Sei sulla pagina 1di 1

libri

saggi e racconti riflessioni su come e quanto cambiato il Paese. e ricordi dautore

antonio calabr

Storia di ieri e di oggi. In riga

adesso che la festa finita? Co- t il nostro stesso ruolo nella cornice sa rimane dopo le celebrazioni dellEuropa e di un mondo di nuovi, dei 150 anni dellunit dItalia? grandi protagonisti politici ed econoE che destino aspetta il nostro mici. Speranza? Usare la nostra idenpaese? Se lo chiedono, in Pensare lIta- tit ricca e complessa, il nostro patrilia, due dei pi stimolanti intellettua- monio culturale e ideale per dare indili italiani, Ernesto Galli della Loggia cazioni a un mondo globalizzato alla e Aldo Schiavone, in un dialogo fitto ricerca di una diversa quadratura del e teso sulla storia cerchio tra benesantica e recente, sere, coesione sosapere che cosa abbiamo le epoche brillanti ciale e democrazia della democrazia e politica. Sapere alle spalle. e guardare del benessere ecocosa abbiamo alle avanti. memorie? ci gioca nomico, la svolspalle. E guardata degli anni Otre avanti. MemoGiorgio bocca, in una tanta, per arrivare rie? Ci gioca Giorintervista che ripercorre agli attuali tempi gio Bocca, in una di crisi, di laceraintervista a Mail corso della nostra storia zioni e di rischio ria Pace Ottieri e di un declino. Si Luca Mussella, La tesse una tela tra i poli estremi del- neve e il fuoco (libro pi dvd) ripercorla memoria da preservare (a Schiavone rendo il corso della storia italiana dal non piace la parola radici, gli uomini fascismo alla Resistenza (Giorgio era non sono alberi, ma persone in movi- giovane comandante partigiano), dalla mento) e del futuro da costruire. Si nascita della Repubblica al boom ecoanalizzano le mancate riforme (della nomico, dal terrorismo e dagli omicigiustizia, della scuola secondo criteri di mafiosi alla stagione di Berlusconi. di competenza e di merito, del welfa- Ricordi personali. Orgoglio provinciare non interamente incardinato sulla le (Bocca piemontese, di Cuneo). Atspesa pubblica), si discutono i limiti di mosfere di grandi giornali (LEuropeo, una societ in cui lascensore sociale si Il Giorno, la Repubblica), un Paese per fermato, le tradizionali composizioni corso in su e in gi dal nostro inviasociali sono state stravolte, la politica to, le contraddizioni, le miserie e gli mediocre non sa dare prospettive e gli sguardi febbrili di unItalia che camegoismi localistici mettono in difficol- bia. In peggio, in meglio? La felicit

daver vissuto si stempera nel sorriso amaro sul tempo presente. Sar che piemontese anche lui, Aldo Cazzullo, langarolo di Alba, ma vitalit e amarezza ricorrono pure tra pagine di La mia anima ovunque tu sia, il suo primo romanzo. Resistenza, anni Sessanta, giorni doggi, in una trama che connette lomicidio di un ricco produttore di vini, il mistero di un tesoro conteso tra partigiani, la memoria di una bella donna trucidata dai fascisti, lintreccio di passioni e tradimenti, politici e amorosi. Bella scrittura, scabra ed essenziale, con un naturale omaggio a Beppe Fenoglio. E gusto civile, nel cercare nel passato oscuro le radici di squilibri attuali. Gi, ecco una parola molto italiana: squilibrio. Ce ne sono dense tracce ne Il padrone, bel romanzo di Goffredo Parise, scritto a met degli anni Sessanta e da poco ripubblicato. Nella Milano del boom economico un ragazzo cerca strada, in una ditta dominata dalle nevrosi e dalle perversioni di un imprenditore che fa e disfa capricciosamente, impaniato a sua volta tra la crudelt familiare e il servilismo dei suoi dirigenti. Anche su quellItalia che costruiva ricchezza e successo, gravavano ombre dindividualismo estremo e scarso senso di comunit civile. Lezione per loggi.

in librEria pEnsando al passato


maria Pace ottieri luca musella la neve e il fuoco, Giorgio bocca si racconta (dvd pi libro), feltrinelli, 144 pagine, 14,90 euro aldo cazzullo la mia anima ovunque tu sia, mondadori, 128 pagine, 17 euro Goffredo Parise il padrone, adelphi, 268 pagine, 19 euro

rEcEnsioni
e. Galli della loggia aldo schiavone Pensare litalia, einaudi, 144 pagine, 10 euro

92 . IL MONDO 18 novembre 2011