Sei sulla pagina 1di 1

L’altra scienza

Sulle proprietà endocroniche


della tiotimolina risublimata

I
di Dario Bressanini saac Asimov è noto come autore di fantascien- così facilmente, e rimaneva ostinatamente solida. Si
za, ma non molti sanno che ha inventato una poneva allora il problema di capire come la tiotimo-
molecola che ancora oggi, a più di 50 anni di lina potesse «sapere» in anticipo se l’acqua sarebbe
distanza, viene a volte citata nella letteratura stata aggiunta o no. Inoltre, come in ogni articolo
scientifica. Nulla di sorprendente: se non fosse scientifico, Asimov citava precedenti studi sulla
che la molecola è immaginaria. tiotimolina, quali Determinismo e libero arbitrio:
Nel 1947 Asimov, che aveva già pubblicato con applicazione della solubilità della tiotimolina alla
successo numerosi racconti, si preparava alla stesu- dialettica marxista, e Iniziativa e determinazione:
ra della tesi di dottorato sono influenzate dalla dieta? Come dimostrato da
in chimica alla Colum- esperimenti sulla solubilità della tiotimolina.
bia University. Ma, co- Asimov propose l’articolo alla rivista «Astoun-
me amava raccontare, ding Science Fiction», ma a patto che lo pubblicasse
dopo anni passati a cer- sotto falso nome, poiché temeva che la commissio-
care di scrivere in modo ne esaminatrice della sua tesi giudicasse male un
chiaro e semplice, teme- racconto che prendeva in giro la ricerca chimica. Il
va di non riuscire a usa- pezzo ebbe molto successo, e ci fu anche chi lo pre-
re lo stile «pomposo e se sul serio, presentandosi alla biblioteca pubblica di
involuto» di una tesi di New York alla ricerca degli articoli citati.
dottorato. In laboratorio Poi venne il giorno dell’esame di dottorato. E
Asimov studiava la ve- dopo un’ora di domande sull’argomento della tesi
locità di reazione di un (che, per la cronaca, era: Cinetica della reazione di
enzima, e più volte al inattivazione della tirosinasi durante la sua catalisi
giorno doveva sciogliere della reazione di ossidazione aerobica del catecolo),
in acqua del catecolo, un professore chiese: «Signor Asimov, ci dica qual-
una sostanza particolar- che cosa sulle proprietà termodinamiche della tioti-
mente solubile. molina». Il direttore della rivista non aveva mante-
Osservandone i cri- nuto i patti, e il finto articolo era stato pubblicato
stalli dissolversi istanta- senza pseudonimo. Fortunatamente, ai membri
neamente a contatto della commissione non mancava il senso dell’umo-
con l’acqua, Asimov rismo, e dopo alcuni minuti di discussione, arrivò il
pensò che se il catecolo sospirato: «Congratulazioni, Dottor Asimov».
fosse stato ancora più In seguito, il finto articolo ebbe una diffusione
solubile avrebbe addirit- straordinaria in campo scientifico. Vari scienziati si
tura potuto sciogliersi divertirono a speculare sulle possibili applicazioni
LA FANTOMATICA prima del contatto con l’acqua. Nacque così l’idea della tiotimolina nei campi più svariati, e ancora
MOLECOLA di scrivere un finto articolo, identico nella forma a oggi è possibile imbattersi in articoli che descrivo-
inventata da Isaac un normale lavoro scientifico, sulle proprietà di no recenti scoperte su questa sostanza. Asimov
Asimov mentre una molecola dalla solubilità così elevata da scio- stesso descrisse in tre racconti le applicazioni della
preparava la sua tesi gliersi prima del contatto con l’acqua. La redazione tiotimolina ai viaggi interstellari e alla ricerca psi-
di dottorato in chimica del finto articolo Le proprietà endocroniche della chiatrica. La molecola infatti, poteva misurare il
aveva la proprietà tiotimolina risublimata sarebbe stato un ottimo e- grado di «motivazione» di una persona nell’atto di
di sciogliersi prima sercizio di «scrittura pomposa e involuta». versare l’acqua. Nasceva così la «motivazionome-
di entrare in contatto Il risultato è un capolavoro di satira scientifica. tria», uno dei cui risultati più importanti era che in-
con l’acqua grazie Tra grafici fasulli e tabelle di tempi di soluzione ne- dividui con doppia personalità scioglievano solo
a legami chimici gativi, Asimov descrive anche l’endocronometro, e metà della sostanza.
che si estendevano cioè l’apparecchio utilizzato per studiare le proprietà Asimov svelò anche l’origine delle proprietà en-
nello spazio-tempo. della misteriosa molecola, che poneva quesiti fon- docroniche della tiotimolina: i suoi legami chimici
damentali anche di tipo psicologico e filosofico. Il erano così contorti e sottoposti a tensione che non
fatto che la sostanza si sciogliesse prima dell’ag- riuscivano a dispiegarsi nello spazio tridimensiona-
giunta del liquido aveva spinto a tentare di ingan- le, ma si estendevano nello spazio-tempo un po’ nel
narla, evitando di aggiungere l’acqua dopo la lique- futuro. Giusto quel che bastava alla molecola per
fazione. Ma la tiotimolina non si faceva ingannare capire se doveva iniziare a sciogliersi nel presente.

www.lescienze.it 133