Sei sulla pagina 1di 1

Se il termine giornalismo è relativamente moderno, la sua storia è molto antica e si

innesta con quella della stampa, da quando cioè lo stampatore Johann Gutenberg pe
rfezionò la tecnica di riproduzione di testi attraverso l'uso di caratteri mobili,
rendendo così possibile l'abbassamento dei prezzi del libro, oggetto fino a quel
momento riservato ad ambienti molto ristretti.
I lontani antenati dei giornali, noti in Francia come canards (dal francese anat
re, indicavano cioè il pettegolezzo), iniziano a circolare tra commercianti e banc
hieri nella seconda metà del 1200 e hanno una forte espansione nella prima metà del
1700: si tratta di fogli a numero variabile di pagine che raccolgono notizie di
argomenti vari, spesso di carattere miracoloso o catastrofico.