Sei sulla pagina 1di 1

http://sergei.splinder.

com

http://assurdouniverso.blogspot.com

Mi sono svegliato morto. Hanno trovato la mia carcassa stesa al suolo urlanLURLO DEL BOSCO te di dolore con gli occhi rivolti allaltro mondo. Ho pianto, le lacrime che [...] ritrovato presso xxx1. Al suo interno era presente versavo quando il cadavere sorrideva un gufo morto col sorriso stampato [...] in una scena ai gufi mentre la Luna accarezzava il surreale. [...] divano con delle tende rosse che mio volto martoriachiudevano le finestre isolando [...] dal resto. to dallAnimale. Ora .etnemetsirt ereviv a auIl [..] xxro, anni [...] morto. [...] trovare il capansono qui, gettato in nitnoc osromir len ehc no che ora stato demolito dopo che la popomare che giacio sulle otassap led eugnas lad speranze rivolte verso lazione insorta. [...] questo [...] collega le aletacrops onos eznareps linfinito. Ricorro alla tre vittime e le diverse sparizioni che si erano eL .onrevnid onnariroif fantasia per immagiitehcsep I ..ainocnilam susseguite dal 19XX fino ad oggi. Resta il minarmi un mondo dove id azzop anu ni arret stero su chi sia stato lartefice [...] ipotizza che la sofferenza non a aro onoiccaig eznaquello che accaduto l dentro faccia parte di reps id itairpicni ireblA fisica, dove puoi moun altro mondo, un universo a noi estraneo. rire ma continuare a [...] urla registrare da [...] stata avvisognare. Vedo facce stata una strana figura scappare per i boschi la diverse rivolgermi espressioni prive di notte in cui [...] trovata morta a pochi chilomeemozioni. Comunicazione interrotta in alto mare. La boa l vicino, il mio tri di distanza [...] Un mistero che continuer a corpo che viaggia verso mondo scosegnare le coscienze delle generazioni future.2 nosciuti, terre desolate, pensieri aridi che bruciano la mia mente come carta avvolta in un fiammifero. Poi il nero, la confusione. I ricordi sbiaditi, le pozzanghere di merda nelle quali affogare i miei deliri. La luce che lentamente ti saluta, il treno che parte e tu non hai il biglietto. Ora sono qui, seduto, disteso, morto, a galleggiare in un mare di stronzate che per qualche misteriosa ragione tornano a galla. Sensazioni che pensavo di aver dimenticato, ora si ritrovano a rendere martire un corpo che mai aveva sofferto. E le lacrime diventano sputi, i loro sputi che imbiancano il mio viso. LAnimale che 1 Le x indicano che il foglio in quel punto risulta bruciato ha scaricato la furia su questo barile 108 Due donne stanno parlando sul divano. Si guardano che ho come corpo, lasciandomi indi- negli occhi. Cercano di scoprire il segrato che ognuna di feso, impaurito, morto. Click. La luce loro porta nascosto dentro di s. Ora una prende una siche si spegne, la paura che pensavo garetta dal pacchetto che sul tavolino, laltra guarda esser svanita insieme alla Bestia ritor- la scena e poi torna a fissare gli occhi della compagna. na di colpo. Il martello che si abbatte Sai... no, grazie, non fumo. Sai, c questo tizio sulla mia carcassa, il cervello che vie- che gira nei sogni delle persone. Dice che sa tutne sputato in una giungla di pensieri to, che lui parla una lingua che il mondo non conomartoriati dalla mia triste esistenza. sce e che quindi difficile che lo possano capire. E un tipo pericoloso? E non mi resta che piangere. Qui, in Silenzio. mezzo agli alberi, alla foresta senza Non saprei, ha importanza? nome, con due ferite nel mio cor- Si rotta la lampada. Questa notte sono rimasta senpo, con la testa spappolata dalla fu- za luce nella mia camera da letto. ria, dallorrore che giace nascosto Ho provato a chiamarti. Il telefono squillava, squilin ogni persona ma che solo Lui lava e nessuna risposta. Chi sei tu? riuscito a cacciare fuori riducendo- Non vedevo. Era tutto cos buio e quella cazzo di lammi a brandelli di vita. Sono il sor- pada sera rotta. Come potevo capire chi fossi io? riso della morte. Tutto quello che Le due restano in silenzio. La sigareta si consuma lenmi resta questa risata stampata tamente tra le labbra della donna. Laltra chiude gli sul mio volto trasfigurato. Questa occhi. Cala il buio. Poi le urla. Una luce accecante. Il mattina mi sono svegliato morto. buio, il dolore, la penetrazione. Lurlo straziante che
sfocia in una risata che saluta larrivo della morte. Fine.

Sergei Bonret

2011