Sei sulla pagina 1di 11

29 maggio ore 9.20: ..... i complotti inesistenti......

L'idea "complottista" del mondo, viene definita dagli psicoanalisti "paranoia". In


terreno nostro (quello della Borsa) significa ritenere che, una banda di figli di
mignotta (i Big Boys, Mediobanca, o altri della stessa "paranza"), spendano le loro
giornate scervellandosi sul come ..... "sodomizzarci con gusto" e "fotterci i denari".

Si tratta, com'è ovvio, di una "via di fuga" dell'Ego, che preferisce buttarla in
"macchinazione universale", piuttosto che accettare (di fronte a se stesso e di fronte
al mondo) l'ammissione di una o più sconfitte (col conseguente bruciore all'ano che
tali atti sadomaso lasciano nelle ..... vittime).

E' chiaro che i Big Boys ci sono e ci sono sempre stati, quindi ...... sono un dato del
problema (e lamentarsene è, semplicemente, una scusa infantile). Se vi "cogliete" a
farlo, potete stare certi che il vostro Ego vi sta conducendo alla rovina. Fermatevi
finché siete in tempo.

E allora la cricca .......??

Certo che c'è, ........ come ci sono tanti altri comitati d'affari (l'Opec, ad esempio) che
hanno lo scopo di sfruttare il loro enorme vantaggio competitiva sul resto di noi, e
farlo fruttare in "moneta sonante". Lamentarsene è semplicemente patetico. La
"cricca" c'è, c'è stata e ci sarà, indipendentemente dalle nostre lamentele (per dirla
in "vernacolare puro": se ne sbattono i ciufoli di noi e delle nostre lamentele).

Un conto è ammettere che (per quello che mi riguarda) non si è "scoperto" prima un
loro strumento operativo (il ciclo carta-oro), è un altro è lamentarsene, gridando al
complotto planetario (complotto di chi contro chi ....... se la "cricca" manco sa che
esisto?).

Conosco molti traders professionisti che, di fronte ad un errore, tirano fuori la storia
del "complotto" ...... e la sola cosa che mi sembra chiara di loro, è che dovrebbero
smettere di operare in proprio e, soprattutto, di dare consigli agli altri.

E' l'Ego che non vuole ammettere l'evidenza; e questo è già un buonissimo motivo
per smettere di fare trading e continuare a regalare denari a chi sa farlo.

Conosco, inoltre, moltissimi traders del tipo ..... mi spezzo ma non mi piego ...... che
non riescono ad accettare l'idea che il trading non fa per loro, e continuano a buttare
via denari con l'assurda pretesa che ...... prima o poi imparerò ......

Se uno non è portato a fare il trader, prima o poi ...... si rovinerà ...... punto e basta.

Prendete la professione di chirurgo (che, per i noti fatti, conosco benissimo) nella
quale si richiede (tra l'altro): indifferenza al sangue, pazienza, ed abilità nei lavori
manuali.

Personalmente sono indifferente al sangue, ma ho una scarsissima propensione ai


lavori manuali (e non sono paziente); ne consegue che, per quanto tempo possa
impegnarmi in quella professione, non sarò mai un buon chirurgo.

Devo sentirmi sminuito per questo?

Deve sentirsi sminuito uno che non ha le caratteristiche del trader?


Il 90% di coloro che non sa fare trading (e chi la sente come un'offesa, ha
certamente un problema di Ego) si "butta" nel trading di breve periodo (se non
intraday).

E' una follia evidentissima.

Consigliereste ad uno che ha problemi ad usare il cambio della macchina, un tragitto


cittadino oppure l'autostrada?

Ovviamente l'autostrada: si mette in quinta, sulla corsia più lenta, e (molto


probabilmente) arriva a destinazione.

La stessa cosa succede nel trading: se uno ha i patemi d'animo (o d'altro genere)
ogni volta che entra o esce, deve limitare (al massimo) le entrate e le uscite.

Mi sembra talmente evidente che, rimarcarlo, suona quasi come un offesa per
l'intelligenza di chi legge.

Quindi, il suo tipo di trading non può che essere a medio-lungo termine.

E allora perchè si butta sull'intraday?

...... Ottima domanda per l'ego.

Personalmente ho notevoli difficoltà a stare otto ore davanti ad un video e, quindi, mi


sarebbe impossibile fare trading intraday (o di breve periodo). Devo sentirmi
handicappato per questo? Manco per la capa.

Esattamente come non mi azzarderei a salire su un ring come facevo 30 anni fa; se
lo facessi ne scenderei (sicuramente) più scimunito di quello che correntemente
sono. Mi devo sentire menomato per questo?

Ognuno fa ciò che può e che sa fare.

Questo intendo quando vi invito ad interrogare il vostro Ego; e se scoprite di non


essere portati per quel tipo di trading che fate (o per il trading in generale) smettete
subito. Il non farlo, come sapete, può essere davvero doloroso.

Veniamo al dopo-predica, esaminando (mi riferisco all'azionario italiano) l'indicatore


di Larry Williams .........
.........che mostra un Testa e spalle non ancora concluso....... e l'indicatore relativo
alle "azioni" dei PDN........
........ che risponde in termini di accumulazione non ancora conclusa.

A meno di variante 4, oggi dovrebbe essere Short day........


........ e lo scenario di medio termine (stavolta sul Dax) dovrebbe essere come
sotto.......
....... mentre la correlazione Dax-S&P/Mib appare come sotto.
Poche novità sul dollaro........
........ e sul Bund.
Notizie flash:
La lectio magistralis dell'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ha compiuto il mir
hanno rotto gli indugi e riportato il giudizio sul merito del credito assegnato al Lingotto al livello
riconquistato a tutti gli effetti il "grado" di maggior solvibilità.

Il 30 aprile Fiat aveva riconquistato il livello dell'investment grade anche presso l'agenzia di val
L'indicazione odierna ha quindi un sapore tutto particolare: quello della rivincita. Come segnalan
agli investitori dando il là agli investimenti sul titolo da parte di alcuni grandi investitori istituzio

A suggellare questa quadratura del cerchio sono stati due fattori: il continuo miglioramento sott
di cui è stata capace l'azienda italiana nell'attuale contesto di mercato. Così mentre in America a
mettendo a frutto la strategia disegnata da Marchionne ha conquistato sempre maggiori quote d
prossimo passo sarà riavvare la produzione dell'Alfa Romeo entro la fine del 2010, primi 2011.

"Nel 2008 fino ad oggi Fiat ha continuato nel suo percorso di successo per ritrovare un profilo fi
l'indebolimento economico in alcuni mercati - riconosce l'esperto di Moody's Falk Frey - . La cap
finanziarie ancora forti è stato uno dei motivi principali della promozione del rating e del ritorno

Nessuna promozione da Moody's per quanto riguarda invece l'outlook mantenuto al livello stabi
attesa che i miglioramenti operativi" delle attività Fiat nell'auto" sono sostenibili e saranno acco
in particolare Iveco e Cnh, così come da un approccio bilanciato degli interessi di azionisti e obb