Sei sulla pagina 1di 1

Arte paleocristiana

Gli artisti e gli artigiani che lavoravano per i cristiani e per i pagani erano gli stessi (e non avrebbe potuto essere diversamente)l Non c quindi discontinuit fra arte romana e arte cristiana. Possono essere emblematici, in tal senso, gli affreschi di alcuni ambienti delle Catacombe di Domitilla, a Roma, messi a confronto con altri della villa romana sotto la Basilica di San Sebastiano. La pittura : iconografica (disegno) e iconologia (idea, significato) A differenza dei riti pagani che venivano celebrati all esterno dei templi (solo i sacerdoti potevano entrare nel naos) quelli cristiani consistenti nella preghiera collettiva e nella celebrazione della messa, si svolgevano al chiuso e alla presenza di tutte l ecclsia (comunit dei fedeli). La basilica paleocristiana, solitamente, ha un andamento longitudinale e l ingresso, a differenza di quanto avveniva nelle basiliche civili romane, sempre collocato in uno dei lati minori (di preferenza quello occidentale). L unidirezionalit suggerita dalla presenza dell altare sul lato opposto all ingresso. Essa preceduta da un quadriportico. L interno della basilica diviso in navate (in genere tre, raramente cinque) da due o piu serie di colonne. La navata centrale solitamente piu ampia e piu alta delle laterali, per finestre, e termina con un abside. La basilica prende la forma della Croce di Cristo, simbolo di vittoria che si fa materia.