro La Notizia
10.00 Le Vie Di S. Apollinare
10.30 Dentro La Notizia
12.00 7 Note
13.00 Romagna Mia
13.20 Trenta Minuti
14.00 Tg Flash
14.15 Dentro La Notizia
15.00 Speciale Salute
15.30 Dentro La Notizia
18.00 Trenta Minuti
19.00 Tg Teleromagna
19.30 44.12
20.00 Assemblea On-Er
20.15 Dentro La Notizia
20.30 Tg Teleromagna
21.00 Dentro La Notizia
00.30 Romagna Mia
01.00 Tg Teleromagna
Teleromagna
10.00 Rassegna Stampa
Nazionakle
10.30 Rassegna Stampa
11.00 Extra Talk - talk show
11.40 Assaggi di Vini
13.15 GRin Tv
13.30 Wellness TV
14.00 Word OnAir
14.15 Gr in Tv
14.30 Scatechismo
15.20 Terre e Genti Malatestiane
17.00 Rassegna Stampa (Replica)
17.15 Tempo Reale (Replica)
18.00 FICTIONDon Matteo 4
19.15 Icaro TG
19.40 TGOggi
20.00 Word on air
20.15 Icaro TG
23.00 Icaro TGNotte
23.30 Mapper - talk showpolitica
IcaroTv
12.30 Guerrino consiglia
12.35 Telefilm
13.25 Attualit Coriandoli
13.30 La TV che racconta
13.45 Newsroom
14.00 TGSan Marino
14.15 Telefilm
14.50 REDAZIONALE Zoom
15.00 Terrazza Kursaal
16.15 TELEFILMEureka
17.00 CARTONI SmTv Ragazzi
17.50 Terrazza Kursaal
19.05 Guerrino consiglia
19.15 Newsroom
19.30 TGSan Marino
20.05 La TV che racconta
20.20 FILMLa grande Nancy
22.00 TELEFILMIl giustizieri
della notte
23.15 Tg San Marino
RTVSan Marino
07.00 La settimana
- fatti e avvenimenti
07.30 Salotto di Cinzia
08.30 Televendite
12.00 Gli speciali
di Telerimini
12.30 Gente come noi
13.00 LIsola
della musica
14.00 Televendite
16.00 Super tennis
19.00 Green report
19.30 Video giornale
20.00 Tg sport
20.30 Bar sport
23.00 Video giornale
00.30 Gente come noi
01.00 LIsola
della musica
02.00 Le peperine show
11,05 Televendite
12,05 Special
12,15 Tele1 News
Informazione dalla redazione
12,35 Coming Soon
12,45 Tele1 News
Informazione dalla redazione
13,05 Viaggi E Miraggi
Documentari dall'Italia
E Dal Mondo
18.35 Special
19,20 Tele1 News
Informazione dalla redazione
19,40 Special
20.10 Convegno Pucci
21.05 Tondini Stories
22.45 Special
23.05 Esculapio
Medicina Vita
00.05 Tele1 News
Tele1
ore 21.10
SHOW
CONIL CUORE
ore 21.05 ore 21.05
FILM
KILLSHOT
ore 21.10
FILM
THE RESIDENT
ore 21.10
FILM
GILATESTA
ore 21.10
TELEFILM
GREYSANATOMY
ore 21.10
ATTUALITA
LINFEDELE
Sky Cinema
ore 21.10
CAPTAIN AMERICA
FILM
FAME - SARANNO
FAMOSI
06.50 CARTONI ANIMATI
- Franklin and friends
- Doraemon
- Scooby Doo
- Il cuore di Cosette
- Picchiarello
- Tom & Jerry
08.40 TELEFILM Settimo cielo
- Tempo di consigli
- Bilancio in rosso
10.35 FILM La tenera canaglia
12.25 Studio Aperto
12.58 Meteo
13.00 NEWS Studio Sport
13.40 FILM Due fratelli
con Guy Pearce,
Jean-Claude Dreyfus,
Philippine Leroy-Beaulieu,
Freddie Highmore,
Oanh Nguyen
15.50 FILM Mowgli - Il libro
della giungla
con Jason Scott Lee,
Sam Neill, Lena Headey
18.00 CARTONI ANIMATI
18.30 Studio Aperto
18.58 Meteo
19.00 NEWS Studio Sport
19.25 TELEFILM C.S.I. Miami
21.10 TELEFILM Greys Anatomy
23.00 TELEFILM Rookie Blue
- Fite nite
- Segnali incrociati
00.50 TELEFILM Nip/Tuck
01.45 TELEFILM Saving Grace
02.40 RUBRICAStudio Aperto
- La giornata
02.55 TELEFILM Highlander
- La zona
03.40 TELEVENDITA
Mediashopping
03.55 FILM Il libro della giungla II
con Jamie Williams
09.35 La straordinaria storia d'Italia
10.30 ResTauro
11.30 Res. ReSelection
12.30 Vita di Franz Liszt
13.25 Ricette q.b.
14.00 Sapere - La Prima Guerra
Mondiale
15.00 Dixit stelle
17.00 Tg
17.05 La Liberazione di Roma
17.55 Come Eravamo
18.00 Res Gestae. Fatti
18.05 Moviola della Storia
18.30 Res Gestae. Personaggi
18.35 I remember Italy
19.00 Viaggio nell'Italia che cambia
19.50 Tg
20.00 Viaggio in Italia
21.00 Dixit Guerra
23.00 Crash - Speciale
23.30 Crash - Contatto impatto
convivenza
Rete8 VGA
Sky Cinema Family
ore 21.00
MILO SU MARTE
06.00 NEWS Euronews
06.10 RUBRICAUnomattina Caff
06.30 Tg1
06.45 RUBRICAUnomattina
Estate
06.55 Che tempo fa
07.00 Tg1
07.30 Tg1 L.I.S.
07.35 NEWS TG Parlamento
08.00 Tg1
08.30 Tg1 Focus
09.00 Tg1
09.30 Tg1 - Flash
10.00 Tg1
10.10 Unomattina Vitabella
11.00 Unomattina Storie Vere
12.00 GIOCO La prova del cuoco
13.30 Tg1
14.00 RUBRICATG1 Economia
14.05 Tg 1 Focus
14.10 RUBRICAVerdetto Finale
15.15 RUBRICALa vita in diretta
16.50 Tg Parlamento
17.00 Tg1
17.10 Che Tempo fa
18.50 GIOCO L'Eredit
20.00 Tg1
20.30 LIRICACenerentola - Una
favola in diretta (3 atto)
21.10 SHOW Con il cuore
23.15 Tg1 60 secondi
23.20 ATTUALITA Porta a Porta
00.55 Tg1 Notte
01.21 Tg1 Focus
01.30 RUBRICASottovoce
con Gigi Marzullo
02.00 RUBRICARai Educational
Rewind - Visioni private
02.30 RUBRICAMille e una notte
- Cinema
02.31 FILM Il bruto e la bella
04.25 VARIETA Memorie
dal Bianco e Nero
10.30 Reparto maternita'
11.00 Uno psicologo da cani
12.00 Gli svuotacantine
13.00 Non lo sapevo!
14.00 Sky Tg24 Giorno (diretta)
14.30 Uno psicologo da cani
- Dog Whisperer
15.30 Voglio vivere cosi' Italia
16.30 Famiglia Extralarge
17.30 Non lo sapevo!
18.30 Gli svuotacantine
- Acaccia di tesori
19.30 Uno psicologo da cani
- Dog Whisperer
20.30 Sky Tg24 Sera (diretta)
21.00 Gli sgommati
21.10 Falling Skies
23.15 Gli svuotacantine
- Acaccia di tesori
01.15 24
02.00 X-Files
02.45 The Guard
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
21
Ecco le proposte nei vari spazi espositivi
A Rimini ancora
tempo di mostre
E terminata ieri la grande mostra Da Vermeer a Kandinsky allestita a Castel Si-
smondo, ma non per questo sono finiti gli eventi culturali.Vediamo i principali. Al-
lArchivio di Stato (p.tta San Bernardino, 1) fino al 10 luglio c Romagna Liberty,
mostra fotografica nata dalliniziativa di Andrea Speziali, che si presenta come un
viaggio a ritroso nel tempo, capace di fare rivivere, tramite immagini ed importante
documentazione, l'epoca dorata che ha visto nascere il turismo in riviera e che ha
lasciato edifici di inconfondibile eleganza nelle citt. Da luned a venerd (8-14),
marted e gioved anche fino alle 17.30; sabato (8,30-13,30) domenica chiuso In-
gresso: gratuito Info: 0541 784474 www.romagnaliberty.it
Al Museo della Citt (via Tonini, 1) due mostre fino al 1 luglio 2012: la collettiva
Tu sei un nome che respira e muove in cui nove artisti, di provenienza e percorsi
diversi, si confrontano con declinazioni differenti a luoghi, idee, territori, reali o im-
maginari, creando una sorta di labirinto, che si manifesta come un complesso in-
treccio didentit e la personale di Giovanna Caimmi Wa s s e r j u n g f e r mostra d'arte
contemporanea delle due arti sorelle, la scultura e la pittura. Da una parte una pic-
cola libellula scolpita in marmo mentre la sezione pittorica espone opere che si av-
valgono di rimandi foto-iconografici e videoproiezioni. Marted/sabato 14 - 23; mar-
ted e gioved anche 10-12.30; festivo: 17-23; chiuso il luned. Ingresso: gratuito
Info: 0541 793851
w w w. m u s e i c o m u n a l i r i m i n i . i t
Allo Spazio Odd Exhibitions(Corso Giovanni XXIII, 8) fino al 16 giugno E fu sera
e fu mattina di Giorgio Barbieri e Filippo Manfroni, una doppia personale che rac-
coglie complessivamente venti opere di Barbieri e venti di Manfroni. Tutti i giorni
dalle 16.30 alle 20. Ingresso: gratuito.
Foto in mostra al Bagno 63
La Riccione di Pico
Ultimo ritocco e poi via. La
mostra di Pico diventata
realt. Il noto fotografo riccio-
nese, al secolo Epimarco Zan-
gheri, ha raccontato pi di 60
anni di Riccione con i suoi
scatti, che ora mette in mostra
al Bagno 63 in Riccione con
locchio di Pico.
Cartellone
Lassociazione di Viserba
Ippocampo, nuova stagione
L'associazione Ippocampo Viserba (laborato-
rio urbano della memoria) da domani riprende
l'attivit promozionale estiva con la presenza
del proprio banchetto nell'ambito del mercati-
no dei collezionisti organizzato in piazza Pa-
scoli dal Comitato Turistico di Viserba. Ogni
marted' sera, per tutta l'estate, l'associazione
proporr immagini, video, documenti vari sulla
storia del territorio e delle persone che lo vivo-
no.
Un "salotto all'aperto" molto apprezzato da re-
sidenti e turisti, che sono invitati a contribuire
con testimonianze e fotografie. Il materiale
raccolto in parte pubblicato sul sito di Ippo-
campo (www.ippocampoviserba.it).
22
l
LUNED 4 GIUGNO 2012 Sport nazionale
Ko conDjokovic
Litaliana avanti al Roland Garros, adesso c la tedesca Kerber
Errani, che impresa!
Lazzurra non si ferma pi, Kuznetsova strapazzata
e adesso ci sono i quarti: Vediamo dove arrivo
Jorge Lorenzo
Sara Errani
Dramma pallamano, si suicida Bisori
Unaltra tragedia nel mondo dello sport, il ventiquattrenne ha lasciato un biglietto: Non riesco pi a vivere
Il giovane azzurro si getta sotto un treno a Bologna
Lorenzo vola ancora, Valentino rallenta
Male Stoner a Montmel, Rossi realista: Questa attualmente la posizione che compete alla Ducati
Terza vittoria stagionale per lo spagnolo che allunga in classifica generale
BOLOGNA- Ha lasciato un
biglietto in una stanza d'al-
bergodi Bologna, conle scuse
alla famiglia per il gesto che
stava per compiere. Poi Ales-
sio Bisori, 24 anni, uno degli
atleti di punta della palla-
mano azzurra, andato in
stazione centrale e si fatto
travolgere da untrenoinpar-
tenza. Dopo Giulia Albini,
pallavolista che luned si
buttata da un ponte sul Bo-
MONTMELO - La terza vit-
toria stagionale di Jorge Lo-
renzo arriva sulla pista di
Montmel dove aveva subito
una delle pi grandi umilia-
zioni, quella del sorpasso da
parte di ValentinoRossi all'ul-
timacurvadell'ultimogironel
GP della Catalogna del 2009.
Sonopassati tre anni, Lorenzo
oraunpilotadiverso, pima-
turo, pi forte. Quest'anno
Jorge ha ottenuto su 5 gare 3
vittorie e due secondi posti,
segno di una maturazione in-
contestabilesuunamotoche
sempre pi cucita su di lui. La
Yamaha, compagna di Valen-
tino Rossi abbandonata per la
Ducati, infatti rinata nella
versione da 1000cc gi buona,
forsemiglioredellaHonda, al-
menoa leggere la classica iri-
data. Nonsolo, Lorenzo oggi
capace di essere non solo
l'uomo partita, ma anche
l'uomo mercato. "Per pensare
al mercato - ha infatti detto
Rossi - bisogner aspettare
quellochefarLorenzo". Una
volta che lo spagnolo avr
sceltoserimanereallaYamaha
opassareallaHonda, anchegli
altri potranno trovare delle
selle. Con Stoner ormai fuori
dalle decisioni per via del suo
annunciato ritiro, il pilota di
Palma di Maiorca a avere il di-
ritto di prima scelta nella Mo-
toGP. In questa chiave si legge
anche la gara del Montmel.
Con Lorenzo che vince e con
Pedrosacheinsegue, insellaad
una Honda che potrebbe non
guidare l'anno prossimo, ma
comunquecostrettoaportarla
in alto, perch il suo compa-
gno di squadra, Stoner, gi
un ex. Per l'Italia, dunque, la
bandiera viene portata da An-
drea Dovizioso, sempre pi in
sintonia con la sua Yamaha
privata. Il pilota di Forl ha
fattounagaraal massimodelle
sue potenzialit conferman-
dosi molto veloce e tenace,
qualitchehasololui inquesto
momento. "Settimo - ha detto
PARIGI - Sara Errani vola
ai quarti di finale del Ro-
land Garros. La tennista
azzurra, testa di serie n.21,
ha battuto agli ottavi la
russa Svetlana Kuznetsova,
vincitrice di torneo dello
slam di Parigi nel 2009, in
due set con il punteggio di
6-0 7-5 in un' ora e 33 mi-
nuti. Si tratta del secondo
quarto di finale consecu-
tivo in uno Slam per la
25enne azzurra. Era infatti
riuscita a raggiungere lo
stesso traguardo agli Au-
stralian Open dello scorso
gennaio. Ora devo restare
con i piedi per terra: ho
vinto due bei match, ma
devo essere altrettanto
brava a rimanere carica e
concentrata. Sono molto
contenta, soprattutto sono
PARIGI -Andreas Seppi
ha sorato la grande im-
presa agli ottavi di nale
del Roland Garros. Il ten-
nista altoatesino, testa di
serie numero 22, si ar-
reso solo al quinto set al
serbo Novak Djokovic,
testa di serie numero 1 e
leader del ranking mon-
diale. L'azzurro, nono-
stante il vantaggio di 2-0,
ha abbandonato il Phi-
lippe Chatrier da scontto
con il punteggio di 4-6 6-
7 (5) 6-3 7-5 6-3, dopo 4
ore e 18 minuti di gioco.
invece Rossi - il nostro po-
tenziale e questa stata una
delle mie migliori gare in sella
alla Ducati". Lo scorso anno,
per, Valentino concluse in
quinta posizione, ma con un
distaccomaggiorerispettoalla
gara del 2012. "Sull'asciutto -
ha detto Rossi - siamo andati
meglio anche del Portogallo e
il distacco sul giro migliore
buono perch stato di solo
mezzosecondo. Hofattomolti
giri pi veloci rispetto allo
scorso anno, ma c' tanto la-
voroda fare. Nonsonopartito
benissimo e nonsono riuscito
a prendere posizioni, poi il
freno anteriore ha avuto un
problema, diventato spu-
gnoso. Ho provato ad arrivare
davanti a Bautista, ma alla ne
la gomma posteriore si dete-
rioratamoltissimo, perchcon
questa moto dobbiamo pie-
gare tanto per farla curvare e
poi il davanti non ci aiuta ab-
bastanza. Allanenoncelafa-
cevo pi, ho dovuto mollare.
sforoa Instanbul, unaltrosui-
cidio scuote lo sport italiano.
Alessio era partito da Prato,
dove natoe dove era tornato
a vivere, a giocare nell'Ambra
di Poggio a Caiano, massima
serie. Doveva raggiungere Fa-
sano, vicino Brindisi: qui lo
attendeva quella nazionale
che gli aveva consegnato 54
volte una maglia da titolare. In
programma, dall'8 al 10 a
Bari, il torneo di qualica-
zione agli Europei. Lui era il
centrale, il ruolo di chi parte
da dietro, deve tirare da lon-
tano, ma anche trovare solu-
zioni per valorizzare i
compagni: una sorta di 'play-
maker'. Alessio sapeva farlo
bene, e sapeva segnare tanti
gol. Quasi unmetroe novanta
di forza e agonismo: ''non
aveva paura di niente'', rac-
conta Giuseppe Tedesco, alle-
natore dello United di
Bologna, che loha guidatotre
anni, lo ha visto crescere no
alla scorsa stagione, arrivando
ad una seminale di coppa
europea, prima del ritorno in
Toscana. Alessio ha scelto il
capoluogo emiliano per farla
nita. ''Non riesco pi a vi-
vere'', il senso in un foglietto
trovato in hotel dagli agenti
della Polfer. Che la scorsa
notte, poco prima dell'una,
sono arrivati in stazione. Il
118 nonha potutofar nulla. Il
caso ora sul tavolo del pm
Morena Plazzi, ma non sem-
brano esserci dubbi sulla di-
namica. Bisori avrebbe
attraversato le rotaie dal terzo
binario, poi si sarebbe sdraiato
sul primo, l'impatto col treno
non gli ha dato scampo. ''Due
settimane fa era venuto ad al-
lenarsi con noi, era il solito,
solare come sempre. E' inspie-
gabile, era tutto famiglia e
sport'', dice l'ex tecnico.
Seppi,
peccato
curiosa di scoprire fino a
che livello posso arrivare.
Sinceramente non lo so
neppure io''. La Errani si
gode la qualificazione ai
quarti del Roland Garros e
pensa gi al prossimo in-
contro con la tedesca Ker-
ber per proseguire il sogno
al torneo parigino dello
slam. ''E' stata una bella
partita - racconta l'azzurra
sul match vinto con la Kuz-
netsova - giocata bene
anche tatticamente. Sono
partita bene anche nel se-
condo set, poi ho avuto un
piccolo calo ma lei ha al-
zato molto il livello, ha co-
minciato a variare di pi.
Anche quando sono stata
sotto 5-3 sapevo di poter
recuperare, erano stati tutti
game molto lottati''. Della
prossima avversaria la Er-
rani dice che '' molto
forte, sta giocando una sta-
gione pazzesca, non a caso
entrata nelle top ten. E'
molto solida e poi le man-
cina mi danno fastidio, ti
costringono a cambiare un
po' i tuoi schemi. Non ho
visto il match contro Fla-
via, ma rimedier cercando
su You Tube...''. Ma non
stata questa lunica grande
sorpresa del Roland Garros
ieri, almeno in campo fem-
minile. . La bielorussa Vic-
toria Azarenka, numero
uno al mondo, e' stata eli-
minata agli ottavi del tor-
neo dello slam di Parigi
dalla slovacca Dominika
Cibulkova, testa di serie
n.15, in due set con il pun-
teggio di 6-2, 7-6 (7/4).
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
23 Sport nazionale
Si comincia venerd con Polonia-Grecia, stasera ultimo test per lIrlanda del Trap
Quattro giorni allinizio del torneo, Polonia tra speranze e attese
Germania e Spagna le favorite, lInghilterra perde anche Cahill
E gi febbre Europei
Calcioscommesse, si riparte
ROMA - Parola alle difese.
Oggi pomeriggiolaripresadel
processo sportivo sul Calcio-
scommesse. Dopoi 24 patteg-
giamenti concessi,
l'estromissione del Rimini dal
processo e lo stralcio dal pro-
cedimento in corso davanti
allaCommissioneDisciplinare
dei cinque tesserati sottoposti
a custodia cautelare da parte
della Procura di Cremona
(Paolo Acerbis, Marco Turati,
Cristian Bertani, Alessandro
Pellicori eJoelsonInacio), dalle
ore 15, i legali dei 53 imputati
(tra clube persone siche) che
nonsono ricorsi all'istituto del
patteggiamentotornerannoad
esporre la propria linea difen-
siva. A loro il compito di
smontare le accuse del Procu-
ratore federale StefanoPalazzi,
che, con pugno duro, ha chie-
sto pesanti condanne per co-
loro che hanno deciso di
entrare nella fase dibattimen-
tale del procedimento glio
dell'inchiesta 'Last Bet' delle
Procura di Cremona e delle
confessioni dei 'pentiti' Carlo
Gervasoni, FilippoCarobbioe,
inmisuraminore, VittorioMi-
colucci e Kewullay Conteh.
Spiccalarichiestaper l'Albino-
Lee, 27 punti di penalizza-
zione e 90mila euro di am-
menda (contro i 54
complessivi sollecitati per le
altre dieci societ). C' attesa
per l'arringa difensiva dell'av-
vocato dell' AlbinoLee,
Eduardo Chiacchio, che mar-
ted dovrsmontarel'accusadi
Palazzi, basata su nove match
sospetti. Fanno da contraltare,
invece, i sei punti (pi 40mila
eurodi ammenda) patteggiati -
con il parere favorevole del
Procuratore federale - dal
Grosseto, a cui era contestato
soltanto un illecito in meno
dell'Albinolee. Il messaggio
della Disciplinare stato
chiaro: confessate e aiutate e
scardinare quella che Palazzi
ha denito una ''organizza-
zionestrutturata'' capacedi rei-
terare i propri comportamenti
illeciti anche ''durante la ba-
garre mediatica dello scorso
anno'' e potrete ancora sperare
di far parte del mondodel cal-
cio. In quest'ottica vanno visti
quindi anchei 20mesi di squa-
lica patteggiati dai 'pentiti'
Carobbio e Gervasoni (que-
st'ultimo nel processo dello
scorso anno era stato punito
con 5 anni pi preclusione).
Sull'operato della Disciplinare
vigila per la stessa Federcal-
cio, che venerd mattina, dopo
la corsa ai patteggiamenti del
giorno precedente (soltanto
l'istanza presentata dal calcia-
tore dell'Ascoli Alessandro
Sbao stata respinta), aveva
ricordato come il presidente
federale ha la facolt di poter
impugnare le sentenze. Un
messaggiosibillinoche, nono-
stante le parole di facciata di
Palazzi (''tutti in Federazione
sono galantuomini''), ha al-
quantoirritatosialaCommis-
sione che la Procura. A ci si
aggiungeanchelaconvinzione
di chi ritiene che il patteggia-
mentononsiaunasentenzadi
primo grado, ma una deci-
sionedenitiva, equindi non
impugnabile.
Oggi e domani parola alle difese, entro sabato le sentenze
Calciomercato
G
iocare in Argentina? Perch no, il calcio
latino anche il mio calcio". Alessandro
Del Piero, in un'intervista alla "Espn",
strizza l'occhio al calcio latino, "che anche il mio
calcio. Questo un momento delicato per me, non
so ancora cosa far, dove andr a giocare ma non
ho preclusioni, non dico di no a prescindere. Valu-
teremo tutto quello che pu capitare". Del Piero sa
di avere molti estimatori in Argentina, "mi capita di
viaggiare molto, tutti i tifosi del Boca vengono a sa-
lutarmi, ricordano il gol che ho segnato al River
Plate nella Coppa Intercontinentale - racconta -
Boca e River sono il top". E tra i Millonarios c' un
vecchio amico, David Trezeguet. "Non ci siamo sen-
titi, magari mi chiamer, se lo fa vi avviso", sorride
Del Piero commentando la possibilit che l'attac-
cante francese provi a convincerlo a trasferirsi a
Buenos Aires. "E' uno dei migliori goleador che
abbia mai visto - dice di Trezeguet - Ha una gran-
dissima capacit di coordinazione, riesce a tirare al
volo da qualsiasi posizione. E poi ha un tempismo
incredibile in area, sa dove andr la palla".
Palazzi torna al lavoro, continuano i dissapori con la Figc per i patteggiamenti leggeri
Del Piero
tentato
dallArgentina
VARSAVIA - E' tempo di
Euro 2012, mancano 4 giorni
al via (venerd 8 si comincia
con Polonia-Grecia alle 18 a
Varsavia e Russia-Repubblica
Ceca alle 20.45 a Breslavia) e
l'attesa cresce. Particolar-
mente in Polonia, dove in-
torno alla squadra di casa si
creata un'atmosfera di spe-
ranza mista a grandi aspetta-
tive. Team di casa a parte il
peso della responsabilit ri-
guarda in particolare Spagna
e Germania, naliste dell'Eu-
ropeo di quattro anni fa e fa-
vorite anche questa volta. Gli
spagnoli, per bocca del ct Del
Bosque e di Xavi, garanti-
sconodi poter reggere la pres-
sione (''anche se intorno a noi
c' un ottimismo eccessivo'',
ha sottolineato il tecnico) e
puntano ad uno storico 'tri-
plete' dopo Euro 2008 ed il
Mondiale sudafricano. Per ot-
tenerlo la concentrazione
deve rimanere assoluta, e per
questo Del Bosque ha deciso
di bandire Twitter dal ritiro
della 'Roja': potrebbe essere
fonte di eccessive distrazioni.
Lo ha fatto sapere Fernando
Llorente con il suo ultimo
tweet: ''Ecco una foto di Sivi-
glia (dove ieri sera la Spagna
gioca in amichevole contro la
Cina, ndr), con cui voglio sa-
lutarvi perch non potremo
piutilizzare Twitter inritiro''.
I tedeschi, dopo l'emozio-
nante visita al lager di Au-
schwitz, si preparano in
silenzio e puntano sull'orgo-
glio dei due polacchi di ori-
gine Klose e Podolski, che
hanno sempre fatto bene in
Nazionale e tengono moltis-
simo a questo Europeo. Gi
da sabatoprossimo, a Leopoli
contro il Portogallo, appena
travolto in amichevole dalla
Turchia, per il ct Loew ed i
suoi ci sar subito un con-
fronto impegnativo. Ma non
per questola Germania si na-
sconde: ''Non ci acconten-
tiamo di vincere, vogliamo
esprimere un bel calcio - ha
detto il ct tedesco -. Non si
deve sempre e solo parlare di
titoli da conquistare. Alcuni
Paesi, come la Spagna, hanno
aspettato 50 anni. E' chiaro, il
nostro obiettivo il titolo, ma
vogliamo giocare senza ten-
sioni. Vogliamoesprimere un
calcioattraente e moderno, ed
e' una cosa a cui tengo molto.
A livello di gioco ora siamo
molto pi forti rispetto a cin-
que osei anni fa''. ''Qualunque
cosa accada agli Europei - ha
concluso Loew - la crescita
della Germania continuer
nei prossimi anni''. Nonmeno
ambiziosi, ma gi spumeg-
gianti, sono i vicecampioni
del mondo dell'Olanda, che
non nascondono di voler
puntare al massimo e intanto
si sono allenati travolgendo
per 6-0 l'Irlanda del Nord.
Giocano lo stesso calcio a
tratti molto spettacolare di
due anni fa, conVanBommel
e De Jong che fanno legna,
Robbene Sneijder che inven-
tano e Van Persie che tira in
porta da tutte le posizioni.
L'Irlanda del Trap, lasciata
Montecatini, si preparer al-
l'esordiodel 10a Poznancon-
tro la Croazia giocando sta-
sera a Budapest contro
l'Ungheria. Il dubbio per Tra-
pattoni, anche inchiave Euro-
pei, suchi tra KevinDoyle e
Shane Long possa essere la
spalla giusta per Robbie
Keane inattacco. L'Inghilterra
perde i pezzi, e dopo Frank
Lampard un altro giocatore
del Chelsea costretto a dare
forfait: il difensore Gary Ca-
hill messo ko da una doppia
frattura alla mascella. Al suo
posto, come per Lampard,
Hodgson ha convocato uno
del Liverpool. Dopo Hender-
son, il ruolo del subentrante
toccatoa Kelly. Fra le avversa-
rie dell'Italia scesa incampo
anche la Croazia che, priva di
un elemento fondamentale
come Modric, ha deluso pa-
reggiando 1-1 con la Norve-
gia. Ma il ct Bilic assicura: ''La
nostra prestazione per giu-
sticabile. La squadra si al-
lenata duramente e le gambe
sono imballate. Non c' mo-
tivo di allarmarsi, manca an-
cora una settimana al via del
torneo''. Trapattoni e Pran-
delli, quindi, stiano attenti.
SLIGO - Cresce l'attesa
per la Nazionale Under
21, che oggi alle 15 (ore 16
italiane, diretta su RaiTre)
allo 'Showgrounds Sta-
dium' di Sligo aronta la
Repubblica d'Irlanda con
l'obiettivo di ipotecare la
qualicazione ai play-o
che danno l'accesso alle
fasi nali dell'Europeo. Gli
azzurrini sono primi a
punteggio pieno nel gi-
rone dopo cinque partite e
anche un pareggio in Ir-
landa sarebbe un risultato
da accogliere positiva-
mente. "Ma non questo
che vogliamo - assicura il
ct Ciro Ferrara - Al di l di
quelli che sono stati i ri-
sultati ottenuti no adora,
per noi deve essere un ul-
teriore passo in avanti,
un'ulteriore crescita. Que-
sta una gara importante
per noi, ma lo anche per
loro, dato che sono ormai
l'unica squadra del nostro
girone che potrebbe rien-
trare e qualicarsi addirit-
tura per i play-o. Quindi
a questo punto la gara di
domani diventa uno scon-
tro diretto. Loro non pos-
sono sbagliare niente, ma
noi non abbiamo inten-
zione di fallire una partita
cos importante in un pe-
riodo cos delicato per il
calcio italiano". A chi gli
chiede se in questo mo-
mento l'under 21 sia
un'isola felice il tecnico ri-
sponde: "Fino ad oggi in
quanto a risultati sul
campo e al fatto di aver
dato la possibilit a tanti
ragazzi di competere a li-
vello internazionale, sicu-
ramente stato un bel
percorso e speriamo di
proseguire su questa
strada. Ci auguriamo che
l'under 21 possa regalare
unattimo di serenit, oltre
che bel gioco e risultati".
Ferrara
LUnder
nonfallir
Euro 2012, tutto pronto
Stefano Palazzi
24
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED
4 GIUGNO 2012
l
25
Sport
Sport
Rimini
Rimini
Al Novara il 1 Trofeo Bellavista
A sinistra,
Gianni
Bellavista
premia il
Venezia. In
alto Lelia,
moglie di Vin-
cenzo, con i
vincitori del
Novara.
A destra,
Ricchiuti
firma autografi
PETRANGELI
RIMINI - E stato un successo di sport e amicizia il 1
Trofeo Vincenzo Bellavista organizzato dallA c c a d e-
mia intitolata al patron biancorosso scomparso nel
2007. Una tre-giorni che ha visto coinvolte squadre ca-
tegorie Esordienti e Pulcini provenienti da tutta la Pe-
nisola, che si sono date battaglia nel segno del fair-
play su tutti i campi riminesi in due distinti tornei. Il
primo, per la categoria Pulcini e giustamente denomi-
nato Il calcio che diverte andato alla squadra del
Cesena, che nella finalissima ha battuto i bimbi del
Novara.
Per quanto riguarda il torneo Esordienti Trofeo Vin-
cenzo Bellavista, ecco il pronto riscatto del Novara,
che in finale al Romeo Neri ha battuto il Venezia ai
calci di rigore. Davvero numeroso il pubblico, compo-
sto da bambini, famiglie e appassionati di calcio, che
hanno riempito le tribuna dello stadio riminese. La ga-
ra sempre in discussione ha visto le due formazioni
chiudere le due formazioni sul 4-4, con una serie di
rimonte e controsorpassi davvero degni di una partita
sentita. Nella lotteria dei rigori il Novara risulta essere
pi preciso e porta a casa la vittoria. Poi tutti in cam-
po a festeggiare, aspettando gi la prossima edizione di
questo fortunato torneo riminese.
CALCIO LEGAPRO - Dopo il grave infortunio di marzo con la rottura di crociato e collaterale
Vittori, che voglia dopo quel crac
Brutti i primi 10 giorni a letto, ora non vedo lora di ricominciare
Mi sono ripreso bene, adesso voglio essere pronto per il ritiro
RIMINI - Sono passati quasi
tre mesi da quel 7 marzo, un
mercoled nefasto per il Ri-
mini che sul campo di Serra-
valle lasci i tre punti della
svolta ai Titani e soprattutto
il ginocchio dello sfortunato
Luca Vittori. Ma adesso che il
peggio ormai alle spalle, il
bravo Vitto aspetta con
impazienza il momento di ri-
cominciare: Sto sempre me-
glio rivela lunder bianco-
rosso tanto che tra un paio
di settimane ricomincer a
correre. Mi manca ancora
qualche grado di piegamento
al ginocchio ma tutto sta pro-
cedendo nel migliore dei
modi. A met luglio dovrei
essere pronto per partire per
il ritiro, non potr subito af-
frontare contrasti e partitel-
le, per il lavoro fisico e di po-
tenziamento potr sostener-
lo senza problemi. Quando
si subisce un infortunio del
genere a soli 18 anni, non da
tutti ritornare in sella quasi
come se niente fosse succes-
so: Mi ero rotto crociato e
collaterale, quindi la cosa di
primaria importanza allini -
zio era di riuscire a piegare il
ginocchio. La prima settima-
na di riabilitazione servita
proprio a eliminare tutte le
aderenze che si erano create
nellarticolazione ma mi so-
no ripreso bene e ora non ho
pi problemi, a parte ovvia-
mente il tono muscolare che
ancora mi manca. A livello
psicologico sono andato in
crisi nei primi 10 giorni co-
stretto a letto, per fortuna co-
minciata la riabilitazione e i
primi giri in bicicletta, la vo-
glia di ricominciare tornata
subito. E anche il Rimini
2012-13 ricomincer da Vit-
tori: E un motivo di orgo-
glio che la societ abbia anco-
ra fiducia in me nonostante il
grave infortunio. Spero di ri-
pagarla sul campo e magari ci
prenderemo ancora pi sod-
disfazioni di questanno, che
comunque stato positivo.
Cristiano Cerbara
ECCELLENZA PLAYOFF - Battuta la Massese nellandata (2-1)
Primo round al Misano
Apre Costa, i toscani pareggiano, decide Torres su rigore
QUALIF. EUROPEO U21 - Bloccata la Grecia (0-0)
San Marino, primo
storico pareggio
SAN MARINO - Laveva
detto il Commissario Tec-
nico Pier Angelo Manza-
roli prima della partita con
la forte Grecia: San Mari-
no merita questi palcosce-
nici. Mai come stavolta
Manzaroli aveva ragione e
dopo la beffa subita con
Cipro (ko al 93) ecco arri-
vare il primo storico punto
dellUnder 21 di San Mari-
no nel campionato euro-
peo di categoria. Uno 0-0
frutto delle parate sensa-
zionali di Mattia Manza-
roli ma non solo. I Titani
hanno lottato alla pari per
tutta la partita contro un
avversario, quello elleni-
co, in lotta per il passaggio
del turno, sfiorando anche
il colpaccio con Golinucci,
Ciavatta e Genghini.
Grande la soddisfazione di
tutto il clan biancazzurro
al triplice fischio finale: E
difficile descrivere lemo-
zione per un simile risulta-
to dice il ct Manzaroli
anche se gi nelle ultime
partite avevamo dimo-
strato di essere sulla strada
giusta. Chi ama il calcio
sammarinese pu essere
fiero di questi ragazzi.
Tutta la gioia dei giovani Titani a fine gara PRUCCOLI
GIOVANILI - A Prato (3-0)
Allievi ko
Selighini:
Loro pi forti
RIMINI - (c.c.) Dopo il pe-
sante 3-5 nella gara di anda-
ta degli ottavi di finale, per
gli Allievi Nazionali del Ri-
mini passare il turno a Prato
rappresentava la pi classi-
ca delle missioni impossibi-
li. Il 3-0 che serviva per ap-
prodare ai quarti, lo centra-
no proprio i toscani che
vanno meritatamente
avanti: Era gi in salita
dice il mister biancorosso
Elvio Selighini e noi lab -
biamo resa ancora pi ripi-
da. Siamo andati sotto dopo
4, abbiamo preso un incro-
cio dei pali un minuto pi
tardi (DElia, ndr) e infine
una punizione da loro ben
battuta ha chiuso il discor-
so. Bisogna rendere onore
al Prato, una squadra pi fi-
sica della nostra. Se non sia-
mo mai riusciti a batterli in
4 partite (compreso il cam-
pionato, ndr) vuol dire che
hanno qualcosa in pi. Di-
spiace essere usciti, forse
erano proprio loro da evita-
re per proseguire nel nostro
cammino.
MISANO- Primo round al Misano. Nel-
landata dei playoff nazionali di catego-
ria i biancazzurri non accusano il ko di
otto giorni prima nello spareggio tra
prime del girone e battono 2-1 la forte
Massese. La giornata in realt non sem-
brava proficua, perch Torres al 2 col -
pisce il palo. Maledizione presto sfatata:
bastano pochi secondi e un bolide di
Costa riesce a far secco il portiere tosca-
no. Linerzia della gara diventa a favore
dei misanesi, che fanno la gara e vanno
al tiro con Marino (18) con conclusione
debole. Occasione sprecata e subito la
Massese si fa sotto. E il 24 quando i to-
scani pareggian: Vita fa tutto bene e ser-
ve in area Angelotti: Taraj fa fallo e per
larbitro rigore, che De Gori segna
spiazzando Pacella. Potrebbe essere una
mazzata sulla testa del Misano, che in-
vece non demorde e chiude in avanti la
prima frazione. Nella ripresa i ritmi ca-
lano, il caldo viene accusato dai 22 in
campo e le occasioni latitano. Ma al 24
davvero ghiotta quella sprecata da Arri-
goni che calcia a lato da buona posizio-
ne. Ancora Misano al 42: punizione di
Torres e sulluscita sbagliata del portiere
Sanchez potrebbe segnare a porta vuota,
si vede ribattere il tiro da un difensore
sulla riga di porta. Il gol nellaria e arri-
va un minuto dopo, quando Torres, im-
marcabile, viene atterrato in area. Dal
dischetto lo stesso giocatore argentino
a fare secco Biagi. Il forcing toscano non
porta frutti e ora, mercoled a Massa, il
Misano a partire in vantaggio.
Una vittoria importante e di grande
prestigio, contro una formazione titola-
ta - dice il presidente Signorini nel do-
po-gara. Non pensavo che i ragazzi
avessero la forza di reagire dopo il ko
nello spareggio, invece hanno lottato e
ce lhanno fatta. Ora andremo a giocar-
cela in Toscana.
26
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
27
NUOTO - Ieri al via i Mondiali Master. La FINA: Evento pi grande mai realizzato, ottima organizzazione
Riccione incassa i complimenti
Aspettando le medaglie
Oggi in vasca la pallanuoto e i tuffatori della PolCom
BASEBALL EUROPEAN CUP - I detentori lasciano il trofeo: alle Final Four Bologna e Amsterdam
T&A fuori dalla Coppa Campioni
La sconfitta con gli olandesi (4-5) rende vana anche lultima partita del girone
MOTO - In Moto3 Niccol Antonelli tenta la rimonta poi lo blocca un problema tecnico e finisce 12: La potenza calava, persa una parte del tubo di scarico
Niente acuti in Catalogna: in MotoGp Pasini 17, in Moto2 De Angelis 14
Alicia Carretero, in gara nei tuffi e responsabile tecnico dei riccionesi
RICCIONE - Con le prime
gare di pallanuoto scattata
ieri allo Stadio del Nuoto di
Riccione la 14 edizione dei
Campionati mondiali Ma-
ster di nuoto, pallanuoto,
fondo, sincronizzato e tuffi.
E subito sono arrivate la
congratulazioni della Fede-
razione Internazionale alla
Federnuoto e soprattutto a
Comitato organizzatore e
Polisportiva Comunale di
Riccione, gi forti dellespe-
rienza del Mondiale 2004
svoltosi sempre nella Perla
Verde: Con oltre 14.000
presenze - dice il finlandese
Kurt Mikkola, segretario
del Comitato Master Fina -
questo levento con il mag-
Un problema alla moto ha bloccato la rimonta di Antonelli
SAN MARINO- Il primo obiet-
tivo stagionale fallito. La
T&A nel girone di qualifica-
zione di European Cup lascia
spazio a Bologna e Amster-
dam, che si qualificano per la
Final Four e lasciano cos a ca-
sa i Campioni dEuropa. LU-
nipol finisce prima nel girone
sammarinese e gli olandesi
raggiungono il secondo posto
grazie al 5-4 contro i ragazzi di
Bindi e alla vittoria di ieri po-
meriggio, il facile 16-4 contro
Brno. Ininfluente a questo
punto il risultato della partita
di ieri sera, San Marino-Pa-
derborn. Il vero spareggio era
quello con Amsterdam, perso
al termine di una gara incredi-
bile, recuperata un paio di
volte grazie a uno splendido
Jairo Ramos, autore di due
fuoricampo di rara potenza.
Sul monte la sfida tra due pit-
cher di grande qualit come
Da Silva e Grover.
Percy Isenia inaugura la se-
rata da fuochi dartificio di
Sport Rimini
Serravalle sparando un fuori-
campo a destra per l1-0, ma le
valide di Albanese e Imperiali
pareggiano subito al 3. T&A
sfortunata al 5, quando un
singolo interno fa arrivare in
base Connor, che in seconda
su sacrificio e corre a punto
sulla valida di Sidney De Jong,
peraltro una palla che cade
beffarda tra prima base ed
esterno desto senza alcuna
possibilit di difesa (2-1). Do-
po le valide di Isena e quella di
Bas De Jong per il 3-1, il tur-
no di Cubillan al posto di Da
Silva. Il rilievo dei Titani chiu-
de senza danni e consente ai
suoi di sperare. Jairo Ramos al
6 la spara a destra per il 3-2
col suo primo fuoricampo
della serata, ma nella parte
bassa dellinning anche Con-
nor va colo solo-homer (4-2).
Nuovo allungo Amsterdam
chiama nuovo recupero T&A,
che dimostra di voler reagire e
al 7 va sul 4-3 quando Alba-
nese, in base con quattro ball,
avanza in seconda e poi in ter-
za su due lanci pazzi di Stuif-
bergen, rilievo di un ottimo
Grover. A mandare a punto il
catcher di San Marino ci pen-
sa la volata di Bittar. Siamo al-
l8, con la T&A che sogna ad
occhi aperti quando vede il
suo Jairo mandare lontanissi-
mo una palla decisamente alta
(4-4) e cade senza sorriso
quando Nooij spara fuori il 5-
4. Finisce qui perch al 9, con
uomo in seconda, Bittar e
Avagnina finiscono strike
out. Vince Amsterdam.
T&A SAN MARINO 4
L&D AMSTERDAM 5
SAN MARINO Avagnina es (0/4), Imperiali 2b (1/4), Ramos dh
(2/4), Mazzuca 3b (0/3), Chapelli ec (1/4), Reginato ed (1/4),
Leone (Serrani) 1b (0/3), Albanese r (2/3), Bittar ss (0/2).
AMSTERDAMConnor ec (3/5), Henrique 2b (0/3), S. De Jong
dh (1/5), Isenia 1b (2/4), B. De Jong ed (1/4), Berkenbosch es
(0/3), Aussems ss (2/4), Nooij r (1/3), Gerard 3b (1/4).
SAN MARINO 001 001 110 = 4 bv 7 e 2
AMSTERDAM 010 021 01X = 5 bv 11 e 0
PRESTAZIONE LANCIATORI Da Silva (i) rl 4.1, bvc 7, bb 0,
so 6, pgl 3; Cubillan (L) rl 3.2, bvc 4, bb 1, so 5, pgl 2; Grover
(i) rl 6, bvc 6, bb 2, so 3, pgl 3; Stuifbergen (W) rl 2, bvc 1, bb
0, so 1, pgl 1; Koks (S) rl 1, bvc 0, bb 1, so 2, pgl 0.
NOTE fuoricampo di Ramos (1p. al 6 e 1p. all8), Connor (1p.
al 6), Isenia (1p. al 2) e Nooij (1p. all8), doppio di Connor.
CALCIO A 7 - Stasera si chiudono le iscrizioni
A Cailungo tutto pronto
per dare il via al 18
Trofeo Piccolo Maracan
SAN MARINO - Ultimo giorno utilke per iscriversi al
Trofeo Piccolo Maracan di calcio a 7. La 18 edizione di
quello che ormai diventato un classico appuntamento
del Titano, organizzato come ogni estate dalla Polispor-
tiva Cailungo, sta per aprire i battenti. Questa sera alle
21 si proceder con la serata delle iscrizioni (appunta-
mento alle ore 21 alla sede della polisportiva in via C
dei Lunghi 132), poi da luned 11 giugno inizieranno le
partite dlla fase eliminatoria (di base il luned, il merco-
led e il venerd con possibilit di disputare almeno una
partita a settimana). In ogni serata di gioco si gioche-
ranno tre incontri, con squadre che possono provenire
anche da fuori Repubblica (massimo 20 squadre, con
un minimo di 11 e un massimo di 16 giocatori ognuna)
e non esistono vincoli per liscrizione di eventuali cal-
ciatori tesserati in Italia o residenti a San Marino, pur-
ch provvisti di regolare permesso di soggiorno.
La novit di questa edizione del torneo, che vedr
sempre lambito trofeo per chi vincer il titolo, sono i
700 euro che andranno alla squadra vincitrice. Durante
le serate (che si svolgeranno al campo della Pol. Caiun-
go, situato a San Michele - dietro Brico -), funzioner
anche langolo ristoro e caffetteria Food&Beverage. Per
aderire o avere informazioni: 3394169895 - 335-
7340718. Chi non ha fatto la pre-iscrizione deve contat-
tare gli organizzatori prima di presentarsi alla serata di
stasera.
gior numero di atleti che ab-
biamo mai organizzato. Le
difficolt erano legate al ri-
cevimento di un cos alto
numero di partecipazioni e
sotto questo profilo Riccio-
ne ha risposto in pieno a tut-
te le esigenze dando prova
di ottima ricettivit in una
location importante che sa
sfruttare le sue enormi po-
tenzialit turistiche.
Per il futuro la Fina non
ha in previsione di dividere
il mondiale master, nono-
stante lalto numero di pre-
senze (lItalia ha contribuito
per il 35% con le sue oltre
5.000 unit): In Italia il
movimento genera un gran-
de seguito - continua Mi-
kkola -. Per la prossima edi-
zione di Montreal 2014 pre-
vediamo un minor numero
di iscritti, ma lo spirito dei
mondiali master rester
sempre quello di partecipa-
re attraverso i propri club e
non per nazioni: un numero
allargato sinonimo di ag-
gregazione tra i popoli.
Oggi intanto il grande
giorno del debutto degli
atleti riccionesi. Toccher a
Viola Tecchi, tuffatrice del-
la Polisportiva Comunale
Riccione, aprire alle 9,40 dal
trampolino di un metro nel-
la categoria Master 29. La
Tecchi parteciper anche
alle gare dal trampolino da 3
metri e dalla piattaforma e
in seguito anche nel sincro
(da tre metri e dalla piatta-
forma) conCristina Cic-
chetti. Questultima, cam-
pionessa del mondo master
in carica nel sincro, parteci-
pa per puro spirito di com-
petizione per impegni pro-
fessionali e di studio. Le
speranze di medaglia sono
incentrate nei tuffi sullita-
lospagnolaAlicia Carretero
(Master 35/39), ex profes-
sionista e attuale responsa-
bile tecnico della squadra
tuffi della PolCom. A livello
maschile i primi tra i singoli
saranno Marco Facchi-
nieFederico Nar-
di(M30/34), seguiti da
Giorgio Curzi(M45/49),
Marco Mencobo-
ni(M50/54), Maurizio Bal-
zi, Francesco Galeano, Fi-
lippo Saulle, Stefano Segali-
ni(tutti M 35/39 da 1 e 3 me-
tri). Solo piattaforma
perStefano Corr(M40/44)
e Francesco Stefanon
(45/49).
Ad osservare gli atleti ric-
cionesi a bordo vasca ci sar
il russo Dimitri Sautin, il
tuffatore che ha vinto pi
medaglie olimpiche al mon-
do (ben 8). Nella pallanuoto
(M35) la Polisportiva Co-
munalese la vedr oggi con i
venezuelani del Tiburones e
domani con la Pallanuoto
Brescia.
RIMINI - Pochi acuti per la
pattuglia di piloti nostrani
nel GP di Catalogna, quinto
atto del Motomondiale sul
circuito del Montmel.
Pu abbozzare un leggero
sorriso Valentino Rossi, che
dopo aver fatto segnare il ter-
zo tempo nel warm up sul
bagnato con la sua Ducati si
piazza 7 nella gara della Mo-
toGp dominata dall'ex com-
pagno di squadra Yorge Lo-
renzo (Yamaha), sempre pi
leader in classifica. "Sulla-
sciutto la nostra gara mi-
gliore, il commento del
campione di Tavullia.
Arriva nelle retrovie inve-
ce Mattia Pasini (17) con la
Art del team Speed Master, a
pi di 10 da quella di Alex
Espargar, 13 e primo tra le
Crt. E stata una gara strana
ammette il riccionese - So -
no partito male, ho perso
molto tempo nel primo giro e
il gruppo delle Crt pi veloci si
allontanato. Dopo aver pre-
so qualche rischio con lante -
riore, ho preferito proseguire
con il mio passo, cercando di
raccogliere pi dati possibi-
li.
Mastica amaro anche
Alex De Angelis, costretto ad
accontentarsi di un 14 posto
in Moto2 (successo della-
bruzzese Andrea Iannone),
al di sotto delle aspettative
dopo il 5 tempo nelle libere
venerd e il buon passo di-
mostrato in qualifica. Sono
partito per rimontare invece
la moto peggiorata progres-
sivamente il rammarico del
sammarinese - Non avevo
feeling, scivolava e ho dovuto
lottare con lanteriore per evi-
tare si chiudesse lo sterzo, sta-
re in piedi stato un terno al
lotto. Guarderemo la teleme-
tria per cercare di capire le
cause ma un vero peccato.
Si classifica 12 invece in
Moto3 Niccol Antonelli,
protagonista di una notevole
rimonta dopo una partenza
poco brillante, fino a riag-
ganciarsi ai primi 13 e lottare
per la decima posizione, fa-
cendo addirittura segnare
un casco rosso. A rallentare il
baby del team di Fausto Gre-
sini, per, un problema tec-
nico al terminale del tubo di
scarico. Dal secondo giro ho
iniziato a risalire con decisio-
ne perch la moto mi piaceva
tanto spiega il ragazzo di
Cattolica -. Poi da met gara
ho sentito un rumore strano
dietro la moto e ha iniziato a
calare la potenza. Alla fine mi
sono accorto che avevamo
perso una parte del tubo di
scarico.
Gianluca Strocchi
28
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
29
30
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
LUNED 4 GIUGNO 2012
l
31
Oroscopo
Agenda
32
l
LUNED 4 GIUGNO 2012
ORARIO DI APERTURA
luned 14:00 - 19:00
marted 09:00 - 17:00
mercoled 11:00 - 19:00
gioved 09:00 - 17:00
venerd 09:00 - 19:00
sabato 09:00 - 19:00
Via Marco Minghetti, 20 - 47900 Rimini
Tel. 0541 782580 | Cell. 331 3077991
email: info@lesteta.com
Tagli e acconciature
Colorazioni naturali
Meches
Permanenti
Stirature

Trattamenti anti crespo di nuova generazione
Trattamenti estetico e curativi per il cuoio capelluto
Trattamenti anticaduta
Trattamenti anti forfora
Trattamenti sebo regolatori

Ricostruzione capelli
Consigli dimmagine
Servizio sposa con acconciatura a domicilio