Sei sulla pagina 1di 2

Partecipazione luglio 2012

Informatore politico a cura del circolo del PARTITO DEMOCRATICO di Osio Sopra

Tante altre notizie su www.pdosiosopra.it e scrivici a info@pdosiosopra.it

LA COSTITUZIONE ITALIANA
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilit e la propria scelta, un'attivit o una funzione che concorra al progresso materiale e spirituale della societ. Art. 4

IL BELLO DELLA POLITICA


Ultimamente la politica vituperata da pi parti. E diventata il bersaglio preferito da molti: giornali, televisioni, comici e persino dei politici stessi. Il bersaglio principale sono i partiti dimenticando che i partiti in s non sono niente, sono le persone che lo compongono che possono dare valore o discredito al partito. Che si chiamino partito, lega o movimento la questione non cambia. Se in questi organismi una o pi persone non sono oneste, non bastano per squalificare tutto e tutti, occorre distinguere tra componenti onesti e no. Eppure per comodit e demagogia si fa di tutta lerba un fascio. Purtroppo vi sono esempi davvero deleteri su come usata la politica attraverso i partiti. Persone che screditano i partiti non vanno ne scusate ne comprese, ma non va dimenticato che i partiti sono un elemento indispensabile per il vivere civile in tutto il mondo. E sbagliato che per colpo di qualcuno sia bandito tutto il partito e con esso tutta la politica in generale. Anche perch nei partiti la stragrande maggioranza delle persone che lo compongono sono corrette e meritevoli di tutto il rispetto. Proviamo ad immagine una nazione, un piccolo comune o una comunit cosa sarebbero senza i partiti e la politica. Sarebbe a nostro avviso il caos pi profondo. Pensiamo invece al bello della Politica. Il bello della Politica vivere in democrazia grazie alle lotte di tanti uomini e donne che hanno lottato contro le dittature di tutto il mondo. Il bello della Politica fatta da centinaia di migliaia di persone oneste che dai piccoli comuni in poi amministrano la nostra collettivit senza riflettori ne ossequi. Il bello della Politica vedere le forze dellordine che, malgrado derise da barzellette, sono impegnate per difendere la convivenza civile. Non ho mai Il bello della Politica vedere milioni di persone che volontariamente offrono il proprio tempo libero per militare nei partiti con passione e onest voluto mutare le Il bello della Politica condurre la propria vita difendendo gli ideali in cui si crede. mie opinioni, per Il bello della politica confrontare le proprie idee con altri che la pensano e vivono in modo le quali sarei diverso. disposto a dare la Il bello della Politica vivere nel sindacato per la difesa dei diritti acquisiti con tanta fatica dai vita e non solo a nostri pap, nonni e bisnonni a volte a costo della vita. stare in prigione. Il bello della Politica fare qualche cosa per la comunit dove vivi. Il bello della Politica larticolo 4 della Costituzione Antonio Gramsci Il bello della Politica . Potremmo continuare per pagine e pagine a citare esempi di buona Politica. Ognuno di noi pu scrivere una o pi righe allinfinito, ma guai non farlo perch altri hanno dato un brutto esempio. Guai ritirarsi dalla partecipazione attiva. Guai rifugiarsi nella comodissima frase sono tutti uguali abbandonandosi a sproloqui senza senso e senza impegno. Guai rinunciare ad esercitare la Partecipazione alle scelte politiche. Guai rinunciare ad esprimere la scelta di persone che sono meritevoli di essere elette alle tornate elettorali. Si farebbe proprio il gioco dei peggiori.

La questione morale esiste da tempo. Ma ormai essa diventata la questione politica prima ed essenziale perch dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, leffettiva governabilit del Paese e la tenuta del regime democratico. Secondo noi fa tuttuno con loccupazione dello Stato da parte dei partiti e delle loro correnti. Ecco perch i partiti devono essere forza di serio rinnovamento soltanto se aggrediscono in pieno la questione morale andando alle sue cause politiche.

Enrico Berlinguer 20 novembre 1980


SENZA LA BUONA POLITICA CE IL RISCHIO DI DITTATUTA: Come affermazione di fiducia nella nostra Repubblica, in ricordo di quanti hanno lottato e sono morti per la democrazia. E per tenere sempre presente quello che ci ha insegnato la nostra storia: come unItalia semidistrutta dalla guerra seppe reagire con forza. Quella stessa forza dovremo trovarla oggi per uscire da un sistema di corruzione che sta distruggendo lItalia. E, a questo proposito, voglio sottolineare come anche se oggi la parola ideologia sembra diventata una parolaccia, lideologia, ovvero la fede in un modo diverso di governare il Paese, che fa dei politici degli idealisti e non dei ladri. Margherita Hack nata a Firenze il 12/6/1922, astrofisica, professore emerito dell'universit di Trieste

INTERVISTA AL SIGN. RONCELLI AURELIO PRESIDENTE ASSOCIAZIONE MUSICA RAGAZZI


IL MIRACOLO DELLE Quando si costituita la vostra associazione? SCHIAVE RESE LIBERE.UN Musica, Ragazzi! si costituita come associazione nel 1999, ma il primo nucleo nato nel1993 ESEMPIO DI BUONA dallesigenza di alcuni ragazzi che, finita la terza media, desideravano proseguire anche fuori dalla POLITICA Scuola lesperienza musicale con il prof. Francesco Chigioni, ancora oggi Direttore Artistico dellAssociazione. Diciassette donne nigeriane, costrette a prostituirsi in In quali specialit o settori di musica operate? Abruzzo, hanno denunciato chi le Inizialmente si costitu un gruppo di fiati e percussioni, arrivato anche ai 50 elementi, che ha coinvolto costringeva sulla strada. nel tempo diverse generazioni di giovani musicisti. A questo gruppo si sono affiancate poi diverse Sfruttatori quindi, e non formazioni parallele con parte degli elementi della formazione principale, come il gruppo ottoni, la big protettori, come talvolta, band, il gruppo dixieland, il gruppo dei legni, quello da camera e cos via. Negli ultimi anni diverse di sbagliando, diciamo. Cos come queste formazioni si sono consolidate, tanto che il gruppo da camera, ad esempio, diventato una vera e dovremmo abituarci a propria orchestra che ha praticamente soppiantato il gruppo fiati, i quali sono confluiti negli altri gruppi considerare la prostituzione non satellite, salvo riunirsi di nuovo in particolari occasioni. Nellanno scolastico appena concluso come una questione di sicurezza partito anche il progetto Officina della Musica, proposto dalla nostra Associazione allIstituto o decoro urbano, ma di riduzione in schiavit: la negazione dei Comprensivo di Osio Sopra, che ha come scopo primario lintegrazione sociale attraverso la musica e diritti fondamentali. Invece che si concretizzato attraverso laboratori musicali gratuiti per i ragazzi. Lultimo importante settore queste donne hanno visto quello dei gruppi di musica moderna (pop, rock, ska, jazz. etc.) per i quali Musica, Ragazzi! ha riconosciuti i propri diritti dalla allestito ultimamente una bella ed attrezzata sala prove utilizzata praticamente quasi tutte le sere dai sei Corte dAssise dAppello gruppi che gravitano attualmente nellarea della nostra Associazione. dellAquila. I giudici hanno non Quanti corsisti avete? solo risarcito ogni vittima con 50 Corsi veri e propri, a parte i laboratori del progetto Officina della Musica, non ne proponiamo, anche mila euro di provvisionale perch per chi vuole imparare uno strumento ad Osio Sopra c una buona Scuola Civica, organizziamo immediata che quindi verr per da 10 anni un Campus per giovani musicisti al Passo del Sempione, in Svizzera, a 2000 metri pagata subito ma hanno preso daltitudine. Lo scopo di questo Campus, che richiama ogni anno un centinaio di ragazzi da tutta la una decisione rivoluzionaria. Hanno revocato la confisca dei provincia e oltre, non tanto quello dinsegnare a suonare, quanto di proporre ai partecipanti beni sequestrati agli imputati, unesperienza di vita e di musica dinsieme. proventi dello sfruttamento, e li La crisi economica vi ha creato problemi? hanno resi disponibili per Diciamo che per noi leffetto della crisi economica globale si evidenziato con lazzeramento risarcire le donne. In pratica, i questanno di tutti i contributi pubblici (comunali, regionali, ministeriali) e con il drastico calo dei soldi tolti ai trafficanti non contributi da parte degli sponsor. Chiaramente con meno soldi si possono fare molte meno cose, ma, andranno allo Stato ma alle nonostante ci, con laiuto dei circa 200 tesserati, dei privati che effettuano donazioni, dei musicisti che vittime. suonano gratuitamente, siamo riusciti anche questanno a proporre una serie di iniziative che ai cittadini e alle istituzioni non sono costate nulla, quali ad esempio i 14 concerti degli Assaggi non solo Roberto Saviano su musicali ed i laboratori del progetto Officina della Musica. Per il resto abbiamo cercato di limitare al LEspresso 21/06/2012 massimo le spese per lacquisto di materiale (partiture, strumenti, etc.) e per i compensi ai collaboratori esterni. Quali rapporti avete avuto ed avete ora con le amministrazioni comunali? Storicamente i rapporti sono sempre stati ottimi con tutte le Amministrazioni che si sono succedute nei quasi ventanni di storia di Musica, Ragazzi!: grazie a loro abbiamo sempre usufruito gratuitamente di una sede dove svolgere le nostre attivit e dei relativi servizi, offrendo in cambio la nostra disponibilit a proporre ed organizzare concerti ed eventi culturali, oltre naturalmente al fatto di tenere viva lattenzione di un buon numero di giovani e ragazzi sulla musica e sulla cultura musicale, distogliendone probabilmente molti da altri meno nobili interessi. Con lAmministrazione attuale ci troviamo in una fase che definirei piuttosto critica: a parte la questione del totale azzeramento dei contributi, che imputabile pi alla crisi generale che non allAmministrazione Comunale, il problema principale che, esattamente un anno fa, ci siamo ritrovati, un po a sorpresa, sfrattati dalla nostra sede storica e trasferiti in altri due locali adiacenti, mentre la sala pi grande, utilizzata fin dallinizio per le prove delle nostre formazioni orchestrali, stata svuotata ed imbiancata (dopo aver tolto tutto lisolamento acustico) ed adibita a sala comune da condividere con la Scuola di Musica. Questanno tale sala stata inutilizzabile per le prove musicali perch senza isolamento c un rimbombo tale che diventa difficile anche solo starci a parlare, infatti le formazioni numerose hanno dovuto cercarsi altri posti (ed altri paesi) per poter provare. Nelle altre due sale hanno trovato posto i gruppi di musica moderna, le formazioni con pochi elementi ed i laboratori, ma anche qui non si pu provare contemporaneamente nelle due sale per la mancanza dellisolamento acustico. Insomma, siamo in una situazione un po precaria che speriamo si possa risolvere, almeno in parte, con la corretta insonorizzazione dei locali. Quali sono gli obiettivi per la prossima stagione? Per stagione 2012/2013 proporremo una nuova serie di Assaggi (non solo musicali) ed il progetto Officina della Musica, in collaborazione con lIstituto Comprensivo di Osio Sopra, con lobiettivo di coinvolgere sempre di pi i ragazzi ed offrire occasioni di socializzazione ed integrazione. A gennaio si terr il classico concerto dedicato a De Andr con il gruppo Ottocento, in collaborazione con Millefacce ed i ragazzi di Libera la Festa. A fine agosto il classico Campus di una settimana al Passo del Sempione per i giovani musicisti e forse a luglio, sempre al Sempione, un Master per gli archi. Per noi comunque levento pi importante del 2013 sar la celebrazione dei ventanni di vita di Musica, Ragazzi! (novembre 1993) con una serie di iniziative, che stiamo progettando, da tenersi nel corso di tutto lanno.
QUESTIONE DI STILE: Questo Travaglio pagato con soldi italiani - Marco Travaglio, 15 giugno: Io non tifo Italia, tifo per la Germania. Tifo quasi sempre Germania, raramente ho tifato Italia. Tifo contro lItalia soprattutto a questi Europei, in cui se dovessimo vincere ci dimenticheremmo subito dello scandalo Calcioscommesse, come nel 2006 ai mondiali. Insomma, spero che lItalia venga eliminata subito, immediatamente. - 1 luglio: Se per questo ho tifato pure per Spagna, Croazia, Irlanda e Inghilterra quando giocavano contro lItalia.

QUESTIONE DI STILE: UN ALTRO STILE Chi vive veramente non pu non essere cittadino e non parteggiare. Indifferenza abulia, parassitismo, vigliaccheria, non vita. Perci odio gli indifferenti. Antonio Gramsci, 11 febbraio 1917 - Io non sono un socialista. Non ho nulla contro i soldi, tantomeno odio i ricchi. Voglio solo che paghino pi tasse del ceto medio. Paul Krugman, premio Nobel per lEconomia, 4 maggio 2012 - Senza rulli di tamburo, senza salve di cannone, gli uomini che rappresentano il valore e il sacrificio dell Italia continuano a tenersi uniti, a vigilare, a operare per il bene. Italo Calvino lUnit, 27 maggio 1954 - La finanza vuole il socialismo per s e il capitalismo per tutti gli altri. La gente ha perso casa e lavoro ma nessuno ha risposto dei crimini che hanno distrutto la vita di migliaia di persone. Bruce Springsteen