Sei sulla pagina 1di 5

Addio alle armi di Hernest Hemingway

Il tempo

Eva Chiesa

Le vicende narrate nel romanzo sono collocate in un tempo storico determinato, , infatti, ambientato durante la prima guerra mondiale. Il primo capitolo soltanto si svolge nel 1916, dal secondo in avanti le vicende hanno luogo nel 1917 fino al 1918. Il tempo assume una grande importanza rispetto ai luoghi e ai personaggi, infatti il tempo caratterizza e spiega molti dei loro comportamenti. Lordine cronologico quasi sempre rispettato ma nellinsieme la storia un flashback poich narrata con il tempo passato. Il ritmo del romanzo piuttosto scorrevole e veloce, probabilmente tale aspetto caratterizzato dallinfluenza giornalistica nello stile di Hemingway.

Lo spazio Le vicende nella storia sono ambientate principalmente nel Nord Italia. Il protagonista Frederic Henry si sposta maggiormente in Friuli, dove avviene la guerra. In seguito si sposta a Milano allospedale Americano, dove viene ricoverato poich colpito da una bombarda. Infine giunge a Caporetto fino a ritirarsi in Svizzera con Catherine, luogo in cui termina lopera. Le descrizioni sono piuttosto dettagliate ma pur sempre scorrevoli, Hemingway ha a disposizione spazi vasti allaperto e ci gli permette di articolare descrizioni analitiche. Lo spazio prettamente reale, ideato anche dai ricordi di guerra di Hemingway stesso. Lo sfondo del romanzo cupo, i paesaggi incarnano perfettamente zone di guerra, infatti, spesso Hemingway adotta colori scuri e freddi per descrivere ci che circonda il protagonista Henry.

I personaggi Aymo uno degli ambulanzieri descritti dal narratore durante la ritirata dellesercito italiano. anche lamico a cui il protagonista Henry pi legato. Egli muore, viene erroneamente fucilato da una guardia italiana che laveva scambiato per un soldato tedesco. Questo personaggio simbolo dinnocenza e ci che rappresenta e il modo in cui

viene ucciso sottolinea la stupidit della guerra. Catherine Barkley la co-protagonista, uninfermiera inglese della Croce Rossa e viene introdotta nel quarto capitolo dal compagno di stanza di Henry, Rinaldi. Il narratore suggerisce che ella di statura alta, bionda, dalla pelle bruna e occhi profondi grigi. Durante il racconto spesso viene ribadita la sua bellezza, Rinaldi la definisce addirittura una dea. Ella preferisce Henry a Rinaldi e da subito i due iniziano una storia damore. Nel romanzo, Catherine appare spesso melodrammatica, questo modo di essere potrebbe derivare dalla sua passata esperienza di guerra. Racconta del suo fidanzato precedente e della sua cruda uccisione durante la guerra. La ragazza muore a fine libro a causa di una emorragia interna dovuto dal parto. La sua morte simboleggia leroismo, infatti dice con fermezza io non ho paura lasciando cos Henry a se stesso. Catherine simbolo di sensualit, in netto contrasto con lo sfondo della guerra, anche se la descrizione del suo personaggio soggettiva perch viene definita attraverso gli occhi di Henry. Bonello un altro ambulanziere, dal principio vivace, e non vede lora di arrivare a Udine. Bonello un personaggio secondario non di elevata importanza nel romanzo. Egli ha un piccolo ruolo durante la loro fuga, chiede di uccidere il soldato per non aver ubbidito a un ordine di Herny. Bonello lascia il gruppo, preferisce rischiare dessere imprigionato dai tedeschi piuttosto di fare la fine di Aymo ed essere ucciso dai suoi stessi connazionali. Helen Ferguson lamica di Catherine, come lei infermiera alla Croce Rossa italiana. Helen molto protettiva nei confronti di Catherine e non esita dal metterla in guardia da Henry. Ella rappresenta limportanza dei legami sociali che si instaurano durante la guerra. Alla fine, benedice lunione dellamica e di Henry, pi per volere di lei. Il libro narra delle vicissitudini di Frederic Henry durante la prima guerra mondiale. Egli un americano volontario che serve lesercito italiano come ambulanziere. Durante il servizio, sinnamora dellinfermiera Catherine Barkley. Allinizio del romanzo viene ferito da una bombarda e viene trasferito allospedale americano di Milano. Catherine fa in modo di trasferirsi nel medesimo ospedale cos riescono a passare del tempo insieme. Il suo personaggio particolarmente significativo perch incarna il doversi prendere delle responsabilit. Allinizio del romanzo evidente che deve maturare, ma le esperienze che vive lo segnano e perci si auto-istruisce per la morte dellamata Catherine. Passini invece viene ucciso durante lattacco che ferisce anche Henry. Egli un socialista ed

contro lideale di guerra, ritiene che la classe sociale resinabile per il paese causa di guerra. Piani un autista daambulanza sotto la direzione di Henry. Anche se di rango minore rispetto a Henry lui che si d da fare per trovare cibo dopo lattacco e che guida Henry sulla strada giusta per la fuga con lambulanza. Piani ha successo in quanto personaggio secondario poich di distingue per il suo intelletto. Diviene il cervello del gruppo che alimenta le informazioni e le passa a Henry, in modo da assicurare la sopravvivenza a gran parte dei compagni. Federico Rinaldi un chirurgo dellesercito italiano ed anche il compagno di stanza di Henry. , infatti, lui a presentargli Catherine. molto protettivo nei confronti dellamico e spesso dimostra manifestazione daffetto nei suoi confronti. Egli spesso lo chiama pupo, divenendo una formula chiave nella storia. Egli uno stereotipo poich incarna il tipico italiano che si fa trasportare dalla fantasia, provocandogli cos lo smarrimento durante il ritiro. Infine, il cappellano dellesercito italiano, che riesce a stringere amicizia con Henry instaurando cos un rapporto basato sullamicizia e la reciproca fiducia. Il cappellano soggetto di derisione durante i pasti in pensa dagli altri ufficiali, ma sta al gioco, dimostrando di non essere permaloso.

Tecniche narrative e stilistiche La voce narrante del racconto intera, si tratta infatti del protagonista Henry, che ricorda le sue esperienze passate e quindi non essendo onnisciente riesce a descrivere gli episodi nel dettaglio. Essendo allinterno della storia non fa da tramite, ma vive in prima persona le esperienze raccontate nel libro. Lo stile di Hemingway semplice e piuttosto diretto, perci il registro linguistico risulta informale. Le tecniche che maggiormente usa sono il discorso diretto e in varie occasioni il discorso indiretto libero. Inoltre, sono presenti lunghe sequenze descrittive, soprattutto allinizio del testo. Luso della punteggiatura sovrautilizzata, infatti, compone frasi molto corte che rendono lidea delle descrizioni e delle sequenze narrative in modo chiaro.

Temi e messaggi Le tematiche che vengono maggiormente messe in evidenza sono la dura realt della guerra e la relazione tra amore e dolore. Come il titolo del romanzo suggerisce, il romanzo

si svolge durante la prima guerra mondiale e offre descrizioni magistrali sullinsensata brutalit della violenza. Appunto, una tra le evocazioni pi profonde quella della ritirata dellesercito italiano. Luccisione del tecnico da parte di Henry per essersi rifiutato di aiutare dal sollevare lautomobile da fango significativa per due motivi : lo sfogo violento manifestato in netto contrasto con il carattere freddo e distaccato di Henry, il lettore non si aspetta un impatto tale. In secondo luogo, lambiente in cui viene descritta la scena la deruba della morale. Anche se, lassassinio giustificabile in quanto un prodotto inevitabile della spirale di violenza e disordine della guerra. Sullo sfondo della guerra invece, Hemingway propone una profonda meditazione sulla natura dellamore. Non appena i due protagonisti si conoscono Catherine racconta a Henry del suo fidanzato precedente e questo episodio determina linizio di un gioco destinato a sedurre costantemente Henry. Ambedue trovano conforto lun laltro, lei riesce a prendere le distanze dal dolore della sua perdita e lui prende le distanze da tutto ci che riguarda direttamente la guerra. Henry si dimostra piuttosto comprensivo nei confronti dellamata, ci dimostra il suo sconfinato amore per lei e gli permette di fuggire dallo sfondo grigio della guerra. Infine, quando si rifugiano in Svizzera trovano il luogo ideale per ricrearsi, rimarginando il dolore fisico, emozionale e psicologico precedentemente vissuto. Lo scrittore ha prodotto il testo per motivi personali, indubbiamente ha realizzato il romanzo anche grazie allaiuto delle sue esperienze personali che in molteplici episodi hanno prevalso rispetto allimmaginazione. Per esempio, il parto di Catherine verosimile a quello che subisce leffettiva moglie di Hemingway.

Verso il contesto Il genere narrativo del libro appartiene indubbiamente al romanzo, che tratta principalmente damore con uno sfondo di guerra. Il rapporto tra scrittore e libro a stretto contatto, infatti, molte delle esperienze personali di Hemingway vengono riportate nel libro. La copertina del libro, una foto di Hemingway durante la guerra ha un peso particolare sul significato del libro, a mio parere Hemingway desidera farne parte e cerca di immedesimarsi nel libro.

Dalla parte del lettore Ci che mi ha maggiormente interessata del testo stata labilit di Hemingway di portare avanti due tematiche contemporaneamente, ovvero lamore e la guerra, senza per trascurare ne luna ne laltra. Inoltre, ho particolarmente apprezzato il personaggio di Henry, nel quale mi rispecchio molto. Frederic Henry appare come un ragazzo ancora da formarsi e il cammino che percorre durante il libro lo fa mutare completamento, uscendo vincente dalla tragedia della morte dellamata. Sa affrontare questavvenimento con dignit e seppure la guerra non va per il meglio, e viene a mancare la bella Catherine acquisisce unesperienza e una maturit invidiabili. Il personaggio che ho apprezzato di meno e che ho trovato poco interessante stato quello di Catherine. La ragazza sin dallinizio dimostra di essere apprensiva e piuttosto assillante. A mio parere, il suo carattere troppo vivace non sinstaura bene con il resto del romanzo che al contrario di lei privo di ogni vigore. Il libro in s lho trovato piuttosto rapido e non sufficientemente minuzioso e la storia damore tra Henry e Catherine non mi ha particolarmente soddisfatta in quanto si consumata troppo in fretta.

Recensione Addio alle armi un romanzo ambientato nella prima guerra mondiale che ha come protagonisti Frederic Henry e Catherine Barkley. Henry, ambulanziere e Catherine, infermiera si conoscono in tempi molto duri e da subito tra loro lamore sboccia sin dal primo momento, ma la guerra e una serie dinterminabili avvenimenti si mettono tra loro modificando i destini di ciascuno. Un libro che lascia spazio allimmaginazione ma che sa apprezzare valori veri come lamicizia, lamore e la fedelt.