Avvio dei programmi INVESTRONICA

La procedura di AVVIO dei programmi investronica è analoga all'avvio di un qualsiasi altro software; dal menù AVVIO (START) selezionate PROGRAMMI selezionate INVESMARK e selezionate PGS Model, (oppure gli altri software Genma, Marka, Lect ecc..
All'avvio dei programmi PGS Model inserite il nome UTENTE e una CHIAVE che l'azienda INVESTRONICA programma di default con : UTENTE: INVADM ( scrivere i caratteri a lettere maiuscole per le versioni precedenti ) CHIAVE : ADM (N.B. i caratteri chiave non compariranno mai in chiaro al loro posto appaiono semplici asterischi ) La

schermata visualizzata sotto, propone gli strumenti e il piano di lavoro del programma PGS MODEL.

Questo non riguarderà il comando. Se serve maggiore spazio possiamo attivare lo zoom o muovere le barre di scorrimento. puntare col mouse per fissarlo. .Termine del programma / Cancellare un Comando Premere questo tasto quando si desidera interrompere un comando durante la sua esecuzione. è possibile indicare solo la parte iniziale del nome dei pezzi ma è obbligatorio porre il simbolo asterisco ( * ) alla fine dei caratteri introdotti per far apparire l'elenco premete INVIO. Per visualizzare i modelli occorre selezionarli dalla casella che elenca i nomi dei PEZZO/I e premere OK Muovere un pezzo/i Quando selezioniamo il comando l'oggetto selezionato resterà preso dal cursore e bisogna puntare nel punto di destinazione. Alla selezione del comando appare la finestra di dialogo qui a fianco. NO per proseguire il lavoro. Questo comando si incontra anche nel Menù Archivio denominato ESCI. Se non si ha comandi in esecuzione e si preme questo tasto il programma interpreterà che si desidera uscire dal programma. E' possibile fissare guide orizzontali. Esempio: per muovere un pezzo bisogna prima selezionarlo. Il cursore assumerà la forma del pezzo selezionato e potremo posizionarlo dove desideriamo. Indicate qui i caratteri che compongono il nome dei vostri pezzi. Quando appare la finestra di conferma selezionate SI per uscire dal programma. Quando il pezzo si trova nel posto desiderato. verticali o oblique per consentire posizionamenti di precisione. Selezionare Pezzi o Modelli Questo strumento permette di cercare uno o vari pezzi memorizzati. Quindi attiviamo l'opzione.

Dopo l'allineamento è possibile correggere l'asse di riferimento che ora risulterà scorretto. Verrà creata una linea di riferimento orizzontale. . ad esempio nel nostro davanti la linea che ci permette di allineare correttamente il pezzo è il centro davanti. Proseguire l'allineamento per tutte le figure che risultano allineate in modo scorretto.B. sarà complesso e richiederà buone conoscenze modellistiche per risalire al reale orientamento del pezzo sul piano di lavoro. Dopo avere selezionato il pezzo fare clic sul punto di origine della marca. Dopo avere attivato il comando bisogna selezionare un pezzo sul quale verranno create le merche. indicando la loro posizione.ALLINEARE FIGURE LE Dopo la digitalizzazione le figure create non sempre hanno un allineamento corretto sul piano di lavoro.B. CORREZIONE DELL'ASSE DI RIFERIMENTO Comando MARCHE Asse Riferimento: crea una linea di riferimento. Selezionare il comando ALLINEA ORIZZONTALE. fare clik sugli estremi di riferimento della retta da considerare. questa linea di marca è anche la linea sulla quale il plotter scrive il nome del pezzo e la taglia creati con il digitalizzatore. I pezzi vengono posizionati sul piano di lavoro allineando l'asse di riferimento. identificato da triangolo e linea Il comando ALLINEA ORIZZONTALE permette di allineare i pezzi prendendo come riferimento la linea di costruzione più idonea in base al pezzo. Permette di creare marche su un pezzo. verticale o obliqua a 45° nel pezzo. La figura verrà allineata orizzontalmente. N. I pezzi che non hanno linee che corrispondono alle linee di costruzione base. N. devono essere digitalizzate inserendo l'asse di riferimento con precisione. posizionare il cursore fino sul punto finale e fare di nuovo clic.

Set: indica il set applicato al pezzo o alla regola. il pezzo errato può essere scartato con il comando ELIMINA Assegnazione del Set e della Taglia Base Questo riquadro mostra il set di un pezzo dando la possibilità di modificare questi requisiti. permettendo in molti casi la sua modifica. Una volta selezionato potremo vedere il set al completo facendo Taglia Base: indica la taglia base per il set selezionato. Premere sulla freccia posta alla destra di questo riquadro per vedere i set disponibili e selezionarne uno differente da quello attuale. I controlli principali da effettuare sono: Verifica del nome Verifica del set di taglie in uso e della taglia corrente Verifica della simmetria Verifica del valore dell'area AREA CON VALORE NEGATIVO Se il valore dell'area è negativo si deve procedere alla duplicazione del pezzo con lo strumento DUPLICARE. Il programma crea un duplicato con il valore dell'area positiva. Premere sulla freccia posta alla destra di questo riquadro per vedere le taglie base disponibili.INFORMAZIONI SUL PEZZO Fornisce l'informazione dettagliata sull'elemento selezionato. offrendo la possibilità di selezionarne una diversa da quella attuale. . Informazione Pezzo fa apparire un riquadro di informazioni modificabile su uno o più elementi che sono selezionati nel momento in cui attiviamo il comando. REGIONE INTERNA. secondo il Set selezionato. fare clik con il tasto sinistro del mouse all'interno del pezzo.

Questa sezione diventa automaticamente una retta. Una volta selezionato potremo vedere il set al completo facendo Taglia Base: indica la taglia base per il set selezionato. Selezionare il pezzo ed esso sarà senza asse di simmetria Assegnazione del Set e della Taglia Base Questo riquadro mostra il set di un pezzo dando la possibilità di modificare questi requisiti. Dopo avere attivato il comando si dispone delle seguenti opzioni: Marcare la sezione di simmetria del pezzo. il corretto inserimento permette di ottenere pezzi come quella indicata nella figura sopra. Premere sulla freccia posta alla destra di questo riquadro per vedere le taglie base disponibili. Premere sulla freccia posta alla destra di questo riquadro per vedere i set disponibili e selezionarne uno differente da quello attuale. Il comando simmetria.B. si possono trovare anche facendo clic sul tasto INFORMAZIONI . oltre ad essere l'asse di simmetria del pezzo. Set: indica il set applicato al pezzo o alla regola. Eliminare: premere questa opzione del menù per eliminare la sezione di simmetria di un pezzo.Definire Asse di SIMMETRIA L'asse di simmetria svolge una funzione importante nel pezzo. secondo il Set selezionato. Menù Trasformare Asse di Simmetria Definisce l'asse di simmetria di un pezzo. taglia base e set. N. offrendo la possibilità di selezionarne una diversa da quella attuale.

Selezionando il secondo punto appare la finestra a lato dalla quale deve essere selezionato il comando CONFERMARE.MODELLARE 1 MODIFICA FORME Il comando modellare permette di modificare le rotondità come se fossero linee elastiche. Quando la linea ha acquistato la forma voluta è sufficiente un clic per fissare la nuova forma e una finestra di FINE concluderà l'operazione. per poter confermare il dato dal menù selezionare PERCORSO e solo dopo questa conferma avvicinare il cursore alla linea da modificare e fare clic con il mouse. La successiva finestra richiede la conferma del percorso. La linea si aggancerà automaticamente al cursore che la trascinerà a piacimento. Linea modificata Linea originale Per procedere alla modellatura occorre fare clic sull'icona MODELLARE indicare con un clic l'inizio e la fine del percorso tra uno o più estremi. .

il comando densità permette di regolarizzare questi pinti e facilitare la modellatura. i punti di densità introdotti con il digitalizzatore a mano libera non consentono di porli a equa distanza tra loro.DENSITA' PUNTI La buona riuscita del comando modellare è spesso legata alla densità dei punti che compongono le forme da modellare. .

a V. essi eseguono automaticamente la selezione del punto prescelto con estrema precisione. . Gli intercettori possono essere attivati dalla tastiera premendo i tasti funzione da F1…a…. QUADRATA). VARIABILE. a seconda della selezione attiva nel Gruppo Selezione di Tacca della Barra degli Strumenti. Se in questo gruppo non abbiamo una selezione il comando mostra la paletta delle opzioni e il messaggio "Selezionare tipo di tacca da creare nel menù di opzioni". dato che la prima cosa che dobbiamo determinare è il tipo di tacca che intendiamo creare (STANDARD. Questo comando ha due tipi di funzionamento.. indicando la loro posizione sul contorno del pezzo al quale si associa la tacca. Gli intercettori agiscono in combinazione con la maggior parte dei comandi del MENU. PUNTI SULLA SEZIONE ecc… FORI DRITTO FILO ESTRMI TACCHE PUNTI SULLA SEZIONE Gli intercettori svolgono una funzione importante durante la lavorazione dei pezzi.F8 l'uso della tastiere facilita e velocizza le operazioni di selezione dei punti. CREARE TACCHE Menù Creare I Tacche Permette di creare tacche su un pezzo già definito. TACCHE.INTERCETTORI Gli intercettori permettono di scegliere con precisione i punti che compongono il pezzo da elaborare. Un pezzo può essere composta da FORI. DRITTO FILO. ESTREMI. a T.

o seleziona un pezzo al quale appartiene una cucitura. sezione. Il programma realizzerà la cucitura dell'oggetto selezionato (pezzo. percorso. Nel caso in cui non avessimo nessun oggetto selezionato ci verrà chiesto di selezionarne uno prima di realizzare la cucitura. gruppo di pezzi). 30 mm La finestra successiva chiederà quale valore di cucitura avrà il resto del pezzo es. CUCITURE VARIABILI Le cuciture possono avere uno spessore variabile in base al lato considerato. 10mm Specificando ogni sezione del contorno è possibile variare le cuciture a piacimento . il fondo per l'orlo) comparirà una finestra di dialogo che chiede l'inserimento del valore di cucitura es. Attivare questa opzione.MARGINI DI CUCITURA Realizza la cucitura all'oggetto selezionato. Selezionare il comando cuciture variabili e indichiamo i due estremi che delimitano il lato da marginare (es. nel caso in cui non avessimo nessun oggetto selezionato. creando un nuovo pezzo come cucitura dell'oggetto selezionato.

SALVARE I PEZZI Salva un pezzo editato con un nome nuovo o un modello in base dati.TAGLIARE PEZZI Lo strumento taglia permette di separare un pezzo per ottenere nuove figure. Tutti i pezzi del file si memorizzano nella directory Piezas del programma. Una volta attivato il comando. Se già esiste ci verrà chiesto di confermare la sovrascrittura del dato. selezionare un pezzo. . Dopo la selezione del comando si indica il punto di partenza del taglio e di seguito il punto di arrivo del taglio. Il programma genera automaticamente nuove figure. subito dopo appare una finestra di dialogo con il nome del pezzo. Digitare il nome che si desidera utilizzare per salvare il pezzo e premere OK per salvaro.

In questo momento potremo selezionare una regola diversa per editarla. Eliminare Rottura: prima di selezionare questa opzione è necessario tenere sulla zona di lavoro un pezzo con sviluppo reale. Apparirà la finestra di dialogo Creazione. Se la taglia selezionata non è una rottura. Verticale (per definire un asse verticale) o Fine per porre termine alla selezione dell'asse di simmetria della regola. Per terminare premere il tasto Fine. Questo si può fare nel seguente modo: modificando gli incrementi della regola. Quando selezioniamo Creare Rottura il programma chiederà di indicare la taglia dalla quale partirà la rottura. selezionando due regole o premendo il tasto Adiacenti. Automatico: permette di introdurre la regola in un punto. Per terminare premere il tasto Fine che appare sullo schermo. o selezionare una delle opzioni che appaiono: Simmetria: permette di definire l'asse di simmetria mediante due puntamenti che indicheranno il primo e il secondo punto dell'asse.Modificare Regola Menù Sviluppo Modificare Regola Permette di modificare la regola di un punto di sviluppo. Girare Regola: chiede l'angolo di rotazione che assumerà la regola. Si aprirà anche il menù di edizione di regole. le cui opzioni vengono descritte più sotto. nel pezzo il suo puntamento modifica. girando uno dei due assi o modificando l'asse di simmetria. mediante un puntamento. oppure scegliere una delle opzioni del menù: Orizzontale (per determinare un asse orizzontale). Punto: selezionare un punto mediante un puntamento e indicare destino mediante un altro (quando si dà il secondo puntamento si vedrà l'effetto della potendo bloccare (vedi Tasti di Bloccaggio di Punto) con punto corrispondente sul pezzo origine. Se si sceglie questa opzione la regola si introduce a partire dalle regole dei punti adiacenti. Sullo sviluppo puntare questa taglia per eliminarla. Edizione e Modifica delle Regole. Una volta selezionata l'opzione puntare sugli assi grafici (due frecce che partono dalla regola selezionata) . il sistema automaticamente ne crea una. Quando selezioniamo Eliminare Rottura il programma chiederà di puntare sulla taglia di rottura che verrà eliminata. Edizione e Modifica di Regole. cominciare a editare la regola attraverso la finestra di dialogo Creazione. Introdurre il valore nel riquadro X della finestra di dialogo Introduzione di Dati Numerici. che sarà apparso sullo schermo. Dopo avere attivato il comando puntare sulla regola che si desidera modificare. Selezionando la regola appariranno nel punto corrispondente gli assi cartesiani della regola. Creare Rottura: prima di selezionare questa opzione è necessario tenere sulla zona di lavoro un pezzo con sviluppo reale. Sullo sviluppo puntare questa taglia per definirla come taglia di rottura. base il taglia di Inc/Dec: permette di definire interattivamente l'incremento o il decremento che si applica alla regola che si desidera modificare.

Assi Bisettrice: ruota gli assi secondo la bisettrice dell'angolo che formano le sezioni precedente e successiva al punto la cui regola si modifica. Potremo visualizzare i cambi nella finestra di dialogo Creazione. Assi Nor: ruota gli assi della regola per lasciarli perpendicolari (normali) alle sezioni precedenti e successiva al punto la cui regola si modifica. Edizione e Modifica delle Regole . Fine torna al menù di modifica regole. Per terminare premere il tasto Fine che appare sullo schermo. Retrocedere: distrugge tutti i cambi e torna all'inizio delle modifiche di regola. Il tasto Quadrante ruota di 90° l'asse in senso orario. Quindi puntare sul punto di destinazione dell'asse per cambiarlo. Se si desidera ruotare i due assi in una volta sola scegliere l'opzione Due Assi. che rimarrà aperta e si attualizzerà ad ogni selezione. .per modificare i valori. dal quale potremo selezionare una nuova regola. Assi Std: lascia gli assi standard. Fine: torna al punto iniziale del comando. Dolcezza: cambia l'attributo di dolcezza della regola. Girare Assi: dopo avere premuto questo tasto puntare sull'asse che si desidera ruotare.

Selezionando l'icona MARCHE è possibile accedere al menù a tendina che permette la modifica. di seguito verranno elencati gli elementi minimi che compongono questa figura e l'immagine mostra il loro aspetto nella rappresentazione computerizzata. Selezionando l'icona MARCHE è possibile accedere al menù a tendina che permette la modifica. Qui sotto è riportato la simbologia che rappresenta l'ASSE RIFERIMENTO PUNTI SUL BORDO .Il modello computerizzato composizione del contorno della figura L'immagine che appare a monitor e che rappresenta il cartamodello è un'immagine vettoriale composta da diversi ed importanti elementi. Qui sotto è riportato la simbologia che rappresenta il DRITTO FILO Asse di riferimento L'asse di riferimento è presente solo nel modello computerizzato è una linea sulla quale verranno scritte informazioni diverse tra cui la taglia del modello.F. Dritto filo Il dritto filo è un elemento importante per la modellistica ed anche il software permette di inserire il dritto filo (D.) a piacimento. selezionando CREARE si accede ad un ulteriore menù dal quale scegliere DRITTO FILO. generalmente è una linea parallela o perpendicolare all'asse di centro del modello manuale. selezionando CREARE si accede ad un ulteriore menù dal quale scegliere ASSE RIFERIMENTO.

l'immagine rappresenta le tacche di tipo standard Testi Il cartamodello è completato dal testo all'interno di ogni singolo pezzo. Manica. Gli estremi sono rappresentati da un asterisco e sono i punti dove verrà applicato il valore di sviluppo in X e Y. L'immagine a fianco mostra la rappresentazione grafica di un foro. Collo ecc. Quando il valore di sviluppo viene applicato il simbolo asterisco cambia e diventa un cerchio con una croce al centro Punti sulla sezione Le sezioni curve sono composte da "punti sulla sezione" . Selezionando l'icona MARCHE è possibile accedere al menù a tendina che permette la modifica. Tacche Le tacche determinano posizioni sul contorno del modello. selezionando CREARE si accede ad un ulteriore menù dal quale scegliere FORO.Gli Estremi Gli estremi sono i punti visibili che determinano l'inizio e la fine di un sezione (segmento).) . Dietro. la posizione di una tasca e cc. questi punti vengono visualizzati dall'apposito comando denominato DENSITA' e determinano la forma arrotondata di fianchi giro manica ecc. facilitando l'assemblaggio del capo. All'interno del modello computerizzato è possibile scrivere testi che identificano con precisione il pezzo (Davanti. è possibile inserire inserirle o modificarle con lo strumento TACCHE Le tacche possono essere rappresentate con diverse forme a seconda dell'impiego. La figura a fianco mostra la rappresentazione grafica dopo la selezione del comando DENSITA' Fori Il foro determina la fine di una ripresa.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful