Sei sulla pagina 1di 1

Radio Vaticana punta al web e riduce le emissioni:"scelta non legata al presunto inquinamento elettromagnetico"

Marted 12 Giugno 2012 15:53 urbe - cronaca Roma, 12 giu 2012 Una nuova strategia che privilegia luso del web quella annunciata questa mattina da padre Federico Lombardi: una soluzione che permetter di ridurre di circa la met le trasmissioni in onde corte e medie del centro della Radio Vaticana di Santa Maria di Galeria, a nord di Roma. Il taglio delle trasmissioni - ha precisato Lombardi, ricordando che dal 2001 la radio della Santa Sede rispetta le norme italiane per l'elettrosmog - non legata alle cause sul presunto inquinamento elettromagnetico prodotto dal centro di Santa Maria di Galeria Tenuto conto della vasta accessibilit dei suoi servizi tramite le ritrasmissioni radio locali, regionali o nazionali, e tramite il Web e alcuni canali satellitari, la Radio Vaticana si legge nel Comunicato - ritiene che sia giunto il tempo in cui sia possibile ridurre l'impegno delle trasmissioni con le tecnologie tradizionali delle Onde Corte e delle Onde Medie, trasferendo cos risorse in nuove direzioni''. Dal prossimo 1 luglio verranno terminate dal Centro Trasmittente di Santa Maria di Galeria tutte le trasmissioni in Onde Medie e quelle in Onde Corte verso la maggior parte dell'Europa e delle Americhe, le regioni del mondo in cui la copertura da parte delle ritrasmissioni radio e l'accesso tramite Internet sono ormai le vie di gran lunga preponderanti per fruire dei servizi della Radio Vaticana. La riduzione attuale ha spiegato p. Lombardi - interessa circa la met dei tempi di trasmissione dal Centro Trasmittente, dove si avvia lo studio per la ristrutturazione del Centro stesso in funzione delle nuove tecnologie di comunicazione''. Radio Vaticana prevede di ridurre ulteriormente le trasmissioni in onde corte nel corso dei prossimi anni, ''tenendo per sempre presente specificano dalla Santa Sede - il dovere di servire con particolare attenzione quelle aree e popolazioni pi povere o in situazioni di difficolt (in particolare in Africa, nel Medio Oriente o in Asia), che non hanno altre vie alternative per ricevere capillarmente la voce del Papa e della Chiesa''. Il taglio delle trasmissioni porter ad un risparmio nell'ordine di qualche centinaio di migliaia di euro' per l'anno in corso, grazie ai ridotti consumi energetici. Alle novit di Radio Vaticana ha reagito con entusiasmo il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno:L'annuncio del taglio delle trasmissioni in onde corte e medie, grazie all'utilizzo del web, nel centro della Radio Vaticana di Santa Maria di Galeria ha detto il Primo Cittadino - segna per gli abitanti della zona la fine delle preoccupazioni per eventuali conseguenze nocive alla salute dovute al presunto inquinamento elettromagnetico e testimonia, da parte della Santa Sede, grande attenzione per il popolo romano e per l'ambiente''. Radio Vaticana: gli effetti di una Bomba Atomica a nord di Roma www.radiovaticana.org