Sei sulla pagina 1di 2

Caro dipendente, il pianeta sta affrontando una delle crisi economiche pi dure della sua storia, e come sempre

in questi momenti emergono gli organismi pi capaci di cogliere le opportunit che si nascondono nelle pieghe delle difficolt e le strutture pi rapide e determinate ad intraprendere un nuovo cammino, mai chi aspetta che sia qualcun altro a tirare il carretto per s e non accetta i sacrifici di investire su s stesso e sul proprio futuro. Guido questa azienda da oltre cinque anni con grande orgoglio e determinazione, attraverso una delle fasi pi delicate della storia della televisione, e posso dire senza timore di essere smentito di averlo fatto sempre al meglio e con risultati che ci sono riconosciuti da tutti, contro la corrente di governi che hanno tentato continuamente di metterci i bastoni fra le ruote, contro politici che hanno speso solo qualche bella parola, io ho fatto la mia parte, con scelte coraggiose, mettendoci la faccia e il portafoglio, anticipando di tasca mia sempre tutte le mancanze ingiustificabili di uno Stato delinquente. Non ricavo un centesimo da 3 anni e tanto per darti le dimensioni dei miei sforzi solo quest'anno ho gi anticipato di tasca mia con sacrifici personali il valore di un attico in centro, per questa Azienda e anche per te, nella convinzione che sia l'ultimo anno da scollinare per arrivare alla ripresa e ad una stabilizzazione del sistema. Tu puoi dire di aver fatto lo stesso? Molti dei tuoi colleghi si, e alcuni no. Ti scrivo senza sapere a che schieramento appartieni: quello di chi con le sue quotidiane lamentele, con la sua scarsa dedizione al lavoro, con il suo atteggiamento lesivo nei confronti di tutto l'organismo azienda, mina quotidianamente per ottusa appartenenza di classe la vita di chi invece appartiene a questo organismo come alla sua pelle e fa la differenza per s e per gli altri, il primo a rimboccarsi le maniche e a gettare il cuore oltre l'ostacolo con i fatti e non a chiacchiere. Vi conoscete benissimo e sapete chi sta da una o dall'altra parte della barricata e chi tra gli indecisi e si fa tentare dal facile "partito" dei chiacchieroni. L'unico partito di un'azienda sana

quello di chi a testa bassa fa il suo lavoro al doppio quando il momento duro e trascina con s tutti i suoi compagni. In questi anni abbiamo investito moltissimo in tecnologie, ma soprattutto in risorse umane, creando moltissimi posti di lavoro quando ce ne stata l'opportunit, ma la televisione lo specchio della salute economica del suo territorio, oggi anche la nostra azienda deve ridimensionarsi ed adattarsi a quello che il mercato offre, per il bene di tutti. In questa crisi mondiale che si trascina da oltre 3 anni, l'effetto che stai subendo sono 2 mesi di ritardo nel percepire lo stipendio che pur ti verr erogato, peraltro a causa di uno Stato ignobile che non sta pagando a TE i contributi all'editoria, inadempiendo al contratto con la TUA Azienda. Io sto facendo del mio meglio, affrontando con sacrifici personali enormi tutto questo per il bene dell'Azienda e quindi anche il tuo, ho anche io il mutuo, anzi ne ho molti di pi di te presumo e ho garantito personalmente per te, per me e per tutti quanti, ho portato clienti importanti, ho perso le notti a pensare le soluzioni ai problemi, ho lottato indirizzando la mia protesta verso i reali colpevoli di questa situazione. Se vuoi crearti un futuro in questa squadra devi sapere tutto questo, andarne fiero e tirare fuori il tuo coraggio con me. Oppure no. A te la scelta. Questa la nostra Azienda, questo sono io, questa la sfida che ti posso offrire oggi. Il tuo editore Thomas Panto Thomas Panto Editore Antenna Tre Nord Est S.p.A. Via Prati 1 - 31048 San Biagio di Callalta - TV tel. +39 0422 7966 r.a. fax +39 0422 796770 info@t-vision.it www.t-vision.it P.I. 00643290265

Interessi correlati