Sei sulla pagina 1di 1

Formaldeide in funghi Shiitake e nei cavoli cinesi

del Dr Giovanni Rossi Tecnico della Prevenzione Nuovo scandalo alimentare in Cina riguarda l'utilizzo di soluzioni acquose a base di formaldeide da parte dei coltivatori cinesi al fine di allungare i tempi di conservazione e migliorare l'aspetto dei cavoli. L'utilizzo della formaldeide sui prodotti alimentari in Cina non nuova, veniva ampiamente a ancora utilizzato per i frutti di mare e i funghi. La Formaldeide una sostanza utilizzata nel settore industriale delle resine di plastica ,del tessile e della carta. Viene utilizzata impropriamente ai fini fraudolenti per sbiancare prodotti alimentari o per allungare la conservazione degli stessi in quanto un potente battericida. La Formaldeide considerata (IARC) una sostanza cancerogena per inalazione; sono pochi i studi sulla sua presunta pericolosit per ingestione nell'uomo. L'Organizzazione Mondiale della Sanit (OMS) ha fissato una dose giornaliera (TDI) di 0,15 mg/Kg di peso corporeo per questa sostanza chimica. In caso di assunzione a forti dosaggi , la formaldeide pu provocare lesioni renali, vomito dolori addominali e possibile morte. In Europa comunque la formaldeide da lungo tempo proibita come additivo ad uso alimentare. Funghi Shiitake e formaldeide Il fungo shiitake o meglio Lentinus edodes un fungo di coltivazione di provenienza asiatico che diffusamente viene commercializzato in tutto il mondo sopratutto allo stato secco. Negli ultimi anni a seguito di controlli ufficiali stato evidenziato la presenza in alcuni campioni di quantit considerevoli di FORMALDEIDE. La stessa Food Standards Agency (Inghilterra) ha svolto un'interessante ricerca (Maggio 2003 a Luglio 2003) sui livelli e le origini della formaldeide nei funghi ShiitaKe sono stati esaminati diversi campioni di cui uno di provenienza cinese che ha dato il valore pi alto 323 mg/kg mentre gli altri da 199 mg/kg-238 mg/kg.Da questo studio emerge che la formaldeide gi presente naturalmente nello shiitake come in altri alimenti (Cipolla verde, Carota ecc. ) in quantit variabile da 100 - 400 ppm (essicato) 6 - 54,4 (fresco). Il motivo del valore alto sull'essiccato dovuto al fatto che l'alimento disidratato (perdita acqua) L'Agenzia comunque tranquillizza i consumatori Inglesi dichiarando che i quantitativi non rappresentano un rischio per la salute umana.