Sei sulla pagina 1di 44

SISTEMA TRALICCIO LPR e CONNETTORE FLAP

PER IL RINFORZO DEI SOLAI DI LEGNO.

LAZIENDA
Peter Cox unazienda affermata per le sue diversificate tecnologie di intervento. Fondata a Londra nel 1950, inizia la sua attivit con operazioni di demolizione di fabbricati e quartieri semidistrutti dai bombardamenti: in seguito si specializza nel recupero storico monumentale e nel restauro. Forte di queste esperienze mr. Peter Cox, lomonimo fondatore, inizia ad utilizzare metodologie innovative. Successivamente, grazie alle molteplici problematiche inerenti al restauro, mette a punto un sistema denominato poi barriera chimica Peter Cox contro lumidit ascendente dei muri che si dimostrer un grande successo per un gruppo in espansione. Nel 1974, Peter Cox entra in Italia dove sviluppa la propria attivit con il CONTATTI UFFICI IN ITALIA: Verona: Tel. 045 8303013 Fax 045 8303014 Milano: Tel. 02 730675 Fax 02 7384510 Roma: Tel. 06 6869326 Fax 06 45494414 w w w. p e t e r c o x i t a l i a . i t risanamento delle murature umide, il restauro conservativo delle facciate e dai primi anni 90 il rinforzo strutturale dei solai di legno vecchi e nuovi. Da qui la crescita continua conseguente allefficacia delle soluzioni tecnologiche che hanno risolto definitivamente migliaia di casi, anche particolarmente complessi. Gli interventi hanno riguardato sia ledilizia privata (appartamenti e case in contesti urbani e rurali) che ledilizia pubblica (enti, comuni, istituti).
02

Nelle piccole come nelle grandi opere Peter Cox interviene sempre con la stessa qualit e affidabilit, con un impegno che si concretizza in una continua

CERTIFICAZIONI

ed accurata ricerca di materiali e sistemi applicativi. Levoluzione dei prodotti e delle tecnologie sono costantemente testati dallazienda che si aggiorna di continuo sulle novit sperimentando, sia in laboratorio che in cantiere, un loro eventuale impiego.

UNI EN ISO 9001:2008

Dal 2001 Peter Cox lavora in regime di qualit ISO 9001-2008. Tutti i lavori eseguiti da Peter Cox sono assicurati da polizza postuma decennale.

LE AREE DINTERVENTO
RINFORZO SOLAI DI LEGNO Il rinforzo dei solai di legno secondo il Sistema Peter Cox consente di ottenere a secco la perfetta connessione tra legno e calcestruzzo: il Sistema Traliccio LPR e Connettore FLAP una tecnologia studiata nei particolari e collaudata ripetutamente in laboratorio, che permette di risolvere brillantemente il problema pi complesso. Il consolidamento o il rinforzo dei solai con il Sistema Traliccio LPR conforme alla normativa antisismica.

RISANAMENTO MURATURE Lunica e definitiva soluzione alla risalita dellumidit quella di interrompere leffetto capillare. Il sistema Peter Cox usato da oltre 60 anni, consiste nella realizzazione di una barriera chimica continua nella muratura.

RESTAURO MONUMENTALE Da oltre trentanni Peter Cox restaura facciate di edifici storici con le tecniche e le metodologie previste dalla Sovrintendenza (pulitura, protezione, restauro, consolidamento).

IL SISTEMA TRALICCIO LPR


IL PRINCIPIO

Il Sistema Traliccio LPR e Connettore FLAP la risposta della ricerca Peter Cox al problema del rinforzo dei solai di legno. Il sistema si compone di una serie di soluzioni integrate e specifiche per le singole problematiche, in funzione della composizione dei solai in orditure semplici o con travi rompitratta. In virt delle numerose prove di laboratorio e in cantiere, il sistema di connessione Peter Cox garantisce una freccia inferiore a 1/500 della luce con lapplicabilit anche ai nuovi solai di legno massiccio o lamellare.

CONSIDERAZIONI TECNICHE SULLA NORMATIVA ANTISISMICA


Le nuove NTC (Norme Tecniche per le Costruzioni, d.m. 14 gennaio 2008, vigenti dal primo luglio 2009) ribadiscono le necessit per gli edifici in muratura che i solai debbono assolvere limportante funzione di ripartizione delle azioni orizzontali fra le pareti strutturali e, pertanto, devono essere ben collegati ai muri e garantire un adeguato funzionamento a diaframma.
04

Affinch ledificio di muratura abbia un comportamento dinsieme scatolare, muri ed orizzontamenti devono essere opportunamente collegati fra loro. Lapparecchio principe per tale ammorsamento il cordolo.

I VANTAGGI

- Non necessario il taglio o la fresatura di tavole o pianelle in cotto. - Possibile reversibilit. - Nessun danneggiamento a fregi e/o decori della struttura interessata dal consolidamento. - Idoneo ad interventi in zone sismiche. - Possibilit di aumentare la resistenza al fuoco della struttura. - Semplicit di impiego - Alta produttivit. - Miglioramento dellintersezione solaio-muratura. - Economicamente competitivo.

Queste prescrizioni sono chiaramente indicate sia nel capitolo 4.5 (edifici in muratura), sia nel capitolo 7.8 (costruzioni in muratura in zona sismica).

I PRODOTTI

TELO
Telo in polietilene microperforato, permeabile al vapore acqueo con rete di rinforzo in polipropilene.

VITI
Le viti specifiche con filettatura da legno DIN 571, hanno diametri e lunghezze variabili, sono prodotte per Peter Cox ed hanno il sottotesta conico per una sicura fusione con il traliccio LPR.

LPR
Traliccio metallico continuo in barre lunghe 3 metri sovrapponibili con altezze variabili da 35 mm e 160 mm.

FLAP
Connettore cilindrico con diametro ed altezza variabile, studiato in base alle caratteristiche del solaio a doppia orditura da rinforzare.

SOLAIO AD ORDITURA SEMPLICE


Trave rinforzata con Traliccio LPR diritto

TRAVI RETTANGOLARI VECCHIE

Particolare della testa del trave in appoggio sul muro e dello scasso per linserimento del Traliccio LPR

Inserimento del Traliccio LPR negli scassi della muratura

06

I VANTAGGI

- Non sono necessari il taglio o la fresatura delle tavole.


Travi pulite e posizionate prima della posa del tavolato

- Non si richiede armatura integrativa. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Vecchio solaio visto dallintradosso gi restaurato

TRAVI RETTANGOLARI NUOVE


Legno massiccio o lamellare

Nuovo solaio in semplice appoggio su una muratura portante di blocchi rettificati

07

- Non sono necessari il taglio o la fresatura delle tavole.


Nuovo solaio di legno con travi e Traliccio LPR inseriti nel cordolo prima del getto in CLS

- Non si richiede armatura integrativa. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Solaio visto dallintradosso con particolare della puntellazione eseguita prima del getto in CLS

I VANTAGGI

SOLAIO AD ORDITURA SEMPLICE

Trave rinforzata con Traliccio LPR diritto o rovescio TRAVI uso FIUME, uso TRIESTE e TONDE

Particolare della rete elettrosaldata sul Traliccio LPR

Vecchio solaio con travi uso fiume e Traliccio LPR rovescio inserito allinterno della muratura Particolare di una trave uso fiume restaurata con fasciatura di protezione

08

I VANTAGGI

- Non sono necessari il taglio o la fresatura delle tavole. - Non si richiede armatura integrativa. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Vecchio solaio con travi tonde gi consolidato con Traliccio LPR pronto per il restauro conservativo

TRAVI SEZIONE RISTRETTA


Trave rinforzata con Traliccio LPR rovescio

Traliccio LPR rovescio inserito allinterno della muratura

Particolare del rinforzo con Traliccio LPR rovescio, pannelli di polistirolo inseriti fra i travi e rete elettrosaldata diametro 6 mm maglia 20x20

09

- Non sono necessari il taglio o la fresatura delle tavole.


Telo separatore posto sul tavolato

- Non si richiede armatura integrativa. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Solaio con travi a sezione ristretta visto dallintradosso

I VANTAGGI

VERIFICA STATICA
Esempio di calcolo su solaio a orditura semplice
CALCOLO DI VERIFICA DI SOLAIO MISTO LEGNO-CLS AGLI STATI LIMITE

UNI EN ISO 9001:2008

Organismo accreditato da ACCREDIA Body accredited by ACCREDIA

10

ESEMPIO DELLO SCHEMA DI POSA DELLE VITI

11
Organismo accreditato da ACCREDIA Body accredited by ACCREDIA

UNI EN ISO 9001:2008

VERIFICA STATICA
VERIFICHE DI RESISTENZA AL FUOCO REI 60

Esempio di calcolo su solaio a orditura semplice

UNI EN ISO 9001:2008

Organismo accreditato da ACCREDIA Body accredited by ACCREDIA

12

VERIFICA AL FUOCO REI 60 ALLO STATO LIMITE ULTIMO DI COLLASSO

13

UNI EN ISO 9001:2008

Organismo accreditato da ACCREDIA Body accredited by ACCREDIA

SOLAIO A DOPPIA ORDITURA


Trave rompitratta rinforzata con Connettore FLAP
(travetto rinforzato con Traliccio LPR

TRAVETTI SOVRAPPOSTI ALLA TRAVE


Solaio a doppia orditura con travetti sovrapposti alla trave e tavolato di legno

Particolare di un Connettore FLAP inserito nella trave rompitratta senza taglio dei travetti

Solaio visto dallestradosso gi rinforzato con Connettore FLAP e Traliccio LPR, rete appoggiata direttamente sul traliccio senza distanziatori

14

I VANTAGGI

Particolare di una trave rompitratta preparata con metope spondine di legno per il contenimento del CLS

- Non richiesto il taglio dei travetti. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Solaio con trave rompitratta, vista dallintradosso

VERIFICA STATICA
Esempio di calcolo su solaio a doppia orditura
CALCOLO DI VERIFICA DI SOLAIO MISTO LEGNO-CLS AGLI STATI LIMITE

15
Organismo accreditato da ACCREDIA Body accredited by ACCREDIA

UNI EN ISO 9001:2008

SOLAIO A DOPPIA ORDITURA


(travetto rinforzato con Traliccio LPR

Trave rompitratta rinforzata con Connettore FLAP


)

TRAVETTI SOVRAPPOSTI ALLA TRAVE


Solaio a doppia orditura con travetti sovrapposti alla trave e pianelle in cotto

Preparazione del solaio per linserimento dei connettori FLAP sulla trave primaria con asportazione delle pianelle in prossimit della trave rompitratta

Solaio visto dallestradosso con Connettori FLAP e Tralicci LPR gi posizionati, pronto per la posa della rete e del getto in cls

16

I VANTAGGI

- Non richiesto il taglio dei travetti. - Non necessario rimuovere le pianelle. - Migliora linterfaccia solaio-muratura. - Idoneo a interventi in zona sismica.

Solaio visto allintradosso con intonaco di finitura fra i travetti dellordinatura secondaria

TRAVETTI E TRAVE COMPLANARI


Solaio a doppia orditura con travetti e trave complanari

Solaio rinforzato con Connettori FLAP ribassati specificatamente per le travi complanari e Traliccio LPR continuo sulla trave

17

- Consente di costruire un solaio di luce anche impegnativa limitando lo spessore della struttura. - Solaio estremamente leggero e rigido, che consente di sovrapporre qualsiasi tipo di pavimento e di tramezzi senza che questi vengano danneggiati da deformazioni o crepe.

Solaio nuovo con travetti complanari alla trave visto dallintradosso

I VANTAGGI

NODO ANTISISMICO
Con Sistema Traliccio LPR SU SOLAIO ESISTENTE
Particolare dellinserimento nel cordolo perimetrale del Traliccio LPR

ARMATURA

TRALICCIO LPR METOPA DI CASSERATURA

RETE ELETTROSALDATA

STAFFE DI CORDOLO ARMATURA DEL CORDOLO

TAVOLATO SOPRA AI TRAVI

GETTO IN CALCESTRUZZO

Particolare del nodo armatura del cordolo con Traliccio LPR

Vista dinsieme

18

CONSIDERAZIONI

CONSIDERAZIONI TECNICHE SULLA NORMATIVA ANTISISMICA Le nuove NTC (Norme Tecniche per le Costruzioni, d.m. 14 gennaio 2008, vigenti dal primo luglio 2009) ribadiscono le necessit per gli edifici in muratura che i solai debbono assolvere limportante funzione di ripartizione delle azioni orizzontali fra le pareti strutturali e, pertanto, devono essere ben collegati ai muri e garantire un adeguato funzionamento a diaframma. Affinch ledificio di muratura abbia un comportamento dinsieme scatolare, muri ed orizzontamenti devono essere opportunamente collegati fra loro. Lapparecchio principe per tale ammorsamento il cordolo. Queste prescrizioni sono chiaramente indicate sia nel capitolo 4.5 (edifici in muratura), sia nel capitolo 7.8 (costruzioni in muratura in zona sismica).

Vecchio solaio a consolidamento eseguito

SU SOLAIO NUOVO

Spezzoni di Traliccio LPR da inserire in fase di costruzione del cordolo

Particolare esecutivo

Traliccio LPR inserito nel cordolo perimetrale

19

Traliccio LPR inserito nel cordolo

Fase di esecuzione della posa del Traliccio LPR continuo tra i due solai del piano

Solaio nuovo di legno massiccio con travi uso fiume visto dallintradosso

APPENDIMENTO DI SOLAI IN LEGNO


Dove non possibile operare con puntelli sottostanti.
La sospensione del solaio al primo piano resa necessaria dallimposibilit di eseguire la puntellazione dal piano terra, perch in presenza di attivit commerciale.

Staffa di aggancio sulla trave di legno

20

I VANTAGGI

- Possibilit di operare al di sopra di ambienti occupati - Lavori eseguiti con attrezzatura certificata - Varie possibilit di intervento studiate appositamente per ogni tipo di problematica
Particolare dellaggancio su muratura portante con barre resinate e tiranti che sostengono il solaio in fase di getto del CLS

Particolare dellaggancio sulle travi del tetto

Aggancio del tirante sul Traliccio LPR

Aggancio del tirante sulla trave del tetto

Solaio rinforzato con pannelli di isolante interposti fra i tralicci, rete elettrosaldata prima del getto in CLS

21

- Possibilit di operare al di sopra di ambienti occupati - Sospensione eseguita con attrezzatura certificata - Varie possibilit di intervento studiate appositamente per ogni tipo di problematica

Tiranti annegati nel getto in CLS in grado di sostenere il peso del getto fino a maturazione avvenuta

I VANTAGGI

RINFORZO DI TRAVI ROMPITRATTA IN ACCIAIO


Solaio a doppia orditura.
Rompitratta in acciaio con travetti di legno complanari

Rompitratta in acciaio con travetti di legno sovrapposti

Particolare della posa dei connettori per travi in acciaio

Trave in acciaio rinforzata con connettori

22

I VANTAGGI

- Connessione delle travi in acciaio con travi di legno e soletta collaborante - Riduzione della freccia delle travi in acciaio - Aumento della portata di vecchi travi in acciaio

Particolare di Traliccio LPR continuo, su solaio con travi di legno complanari alla trave in acciaio

Nuovo solaio con travi di legno inserite nella trave in acciaio, visto dallintradosso

SOLIDARIZZAZIONE
Trave composta

Prospetto di trave composta

Particolare fresatura della trave con inserimento di grosse viti o barre in vetroresina per la solidarizzazione della trave composta

23

Particolare di trave composta

- Unendo le parti di una trave composta si riesce ad ottenere una trave di sezione reagente unica con la possibilit di rinforzarla poi con i connettori FLAP e farla collaborare alla soletta in CLS

Trave composta posizionata come rompitratta in un solaio a doppia orditura, vista dallintradosso

I VANTAGGI

APPLICAZIONI PARTICOLARI
Particolare di Traliccio LPR rovescio avvitato direttamente sulla trave con pianelle in cotto

Solaio nuovo a semplice orditura con pianelle da 50 cm interposte

Particolare di una trave lesionata

Riparazione di trave lesionata con piastra in acciaio a scomparsa fissata con viti da legno coniche
24

Nuovo solaio in legno lamellare appoggiato sulla trave REP, visto dallestradosso

Solaio di legno nuovo sbiancato visto dallintradosso

Solaio a doppia orditura con due travi accostate, una in acciaio, una di legno a sostegno dei travetti secondari Particolare del rinforzo con Connettori FLAP sulla trave di legno e connettori HVB sulla trave in acciaio

25

Correa di ripartizione con interposizione di pannelli di allegerimento fra i tralicci

La correa di ripartizione sulla mezzeria del solaio

CASE HISTORY
CASA MANZONI a MILANO
La casa di via Morone rappresenta, piu di ogni altra, la casa storica del Manzoni, non solo perch in quella dimora visse quasi ininterrottamente per sessantanni, ma anche perch lunica che egli stesso abbia scelto e acquistato. Peter Cox e Laterlite coadiuvati dalla direzione lavori e con il benestare della sovraintendenza di Milano hanno eseguito i lavori di adeguamento statico dei solai di legno con doppia orditura .

26

Indagini preliminari con sonda endoscopica

Traliccio LPR e Connettori FLAP posati sul tavolato e sulla trave

Getto in LECA CLS 1400 parziale sulle primarie

27

Una delle sale con in evidenza le due fasi di getto

CASE HISTORY
SPEDALE DEGLI INNOCENTI a FIRENZE
Peter Cox interviene nel ripristino dei solai di legno presso lo Spedale degli Innocenti di Firenze, edificio di grande spessore artistico rinascimentale, opera dellarchitetto Filippo Brunelleschi, che rappresenta anche uno dei pi autorevoli simboli della civilt umanistica fiorentina, grazie alla sua funzione sociale di ricovero e cura per i bimbi abbandonati. La tipologia del solaio a doppia orditura ha richiesto limpiego del Sistema Traliccio LPR e Connettore FLAP.

Veduta esterna delledificio

Rinforzo solai soprastanti la galleria

28

Particolare del Traliccio LPR e Connettore FLAP posti in opera

Il solaio di legno in fase di lavorazione

Vista solai allintradosso

UNIVERSIT di TRENTO.
Rinnovata e completamente ristrutturata la nuova sede della Facolt di Sociologia a Trento stata riportata all architettura e alla bellezza originaria adeguandola, al tempo stesso, alle attuali esigenze in termini di spazio, sicurezza, accessibilit e risparmio energetico. Peter Cox intervenuta nel recupero dei solai di legno con il Traliccio LPR
Il cantiere visto dallesterno

Rinforzo dei solai con Traliccio LPR

Rinforzo dei solai di legno del sottotetto con ladeguamento degli stessi ad uso uffici per i docenti universitari

CASCINA PAINA a VARESE


Recupero dei solai lignei di una cascina d epoca a Varese con Sistema Traliccio LPR e Connettore FLAP di Peter Cox: un risultato garantito in termini di stabilit, durata e salvaguardia dell originaria identit delledificio.
29

Veduta esterna della cascina a fine lavori Solaio visto allintradosso prima del restauro

Solaio visto allintradosso dopo il restauro

NUOVE VERIFICHE A PROVA DI SISMA


Peter Cox, in collaborazione con il Prof. Jurina del Politecnico di Milano, ha testato una nuova tipologia di solai misti legno-calcestruzzo fibrorinforzato (SISTEMA BREVETTATO). Lo scopo di tale sperimentazione e stato di ridurre lo spessore della soletta fino a 3,5 cm. Le prove nascono dallesigenza di rinforzare i solai in legno di un edificio storico nel centro di Milano con una soletta collaborante di 3,5 cm, garantendo comunque una rigidezza e una portata in linea con le normative vigenti. Di seguito vediamo alcune fasi delle prove eseguite in laboratorio.

PROVA A TAGLIO ORIZZONTALE

Il test a taglio di un solaio rinforzato con Traliccio LPR 40 e cappa di calcestruzzo REFOR-tec con spessore 3,5 cm consente di verificare la rigidezza nel piano orizzontale come richiesto dalla normativa D.M. 14/01/2008 per le costruzioni in zona sismica.

30

Solaio JPCT su banco prova.

Particolare della soletta ribassata con evidenziato il trasduttore per il controllo dello scorrimento

Solaio JPCT prova a taglio orizzontale

I PRODOTTI UTILIZZATI SONO: - per il getto; il REFOR-tec GF5-ST-HS della Tecnochem - per la connessione: il Traliccio LPR 40 della Peter Cox

PROVA A FLESSIONE

Solaio JPCT prima della rottura

31

La rottura del solaio JPCT

RIDUCENDO LO SPESSORE DELLA SOLETTA LA QUALIT NON CAMBIA

Anche dopo la rottura delle travi il Traliccio LPR mantiene completamente aderente la soletta alle tavole

I VANTAGGI

CERTIFICAZIONI
Prova di resistenza e flessione eseguita su modelli di solai misti legno-calcestruzzo alleggerito, con connessioni a secco.

32

33

CERTIFICAZIONI
Prove cicliche a flessione su solai misti legno-calcestruzzo con Connettori LPR

34

35

36

CERTIFICAZIONI
Prova di carico eseguita su solai misti legno-calcestruzzo con connessioni a secco.

37

38

39

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

40

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

41

Carico equivalente 4,50 kN/m2 escluso p.p.

VOCI DI CAPITOLATO

Rinforzo di solai esistenti o nuovi, atto a garantire una deformazione inferiore a 1/500 della luce con i sovraccarichi richiesti, mediante fornitura e posa in opera di Traliccio metallico LPR, fissato con viti mordenti secondo lo schema di progetto, alle sottostanti travi di legno, senza fresatura alcuna, anche in presenza di assito. Traliccio LPR 40 Traliccio LPR 60

Lavori complementari a carico del committente: posa di rete elettrosaldata, 6 maglia 20x20, e getto in calcestruzzo classe C25/30 (granulomentria massima 16 mm) o calcestruzzo alleggerito strutturale, previa eventuale formazione di scassi nella muratura per linserimento degli elementi strutturali e puntellazione provvisoria del sostegno.

Rinforzo di trave primaria, atto a garantire una deformazione inferiore a 1/500 della luce con i sovraccarichi richiesti, mediante posa allestradosso della trave di Connettore FLAP fra i travetti dellorditura secondaria senza taglio degli stessi.
43

Lavori complementari a carico del committente: asportazione delle tavole in corrispondenza della trave primaria, casseratura fra i travetti dellorditura secondaria, puntellazione fino alla maturazione del getto, eventuale formazione di scassi allappoggio della trave per inserimento del getto nella muratura ed eventuale inserimento di armatura metallica (staffe e correnti) per lintegrazione con i Tralicci LPR sovrastanti e ortogonali, getto in calcestruzzo classe C25/30 (granulomentria massima 16 mm) o calcestruzzo alleggerito strutturale.

Fornitura e posa in opera su solai lignei di telo separatore impermeabile allacqua del calcestruzzo, ma traspirante al vapore, al fine di evitare lo stillicidio di boiacca e limbibizione delle strutture di legno.

39

I dati esposti sono dati indicativi relativi alla produzione attuale e possono essere cambiati ed aggiornati dalla Peter Cox in qualsiasi momento senza preavviso a sua discrezione. I suggerimenti e le informazioni tecniche fornite rappresentano le nostre migliori conoscenze riguardo le propriet e le utilizzazioni del sistema.

Peter Cox Interventi Speciali S.r.l. Via della Consortia, 3 - Verona Tel. 045 8303013 - Fax. 045 8303014 info@petercoxitalia.it

w w w. p e t e rc o x i t a l i a . i t

I.P.

REV04 - 0311

Ferri Comunicazione