Sei sulla pagina 1di 8

I cavalieri Templari e la canapa da:www.wipeoutlifestyle.com/cultura.

php Le informazioni alchemiche sulluso della canapa sono state reintrodotte in Europa dopo il medioevo, quando i cavalieri Templari, ordine fondato da Hugh de Payns (dei Pagani) intorno all'inizio del dodicesimo secolo, furono coinvolti in un commercio di merci e apprendimento di conoscenze con gli Ismaeliti mangiatori di hashish. Questa conoscenza stata tramandata dagli adepti orientali ed stata trasmessa esotericamente dagli alchimisti medioevali, Rosacrociani [1] e pi tardi dagli occultisti pi influenti della fine del diciannovesimo e linizio del ventesimo secolo. Inoltre si dice che la Massoneria di oggi sia derivata dalla conoscenza antica dei Templari, che a loro volta attinsero dalle iniziali fonti arabe. Il Sufismo, afferm sir Richard Burton, era il genitore orientale della Massoneria. Tuttavia, i Massoni moderni di oggi, la religione degli uomini d'affari e dei banchieri, [2] per la maggior parte stanno esercitando rituali vuoti, il cui significato stato da lungo tempo dimenticato. Ma alcuni Massoni mistici come Gerard de Nerval, uno dei membri del famoso Club Des Haschischins, erano bene informati di questa origine araba della Massoneria moderna. Nerval ha commentato questo fatto in uno dei suoi libri, suscitando l'orrore di molti Massoni del tempo. Nerval ha pubblicato un memoriale di 700 pagine, Viaggio in Oriente e rivelato informazioni considerate sacre dai Massoni riguardo al Maestro Costruttore Hiram, una parte chiave dei loro rituali segreti. Come gli autori del The Temple and the Lodge hanno commentato: Nerval non solo ha dato la descrizione di base. Ha anche divulgato - per la prima volta, a nostra conoscenza - una massa delle pi strane tradizioni mistiche, associate nella Massoneria allambiente e allalbero genealogico di Hiram. Particolare particolarmente curioso che Nerval non fa alcuna menzione alla massoneria in nessun caso. Fingendo che la sua descrizione sia una specie di racconto folkloristico regionale, mai sentito prima in Occidente, sostiene di averlo sentito raccontare oralmente da un persiano, in una coffee-house di Constantinopoli. Idries Shaw, il grande sceicco dei Sufi e storico della loro fede, cos

commenta il collegamento fra i Templari e i Sufi: "Che i Templari pensassero al Tempio di Gerusalemme e alla sua relativa costruzione in termini Sufi, e non Salomonici, fortemente suggerito da un fatto importante. Le chiese del tempio che hanno eretto, come quella di Londra, sono state modellate sul Tempio come era stato trovato dai crociati, e non su alcuna costruzione precedente. Questo Tempio era nientaltro che la Cupola Ottagonale di roccia, costruita nel settimo secolo su un disegno matematico Sufi e ristrutturata nel 913. La leggenda Sufi della costruzione del Tempio si accorda con la versione dei Massoni. Come esempio possiamo notare che il Salomone dei costruttori Sufi non re Salomone ma il re Sufi Maaruf Karkhi (morto nell815), discepolo di David (Daud di Tai, morto nel 781) e quindi per estensione considerato il figlio di David e indicato in modo criptico come Salomone - che era il figlio di David. Il Grande omicidio commemorato dai muratori Sufi non quello della persona (Hiram) supposta essere uccisa dalla tradizione Massonica. Il martire dei costruttori Sufi El-Hallaj di Mansur (858-922), condannato a morte a causa del segreto dei Sufi, che ha svelato in un modo che non potrebbe essere capito e cos stato smembrato come eretico. - Idries Shaw, The Sufis Mansur el Hallaj, un fautore dell'intossicazione come via per lestasi spirituale, ritenuto essere il fondatore dell'ordine ancora esistente dei Templari dOriente nella loro documentazione ufficiale, scritta da, o sotto il controllo del, grande iniziato dellhashish Aleister Crowley, che contemporaneamente era un grande maestro dell'ordine. interessante che El-Hallaj inoltre collegato con la storia pre-Europea dell'alchimia. Non sorprendentemente molti hanno attribuito ai Templari lessere un collegamento vitale di questa catena di trasmissione. L'Ordine dei Cavalieri del Tempio stato fondato nella terra santa in 1118 A.D. La sua organizzazione stata basata su quella della fraternit Saracena di Hashish im, i mangiatori di hashish, che i Cristiani chiamarono Assassini. Le prime sedi dei Templari erano in un'ala del palazzo reale di Gerusalemme vicino alla moschea di Al-Aqsa, riverita dagli Sciti come il santuario principale della Santa Fatima. Il Romanticismo occidentale, ispirato dai poeti Moorish Sciiti, ha trasformato questo santuario-madre nel Tempio del Santo Graal, in cui certi cavalieri leggendari chiamati Templari si riunivano per offrire il loro servizio alla

Santa, per sostenere i principii femminili di santit e per difendere le donne. Questi cavalieri sono stati conosciuti come Galahad, Perceval, Lohengrin, ecc. Barbara Walker, L'enciclopedia dei miti e segreti della donna Gli autori de "The holy blood and the Holy Graal inoltre commentano il collegamento fra gli Ismailiti ed i Templari: "collegamenti segreti inoltre sono stati effettuati con gli Hashish im o Assassins, le sezioni famose di militanti ed adepti spesso fanatici che erano equivalenti ai Templari nell'Islam. Gli autori inoltre commentano che "Il bisogno dei Templari di curare le ferite e la malattia li ha resi adepti nell'uso delle droghe." E l'ordine "in anticipo sul loro tempo ha considerato l'epilessia non come possesso demoniaco, ma come una malattia controllabile. interessante che la canapa sia il farmaco naturale o sintetico piu sicuro dimostratosi efficace nel trattamento di certe forme dell'epilessia. [3] La maggior parte (degli studiosi) accosentono che i Templari "avevano adottato alcuni dei precetti misteriosi dello Gnosticismo orientale." Walker, citando R.P Knight, The symbolic language of ancient art and mytology (la lingua simbolica dell' arte antica e della mitologia). Il famoso autore e "filosofo pazzo" New Age Robert Anton Wilson, ha scritto un libro intero sul Templari, esponendo la teoria che stavano praticando una forma di tantrismo arabo ed ingerendo hashish, una tecnica che avevano appreso dal loro contatto con gli Assassins. Purtroppo Wilson non offre documentazione, ma commenta che: "riferimenti ambigui ad una pianta o ad un'erba sacre compaiono nei loro [dei Templari] manoscritti sopravvissuti". [4] I Templari avevano acquisito una grande ricchezza, una flotta di navi e un forte esercito di guerrieri che avevano combattuto con il credo religioso di non ritirarsi mai a meno che gli avversari fossero pi di tre a uno. Alcuni cominciarono a sentirsi minacciati dalla ricchezza ed il potere che l'ordine aveva raggiunto. In uno sforzo comune disposto dal re Philip (al quale era stata rifiutata l'affiliazione nella setta) e dal papa Clemente V, i Templari furono accusati di eresia. Fra le molte accuse criminali contro i Templari ci furono: la derisione della la croce, la sodomia [5] e l'adorazione di un idolo misterioso in forma d'una testa. I Templari inoltre furono accusati di legarsi un cordone consacrato intorno alla vita, che si diceva fosse stato

consacrato premendolo contro la testa misteriosa. I discendenti spirituali dello Zoroastrianesimo, i Parsi moderni, ogni giorno si legano un cordone sacro intorno alla vita come componente del rituale antico di Kusti (anche tutti gli appartenenti alla casta dei bramini Induisti n.d.t.). La pratica dei Templari del rituale zoroastriano Kusti indica una tradizione di conoscenza che va indietro attraverso gli Ismailiti ( si possono testimoniare le somiglianze fra i loro sette gradi di iniziazioni con quelli del culto di Mithra) fino alle influenze antiche di Zoroastriani e Gnostici. Se i Templari avessero calpestato il crocifisso, potrebbero aver copiato l'esempio dei dervisci arabi che hanno rifiutato la cerimonia della croce con le parole: "voi potete avere la croce, ma noi abbiamo il significato della croce" - Idries Shaw, the Sufis. La crocifissione un tema importante del Cattolicesimo romano che stato negato da un certo numero di sette che risalgono ai primi giorni del Cristianesimo. Gli Gnostici furono uccisi per non averla riconosciuta. Il massacro pi grande nella storia della chiesa cattolica si ebbe per questo motivo, quando avvenne la crociata di Albigensian e dal Papa furono mandati 30.000 soldati per uccidere uomini, donne e bambini - macellati non perch negassero Cristo ed i suoi insegnamenti, ma perch negavano la sua crocifissione. (Vedere i capitoli 19 e 20, Goddess and Grail e The Resurrection.) Nel libro"The Sufis" , Idries Shaw dichiara che il culto dei Templari di una testa misteriosa potrebbe nascondere un riferimento al grande lavoro di transumanizzazione che avviene nella testa dell'aspirante. La testa dorata (sar-i-tilai) una frase Sufi usata per riferirsi ad una persona la cui coscienza interna stata "transmutata in oro" per mezzo di studio ed attivit Sufi, la cui natura non qui possibile comunicare. - Idries Shah, The Sufis Proponiamo in questo studio che la testa misteriosa adorata dal Templari possa in realt essere una certa specie di un vaso o di un calderone, come la testa del "Bran the Blessed" nella mitologia celtica [6] o in una versione successiva del vaso di Mahavira. Nel "Mahavira Vessel and the Plant

Putika" (il vaso di Mahavira e la pianta Putika) Stella Kramrisch descrive una pianta che collega con il misterioso soma. [7] Il vaso di Mahavira, come l'idolo misterioso dei Templari, si menziona come fosse una testa. Per l' antico religioso il vaso di Mahavira rappresentava la testa decapitata di Makha, di cui dalla ferita fuoriuscito l'elisir di vita. I Templari furono circondati e arrestati il venerd tredici (l'origine della "sfortuna" connessa con questa data) ottobre 1307. Sebbene sottoposti alle estreme torture, di cui l'Inquisizione era cos famosa, la gran maggioranza del Templari negarono le accuse. Naturalmente gli inquisitori riuscirono a ottenere un piccolo numero di ammissioni di colpevolezza. Una volta sottoposte ad un terribile dolore, le persone spesso ammetteranno qualunque cosa i loro inquisitori desiderino sentire. La corte rifiut ripetutamente di sentire le deposizioni di non meno di 573 testimoni. Alcuni Templari riuscirono a fuggire, ma la maggioranza fu bruciata al palo. Un testimone all'evento dichiarar: "Tutti loro, senza eccezione, hanno rifiutato di ammettere alcuno dei loro crimini presunti ed hanno persisto dicendo che erano stati condannati a morte ingiustamente, il che ha causato una grande ammirazione e una sorpresa immensa. [8] - Stephen Howarth, The Knights Templars Per questo atto Dante, che stato ispirato dagli autori Sufi, nel suo INFERNO, pone sia re Philip che papa Clemente V nell'inferno. [9] Baigent e Leigh speculano nel libro The Temple and the Lodge che qualcuno del Templari potrebbe essere scappato in Scozia. Citano come prova tombe medioevali con insegne dei Templari e chiese medioevali in stile Templare (rotonde). La Scozia era in guerra con l'Inghilterra ai tempi delle persecuzioni dei Templari e nel caos risultante le bolle papali che dissolvono l'ordine non sono mai arrivati. Comparativamente, secondo i professor Graeme Whittington e Jack Jarvis dell'universit di San Andrews in Fife, Scozia, la canapa in Scozia si sviluppata sul piano agricolo nel decimo secolo. Sedimenti del terreno da Kilconquhar Lock, vicino al Fife, contengono polline di canapa. Canapa risalente a circa lo stesso periodo stata trovata in East Anglia, Galles ed in Finlandia. La canapa stata trovata essere stata coltivata nelle zone

occupate dai gruppi religiosi del tempo. Jarvis ha commentato in un'intervista ad Omni, "il declino di queste imprese ecclesiastiche pu coincidere con un declino nella coltivazione della canapa". In una lettera a Chris Bennett, datato 6 novembre 1992, il Dott. Alexander Sumach, autore di Grow Yer Own Stone e A Treasury of Hashish sostiene: "Avete alcuni punti di vista interessanti. I Templari erano attivi soltanto in merci rare - che erano esenti da imposte. Sete, droghe, apparecchiature astronomiche. La Canapa come specialit alimentare - non da usarsi in una pipa - era da loro utilizzata (Turkish delight). Coltivavano campi di canapa per tele e cordami per equipaggiare la loro grande flotta che viaggi per tutti i mari. Verificate il collegamento fra il mito indiano dell'eroe "Glooslap", che pu essere stato un Templare in Nuova Scozia. Questi insegn agli indiani a pescare con le reti. Cartier, secoli pi tardi vide i nativi con vestiti fatti di canapa ricavati da canapa locale. Cartier proveniva da un distretto della canapa in Francia, conosceva tutto delle navi. Se la chiamava lui canapa..." Mircea Eliade ha commentato i collegamenti potenziali fra il Templari ed il mito del Graal (anche conosciuti come "il Re pescatore" e "il Parsifal" ). Ha dichiarato , in A history of Religious Ideas vol. III, che in un testo del dodicesimo secolo che parla della leggenda, i cavalieri erano membri di un gruppo citato come "Templeisen". Aggiunge: "Un'influenza [alchemica] ermetica su Parsifal sembra plausibile, dato che l'Ermetismo comincia ad essere conosciuto nell'Europa del dodicesimo secolo dopo numerose traduzioni dei testi arabi". Questo ricercatore commenta ulteriormente i linguaggi, i simboli e le parole chiave segreti che erano in uso in Europa a quel tempo. Wolfram Von Escchenbach ha scritto la sua versione del mito, Parzival, fra il 1195 e il 1220. interessante che si dica inoltre che Wolfram fece "una visita speciale a Outremer", un avamposto dei Templari,"per testimoniare l'Ordine in azione". Nella versione del Wolfram del racconto i Templari sono i cavalieri che custodiscono il Graal ed il castello del Graal. R. Barber scrive in Knight and Chivairy che Perlesvaus, scritto da un autore anonimo, potrebbe benissimo essere stato scritto da un Templare.

I Templari compaiono nel Perlesvaus non solo come uomini d'armi, ma anche come mistici con un alto grado di iniziazione. Questo fatto indicativo, dato che i Templari erano semplicemente troppo desiderosi di rinforzare l'immagine popolare di loro stessi come magi, come stregoni con poteri magici, come necromanti, come alchimisti, come saggi custodi di importanti segreti arcani. Ed effettivamente, fu precisamente questa immagine che si ritorse contro di loro e diede ai loro nemici il pretesto per la loro distruzione. - Baigent e Leigh, The Temple and the Lodge NOTE A PI DI PAGINA [1] I gruppi moderni dei Rosacroce, come AMORC, hanno poca conoscenza dell'uso della canapa. interessante che il fondatore del ramo contemporaneo di questo ordine antico, H. Spencer Lewis, ha commentato che quando ha reintrodotto l'ordine all'inizio di questo secolo, ha alterato le procedure dei Rosacroce pi di quanto era mai stato fatto prima, per renderlo pi accettabile all'iniziato dei tempi moderni. L'Encyclopedia of Religion and Ethics commenta che i Rosacroce erano stati, "fino alla guerra, molto attivi in attivit utili, particolarmente nell'intraprendere ricerche sugli usi delle medicine vegetali e sulla cura delle malattie per mezzo di luci colorate e processi ipnotici". Dopo avere studiato molti dei testi pi antichi dei Rosacroce, li ho trovati essere pieni di simbolismi vegetali e di riferimenti segreti alla canapa, oltre a contenere moltissime altre importanti conoscenza arcane. Forse questo un settore di studio da essere considerato in un lavoro futuro. - C.B. [2] Si dice che i Templari siano i precursori dei banchieri moderni e l'assegno, un'invenzione dei Templari. [3] "la cannabis probabilmente l'antiepilettico pi potente conosciuto oggi dalla medicina". (Alfred D. Berger, "marijuana", Medical World News, 16 luglio 1971, pp. 37-43; ristampato in Marijuana Medical Papers). Vedere inoltre la pubblicazione recente di Bakalar e Grinspoon, Marijuana, the Forbidden Medicine, per una relazione completa dei molti benefici medici della canapa. [4] R.A. Wilson, sesso e droghe.

[5] Tutti meno soltanto alcuni dei Templari hanno negato questi crimini e quelli che hanno confessato lo hanno fatto solo dopo essere stati atrocemente torturati. Per quanto riguarda le accuse di omosessualit e di sodomia, questo non sorprende del tutto considerando l'atmosfera di vita monastica esclusivamente fra uomini. Forse come determinati ordini dei Sufi, i Templari erano abbastanza tollerante verso gli altri da permettere l'omosessualit fra coloro che erano attratti da ci, diversamente dalla Santa Chiesa Romana che ha bruciato gli omosessuali quando sono stati scoperti. [6] "ed esso il calderone mistico di Bran, che numerosi scrittori hanno cercato di identificare come il precursore pagano del Santo Graal". Baigent, Leigh & Lincoln, 1982. [7] Vedere il capitolo 4, la Persia. [8] La leggenda storica dice che il capo ribelle del Templari, Jaques De Molay, maled sia papa Clemente che il re Philip mentre stava bruciando, dicendo loro che lo avrebbero seguito entro un anno. E cos fecero, entrambi morirono entro l'anno come si dice De Molay avesse previsto. [9] "la ricerca recente ha indicato che i materiali dei Sufi erano fonti del lavoro di Dante. Le sue affiliazioni al Sufismo devono essere conosciute dagli alchimisti del tempo". (Shaw, The Sufis).