Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 14 DICEMBRE 2011, N. 26908 Fatto e diritto Con sentenza deII'11 dicembre 2008, la CTR-Lombardia rigetta l'appello proposto dall'Agenzia delle entrate nei confronti di (..) e, in fattispecie di condono rateale ex art. 9-bis della legge 289/02 per il 2002 (iva, Irpef, Irap), conferma l'annullamento la cartella di pagamento costituente diniego del beneficio. Afferma che, avendo il contribuente pagato l'ultima rata, l'amministrarlo ne non pu dichiarare l'inefficacia del condono e va iscritta a ruolo solo la rata insolute con gli accessori previsti dalla normativa in vigore. Il 16 ottobre 2009 propone ricorso per cassazione, affidato a unico motivo per violazione di legge (art. 9-bis della legge 289), l'Agenzia delle entrate; il contribuente resiste con controricorso. Con unico motivo, autosufficiente e corredato da idoneo quesito, la ricorrente denuncia la violazione dell'art. 9-bis cit., per avere i giudici d'appello esteso al condono specificamente previsto da tale disposizione, la diversa disciplina dettata per il condono ordinario. Il rilievo coglie nel segno e consente la delibazione della questione sul ed. "condono clemenziale", dando continuit ai principi enunciati da questa Sezione nelle pronunce del 11 ottobre 2010, n. 20966 (Il civilista 2010, 12, 20). Con la prima pronuncia si affermato: ...

LA VERSIONE INTEGRALE E DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK: http://www.fiscoediritto.it/?page_id=8650


Tutto il materiale contenuto nel presente documento reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso. FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, cos come gratuito tutto il materiale presente. FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo sito contattaci a info@fiscoediritto.it