You are on page 1of 9

Vincent van Gogh

Vincent van Gogh nacque il 30 marzo 1953 a Zundert.

Sin da giovane esprime la sua passione per il disegno e in collegio, dove studia il francese, l'inglese ed il tedesco, si dedica alla pittura. Al termine degli studi, lavora nelle succursali della bottega d'arte di uno zio e, prima di essere trasferito definitivamente a Parigi nel 1875, Vincent Van Gogh si sposta a Bruxelles, Londra e Parigi, approfittando del tempo libero per leggere molto e per visitare gallerie d'Arte e Musei.

Primo di sei fratelli, sentendo la mancanza della famiglia, inizia una corrispondenza epistolare con il fratello Theo che continuer per tutta la vita e, per rinsaldare il legame familiare, trascorre le vacanze dai genitori al paese natale.

Figlio di un Pastore protestante, sente molto forte la suggestione religiosa, rimanendo incerto fra la vocazione per la carriera religiosa e la pittura per molto tempo. Nel 1876 lascia le gallerie d'arte e v in un paese vicino Londra, dove lavora come insegnante supplente ricevendo in cambio solo vitto e alloggio

Diviene anche aiuto predicatore e decide di dedicare la sua vita alla religione, ma durante una visita ai genitori, questi restano colpiti dalle condizioni di salute del figlio e non vogliono che riparta per Londra. La famiglia gli trova un lavoro come commesso in una libreria tra Gennaio e Aprile del 1877. Qui Vincent Van Gogh vive da solo frequentando la chiesa locale.

Ossessionato dalla religione, traduce passi della Bibbia e convince il padre a lasciargli seguire la vocazione religiosa che si consolidata in lui nell'ultimo anno. Si trasferisce ad Amsterdam dove studia per essere ammesso alla Facolt di Teologia, ma ha difficolt con il greco ed il latino, che comunque reputa materie estranee ad una attivit di predicatore.

Nel 1878 segue a Bruxelles corsi pi semplici che abilitano a fare il predicatore, non viene ritenuto idoneo ma ottiene egualmente di lavorare come missionario nella zona mineraria del Borinage nel 1879 dove svolge il proprio apostolato realizza i primi schizzi raffiguranti minatori all'opera.

Il suo entusiasmo religioso e il suo impulso ad aiutare i minatori impoveriti finiscono per attrarre l'attenzione dei suoi superiori i quali giudicano eccessivo il suo zelo, lo sollevano dall'incarico. Van Gogh rifiuta di lasciare i minatori continuando la sua opera da solo, sempre pi povero e malato.

Nel 1880 abbandona il sogno di diventare predicatore.