You are on page 1of 1

J~-~ATTUALIT I, /

il cuore dei fatti

Il

!
Il

li

-Gli italiani sono sempre pi arrabbiati per i privilegi dei figli dei politici. Eppure seguire le orme di un genitore famoso e potente senza raccomandazioni si pu (e si deve). Ce lo racconta un medico
Gli italiani dei politici cominciano a non poterne pi. Stando a un sondaggio presentato la settimana scorsa a Ballar, il talk show di Giovanni Fioris in onda su RaiTre, oggi il 45 per cento degli elettori non saprebbe chi votare. Tra le ragioni di tanto "arrabbiato" disinteresse, anche i privilegi dei figli dei politici. Dopo Renzo Bossi (detto "il trota") entrato nel consiglio regionale della lombardia a soli 21 anni, la polemica non ha risparmiato Cristiano Di Pietro, "erede" di Antonio, prima consigliere provinciale a Campobasso, ora in lizza per la Regione Molise. E qualche battuta acida stata espressa anche nei confronti di Martina Veltroni e Giuiia D'Alema, figlie rispettivamente di Walter e Massimo, entrambe a New York, la prima in una prestigio sa scuola di cinema, la seconda nello staff di Diego Della Valle. Ma proprio sempre in discesa la vita dei "figli di"? Tutt'altro risponde Paolo Veronesi, 50enne figlio del noto oncologo Umberto. Mio pa- ti dre non mi ha mai spinto, anzi, quasi mi ha disin- ~ centivato. Penso non volesse esporsi a critiche, 8 visto che il nepotismo, nel nostro settore, un'abitudine diffusa. Oggi Paolo un medico affermato. Presidente della Fondazione Umberto Veronesi, docente universitario e direttore dell'unit di Chirurgia senologica integrata all'Istituto europeo di oncologia di Milano, nato da un'idea del padre. Da giovane mi sembrava davvero di dovere faticare pi degli altri. Studiavo per avere tutti 30 all'universit, quando mio pap neppure sapeva dei miei esami. Credo sia stato meglio, perch gli aiuti non meritati ti si rivoltano sempre contro. Oggi ammetto che il mio nome possa essere un vantaggio, ma il segreto che a questo associo vent'anni di esperienza e di studio. Cos vivo il fatto di essere il figlio di Vero. nesi con un sorriso. E nient'altro.
Adriano Lovera

l'
l' l'

II~:

l!! ;
i:

.,.11,

"

A sinistra, Umberto Veronesi, oncologo famosissimo e fondatore dello leo di Milano. A destra, il figlio Paolo, direttore dell'unit di Chirurgia senologica integrata dello stesso Istituto europeo di oncologia.

/<

G!JATALIANI USANO (SPRECANO?) LITRI AItGIORNO,GLI AMERI~ANI 600. TROpr~. "STOP WASTING WATER!" E LA PAROLA D'@RDINE DELLE GIORNATE EUROPEE CONTRO Lfo SPRECO - 2011, PROMOSSE DA LAST MINUTEAMARKET. APPUNTAMENTO IL 15 OTTOBRE AtBOI!OGNA CON UNA SERIE DI INIZIATIVE CHElR<lVATE SU WW.W.UNANNOCONTROLOSPREGO.Qt<G. (e.e.)

2B

!~ag.2-3 a paga29 La mia vita in bicicletta (ediciclo editore) di Margnerita


iHack. Racconta la sua infanzia e gli anni della scuola elementare.
46
DONNA MODERNA

5...olinull e ti interessa la storia di una scienziata straordinaria leggi da