Sei sulla pagina 1di 25

Osservatorio sulla violenza di genere

Levoluzione del fenomeno e le prossime sfide

Violenza sulle donne


Provincia di Siena Osservatorio Sociale Provinciale

Osservatorio Sociale Provinciale

Sommario

I dati dei Centri Antiviolenza

Andamento del fenomeno Profilo delle vittime Bisogno espresso e esito

I dati dei Consultori La rete regionale: attivit e prossimi appuntamenti Sfide future: Nuovi bisogni conoscitivi
Osservatorio Sociale Provinciale

Le dimensioni del fenomeno


Il fenomeno in larga parte sommerso Donne che subiscono violenza nel corso di 1 anno:

5,4% delle donne residenti tra 16 e 70 anni

Stima per Siena nel 2010: 5.800 donne Dati disponibili:

Centri Antiviolenza: 108 schede Consultori: 268 casi


Osservatorio Sociale Provinciale

La vera sfida: restringere la base della piramide


Sistema rilevazione antiviolenza: importante mezzo per il monitoraggio del fenomeno

Osservatorio Sociale Provinciale

Monitoraggio del fenomeno: i Centri AV

NB: mancano le schede del Pronto Soccorso

Stabilit degli accessi ai Centri

Osservatorio Sociale Provinciale

Monitoraggio del fenomeno: i Consultori


NB: va chiarita la natura del dato e i criteri di classificazione

NB: Cresce la capacit di registrare il fenomeno

I Consultori di Siena sono primi in Toscana per n di casi segnalati

Osservatorio Sociale Provinciale

Profilo delle donne: et

Cresce la % delle quarantenni

Et media: 40 anni (+1)


11% non dichiara
Osservatorio Sociale Provinciale

Profilo delle donne: istruzione


Cresce la % di laureate (+2%)

Livello di istruzione resta comunque superiore alla media della popolazione

27% non dichiara

Osservatorio Sociale Provinciale

Profilo delle donne: provenienza


Le donne straniere sono quasi la met

Cresce la % di straniere (+2%)

2,5% non dichiara

Osservatorio Sociale Provinciale

Profilo delle donne: stato civile


Le donne coniugate sono pi della met

Cresce la % di coniugate (+3%)

Cresce la % di nubili (+3%)

7% non dichiara
Osservatorio Sociale Provinciale

10

Profilo delle donne: occupazione


51% NON indipendente economicamente

Cresce la % di occupate (+9%)

7% non dichiara
Osservatorio Sociale Provinciale

11

La violenza subita

Cresce lincidenza della violenza psicologica e dello stalking Diminuiscono i casi di violenza fisica e economica
2,4% non dichiara
Osservatorio Sociale Provinciale

12

Gli aggressori

Cresce lincidenza dei casi in cui laggressore il

partner

11% non dichiara


Osservatorio Sociale Provinciale

13

Ha denunciato?

Stabile % denuncianti

18% non dichiara


Osservatorio Sociale Provinciale

14

La violenza assistita dai figli


Diminuisce % di casi di violenza assistita (-5%)

15% non dichiara

Osservatorio Sociale Provinciale

15

Il percorso
ACCESSO

BISOGNO

ESITO
Osservatorio Sociale Provinciale

16

La rilevazione regionale
Art. 40 Legge Regionale 41/2005 Nel 2008 nasce la Rete regionale degli Osservatori Sociali Gruppo di lavoro sulla violenza di genere

Perch?

Presso lOsservatorio istituita una apposita sezione denominata Osservatorio Regionale sulla violenza di genere. LOsservatorio Regionale sulla violenza di genere realizza il monitoraggio sulla violenza attraverso la raccolta, lelaborazione e lanalisi dei dati forniti dai centri antiviolenza, dai servizi territoriali e dai soggetti aderenti alla rete territoriale; analizza i dati al fine di realizzare una sinergia tra i soggetti coinvolti per sviluppare la conoscenza delle problematiche relative alla violenza di genere e per armonizzare le varie metodologie di intervento adottate nel territorio. LOsservatorio regionale sulla violenza di genere si avvale degli Osservatori Provinciali

La Rete regionale degli Osservatori Provinciali


10 Osservatori Sociali Provinciali coordinati dallOsservatorio Sociale Regionale
Obiettivo:

La Rete nasce il 16 luglio 2008 con la sottoscrizione di un Protocollo 1 coordinatore della rete (Osr) 5 coordinatori di gruppi di lavoro Sito web di appoggio alla rete Piano annuale di lavoro Riunioni mensili della rete e dei gruppi

29 riunioni di Rete e 90 riunioni di gruppi da 2008 ad oggi

6 pubblicazioni di rete Relazione socio-sanitaria Set indicatori per SDS Mappature georeferenziate su violenza e povert

Le azioni concluse e la prossima sfida


Pubblicazioni annuali 20092010-2011

Scheda unica di accesso per Mappa i centri strutture antiviolenza antiviolenz a della Toscana Toscana

Applicativo web per inserimento dati

Approfondi menti su: buone prassi, operatori, reti territoriali

La sfida per il futuro: allargamento della rete e mantenimento del sistema

Il gruppo di lavoro regionale Violenza di genere


Dal 2011 gruppo coordinato da Provincia di Pisa

Mappatura regionale strutture

http://mappe.regione.toscana.it

Scheda unica di accesso

Adottata da tutti i centri antiviolenza della Toscana Creazione di un applicativo web per inserimento dati Contiene monitoraggio dati e approfondimento qualitativo Ad oggi pubblicati 3 rapporti http:/servizi.regione.toscana.it/osservatorio sociale

Pubblicazione annuale

Spunti per le prospettive future

Dati 2008-2009 Schede sintetiche sulle attivit delle Province

Spunti per le prospettive future

Dati 2009-2010 Approfondimenti qualitativi sulle reti territoriali e i bisogni formativi degli operatori

Livorno, 25 novembre
Dati 2010-2011 Analisi dei protocolli sottoscritti dalle Province Focus group

Rilevazione dati: le prossime sfide


A livello REGIONALE: Allargare la rete dei soggetti inclusi nella rilevazione (non solo centri antiviolenza) Migliorare lapplicativo web Mantenere il ritmo di aggiornamento annuale A livello PROVINCIALE Allargare la rete dei soggetti inclusi nella rilevazione Offrire un supporto tecnico ai centri antiviolenza e alle strutture per la rilevazione dei dati Favorire la circolazione e lo scambio di informazioni con la Rete regionale Promuovere la conoscenza del fenomeno violenza

Tavolo rilevazione: i bisogni conoscitivi

La violenza sommersa Il peso della componente economica Ricognizione sui corsi e attivit di sensibilizzazione

Osservatorio Sociale Provinciale

25