Sei sulla pagina 1di 5

Spiritualit nel Business

Intervista a Ken Blanchard, autore della serie One Minute Manager. Di Raz Ingrasci, Presidente dellHoffman Institute International Ken Blanchard, Ph.D. Presidente della Blanchard Training and Development, Inc. azienda di formazione internazionale - Ken lautore o il co-autore di 12 libri, inclusa la serie One minute Manager. Il dottor Blanchard conferenziere alla Cornell University dove presta servizio come amministratore fiduciario. Blanchard anche membro dellHoffman Advisory Board Americano.

Raz: Sempre pi persone parlano di valori spirituali nel business. Cosa sta succedendo? Ken: Nella storia del business questo il primo momento nel quale puoi essere un grande per quello che fai oggi ed essere fuori dal business domani. La mia opinione che le persone si avvicinano alla spiritualit quando le cose che accadono sono fuori dal loro controllo. Le persone stanno cercando qualche potere superiore che le possa aiutare. E incredibile come persone iniziano a pensare alla spiritualit quando si ammalano o quando hanno grossi problemi, e finalmente realizzano che non possono comprendere tutto da soli. Raz: C anche un sentire che quando agisci in allineamento con un potere superiore, lazione porta pi facilmente al successo e alla soddisfazione. Cos, molte persone stanno cercando equilibrio e fluidit oltre che il successo. Ken: Giusto. Nella prefazione al libro di Bob Buford Half Time, Peter Drucker dice che 50, 60 anni fa non cerano molte opportunit di successo per le persone. O eri proprietario di unimpresa o di una fabbrica, oppure eri un lavoratore di

unimpresa o di una fabbrica. Il pensionamento era naturale perch le persone si ritiravano da ci che in fondo non volevano fare. Oggi, a causa della tecnologia e dei cambiamenti mondiali, ci sono molte pi opportunit per avere successo. Drucker disse che ai giorni nostri, persone che hanno avuto successo, improvvisamente si ritrovano nei loro 40 anni a cercare di decidere che altro c nella vita. Un gruppo di persone non lo capisce e pensa che meglio continuare ad ammassare simboli di successo; un altro gruppo di persone inizia a cercare interiormente una spiritualit che dice che ci deve essere qualcosa di pi del successo materiale. Buford dice che le persone iniziano a spostarsi dal successo verso il valore, verso il significato. Il punto principale di Half Time che noi siamo negli spogliatoi domandandoci: cosa far nel secondo tempo? Nellappendice di Ce lhai il paracadute? (edizione Sonda, 2008), Dick Bolles ha una meravigliosa sezione dove dice che non puoi parlare della tua vocazione senza parlare del chiamante. Questa unaltra ragione del perch persone si avvicinano alla spiritualit. Raz: Ci dici alcune azioni che si possono fare per portare i valori spirituali nella carriera e nella vita lavorativa? Ken: La gente ha bisogno di trascorrere pi tempo da sola, di avere calma. Sto cercando di aiutare le persone ad entrare pi lentamente nella loro giornata. Le persone di successo spesso trovano se stesse cercando di decidere cosaltro c nella vita. Il mondo cos pieno e la nostra mente cos piena! Norman Vincent Peale in The Power of Ethical management disse che abbiamo due S: un s orientato al fare, che usato per fare le cose da fare, e un s interiore che riflette la nostra natura spirituale. Ci vuole pi tempo per svegliare il nostro s interiore che il nostro s esteriore orientato al fare. La sveglia suona al mattino e le persone saltano gi dal letto, cercano di mangiare qualcosa mentre si lavano, probabilmente col cellulare sul lavabo. Tutto il giorno scorre in questo modo. Alla sera crollano esauste, spesso senza nemmeno dire buonanotte a chi sdraiato vicino a loro. Il giorno dopo va allo stesso modo e un giorno si fonde in un altro. Cosa mi aiuta? Entrare nel giorno lentamente, svegliandomi circa unora prima di dover fare qualunque cosa. A me piace iniziare con qualche lettura spirituale e facendo una passeggiata. In altre parole, inizio la mia giornata alimentando il mio S interiore e, da quello spazio, entro nella mia giornata.

Ho conosciuto un interessante uomo daffari che, se aveva un problema nella sua azienda, radunava insieme le persone e raccoglieva tutte le informazioni rispetto al problema. Poi diceva: Ok, abbiamo tutte le informazioni e ora dobbiamo trovare una soluzione, ma prima di far questo, mi piacerebbe che ci sedessimo tutti in silenzio per 10 minuti. Non chiedeva loro di pregare o meditare, ma solo di cercare le risposte dentro di loro. E sebbene alcune persone non fossero a loro agio, lui era sempre meravigliato della chiarezza dei pensieri che erano espressi dopo il periodo di silenzio. Ognuno di noi dovrebbe avere un foglietto sulla scrivania che dice: Non fare necessariamente qualcosa, stai seduto. Questa cosa importantissima non legittimata nelle organizzazioni. Raz: Le persone quindi portano i valori spirituali nel loro business portandoli prima nella loro vita quotidiana e considerando se stesse come esseri spirituali. Come lHoffman pu aiutare in questo? Ken: LHoffman aiuta a manifestare la leadership spirituale in una persona. Da quando ho partecipato allHoffman il mio titolo nella nostra azienda diventato Chief Spiritual Officer e ora sto lavorando alla creazione di un Centro di Chief Spiritual Officers. Voglio lavorare con persone che hanno gi avuto successo nelle loro organizzazioni e che ora desiderano spostarsi a un livello differente, e dare davvero al loro lato spirituale la possibilit di fiorire attraverso il modo in cui gestiscono le loro organizzazioni. Io sono convinto che la leadership efficace ha pi a che fare col carattere che con le metodologie e le abilit. Tornando agli anni 60, Bob Greenfield diceva che ci sono due tipologie di leader: il forte leader naturale e il forte servitore naturale. Egli diceva che lobiettivo del forte leader naturale il controllo e la direzione. E lobiettivo del forte servitore naturale servire. I leader servitori sono aperti ai feedback perch il loro obiettivo non restare aggrappati al potere, il loro obiettivo servire. Quando vedo persone con problemi nella loro organizzazione per il loro bisogno di controllare tutto, normalmente ci sono problematiche del loro passato che devono essere davvero risolte. LHoffman permette alle persone di risolvere molte di queste problematiche, i modi che sono stati usati per puntellare il carattere, le convinzioni non produttive su se stessi e su altri, e la necessit di tenere il controllo su tutto.

Raz: NellHoffman le persone perdono il loro falso s per scoprire al loro interno un vero, amorevole, nobile servitore che noi chiamiamo Io spirituale. Il nostro spirito - quando integrato con le nostre emozioni, il nostro intelletto e il nostro corpo permette un nuovo modo di essere e agire nel mondo. Le azioni, potenziate spiritualmente, sono pi eleganti, accurate e potenti. Ken: S, penso sia vero. Lessenziale permettere a questo spirito di stare nel cuore, affinch tu possa diventare una persona diversa iniziando dallinterno. Quando questo stato reale, fai le cose in modo diverso, perch sei diventato qualcuno che non pu pi sopportare di fare qualcosaltro che non sia guidato dal suo s interiore. Quello che insegnate nellHoffman molto potente: raggiungere unintesa tra la parte razionale e la parte emotiva, e poi acconsentire che la parte spirituale prenda un ruolo di leadership potente. Raz: che impatto ha avuto lHoffman sulla tua vita lavorativa? Ken: LHoffman ha fatto s che la mia spiritualit tornasse viva. Avevo da sempre questi meravigliosi pensieri spirituali, ma avevo ancora comportamenti che mi ostacolavano. Attraverso lHoffman ho infatti portato la mia fede nelle azioni quotidiane. LHoffman mi ha dato un modo per portare la mia spiritualit al centro della mia vita piuttosto che essere qualcosa da chiamare quando ho un problema e quando troppo tardi. Questo ci che lHoffman fa per le persone. Raz: Che importanza pensi abbiano il donare, il servizio, la beneficenza nella vita di una persona di business? Ken: Penso sia molto importante, si tratta di energia. Se tutto ci che fai prendere energia, sei un succhiatore di energia. Donando, restituendo, essendo grato, mandi energia fuori e ti torna indietro pi energia. John Templeton dice alle persone che la miglior pratica monetaria al mondo dare via il 10% di quello che si guadagna. Lanno scorso fu un anno molto buono per il mio lavoro, cos mia moglie ed io abbiamo donato il 10% del profitto e lo abbiamo diviso tra i dipendenti dellazienda dal pi remunerato al meno remunerato e fatto s che ognuno di loro donasse una percentuale di esso. La sola condizione fu che i soldi dovevano essere donati a unorganizzazione non profit. Uno dei nostri dipendenti meno remunerati venne da me con le lacrime agli occhi

dicendomi che aveva donato 1.000 dollari alla sua parrocchia. Altri donarono ad ospizi e cos via. Sentiamo che col sostenere altri a dare, abbiamo esteso questa energia molto di pi e in un modo pi significativo che se avessimo donato noi. Io credo assolutamente nel potere del donare e del restituire. La mia esperienza personale di tutte le cose che ho avuto nella vita che pi io do via e pi mi torna indietro. Cos funziona la vita e cos funziona lenergia.