Sei sulla pagina 1di 10

Ghisa

di seconda fusione

prof. S. Fazio

Ghisa di seconda fusione


La fusione avveniva nel cubilotto (forno cilindrico verticale usato per fondere metalli, specialmente la ghisa). Per effetto dell'elevata temperatura il materiale ferroso fondeva, passando dallo stato solido a quello liquido. Durante la fusione si sviluppavano fumi che erano aspirati e filtrati, mentre le polveri residue venivano trattate separatamente. Il materiale fuso, tramite un "sifone a pressione" veniva spinto su un "ponte" e trasferito nelle siviere (la siviera un grosso contenitore metallico rivestito internamente di materiale refrattario). Le siviere erano oscillanti, per permettere alla ghisa "agitata" al loro interno di eliminare i gas e i fumi di zolfo (desolfurazione). Ad operazione completata, la ghisa fusa veniva trasferita nei forni di "attesa e surriscaldo" che avevano il compito di mantenere la temperatura per colarla successivamente. Inoltre in questa fase avvenivano anche delle operazioni di pulitura dalle impurit (scorificatura).

prof. S. Fazio

Colata di ghisa dalla siviera oscillante al forno di attesa/surriscaldo

Veduta esterna forno di attesa


prof. S. Fazio

Siviera mobile
3

Produzione della ghisa di seconda fusione


I processi di rifusione della ghisa possono essere effettuati in:
forni elettrici:
ad arco ad induzione

nel cubilotto.

prof. S. Fazio

Produzione della ghisa di seconda fusione


Forni elettrici ad arco o a induzione sono analoghi a quelli per la produzione degli acciaio.

prof. S. Fazio

Produzione della ghisa di seconda fusione


Sono forni a riverbero nei quali un bruciatore a nafta o a gas fornisce il calore per la fusione del metallo. I gas caldi prodotti dalla combustione lambiscono il metallo. Le pareti e la volta in materiale refrattario riverberano il calore verso il bagno fuso.
prof. S. Fazio 6

Produzione della ghisa di seconda fusione


Un dispositivo idraulico consente la rotazione del forno imperniato su un asse orizzontale. Sono cos possibili il carico e la colata.

prof. S. Fazio

prof. S. Fazio

Produzione della ghisa di seconda fusione


E adatto esclusivamente alla rifusione della ghisa. Il funzionamento analogo a quello dellaltoforno.

prof. S. Fazio

GHISA

prof. S. Fazio

10