Sei sulla pagina 1di 1

1 INTRODUZIONE

La turbosovralimentazione la tecnica di sovralimentazione pi utilizzata perch, per muovere il compressore, non preleva parte della potenza meccanica fornita dal motore, come nel caso di sovralimentazione meccanica. Le principali problematiche della turbosovralimentazione, indicate nel capitolo 3, derivano dallaccoppiamento di una macchina dinamica come il turbocompressore, con una volumetrica quale il motore a combustione interna. A bassi regimi di rotazione e carichi del motore, le portate di gas combusti sono insufficienti per ottenere dal turbocompressore delle pressioni di sovralimentazioni accettabili. Inoltre, il turbogroppo risponder in ritardo alle variazioni richieste dal motore, non essendo collegato meccanicamente con esso. Nel capitolo 4, viene eseguito uno studio sui triangoli di velocit, e sui principi termodinamici caratteristici di una turbina a geometria variabile. Sono inoltre indicati i principali componenti (e le loro funzioni) di questo sistema di regolazione. Nel capitolo 5, si mettono in evidenza i vantaggi di poter di variare larea di ingresso in una turbina, risolvendo alcune delle problematiche della turbosovralimentazione, indicate precedentemente. Sono state riportate alcune tecniche di riduzione delle emissioni inquinanti di un motore, constatando come la geometria variabile possa fornire un miglioramento delle funzionalit di questi sistemi. Concludendo si visto come le elevate temperature dei gas di scarico hanno limitato luso di queste particolari turbine ai motori ad accensione per compressione.