Sei sulla pagina 1di 29

GLI ANTICORPI

MONOCLONALI
DEFINIZIONE

Gli anticorpi monoclonali sono proteine che


rispondono ad un unico determinante
antigenico e, come tali sono altamente
specifiche.

Lo sviluppo di una tecnologia per la loro


produzione ha rivoluzionato l’immunologia e ha
avuto un impatto straordinario sia nella ricerca
che nella clinica.
Nel 1975 Kohler e Milstein per la prima volta
produssero una linea cellulare fondendo un linfocita
B normale, capace di rispondere ad un singolo
epitopo antigenico con una cellula B tumorale capace
di crescere indefinitamente in vitro.

Nel 1984 lo sviluppo di


questa linea ibrida
(IBRIDOMA) valse ai
due scienziati il premio
Nobel.
Anticorpi monoclonali
Produzione di anticorpi monoclonali
Come amplificare indefinitamente i
linfociti B specifici per un dato antigene e
selezionare un singolo clone secernente?
TOPO IMMUNIZZATO

CELLULE MILZA CELLULE DI MIELOMA


FUSIONE

SELEZIONE IBRIDI
POZZETTI POSITIVI

CLONAZIONE DELLE CELLULE

POZZETTI POSITIVI

(CLONAZIONE)

AMPLIFICAZIONE

PRODUZIONE
SU LARGA
SCALA
Come avviene la selezione degli
ibridomi?
TEST ELISA

1. Antigen
2. Antigen – antibody complex
3. Antigen – antibody complex + conjugate
4. Antigen – antibody complex + conjugate + substrate=
coloured product
TEST ELISA
Due modi per amplificare gli ibridomi
selezionati:
Coltura massiva in terreno Tumore in forma ascitica
specifico in topi singenici
…..utilizzo nella diagnostica
• Misurazione dei livelli di una proteina o di un
determinato farmaco nel siero;
• tipizzazione ematica o tissutale;

• identificazione di agenti infettivi;


• identificazione di marcatori tumorali specifici;
• identificazione di cellule specifiche coinvolte
nella risposta immunitaria;
• identificazione e determinazione della
concentrazione di determinati ormoni;
• utilizzo come traccianti nella
diagnostica per immagini.
…..utilizzo nella terapia
• L’elevata specificità conferisce loro vaste
potenzialità terapeutiche nella cura del cancro o
di altre patologie quali le malattie autoimmuni,
infettive e cardiovascolari.

• C’è stata una rivalutazione del loro impiego


nell’immunizzazione passiva come mezzo per
prevenire il rigetto post-trapianto.
Quali sono le limitazioni
all’utilizzo dei monoclonali in
terapia?
L’immunogenicità di questi anticorpi rimane
una delle limitazioni associate alla
somministrazione (HAMA= human anti-
mouse antibody):
l’efficacia terapeutica degli anticorpi
monoclonali murini viene drasticamente
diminuita a partire dalla seconda
somministrazione.
Evoluzione degli anticorpi monoclonali
Nomenclatura degli anticorpi ad uso terapeutico

 suffisso –momab per gli anticorpi murini


–ximab per gli anticorpi chimerici e
–umab per gli anticorpi umanizzati.
Evoluzione degli anticorpi monoclonali
Meccanismi di azione degli anticorpi
monoclonali in clinica

ADCC: citotossicità cellulare anticorpo-dipendente


Meccanismi di azione degli anticorpi
monoclonali in clinica

CDC: citotossicità
complemento-dipendente

Inibizione della
trasduzione del segnale
anticorpo-mediata
Strategie per potenziare la risposta anticorpale
(anticorpi coniugati)