Sei sulla pagina 1di 1

ne

17 GIUGNO 2011

VITA

10

esperenze

ogetti pilota olontario Ue


con coloro che si occupano di aiuto umanitario e di protezione civile. Lobiettivo di Evhac o rire alle associazioni di volontariato europee la possibilit di contribuire alle missioni umanitarie dellUnione integrandosi con propri mezzi e mettendo a disposizione la propria professionalit. Muovendosi sulla scia delle raccomandazioni della Croce Rossa internazionale, la Commissione Ue ha impostato il lavoro in tre step: la de nizione di criteri di selezione dei volontari; una formazione basata su standard operativi comuni e buone pratiche; il loro dispiegamento durante le operazioni umanitarie. A nch Evhac possa dare un contributo signi cativo, sar necessario evitare la duplicazione di schemi di volontariato e cooperazione gi esistenti, ra orzando le organizzazioni che gi operano senza inutili sovrastrutture. Ma anche assicurarsi che i volontari dispiegati siano davvero un valore aggiunto rispetto a un settore umanitario professionale, allocando fondi diversi da quelli riservati alle operazioni umanitarie. Le proposte della Commissione sono state accettate il 17 maggio dai ministri degli A ari esteri europei. Un proposta legislativa attesa per il 2012.

de forma lEvhac

atti ancora operazione

di Ottavia Spaggiari

ndia rici e pc entro per i rom

Gran Bretagna Lo speed fundraising: tutto in 6 minuti


Una raccolta fondi di soli 6 minuti: la s da del Social Investment Speed Dating, levento promosso dal network britannico ClearlySo. Liniziativa presenta uninedita modalit di fundraising: la possibilit di presentare in soli 3 minuti il proprio modello di impresa sociale a un potenziale investitore, il quale a sua volta avr 3 minuti per porre domande. Scaduto il tempo, si passer allinvestitore successivo. Ogni candidato potr incontrare sei investitori potenziali. Levento si terr a Londra il prossimo 28 giugno. Info www.clearlyso.com

registrato un record di a uenza il o centro diurno per i rom appena gurato a Helsinki. Sono centinaia le one che si sono rivolte al centro nei i giorni di apertura per usare docce, rici e pc. Secondo gli impiegati del ro il progetto, nanziato dallammiazione comunale e dalla Fondazione onness, rappresenta il tentativo di tare le tensioni tra la comunit rom, adini e le forze di polizia, da anni imate nel tentativo di impedire la nadi accampamenti abusivi.
www.hdl.

Belgio In piazza
Niente striscioni, cartelloni n volantini. Il messaggio, questa volta, scritto direttamente sulla pancia. E cace liniziativa promossa dal gruppo dei Parlementaires pour objectifs du Millenaire capitanati dallonorevole belga Herman De Croo, e che ha trovato il coinvolgimento e la partecipazione di tante future mamme arrivate anche da fuori Bruxelles per portare allattenzione della politica e dei media la necessit di continuare a impegnarsi per uno dei pi importanti Obiettivi del Millenio: la lotta alla mortalit neonatale, che in tanti Paesi poveri del mondo colpisce decine di migliaia di donne incinte e di neonati ogni anno.

RADA BORIC conosce gli e etti che una parola pu scatenare. Da oltre dieci anni unattivista del V Day (www.vday.org), il movimento contro la violenza di genere creato da Eve Ensler, autrice de I monologhi della vagina. Ogni anno la Boric porta in scena lo spettacolo della Ensler per nanziare progetti di contrasto alla violenza e sensibilizzare il pubblico attraverso le storie raccontate dai Monologhi. La maggior parte delle persone pensa che le vagine siano pi pericolose della bomba atomica, afferma la Boric con un sorriso ironico, ma con la consapevolezza di chi sa che su questi temi non c nulla da scherzare. Si tratta del potere della parola, in questo caso di una delle poche parole che riescono ancora a fare arrossire una societ in cui limbarazzo unemozione rara. Nel 1992 la Boric stata tra le fondatrici del Centro per le donne vittime di guerra di Zagabria, dove ha accolto e confortato donne sopravvissute agli stupri etnici indipendentemente dalla loro religione e provenienza. qui che nata lamicizia con Eve Ensler, arrivata al centro come volontaria. Come la Ensler, Rada Boric conosce bene la necessit di riabilitare la parola vagina che nei Balcani troppo spesso stata associata alla vergogna. per questo che ha organizzato decine di diverse trasposizioni dei monologhi. Lultimo spettacolo andato in scena lo scorso aprile a Zagabria, con un cast di attrici disabili che, tra un monologo e laltro, hanno condiviso le proprie storie di vita. Ma cosa signi ca parlare di violenza in una terra che pochi anni fa ha assistito allo stupro sistematico di circa 20mila donne? Il V Day ha un ruolo fondamentale nei Balcani, risponde la Boric, che nel 2008 stata promotrice del Triangle Tour, con il quale ha portato lo spettacolo a Zagabria, Belgrado e Sarajevo per unire sotto un segno di pace le citt pi colpite dalla guerra. in questa occasione che ricorda di avere ottenuto il riscontro pi importante, quando lautista del furgone che aveva portato il cast da Zagabria a Belgrado, dopo aver visto lo spettacolo si rivolse a lei per ringraziarla, perch il V Day laveva aiutato a capire molte cose di sua moglie. Il V Day usa larte per parlare delle problematiche di genere, a erma la Boric, e larte tocca la nostra anima come nientaltro: il modo migliore per stimolare lattivismo.
ESSUNO MEGLIO DI

fosse opeper gli aiuti re le so evittime del opei intertto armato,

Rada Boric

Nei Balcani c ancora una parola proibita