Sei sulla pagina 1di 2

pag.

133 Popolazione Per popolazione si intende un gruppo di individui che: - appartengono alla stessa specie; - abitano in una determinata zona; - si riproducono solo allinterno della stessa specie. Lo studio delle popolazioni in biologia molto importante la diminuzione del numero di una specie o lestinzione pu significare la presenza di gravi problemi e creare lestinzione di altre specie. Il numero degli individui di una specie non rimane mai costante, ma varia nel tempo per questo lo studio del comportamento degli individui permette di capire i meccanismi degli ecosistemi. Dinamiche delle Popolazioni: La dinamica delle popolazioni osserva il variare delle popolazioni per cause naturali (nascite morti) o fattorie esterni (immigrazione o emigrazione). Lo studio viene effettuato con modelli matematici mettendo a confronto e analizzando i dati ricavati. Caratteristiche strutturali: La conoscenza delle caratteristiche strutturali di una specie permette di capire cosa succede in una specie, le pi importanti sono: - natalit: rappresenta il numero di individui che nascono un una specie nellunit di tempo. Qualora la natalit i riducesse a zero quella specie scompare. - mortalit: esprime il numero di individui morti nellunit di tempo: - immigrazione: il numero di individui nuovi provenienti dallesterno che si aggregano alla popolazione esistente; - emigrazione: il numero di individui che abbandonano la loro zona di nascita per spostarsi in altre; - potenziale biotico: la massima crescita possibile di una popolazione che avviene in condizioni ideali. In realt la crescita non mai continui perche influenzata da fattorie esterni; - forma daccrescimento: rappresenta la modalit con cui una popolazione cresce. pag 134 Caratteristiche dinamiche: Le analisi nei lunghi periodi hanno permesso si capire come una popolazione ha reaggito al variere delle condizioni ambientali. Di seguito vediamo alcume caratteristiche dinamiche: - la distribuzione per et: esprime la distribuzione per fasce di et che non omogenea ovviamente ma varia a seconda delle condizioni socioeconomiche dei popoli. Nei paesi in via di sviluppo la distribuzione della popolazione a piramide dove alla base troviamo una grande numero di giovani per lalta natalit ed in cima pochi anziani perche le aspettative di vita sono basse. Nei paesi sviluppati invece si una forma quasi cilindrica delle percentuali di popolazione in quanto la natalit e bassa e le aspettative di vita sono alte. - La dimensione (densit): esprime il numero di individui che vivono per unit di superficie (piante al metro quadro, bovini al pascolo per ettaro e uomini al km quadrato). Per alcune specie lalta densit fonte di sopravvivenza (organismi unicellulari, alcune specie di pesci), mentre altre specie lottano per contendersi il possesso del territorio. La denst non mai costante ma varia a causa dei fattori prima descritti (natalit, mortalit. Immigrazione, emigrazione). pagina 136 - dispersione: si intende il modo in cui una popolazione si distribuisce sul territorio, si hanno tre tipi di ripartizioni: uniforme o regolare: ogni individuo si posizione un una zona precisa ed equidistante dagli altri;

pagina 137 casuale: gli individui si distribuiscono in modo casule sul territorio. Il fattore che determina questo tipo di distribuzione essenzialmente la disponibilit di risorse: raggruppata: questo tipo di distribuzione in natura il pi diffuso, oltre alla disponibilit di risorse il comportamento sociale e a livelli gerarchici che lo generano. Forme di accrescimento di una popolazione: Gli studiosi di dinamica delle popolazioni, attraverso dei modelli matematici, hanno identificato due modelli per spiegare le modalit di crescita di una popolazione : tipo esponenziale (continuo e discreto) e logistico. Questo studio importante per stimare le dimensioni attuali e fare ipotesi per il futuro.