Sei sulla pagina 1di 12

Piero Vereni

Storia della cultura Materiale


Modulo A
Anno accademico
2007/2008
Lezioni 1 e 2
Il concetto antropologico di cultura
• Per cultura gli antropologi intendono
l’insieme dei comportamenti, delle
pratiche, dei manufatti e di qualunque
altra cosa “prodotta” dall’uomo e dotata
di tre caratteristiche:
– 1. È appresa
– 2. È condivisa
– 3. Ha una componente di natura simbolica
La cultura è appresa

1. La cultura è appresa
• È quindi una forma si sapere che si
oppone al sapere innato. Gli studenti
citino qualche esempio di comportamento
innato.
• Cultura come sapere che NON si
trasmette per via biologica ma tramite
l’apprendimento
La cultura è appresa

Cultura come sapere appreso


Caratteristiche

• I tempi di mutamento della cultura sono


rapidissimi rispetto ai tempi biologici
• La trasmissione del sapere culturale è un
processo costante e sempre reversibile
• Il sapere culturale ammette variazione
intraspecie, il sapere biologico no
La cultura è appresa

Forme diverse di
insegnamento/apprendimento

• Apprendimento formale vs. informale


• Lunguistico vs. del corpo
• Combinazione dei precedenti
• Connotazione: Cultura Alta vs. bassa
• Il caso del sapere implicito
La cultura è condivisa

2. La cultura è condivisa
• Lingua
• Religione
• Usi e costumi
• Valori
• Fenotipo

• Inculturazione vs. acculturazione


La cultura è condivisa

La delimitazione culturale
• La differenziazione interna
– Genere sessuale
– Età
– Istruzione
– Reddito
• La nostalgia strutturale
– Un tempo la mia cultura era pura, ora si
è contaminata
La cultura è condivisa

Tempo e autenticità
• Il movimento spazio-temporale degli
elementi culturali (pratiche, oggetti,
valori, credenze) produce conformazioni
che sincronicamente chiamiamo culture.
• La cultura invece ci fa credere di essere
sempre quella, inamovibile, e di aver
subito solo di recente contaminazioni e
contatti (iconismo e naturalismo).
La cultura è simbolica

La cultura è simbolica
• Se la cultura è sapere appreso, la sua
trasmissione non può essere passiva
(teoria dell’ago ipodermico) e deve invece
essere partecipata da chi apprende.
• È quindi necessario un codice di
comunicazione tra chi insegna e chi
impara. Questo codice è il cuore della
cultura e ne costituisce la componente
semiotica
La cultura è simbolica

La semiotica
• La semiotica (o semantica) è la scienza che
studia i segni (semeiotikè [tèchne] in greco,
[arte dei] segni).
• L’antropologia culturale studia la cultura
(anche) come un sistema di segni
• Significante e significato
• “Teoria referenziale” e “teoria dell’uso”
del significato
La cultura è simbolica

Il significato

• Il significato di un segno è un altro segno


(rete semiotica = cultura)
• Il significato è pubblico e condiviso (non è
“nella testa” delle persone)
• Politica come lotta sul significato dei segni
L’antropologia e lo studio della
cultura

• L’antropologia è quindi quella scienza che


studia le specifiche reti semiotiche di una
cultura.
• Vedere le cose dal punto di vista dei nativi