P. 1
Esercizi Svolti Sulle Proprieta Dei Logaritmi

Esercizi Svolti Sulle Proprieta Dei Logaritmi

|Views: 1,924|Likes:
Published by Marko944

More info:

Published by: Marko944 on May 16, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/19/2012

pdf

text

original

ESERCIZI SULLE PROPRIETA’ DEI LOGARITMI - Ripassiamo la definizione di logaritmo Definizione di logaritmo di b in base a Dati due numeri positivi

a e b, il logaritmo di un numero b, detto argomento, rispetto a numero a, detto base, è l’esponente x a cui si deve elevare a per avere b. Si indica con x = log a b ; x è il logaritmo di b rispetto ad a se ⇔ a x = b 1 log 5 = −2 perché 5-2=1/25. Esempi: log 3 27 = 3 perché 33=27 25 IMPORTANTE Non esiste il logaritmo di 0 né di un numero negativo, perchè per definizione a e b sono numeri positivi. La base del logaritmo a deve essere diverso da 1 perché 1x=b è un’equazione impossibile se b≠1 o indeterminata se b=1. Ricordiamo che: log a 1 = 0 perché ogni numero elevato a zero è uguale a 1. log a a = 1 perché ogni numero elevato ad uno è uguale a se stesso. - Ripassiamo ora le proprietà dei logaritmi Le proprietà fondamentali dei logaritmi sono tre: I) log a b ⋅ c = log a b + log a c : il logaritmo del prodotto di due numeri positivi è uguale alla somma dei logaritmi dei singoli fattori. Questa formula viene applicata anche al “contrario” ossia log a b + log a c = log a b ⋅ c . b II) log a = log a b − log a c : il logaritmo del quoziente di due numeri positivi è uguale alla differenza c tra il logaritmo del dividendo e il logaritmo del divisore. b Questa formula è letta anche al “contrario” ossia log a b − log a c = log a . c n III) log a b = n log a b : il logaritmo della potenza di un numero positivo è uguale al prodotto dell’esponente della potenza per il logaritmo della base. n Questa formula può essere applicata anche al “contrario” ossia n log a b = log a b . Queste formule, applicate da sinistra verso destra, si usano per risolvere i seguenti esercizi: - Applicando le proprietà dei logaritmi sviluppare le espressioni di seguito indicate:  23 2  1 a2 5 b 3 a 3 (a 2 + 1)   1) log 2) log 2  3) log 4) log 1 ⋅ 4  4 b c 5a b2 2  2  3 : per sviluppare tale espressione si applica la formula del logaritmo di un quoziente 5a b 3 log a = log a b − log a c in cui si sostituiscono b=3 e c=5a si ha dunque log = log 3 − log 5 . c 5a  23 2   log 2  2)  2  : per sviluppare tale espressione si applica prima la formula del logaritmo di un    23 2  3 3  log 2  quoziente e si ha  2  = log 2 2 2 − log 2 2 . In seguito al termine log 2 2 2 si applica la   formula del prodotto log a b ⋅ c = log a b + log a c dove b=2 e c= 3 2 e si ha log 2 23 2 = 1) log “Esercizi svolti sulle proprietà dei logaritmi” Pr.ssa Rita Laudazi a. s. 2008/09 1

log 2 2 diventa . poi al termine log 2 3 2 applichiamo la formula del logaritmo di una potenza 1 log a b n = n log a b con b=2 e n= 1/3 e si ha log 2 3 2 = log 2 2 . In seguito al termine log a 3 (a 2 + 1) si 2 b applica la formula del prodotto log a b ⋅ c = log a b + log a c dove b=a3 e c= (a2+1) si ha log a 3 (a 2 + 1) = log a 3 + log( a 2 + 1) poi al termine log a 3 applichiamo la formula del logaritmo di una potenza log a b n = n log a b con b=a e n=3 e si ha log a 3 = 3 log a . “Esercizi svolti sulle proprietà dei logaritmi” Pr. Per 2    23 2  1 1 6+2−3 5  log 2  = . Analogamente il secondo termine 3  23 2  1 1 1  log 2  .2 log b . Unendo il tutto si ha log prodotto si ha log 1 2 1 a2 5 b 1 a2 5 b a2 5 b ⋅ 4 log 1 + log 1 4 .log b 2 a 3 (a 2 + 1) = 3 log a + log( a 2 + 1) − 2 log b. 2008/09 2 . finire. poiché log 2 2 = 1 si ha che  2  = 1+ 3 − 2 = 6 6   a 3 (a 2 + 1) 3) log : per sviluppare tale espressione si applica prima la formula del logaritmo di un b2 a 3 (a 2 + 1) quoziente e si ha log = log a 3 (a 2 + 1) − log b 2 . si usano per risolvere un’altra tipologia di esercizi.log 2 2 . 4 2 Le stesse formule. Unendo il tutto si ha  2  = log 2 2 + 3 log 2 2 − 2 log 2 2.log 2 2 + log 2 3 2 . 2 b log( a 2 + 1) rimane invariato perchè non c’è una formula che coinvolge la (si noti che il termine somma degli addendi nell’argomento del logaritmo!) 1 a2 5 b 4) log 1 ⋅ 4 : per sviluppare tale espressione si applica prima la formula del logaritmo di un 4 b c 2 diventa .ssa Rita Laudazi a. in seguito con le formule del 2 2 formula del quoziente e si ha log 1 2 25 4 prodotto e del logaritmo di una potenza si continua a sviluppare gli addendi log 1 a b e − log 1 b c 2 2 e si ha: log 1 a 2 5 b = log 1 a 2 + log 1 5 b = 2 log 1 a + 1 log 1 b 5 2 2 2 2 2 − log 1 b 4 c = −  log b + log 4 c  = −  log b + 1 log c  . Analogamente il secondo termine . In seguito al termine log 1 4 si applica la = 4 b c 4 2 2 b c 2 b c a2 5 b b4 c 25 4 = log 1 a b − log 1 b c .     1 1 1 1     2 4 2 2 2 2     1 1   1 a2 5 b 1 Unendo tutti i pezzi si ha log 1 ⋅ 4 = log 1 + 2 log 1 a + log 1 b −  log 1 b + log 1 c  . s. applicate destra verso sinistra. ma   4 5 4 b c 4 2 2 2 2 2 2   1 1 1 4 1 a2 5 b log 1 = 2 si ha log 1 ⋅ =2+ 2 log 1 a + log 1 b − log 1 b + log 1 c =2+ 2 log 1 a − log 1 b 4 4 5 4 5 4 b c 2 2 2 2 2 2 2 2 1 − log 1 c .

Per ridurre tale 4 4 n espressione in un unico logaritmo applichiamo la formula n log a b = log a b al secondo termine che 1 1 diventa log 2 ( x − 1) = log ( x − 1) 4 = log 2 4 x − 1 . e 4 non un logaritmo. 1. c x −1 1 3) log 2 ( x − 3) − log 2 ( x − 1) − 1 : prima di ridurre. notiamo che l’ultimo termine è un numero. quindi trasformiamolo in logaritmo. 2 2) log 2 x − log 2 ( x − 1) + log 2 5 : per ridurre tale espressione in un unico logaritmo applichiamo la formula log a b + log a c = log a b ⋅ c al primo e al terzo termine con b = x e c = 5 e si ha log 2 x − log 2 ( x − 1) + log 2 5 = log 2 5 x − log 2 ( x − 1) . 2 x −1 “Esercizi svolti sulle proprietà dei logaritmi” Pr. 1 1 L’esercizio log 2 ( x − 3) − log 2 ( x − 1) − 1 diventa log 2 ( x − 3) − log 2 ( x − 1) − log 2 2 .ssa Rita Laudazi a. applichiamo in seguito la formula del quoziente b 21 7 log a b − log a c = log a con b=21 e c = 6 e si ha log 21 − log 6 = log = log . in definitiva si ha c 6 2 7 log 3 + log 7 − log 6 = log . Poiché gli altri logaritmi hanno come base 2 trasformiamo 1 in un logaritmo di base 2 e ricordando che log a a = 1 scriviamo 1 = log 2 2 . Riscriviamo log 2 ( x − 3) − log 2 4 x − 1 − log 2 2 = 2 4 log 2 ( x − 3) − (log 2 4 x − 1 + log 2 2) e applichiamo la formula log a b + log a c = log a b ⋅ c al secondo e al terzo termine con b = 4 x − 1 e c = 2 si ha log 2 ( x − 3) − (log 2 4 x − 1 + log 2 2) = log 2 ( x − 3) − (log 2 24 x − 1) . s. 2008/09 3 . per finire applichiamo la formula b del quoziente log a b − log a c = log a con b = (x-3) e c = 24 x − 1 si ha log 2 ( x − 3) − (log 2 24 x − 1) = c ( x − 3) log 2 4 . applichiamo in seguito la formula del quoziente b 5x log a b − log a c = log a con b=5x e c = (x-1) si ha log 2 5 x − log 2 ( x − 1) = log 2 .l’inversa di quelli appena visti: .Applicandole proprietà dei logaritmi scriviamo le seguenti espressioni sotto forma di un unico logaritmo: 1 1) log 3 + log 7 − log 6 2) log 2 x − log 2 ( x − 1) + log 2 5 3) log 2 ( x − 3) − log 2 ( x − 1) − 1 4 1) log 3 + log 7 − log 6 : per ridurre i primi due termini in un unico logaritmo usiamo la formula log a b + log a c = log a b ⋅ c con b=3 e c=7 e si ha log 3 + log 7 − log 6 = log(3 × 7) − log 6 = log 21 − log 6 .

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->