Sei sulla pagina 1di 1

http://www.parousia.it/mariaetemplari.

asp

Maddalena e i Templari
(Il San Graal o Sangreal=Sangue Reale) Il mistero che circonda i Templari un labirinto fatto di miti, segreti, verit scomode e nascoste dove ogni risposta solleva nuovi interrogativi. Man mano che il puzzle si risolve, ci si ritrova agli inizi del pensiero filosofico-religioso della civilt umana. Il 23 maggio di ogni anno, nel paesino di Les Saintes Maries-de-la-Mer nella Francia del Sud, si festeggia il giorno dell'arrivo di Maria Maddalena, sua figlia Sara ed alcuni sacerdoti tra cui Simone Lazzaro, lo Zelota.

(Tiziano-"Maddalena")

Nella tradizione ebraica Maria (o Miriam) e Sarah, pi che nomi, sono titoli. Maria un titolo sacerdotale mentre Sarah indica il titolo di regina o principessa. Il plurale del nome Les Saintes Maries-de-la-Mer prende origine dalla venuta dal mare di due Marie, Magdala e Sarah. Ancora oggi gli zingari del sud della Francia chiamano Sarah "l'Egiziana" o "Notre Dame Noir", nera, non per la carnagione mediorientale o la pelle bruciata dal sole dell'Egitto dove Maddalena s' rifugiata dopo la fuga da Gerusalemme, ma perch questo colore riservato alle sacerdotesse del rango di Sofia, iniziate nel sacro sapere di Iside, la dea egiziana della sapienza della natura di tutte le cose, la gnosis. Nel credo gnostico-iniziatico, il nero significa che la consapevolezza del S, la conoscenza e il sapere, esistono gi prima della dualit, la polarizzazione dalla quale origina la luce e il piano fisico. Nel vangelo di Marco si legge che quando il discendente della casa reale davidiana, il nazar-esseno (esseno di Nazar) Yeshua ben Joseph, Ges, fu nella casa di Simone Lazzaro a Betania, gli si avvicin una donna con un contenitore d'alabastro. Questa donna, Maria Maddalena, unse la sua testa con olio prezioso. I greci chiamano questo rituale hieros gamos, o sacro matrimonio. Nella tradizione ebraica, come anche in quella sumera, babilonese e cananea, l'unzione rituale del re eseguita esclusivamente dalla sacerdotessa reale o dalla sposa reale, nel suo ruolo di Iside. Solo dopo quest'unione rituale con la sacerdotessa il re assume il proprio ruolo di messiah, l'unto . Nel medioevo, l'idea che Maria Maddalena fosse una sacerdotessa di sangue reale e sposa di Ges molto diffusa. L'arcivescovo di Mayence, Raban Maar (776-856), nella sua opera "La vita di Maria Maddalena", scrive che la madre di Maria Maddalena, Eucharia, di sangue reale asmonita, il che fa di Maddalena una principessa Le tradizioni di quel tempo raccontano che i discendenti di Sara si sposano con le famiglie Visigote dell'epoca, dando inizio alla dinastia dei Merovingi. I Visigoti stessi reclamano di discendere da re Davide e Salomone e di essere fuggiti nella regione dell'Arcadia, in Grecia, prima di occupare il nord della Francia.

1 of 1

21/09/2011 21:16